Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Venditti e la calabria...
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Venditti e la calabria...

    Share

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Venditti e la calabria...

    Post  Cricetone on Wed Oct 07, 2009 4:35 pm

    non so se avette letto questo e visto questo video.

    Se volessi da calabrese potrei criticare la calabria anche piu di lui,ma non mi permetterei mai di arrivare a dire quelle cose su di un qualsiasi popolo o anche persona singola.Ne ho sentite di critiche sulla calabria,e certe volte son pure d'accordo,ma quelle sue parole mi hanno offeso veramente.Ma come cazzo si permette sto stronzo?Il bello è che quando poi fa i concerti gli piacciono i soldi dei calabresi...ma tanto si sa...le prostitute basta che vedono soldi la vendono a chiunque!

    P.S.Forse qualcuno dovrebbe dire a Venditti che l'antico nome della calabria era Italia...


    http://iltempo.ilsole24ore.com/spettacoli/2009/10/07/1078533-perche_creo_calabria.shtml


    ad 1min e 23sec lo dice:



    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: Venditti e la calabria...

    Post  Cricetone on Wed Oct 07, 2009 5:18 pm

    volete sapere come si vive veramente in calabria,e cosa ci sta per davvero dietro a tutti i nostri problemi?Se qualcuno vuole glielo spiego in modo molto chiaro e semplice.


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Venditti e la calabria...

    Post  aircooled on Fri Oct 09, 2009 4:20 pm

    spiega


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: Venditti e la calabria...

    Post  Cricetone on Fri Oct 09, 2009 4:36 pm

    aircooled wrote:spiega
    non mi pare interessi molto l'argomento...o forse nessuno sa cosa dire in merito...o magari non servono parole...


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Venditti e la calabria...

    Post  aircooled on Fri Oct 09, 2009 4:38 pm

    personalmente non conosco la zona, quindi non saprei che dire


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Amoprofondamente la mia terra ma la odio al tempo stesso

    Post  Cricetone on Fri Oct 09, 2009 5:08 pm

    la calabria è una parte d'italia semplicemente straordinaria,dal punto di vista storico e naturalistico.Storico perchè come sappiamo tutti insieme alla sicilia formava la magna grecia da cui in italia e nel resto del mondo si son diffuse la cultura classica...la prima università l'abbiamo avuta qui a crotone grazie a pitagora,in qualunque posto si vada si troverà sempre qualcosa di quantomeno interessante da visitare.Il mio paese ha un territorio molto vasto,e un suo quartiere non solo è a due passi dal mare,ma ha la grande fortuna di possedere un parco archeologico molto importante,ovvero i resti di una grande citta,che al tempo era uno dei principali porti commerciali di tutta la magna grecia.Nonostante sia gia di dimensioni notevoli,solo una piccola parte del parco è stata riportata alla luce,parco nel quale continuamente vengono installate mostre d'arte ed in estate vi si svolgono concerti all'aperto.Dal punto di vista naturalistico basta che faccia solo questo esempio:io abito in una zona che sta a 10minuti dal mare e 10 dalla montagna,cosa che riguarda un pò tutta la calabria per la conformazione geografica.Abbiamo un mare stupendo,una montagna spettacolare,i miei dintorni sono un qualcosa di veramente stupendo da fotografare...i grandi campi di grano,gli uliveti,le montagne da cui in certi punti si vede perfino il mare...Purtroppo non so perchè,ad esempio il turismo di cui potremmo vivere completamente,non sfonda....I motivi son tanti,e parecchi riguardano un pò tutta l'italia,ovvero il fatto di essere in gran parte solo un gregge di pecore che attendono solo qualcuno che dia gli ordini,ed il fatto che pensiamo che gli stranieri siano sempre e parecchio superiori a noi.Entrambi le cose potrebbero essere un fattore ereditario,ovvero,essendo l'italia stata sempre territorio di conquista da parte di numerosissimi popoli,è normale per noi sentirci inferiori agli stranieri...sarà per questo che in italia manca un orgoglio nazionale?Sarà per questo che,nonostante siamo tutti di indole molto generosa,nella vita quotidiana in fin dei conti quasi a nessuno gli frega granchè del vicino di casa,una città è rivale dell'altra,certe regioni vorrebbero lapidare le altre...ed infatti c'è la lega nord...noi siamo un popolo unito solo sulla carta,e per assurdo ci sentiamo Itliani solo durante le partite di calcio,calcio a cui diamo un importanza grandissima,mentre le cose serie tendiamo ad evitarle,magari perchè è meglio tapparsi gli occhi piuttosto che risolvere i problemi?
    In calabria,la nostra grandissima generosità ed ospitalità è confermata da chiunque ci venga a visitare.Non c'è nessuno turista che si lamenti del nostro comportamento e del nostro modo di fare,smepre molto socievole.Da qualunque calabrese,quando vai a casa a trovarloanche perun attimo,e ci trovi magari che stiamo cenando,chiunque,qualunque famiglia calabrese ti inviterà sempre a restare a mangiare con noi,chiunque in calabria fa questo.E da noi il pasto è sempr emolto ricco ed abbondante.REntrambe le cose non mi pare succedano in tutt le parti d'italia,o sbaglio?Perciò il turista da noi ci trova sempre bene,l'unica cosa che lamenta è la scarsità di infrastrutture,ma questo dipende sempr edal luogo in cui vai...Perchè,direte voi allora il turismo non sfonda?è un probelma che va ben oltre la cultura,e un problema prettamente politico,e va ben oltre la semplice presenza di quel cancro chiamato ndrangheta...

    continua


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: Venditti e la calabria...

    Post  Cricetone on Fri Oct 09, 2009 6:27 pm

    industrie=come è noto,la Calabria non è una regione industriale,ma prettamente agricola
    Perchè non riusciamo a creare delle grandi manifestazioni,delle grandi industrie?.Un po’ perchè ci manca la cultura imprenditoriale,le industrie che ci sono,invece di formare associazioni per poter espandersi nel mercato,preferiscono rimanere nel proprio orticello,un pò perchè siamo pecore,un pò perchè siamo consapevoli ed arrendevoli al fatto che tanto chi detiene il potere non ci permetterà mai di cambiare,un pò perchè ormai è diventata prassi comune la raccomandazione e il servilismo nei confronti del potente di turno...
    Vogliamo parlare della salerno reggio sulla quale tutti ci prendono in giro e si scandalizzano?Secondo voi perchè non è ancora finita e non la finiranno mai e poi mai?Perchè ogni tanto serve per chiedere fondi all'Europa,che poi ci danno,il 10% lo si usa per completarla,il 90% viene sprecato,e così non la si finisce mai,intanto quello che è stato fatto si rovina,la si lascia un pò di anni così,e poi si chiedono altri fondi,così che la 'ndrangheta possa sempre contare sulla salerno-reggio come fonte continua di denaro.Se la finissero,poi non ci potrebbero piu guadagnare,e quindi non la completeranno mai purtroppo.E poi ci vengono pure a parlare del ponte sullo stretto,ma mi dite a che ci servono 11km di linea superveloce,quando ce ne sono prima e subito dopo 1000km di traffico in coda e di strade scassate?Forse perchè il ponte frutterebbe una marea di soldi alla criminalità "ufficiale" e a gli amichetti industriali?E siccome epr lo stesso motivo della sa-rc non lo finiranno mai,sarebbe bello vedere per 50 anni un ponte finito a metà,che non solo sarebbe inutilizzabile ed orrendo da vedere,ma sarebbe pure a rischio crollo per il vento...
    e vogliamo parlare del pizzo che devono pagare negozi ed industrie per poter esistere?Sapete che tempo fa ad un proprietario coraggioso di una società di trasporto privato su pullman,glieli hanno bruciati tutti?Moltiplicate il valore di un pullman per 40,e vedrete che cifra vien fuori...Nonostante questo il proprietario va avanti comunque,e si è rimesso in piedi,am sono pochi quelli come lui.Tanti o chiudono o si trasferiscono al nord,perchè o non ce l fanno piu,o lo stato non gli aiuta...dopo spiegherò perchè non lo fa

