Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Leonardo Extreme Audio
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Leonardo Extreme Audio

    Share

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Leonardo Extreme Audio

    Post  pepe57 on Sun May 13, 2012 12:20 pm

    Ieri mattina, in compagnia di due amici e di un conoscente di rete, siamo partiti in direzione Preganziol.
    Il programma era: incontro presso gli studi Magister di Marco Lincetto di: Marco Lincetto stesso, Aldo Zaninello (ed il suo socio di cui non ricordo il nome), diversi altri conoscenti di forum, ed amici da tempo, per partecipare alla presentazione del modello Leonardo della Extreme Audio (che poi, credo, verrà documentata su Audio Review in quanto era presente con noi un loro recensore che ha preso diverse foto).

    La fonte è stata alternativamente un CDP Mark Levinson N^30.5/31.5 e liquida.
    L'amplificazione Grandinote: preampli Proemio e finali Demone (anche Massimiliano Magri, "patron" di Grandinote era presente all' evento) ed anche i cavi (non vorrei dire un nome sbagliato mi pare white Gold, lo stesso usato all' interno della cassa per il cablaggio, presente anche il suo costruttore).
    Abbiamo quindi potuto ascoltare per circa mezz' ora solo noi 4 più queste persone.
    La stanza è molto alta e grande e con il tetto a colmo, limitata lateralmente da pannelli vetrati/fonoassorbenti e con le pareti in mattoncini a vista.
    Le casse sono in plexiglass nero (si possono avere anche di alktri colori, perfino trasparenti ci dice A Zaninello) e appaiono come dei pannelli rettangolari laccati neri alte circa 170 cm e larghe un 60 cm. La base sempre in plexiglass nero, poggia su punte a loro volta poggiati su cubetti (sembra grafite).
    La "faccia" del pannello è attraversata da scanalature verticali nelle quali sono posizionati i nastri dedicati ai bassi (in una il tweeter).



    Questa foto è l' unica che ho trovato su google, spero si veda abbastanza bene.
    Comunque esteticmente sono decisamente ben fatte e gradevoli a mio parere.
    Dichiarano 93 dB di efficienza e una fase decisamente costante e priva di rotazioni al variare della frequenza.
    Sono posizionate a circa 4 metri di distanza una dall' altra, a circa un metro dai pannelli mobili laterali e due e mezzo dalla parete posteriore (misure a occhio).
    trascorsa la mezz' ora siamo andati a magiarci velocemente quaalcosa in un ristorante vicino dove abbiamo consumato in allegria il pranzo.
    Poi siamo tornati di nuovo agli studi Magister in quanto stavano arrivando i vari invitati non previsti per pranzo ma solo per l' ascolto ed il successivo concerto di Eleonora Armellini che doveva avvenire verso le 17.30.
    Siamo rimasti ad ascoltare per più di due ore (un po' alternate, nel senso, si entrava ed usciva in quanto il caldo era impegnativo).
    Alcune sonorità facevano presupporre che l' ambiente avesse alcune caratteristiche che avremmo potuto verificare con l' ascolto dal vivo della EA, per cui eravmo curiosi (non solo per questo ovviamente) di ascoltarla di li a poco.
    Purtroppo, l' artista ha annunciato un certo ritardo, per cui siamo stati costretti a partire prima di poterla ascoltare (erano ormai le 6.30 e ci aspettavano 3 ore di strada per il ritorno).
    Quindi non saprei come fare la "tara" ambiente alle impressioni di ascolto che abbiamo ricevuto.
    In ogni caso una cosa è stata abbastanza evidente, per essere un sitema nastro possiede:
    buona efficienza
    discreta facilità di pilotaggio
    capacità a produrre buone pressioni ad ogni frequenza
    estensione e potenza in gamma bassa impensabile per quasi tutti i planari che io conosca (forse solo le MG20 le si avvicinano ma in modo decisamente più "gommmoso")
    velocità e dinamica.
    Insomma, davvero interessanti.
    Sempre, a mio parere (in parte, mi è parso, condiviso anche da alcuni altri presenti).

    sunny sunny

    Pietro

    hr2
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5546
    Data d'iscrizione : 2010-05-26
    Età : 45
    Località : napoli

    Re: Leonardo Extreme Audio

    Post  hr2 on Sun May 13, 2012 3:56 pm

    Costo???

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16085
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Leonardo Extreme Audio

    Post  Geronimo on Sun May 13, 2012 4:04 pm

    Quale tecnologia planare di trasduzione usano?


