Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Musica a 24bit/96kHz - Miglior qualità o solo maggior peso e costo? - Page 3
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Musica a 24bit/96kHz - Miglior qualità o solo maggior peso e costo?

    Share

    turo91
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3368
    Data d'iscrizione : 2012-03-01

    Re: Musica a 24bit/96kHz - Miglior qualità o solo maggior peso e costo?

    Post  turo91 on Mon Mar 19, 2012 3:37 pm

    Mi sorge il dubbio di esserbi beccato un file di scarsa qualità.
    Dove posso reperire dei file a 24 bit di cui possa essere sicuro che siano tali?

    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 12004
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Scooterista)

    Re: Musica a 24bit/96kHz - Miglior qualità o solo maggior peso e costo?

    Post  carloc on Mon Mar 19, 2012 3:52 pm

    bibo01 wrote:
    Ci sono interpolazioni ed interpolazioni!
    Un 16/44 senza interpolazione, software o hardware, suona da schifo.
    Hai mai provato ad ascoltare un 16/44 senza filtri in uscita?!

    No,

    non ho mai ascoltato un 16/44 senza filtri in uscita.

    Ho ascoltato, invece, i file upsamplati di Daniele (Audiodan) e Roberto (wasky) a Corbetta il 15 gennaio.
    Onestamente non mi hanno impressionato. Come dico sempre, non si può inventare quello che non c'è. Se i dati sono quelli contenuti in un file 16/44, se io lo porto a 24/96, 24/192 o qualsiasi risoluzione si voglia, non posso migliorare quello che non c'è.

    Il tutto, ovviamente, IMHO.

    Carlo


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21544
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Musica a 24bit/96kHz - Miglior qualità o solo maggior peso e costo?

    Post  pluto on Mon Mar 19, 2012 4:25 pm

    Scusate ma vorrei dire la mia

    Il dubbio di Siryo e cioè ho tutto in 16/44, chissà come si sente in HD è venuto pure a me. Dopo un pò di esperienza, qualche sorpresa e qualche scottatura ora credo di avere le idee abbastanza chiare. Sicuramente annoierò chi mi segue in quanto lo ripeto spesso ma

    a) se la registrazione di partenza è una chiavica, allora sorry ma non c'è trip for cats sunny . Il risultato farà cagher anche a 24/192

    b) dove prendiamo il file in HD per fare un confronto corretto con il ns amato CD abilmente rippato a 16/44?
    - da siti di vendita legale (HD TRACKS, 2L, LINN etc etc
    - dal web e dal taroccamento. In questo caso viene fuori di tutto e cioè roba di derivazione ufficiale e presumibilmente tale e roba creata dai maghi merlini sparsi x il mondo. In alcuni casi roba fatta bene in altri vere e proprie ciofeche

    Scordandoci del secondo caso (visto che ogni file a questo punto farebbe storia a se) e rimanendo nell'ufficialità, mi sento di poter dire che anche in questo caso le cose non sono univoche e anche qui purtroppo si bazzica a tentoni, non esistendo una casistica certa
    Vi faccio qualche esempio

    1) Rolling Stones: ho trovato ottimi i files da HD tracks in 24/88 superiori ai rispettivi CD 16/44. i pochi files 24/176 onestamente mi sono sembrati una mera operazione commerciale

    2) Dei Beatles ho già parlato in altro 3D. Ottimi i files venduti in 24/44 o 24/48 (non ricordo) nella chiavetta

    3) diversi dischi disponibili in 24/176 o 24/192 dell'epoca aurea del Jazz ( Waltz for Debby, Colossus etc) li ho trovati deludenti. Anche modesti LP suonavano meglio e nettamente. Idem i relativi Sacd. Anche qua mera operazione commerciale

    4) Ottimi diversi files della 2L ma confrontabili con il nulla non avendo il relativo CD e francamente a parte 2/3 dischi, di modesta caratura artistica, perlomeno x i miei parametri di ascolto non è che il catalogo offra grandi cose

    5) buona la qualità di diversi files da Linn Records & Chandos (Mozart Mackerras, Stravaganza della Podger -Vivaldi etc)

    6) Parecchi dischi di vecchio Pop da Hd tracks sono discontinui. In alcuni casi il file in HD era ottimo. In altri deludente (Eric Clapton tra tutti come risaputo in rete). Per cui bisognerebbe analizzarli uno x uno