    continua...


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    graant71
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 236
    Data d'iscrizione : 2009-08-14
    Età : 45
    Località : Firenze

    Re: Venditti e la calabria...

    Post  graant71 on Sat Oct 10, 2009 5:31 pm

    Questo genere di cose succede perché qualsiasi testa di ca##o che sia un po' famoso si sente autorizzato a dire la sua su qualunque cosa, anche su quelle delle quali non sa niente. Venditti non fa eccezione.

    @ Salvatore: non essendoci mai stato non posso esprimere alcun parere, e non posso che prendere per oro colato quello che hai scritto. Certo é ben triste però! Spero che non te ne avrai a male se mi auguro che, per una volta, tu ti stia sbagliando.


    _________________


    "La musica non deve offendere l'udito, ma risultare gradevole per chi l'ascolta: in altre parole, non deve mai cessare di essere musica". [W.A. Mozart]

    fabiovob
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7461
    Data d'iscrizione : 2009-10-01

    Re: Venditti e la calabria...

    Post  fabiovob on Sat Oct 10, 2009 5:39 pm

    Venditti può solo dire del "Cuppolone".
    Lascialo perdere Salvatore, chi conosce la Calabria sa che terra è, sa che persone sono i calabresi.

    Lo stato in cui si trova la Calabria non è solo colpa dei calabresi, ma ritengo sia frutto di una politica che non si è mai interessata allo sviluppo di certe zone.

    Sappiamo benissimo che la Calabrai dal punto di vista naturalistico e paesaggistico è una delle regioni più belle d'Italia.

    Una regione che ha dei litorali mozzafiato, di una bellezza selvaggia ed incontaminata.

    Una regione che non ha colline, ma solo mare e monti.

    Se fosse stata giustamente valorizzata la Calabria potrebbe vivere di solo turismo, ma se non ci si riesce a raggiungerla tutto diventa più difficile.
    I lavori di ammodernamento della Salerno Reggio Calabria vanno avanti ormai da più di dieci anni, e questo non credo sia colpa dei calabresi.

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: Venditti e la calabria...

    Post  Cricetone on Sun Oct 11, 2009 5:34 pm

    graant71 wrote:Questo genere di cose succede perché qualsiasi testa di ca##o che sia un po' famoso si sente autorizzato a dire la sua su qualunque cosa, anche su quelle delle quali non sa niente. Venditti non fa eccezione.

    @ Salvatore: non essendoci mai stato non posso esprimere alcun parere, e non posso che prendere per oro colato quello che hai scritto. Certo é ben triste però! Spero che non te ne avrai a male se mi auguro che, per una volta, tu ti stia sbagliando.
    e ancora siamo alla punta dell'iceberg purtroppo!
    fabiovob wrote:Venditti può solo dire del "Cuppolone".
    Lascialo perdere Salvatore, chi conosce la Calabria sa che terra è, sa che persone sono i calabresi.

    Lo stato in cui si trova la Calabria non è solo colpa dei calabresi, ma ritengo sia frutto di una politica che non si è mai interessata allo sviluppo di certe zone.

    Sappiamo benissimo che la Calabrai dal punto di vista naturalistico e paesaggistico è una delle regioni più belle d'Italia.

    Una regione che ha dei litorali mozzafiato, di una bellezza selvaggia ed incontaminata.

    Una regione che non ha colline, ma solo mare e monti.

    Se fosse stata giustamente valorizzata la Calabria potrebbe vivere di solo turismo, ma se non ci si riesce a raggiungerla tutto diventa più difficile.
    I lavori di ammodernamento della Salerno Reggio Calabria vanno avanti ormai da più di dieci anni, e questo non credo sia colpa dei calabresi.
    leggi il seguito e capirai ancora meglio.


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: Venditti e la calabria...

    Post  Cricetone on Sun Oct 11, 2009 5:38 pm

    raccomandazioni=riguarda comunque tutta l’Italia

    La descrivo brevemente così:Raccomandazione=cappio al collo
    La raccomandazione è un qualcosa di comunissimo,e spiego perché:

    Sanita=se vai all’ospedale,ma ti scocci a fare la fila,se conosci qualcuno che ci lavora,pure un infermiere,basta che parli con lui e ti farà fare prima le analisi,o comunque salti la fila…

    Scuola=nelle università,che piu passano gli anni,piu diventano a numero chiuso,quando vai a fare il test per l’ammissione,se non hai quella che noi chiamiamo “a manijja”,ovvero la “Maniglia che apre le porte…”,dicasi raccomandazione(che può essere un amico potente che ti fa passare il concorso,o tu che paghi una bella mazzetta a qualcuno,o altro…),salvo un’estrmo colpo di fortuna,o qualcuno che ha vint ma poi ha rinunciato e quindi il posto vacante vine assegnato ad altri,NON ENTRERAI MAI E POI MAI,puoi essere pure un genio,poi studiare quanto vuoi,non ci entrerai mai.Vi racconto questo episodio:all’università di Catanzaro,sono andato a fare il test per l’ammissione ad odontoiatria,l’estate ho studiato (comunque pure i raccomandati qualcosa la devono sapere,perché benedetta raccomandazione,l’alfabeto almeno lo devi sapere)sul librone del test,ho pagato le tasse per farlo,ed il giorno del test c’erano migliaia di ersone,per 17 posti se non sbaglio.Vado nell’aula assegnatami,e dopo un po’ che oramai si era riempita,arriva un tipo e comincia a fare l’appello-dico mah…e perché chiama l’appello?-Ad alcune persone che chiamava gli diceva di spostarsi avanti a sinistra…dopodichè ad un tratta,dopo aver chiamato una 15ina di persone,se ne va…A me la cosa aveva subito puzzato,ma poi ho capito cos’era successo:aveva fatto l’appello dei raccomandati!!!!!Una 15ina di appellati,su 17 posti disponibili in odontoiatria!!!Tra l’altro c’era pure una mia compagna delle medie,che guardacaso il padre fa il cardiologo…e che mi hanno detto che l’anno vista pure a fare la domanda di borsa di studio!Poverino il cardiologo in genere guadagna 600€ al mese e quindi ha diritto alla borsa di studio! Certo basta che ti fai pagare in nero,o intesti le proprietà ai figli,in modo che tu risulti nullatenente o quasi,o come ha fatto il padre di un mio amico,che hanno 3 negozi di abbigliamento,e poi per curiosità ho scoperto che lui risultava il secondo nella lista dei vincitori della borsa di studio in quanti a reddito zero,e mi son francamente girati i coglioni!Ovviamente hanno reddito zero,con 3 negozi,perché non fanno scontrini,o perché il negozio è intestato ai suoceri e loro sono stipendiati come commessi…Comunque poi la borsa l’ha dovuta dare indietro,perché nonostante avesse avuto 100 agli esami delle superiori in ragioneria,poi diceva che la matematica era troppo difficile all’università…
    Per non dire poi delle borse di studio:mia cugina per grande fortuna è riuscita ad entrare all’università,però peccato che non possa fare domanda di bora di studio,perché scaduta da 20 giorni…così quelli dell’ARDIS ogni anno risparmiano un marea di soldi delle borse di studio…
    Secondo voi perché le università son sempre piu a numero chiuso?Per far entrare solo i raccomandati,o i figli dei potenti,così che i figli delle classi minori non possano mai aspirare ad un livello sociale piu elevato.Così facendo stanno istigando una nuova lotta di classe!

