Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
differenza tra flac 24/96 e 24/192
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    differenza tra flac 24/96 e 24/192

    Share

    ilpicchio
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 445
    Data d'iscrizione : 2011-07-06
    Età : 56

    differenza tra flac 24/96 e 24/192

    Post  ilpicchio on Tue Mar 06, 2012 2:39 pm

    Domandina semplice semplice: siete in grado di sentire la differenza tra un flac 24 bit 96khz e uno uno 24/192 (magari scaricato da hdtracks)?

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: differenza tra flac 24/96 e 24/192

    Post  matley on Tue Mar 06, 2012 2:57 pm

    che roba l'hè...


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6716
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: differenza tra flac 24/96 e 24/192

    Post  piroGallo on Tue Mar 06, 2012 3:12 pm

    ilpicchio wrote:Domandina semplice semplice: siete in grado di sentire la differenza tra un flac 24 bit 96khz e uno uno 24/192 (magari scaricato da hdtracks)?


    Secondo me se il confronto è fatto come si deve (evitando quindi di confrontare oggetti diversi, a volumi diversi, ecc.) No.
    (tranne nel caso in cui col 192, visto che introduce non pochi problemi, si senta peggio... Laughing )

    Secondo me è come con i neutrini, prima hanno tentato di sbugiardare Einstein, ora ci provano con Nyquist...

    Secondo me una traccia campionata a 16/44.1 contiene il massimo delle informazioni percepibili dal trasduttore biologico umano.

    Ma, come dicono dalle mie parti: sarà dura. Secondo me.


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: differenza tra flac 24/96 e 24/192

    Post  pluto on Tue Mar 06, 2012 3:58 pm

    piroGallo wrote:


    Secondo me se il confronto è fatto come si deve (evitando quindi di confrontare oggetti diversi, a volumi diversi, ecc.) No.
    (tranne nel caso in cui col 192, visto che introduce non pochi problemi, si senta peggio... Laughing )

    Secondo me è come con i neutrini, prima hanno tentato di sbugiardare Einstein, ora ci provano con Nyquist...

    Secondo me una traccia campionata a 16/44.1 contiene il massimo delle informazioni percepibili dal trasduttore biologico umano.

    Ma, come dicono dalle mie parti: sarà dura. Secondo me.

    Se ti sente il Tenente....

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: differenza tra flac 24/96 e 24/192

    Post  pluto on Tue Mar 06, 2012 4:03 pm

    Io esagero

    X i Files dei Rolling i 24/88 si sentono meglio dei 2/3 files analoghi esistenti a 24/176

    Però devo anche dire che per i files dei Beatles tra 16/44 e 24/48 , i secondi vincono nettamente a mani basse

    Quindi Ocio, non è tutto oro quel che luccica, però .....

    hr2
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5551
    Data d'iscrizione : 2010-05-26
    Età : 45
    Località : napoli

    Re: differenza tra flac 24/96 e 24/192

    Post  hr2 on Tue Mar 06, 2012 5:16 pm

    Che banda di sordi Laughing Laughing

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: differenza tra flac 24/96 e 24/192

    Post  matley on Tue Mar 06, 2012 5:17 pm

    hr2 wrote:Che banda di sordi Laughing Laughing

    ...


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: differenza tra flac 24/96 e 24/192

    Post  Giordy60 on Tue Mar 06, 2012 5:40 pm

    concordo con voi tutti ! sunny
    vorrei prendere come esempio 2 file demo dal sito della 2L, stesso pezzo ma campionato a 96 e 192, mi riferisco a questo ( ma è solo un esempio )

    http://www.klicktrack.com/2l/releases/trondheimsolistene/

    http://www.klicktrack.com/2l/releases/trondheimsolistene/souvenir-part-i-192khz
    http://www.klicktrack.com/2l/releases/trondheimsolistene/souvenir-part-i-96khz

    bene se la bontà del vostro dac è eccellente....è molto ma molto difficile sentire differenze, e non ho la certezza che i due file siano "autentici" hd a risoluzione piena, il problema maggiore è avere file di elevata qualità.
    ecco perchè ( come dice Gian ) ci sono dei 16/44.1 masterizzati in modo eccellente .....ed in modo eccellente si ascoltano dal pc/mac

    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 3557
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 53

    Re: differenza tra flac 24/96 e 24/192

    Post  colombo riccardo on Tue Mar 06, 2012 7:03 pm

    pluto wrote:

    Se ti sente il Tenente....



