Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Diffusori bookself per impianto REGA
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Diffusori bookself per impianto REGA

    Share

    Cascata
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 19
    Data d'iscrizione : 2012-02-12

    Diffusori bookself per impianto REGA

    Post  Cascata on Sun Feb 12, 2012 11:08 am

    Buongiorno a tutti.
    Avrei bisogno di un vostro consiglio per il mio nuovo impianto stereo, cosi' composto: amp. Rega Brio R e lettore CD Rega Brio Apollo.
    Dovrei scegliere i diffusori per questo sistema, considerate che saranno posizionati su di un mobile da soggiorno alto circa 55cm, a poco piu' di 1 mt un diff. dall'altro ed a 10 max 15 cm dalla parete di fondo.
    Io ho ascoltato con questo impianto con dei B&W 685 (mi pare) ed il risultato non mi e' sembrato male ma, siccome l'ascolto e' stato fugace per motivi che non sto qui' a spiegare, non ho la certezza della corretta sinergia tra questi componenti. L'unica cosa che mi sembra di aver notato e' che in certe incisioni (mi pare fosse o Pink Floid) gli acuti potessero essere leggermente fastidiosi in qualche passaggio.
    Il mio target e' un paio di diffusori bookself alti meno di 40 cm, con prezzo scontato non superiore ai 900 Euro, ben suonanti ed equilibrati nel complesso, con voci ed acuti non fastidiosi ma completi (nei limiti del possibile) ed una capacita' di riprodurre senza problemi i vari generi musicali: dal pop al rock alla classica.... ed anche un po' di disco music... per diletto
    Avrei gia' in mente alcuni diffusori ma, non avendoli ascoltati personalmente tutti, potrei solo citarli e non vorrei influenzare i vostri preziosi pareri. Per questo motivo no li citero' Neutral
    La mia idea di base e' arrivare a considerare una rosa di 2 o al max 3 coppie di diffusori bookself basandomi sui vostri consigli, per poi proporli al negoziante ascoltandoli con il mio impianto Rega ed i miei CD.

    Grazie a tutti.

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: Diffusori bookself per impianto REGA

    Post  Testini Ugo on Sun Feb 12, 2012 11:18 am

    Senza minimo dubbio Opera Audio Loudspeaker modello Opera Prima, 950 Euro scontatissimi in negozio, una favola, per avere di più devi salire a 1500 Euro.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    regioweb
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 313
    Data d'iscrizione : 2009-02-20
    Località : Reggio Emilia

    Re: Diffusori bookself per impianto REGA

    Post  regioweb on Sun Feb 12, 2012 2:35 pm

    ...per un certo periodo avevo in soggiorno una coppia di DM302 (accordo reflex frontale), che suonavano appoggiate su di una panca bassa che faceva anche da portaTv ecc...

    ...un giorno, più per curiosità che altro, ho provato a posizionarle su una coppia di stand (normalissimi solidsteel) correttamente posizionati rispetto al punto di ascolto e alla parete posteriore: ebbene, con questo piccolo accorgimento i brutti anatroccoli si sono trasformati in cigni - diciamo germani reali va, non esageriamo... - con il suono che non era più impastato come prima, i bassi finalmente articolati e puliti dalle fastidiose code che il vecchio posizionamento comportava, una scena acustica e una tridimensionalità finalmente credibili...

    ...tradotto: se pensi di poter utilizzare questo sistema durante gli ascolti, ti consiglio caldamente di destinare una parte del budget all'acquisto di una buona coppia di stand (che riporrai in un angolo della stanza ad impianto spento dopo aver parcheggiato i diffusori sul mobile del soggiorno), altrimenti forse non ti conviene spendere più di tanto visto che il risultato sonico sarebbe ampiamente sotto alle vere potenzialità dei tuoi nuovi diffusori...