    Lavoro
    =Lavoro?Dalle mie parti è un sinonimo di illusione.Sapete come da sempre si dice Lavoro nel mio dialetto? “Fatiga”,ovvero fatica,ovvero spaccarti la schiena coi lavori pesanti.Magari ora non è piu così,ma lavori come il muratore o l’operaio agricolo,tutt’oggi sono lavori moooooolto comuni e diffusi,e le uniche persone che lavorano come impiegato,almeno nel mio paese,e salvo i famosi colpi di fortuna,ma fortuna vera non raccomandazione,sono quelli che hanno avuto il lavoro fisso da 30 anni,o il figlio ha ereditato il lavoro dal padre.Ovvaimente poi le cose variano dal fatto se ti trovi in città grandi o nei paesi.Sapete com’è che nell’ospedale di Catanzaro ci sono una marea di mie paesani,o come hanno avuto il lavoro la maggiorparte degli impiegati:30-40 anni fa un avvocato del mio paese,che è morto due anni fa,dava lavoro a mariti e figli scopandosi le paesane,e lo sapevano tutti compresi i mariti,anzi era divenuta prassi comune,e sicuramente avrà avuto una marea di figli.Il bello è che lo ringraziavano pure,perché almeno lui,pure se era uno stronzo di merda(probabilmente un mafioso altrimenti la cosa non si spiega),almeno un lavoro te lo dava,non come i politici,e quando ti dava un lavoro sapevi che tu ormai avevi la pensione assicurata,ed infatti ancora quelle persone ancora lavorano o sono pensionati.Ovviamente non tutto è così,e la cosa varia dal paese alla città,ed ovviamente ora non c’è piu un tipo del genere che da lavoro in cambio di scopate,infatti di lavoro non ce n’è(anche perchè ora il lavoro fisso è un sogno in tutta Italia),ed ovviamente il mio paese è un caso a parte in quanto i miei compaesani sono sempre stati piu pecore degli altri,servi al 1000000%(fino a 30-40 anni fa chiunque arrivasse da fuori subito lo sia chiamava “Don Pincopallo”)e dovrebbero essere arsi al rogo(figuratevi che nel mio paese i negozi non aprono perché i miei paesani preferiscono comprare sempre da altre parti,arrivano perfino ad andare nel paese vicino a comprare dal paesano che ha aperto il negozio li,e se l’avesse aperto nel paese non ci sarebbe andato nessuno.Figuratevi che hanno chiuso pure i cinesi nel mio paese,i cinesi che son gli unici in Italia che aprono sempre negozi).Ripeto bisogna sempre valutare il paese o citta singolarmente,certo che questo è stao uno spaccato,almeno del passato del mio paese.
    Ora invece,salvo colpo di fortuna,o salvo quei quattro gatti di imprenditori che aprono aziende nella zona,e che potrebbero notare la tua bravura,se vuoi lavorare o fai l’operaio agricolo,o vai di raccomandazione con l’amico o con le mazzette,oppure te ne vai al nord,spesso per entrare nell’esercito che almeno li il posto è fisso.A Milano i carabinieri,o comunque gente delle forze dell’ordine son tutti del sud,e di calabresi ne trovi una marea…
    La raccomandazione dovrebbe essere dichiarata reato penale.Spiego meglio:chi cerca un sistema subdolo,o comunque cerca di aggirare le leggi,scavalcando gli altri e andando contro le regole,e per farlo chiede il “favore” di qualche “potente”di turno,altro non è che un istigatore alla diffusione di atteggiamenti mafiosi ed all’aumento del potere e dell’accettazione sociale della criminalità,ed è una persona che infrange l’articolo della costituzione sulla parità sociale e giuridica di tutti i cittadini.Perciò,se a mio parere la raccomandazione venisse dichiarate reato penale per istigazione mafiosa,vi assicuro che non dico ¾,ma metà dei problemi del nostro paese verrebbe certamente risolta.Certo ci son pure le persone capaci,che sarebbe giusto fossero segnalate,ma un conto è segnalare il capace,un conto il parente,l’amico o il leccaculo di turno…
    .
    .
    .


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: Venditti e la calabria...

    Post  Cricetone on Sun Oct 11, 2009 5:45 pm

    Ora veniamo al punto dolente,al vero nocciolo della questione:

    ‘ndrangheta


    Vi sarete chiesti:perchè la Calabria non esce fuori dal questa situazione?perchè nonostante le risorse potenziali che ha,non si risolleva?La cosa è semplice e triste allo stesso tempo. Semplicemente perchè i fondi stanziati dall'Europa e dallo Stato riempiono in un modo o nell’altro le casse dell'ndrangheta,che è l'associazione criminale piu potente del mondo,ed è strettamente incrociata al mondo politico,ma non solo...Vi ricordate quell'associazione segreta chiamata Loggia P2,di cui facevano parte politici,giornalisti magistrati,imprenditori etc etc...bene questa loggia non è mai scomparsa,anzi nonostante ufficialmente non esista piu,uno dei suoi capi Licio Gelli,dice che pian piano tutti i loro 50 punti fondamentali di sovversione si stanno avverando tutti...proprio grazie ad un certi signor Silvio,che come tutti sanno vi era iscritto(su internet si trova pure la copia della sua tassa di iscrizione)e soprattutto grazie a quel mafioso di Andreotti(mafioso è un termine troppo generico,P2ista lo descrive meglio),che ne era il vero capo e lo è tutt'ora,mentre Silvio ne è solo il cassiere...non per niente in parlamento ci sono una marea di criminali o comunque gente con qualche condanna o causa pendente.

