Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Vi piace l'impianto neutro? - Page 4
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Vi piace l'impianto neutro?

    Share

    Poll

    Preferite un impianto neutro o con una personalita' coinvolgente?

    [ 15 ]
    47% [47%] 
    [ 17 ]
    53% [53%] 

    Total Votes: 32

    flavio@sanders
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 373
    Data d'iscrizione : 2011-07-20

    Re: Vi piace l'impianto neutro?

    Post  flavio@sanders on Fri Jun 22, 2012 10:40 am

    krell2 wrote:Non esiste l'impianto neutro
    è la solita fissa audiofila..
    e poi chi deve valutare se l'impianto è neutro?

    oppure viene a casa il famoso giornalista direttore del forum con in mano questa?


    Deve valutarlo l'ascoltatore, che si accorgerà che l'assenza di "personalità" dell'impianto farà sì che suoni bene (o male se la registrazione non è un gran chè) con musica di natura completamente diversa a volumi sia ridotti che molto elevati.
    E le misure guarda caso ne confermeranno le qualità.

    Ciao, Flavio

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8293
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Vi piace l'impianto neutro?

    Post  Luca58 on Fri Jun 22, 2012 10:44 am

    hr wrote:

    Le Vienna Acoustic neutre??? affraid affraid affraid affraid affraid affraid affraid affraid

    Mica ho detto questo, ho parlato dell'impianto ; e' il risultato finale di quell'impianto che mi ha sconcertato per la sensazione di live e quindi, complessivamente, lo considero neutro.

    Io ho sentito quello; ce ne saranno anche altri.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8293
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Vi piace l'impianto neutro?

    Post  Luca58 on Fri Jun 22, 2012 10:47 am

    flavio@sanders wrote:A mio avviso l'impianto non va fatto suonare come fosse uno strumento, è la musica che deve essere coinvolgente.
    Ci manca solo che le personalità ogni volta diverse degli artisti e della musica vengano "arricchite" dalla personalità sempre uguale dell'impianto

    Sono perfettamente d'accordo, in teoria; questa e' la motivazione principale per la quale si cerca di mettere insieme un impianto cosiddetto neutro. Ma nella realta' dei fatti e', secondo me, molto difficile da realizzare e i tentativi dichiarati in genere finiscono per avere prestazioni poco coinvolgenti che contrastano con l'essenza del live. Da qui il mio sondaggio.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    marco59
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 643
    Data d'iscrizione : 2012-03-08
    Età : 57
    Località : Gorizia

    Re: Vi piace l'impianto neutro?

    Post  marco59 on Fri Jun 22, 2012 1:17 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:Secondo me, esiste un pò di confusione sul concetto di neutralità.

    Un impianto neutro, lo dice il termine, non è un impianto "freddo", né un impianto "caldo". E' un impianto che riproduce le registrazioni "calde" come tali e quelle "fredde" come tali.

    Non è un impianto né duro né morbido. Riprodurrà come duri i suoni duri, e come morbidi i suoni dotati di morbidezza.

    Né analitico né confuso. Chi dice che un impianto neutro debba avere sempre un dettaglio radiografante? Se fosse sempre così non sarebbe più neutro ma caratterizzato in termini di iper-dettaglio ed analisi del programma sonoro. SE la registrazione sarà dettagliatissima così la riprodurrà l'impianto neutro. Se sarà di dettaglio mediocre tale sarà riprodotta dall'impianto neutro.

    Neutro vuol dire: non caratterizzato, privo di colorazioni, flet. Io non solo preferisco in assoluto gli impianti neutri, trovo che in parte gli impianti volutamente colorati, caratterizzati, violino proprio il concetto fondamentale di HI-FI, che è quello di permettere al contenuto del supporto musicale di presentarsi per quello che è.

    Questo non vuol dire che la sceltà dell'impianto neutro è d'obbligo per ogni appassionato di HI-Fi. Ma dire che un impianto neutro è freddo, iperanalitico, dettagliato e poco coinvolgente è come dire che un cielo sereno contempla tuttii colri fuorché l'azzurro. Cioè proprio il contrario di quello che dovrebbe essere.

    L'impianto neutro non è freddo, analitico, dettagliato e magari suonante bene con poche registrazioni. Questa è la definizione di neutralità che molti produttori di macchine mediocremente suonanti spacciano per vera, non potendo altrimenti vendere per pregi i limiti dei loro "caratterizzatissimi" - altro che neutri! - prodotti....

    PS: mi rendo conto di essermi accodato ad HR con il quale sono completamente d'accordo.


    Do la mia preferenza all'impianto neutro a condizione che per "neutro" si intenda quanto hai ben espresso tu! sunny


    _________________
    [size=13]Sorgente: Nova Audio Ncd2 - Amplificatore: Nova Audio Nia2 - Diffusori: Opera Quinta SE - Cablaggi full Airtech - Cuffia Hifiman HE1000 cablata Silver Dragon - Ampli cuffie: Woo Audio Wa22 - Violectric v281 - [/size]

    Rudino
    Sordo Magno

    Numero di messaggi : 5391
    Data d'iscrizione : 2010-01-16
    Età : 53
    Località : Bresso (MI)

    Re: Vi piace l'impianto neutro?