    Quindi attenzione

    ****

    Poi esistono i veri Maghi Merlino con programmi prof che sanno operare come Dio comanda e spesso sono in grado di rippare alla grande un Sacd o un DVD, oppure in grado di fare un upsampling con un ottimo file di partenza a 16/44 ed il risultato può essere eccellente.
    Ma x rispetto della Privacy non facciamo nomi altrimenti gli andate subito a rompere le balle e me lo distraete dal lavoro che sta facendo alla grande.
    ma di questi amici con programmi prof, non credo ce ne siano poi molti in giro........

    bibo01
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 426
    Data d'iscrizione : 2011-12-05

    Re: Musica a 24bit/96kHz - Miglior qualità o solo maggior peso e costo?

    Post  bibo01 on Tue Mar 20, 2012 2:05 am

    carloc wrote:

    No,

    non ho mai ascoltato un 16/44 senza filtri in uscita.

    Ho ascoltato, invece, i file upsamplati di Daniele (Audiodan) e Roberto (wasky) a Corbetta il 15 gennaio.
    Onestamente non mi hanno impressionato. Come dico sempre, non si può inventare quello che non c'è. Se i dati sono quelli contenuti in un file 16/44, se io lo porto a 24/96, 24/192 o qualsiasi risoluzione si voglia, non posso migliorare quello che non c'è.

    Il tutto, ovviamente, IMHO.

    Carlo
    Suppongo che nella sessione di Corbetta tu abbia ascoltato anche il mio impianto
    Comunque, non è questo il punto della questione...

    Ti rendi conto che quando dici di ascoltare un file 16/44 questo ha subito un filtro digitale da parte del DAC sigma-delta e che il risultato in uscita è molto diverso dall'originale proprio per l'interpolazione effettuata?!
    Quindi il confronto diventa tra interpolazione software e hardware, cioè tra l'incidenza che ciascuno ha sul segnale prima che questo venga convertito. E' migliore la prima o la seconda? Se la prima offre una maggiore flessibilità e capacità di calcolo, allora conviene bypassare quella HW anche se è semplice zero-sampling.
    Inoltre, l'efficacia dell'interpolazione dipende, IMHO, anche dal file sorgente, cioè se questo ha una provenienza analogica e/o ha ricevuto filtri digitali.

    Quindi esistono 2 percorsi distinti - il primo più passivo, il secondo più attivo:
    1) lasciare al progettista DAC la possibilità di cambiamento e upgrade, ciò equivale a mantenere sempre un Transport fisso bit-perfect e cambiare DAC quando ci aggrada (con notevole dispendio economico);
    2) mantenere il DAC fisso, il più possibile filterless, e cambiare la qualità ed efficacia del Transport attraverso l'uso di software nel PC con interpolazioni e settaggi differenti - vedi cPlay, XXHighEnd, HQPlayer. Questa seconda soluzione offre una flessibilità più elevata a discapito di un maggiore coinvolgimento del PC.

    siryo
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 2012-03-10

    Re: Musica a 24bit/96kHz - Miglior qualità o solo maggior peso e costo?

    Post  siryo on Tue Mar 20, 2012 6:17 am

    bibo01 wrote:Suppongo che nella sessione di Corbetta tu abbia ascoltato anche il mio impianto
    Comunque, non è questo il punto della questione...

    Ti rendi conto che quando dici di ascoltare un file 16/44 questo ha subito un filtro digitale da parte del DAC sigma-delta e che il risultato in uscita è molto diverso dall'originale proprio per l'interpolazione effettuata?!
    Quindi il confronto diventa tra interpolazione software e hardware, cioè tra l'incidenza che ciascuno ha sul segnale prima che questo venga convertito. E' migliore la prima o la seconda? Se la prima offre una maggiore flessibilità e capacità di calcolo, allora conviene bypassare quella HW anche se è semplice zero-sampling.
    Inoltre, l'efficacia dell'interpolazione dipende, IMHO, anche dal file sorgente, cioè se questo ha una provenienza analogica e/o ha ricevuto filtri digitali.