    Ciao
    Riki

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: differenza tra flac 24/96 e 24/192

    Post  Giordy60 on Wed Mar 07, 2012 6:52 pm

    pluto wrote:

    Se ti sente il Tenente....

    ragazzi lasciate in pace il tenente !
    lui è delle opere pro-192 e quando ascolteremo i suoi "lavori" ce ne renderemo conto ( io spero presto, ovvero quando quel genovese mi ridà il MIO materiale, e che isso trattiene contro la mia volontà )

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: differenza tra flac 24/96 e 24/192

    Post  realmassy on Wed Mar 07, 2012 8:12 pm

    Ho un unico album nei 2 formati



    E onestamente non noto grosse differenze (nessuna?)..peccato non avere la versione redbook.


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 3557
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 53

    Re: differenza tra flac 24/96 e 24/192

    Post  colombo riccardo on Wed Mar 07, 2012 8:26 pm

    Giordy60 wrote:

    ragazzi lasciate in pace il tenente !
    lui è delle opere pro-192 e quando ascolteremo i suoi "lavori" ce ne renderemo conto ( io spero presto, ovvero quando quel genovese mi ridà il MIO materiale, e che isso trattiene contro la mia volontà )

    non hai ancora avuto il tuo materiale ?

    riguardo i 24 bit e la frequenza di campionamento (88,2 96 176,4 192) non esiste una verità assoluta nel senso che se uno non sente all'ascolto differenze non le sente e amen.

    i 16 bit e 44,100 kHz non li prendo neanche in considerazione.

    Ciao
    Riki


    Last edited by colombo riccardo on Wed Mar 07, 2012 8:28 pm; edited 1 time in total

    fabiovob
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7461
    Data d'iscrizione : 2009-10-01

    Re: differenza tra flac 24/96 e 24/192

    Post  fabiovob on Wed Mar 07, 2012 8:28 pm

    piroGallo wrote:


    Secondo me se il confronto è fatto come si deve (evitando quindi di confrontare oggetti diversi, a volumi diversi, ecc.) No.
    (tranne nel caso in cui col 192, visto che introduce non pochi problemi, si senta peggio... Laughing )

    Secondo me è come con i neutrini, prima hanno tentato di sbugiardare Einstein, ora ci provano con Nyquist...

    Secondo me una traccia campionata a 16/44.1 contiene il massimo delle informazioni percepibili dal trasduttore biologico umano.

    Ma, come dicono dalle mie parti: sarà dura. Secondo me.



    Gianniiiiiiii sei un grande!!!!!!!!!

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: differenza tra flac 24/96 e 24/192

    Post  pluto on Wed Mar 07, 2012 9:16 pm

    colombo riccardo wrote:

    non hai ancora avuto il tuo materiale ?

    riguardo i 24 bit e la frequenza di campionamento (88,2 96 176,4 192) non esiste una verità assoluta nel senso che se uno non sente all'ascolto differenze non le sente e amen.

    i 16 bit e 44,100 kHz non li prendo neanche in considerazione.

    Ciao
    Riki

    C'è sciopero dei corrieri......
    poi mi ha anche distratto con dei banali aggiornamenti - va alla grandeee cheers cheers cheers


    bwv544
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 137
    Data d'iscrizione : 2010-11-26
    Località : Toscana

    Re: differenza tra flac 24/96 e 24/192

    Post  bwv544 on Thu Mar 08, 2012 1:03 am

    pirogallo wrote:


    Secondo me una traccia campionata a 16/44.1 contiene il massimo delle informazioni percepibili dal trasduttore biologico umano.

    in teoria si ; in pratica no.

    cordialmente. bwv544.

    bwv544
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 137
    Data d'iscrizione : 2010-11-26
    Località : Toscana

    Re: differenza tra flac 24/96 e 24/192

    Post  bwv544 on Thu Mar 08, 2012 1:05 am

    pluto wrote:Io esagero

    X i Files dei Rolling i 24/88 si sentono meglio dei 2/3 files analoghi esistenti a 24/176

    Però devo anche dire che per i files dei Beatles tra 16/44 e 24/48 , i secondi vincono nettamente a mani basse

    Quindi Ocio, non è tutto oro quel che luccica, però .....

    mi sembra normale ;
    nel primo caso cambia la frequenza (che conta il giusto),
    nel secondo i bit (che contano assai Laughing )

    cordialmente. bwv544.