    Regio

    P.S. gironzolando tra i vari mercatini ho notato una coppia di minidiffusori Rega, praticamente regalati, che probabilmente con i tuoi componenti farebbero scopa...;-)

    Cascata
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 19
    Data d'iscrizione : 2012-02-12

    Re: Diffusori bookself per impianto REGA

    Post  Cascata on Sun Feb 12, 2012 2:55 pm

    Il tuo consiglio e' molto saggio, il posizionamento non felicissimo non giustifica una spesa di un certo tipo. Al momento i diffusori andranno, per forza di cose, alloggiati sul ripiano del mobile del soggiorno e pensavo di isolarli un minimo mettendo, sotto a qualsiasi modello acquisti, dei piedini in materiale piu' possibile antirisonante. Il mio difetto e' che tendo sempre ad avere un occhio per il futuro e cmq ho il pallino di prendere sempre, nei limiti di budget di spesa, qualcosa il piu' possibile di qualita'.
    Delle Rega RS1(credo ti riferissi a queste) ho sentito parlar bene, ma ho paura abbiano il woofer decisamente troppo piccolo. Non so fino a che punto la sinergia con i componenti da me posseduti ed il posizionamento dei diffusori in ambiente, possano sopperire alle dimensioni di detto altoparlante.

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: Diffusori bookself per impianto REGA

    Post  Fausto on Sun Feb 12, 2012 4:00 pm

    regioweb wrote:...per un certo periodo avevo in soggiorno una coppia di DM302 (accordo reflex frontale), che suonavano appoggiate su di una panca bassa che faceva anche da portaTv ecc...

    ...un giorno, più per curiosità che altro, ho provato a posizionarle su una coppia di stand (normalissimi solidsteel) correttamente posizionati rispetto al punto di ascolto e alla parete posteriore: ebbene, con questo piccolo accorgimento i brutti anatroccoli si sono trasformati in cigni - diciamo germani reali va, non esageriamo... - con il suono che non era più impastato come prima, i bassi finalmente articolati e puliti dalle fastidiose code che il vecchio posizionamento comportava, una scena acustica e una tridimensionalità finalmente credibili...

    ...tradotto: se pensi di poter utilizzare questo sistema durante gli ascolti, ti consiglio caldamente di destinare una parte del budget all'acquisto di una buona coppia di stand (che riporrai in un angolo della stanza ad impianto spento dopo aver parcheggiato i diffusori sul mobile del soggiorno), altrimenti forse non ti conviene spendere più di tanto visto che il risultato sonico sarebbe ampiamente sotto alle vere potenzialità dei tuoi nuovi diffusori...

    Regio

    P.S. gironzolando tra i vari mercatini ho notato una coppia di minidiffusori Rega, praticamente regalati, che probabilmente con i tuoi componenti farebbero scopa...;-)

    In effetti spesso questo genere di "sacrificio" spesso regala una soddisfazione all'ascolto ineguagliabile con diffusori posizionati su di un mobile.
    Prova a considerare questa soluzione, magari un po' scomoda, ma sicuramente appagante.
    sunny sunny sunny

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: Diffusori bookself per impianto REGA

    Post  Testini Ugo on Sun Feb 12, 2012 10:10 pm

    Cascata wrote:Il tuo consiglio e' molto saggio, il posizionamento non felicissimo non giustifica una spesa di un certo tipo. Al momento i diffusori andranno, per forza di cose, alloggiati sul ripiano del mobile del soggiorno e pensavo di isolarli un minimo mettendo, sotto a qualsiasi modello acquisti, dei piedini in materiale piu' possibile antirisonante. Il mio difetto e' che tendo sempre ad avere un occhio per il futuro e cmq ho il pallino di prendere sempre, nei limiti di budget di spesa, qualcosa il piu' possibile di qualita'.
    Delle Rega RS1(credo ti riferissi a queste) ho sentito parlar bene, ma ho paura abbiano il woofer decisamente troppo piccolo. Non so fino a che punto la sinergia con i componenti da me posseduti ed il posizionamento dei diffusori in ambiente, possano sopperire alle dimensioni di detto altoparlante.