    Quindi esistono 2 percorsi distinti - il primo più passivo, il secondo più attivo:
    1) lasciare al progettista DAC la possibilità di cambiamento e upgrade, ciò equivale a mantenere sempre un Transport fisso bit-perfect e cambiare DAC quando ci aggrada (con notevole dispendio economico);
    2) mantenere il DAC fisso, il più possibile filterless, e cambiare la qualità ed efficacia del Transport attraverso l'uso di software nel PC con interpolazioni e settaggi differenti - vedi cPlay, XXHighEnd, HQPlayer. Questa seconda soluzione offre una flessibilità più elevata a discapito di un maggiore coinvolgimento del PC.

    scusa, ma ciò significa che ogni volta che questo http://www.akm.com/press_release/ak4480_pr.pdf si vede arrivare un 16/44 ne effettua l'upsampling tramite interpolazione sul momento ?
    E quindi risparmandogli questo onere e "preparandogli" il file 24/48 tramite interpolazione software si sentirebbe considerevolmente meglio ?
    Quindi tutti i DAC sigma delta (la maggioranza dei dac moderni immagino) applicano un filtro digitale in uscita santa ..( ps.per filtro immaginavo smanettamenti sull'equilazzatore )

    bibo01
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 426
    Data d'iscrizione : 2011-12-05

    Re: Musica a 24bit/96kHz - Miglior qualità o solo maggior peso e costo?

    Post  bibo01 on Tue Mar 20, 2012 7:03 am

    siryo wrote:

    scusa, ma ciò significa che ogni volta che questo http://www.akm.com/press_release/ak4480_pr.pdf si vede arrivare un 16/44 ne effettua l'upsampling tramite interpolazione sul momento ?
    E quindi risparmandogli questo onere e "preparandogli" il file 24/48 tramite interpolazione software si sentirebbe considerevolmente meglio ?
    Quindi tutti i DAC sigma delta (la maggioranza dei dac moderni immagino) applicano un filtro digitale in uscita santa ..( ps.per filtro immaginavo smanettamenti sull'equilazzatore )
    Tutto dipende dall'algoritmo usato.
    Di solito DAC AKxxxx rispondono abbastanza bene ad un upsampling 4x.

    In generale, moderni SDM (sigma delta modulator) non hanno bisogno di upsampling in software perché tutti lo fanno internamente; mentre True Multibit sì, quando il DAC è definito come NOS/Filterless.

    Il fatto di effettuare un upsampling per i convertitori delta-sigma, è per avere filtri digitali migliori di quelli incorporati. Una volta che il DAC stesso continua con l'oversampling, tutte le frequenze immagine che attenua sono già state spinte a frequenze più alte 4x di quelle eventualmente ricevute da un input 44.1/48k. Nel caso di molti DAC chips, l'upsampling esterno sopravanza gli stadi dei filtri digitali rispetto a quelli interni. Gli AKM DAC chips, come detto prima, rispondono bene all'upsampling esterno, ma dipende sempre dall'algoritmo. Prova iZotope, SRC (in cPlay) e HQPlayer...

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Musica a 24bit/96kHz - Miglior qualità o solo maggior peso e costo?

    Post  Pazzoperilpianoforte on Tue Mar 20, 2012 10:04 am

    In teoria, preparando file che siano già alla frequenza di lavoro ottimale del convertitore D/A che usiamo normalmente, facilitiamo il lavoro al convertitore, che bypassa l'upsampling che altrimenti effettua proprio prima del convertitore verio e proprio (chip).

    IO però non so se conviene ragionare in questi termini: dovremmo praticamente rivoluzionare tutta la nostra file-teca ogni volta che cambiamo convertitore (o meglio, ogni volta che il convertitore che acquistiamo ha caratteristiche tecniche diverse dal precedente).

    Inoltre occorre sempre vedere come il lavoro di upsampling è stato fatto sul file che vorremmo acquisire: se è un lavoro fatto male, meglio lasciar fare il lavoro all'upsampler interno al convertitore!

    IO comunque non mi farei una nevrosi del fatto di disporre di file migliori come campionamento e profondità di bit rispetto a quelli nella mia file-teca. Così come succede nel caso del Blu-Ray avendo un'ampia DVD-teca, io penserei a ricomprare solo i file dei dischi che amo di più (e ascolto più spesso), e solo se la più alta frequenza di campionamento del file risponde ad un master originale effettivamente a quella frequenza di campionamento. Scaricare un file HD audio ricavato con upsampling da un master digitale a definizione CD mi sembra un inutile spreco di risorse.