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31476
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: Leonardo Extreme Audio

    Post  Massimo on Sun May 13, 2012 4:16 pm

    Grazie della rece Pietro, diffusori senz'altro da ascoltare. sunny


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

    dufay
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 2012-05-11
    Età : 53
    Località : migliarino ferrara

    Re: Leonardo Extreme Audio

    Post  dufay on Sun May 13, 2012 9:43 pm

    Geronimo wrote:Quale tecnologia planare di trasduzione usano?

    Mylar con bobina mobile applicata sopra. Magneti laterali (tipo nastro) per il tweeter che è incrociato a 900 hz col woofer che invece ha i magneti anteriori e posteriori.

    Simili alle magneplanar o ai componenti Bohlender ma con una escursione maggiore per quel che riguarda il pannello woofer ed una maggiore potenza dei magneti.

    Suono sorprendente per estensione ed impatto... qualche difettino c'era però...

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Leonardo Extreme Audio

    Post  aircooled on Sun May 13, 2012 9:49 pm

    azz un planare simile a un dinamico sembra l'uovo di colombo, che difetti presenta lievi o gravi?


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    paolippe
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 136
    Data d'iscrizione : 2010-04-08
    Località : FANO, Marche, Italy

    Re: Leonardo Extreme Audio

    Post  paolippe on Sun May 13, 2012 11:46 pm

    Concordo caro Pietro; decisamente dei diffusori interessanti. In particolare, TRE sono i parametri che mi hanno colpito:

    1) estensione in basso
    2) capacità di restituire i transienti
    4) naturalezza estrema e grande equilibrio su tutte le frequenze

    posto alcune foto da me scattate e soprattutto il video....l'immancabile VIDEOOOOOOOO

    ARRRGGGHHHHHHHHHH!!!!!!!

    affraid erg

    Ciao

    Paolo


    P.S. Peccato siate andati via. Poco dopo è arrivata Leonora Armellini che ci ha estasiato. Sono rimasto così colpito dalla sua bravura che ho dimenticato di riprendermi i miei due registratori a bobine Fostex e le bobine...managg....

    IL VIDEO:

    http://www.youtube.com/watch?v=yQmPn91ZNs8

















    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 2010-02-13
    Età : 60
    Località : genova

    Re: Leonardo Extreme Audio

    Post  iano on Mon May 14, 2012 12:13 am

    Bel filmato.Grazie.Quasi come esserci sunny
    Veramente un bell'oggetto d'arredamento.
    Chissà cosa ne pensa il Cricetone.
    Ciao,Sebastiano.

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Leonardo Extreme Audio

    Post  pepe57 on Mon May 14, 2012 12:19 am

    hr2 wrote:Costo???

    Se ho ben compreso: di listino in Cina/estremo oriente... 60/70K euro .
    Listino in Italy... la metà circa.
    sunny sunny
    Pietro

    paolippe
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 136
    Data d'iscrizione : 2010-04-08
    Località : FANO, Marche, Italy

    Re: Leonardo Extreme Audio

    Post  paolippe on Mon May 14, 2012 12:21 am

    iano wrote:Bel filmato.Grazie.Quasi come esserci sunny
    Veramente un bell'oggetto d'arredamento.
    Chissà cosa ne pensa il Cricetone.
    Ciao,Sebastiano.

    Scusa...non sono un assiduo frequentatore... Sleep

    Chi sarebbe il cricetone?

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Leonardo Extreme Audio

    Post  pepe57 on Mon May 14, 2012 12:26 am

    paolippe wrote:Concordo caro Pietro; decisamente dei diffusori interessanti. In particolare, TRE sono i parametri che mi hanno colpito:

    1) estensione in basso
    2) capacità di restituire i transienti
    4) naturalezza estrema e grande equilibrio su tutte le frequenze
    .............................
    ........

    EHM..... dopo il due verrebbe il 3....
    dov'è finito?
    Rolling Eyes Rolling Eyes
    sunny sunny
    Pietro

    gug74
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 352
    Data d'iscrizione : 2010-12-08
    Località : Roma

    Re: Leonardo Extreme Audio

    Post  gug74 on Mon May 14, 2012 9:50 am

    dufay wrote:

    Mylar con bobina mobile applicata sopra. Magneti laterali (tipo nastro) per il tweeter che è incrociato a 900 hz col woofer che invece ha i magneti anteriori e posteriori.