    Post  Rudino on Fri Jun 22, 2012 1:26 pm

    Siamo a 10 "audiofighi" contro 9 "pure emotion"...
    Dai audiofighi, che siamo di nuovo in testa!


    _________________
    Ciao,
    Marco LP

    hr
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 557
    Data d'iscrizione : 2010-01-26

    Re: Vi piace l'impianto neutro?

    Post  hr on Fri Jun 22, 2012 1:29 pm

    Luca58 wrote:

    Mica ho detto questo, ho parlato dell'impianto ; e' il risultato finale di quell'impianto che mi ha sconcertato per la sensazione di live e quindi, complessivamente, lo considero neutro.

    Io ho sentito quello; ce ne saranno anche altri.

    Si, l'avevo capito sunny sunny .

    Conoscendo benissimo il suono Vienna Acoustic (ascoltato diverse volte, dalla piccola Haydn fino al modello top di gamma, con tante amplificazioni di alto livello), a mio avviso, il loro suono nasce volutamente "colorato" che assolutamente puo' piacere ed essere ritenuto un riferimento personale; cio' non e' mia intenzione metterlo minimamente in dubbio. Ma parlare di suono neutro mi sembra un pochino fuori luogo sunnysunny


    _________________
    Ciao & Enjoy the Music!
    Rocco

    "Ich denke nur Musik - J. Brahms"

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Vi piace l'impianto neutro?

    Post  Pazzoperilpianoforte on Fri Jun 22, 2012 1:31 pm

    flavio@sanders wrote:...
    A mio avviso l'impianto non va fatto suonare come fosse uno strumento, è la musica che deve essere coinvolgente.
    ...

    Secondo me questa è una frase da incorniciare, dopo averla stampata a caratteri cubitali... sunny


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 12005
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Scooterista)

    Re: Vi piace l'impianto neutro?

    Post  carloc on Fri Jun 22, 2012 1:48 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:

    Secondo me questa è una frase da incorniciare, dopo averla stampata a caratteri cubitali... sunny




    _________________
    Rem tene verba sequentur

    flavio@sanders
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 373
    Data d'iscrizione : 2011-07-20

    Re: Vi piace l'impianto neutro?

    Post  flavio@sanders on Fri Jun 22, 2012 2:03 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:

    Secondo me questa è una frase da incorniciare, dopo averla stampata a caratteri cubitali... sunny

    E io quoto queste tue:
    Pazzoperilpianoforte wrote:
    Un impianto neutro, lo dice il termine, non è un impianto "freddo", né un impianto "caldo". E' un impianto che riproduce le registrazioni "calde" come tali e quelle "fredde" come tali.

    Non è un impianto né duro né morbido. Riprodurrà come duri i suoni duri, e come morbidi i suoni dotati di morbidezza.

    Né analitico né confuso. Chi dice che un impianto neutro debba avere sempre un dettaglio radiografante? Se fosse sempre così non sarebbe più neutro ma caratterizzato in termini di iper-dettaglio ed analisi del programma sonoro. SE la registrazione sarà dettagliatissima così la riprodurrà l'impianto neutro. Se sarà di dettaglio mediocre tale sarà riprodotta dall'impianto neutro.

    Neutro vuol dire: non caratterizzato, privo di colorazioni, flet. Io non solo preferisco in assoluto gli impianti neutri, trovo che in parte gli impianti volutamente colorati, caratterizzati, violino proprio il concetto fondamentale di HI-FI, che è quello di permettere al contenuto del supporto musicale di presentarsi per quello che è.

    Ciao, Flavio


    _________________
    http://www.diraclive.eu http://www.sanderssoundsystems.eu

    Guido
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 747
    Data d'iscrizione : 2011-05-14
    Località : Milano

    Re: Vi piace l'impianto neutro?

    Post  Guido on Fri Jun 22, 2012 2:07 pm

    ho votato neutro.....
    NEUTRO + NEUTRO + NEUTRO che non si può.
    Chissà perchè gli impianti coinvolgenti dopo dieci minuti mi danno il mal di testa
    Sommare un pre "caldo"....con un finale "colorito".... ed una testina "vigorosa" o un lettore CD che da il "suo apporto" non fa per me.
    Capisco , o meglio.....cerco di capire chi la pensa diversamente.
    Guido

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8293
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Vi piace l'impianto neutro?

    Post  Luca58 on Fri Jun 22, 2012 3:15 pm

    hr wrote:

    Si, l'avevo capito sunny sunny .

    Conoscendo benissimo il suono Vienna Acoustic (ascoltato diverse volte, dalla piccola Haydn fino al modello top di gamma, con tante amplificazioni di alto livello), a mio avviso, il loro suono nasce volutamente "colorato" che assolutamente puo' piacere ed essere ritenuto un riferimento personale; cio' non e' mia intenzione metterlo minimamente in dubbio. Ma parlare di suono neutro mi sembra un pochino fuori luogo sunnysunny

    Beh... Associate all'integrato Mestro 200 SE (circa 330 W effettivi), che ha prestazioni timbriche un po' anomale all'interno dei prodotti AA, alla fine quello che viene fuori e' davvero notevole come realismo a 360º, almeno per quello che ho sentito.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    hr
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 557
    Data d'iscrizione : 2010-01-26

    Re: Vi piace l'impianto neutro?

