Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Domanda secca: per DT880 600 Ohm Burson H160 o Violectric V200? - Page 3
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Domanda secca: per DT880 600 Ohm Burson H160 o Violectric V200?

    Share

    marcox65
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 133
    Data d'iscrizione : 2010-06-08

    Re: Domanda secca: per DT880 600 Ohm Burson H160 o Violectric V200?

    Post  marcox65 on Mon Mar 19, 2012 1:55 pm

    marco59 wrote:

    Se posso a settembre ci sarò di sicuro... Sono molto curioso di ascoltare il CEC. Magari mi presento con qualche cuffia in più al seguito. Certo che a guardarla quella scatoletta di legno non fa molta impressione... Laughing ma evidentemente bisogna "provare per credere".

    Volevo anche postare questa mia esperienza:

    mi è venuta l'dea sostituire i cavi di segnale GBL High Power che stavo usando con il Violetrice e ho provato i King Cobra dell'Audioquest... Che cambiamento! Il suono del V200 si è letteralmente aperto. Ho avvertito un notevole guadagno di luminosità e tanto dettaglio in più. Anche i bassi e medi sembravano più definiti.
    Non esagero ma la qualità sonora complessiva mi sembra migliorata di un buon 20%. Ero talmente incredulo che ho rimontato i GBL e poi di nuovo i King. Nessun dubbio, il sistema suonava molto meglio con i cavi americani. Gli Audioquest non costano poco... ma che guadagno!

    A quel punto ho voluto provare l'impianto anche attraverso i diffusori con l'integrato Rotel ed i miglioramenti ci sono stati anche lì.

    Ai "miracoli" dovuti ai cavi non ho mai voluto credere molto ma davanti all'evidenza ci si deve per forza arrendere... comunque la coppia Violectric/King Cobra funziona alla grande!

    Tu al Top Audio ci sarai?


    Naturalmente ci sarò e mi farebbe piacere incontrarti, non ne ho mai persa una (sono di vecchia data ne vengo addirittura dal SIM Hi-Fi...) e questo fa capire gli anni che passano ahimè...

    Anch'io non credo troppo nei miracoli dei cavi (il più delle volte non si tratta di miglioramenti ma di differenze di suono molto soggettive) tranne qualche caso sporadico e naturalmente varie ovvietà (che non tutti gli audiofili per forza di cose conoscono), ma soprattutto non credo nei listini dei cavi, non è possibile che 2 metri di cavo costino più di un valvolare fatto negli USA.

    In questo momento le mie B&W sono connesse completamente con Audioquest (anni fa era un mix con KIMBER/AUDIOQUEST e NORDOST/AUDIOQUEST) e per il segnale uso VdH e i pro Vovox e Evidence Audio, (Furetech principalmente per l'alimentazione) e di tutto ciò non mi posso lamentare, sicuramente se provassi tutti quelli in commercio troverei di meglio ...

    Un bel giorno il direttore Lucchesi di Audio Review ha scritto, neanche troppo velatamente, che sui cavi non è corretto spenderci cifre folli è sicuramente più sano usare quei soldi per sistemare la sala d'ascolto (sono almeno 30 anni che io lo predico...), e poi i cavi prenderli sì di buona marca ma dal basso del listino quindi senza dissanguarci.

    Quindi per me hai fatto bene a provare gli Audioquest e fai anche bene a non salire troppo nel listino.

    Buona giornata
    Marco



    marco59
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 643
    Data d'iscrizione : 2012-03-08
    Età : 57
    Località : Gorizia

    Re: Domanda secca: per DT880 600 Ohm Burson H160 o Violectric V200?

    Post  marco59 on Mon Mar 19, 2012 4:17 pm

    Marcox59 wrote:Naturalmente ci sarò e mi farebbe piacere incontrarti, non ne ho mai persa una (sono di vecchia data ne vengo addirittura dal SIM Hi-Fi...) e questo fa capire gli anni che passano ahimè...

    Anch'io non credo troppo nei miracoli dei cavi (il più delle volte non si tratta di miglioramenti ma di differenze di suono molto soggettive) tranne qualche caso sporadico e naturalmente varie ovvietà (che non tutti gli audiofili per forza di cose conoscono), ma soprattutto non credo nei listini dei cavi, non è possibile che 2 metri di cavo costino più di un valvolare fatto negli USA.

    In questo momento le mie B&W sono connesse completamente con Audioquest (anni fa era un mix con KIMBER/AUDIOQUEST e NORDOST/AUDIOQUEST) e per il segnale uso VdH e i pro Vovox e Evidence Audio, (Furetech principalmente per l'alimentazione) e di tutto ciò non mi posso lamentare, sicuramente se provassi tutti quelli in commercio troverei di meglio ...