    http://it.wikipedia.org/wiki/P2



    Vi cito solo uno die punti dell programma P2.Vi ci ritrovate?
    « …chiudere il rubinetto del preteso automatismo: titolo di studio - posto di lavoro… »


    Quindi perchè la Calabria non viene fuori da questa situazione?Un pò è per il nostro essere pecore,un pò perchè ormai ci abbiamo fatto l'abitudine,perchè non conosciamo nulla di diverso, un pò perchè la Calabria è il covo della 'ndrangheta,che ripeto è l'associazione criminale piu potente del mondo,e quindi i politici massoni non si permetteranno mai di rompergli i coglioni in casa loro,casa mia ,la Calabria.Perciò la Calabria e tutto il sud non escono fuori da questa situazione,perchè l'Italia tutta,il mondo dei potenti,il centro nord vanno avanti grazie al fatto che noi rimaniamo in questa opprimente situazione.
    Sapete che umiliazione è per noi del sud dover,a meno di non avere la raccomandazione da qualcuno,essere costretti sempre ad emigrare al nord per trovare lavoro e per aspirare a qualcosa di diverso ,che fare il muratore,l'operaio agricolo o al massimo l'impiegato?Sapete che vuol dire per me,che vorrei fare il designer,dover pensare di essere costretto a lasciare la mia famiglia,la mia terra e dovermi trasferire come fanno tutti a Milano o comunque nel nord,essendo consapevole che ameno di avere la raccomandazione giusta,o di avere un grandissimo colpo di fortuna(leggi raccomandazione andata a buon fine o anima pia che ti assume “normalmente”),qui non c'è modo di fare questo lavoro?Dover ricominciare la mia vita,trasferirmi in una città che non conosco,dove non conosco nessuno,dove tra vicini di casa nemmeno ci si conosce,in una terra completamente diversa,dove per fare uno stupido esempio,d'estate non posso neanche andare al mare?Sapete che vuol dire l'essere costretti a scegliere tra la propria famiglia e la propria terra,ed un futuro lavorativo che ti permetta di poterti togliere ogni tanto qualche sfizio...parliamo di cazzate ovviamente,di cose futili,ma che sono importanti in fin dei conti.Chi questi problemi per fortuna,non sa nemmeno cosa siano,non può capire cosa si prova a subire questa situazione,a dover fare queste scelte.La gente parla e critica sempre gli stranieri,che vengono accusati di venire in Italia per "rubarci il lavoro",lavoro che in realtà siamo noi a non voler fare,ma non per mancanza di volontà,o perchè non vogliamo lavorare come dicono certi.Noi vorremmo avere un futuro diverso,nel sud ed in Calabria ci sono una marea di laureati,che o emigrano,o lavorano nel call center se non peggio.Non avremmo forse diritto a veder riconosciuti i nostri studi,perchè in fin dei conti dovremmo andare a fare gli operai,che dovremmo filosofeggiare con il collega accanto con la quinta elementare mentre raccogliamo le arance?Noi non ci sentiamo affatto superiori,se questo potrebbe pensare qualcuno,anzi abbiamo la nostra umiltà,siamo,ma non tutti,consapevoli dei nostri limiti,abbiamo la nostra modestia,forse pure fin troppa.D'altronde,spesso i ricercatori italiani che fanno grandi scoperte all'estero,o che sono emigrati al nord,non solo per la maggior parte sono del sud,ma in maggioranza calabresi.

    Alcuni diranno:ma perchè allora non fate qualcosa per cambiare?Ma se i politici son corrotti,quando si manifesta è come parlare al vento,allora che dovremmo arrivare a fare la rivoluzione,ad assalire i palazzi del governo per vedere qualche miglioramento?Fate caso a De Magistris,ed a quello che gli è successo,ed avrete un’ulteriore prova…
    Poi volete sapere dove potete trovare le maggiori ‘ndrine,ovvero le famiglie della ‘ndrangheta,o comunque dov’è che maggiormente agiscono?E che ci vuole!(cosa che comunque vale per l’Italia in genere).Basta vedere dove ci sono i piu grandi negozi,ovvero la zona di Reggio Calabria e la provincia di Cosenza,tipo,ma non posso dirlo con assoluta certezza,tipo la città di Rende in provincia di Cosenza,che è piena zeppa di negozi di lusso,o ad esempio a Nicastro(frazione di Lamezia Terme in provincia di Catanzaro),dove in una piccola città trovate 10-15 banche….dov’è che riciclano i soldi sporchi?Nella costruzione dei centri commerciali,ovviamente,che spuntano come i funghi…

    Perché la Calabria,il Sud e l’Italia tutta non cambia e va avanti?Come potrebbe andare avanti e svilupparsi:con cultura,lavoro e sanita:

    1)Cultura= alla scuola pubblica vengono tagliati i fondi,e si licenziano(ora li chiamano esuberi per non farci incazzare subito) 60.000 professori,per salvare le banche(anche grazie ai tagli alla Sanità),mentre per assurdo si aumentano i fondi alle scuole private,ovvero quelle dove il figlio dell’operaio o dell’impiegato non possono accedere,così che raggiunga posti di rilievo solo chi è “figlio di papà”,e così che si arricchiscano i privati e gli amichetti dei potenti coi soldi dello Stato,i nostri soldi.Pure le scuole cattoliche hanno avuto piu finanziamenti,ma è solo un modo per tappare la bocca alla Chiesa in modo da non criticare il Governo,ed infatti la cosa la si è notata col caso D’Addario dove non hanno detto una parola,mentre ancora noi ci sfiancano con la questione preservativo…
    Si sa che se uno studente non viene formato a dovere nella scuola,non arriverà mai a nulla(poveri quelli che ora hanno il maestro unico…trovatelo voi un prof che sappian bene italiano,matematica,inglese,etc e che abbia la pazienza di sopportare ogni giorno e tutto il girono 30-40 bambini per classe).Infatti tutti sanno che ‘importante è prendersi un pezzo di carta,chiamato diploma,che tanto serve solo come un qualsiasi documento da presentare quando serve,perché ovviamente mica se studi da ragioniere farai il ragioniere!Mica siamo in Australia,dove le famigli non spendono una lira per far studiare i figli,ma paga tutto lo Stato,il quale poi si preoccuperà di farti trovare un lavoro al piu presto perché poi,sullo stipendio,lo Stao tratterrà una percentuale per ripagare le spese sostenute per farti studiare!La le cose funzionano,ma la non c’è la ‘ndrangheta ed i politici loro amichetti,qindi le cose funzionano.Sapete che quando ci sono i concorsi,i test vengono smistati tra i prof di tutta Australia,in modo che nessuno possa mai sapere a chi appartiene quel singolo test?La non c’è raccomandazione,ed infatti la lo stipendio piu scarso,è 2000 dollari(australiani che valgono un po’ meno degli americani),qui lo stipendio minimo sono 3-400€ dei call-center…
    Sbaglio o nel nord si trova abbastanza facilmente lavoro nelle fabbriche?Forse è perché i giovani è meglio che non finiscono la scuola,perché tanto il lavoro(da operaio) gia c’è?Non è forse un modo per evitare che le classi minori,tramite un’istruzioni superiore,possano avere un posto di rilievo s enon di potere?Non è questo favorire la divisione in classi sociali in scalabili?