    A maggior ragione, devi valutare un diffusore bookshelf con reflex anteriore, se devi posizionerlo su di uno scaffale, vista quindi il ridotto spazio che intercorrerà tra la cassa stessa e la parete; quindi restano perfette le Opera Audio mod. Opera Prima, per quanto riguarda poi l'isolamento, ti consiglio due belle fette di marmo alte il giusto tanto da far raggiungere l'altezza perfette ai diffusori e sotto ci piazzi tre piedini omnicronici per cassa, tipo quelli venduti da Audiocostruzioni.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Cascata
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 19
    Data d'iscrizione : 2012-02-12

    Re: Diffusori bookself per impianto REGA

    Post  Cascata on Sun Feb 12, 2012 10:19 pm

    Si, e sotto mia moglie ci piazza me assieme al carteggio della separazione Cmq prendo per buono il consiglio del diffusore e dei piedini cheers

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: Diffusori bookself per impianto REGA

    Post  Testini Ugo on Sun Feb 12, 2012 10:21 pm

    Ricorda: l'unico motivo per non andare contro alla moglie per la propria passione audiofila, è che essa sia di famiglia ricca, ricchissima, magari con babbo anziano e cardipatico........ affraid Scherzo, ovviamnete... Embarassed


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    matte
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1386
    Data d'iscrizione : 2010-02-02
    Età : 40
    Località : Pisa

    Re: Diffusori bookself per impianto REGA

    Post  matte on Mon Feb 13, 2012 9:07 am

    ProAC studio 110 sunny sunny


    _________________

    Cascata
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 19
    Data d'iscrizione : 2012-02-12

    Re: Diffusori bookself per impianto REGA

    Post  Cascata on Mon Feb 13, 2012 12:22 pm

    Testini Ugo wrote:Ricorda: l'unico motivo per non andare contro alla moglie per la propria passione audiofila, è che essa sia di famiglia ricca, ricchissima, magari con babbo anziano e cardipatico........ affraid Scherzo, ovviamnete... Embarassed

    Con mia moglie salto a pie' pari il lato economico e mi tengo quello del suocero con problemi di salute ... pero' la amo Embarassed

    Cascata
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 19
    Data d'iscrizione : 2012-02-12

    Re: Diffusori bookself per impianto REGA

    Post  Cascata on Mon Feb 13, 2012 8:54 pm

    Da tutte le osservazioni sto desumendo questi modelli, orientandomi sulla linearita' del diffusore (presunta perche' non li conosco) e su due differenti fasce di prezzo:

    (meno costose)
    Castle Knight 2 90 db 8 ohm (sembrano di qualita')
    Rega Rs1
    (british sound, quindi credo sinergico col REGA)

    (piu' costose)
    Opera Prima
    XTZ 99.26 MKII Piano (mi intrigano un sacco, per favore date opinione)
    http://shop.xtz.se/bild-ljud/hogtalare/stativ/satellit/XTZ-99.26-Piano-Black?stat=1

    Le Opera sono italiane e sono belle... e sono anche le piu' costose. Le XTZ mi intrigano sia per l'estetica che per i componenti utilizzati. Inoltre mi pare un brand serio vista la politica del sito del costruttore che da 3 settimane per ascoltarle a casa propria e, se il cliente non e' soddisfatto, le rispedisce e viene rimborsato del capitale. Cmq m'intriga!
    Delle Proac ne parlano sostanzialmente bene ma, pare dicano, che non hanno un grande rapporto qualita' prezzo nel senso che se si sceglie questo marchio e' meglio orientarsi sui prodotti piu' costosi e comunque, siamo un po' su con la cifra !)
    Tuttavia se li trovo dove andro', gli dedichero' un ascolto, magari ci scappa l'offerta

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: Diffusori bookself per impianto REGA

