Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
BMC CS2 - Page 7
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    BMC CS2

    Share

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21514
    Data d'iscrizione : 2010-10-05

    Re: BMC CS2

    Post  pluto on Fri May 18, 2012 2:29 pm

    marco59 wrote:
    pluto wrote:
    e soprattutto da ascoltare continuando a tenerli chiusi... Laughing Laughing

    Bello o brutto sono parametri soggettivi, magari se le provi ti fanno inamorare al primo ascolto sunny

    Vero ma rientrerebbero nella categoria di cose ben suonanti e che non comprerei mai x la loro brutta estetica. Però ad altri potrebbero piacere anche esteticamente..quindi ben vengano gli acquirenti

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31484
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: BMC CS2

    Post  Massimo on Fri May 18, 2012 6:54 pm

    marietto1950 wrote:E sempre post ristrutturazione e con tutti i dovuti però, restanado nel contesto del tuo ambiente e del tuo gusto sonico, e partendo dal BMC come ampli, tieni in considerazione anche queste. Ci sono pure rosse!

    [img][/img]
    ragazzi sembrano dei robottini, spero solo che il suono non sia di ingranaggi
    Scherzo, ma anche se avessero un suono paradisiaco non le metterei mai in un salone.
    Però possono anche piacere, solo non incontrano i miei gusti. sunny


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31484
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: BMC CS2

    Post  Massimo on Fri May 18, 2012 7:10 pm

    marietto1950 wrote:
    Bene ammettiamo che sembrano pure dei "pissuare", ma elevandoli almeno di rango a "vespasiani", e partendo da qui, ove i vespasiani erano bagni publici dell'antica Roma, i quali prendono il nome dall'Imperatore che per primi li tassò, quindi "Vespasiano"; ergo, che per ciò possiamo proprio definire il loro suono IMPERIALE!
    Il buon gusto ed il buon senso di una persona si misura nel modo con il quale esprime il suo pensiero.


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

    marietto1950
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 314
    Data d'iscrizione : 2012-03-04
    Età : 66
    Località : Serenissima

    Re: BMC CS2

    Post  marietto1950 on Fri May 18, 2012 10:08 pm

    Sul suono non mi soffermo perché come sempre soggetto ad interpretazioni personali, ma voglio evidenziare perché questi vespasiani sono così si fatti e che "tesori" custodiscono: il cabine è stratificato e la particolare foggia non è solo un elucubrazione stilistica mal riuscita ma è data da un attento studio della rifrazione delle vibrazioni nell'opera lignea, per questo quelle "code" sulla parte posteriore tipo "pinguino", per quel che riguarda lo scarico a terra delle vibrazioni credo che già a primo sguardo le punte proprietarie utilizzate siano al di sopra di ogni dubbio. Proseguendo in alto si trova la meraviglia, ovvero il tw di Heil da loro rivisto, rielaborato ed ingrandito, tanto da essere proprietario e brevettato, assimilabile tranquillamente alle prestazioni del Transar di ESS memoria, senza tutti gli effetti collaterali ben noti dell'epoca. Il tutto accordato ad un woofer leggero, controllato e dalla sospensione più che curata anch’esso proprietaro, anche se in effetti molto simile alle migliori realizzazioni Focal. C’è poi la sorpresa più grossa in cima a tutto, un brevettato, unico, esclusivo e proprietario tw di Heil omnidirezionale, unica vera soluzione per riavere la diffusione a 360 gradi del mitico Great Heil 1, senza nessuna rifrazione in ambiente, senza soffrire della eventuale troppa vicinanza di pareti di fondo, ottimizzando meglio la rifasatura audio, e senza ritardi nel collegamento tra le frequenze medio-alte-altissime dell’Heil con quelle medio-basse del woofer a corredo. Davvero un gran prodotto ed un gran sentire. Un marchio, questo, di diffusori che ha già fatto parlare di sé ed innamorare una buona parte di audiofili americani, sia perché affezionati alle vecchi sonorità ESS ad oggi senza difetti in queste Mark and Daniel L., sia perché in catalogo non mancano tutti i complementi per trasformare l’impianto primario sterefonico in un 5.1 di tutto rispetto, sia perché a spiccare prima di tutto sono i compatti bookshelf, davvero una spanna sopra la concorrenza.


    _________________
    Prima sento, poi compro.

    Catena in divenire........

    marietto1950
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 314
    Data d'iscrizione : 2012-03-04
    Età : 66
    Località : Serenissima

    Re: BMC CS2

    Post  marietto1950 on Fri May 18, 2012 10:09 pm

    Massimo wrote:
    Il buon gusto ed il buon senso di una persona si misura nel modo con il quale esprime il suo pensiero.