    Simili alle magneplanar o ai componenti Bohlender ma con una escursione maggiore per quel che riguarda il pannello woofer ed una maggiore potenza dei magneti.

    Suono sorprendente per estensione ed impatto... qualche difettino c'era però...

    A Dufay ma quante ne sai?
    Vogliamo un bel avatar!


    _________________
    Giuliano

    dufay
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 2012-05-11
    Età : 53
    Località : migliarino ferrara

    Re: Leonardo Extreme Audio

    Post  dufay on Mon May 14, 2012 9:57 am

    pepe57 wrote:

    Se ho ben compreso: di listino in Cina/estremo oriente... 60/70K euro .
    Listino in Italy... la metà circa.
    sunny sunny
    Pietro

    Confermo... A mio parere la cassa, rispetto alla concorrenza, vale i soldi che costa (in Italia). Il costo di produzione è sicuramente non basso... ci sono pure quattro morsetti Wbt d'argento per cassa, provate a dare un'occhiata a quanto costano...

    dufay
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 2012-05-11
    Età : 53
    Località : migliarino ferrara

    Re: Leonardo Extreme Audio

    Post  dufay on Mon May 14, 2012 10:06 am

    aircooled wrote:azz un planare simile a un dinamico sembra l'uovo di colombo, che difetti presenta lievi o gravi?

    A volere essere cattivi cattivi cattivi, in un contesto di eccellenza ovviamente, la gamma acutissima (parlo di quello che ho sentito in quell'ambiente e con quelle elettroniche) era un poco in avanti, infatti il fruscio presente in un paio di registrazioni era più evidente di quello che mi ricordassi.
    Il basso è profondissimo e anche potente ma è meno "fisico" rispetto ai sistemi tradizionali e quindi per me meno emozionante, il medio basso non mi è parso a livello del basso profondo (cioè bella grancassa ma non troppo "impattanti" i timpani), bellissima immagine molto ampia e realistica ma forse un pelo in più di focalizzazione non avrebbe guastato, medio acuti leggermente "esili" (archi barocchi un poco leggerini)...

    Spero non mi legga Marco Lincetto...

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Leonardo Extreme Audio

    Post  aircooled on Mon May 14, 2012 10:15 am

    qualcuno di quei difettcci da cattivissimi magari potrebbe essere lenito da una maggiore sinergia delle eletroniche e un poco di cura ambientale, molto belle a vederle, se faccio qualche vincita buona ci gioco un pò


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: Leonardo Extreme Audio

    Post  Giordy60 on Mon May 14, 2012 11:38 am

    ma il video ha un eco insopportabile oppure è il mio pc ?

    paolippe
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 136
    Data d'iscrizione : 2010-04-08
    Località : FANO, Marche, Italy

    Re: Leonardo Extreme Audio

    Post  paolippe on Mon May 14, 2012 5:55 pm

    dufay wrote:

    A volere essere cattivi cattivi cattivi, in un contesto di eccellenza ovviamente, la gamma acutissima (parlo di quello che ho sentito in quell'ambiente e con quelle elettroniche) era un poco in avanti, infatti il fruscio presente in un paio di registrazioni era più evidente di quello che mi ricordassi.
    Il basso è profondissimo e anche potente ma è meno "fisico" rispetto ai sistemi tradizionali e quindi per me meno emozionante, il medio basso non mi è parso a livello del basso profondo (cioè bella grancassa ma non troppo "impattanti" i timpani), bellissima immagine molto ampia e realistica ma forse un pelo in più di focalizzazione non avrebbe guastato, medio acuti leggermente "esili" (archi barocchi un poco leggerini)...

    Spero non mi legga Marco Lincetto...


    Leggendo commenti come questo mi rendo conto di quanto poco sia allenato il mio orecchio a trovare i difetti dei diffusori. Dico questo perchè sinceramente, dei tuoi pur rispettabilissimi appunti, non ho trovato riscontro, nel mio ascolto, nemmeno considerato l'ambiente e le elettroniche che comunque non mi sono sembrati malvagi, anzi..... chapeau!

    Ma io non sono un professionista dell'audio ed è per questo che non riesco ancora, nonostante le mie attuali Opera Quinta siano MOLTO più rivelatrici delle Thiel CS 1,6, a percepire differenze fra 44.1 KHz e HD, qualunque essa sia.