    Post  Testini Ugo on Mon Feb 13, 2012 11:53 pm

    Allora, per fartela breve, come più volte ho scritto, per motivi miei ambientali e di mobilio ho sempre dovuto acquistare diffusori da stand per tanto ho ascoltato gran parte dei diffusori attualmente in commercio e regolarmente importati nel nostro paese. Quindi ho potuto redarre una mia personale lista di prodotti, che sempre in rapporto al loro prezzo, fanno la differnza in quanto a resa sonica. Da questa lista togliendo i tuoi limiti di budget, togliento i limiti della tua amplificazione in wattaggio, togliendo i tuoi limiti ambientali dato che andranno posizionati su uno scaffale (quindi meglio reflex anteriore o al limite cassa chiusa), emergono, come detto, prepotentemente le Opera. Le quali davvero con un amplificazione come la tua hanno figurato benissimo, tanto da potersi definire una scelta definitiva e di gran classe. Per quanto riguarda le XTZ sono diffusori TOTALMENTE made in Cina, il che a priori non è un male e sia ben chiaro che io sono un fervido sostenitore delle'eccellenza Cinese se ben fatta ed a prezzi concorrenziali, resta il fatto che questi diffusori i paesi del nord non gli hanno mai visti nemmeno di striscio e il tw a nastro che adottano è fortemente discutibile soprattutto se rapportati al loro cross-over, su questa linea costruttiva e sonica sono nettamnete meglio Aurum Cantum però credo, che anche prendendo l'ottimo modello base, siamo ad un prezzo più alto, quindi in sostanza non mi sono piaciute tanto e resta il problema del refelx posteriore e se sei orientato a valutare diffusori esotici e di fattura orientale il mare d'offerte oggi è vastissimo ed è però facile perdersi! Se vuoi prendere in considerazione qualcos'altro ti consiglio fortemente le Usher V 601 (sempre reflex frontale), spendi decisamente meno, e credo che quello che non ti vada delle Opera sia prorpio il prezzo, ed ottieni comunque una valida, validissima catena d'ascolto; restando però il fatto che le Opera con il tuo british sound ed il tuo wattaggio sarebbero una sinergia eccezionale, provata ed amata. Le Usher per dovere di cronaca sono diffusori da sempre progettati in USA e per scelta più che altra ebanistica a prezzi concorrenziali, realizzate a Taiwan in maniera eccezionale, molto apprezzati in America, ed alla loro progettazione ha contribuito il noto progettista D'Appolito. Ripeto oltre a quste due coppie di diffusori ce ne sono mille altre ma non ha tanto senso cercare altro, provare per credere. Se poi decidi di poter spendere qualcosina di più, diciamo 1200/1300 euri la scelta si amplia decisamente.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: Diffusori bookself per impianto REGA

    Post  Testini Ugo on Tue Feb 14, 2012 4:53 am

    Aggiungo, che in effetti la tua valutazione su ProAC è corretta, ne vale la pena l'acquisto più che altro per i modelli top, se poi decidi di non curarti del problema del tipo di scarico reflex adottato, quindi può andar bene anche quello posteriore, per rimanere con il "british sound" ho avuto delle ottime esperienze con Epos Audio sia con le più economiche Epic 2 ma soprattutto con le MI2I, decisamente meglio che Castle; e su questo filone di reflex posteriore è doveroso citare come in assoluto il miglior rapporto prezzo bassino-prestazioni le Audio Epilog mod. Jana Walk, davvero eccezionali, è praticamnete tutto.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Cascata
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 19
    Data d'iscrizione : 2012-02-12

    Re: Diffusori bookself per impianto REGA

    Post  Cascata on Tue Feb 14, 2012 12:41 pm

    Forse le Epic, per dare un risultato ottimale, necessitano di un'amplificazione mirata? Ovvero risentono molto dei componenti a monte?

    Comunque nell'ordine:

    Opera Prima
    Audio Epilog JANA WALK
    Rega Rs1

    Cmq, ho visto il sito di Audio Epilog e devo dire che mi piacciono veramente molto, almeno a primo impatto, non ho avuto, ovviamente, il piacere di sentirle.
    Ma dove si possono ascoltare e/o comprare?
    Sulle PRIMA mi sto informando, pero' se sapete dirmi a Roma dove si possono ascoltare e prendere al miglior prezzo.... stesso chiedesi per Rega

    Un'osservazione assolutamente fuori tema: non vi sembra che molti degli smilies a disposizione siano un tantino fuori luogo? Alcuni decisamente inappropriati per una discussione sana!

