Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
negozio hifi romano (guida pratica come perdere un cliente)
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    negozio hifi romano (guida pratica come perdere un cliente)

    Share

    erik rutan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 782
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 44
    Località : roma ( motociclista )

    negozio hifi romano (guida pratica come perdere un cliente)

    Post  erik rutan on Wed Sep 16, 2009 7:12 pm

    Giorni fa avendo mezzoretta libera dopo un appuntamento lavorativo, io e mio padre eravamo nelle vicinanze di un noto negozio hifi della capitale e dopo aver dato un occhiata alla scarna vetrina a dir la verità decidemmo di entrare e con l'occasione vistitare le salette interne e l'esposizione. Al nostro saluto il proprietario nemmeno ha ricambiato, essendo così affollato di persone evidentemente Laughing ( erano le 16.30 ) e io avrò contato 3 o clienti. Incurisito dalle ottime impressioni di ascolto di Pavel sul lettore Pioneer PD D6, ho visto che c'era il modello superiore il PD D9 e ho chiesto se fosse possibile un ascolto nelle salette ( che dovevano essere il vanto del negozio ) allorchè mi viene risposto che le salette sono in ristrutturazione, ok rispondo e gli chiedo gentilmente il prezzo, ovviamente il proprietario indaffaratissimo nemmeno ci degna di uno sguardo e interviene una sig.na che dopo qualche minuto di attesa armeggia sul pc e ci dice il prezzo del cdp . 790 € Nell'attesa però vedo delle persone che salgono dalle salette un signore e un bimbo che strano dovevano essere in ristrutturazione eppure non avevano l'aspetto di operai . Ringrazio saluto e prendo un biglietto da visita.
    Dopo qualche giorno chiamo il famoso negozio e chiedo se sia possibile una seduta di ascolto di un setup composto da Diffusori - Ampli e il famoso Cdp e la sig.na al telefono mi risponde che entro 2 o 3 gg. potevano accontentarmi, gli ho risposto che avrei richiamato per confermare l'appuntamento ( come no e chi ci mette più piede )
    Ora mi chiedo se quello può essere il livello di professionalità di quel negozio! non voglio generalizzare perchè conosco altri negozi hifi romani gentilissimi e molto disponibili. Un plauso lo faccio al titolare del negozio che in 2 minuti ci ha bollato evidentemente come perditempo e non meritevoli delle sue attenzioni. quel giorno anche l'abito faceva il monaco essendo entrambi in giacca e cravatta . Bah da parte mia non metterò più piede in quel negozio, però non mi si venga a dire del vantaggio di un valore aggiunto dato da un siffatto negoziante, e non mi si venga a dire e lamentarsi perchè le persone comprano online e i negozi chiudono.
    Affranti saluti

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: negozio hifi romano (guida pratica come perdere un cliente)

    Post  aircooled on Wed Sep 16, 2009 7:18 pm

    la prossima volta presentati in compagnia di Naomo vedrai che ti gagano


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16083
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: negozio hifi romano (guida pratica come perdere un cliente)