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6716
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: differenza tra flac 24/96 e 24/192

    Post  piroGallo on Thu Mar 08, 2012 7:25 am

    bwv544 wrote:

    mi sembra normale ;
    nel primo caso cambia la frequenza (che conta il giusto),
    nel secondo i bit (che contano assai Laughing )

    cordialmente. bwv544.
    Non mi pronuncio sulla frequenza. Accettiamo quindi con fede gli effetti pratici dello spostamento del rumore di quantizzazione fuori banda audio relativamente alle alte frequenze di campionamento, o dell'aliasing (che però è ancora presente con campionamenti a 48 khz).

    Però a questo punto vorrei che tu spiegassi qual'è l'influenza della differenza dell'errore di quantizzazione da 16 a 24 (poichè credo sia questo a cui tu ti riferisci, vero?) sulla qualità di una normale riproduzione. Ovviamente non penso che tu ti riferisca alla diversa capacità di rappresentare la gamma dinamica dovuta alla profondità della parola.

    Grazie.

    P.S.: per la precisione ciò a cui sarei interessato non è la parte teorica, che conosco abbastanza bene, ma quella pratica, ossia come il suono e la sua qualità vengono influenzati da diverse impostazioni tecniche, possibilmente derivate da esperienze di ascolto.
    Faccio questa domanda, non solo a te ma in generale, perchè non riuscendo io a percepire differenze di sorta e sapendo che altri le percepiscono, sono curioso di conoscerne gli effetti.


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: differenza tra flac 24/96 e 24/192

    Post  pluto on Thu Mar 08, 2012 9:32 am

    Come sai, io sono un perfetto ignorante in fatto di Quantizzazione, Quasar, Buchi Neri, Fet e Transistor.

    Però quei dannati files forniti insieme ai CD (rippabili) nel cofanetto stereo dei Beatles, dimostrano inconfutabilmente che suonano molto meglio dell'equivalente 16/44. E questo non rientra nella suggestione etc di un cavo a terra o sollevato e via dicendo.
    Le differenze sono abbastanza macroscopiche ed evidenti anche x un ascoltatore poco esperto o non appassionato/impallato

    Leggerò con interesse le Vs spiegazioni tecniche

    Ospite
    Guest

    Re: differenza tra flac 24/96 e 24/192

    Post  Ospite on Thu Mar 08, 2012 10:50 am

    ...Provo a dire la mia...proprio qualche giorno fa stavo parlando di questo argomento con Giordy, ed eravamo in sintonia sul fatto che il passare da 24/96 a 24/192, spesso non comporta un reale miglioramento...anzi spesso la qualità diventa peggiore, perché aumenta in maniera anomala la risposta sulla gamma alta, che modifica poi tutta la struttura della tessitura musicale, con l'aggravio di occupare solo + spazio, sui Ns. HD.

    Io trovo che le migliori decodifiche siano quelle a 24/88 e a 24/96, anche perché poi sono quelle usate maggiormente nell'Industria Discografica in fase di Editing. Tuttavia molto spesso capita di ascoltare delle registrazioni a 16/44, fatte da Label come FIM, Naim, Opus, che sono semplicemente favolose...allora poi rifletto, e dò ragione al mio vecchio Professore di Matematica, che sosteneva che se ad un PC , gli invii come Input "Merd IN" lui ti darà sempre "Merd Out" in Output.....Tutto il resto è Sesso degli Angeli!!!!!!...E come non dargli ragione!!!!


    Valentino

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6716
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: differenza tra flac 24/96 e 24/192

    Post  piroGallo on Thu Mar 08, 2012 11:11 am

    pluto wrote:Come sai, io sono un perfetto ignorante in fatto di Quantizzazione, Quasar, Buchi Neri, Fet e Transistor.

    Però quei dannati files forniti insieme ai CD (rippabili) nel cofanetto stereo dei Beatles, dimostrano inconfutabilmente che suonano molto meglio dell'equivalente 16/44. E questo non rientra nella suggestione etc di un cavo a terra o sollevato e via dicendo.
    Le differenze sono abbastanza macroscopiche ed evidenti anche x un ascoltatore poco esperto o non appassionato/impallato

    Leggerò con interesse le Vs spiegazioni tecniche
    Sei sicuro che la differenza stia solo nel fatto che hanno frequenza e capacità diverse?


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: differenza tra flac 24/96 e 24/192

    Post  pluto on Thu Mar 08, 2012 11:25 am

    piroGallo wrote:
    Sei sicuro che la differenza stia solo nel fatto che hanno frequenza e capacità diverse?