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: Diffusori bookself per impianto REGA

    Post  Testini Ugo on Tue Feb 14, 2012 9:01 pm

    La tua classifca di preferenza provvisoria è ottima; le Opera però rimangono le migliori grazie al reflex ant. e quindi ottimali sul tuo scaffale ove andranno posizionate e sonicamente sono qualcosa di diverso risposte Epilog, nel senso che hanno un apertura sonica più ampia e raffinata, un medio più pulito e cristallino, più ritmico, ed il basso decisamente più teso il tutto soprattutto rapportato alla tua amplificazione, raffinata, dinamica ma non certo potente. Dall'altra parte le Epilog sarebbero molto più presenti e "profonde", un diffusore che sembra mooolto più grande della loro reale dimensione però se di solito hanno a monte qualcosa di più carica...poi il tutto potrebbe essere troppo causa la presenza vicina della parete di fondo. Poi resta il fatto che le Opera, un domani, tu voglia cambiare amplificazione si prestano alla grande sia a valvole belle toste tipo 4 KT 88 od ad uno SS più deciso. Per acquistare e sentire vicino a te Epilog devi chiede a Mad For Music a Milano e per Opera basta che chiami a Dosson, in fabbrica, e ti dicono se c'è un rivenditore vicino a te, se le vuoi acquistare online puoi vedere su Stereo 2000, sito di un piccolo ma fornito negozio molto vicino alla fabbrica Opera e per questo legato a doppio filo con il marchio, e per questo, secondo me, potresti tirare 950 Euri, detto tra noi.. Al massimo prova sempre online da Zanella Hifi a Mirano-Venezia. Poi se ti serve un consiglio su cavi collaudati con questi diffusori a costo bassisimo, fammi sapere.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Cascata
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 19
    Data d'iscrizione : 2012-02-12

    Re: Diffusori bookself per impianto REGA

    Post  Cascata on Tue Feb 14, 2012 9:10 pm

    Grazie veramente per la velocita' di risposta e l'esaustivita', mi sto gia' muovendo.
    Per i cavi, se hai da consigliarmi gia' qualcosa per quelli di segnale, facendomi spendere il giusto, lo apprezzerei. Tieni conto che sul Rega Brio R, cosi' come ho letto, non c'e' molto spazio per i connettori posteriori. Per quanto riguarda i cavi dall'ampli alle casse, ne possiedo di gia', nel '95/96 li pagai circa 25.000 lire al metro, sono in fili d'argento, ci devo solo mettere dei connettori a banana.
    Pero', se pensi siano palesemente iandeguati, dimmelo

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: Diffusori bookself per impianto REGA

    Post  Fausto on Tue Feb 14, 2012 9:13 pm

    sunny sunny sunny
    Ti confesso di non aver letto tutti i post.... Embarassed Embarassed Embarassed
    Le mogli, secondo la mia opinione, bisogna accontentarle....
    Quello che a noi delizia le orecchie, a loro deve deliziare gli occhi!
    Devi "vendere" benissimo i diffusori!
    Se sono belli, oltre che ben suonanti, possono arredare!
    Credimi: non è una "missione" impossibile!
    Ciao.
    sunny sunny sunny

    Cascata
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 19
    Data d'iscrizione : 2012-02-12

