Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
L'impianto di ketamina - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    L'impianto di ketamina

    Share

    lupocerviero
    Puppologo

    Numero di messaggi : 6433
    Data d'iscrizione : 2011-02-22

    Re: L'impianto di ketamina

    Post  lupocerviero on Mon Feb 06, 2012 10:41 pm

    aspetto un commentino del discofilo! Laughing

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31502
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: L'impianto di ketamina

    Post  Massimo on Mon Feb 06, 2012 11:03 pm

    ketamina wrote:Ho comprato e continuo a comprare vinile ovunque mi trovi...ma l'avvento di ebay ha facilitato di molto la ricerca....l'importante è essere sempre curiosi e non fossilizzarsi solo sulle cose conosciute...l'impianto poi diventa solo un mezzo per tradurre il tutto in emozioni....
    Come si fa a non quotarti


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

    decdec
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 232
    Data d'iscrizione : 2010-05-16
    Età : 56
    Località : Portici

    Re: L'impianto di ketamina

    Post  decdec on Mon Feb 06, 2012 11:12 pm

    Complimenti per l'impianto ma, soprattutto, per i diecimila dischi... Rolling Eyes

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4693
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: L'impianto di ketamina

    Post  pepe57 on Tue Feb 07, 2012 1:36 am

    ketamina wrote:..........
    Oltre al Pierre Lurnè sl5 e al Goldmund T3F ho anche l'Audiomeca Septum per montare la Ikeda...quello che mi piacerebbe sapere se queste testine hanno nella naturalezza la loro arma vincente e a quanto escono (mV)....si trovano dati discordanti sul web..
    Grazie


    0,18 mV/5cm/s cedevolezza dai 5 ai 6cu/1000 Hertz (hai letto bene, 1000 non 100 hertz) a seconda dei modelli ( i + recenti sono a 6 e leggono mediamente a pesi da 1,5 a 2,5 grammi, le "vecchie" dai 2 ai 3 grammi).
    Secondo me:
    L' audiomeca, pur avendo una massa accettabile (pur se non ideale per quella testina), non credo possa andare bene, in quanto è un unipivot (per di più non fra i più sensibili), come avevo scritto, meglio un braccio dinamico a cuscinetti o anche non dinamico, ma sensibilissimo.
    Su un braccio unipivot, il rischio di continua microscillazione laterale da unipivot (su una testina tradizionale, ininfluente) unito ad una relativa sensibilità, qui potrebbe essere un disastro.
    La filosofia sullo smorzamento delle vibrazioni e sulla simmetricità inerziale dell' audiomeca (se uno è d' accordo con questa) sarebbe vanificata da questo problema (un Wilson B andrebbe già meglio pur avendo massa a 9 grammi).
    sunny
    Pietro

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: L'impianto di ketamina

    Post  matley on Tue Feb 07, 2012 1:51 am

    azzz...colplimentoni... cheers cheers cheers cheers

    ketamina..
    l'unica cosa uguale... santa
    è la macchina lavadischi...e non è poco..


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    ketamina
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 55
    Data d'iscrizione : 2012-01-05

    Re: L'impianto di ketamina

    Post  ketamina on Tue Feb 07, 2012 8:27 am

    Rispondendo a Pietro,sempre preciso e competente nelle sue argomentazioni......sono completamente concorde con la sua disamina e penso che l'eventuale candidato, tra i tre bracci, a montare l'Ikeda potrebbe essere il T3f,che si comporta più da imperniato,anche se su carrello,mentre l'SL5 è anch'esso un tangenziale su carrello ma può oscillare parzialmente lateralmente (falso unipivot);apparentemente l'SL5 era nato come progetto piu' economico e quindi semplificato rispetto al fratellone T3......ma a volte le cose semplici vanno meglio di quelle complesse.....poi con le modifiche effettuate a livello della sua alimentazione (potenziata),del cablaggio,delle alimentazioni della base (doppia,di cui una dedicata escusivamente per il controllo del motore e l'altra per alimentare solo i circuiti del J4).......era questo il progetto di base della coppia J4/SL5 ideato dal genio di Pierre Lurnè e Yves Bernard Andre'....che poi per motivi commerciali(per limitarne i costi) uscì sul mercato molto semplificato....delle testine Ikeda mi interesserebbe l'ultima nata (2011)...la 9TT,poichè esce a 0,2 mV,almeno così ho trovato in rete e quindi non devo spremere i finali....

    ketamina
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 55
    Data d'iscrizione : 2012-01-05

    risposta per Matley

    Post  ketamina on Tue Feb 07, 2012 8:36 am

    La lavadischi è una VPI HW 17, che svolge discretamente il suo lavoro ,anche se l'aspirazione (che poi è la fase più importante ) la gradirei migliore....non so come vada l'ultimo modello VPI, dove dovrebbero avere implementato tale fase....forse la Loricraft sul parametro aspirazione,passando singolarmente su ogni solco,come un normale braccio,da migliori risultati.Certo che con la VPI, se uno deve lavare molti dischi al giorno, ci impiega molto meno tempo....quindi un negozio,ad esempio, si sbriga molto prima...