    2)Sanita= sinteticamente,succede come la scuola,ovvero si tagliano i fondi così che la gente vada dai privati,usando pure i telegiornali per inculcare alla gente che la sanità pubblica fa schifo,e quindi sottintendere di andare dal privato che fai prima.Ovviamente non si cerca di migliorare quella pubblica,perché i finanziamenti se li devono intascare i furbetti,e poi “giustamente” se miglioro la pubblica poi la gente non va piu in quella privata,e poveri amichetti poi non ci possono guadagnare,non si possono intascare i soldi dello Stato e della gente.
    Noi abbiamo una sanità tra le migliori del mondo,ed è gratis,non come gli USA che se non hai l’assicurazione sanitaria o la Mastercard(pure Visa va bene!Evvai!Potrei usare la Postepay!) ti lasciano morire sulla porta dell’ospedale…






    Non cambierà mai nulla,se non con le rivolte popolari(ma con la tv che rincoglionisce non ci sperate)o sperando che schiattino i P2isti nel parlamento ed i corrotti,e sperando che quelli che rimangono siano piu onesti degli altri


    Signori miei,questa è la Calabria,questo è il vero Sud,questa è L’Italia…L’Italia,terra di grandissime potenzialità,abitata da corruttibili,corruttori e gente onesta che arrendendosi ve lo diventa…Chissà perché poi all’estero politicamente non contiamo mai nulla?


    P.S.Tutto questo “trattato” è un’opinione strettamente personale.I nomi che ho fatto,ed i fatti di cui li accuso,sono risaputi tanto che li trovate pure su Wikipedia.
    P.S.2 Mi piacerebbe far leggere questo mio scritto da qualcuno tipo Marco Travaglio,o altri che conoscono bene l'argomento,per sapere che ne pensano diq uello ch eho scritto.Magari succedesse!


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: Venditti e la calabria...

    Post  Cricetone on Sun Oct 11, 2009 5:47 pm

    UFF UFF quanto mi avete fatto scrivere,ma l'ho fatto veramente di getto e con tutto il cuore,senza stare a badare alla grammatica!Ora spero che tutto sia piu chiaro! sunny


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Venditti e la calabria...

    Post  Pazzoperilpianoforte on Mon Oct 12, 2009 10:14 am

    Salvatore Salvatore...

    Io vivo in Toscana, ma sono nato ad Ischia, l'isola del golfo di Napoli, e ci ho vissuto i primi 24 anni della mia vita.

    Come giustamente segnali tu, ci sono interessi superiori, di Stato, a tener povere certe regioni, a sfruttarle come serbatoio per succhiare sovvenzioni europee e stanziamenti nazionali. E le ragioni di Stato sono quelle di chi governa ed è colluso con la criminalità organizzata. Parli saggiamente della Loggia P2: un altro degli imperativi di questa loggia sovversiva - acclarata come tale da una commissione d'inchiesta ma i cui componenti non sono mai stati interdetti dai loro incarichi pubblici ed istituzionali - prevedeva il controllo degli organi di stampa, ed è chiaro vedere come in questi giorni ogni giornale o trasmissione televisiva cha abbia anche solo finalità satiriche contro il governo venga bersagliata da ammonimenti e convocazioni ministeriali, per non parlare del presidente del consiglio.

    In questi giorni il TAR, cui avevano fatto ricorso i precari del sud, si è pronunciato sulle graduatorie dei docenti precari nel nord messe in atto dal Ministero. Queste graduatorie non sono state fatte rispettando il punteggio dei Precari (l'unico modo lecito per fare una graduatoria) ma mettendo in cima alle liste, indipendentemente dal loro punteggio, i maestri del nord e mettendo in coda alla fine i maestri del sud. Il TAR, contro questa indecenza, ha dato un mese di tempo al Ministro per riformare le graduatoriem pena il commissariamento del MInistero della Pubblica Istruzione. La Gelmini ha in piano un Decreto in cui spargerà una manciatina di soldi per far contenti i maestri del sud e continuare a tenere al nord graduatorie razziste (chi li vuole al nord i maestri del sud?).

    Questi sono gli interessi massonici di Stato.

    Il resto, diciamocelo chiaro Salvatore, è colpa dei nostri genitori e dei nostri parenti, dei nostri conterranei, che invece di risolvere i loro problemi con l'orgoglio ed il lavoro ed il diritto hanno sempre leccato il sedere raccomandandosi a qualcuno ed arricchendolo. Io ti posso solo dire che appena ho potuto, dalla ridente isola del mediterraneo me ne sono andato con risolutezza, per la nausa incontenibile che mi provocavano i miei conterranei, incapaci anche solo di andare in un ospedale e pretendere quello che gli è dovuto per legge. SE non è il cittadino che vigila e lotta, come quell'imprenditore che si è visto bruciare gli autobus, non ci si può aspettare aiuto dal cielo. Nel sud fanno manifestazioni contro la chiusura delle sale operatorie che provocano la morte della gente: ma lo sanno che hanno votato loro per un governo che taglia i fondi alle strutture sanitarie? E allora che gliele chiudano tutte, le sale operatorie, e che abbiano quello che si meritano, Salvatore. Io in Toscana, dove abbiamo la migliore assistenza sanitaria in Italia, addirittura in attivo col bilancio, e non avevo bisogno di sovvenzioni da nessuno avevo votato contro quel governo.

    Sai qual'è la cosa veramente triste, Salvatore? Che io, meridionale venuto in Toscana, terra di storici valori legati alla giustizia, al diritto, al lavoro, al comunismo, mi senta dire da una buona fetta di toscani che se fanno una legge per far rientrare in Italia dall'estero fondi di ignota provenienza a costo zero e con l'impunità da ogni illecito amministrativo relativo è normale, che in Italia è sempre successo. Mi sento dire che il rispetto delle istituzioni, della legge, della libertà di stampa sono comunismo, mentre in tutta europa sono democrazia. Che chi non è in quel 70% tanto decantanto (ma da dove venga qusta percentuale di biechi sostenitori al Cavaliere vorrei saperlo, perché non tutti quelli che votano i partiti di governo sono dalla sua parte) è bene che se ne vada dall'Italia perché ha rotto i cogli**i.

    La verità è che siamo in un periodo triste, Salvatore. Speriamo che dopo aver fatto la valigia per venire in Toscana, non ci tocchi fare la valiga di nuovo, a quarant'anni, per trasferirci nell'Europa democratica e libera, lasciando questo paese da terzomondo, questo paese di ignoranti, raccomandati, beceri, evasori fiscali, mafiosi. Ma soprattutto di ignoranti, orgogliosi della loro ignoranza.