    Re: Diffusori bookself per impianto REGA

    Post  Cascata on Wed Feb 15, 2012 12:57 pm

    Testini Ugo wrote:Allora, per fartela breve, come più volte ho scritto, per motivi miei ambientali e di mobilio ho sempre dovuto acquistare diffusori da stand per tanto ho ascoltato gran parte dei diffusori attualmente in commercio e regolarmente importati nel nostro paese. Quindi ho potuto redarre una mia personale lista di prodotti, che sempre in rapporto al loro prezzo, fanno la differnza in quanto a resa sonica. Da questa lista togliendo i tuoi limiti di budget, togliento i limiti della tua amplificazione in wattaggio, togliendo i tuoi limiti ambientali dato che andranno posizionati su uno scaffale (quindi meglio reflex anteriore o al limite cassa chiusa), emergono, come detto, prepotentemente le Opera. Le quali davvero con un amplificazione come la tua hanno figurato benissimo, tanto da potersi definire una scelta definitiva e di gran classe. Per quanto riguarda le XTZ sono diffusori TOTALMENTE made in Cina, il che a priori non è un male e sia ben chiaro che io sono un fervido sostenitore delle'eccellenza Cinese se ben fatta ed a prezzi concorrenziali, resta il fatto che questi diffusori i paesi del nord non gli hanno mai visti nemmeno di striscio e il tw a nastro che adottano è fortemente discutibile soprattutto se rapportati al loro cross-over, su questa linea costruttiva e sonica sono nettamnete meglio Aurum Cantum però credo, che anche prendendo l'ottimo modello base, siamo ad un prezzo più alto, quindi in sostanza non mi sono piaciute tanto e resta il problema del refelx posteriore e se sei orientato a valutare diffusori esotici e di fattura orientale il mare d'offerte oggi è vastissimo ed è però facile perdersi! Se vuoi prendere in considerazione qualcos'altro ti consiglio fortemente le Usher V 601 (sempre reflex frontale), spendi decisamente meno, e credo che quello che non ti vada delle Opera sia prorpio il prezzo, ed ottieni comunque una valida, validissima catena d'ascolto; restando però il fatto che le Opera con il tuo british sound ed il tuo wattaggio sarebbero una sinergia eccezionale, provata ed amata. Le Usher per dovere di cronaca sono diffusori da sempre progettati in USA e per scelta più che altra ebanistica a prezzi concorrenziali, realizzate a Taiwan in maniera eccezionale, molto apprezzati in America, ed alla loro progettazione ha contribuito il noto progettista D'Appolito. Ripeto oltre a quste due coppie di diffusori ce ne sono mille altre ma non ha tanto senso cercare altro, provare per credere. Se poi decidi di poter spendere qualcosina di più, diciamo 1200/1300 euri la scelta si amplia decisamente.

    Giusto per curiosita', ti informo che in rete ho trovato il diffusore AURUM CANTUS Leisure 2 (Luxury) MK a circa 650Euro dogana e spedizione inclusa.
    Il modello era presente su un sito di musica di NewYork.

    montanari
    Moderatore mercatino

    Numero di messaggi : 5858
    Data d'iscrizione : 2011-04-06
    Età : 37
    Località : Morciano di R. - vespista

    Re: Diffusori bookself per impianto REGA

    Post  montanari on Wed Feb 15, 2012 3:08 pm

    guarda QUA:
    http://annunci.ebay.it/annunci/audio-tv-e-video/roma-annunci-roma/diffusori-opera-prima/25030071
    forse non son nuovi-già da quando le cercavo io le vendeva insieme a un impianto advance acoustic
    se sei di roma e ai modo di vederle e provarle prima di acquistare, secondo me van bene anche se sono usate

    io ce le ho e son soddisfattissimo!

    ciaoo


    _________________
    le spese grosse le facevo per i vinili o se non sono in flac godi solo la metà

    Cascata
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 19
    Data d'iscrizione : 2012-02-12

    Re: Diffusori bookself per impianto REGA

    Post  Cascata on Wed Feb 15, 2012 3:44 pm

    Grazie, ho chiamato ieri... oggi le vendeva yaw

    sirjoe61
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 219
    Data d'iscrizione : 2011-08-08
    Età : 55
    Località : Rivoli (TO)

    Re: Diffusori bookself per impianto REGA

    Post  sirjoe61 on Wed Feb 15, 2012 7:20 pm

    ...se non hai problemi ad andare sull'usato prendi anche in considerazione le Acoustic Energy AE1 Classic...
    ...sono alte solo 30 cm ma suonano divinamente...