    Post  Geronimo on Wed Sep 16, 2009 7:38 pm

    erik rutan wrote:Giorni fa avendo mezzoretta libera dopo un appuntamento lavorativo, io e mio padre eravamo nelle vicinanze di un noto negozio hifi della capitale e dopo aver dato un occhiata alla scarna vetrina a dir la verità decidemmo di entrare e con l'occasione vistitare le salette interne e l'esposizione. Al nostro saluto il proprietario nemmeno ha ricambiato, essendo così affollato di persone evidentemente Laughing ( erano le 16.30 ) e io avrò contato 3 o clienti. Incurisito dalle ottime impressioni di ascolto di Pavel sul lettore Pioneer PD D6, ho visto che c'era il modello superiore il PD D9 e ho chiesto se fosse possibile un ascolto nelle salette ( che dovevano essere il vanto del negozio ) allorchè mi viene risposto che le salette sono in ristrutturazione, ok rispondo e gli chiedo gentilmente il prezzo, ovviamente il proprietario indaffaratissimo nemmeno ci degna di uno sguardo e interviene una sig.na che dopo qualche minuto di attesa armeggia sul pc e ci dice il prezzo del cdp . 790 € Nell'attesa però vedo delle persone che salgono dalle salette un signore e un bimbo che strano dovevano essere in ristrutturazione eppure non avevano l'aspetto di operai . Ringrazio saluto e prendo un biglietto da visita.
    Dopo qualche giorno chiamo il famoso negozio e chiedo se sia possibile una seduta di ascolto di un setup composto da Diffusori - Ampli e il famoso Cdp e la sig.na al telefono mi risponde che entro 2 o 3 gg. potevano accontentarmi, gli ho risposto che avrei richiamato per confermare l'appuntamento ( come no e chi ci mette più piede )
    Ora mi chiedo se quello può essere il livello di professionalità di quel negozio! non voglio generalizzare perchè conosco altri negozi hifi romani gentilissimi e molto disponibili. Un plauso lo faccio al titolare del negozio che in 2 minuti ci ha bollato evidentemente come perditempo e non meritevoli delle sue attenzioni. quel giorno anche l'abito faceva il monaco essendo entrambi in giacca e cravatta . Bah da parte mia non metterò più piede in quel negozio, però non mi si venga a dire del vantaggio di un valore aggiunto dato da un siffatto negoziante, e non mi si venga a dire e lamentarsi perchè le persone comprano online e i negozi chiudono.
    Affranti saluti

    Ma non parlerai mica di........STEREOMUCH


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    erik rutan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 782
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 44
    Località : roma ( motociclista )

    Re: negozio hifi romano (guida pratica come perdere un cliente)

    Post  erik rutan on Wed Sep 16, 2009 7:49 pm

    Elcaset wrote:
    erik rutan wrote:Giorni fa avendo mezzoretta libera dopo un appuntamento lavorativo, io e mio padre eravamo nelle vicinanze di un noto negozio hifi della capitale e dopo aver dato un occhiata alla scarna vetrina a dir la verità decidemmo di entrare e con l'occasione vistitare le salette interne e l'esposizione. Al nostro saluto il proprietario nemmeno ha ricambiato, essendo così affollato di persone evidentemente Laughing ( erano le 16.30 ) e io avrò contato 3 o clienti. Incurisito dalle ottime impressioni di ascolto di Pavel sul lettore Pioneer PD D6, ho visto che c'era il modello superiore il PD D9 e ho chiesto se fosse possibile un ascolto nelle salette ( che dovevano essere il vanto del negozio ) allorchè mi viene risposto che le salette sono in ristrutturazione, ok rispondo e gli chiedo gentilmente il prezzo, ovviamente il proprietario indaffaratissimo nemmeno ci degna di uno sguardo e interviene una sig.na che dopo qualche minuto di attesa armeggia sul pc e ci dice il prezzo del cdp . 790 € Nell'attesa però vedo delle persone che salgono dalle salette un signore e un bimbo che strano dovevano essere in ristrutturazione eppure non avevano l'aspetto di operai . Ringrazio saluto e prendo un biglietto da visita.
    Dopo qualche giorno chiamo il famoso negozio e chiedo se sia possibile una seduta di ascolto di un setup composto da Diffusori - Ampli e il famoso Cdp e la sig.na al telefono mi risponde che entro 2 o 3 gg. potevano accontentarmi, gli ho risposto che avrei richiamato per confermare l'appuntamento ( come no e chi ci mette più piede )
    Ora mi chiedo se quello può essere il livello di professionalità di quel negozio! non voglio generalizzare perchè conosco altri negozi hifi romani gentilissimi e molto disponibili. Un plauso lo faccio al titolare del negozio che in 2 minuti ci ha bollato evidentemente come perditempo e non meritevoli delle sue attenzioni. quel giorno anche l'abito faceva il monaco essendo entrambi in giacca e cravatta . Bah da parte mia non metterò più piede in quel negozio, però non mi si venga a dire del vantaggio di un valore aggiunto dato da un siffatto negoziante, e non mi si venga a dire e lamentarsi perchè le persone comprano online e i negozi chiudono.
    Affranti saluti

    Ma non parlerai mica di........STEREOMUCH


    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: negozio hifi romano (guida pratica come perdere un cliente)

    Post  Pazzoperilpianoforte on Thu Sep 17, 2009 7:11 am

    Allora mi sa che codesto negozio è famoso per la cortesia e l'affabilità .