    Quakee
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 151
    Data d'iscrizione : 2010-06-05
    Località : Verona

    Re: L'impianto di ketamina

    Post  Quakee on Tue Feb 07, 2012 1:11 pm

    Ed io che mi stavo convincendo di presentare il mio impiantino...

    Con 10.000 Lp's quanti ne hai comprato che già avevi?

    ketamina
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 55
    Data d'iscrizione : 2012-01-05

    Re: L'impianto di ketamina

    Post  ketamina on Tue Feb 07, 2012 1:22 pm

    Ho un'ottima memoria fotografica....per cui di doppioni casuali ne ho pochi....doppi, perchè comperati intenzionalmente, si.....ci sono i preferiti che vengono ascoltati più volte...per cui si usurano...quindi mi tengo delle copie per la vecchiaia....

    Mr. wlg
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3832
    Data d'iscrizione : 2010-03-10
    Età : 50
    Località : Prov. Milano

    Re: L'impianto di ketamina

    Post  Mr. wlg on Tue Feb 07, 2012 5:07 pm

    ketamina wrote:
    -software: più di 10.000 LP



    _________________
    Silvio Wlg

    Dopo la passione c'è la follia....!!!!!!!!!!!!!

    Mr. wlg
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3832
    Data d'iscrizione : 2010-03-10
    Età : 50
    Località : Prov. Milano

    Re: L'impianto di ketamina

    Post  Mr. wlg on Tue Feb 07, 2012 5:09 pm

    Beh... a parte i 10.000 Vinili non posso fare altro che associarmi ai complimenti che ti hanno fatto Tutti

    Sembri più un rivenditore che un Audiofilo sunny

    Quanta bella roba

    Tutto bello applausi cheers applausi cheers


    _________________
    Silvio Wlg

    Dopo la passione c'è la follia....!!!!!!!!!!!!!

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: L'impianto di ketamina

    Post  matley on Tue Feb 07, 2012 5:49 pm

    ketamina wrote:La lavadischi è una VPI HW 17, che svolge discretamente il suo lavoro ,anche se l'aspirazione (che poi è la fase più importante ) la gradirei migliore....non so come vada l'ultimo modello VPI, dove dovrebbero avere implementato tale fase....forse la Loricraft sul parametro aspirazione,passando singolarmente su ogni solco,come un normale braccio,da migliori risultati.Certo che con la VPI, se uno deve lavare molti dischi al giorno, ci impiega molto meno tempo....quindi un negozio,ad esempio, si sbriga molto prima...


    non riscontro questo problema...semmai è abbastanza rumorosa...ma il disco (almeno la mia) lo restituisce perfetto!!!







    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: L'impianto di ketamina

    Post  pluto on Tue Feb 07, 2012 6:11 pm

    matley wrote:


    non riscontro questo problema...semmai è abbastanza rumorosa...ma il disco (almeno la mia) lo restituisce perfetto!!!


    Io ho la 17,5 e sono d'accordo con il cagnolone che ride. Magari c'è da registrare qualcosina, la guarnizione o il tubetto che aspira....

    ketamina
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 55
    Data d'iscrizione : 2012-01-05

    Re: L'impianto di ketamina

    Post  ketamina on Tue Feb 07, 2012 6:53 pm

    Forse sono io troppo perfezionista....comunque ricontrollerò le regolazioni

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4693
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: L'impianto di ketamina

    Post  pepe57 on Tue Feb 07, 2012 11:20 pm

    Beh io credo che Keith Monks prima, e Loricraft dopo siano di gran lunga le due migliori che io abbia mai usato.
    Il disco quando esce...pare nuovo.
    sunny
    Pietro

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4693
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: L'impianto di ketamina

    Post  pepe57 on Tue Feb 07, 2012 11:21 pm

    ketamina wrote:.............delle testine Ikeda mi interesserebbe l'ultima nata (2011)...la 9TT,poichè esce a 0,2 mV,almeno così ho trovato in rete e quindi non devo spremere i finali....
    In che senso non devi spremere i finali se la testina esce a 0,2 mV?

    Pietro
    sunny

    ketamina
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 55
    Data d'iscrizione : 2012-01-05

    Re: L'impianto di ketamina

    Post  ketamina on Wed Feb 08, 2012 8:14 am

    pepe57 wrote:
    In che senso non devi spremere i finali se la testina esce a 0,2 mV?