    _________________
    Saluti

    Sergio


    _______________________________________________________________________________________
    Hey Hey my my, rock'n'roll can never die. It's better to burn out than it is to rust...
    (Neil Young & Crazy Horse - Rust never sleeps - MY MY, HEY HEY (OUT OF THE BLUE) 1979)

    Cascata
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 19
    Data d'iscrizione : 2012-02-12

    Re: Diffusori bookself per impianto REGA

    Post  Cascata on Wed Feb 15, 2012 7:45 pm

    Allora, ho prenotato l'ascolto delle Opera Prima, mi porto dietro le mie elettroniche, vado gia' con l'idea di prenderle, cosi' dovrei prendere la mia capra (ovvero che suonino bene e come a me piace) e i cavoli di mia moglie (perche' effettivamente sono piccole e belle e ben fatte sunny ).
    Vado solo e spero di tornare con la sorpresa, speriamo bene, che mi piacciano, perche' gia' mi hanno detto che al momento non hanno alternative.
    Nel caso in cui non mi piacciano e non acquisti nulla... penso' che usciro' dal negozio cosi' erg
    Comunqhe ho parlato con un signore (sembrava un ragazzo ma la musica mantiene giovani ) molto, molto gentile e disponibile che, mi ha assicurato, mi verra' incontro sul prezzo visto che i diffusori sono un po' fuori del mio budget. Vedremo.

    P.s. interessanti anche le Acoustic Energy, grazie per il consiglio!

    montanari
    Moderatore mercatino

    Numero di messaggi : 5858
    Data d'iscrizione : 2011-04-06
    Età : 37
    Località : Morciano di R. - vespista

    Re: Diffusori bookself per impianto REGA

    Post  montanari on Wed Feb 15, 2012 9:14 pm

    ho riletto l'argomento per vedere le dimensioni della tua stanza
    lascia pure che le opera hanno il reflex anteriore, ma a 10 cm dal muro rimbombano, almeno a casa mia è così
    le devo staccare almeno 40 cm..
    un diffusore che non ha di questi problemi, fenomenale e bello, nonchè di dimensioni contenute è royd the sorcerer,
    se ho capito bene sei di roma, ce le ha dimensione hifi come nuove
    sono diffusori simili alle ls3/5 e a comparazione dirette, per le mie orecchie suonavano meglio
    le vende a 400 euro, perchè valgono così, ne più ne meno e se le rivendi ci riprendi così in una settimana
    in rete trovi le caratteristiche e pensa c'è pure un sito dei fan della royd, vecchia azienda inglese
    non hanno molti bassi, ma se le avvicini come dici alle pareti vengono fuori, i medi sono fantastici e molto realistici
    pesantissime seppur di dimensioni contenute perchè rivestite in piombo!
    se ti capita di andarle a vedere noterai l'accuratezza della costruzione, altrochè opera!
    come sempre il suggerimento è di ascoltarle per vedere se sono di tuo gradimento, magari posizionandole come veramente poi le sentirai, e sentire pure le opera, poi scegli
    DIMENSIONE HI FI
    Viale Addriatico 50/52
    00141 Roma
    Tel: 068184609
    info@dimensionehifisrl.191.it

    voglio specificare che non ho nulla a che fare col suddetto negozio, e le indicazioni sono puramente passionali e per dare un suggerimento, poi fai come credi
    ciao


    _________________
    le spese grosse le facevo per i vinili o se non sono in flac godi solo la metà

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: Diffusori bookself per impianto REGA