    Chiedo io scusa a tutti per questo sfogo di salvatore, e soprattutto del mio. In queste pagine non si dovrebbe parlare di politica. Ma siamo in tempi duri, e bisogna decidere se opporsi o stare a guardare. Salvatore ha deciso d'opporsi. Noi, nel nostro piccolo, cerchiamo di non stare a guardare e di opporci parlandone. Ed agendo opportunamente all'occorrenza.

    Ciao


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Venditti e la calabria...

    Post  aircooled on Mon Oct 12, 2009 10:30 am

    mazza come siete bellicosi
    scarfò dare del mafioso direttamente è pericoloso se non comprovato, non ci legge nessuno ma meglio evitare


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Ospite
    Guest

    Re: Venditti e la calabria...

    Post  Ospite on Mon Oct 12, 2009 11:56 am

    Salv.Scarfone wrote:non so se avette letto questo e visto questo video.

    Se volessi da calabrese potrei criticare la calabria anche piu di lui,ma non mi permetterei mai di arrivare a dire quelle cose su di un qualsiasi popolo o anche persona singola.Ne ho sentite di critiche sulla calabria,e certe volte son pure d'accordo,ma quelle sue parole mi hanno offeso veramente.Ma come cazzo si permette sto stronzo?Il bello è che quando poi fa i concerti gli piacciono i soldi dei calabresi...ma tanto si sa...le prostitute basta che vedono soldi la vendono a chiunque!

    P.S.Forse qualcuno dovrebbe dire a Venditti che l'antico nome della calabria era Italia...

    http://iltempo.ilsole24ore.com/spettacoli/2009/10/07/1078533-perche_creo_calabria.shtml


    ad 1min e 23sec lo dice:


    Ma perchè????? La Calabria è in Italia?????

    graant71
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 236
    Data d'iscrizione : 2009-08-14
    Età : 45
    Località : Firenze

    Re: Venditti e la calabria...

    Post  graant71 on Mon Oct 12, 2009 12:21 pm

    Non condivido per nulla la piega che ha preso questa discussione. Mi scuso con l'amministratore per l'OT politico ma non posso starmene zitto se altri si sentono liberi di dire la loro. Io sono sinceramente solidale coi calabresi offesi da Venditti, però sono anche un elettore di destra, e mi sono rotto l'anima di sentirmi definire ignorante, becero, rozzo e quant'altro solo perché non la penso come la maggior parte degli "intellettuali" ex sessantottini che imperano oggi nei giornali e nelle procure. Quindi abbiate pazienza se non mi allineo a queste invettive.
    L'unico motivo per cui Silvio Berlusconi é così odiato da certi settori del potere é perché ha mandato in pezzi il progettino politico della sinistra di conquistare l'egemonia politica grazie alla pseudo-rivoluzione di "Mani Pulite" che spazzò via socialisti e democristiani (nella quale l'unico cojone che é finito al fresco é stato il povero Cusani che era il pesce piccolo dello stagno)..... ed é il motivo per cui io lo ammiro! Chi parla più del miliardo di euro (duemila miliardi di lire) evasi in Svizzera da Agnelli? Tutto tace. Ve l'immaginate il casino che sarebbe successo se l'avesse fatto Silvio Berlusconi?


    _________________


    "La musica non deve offendere l'udito, ma risultare gradevole per chi l'ascolta: in altre parole, non deve mai cessare di essere musica". [W.A. Mozart]

    Ospite
    Guest

    Re: Venditti e la calabria...

    Post  Ospite on Mon Oct 12, 2009 12:31 pm

    ...Io per aver affermato che il problema dell'immondizzia a Napoli è atavico....mi sono beccato del ROZZO LEGHISTA...

    Come se il colera lo avesse importato Alberto da Giussano.. affraid
    Ma non parliamo nello specifico di Politica... Giustamente non si può.
    Non ti arrabbiare Graant.....

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Venditti e la calabria...

    Post  Pazzoperilpianoforte on Mon Oct 12, 2009 12:54 pm

    graant71 wrote:Non condivido per nulla la piega che ha preso questa discussione. Mi scuso con l'amministratore per l'OT politico ma non posso starmene zitto se altri si sentono liberi di dire la loro. Io sono sinceramente solidale coi calabresi offesi da Venditti, però sono anche un elettore di destra, e mi sono rotto l'anima di sentirmi definire ignorante, becero, rozzo e quant'altro solo perché non la penso come la maggior parte degli "intellettuali" ex sessantottini che imperano oggi nei giornali e nelle procure. Quindi abbiate pazienza se non mi allineo a queste invettive.
    L'unico motivo per cui Silvio Berlusconi é così odiato da certi settori del potere é perché ha mandato in pezzi il progettino politico della sinistra di conquistare l'egemonia politica grazie alla pseudo-rivoluzione di "Mani Pulite" che spazzò via socialisti e democristiani (nella quale l'unico cojone che é finito al fresco é stato il povero Cusani che era il pesce piccolo dello stagno)..... ed é il motivo per cui io lo ammiro! Chi parla più del miliardo di euro (duemila miliardi di lire) evasi in Svizzera da Agnelli? Tutto tace. Ve l'immaginate il casino che sarebbe successo se l'avesse fatto Silvio Berlusconi?

    Graant, abbi pazienza, ma Mani pulite tornò utile a tutti, compreso a chi oggi governa e che ieri sosteneva le campagne elettorali del pSi con donazioni illecite ai partiti (finanziamenti illeciti per cui Bettino fu condannato). Craxi e pochi altri finirono in galera perché così faceva comodo a tutti, loro finanziatori compresi, e fra questi c'era anche un certo cavaliere, che avrebbe anche potuto consigliare a Bettino di andarsi a fare un giro all'estero per non sputtanarlo, magari... Npn ne ho le prove, ma non è ipotesi bislacca.

    Nessuno fa l'elogio di Agnelli, ti sbagli. A guardar bene è stato un abile affarista che ha fatto crescere la sua azienda a furia di cassa integrazione e sovvenzioni statali. Non ci sbagliamo qui non si avversa una singola persona, solo non si capisce perché questa singola persona abbia così paura di farsi processare. Sei sicuro che sia perché è innocente e non perché è colpevole? Io non lo so se è colpevole, ma non dovresti saperlo nemmeno tu. E' per questo che esistono i processi, ed in Italia abbiamo tre livelli di giudizio... non ti capita mica lo stesso giudice in tutti e tre i livelli sai? E si può far appello anche alla corte di Strasburgo per una sentenza errata. E poi il cavaliere si può permettere i migliori avvocati sulla piazza, mica è un poveraccio che non pole.

    Io non dico che tutti gli elettori di destra siano rozzi, ignoranti, mafiosi. Alcuni sicuramente lo sono: in Sicilia quelli che detenevano il potere con la vecchia DC sono passati pari pari in Forza Italia e poi nel Pdl, non me lo sto mica inventando. E sono ancora lì a governare. E' vero che oggimolti elettori di destra si rendono conto che qualcosa non torna, ma continuano a votare a destra perché sperano in un capovolgimento di poteri all'interno del gruppo dirigente.