    Pietro
    sunny

    A causa dell'efficienza delle Quad.....quest'aspetto lo avevo spiegato precedentemente...nel senso che l'abbinamento ESL con i finali Audio Tekne TM-9502,nonostante l'apparente contrasto dei dati elettrici che entrano in gioco,non mi dà problemi all'ascolto, a patto di non usare testine con uscita inferiore a 0,1 mV...ma non perchè il pre phono non sia in grado di amplificare tali bassi segnali...anzi...infatti al momento che sto ascoltando con i monovia di Imai (93 Db di efficienza),in attesa di riavere le mie Crosby (in fase di pesanti modifiche), e con la sua testina (0,1 mV) ....nessun problema di volume nè di impatto sonoro nè di rumore di fondo.......purtroppo del suono delle ESL non riesco a fare a meno...pur conscio dei loro difetti...ho provato innumerevoli altri diffusori...ma nessuno mi ripropone la musica come fanno loro....ormai sono quasi 20 anni che mi fanno compagnia !

    Marcob
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 423
    Data d'iscrizione : 2010-03-19

    Re: L'impianto di ketamina

    Post  Marcob on Fri Feb 10, 2012 8:19 am

    salve,

    aggiungo i miei sinceri complimenti per l'incredibile impianto e raccolta di dischi... tre giradischi un progettista... due su tre li conosco, il Belldonna solo visto in foto... ascoltarlo deve essere una esperienza... almeno cosi mi dicono... è cosi ?

    sunny sunny

    Marco

    ketamina
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 55
    Data d'iscrizione : 2012-01-05

    Re: L'impianto di ketamina

    Post  ketamina on Fri Feb 10, 2012 9:33 am

    Marcob wrote:salve,

    aggiungo i miei sinceri complimenti per l'incredibile impianto e raccolta di dischi... tre giradischi un progettista... due su tre li conosco, il Belldonna solo visto in foto... ascoltarlo deve essere una esperienza... almeno cosi mi dicono... è cosi ?

    sunny sunny

    Marco
    Quando tanti anni fa,insoddisfatto del mio setup analogico,dopo prove ripetute con diverse tipologie di giradischi, feci il mio primo approccio con un progetto di Pierre Lurnè....incuriosito soprattutto dalla sua storia di fisico e dai suoi concetti,che ha portato avanti nel tempo:il concetto di massa pura,l'elissoide d'inerzia,la conservazione dell'energia etc....dissi"ecco qui ci siamo"..."questa è la mia strada"....così arrivò l'Audiomeca J4 con il suo braccio Sl5;poi arrivarono le prime modifiche,che vi ho già decritto.....poi, documentandomi sulla storia di Pierre Lurnè, sono andato alla ricerca dei suoi altri progetti,,,ecco quindi Goldmund...infine l'ultima sua fatica: il Belladonna e il Septum...dove ha riassunto tutti i suoi progetti e teorie, senza limitazioni commerciali o di costi.
    Come suona ?
    Come sempre,dico che parlare del suono è molto difficile..ogni apparecchio è inserito in una catena....ognuno di noi è imbevuto di preconcetti..ha i suoi gusti..le proprie tendenze derivanti da cultura,storia,esperienze etc.....per cui quello che piace a me non piace ad un altro e viceversa.....ma di fronte ai suoi progetti e,a maggior ragione con il Belladonna e Septum,si rimane esterefatti per il risultato sonoro...
    Ad ogni modo sono in attesa di eseguire degli upgrading,tra cui montare il T3f assieme al Septum,sulla base del Belladonna e di trovare due testine ad hoc....poi potrò essere più preciso nella descrizione del suo suono.

    bigstone
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 215
    Data d'iscrizione : 2011-11-21
    Età : 41

    Re: L'impianto di ketamina

    Post  bigstone on Fri Feb 10, 2012 12:54 pm

    cheers cheers cheers
    Chissà se un giorno avrò almeno la metà dei tuoi vinili, bellissima la sezione analogica

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4693
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: L'impianto di ketamina

    Post  pepe57 on Sun Feb 12, 2012 2:39 pm

    ketamina wrote:

    A causa dell'efficienza delle Quad.....quest'aspetto lo avevo spiegato precedentemente...nel senso che l'abbinamento ESL con i finali Audio Tekne TM-9502,nonostante l'apparente contrasto dei dati elettrici che entrano in gioco,non mi dà problemi all'ascolto, a patto di non usare testine con uscita inferiore a 0,1 mV...ma non perchè il pre phono non sia in grado di amplificare tali bassi segnali...anzi...infatti al momento che sto ascoltando con i monovia di Imai (93 Db di efficienza),in attesa di riavere le mie Crosby (in fase di pesanti modifiche), e con la sua testina (0,1 mV) ....nessun problema di volume nè di impatto sonoro nè di rumore di fondo.......purtroppo del suono delle ESL non riesco a fare a meno...pur conscio dei loro difetti...ho provato innumerevoli altri diffusori...ma nessuno mi ripropone la musica come fanno loro....ormai sono quasi 20 anni che mi fanno compagnia !