    Complimenti vivissimi .

    Può capitare di entrare in un negozio che ha un problema, in una giornata specifica e non presta ai clienti, per quel giorno, l'attenzione dovuta. Ma a giudicare dalla facilità di Elcaset ad individuare il negozio mi sa che qui più che di giornata sbagliata si parla di attitudine sbagliata.

    Meno male che c'è la crisi dl settore: mi sembra un ottimo modo per incentivare i clienti alla passione per l'Hi-Fi.

    Boh.


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    erik rutan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 782
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 44
    Località : roma ( motociclista )

    Re: negozio hifi romano (guida pratica come perdere un cliente)

    Post  erik rutan on Thu Sep 17, 2009 8:45 am

    e già caro Vito si vede che è nei geni del negoziante incriminato visto che Giacomo ha capito al primo colpo di chi si parlava vorrei ricordare che conosco negozianti hifi gentilissimi sia a Roma che non

    Banano
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10877
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Età : 41
    Località : ...al mare....ma dall'altra parte!

    Re: negozio hifi romano (guida pratica come perdere un cliente)

    Post  Banano on Thu Sep 17, 2009 10:44 am

    ...sinceramente ho visto più disponibilità da parte dei negozianti HiFi quandoo ero bambino e squattrinato, che ora che magari uno sforzo lo potre anche fare.....chissà che accade, sarà mica che.....


    _________________
    Il mio Impianto
    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t14-l-impianto-di-bananetto?highlight=bananetto

    [i]In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16083
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: negozio hifi romano (guida pratica come perdere un cliente)

    Post  Geronimo on Thu Sep 17, 2009 11:36 am

    Ho indovinato il negozio perchè è l'unico ad avere disponibili i Pioneer della serie hi-fi Comunque anche io venni trattato con sufficienza anni addietro dal suddetto e bastò questo per cancellarlo dalla mia "lista dei preferiti". In seguito a questa decisione quindi, non ebbi più modo di appurare se quanto mi successe fu un episodio o un modus operandi abituale ma da quel che è successo a Erik.....
    Per par condicio però devo dire che in altri forum ho sentito parlare in termini lusinghieri di questo negozio
    Volendo generalizzare, il discorso negozianti-clienti è un discorso complesso e articolato ma ho l'impressione che da un po' di anni la regola del "fottersi reciprocamente" abbia preso sempre più piede.
    Direi che sia il caso di stipulare un "nuovo patto" fra negozianti e clienti dove ognuno riconosca le proprie colpe nell'aver generato tale situazione.
    Perchè il negoziante stronzo è generato da un cliente stronzo che a sua volta ha subìto un negoziante stronzo
    O se volete, il cliente stronzo è generato da un negoziante stronzo che ha subìto un cliente stronzo.
    Almeno credo


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16083
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: negozio hifi romano (guida pratica come perdere un cliente)

    Post  Geronimo on Thu Sep 17, 2009 11:47 am

    Vorrei aggiungere un'altra cosa: L'EDUCAZIONE nei modi dovrebbe essere il lubrificante di un buon rapporto fra negoziante e cliente.
    Invece MOLTO SPESSO si assiste a una gara fra i due a chi è più CIALTRONE.
    Io trovo questo atteggiamento INTOLLERABILE e non mi si venga a raccontare che "a ognuno può capitare una giornata storta" perchè è solo la scusa per giustificare il proprio scarso autocontrollo.
    Mia nonna ha avuto un negozio per 70 anni e mi diceva sempre: "Ricorda Giacomo, anche se ti è morto un parente un minuto prima, bisogna SEMPRE mostrarsi gentili, cortesi e disponibili".
    Vero però è che ai suoi tempi i clienti erano più educati.
    Forse erano TUTTI più educati, negozianti e clienti


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

      Current date/time is Sat Dec 10, 2016 10:52 am