    E' un dubbio che mi sono posto pure io. Però se hanno trattato diversamente i Masters di partenza allora sarebbero dei discreti cojons ( a che pro peraltro?)

    Hanno fatto la masterizzazione dei mono e cofanetto Mono

    Hanno fatto la masterizzazione dei nuovi CD con cofanetto Stereo
    E danno insieme la chiavetta con i files liquidi

    Se qualcuno sa parli pls.

    Tu Gianni mi sembri comunque scettico. Se intuisco correttamente il tuo pensiero, sostieni che non ci dovrebbe essere differenza a parità di master di partenza tra il file 16/44 ed il file 24/48? E' così?

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6716
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: differenza tra flac 24/96 e 24/192

    Post  piroGallo on Thu Mar 08, 2012 11:29 am

    best56 wrote:
    ....
    anche perché poi sono quelle usate maggiormente nell'Industria Discografica in fase di Editing.
    ....


    Valentino
    Appunto! Chi lavora sui files deve avere profondità che a volte arrivano anche a 64bit, ma i motivi sono diversi dalla qualità di ascolto. Anche io, se dovessi campionare un segnale analogico per farne un master da rielaborare ed avessi le macchine adatte campionerei a 64/384

    Poi, intendiamoci: io non ho mai detto che le differenze non ci siano. Io pongo il problema dell'ascolto. E, se devo dare un giudizio sereno, l'unico modo che ho è quello che ho utilizzato: preso un segnale musicale ANALOGICO, campionato a varie risoluzioni/frequenze, ascoltato.

    Ora, visto che se devo comprare un album su audio-files e uso i miei soldi il prezzo cambia, voglio sapere cosa compro. Allo stato attuale, per le conoscenze che ho io e la mia esperienza, sospetto fortemente che la maggiore "qualità percepita" dagli ascoltatori sui files HD non dipenda che in minima parte dalle caratteristiche della quantizzazione.

    Aggiungo, per quel che vale, che io ero un entusiasta della prima ora nei riguardi dei files HD. Poi ho approfondito un pochino la cosa. E cerco (con fatica, vista la mia origine professionale) di non farmi influenzare più di tanto dai vari Nyquist, Shannon e compagnia bella che tanto mi hanno fatto sbuffare a sQuola. ft


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6716
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: differenza tra flac 24/96 e 24/192

    Post  piroGallo on Thu Mar 08, 2012 11:40 am

    pluto wrote:

    Tu Gianni mi sembri comunque scettico. Se intuisco correttamente il tuo pensiero, sostieni che non ci dovrebbe essere differenza a parità di master di partenza tra il file 16/44 ed il file 24/48? E' così?
    No, Gian, io sostengo che IO non sento differenze. Il mio sensore acustico non le percepisce.
    Visto che io sono tra quelli che sostengono che se un fenomeno non viene percepito non significa che detto fenomeno non esista, ho solo chiesto a chi afferma la superiorità tecnica di bit e frequenza (tra l'altro differenziandone l'importanza) di chiarire; anche perchè è altamente probabile che sia il mio sensore che è difettoso .
    Inoltre, a livello teorico, le differenze tecniche presenti tra 16/44 e 24/48 -che ho riassunto sopra con errore di quantizzazione e antialiasing- A ME non giustificano assolutamente un incremento prestazionale udibile. Quindi il dubbio permane.


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: differenza tra flac 24/96 e 24/192

    Post  Giordy60 on Fri Mar 09, 2012 9:41 am

    in questi giorni mi sono cimentato a provare alcuni dac entrylevel, e devo dire che sostanziali differenza tra 44.1/96 non ne ho udite, faccio queste prove con i soliti 5/10 file che conosco a memoria e di cui posseggo i due formati.
    devo dire, invece, che utilizzando i due dac che stazionano a casa mia, le differenze le odo.
    discorso diverso sui file a campionamento superiore, alias 192, ....nisba, forse perchè non sò se quelli in mio possesso, sono reali oppure upsamplati.
    piacevolezza di ascolto sì, ma qualità superiore no ! ( almeno fino ad oggi ).

    bwv544
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 137
    Data d'iscrizione : 2010-11-26
    Località : Toscana

    Re: differenza tra flac 24/96 e 24/192

    Post  bwv544 on Fri Mar 09, 2012 11:13 pm

    piroGallo wrote:
    Non mi pronuncio sulla frequenza. Accettiamo quindi con fede gli effetti pratici dello spostamento del rumore di quantizzazione fuori banda audio relativamente alle alte frequenze di campionamento, o dell'aliasing (che però è ancora presente con campionamenti a 48 khz).