    C'è qualcosa che non mi è chiaro però.
    Se il segnale della testina è elevata dal pre ad un livello tale che il finale riesce ad arrivare alla saturazione con le casse AT (cioè porta il finale ad erogare tutto il suo wattaggio durante i pieni con volume adeguato, cosa che avverrà indipendentemente dal carico imposto) per quale motivo, con un altra cassa servirebbe una testina che esce più alta?
    Il finale sta già erogando tutta la potenza di cui è capace già con la prima testina...
    A meno che in effetti questo non avvenga (ma visto che la testina AT, se ben ricordo, esce a 0,1 mV ed il pre AT phono è fatto per questa testina, giustamente immagino che la possa "tirare" benissimo).
    Non è che una testina che esce con maggior voltaggio in realtà, ti sembra che funzioni meglio in quanto porta i finali oltre la loro soglia di saturazione e gli permette di erogare, ad esempio, diversi watt in più ma distorti (che so, se gli 11 watt sono misurati con 1% di distorsione, con una testina molto + energica, ne riesce ad emettere 25 di watt ma con 5% di distorsione?).
    Hai provato a misurare l' uscita ai morsetti con un tester?
    Ciao!
    Pietro
    sunny

    ketamina
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 55
    Data d'iscrizione : 2012-01-05

    Re: L'impianto di ketamina

    Post  ketamina on Sun Feb 12, 2012 3:38 pm

    Caro Pietro,io posso anche sbagliare nelle mie argomentazioni,visto che non sono un tecnico,ma quello che succede, per riassumere, è che nell'impianto full Audio Tekne, eccetto i diffusori,cioè le Quad-Crosby, quando ascolto la musica tramite il giradischi, su cui è montata la Transfiguration Orpheus o la Temper Supreme, non riscontro problemi nè di saturazione nè di impatto sonoro deficitario.....certo che non mi devo mettere un copricapo ,pena la spettinatura.....ma non mi interessano volumi da stadio....non avrei di certo scelto tali elettroniche.
    Se invece, nello stesso impianto, è collegata, invece, la testina di Imai, devo agire sulle manopole del volume del pre TFA-9501 con più decisione (ho comunque due possibilità..essendoci due potenziometri-attenuatori a trasformatori ,uno,in entrata, che quadagna 6 Db,l'altro,in uscita,che guadagna 2 Db)...ma il risultato finale è meno brillante....nel senso che l'impatto sonoro ottenuto è a un livello più basso....ma non vi sono problemi di saturazione;se invece collego i monovia Audio Tekne nessun problema con entrambi le testine.
    Non ho mai provato ad collegare un tester all'uscita...


    Last edited by ketamina on Sun Feb 12, 2012 6:25 pm; edited 1 time in total

    JUSTINO
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 931
    Data d'iscrizione : 2010-01-05
    Località : TORINO

    Re: L'impianto di ketamina

    Post  JUSTINO on Sun Feb 12, 2012 3:40 pm

    Ketamina,
    a parte l'impianto,che definirei scherzosamente scandaloso...tanto è la sua caratura...
    vorrei fare un O.T. per chiederti cosa c' è scritto su quel manifesto dietro il gira...

    ketamina
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 55
    Data d'iscrizione : 2012-01-05

    Re: L'impianto di ketamina

    Post  ketamina on Sun Feb 12, 2012 3:51 pm

    JUSTINO wrote:Ketamina,
    a parte l'impianto,che definirei scherzosamente scandaloso...tanto è la sua caratura...
    vorrei fare un O.T. per chiederti cosa c' è scritto su quel manifesto dietro il gira...

    E' un regalo di un caro amico.....riporta il testo di una canzone di De Andrè /Fossati.."Smisurata Preghiera"...una nostra comune passione...

    ketamina
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 55
    Data d'iscrizione : 2012-01-05

    Audiomeca Belladonna +Septum in fase di montaggio

    Post  ketamina on Mon Feb 13, 2012 9:08 am


    ketamina
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 55
    Data d'iscrizione : 2012-01-05

    Audiomeca Belladonna +Septum in fase di montaggio

    Post  ketamina on Mon Feb 13, 2012 9:09 am


      Current date/time is Sat Dec 10, 2016 3:38 pm