    Post  Testini Ugo on Sat Feb 18, 2012 2:12 pm

    montanari wrote:ho riletto l'argomento per vedere le dimensioni della tua stanza
    lascia pure che le opera hanno il reflex anteriore, ma a 10 cm dal muro rimbombano, almeno a casa mia è così
    le devo staccare almeno 40 cm..
    un diffusore che non ha di questi problemi, fenomenale e bello, nonchè di dimensioni contenute è royd the sorcerer,
    se ho capito bene sei di roma, ce le ha dimensione hifi come nuove
    sono diffusori simili alle ls3/5 e a comparazione dirette, per le mie orecchie suonavano meglio
    le vende a 400 euro, perchè valgono così, ne più ne meno e se le rivendi ci riprendi così in una settimana
    in rete trovi le caratteristiche e pensa c'è pure un sito dei fan della royd, vecchia azienda inglese
    non hanno molti bassi, ma se le avvicini come dici alle pareti vengono fuori, i medi sono fantastici e molto realistici
    pesantissime seppur di dimensioni contenute perchè rivestite in piombo!
    se ti capita di andarle a vedere noterai l'accuratezza della costruzione, altrochè opera!
    come sempre il suggerimento è di ascoltarle per vedere se sono di tuo gradimento, magari posizionandole come veramente poi le sentirai, e sentire pure le opera, poi scegli
    DIMENSIONE HI FI
    Viale Addriatico 50/52
    00141 Roma
    Tel: 068184609
    info@dimensionehifisrl.191.it

    voglio specificare che non ho nulla a che fare col suddetto negozio, e le indicazioni sono puramente passionali e per dare un suggerimento, poi fai come credi
    ciao

    Adesso che ho avuto tempo di fare le dovute prove, ho attaccato alle pareti le Opera, come erano alcuni anni fa in un altra mia abitazione, e le miei ricordi erano esatti, nessun rimbombo, sempre rapportando il diffusore all'ampli utilizzato, alla sua potenza ed a i cavi utilizzati, forse ad evitare questo fastidioso fenomeno è la tipologia della parete di fondo o, come dicevo, l'ottima base da me autocostruita che li isolano dallo scaffale, comunque nessuna controindicazione, sempre nettamente meglio di molti altri suoi contender dal reflex anteriore e definiti, non solo diffusori da stand, ma bookshelf, come l'ubicazione di chi ha indetto questo post richiederebbe.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    montanari
    Moderatore mercatino

    Numero di messaggi : 5858
    Data d'iscrizione : 2011-04-06
    Età : 37
    Località : Morciano di R. - vespista

    Re: Diffusori bookself per impianto REGA

    Post  montanari on Sun Feb 19, 2012 12:24 am

    Testini Ugo wrote:

    Adesso che ho avuto tempo di fare le dovute prove, ho attaccato alle pareti le Opera, come erano alcuni anni fa in un altra mia abitazione, e le miei ricordi erano esatti, nessun rimbombo, sempre rapportando il diffusore all'ampli utilizzato, alla sua potenza ed a i cavi utilizzati, forse ad evitare questo fastidioso fenomeno è la tipologia della parete di fondo o, come dicevo, l'ottima base da me autocostruita che li isolano dallo scaffale, comunque nessuna controindicazione, sempre nettamente meglio di molti altri suoi contender dal reflex anteriore e definiti, non solo diffusori da stand, ma bookshelf, come l'ubicazione di chi ha indetto questo post richiederebbe.

    ugo mi dice gentilmente che tipo di parete o accorgimento hai dovuto adottare, io li ho messi su dei semplici stand (nordstone) e davvero così vicine alle pareti rimbombano, sarà anche la stanza piccola
    mi sembrano diffusori che necessitino di un pò di aria dietro e davanti (non propriamente nearfield, nonostante le loro caratteristiche)
    per ora ho un pò ovviato con dei pannelli in lana di roccia ad alta densità applicati ai tricorner ma nulla di eclatante
    ti chiedo questo perchè se riuscissi ad avvicinarle di più al muro posteriore mi tornerebbe di parecchio comodo
    l'amplificatore è valvolare da 35 W, il resto dell'impianto lo vedi nelle foto dei nostri impianti senza veli
    ciao grazie, daniele


    _________________
    le spese grosse le facevo per i vinili o se non sono in flac godi solo la metà

      Current date/time is Mon Dec 05, 2016 11:32 am