    Un bel giorno il direttore Lucchesi di Audio Review ha scritto, neanche troppo velatamente, che sui cavi non è corretto spenderci cifre folli è sicuramente più sano usare quei soldi per sistemare la sala d'ascolto (sono almeno 30 anni che io lo predico...), e poi i cavi prenderli sì di buona marca ma dal basso del listino quindi senza dissanguarci.

    Quindi per me hai fatto bene a provare gli Audioquest e fai anche bene a non salire troppo nel listino.

    Piacere anche mio se potremo conoscerci.

    Per il discorso cavetteria sono perfettamente d'accordo con te. Salire troppo di listino credo rappresenti solo uno spreco di soldi. Cercare un'adeguata qualità costruttiva per non "strozzare" le elettroniche, quelle che ti puoi permettere, va benissimo, ma temo che una sorgente od un ampli da 1000 euro (tranne schifezze varie) suoneranno appunto per quella fascia di prezzo. Puoi solo ottimizzare ciò che ti è dato avere in sala e far suonare tutto il pacchetto al meglio delle sue possibilità, ma niente di più.
    Per quanto riguarda l'ambiente d'ascolto... sono drammi. Fortunati coloro i quali possono allestirsi una sala dedicata. Molti di noi si devono arrangiare in ambienti acusticamente "ostili" e popolati da amabili signore poco inclini a rivoluzionare il salotto buono di casa per piazzarci quei "cosi" irti di cavi e che costano come 10 delle loro amate Vuitton Laughing Laughing Laughing E qui ci salva la cuffia...



    _________________
    [size=13]Sorgente: Nova Audio Ncd2 - Amplificatore: Nova Audio Nia2 - Diffusori: Opera Quinta SE - Cablaggi full Airtech - Cuffia Hifiman HE1000 cablata Silver Dragon - Ampli cuffie: Woo Audio Wa22 - Violectric v281 - [/size]

    marcox65
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 133
    Data d'iscrizione : 2010-06-08

    Re: Domanda secca: per DT880 600 Ohm Burson H160 o Violectric V200?

    Post  marcox65 on Tue Mar 20, 2012 1:02 pm

    marco59 wrote:
    E qui ci salva la cuffia...

    ...

    .

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9841
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: Domanda secca: per DT880 600 Ohm Burson H160 o Violectric V200?

    Post  Amuro_Rey on Tue Mar 20, 2012 1:45 pm

    Io sono semopre stato trà i più scettici sul fatto di investire soldi in cavi, proprio perchè non ritenevo che i miglioramenti che apportavano erano bilaciati al costo, ma certo è che i cavi AirTech hanno ribaltato completamente ogni mio pregiudizio, sconvolgenti sunny


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    marco59
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 643
    Data d'iscrizione : 2012-03-08
    Età : 57
    Località : Gorizia

    Re: Domanda secca: per DT880 600 Ohm Burson H160 o Violectric V200?

    Post  marco59 on Tue Mar 20, 2012 3:26 pm

    Amuro_Rey wrote:o sono semopre stato trà i più scettici sul fatto di investire soldi in cavi, proprio perchè non ritenevo che i miglioramenti che apportavano erano bilaciati al costo, ma certo è che i cavi AirTech hanno ribaltato completamente ogni mio pregiudizio, sconvolgenti

    Sono andato a leggere cosa dicono degli AirTech ed effettivamente sembrano tra i migliori a disposizione oggi. Certo che nelle recensioni sono sempre abbinati ad elettroniche di grandissimo livello e quindi la spesa trova un senso.

    Però più in generale stiamo parlando di cavi fatti di rame, sicuramente di grande qualità/purezza ed aventi le migliori caratteristiche elettro-acustiche ma che troviamo già fatti, belli e finiti (trafilati, intrecciati e isolati), da aziende del settore e che possono essere acquistati con costi al metro lineare nell'ordine massimo di decine di euro.
    Ma ecco che entrano in scena altre aziende che li comprano, li dotano di connettori e guaine molto "intriganti" e poi magari te li presentano anche in un bel cofanetto foderato di raso (sintetico) ed oplà... il prezzo al mt. si moltiplica x 10.
    Secondo me in questo ramo si è innescato un processo di innalzamento esponenziale dei prezzi nel quale molti audiofili sono cascati con tutte e due le scarpe incoraggiando questo meccanismo al rialzo senza fine.
    Ma può un metro di cavo costare più di un fantastico Full HD/3D da 55" o di una lavatrice top di gamma che per portarteli in casa servono tre facchini?
    Ma lì c'è la produzione di massa diranno in molti, la cosiddetta economia di scala... lo so, lo so, ma qualche dubbio mi viene.
    Noi audiofili apparteniamo alla categoria dei clienti c.d. "golosi" ai quali è piuttosto semplice far venire l'acqualina in bocca. Ci appassoniamo e ci innamoriamo... ergo, risulta molto semplice farci aprire il portafogli! E molti di noi fanno anche dei grossi sacrifici...
    Sicuramente concepire un cavo ben suonante, in grado ti trasmettere il segnale nel migliore dei modi e di mitigare al massimo gli innumerevoli fattori di disturbo, richiede l'utilizzo di materiali appropriati e sapienza costruttiva (principalmente rame purissimo che ha certamente un costo ma non parliamo certo di plutonio) ma certe esagerazioni credo facciano solo parte di collaudate strategie di marketing.
    Scusate lo sfogo ma di stì tempi...