    Se dalla tua file-teca, cassi i file che ascolti meno, i remaster inutili, quelli poco riusciti e riscarichi sono i file HD nativi, credo che non avrai che da guadagnarci ed il lavoro dovrebbe diventare molto meno spaventoso in termini di mole e difficoltà. Anche perché va rigorosamente dilazionato nel tempo....


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    siryo
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 2012-03-10

    Re: Musica a 24bit/96kHz - Miglior qualità o solo maggior peso e costo?

    Post  siryo on Tue Mar 20, 2012 4:13 pm

    bibo01 wrote:
    Tutto dipende dall'algoritmo usato.
    Di solito DAC AKxxxx rispondono abbastanza bene ad un upsampling 4x.

    In generale, moderni SDM (sigma delta modulator) non hanno bisogno di upsampling in software perché tutti lo fanno internamente; mentre True Multibit sì, quando il DAC è definito come NOS/Filterless.

    Il fatto di effettuare un upsampling per i convertitori delta-sigma, è per avere filtri digitali migliori di quelli incorporati. Una volta che il DAC stesso continua con l'oversampling, tutte le frequenze immagine che attenua sono già state spinte a frequenze più alte 4x di quelle eventualmente ricevute da un input 44.1/48k. Nel caso di molti DAC chips, l'upsampling esterno sopravanza gli stadi dei filtri digitali rispetto a quelli interni. Gli AKM DAC chips, come detto prima, rispondono bene all'upsampling esterno, ma dipende sempre dall'algoritmo. Prova iZotope, SRC (in cPlay) e HQPlayer...

    grazie delle info, ma per upsampling 4x intendi portare i file da 44khz a 176khz? Comunque potrei solo interpolare la profondità da 16 a 24 bit, se ha senso, in quanto il DAC menzionato è per ipod, quindi sopra 48khz non se parla...

    siryo
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 2012-03-10

    Re: Musica a 24bit/96kHz - Miglior qualità o solo maggior peso e costo?

    Post  siryo on Tue Mar 20, 2012 4:22 pm

    Grazie a Pluto e Pazzoperilpianoforte per le opinioni!

    Tirando le somme la linea da adottare sarà aggiornare poco per volta e senza farsi venire la pressione alta sunny i dischi preferiti solo con le versioni HD sincerandomi che siao ottenute dal master, se esistenti, evitando se semplicemente interpolate!


    turo91
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3368
    Data d'iscrizione : 2012-03-01
    Età : 25

    Re: Musica a 24bit/96kHz - Miglior qualità o solo maggior peso e costo?

    Post  turo91 on Wed Mar 21, 2012 12:22 am

    Potrebbe sembrare una bestemmia, ma Jriver ha un'equalizzatore?

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6715
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: Musica a 24bit/96kHz - Miglior qualità o solo maggior peso e costo?

    Post  piroGallo on Wed Mar 21, 2012 12:49 am

    turo91 wrote:Potrebbe sembrare una bestemmia, ma Jriver ha un'equalizzatore?
    Non è affatto una bestemmia. E comunque Jriver ha due equalizzatori di default (uno grafico e uno parametrico) più la possibilità di utilizzare tutti i plugins VST e AU.


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

    turo91
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3368
    Data d'iscrizione : 2012-03-01
    Età : 25

    Re: Musica a 24bit/96kHz - Miglior qualità o solo maggior peso e costo?

    Post  turo91 on Wed Mar 21, 2012 8:47 am

    piroGallo wrote:
    Non è affatto una bestemmia. E comunque Jriver ha due equalizzatori di default (uno grafico e uno parametrico) più la possibilità di utilizzare tutti i plugins VST e AU.

    Sono quasi stato aggredito su altri forum per una richiesta simile
    Supporta anche i plugin?? Ottimo. Qualche plugin utile?
    Mi piace proprio questo programma. Ha una delle migliori organizzazioni di libreria e di completamento di tag che abbia visto.

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: Musica a 24bit/96kHz - Miglior qualità o solo maggior peso e costo?

    Post  Giordy60 on Wed Mar 21, 2012 7:12 pm

    turo91 wrote:Mi sorge il dubbio di esserbi beccato un file di scarsa qualità.
    Dove posso reperire dei file a 24 bit di cui possa essere sicuro che siano tali?

    intanto puoi controllare se quelli che hai sono.......buoni sunny

    http://spek-project.org/

      Current date/time is Wed Dec 07, 2016 1:32 pm