    Qui non si sta accusando la destra di essere la destra. Non si sta accusando Gli elettori di destra di non capirci nulla a prescindere. Ma quando vengono minate le basi stesse dello svolgimento democratico della vita di un paese, gli organi di garanzia, la libertà di stampa, l'indipendenza della dirigenza RAI, bisogna dire che ci sono nella destra tendenze e persone perfettamente in linea con la destra moderna europea e persone che invece hanno ideali del tutto illiberali.

    Qualche giorno fa un mio conoscente è sbottato con me dicendomi che se quello che combinava il Governo non mi stava bene dovevo andarmene da questo paese. Quando si raggiunge questo livello di rispetto del prossimo, molto basso, è normale che poi ci si prenda di illiberali e ignoranti. Abbi pazienza Graant.

    Ma li leggete mai i giornali esteri ragazzi? Perché che siano di destra o di sinistra molti di questi giornali stanno esponendo dure critiche alla condotta del Governo italiano. Mentre non si legge nessuna opinione a difesa. O sono tutti comunisti sessantottini? Il New York Times sarebbe un giornale comunista? Nella patria che metteva in galera quelli accusati di comunismo? State scherzando vero?

    Pavel io avevo creduto tu scherzassi nel dire che la Calabria non è in Italia. Mi pare di capire che invece facevi della cruda ironia. Se è così, sappi che per te la calabria non sarà in Italia, ma per molti potenti italiani che ci lucrano è in Italia quanto basta per arricchirsi. A Napoli l'immondizia è endemica, è vero, ma sia perché i napoletani fanno anche fatica a fare la raccolta differenziata, sia perché la Mafia lucra sui rifiuti. Perché i Governi non hanno mai commissariato le discariche al sud? Comunque le epidemie di colera in passato non sono scoppiate solo a Napoli in verità. Io faccio solo notare che sia io che salv. abbiamo messo tra i primi colpevoli della situazione al sud soprattutto le persona che ci vivono.

    Comunque avete ragione... siamo in OT pur in questa sezione OT.


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Ospite
    Guest

    Re: Venditti e la calabria...

    Post  Ospite on Mon Oct 12, 2009 1:14 pm

    aspetta un attimo: Io non sto scandagliando sui motivi dell'immondizia in Campania. Ho scritto una frase che va valutata per quello che narra. In modo asettico e senza fronzoli. Ripeto: in risposta a Graant che ha scritto di sentirsi definito come rozzo, ecc.ecc....... Ho solo scritto che una volta per aver affermato che l'immondizia a Napoli è un problema atavico, e che di contro il colera 30 anni fa proprio per questo motivo fece vittime..... per questo sono stato appellato come rozzo e leghista. Ora.....siccome mi sembra di aver descritto 2 concetti reali ed incontrovertibili, non vedevo la necessità di essere appellato in quel modo. Lungi da me l'interesse di entrare nel merito della problematica.
    La frase era da intendere per il suo significato. Cioè semplicemente quello che ho scritto. Senza doverci leggere altro, al di la di quello che HO...scritto.

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Venditti e la calabria...

    Post  Pazzoperilpianoforte on Mon Oct 12, 2009 1:26 pm

    pavel wrote:aspetta un attimo: Io non sto scandagliando sui motivi dell'immondizia in Campania. Ho scritto una frase che va valutata per quello che narra. In modo asettico e senza fronzoli. Ripeto: in risposta a Graant che ha scritto di sentirsi definito come rozzo, ecc.ecc....... Ho solo scritto che una volta per aver affermato che l'immondizia a Napoli è un problema atavico, e che di contro il colera 30 anni fa proprio per questo motivo fece vittime..... per questo sono stato appellato come rozzo e leghista. Ora.....siccome mi sembra di aver descritto 2 concetti reali ed incontrovertibili, non vedevo la necessità di essere appellato in quel modo. Lungi da me l'interesse di entrare nel merito della problematica.
    La frase era da intendere per il suo significato. Cioè semplicemente quello che ho scritto. Senza doverci leggere altro, al di la di quello che HO...scritto.

    Ok. A te non si può dare di leghista per quella frase, hai ragione, né io l'ho fatto. A Graant non si può dare di ignorante e di imbecille per quello che dice (ed io non l'ho fatto), a me non si può dare di sessantottino intellettualoide... anche se indirettamente forse qualcuno lo ha fatto .

    Il problema ragazzi è che ognuno ha le idee che ha, ma se si esce dai paletti segnati dalle norme di convivenza democratica stabilite dagli organi sanciti dalla Costituzione c'è qualcosa che non va. Tutto qui. Io vi dico che ad una destra guidata da Fini io potrei in tutta coscienza stringere la mano ed augurare buon lavoro.

    Scusate per questo sfogo me e Salvatore, però qualche ragione l'abbiamo anche noi.


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Ospite
    Guest

    Re: Venditti e la calabria...

    Post  Ospite on Mon Oct 12, 2009 1:33 pm

    Hai centrato il problema....Da circa un ventennio il clima politico si è fatto troppo ostile. Troppi litigi,troppo sguaiato,enormemente irrispettoso. Questo atteggiamento...si è traslato anche a noi (non a tutti per fortuna). Per cui a priori uno che ha una posizione DIVERSA dalla nostra viene subito etichettato per streotipi. Questo imbarbarimento completo ha portato a perdere di vista il concetto principe dell'umanità. fattore da anteporre alla politica e non solo:
    IL RISPETTO per le opinioni altrui. Ma questo semplice concetto....sembra non far più parte del bagaglio culturale di una nazione che si definisce sviluppata e democratica.

    graant71
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 236
    Data d'iscrizione : 2009-08-14
    Età : 45
    Località : Firenze

    Re: Venditti e la calabria...

    Post  graant71 on Mon Oct 12, 2009 1:58 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:
    pavel wrote:aspetta un attimo: Io non sto scandagliando sui motivi dell'immondizia in Campania. Ho scritto una frase che va valutata per quello che narra. In modo asettico e senza fronzoli. Ripeto: in risposta a Graant che ha scritto di sentirsi definito come rozzo, ecc.ecc....... Ho solo scritto che una volta per aver affermato che l'immondizia a Napoli è un problema atavico, e che di contro il colera 30 anni fa proprio per questo motivo fece vittime..... per questo sono stato appellato come rozzo e leghista. Ora.....siccome mi sembra di aver descritto 2 concetti reali ed incontrovertibili, non vedevo la necessità di essere appellato in quel modo. Lungi da me l'interesse di entrare nel merito della problematica.
    La frase era da intendere per il suo significato. Cioè semplicemente quello che ho scritto. Senza doverci leggere altro, al di la di quello che HO...scritto.