    L'unica cosa che FORSE ho notato anch'io è la RELATIVA leggerezza del medio-basso che però io reputo un pregio, non un difetto; si sa che il medio-basso sporca tutto il resto, pertanto mi correggo: a me non è sembrato leggero, piuttosto lo reputerei corretto...neutro vai....

    Ciao

    Paolo



    dufay
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 2012-05-11
    Età : 53
    Località : migliarino ferrara

    Re: Leonardo Extreme Audio

    Post  dufay on Mon May 14, 2012 6:34 pm

    paolippe wrote:


    Leggendo commenti come questo mi rendo conto di quanto poco sia allenato il mio orecchio a trovare i difetti dei diffusori. Dico questo perchè sinceramente, dei tuoi pur rispettabilissimi appunti, non ho trovato riscontro, nel mio ascolto, nemmeno considerato l'ambiente e le elettroniche che comunque non mi sono sembrati malvagi, anzi..... chapeau!

    Ma io non sono un professionista dell'audio ed è per questo che non riesco ancora, nonostante le mie attuali Opera Quinta siano MOLTO più rivelatrici delle Thiel CS 1,6, a percepire differenze fra 44.1 KHz e HD, qualunque essa sia.

    L'unica cosa che FORSE ho notato anch'io è la RELATIVA leggerezza del medio-basso che però io reputo un pregio, non un difetto; si sa che il medio-basso sporca tutto il resto, pertanto mi correggo: a me non è sembrato leggero, piuttosto lo reputerei corretto...neutro vai....

    Ciao

    Paolo



    Ho ascoltato per un'oretta almeno 6 o 7 dischi che conosco molto bene avendoli sentiti in tutte le salse... Poi a forza di ascoltare mi si è infilato nella capoccia un fonometro e sono praticamente certo che la risposta in gamma acuta (sopra gli 8 mila hertz almeno) fosse appena esaltata.

    Ognuno certamente ha il suo "ideale" sonoro all'interno, come ho detto, dell'eccellenza. Avrei voluto, ad esempio una maggior "dolcezza" e "corpo" in gamma media e un impatto superiore sul medio basso ma è appunto per cercare il pelo.

    Oscar
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 46
    Data d'iscrizione : 2009-10-05
    Età : 45
    Località : Roma

    Re: Leonardo Extreme Audio

    Post  Oscar on Mon May 14, 2012 6:45 pm

    Visto il video, molto bello. Vedo utilizzato un trittico digitale veramente da "peso massimo" in una dimostrazione, finalmente!
    Sarei curioso di sentire questi diffusori dal vivo... se posso essere un pelino cattivo, mi ricordano troppo le Magneplanar messe in un vestito più chicchettoso.


    _________________
    Oscar-san

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Leonardo Extreme Audio

    Post  aircooled on Mon May 14, 2012 6:56 pm

    Ma io non sono un professionista dell'audio ed è per questo che non riesco ancora, nonostante le mie attuali Opera Quinta siano MOLTO più rivelatrici delle Thiel CS 1,6, a percepire differenze fra 44.1 KHz e HD, qualunque essa sia.

    se ascolti in nativo con un buon lettore le differenze non sono eclatanti, cosa diversa quando forzi il formato con i soliti multipli specialmente se come multipli utilizzi quelli del DVD cioè i classici 48 e vai, in questo caso in HD senti un notevole miglioramento visto che non hai artefatti inglobati nel segnale, comunque un minimo di miglioramento dovresti percepirlo sempre che non sia un HD anchesso forzato


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    paolippe
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 136
    Data d'iscrizione : 2010-04-08
    Località : FANO, Marche, Italy

    Re: Leonardo Extreme Audio

    Post  paolippe on Mon May 14, 2012 6:57 pm

    dufay wrote:
    Ho ascoltato per un'oretta almeno 6 o 7 dischi che conosco molto bene avendoli sentiti in tutte le salse... ...

    Beh...in effetti io invece NON ho ascoltato brani che conoscevo... forse è anche per questo motivo che non ho apprezzato difetti.

    Ciao

    Paolo

    dufay
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 2012-05-11
    Età : 53
    Località : migliarino ferrara

    Re: Leonardo Extreme Audio

    Post  dufay on Mon May 14, 2012 7:25 pm

    paolippe wrote:

    Beh...in effetti io invece NON ho ascoltato brani che conoscevo... forse è anche per questo motivo che non ho apprezzato difetti.