    Però a questo punto vorrei che tu spiegassi qual'è l'influenza della differenza dell'errore di quantizzazione da 16 a 24 (poichè credo sia questo a cui tu ti riferisci, vero?) sulla qualità di una normale riproduzione. Ovviamente non penso che tu ti riferisca alla diversa capacità di rappresentare la gamma dinamica dovuta alla profondità della parola.

    Grazie.

    P.S.: per la precisione ciò a cui sarei interessato non è la parte teorica, che conosco abbastanza bene, ma quella pratica, ossia come il suono e la sua qualità vengono influenzati da diverse impostazioni tecniche, possibilmente derivate da esperienze di ascolto.
    Faccio questa domanda, non solo a te ma in generale, perchè non riuscendo io a percepire differenze di sorta e sapendo che altri le percepiscono, sono curioso di conoscerne gli effetti.
    rieccomi qua, sono 2 giorni ininterrotti che sto ripassando elettronica digitale per non dire bischerate (scherzo, magari avere tutto questo tempo libero).

    Premetto subito che le differenze fra file 16/44 e 24/96 non ho neppure provato a sentirle perchè il mio impianto low-fi non me lo permetterebbe ;
    mi prometto di riprovare magari ascoltando uno dei vostri .
    Mi riferivo al fatto che pluto avrebbe sentito differenze tra files di diversa risoluzione e questo è in linea con la teoria.
    cito dal web (non per te ma per tutti quelli che seguono la discussione):
    Maggiore è il numero di intervalli impiegati, minore è l'errore. A livello teorico, se avessimo infiniti intervalli di quantizzazione, ogni valore di tensione verrebbe associato esattamente all'intervallo (che coinciderebbe con un punto) che lo rappresenta. Oltre ai problemi tecnici di realizzabilità di tale soluzione si renderebbe necessario l'utilizzo di infiniti bit per rappresentare ogni intervallo. Per i CD Audio viene impiegata una quantizzazione a 16 bit, il che implica la suddivisione dell'asse delle tensioni in 65536 intervalli distinti. Negli studi di registrazione professionali si esegue la lavorazione utilizzando un formato a 24 bit (1.677.216 intervalli!) per poi riconvertire il segnale in 16 bit prima di riversarlo su CD.

    Se poi questa maggior accuratezza di informazioni non sia tale da generare una miglioria all'ascolto, questo è anche possibile ; di sicuro non è peggio.
    Sul fatto invece della frequenza di campionamento, come giustamente anche tu affermi, è oramai assodato che per tagliare sicuramente un segnale a 22 khz si deve usare una pendenza di attenuazione molto forte (con il problema delle armoniche in banda udibile) oppure attenuare meno ma sconfinare nella banda udibile (teorica pure quella) sotto ai 20khz.
    Usare invece frequenze molto alte (192 o 384) può essere controproducente e questo lo riscontro con il fatto che il pc deve elaborare molte più informazioni per fornire al dac uno streaming molto più intenso che in questo caso forse neppure gli serve o gli causa problemi maggiori di jitter.

    Tutto questo per dire che se dovessi sentire differenze tra files diversi mi aspetterei che fossero quelli con a 24 bit anzichè 16 e non quelli a parità di bit con frequenze più alte ;
    e questo è quello che pluto dice di aver udito. Mi fido di pluto.

    Ovviamente quanto affermo lo sai già e si evince da quello che dici e se ci fosse da approfondire a livello teorico quanto affermato sicuramente non sarei quello più adatto.
    Comunque svalvolando sul web ho trovato delle dispense piuttosto interessanti su questi argomenti e se qualcuno volesse leggersele (così poi ce le rispiega cheers ) potrei postare i link o metterle in upload da qualche parte, se questo è consentito dal forum.

    Per finire faccio un paragone fotografico.
    Molti fanno foto a 10Mpixel e poi le stampano in formato cartolina o le vedono a video (72 dpi) non ingrandite : io gli dico che è inutile e la differenza con 3/4 Mpixel non si vede.
    La foto è sicuramente più definita e quindi di qualità migliore ma non è detto che in particolari condizioni si debba per forza notare.
    Può darsi che con i files audio ci sia una similitudine. santa

    cordialmente. bwv544.

      Current date/time is Fri Dec 09, 2016 7:44 am