    _________________
    [size=13]Sorgente: Nova Audio Ncd2 - Amplificatore: Nova Audio Nia2 - Diffusori: Opera Quinta SE - Cablaggi full Airtech - Cuffia Hifiman HE1000 cablata Silver Dragon - Ampli cuffie: Woo Audio Wa22 - Violectric v281 - [/size]

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9841
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: Domanda secca: per DT880 600 Ohm Burson H160 o Violectric V200?

    Post  Amuro_Rey on Tue Mar 20, 2012 8:36 pm

    Marco il tuo discorso non fa una piega, ma gli AirTech, almeno quelli da me presi non costano una follia ,anzi direi che costano pure "poco" ed il mio impianto non è certo dei più costosi, anzi con quello che ho pagato l'intero impianto, quà ci sono forumendoli che ci hanno preso il solo fonorivelatore del piatto santa santa
    Averceli !
    Io ho una predilezione per le cuffie li proprio ne ho spesi parecchi, NON cifre sconvolgenti, ma a ripensarci parecchi
    Per fortuna sono sempre riuscito a rivendere tutte le cuffie da me acquistate e spesso molto spesso acquisto nell'usato ormai
    Però non posso che fare i complimenti più che sinceri per Air e per i suoi cavi che pur essendo dei "normalissimi" cavi in rame, almeno a vederli, non lo sono per niente una volta messi sull'impianto sunny


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    marco59
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 643
    Data d'iscrizione : 2012-03-08
    Età : 57
    Località : Gorizia

    Re: Domanda secca: per DT880 600 Ohm Burson H160 o Violectric V200?

    Post  marco59 on Tue Mar 20, 2012 9:54 pm

    Amuro_Rey wrote:Marco il tuo discorso non fa una piega, ma gli AirTech, almeno quelli da me presi non costano una follia ,anzi direi che costano pure "poco" ed il mio impianto non è certo dei più costosi, anzi con quello che ho pagato l'intero impianto, quà ci sono forumendoli che ci hanno preso il solo fonorivelatore del piatto
    Averceli !
    Io ho una predilezione per le cuffie li proprio ne ho spesi parecchi, NON cifre sconvolgenti, ma a ripensarci parecchi
    Per fortuna sono sempre riuscito a rivendere tutte le cuffie da me acquistate e spesso molto spesso acquisto nell'usato ormai
    Però non posso che fare i complimenti più che sinceri per Air e per i suoi cavi che pur essendo dei "normalissimi" cavi in rame, almeno a vederli, non lo sono per niente una volta messi sull'impianto

    Non ho visto i listini della casa (mi stuzzichi perche voglio cambiare quelli di potenza dei fiffusori) ma su una entusiastica recensione di quei cavi (che non trovo più... mannaggia a me!) parlano di prezzi alti, sui 500 eurini. Sicuramente erano il top di gamma e ci sta se poi la resa era quella che raccontavano. Comunque era un sistema da urlo ed in linea con la spesa.

    A parte il Violectric che ho preso adesso nuovo, anch'io compro e vendo come te in rete. Ho appena preso delle AKG 701, le Beyer a 600 Ohm e venduto quelle a 250 Ohm, delle Bose e dei diffusori. Non so più dove mettere le scatole...un vero caos.

    A proposito del Violectric, finito il rodaggio e con i cavi di segnale nuovi va che è un piacere per le orecchie, anche con le AKG. Non vedo l'ora di provarci le T1 sunny sunny sunny
    Ciao.


    _________________
    [size=13]Sorgente: Nova Audio Ncd2 - Amplificatore: Nova Audio Nia2 - Diffusori: Opera Quinta SE - Cablaggi full Airtech - Cuffia Hifiman HE1000 cablata Silver Dragon - Ampli cuffie: Woo Audio Wa22 - Violectric v281 - [/size]

      Current date/time is Sun Dec 11, 2016 2:50 pm