    Naturalmente lo prendo come un complimento sunny


    _________________
    Prima sento, poi compro.

    Catena in divenire........

    marco59
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 643
    Data d'iscrizione : 2012-03-08
    Età : 57
    Località : Gorizia

    Re: BMC CS2

    Post  marco59 on Fri May 18, 2012 10:17 pm

    marietto1950 wrote:

    Naturalmente lo prendo come un complimento sunny



    _________________
    [size=13]Sorgente: Nova Audio Ncd2 - Amplificatore: Nova Audio Nia2 - Diffusori: Opera Quinta SE - Cablaggi full Airtech - Cuffia Hifiman HE1000 cablata Silver Dragon - Ampli cuffie: Woo Audio Wa22 - Violectric v281 - [/size]

    Gambadilegno
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 194
    Data d'iscrizione : 2012-05-13
    Età : 48
    Località : Mogliano Veneto

    Re: BMC CS2

    Post  Gambadilegno on Fri May 18, 2012 11:17 pm

    marietto1950 wrote:Sul suono non mi soffermo perché come sempre soggetto ad interpretazioni personali, ma voglio evidenziare perché questi vespasiani sono così si fatti e che "tesori" custodiscono: il cabine è stratificato e la particolare foggia non è solo un elucubrazione stilistica mal riuscita ma è data da un attento studio della rifrazione delle vibrazioni nell'opera lignea, per questo quelle "code" sulla parte posteriore tipo "pinguino", per quel che riguarda lo scarico a terra delle vibrazioni credo che già a primo sguardo le punte proprietarie utilizzate siano al di sopra di ogni dubbio. Proseguendo in alto si trova la meraviglia, ovvero il tw di Heil da loro rivisto, rielaborato ed ingrandito, tanto da essere proprietario e brevettato, assimilabile tranquillamente alle prestazioni del Transar di ESS memoria, senza tutti gli effetti collaterali ben noti dell'epoca. Il tutto accordato ad un woofer leggero, controllato e dalla sospensione più che curata anch’esso proprietaro, anche se in effetti molto simile alle migliori realizzazioni Focal. C’è poi la sorpresa più grossa in cima a tutto, un brevettato, unico, esclusivo e proprietario tw di Heil omnidirezionale, unica vera soluzione per riavere la diffusione a 360 gradi del mitico Great Heil 1, senza nessuna rifrazione in ambiente, senza soffrire della eventuale troppa vicinanza di pareti di fondo, ottimizzando meglio la rifasatura audio, e senza ritardi nel collegamento tra le frequenze medio-alte-altissime dell’Heil con quelle medio-basse del woofer a corredo. Davvero un gran prodotto ed un gran sentire. Un marchio, questo, di diffusori che ha già fatto parlare di sé ed innamorare una buona parte di audiofili americani, sia perché affezionati alle vecchi sonorità ESS ad oggi senza difetti in queste Mark and Daniel L., sia perché in catalogo non mancano tutti i complementi per trasformare l’impianto primario sterefonico in un 5.1 di tutto rispetto, sia perché a spiccare prima di tutto sono i compatti bookshelf, davvero una spanna sopra la concorrenza.

    Inutile dire che piacciono anche a me, ma siamo della stessa fazione e "setta" sonica e quindi il mio parere conta poco, le abbiamo sentite assieme in quel della Costa Azzura e forse è il ricordo stesso della bella gita che ci lascia a tutt'oggi influenzati Neutral ma credo sia più per l'ottimo suono udito, ben oltre lo sperato . Per quel che riguarda poi l'estetica le trovo pure bellissime ed avveniristiche, solo che, come sopra, conto poco visto che razza d'estetica hanno i miei attuali diffusori.


    _________________
    Spendo poco, ascolto tanto.

    marietto1950
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 314
    Data d'iscrizione : 2012-03-04
    Età : 66
    Località : Serenissima

    Re: BMC CS2

    Post  marietto1950 on Tue Jun 05, 2012 3:51 am

    Allora è proprio vero e certo che questi BMC, nello specifico l'integrato C1, vanno a nozze con il mio beneamato tw di Heil, infatti Googolando si vedono accoppiati anche ai grandi diffusori di Legacy Audio e non solo, proprio i nuovi diffusori di BMC, gli Arcadia, sono dotati di questo tw; per ciò oggi abbiamo provato a collegarlo ad una coppia di meravigliose Burmester B30 di un amico, il quale le alimenta attualmente con un Pass 150, e la sua reazione è stata di stupore, soprattutto in relazione al prezzo che il nostro amico comune ha pagato sto esemplare di C1 che gira tra i nostri impianti. Tanto da farci un serio pensierino. Il punto di forza è soprattutto il corpo ed il controllo della gamma bassa rispetto al Pass. Insomma davvero una macchina "definitiva" soprattutto se abbinata a diffusori di questa tendenza costruttiva e sonica, anche se di prezzo e caratura ben superiore.


    _________________
    Prima sento, poi compro.

    Catena in divenire........

      Current date/time is Sat Dec 03, 2016 8:40 pm