    Ok. A te non si può dare di leghista per quella frase, hai ragione, né io l'ho fatto. A Graant non si può dare di ignorante e di imbecille per quello che dice (ed io non l'ho fatto), a me non si può dare di sessantottino intellettualoide... anche se indirettamente forse qualcuno lo ha fatto .

    Il problema ragazzi è che ognuno ha le idee che ha, ma se si esce dai paletti segnati dalle norme di convivenza democratica stabilite dagli organi sanciti dalla Costituzione c'è qualcosa che non va. Tutto qui. Io vi dico che ad una destra guidata da Fini io potrei in tutta coscienza stringere la mano ed augurare buon lavoro.

    Scusate per questo sfogo me e Salvatore, però qualche ragione l'abbiamo anche noi.

    PpP la mia critica non era diretta a te, e nemmeno a Salvatore, io ce l'ho con chi pontifica sui giornali, o peggio nelle procure, non con chi legittimamente manifesta le proprie idee.

    E grazie che stringeresti la mano a Fini! Gli manca solo di candidarsi alle primarie del PD!(e qualche voto lo prenderebbe anche) ....se seguita così tra qualche anno lo vedremo con la maglietta del Che e il pugno chiuso. Esagero ovviamente, ma mica tanto...

    Non entro nel dettaglio di indagini o lodi o quant'altro, come hai ben detto tu ci sono luoghi specifici per queste cose. Mi limito, molto sommessamente, a far notare che MAI prima d'ora NESSUN altro governo, neanche sommandone l'intera azione nel corso delle sue funzioni, ha raggiunto i risultati che QUESTO governo in poco più di un anno ha conseguito nella lotta alla criminalità organizzata, con arresti di boss e gregari, e soprattutto colpendo i suoi proventi economici, con sequestri di beni mobili e immobili.


    _________________


    "La musica non deve offendere l'udito, ma risultare gradevole per chi l'ascolta: in altre parole, non deve mai cessare di essere musica". [W.A. Mozart]

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Venditti e la calabria...

    Post  aircooled on Mon Oct 12, 2009 2:08 pm

    siete tutti da bannare
    ma visto l'inusuale correttezza e pacatezza con cui le diverse fedi vengono espresse e argomentate chiedo all'ammininistrazio di fare uno strappo alla regola e di lasciar scorrere il 3D


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Venditti e la calabria...

    Post  Pazzoperilpianoforte on Mon Oct 12, 2009 2:12 pm

    graant71 wrote:
    Pazzoperilpianoforte wrote:
    pavel wrote:aspetta un attimo: Io non sto scandagliando sui motivi dell'immondizia in Campania. Ho scritto una frase che va valutata per quello che narra. In modo asettico e senza fronzoli. Ripeto: in risposta a Graant che ha scritto di sentirsi definito come rozzo, ecc.ecc....... Ho solo scritto che una volta per aver affermato che l'immondizia a Napoli è un problema atavico, e che di contro il colera 30 anni fa proprio per questo motivo fece vittime..... per questo sono stato appellato come rozzo e leghista. Ora.....siccome mi sembra di aver descritto 2 concetti reali ed incontrovertibili, non vedevo la necessità di essere appellato in quel modo. Lungi da me l'interesse di entrare nel merito della problematica.
    La frase era da intendere per il suo significato. Cioè semplicemente quello che ho scritto. Senza doverci leggere altro, al di la di quello che HO...scritto.

    Ok. A te non si può dare di leghista per quella frase, hai ragione, né io l'ho fatto. A Graant non si può dare di ignorante e di imbecille per quello che dice (ed io non l'ho fatto), a me non si può dare di sessantottino intellettualoide... anche se indirettamente forse qualcuno lo ha fatto .

    Il problema ragazzi è che ognuno ha le idee che ha, ma se si esce dai paletti segnati dalle norme di convivenza democratica stabilite dagli organi sanciti dalla Costituzione c'è qualcosa che non va. Tutto qui. Io vi dico che ad una destra guidata da Fini io potrei in tutta coscienza stringere la mano ed augurare buon lavoro.

    Scusate per questo sfogo me e Salvatore, però qualche ragione l'abbiamo anche noi.

    PpP la mia critica non era diretta a te, e nemmeno a Salvatore, io ce l'ho con chi pontifica sui giornali, o peggio nelle procure, non con chi legittimamente manifesta le proprie idee.

    E grazie che stringeresti la mano a Fini! Gli manca solo di candidarsi alle primarie del PD!(e qualche voto lo prenderebbe anche) ....se seguita così tra qualche anno lo vedremo con la maglietta del Che e il pugno chiuso. Esagero ovviamente, ma mica tanto...

    Non entro nel dettaglio di indagini o lodi o quant'altro, come hai ben detto tu ci sono luoghi specifici per queste cose. Mi limito, molto sommessamente, a far notare che MAI prima d'ora NESSUN altro governo, neanche sommandone l'intera azione nel corso delle sue funzioni, ha raggiunto i risultati che QUESTO governo in poco più di un anno ha conseguito nella lotta alla criminalità organizzata, con arresti di boss e gregari, e soprattutto colpendo i suoi proventi economici, con sequestri di beni mobili e immobili.

    Beh, allora diciamo che potrei anche stringere la mano a Casini, così ti faccio contento. In quanto a Fini, l'unica differenza tra lui e molta parte del centro destra è la convinzione che lo Stato debba essere laico. Esattamente come la pensano molte delle destre europee. Ma si sa, Fini da noia (è l'unica altra persona dotata di indiscutibile carisma nella destra italiana), quindi bisogna screditarlo, ed accusarlo di essere passato al "nemico". Secondo una logica del "o con noi o contro di noi" che mi sa tanto di lavaggio del cervello.

    Gli arresti ci sono ed anche i sequestri. Ma ci sono anche il permesso di far rientrare i soldi dall'estero con il 5% di tasse senza chiedere ragione della provenienza del denaro e senza pubblicazione, ma anzi garantendo l'anonimato. E c'è anche la riduzione dei termini per la prescrizione dei processi, per cui si sa chi si arresta, ma si sa molto poco quanti di costoro pur colpevoli si riesce a condannare per pure questioni di tempi processuali. Siamo sicuri che non sia solo fumo negli occhi? Proprio certi?

    Hai ragione Air, saremmo tutti da bannare, per questo motivo chiedo all'Amministrazione di revocare la mia nomina a MODERATORE perché mi rendo conto che questa contrasta con la mia necessità di essere franco in questioni come questa. Ringraziando comunque per l'onore che mi è stato fatto e la fiducia che mi è stata concessa e che io in qualche misura ora sto tradendo. Per me la discussione può anche finire qui. Quello che si voleva dire, di autocritico in primis e poi di critico si è detto. Si sono lette anche le risposte a queste nostre affermazioni, Chi vuole farsi una idea ha gli estemi di confronto della questione, sulla base delle argomentazioni adottate.

    Ringrazio l'amministrazione per averci comunque permesso libertà d'espressione.


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

      Current date/time is Tue Dec 06, 2016 6:49 am