    Ciao

    Paolo

    Fa una enorme differenza, ascoltando dischi non conosciuti si può valutare la correttezza complessiva del suono e la sua aderenza al modello "live" (ed in effetti il suono era corretto e decisamente realistico) però non si può entrare più nel dettaglio confrontando i tanti suoni sentiti in tanti impianti con quei dischi.

    paolippe
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 136
    Data d'iscrizione : 2010-04-08
    Località : FANO, Marche, Italy

    Re: Leonardo Extreme Audio

    Post  paolippe on Mon May 14, 2012 9:04 pm

    dufay wrote:

    Fa una enorme differenza, ascoltando dischi non conosciuti si può valutare la correttezza complessiva del suono e la sua aderenza al modello "live" (ed in effetti il suono era corretto e decisamente realistico) però non si può entrare più nel dettaglio confrontando i tanti suoni sentiti in tanti impianti con quei dischi.

    Potrebbe però coesistere un altro bias nell'ascoltare sempre gli stessi brani (lo faccio sempre anch'io intendiamoci...) e cioè l'abitudine a sentirli SOLO in un certo modo, il che potrebbe, per assuefazione, evidenziare TROPPO alcune carattristiche come difetti, quando magari, difetti NON sono.....

    Ciao

    Paolo

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Leonardo Extreme Audio

    Post  pepe57 on Tue May 15, 2012 12:27 am

    dufay wrote:

    A volere essere cattivi cattivi cattivi, in un contesto di eccellenza ovviamente, la gamma acutissima (parlo di quello che ho sentito in quell'ambiente e con quelle elettroniche) era un poco in avanti, infatti il fruscio presente in un paio di registrazioni era più evidente di quello che mi ricordassi.
    Il basso è profondissimo e anche potente ma è meno "fisico" rispetto ai sistemi tradizionali e quindi per me meno emozionante, il medio basso non mi è parso a livello del basso profondo (cioè bella grancassa ma non troppo "impattanti" i timpani), bellissima immagine molto ampia e realistica ma forse un pelo in più di focalizzazione non avrebbe guastato, medio acuti leggermente "esili" (archi barocchi un poco leggerini)...

    Spero non mi legga Marco Lincetto...

    Pur non sapendo a cosa precisamente imputare queste caratteristiche (ambiente o altri elementi componenti dell' impianto) sono d' accordo sulle osservazioni che muovi.
    Devo dire che però, siccome su certi passaggi di brani complessi mi è parso di sentire una certa confusione del messaggio e velatura del medio, ho creduto verosimile imputarli essenzialmente a due elementi:
    ambiente
    ampli.
    In quanto ho avuto la preisa sensazione di una certa mancanza di "frenatura" degli strumenti insistenti in gamma bassa e mediobassa che forse creavano una leggera "schiena" che velava il medio e di una lieve insistenza, ma abbastanza percepibile, già negli acuti vocali di cori polifonici antichi (per questo più che agli acutissimi penserei a frequenze alte e medioalte, attorno ai 4-5 K) in un modo che io definisco "elettronitrificati" e che mi pareva abbastanza tipico di quelle elettroniche quasi vintage che usavano i primi (scarsi) circuiti integrati al posto dei componenti discreti (penso ai primissimi Burmester che li usavano ad es).
    Ma come detto, non sapendo fare la "tara" all' ambiente (e solo relativamente all' ampli) non imputerei queste caratteristiche ad uno o all' altro dei componenti (casse incluse) del sistema (anche se la 30 e 31 Ml le conosco bene avendole avute e non avendone a riguardo una grande stima)

    sunny sunny

    Pietro

    Frederick
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1916
    Data d'iscrizione : 2012-04-27
    Località : Terre Matildiche

    Re: Leonardo Extreme Audio

    Post  Frederick on Wed May 16, 2012 9:37 am

    Ma chi si rivede!!!
    credo sia sempre difficile valutare ,al di la della bonta' indiscussa del progetto,un impianto o anche solo i diffusori :
    1 in un ambiente che non si conoscie( e mi dicono questo sia allo stessso tempo assorbente e riverberante...situazione strana )
    2 con elettroniche che non si conoscono.
    3 con un cablaggio che non si conoscie.
    la'ttenuazione o l'accentuazione di alcune frequenze non e' detto sia attribuibile all'uno o all'altro componente...
    belle le 2 colonne proprio in mezzo alla stanza!
    Vi ricordo che le casse erano a 4 metri di distanza fra loro....misura improponibile...parlare di alti e mediobasso mi sembra insensato con queste distanze... sunny

      Current date/time is Fri Dec 02, 2016 11:21 pm