    Post  hr on Fri Jun 22, 2012 3:24 pm

    Luca58 wrote:
    Beh... Associate all'integrato Mestro 200 SE (circa 330 W effettivi), che ha prestazioni timbriche un po' anomale all'interno dei prodotti AA, alla fine quello che viene fuori e' davvero notevole come realismo a 360º, almeno per quello che ho sentito.

    Ti credo!! sunny sunny


    _________________
    Ciao & Enjoy the Music!
    Rocco

    "Ich denke nur Musik - J. Brahms"

    Gambadilegno
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 194
    Data d'iscrizione : 2012-05-13
    Età : 48
    Località : Mogliano Veneto

    Re: Vi piace l'impianto neutro?

    Post  Gambadilegno on Sat Jun 23, 2012 1:24 pm

    Io ritengo che la neutralità assoluta di un impianto non esiste come non esiste nemmeno la neutralità, ad esmpio, nella riproduzione di un dato brano orchestrale dal vivo inquanto si potranno sempre riscontrare delle variazioni tonali date dall'interpretazione personale di quel dato esucutore-musicista, prova ne è che sono troppo ampie le variabile per definire assolutamente neutra la risproduzione musicale, sia dal vivo che mezzo catena audio. Si può solo parlare di catena più o meno fedele. Resta il fatto che per mia esperienza gli impianti ultra "fedeli, lineari, analitici" li ho sempre riscontrati freddi e noiosi, io preferisco componenti ove ci sia un bel pizzico di gusto personale di chi li ha progettati e realizzati, sapendoli ben abbinare la resa si dimostra decisamente più affascinante, senza però scadere nell'eccesso. Io cerco prima di tutto l'emozione, naturalmente la mia, che sarà di certo differente da quella di ognuno di voi, però se tale è, ovvero emozione personale non potrà mai essere definita neutrale e valida per tutti, quindi ci si rifà sempre alla caratterizzazione personale come ogni oggetto hiand ha la sua di caratterizzazione, quella del suo progettista. Io mi sono capito, vedete un pò voi.
    Prendete ad esempio il mio integrato Pass, molti lo amano, tantissimi no, per me è il massimo, non chiedo di meglio, da me che sono un "fuoriuscito" dal suono Mac, ma senza rinnegargli nulla, solo volevo un'pò più di dettaglio e velocità, ma senza eccessi, ed ecco trovata la soluzione. Gli ho abbinato un lettore abbastanza analitico ed ecco trovato l'equilibrio, il mio.


    _________________
    Spendo poco, ascolto tanto.

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Vi piace l'impianto neutro?

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sat Jun 23, 2012 1:39 pm

    La riproduzione musicale di un brano orchestrale dal vivo non è riproduzione. Errore. E' esecuzione o interpretazione, e come tale diversa tante volte quante sono le letture e gli interpreti. In quel caso si può essere fedeli ad uno spartito o meno, ma l'esecuzione (scelta dei tempi, accenti, fraseggio) non ha alcun obbligo di fedeltà a nulla, e nemmeno l'esigenza di fedeltà. Semmai l'interprete dovrebbe essere fedele a quello presume volesse l'autore, ma diciamo che la neutalità esecutiva, interpretativa semplicemente non esiste da parte di un musicista. E secondo me non è nemmeno desiderabile. Anzi, semmai si premia l'originalità dell'interprete, non il suo conformismo, o impersonalità.

    Ma l'Hi-Fi non è un interprete. Non deve scegliere colori timbro agogica. DEve solo riprodurre quello che è nel disco secondo come è stato voluto dall'interprete e dal tecnico audio che quel disco hanno registrato. Allora qui si può discorrere di necessità di neutralità assoluta o di accettazione e/o preferenza per un certo carattere sonoro dell'impianto (dal cui il sondaggio).

    Però non esiste nessun parallelismo tra esecuzione di un brano musicale dal vivo (esecuzione/interpretazione, evento che non copia e non replica nulla, e non ha alcun obbligo di fedeltà a nulla proprio perché non copia nulla) e riproduzione HI-Fi (evento che dovrebbe secondo il nome riprodurre fedelmente all'originale una specifica esecuzione musicale già verificatasi e registrata).



    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Antinory
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 89
    Data d'iscrizione : 2012-06-21
    Località : siena

    Re: Vi piace l'impianto neutro?

    Post  Antinory on Sat Jun 23, 2012 1:44 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:

    Ti rispondo in due parole: riconosci quando un impianto (e la stanza in cui è inserito) è lineare, neutro, quando cambia costantemente suono al variare del disco senza conservare caratteristiche tra i dischi assimilabili. Più il suono, la scena acustica, il timbro, la dinamica sono vari, più l'impianto è neutro.

    Se delle cose sullo stesso impianto restano come elementi fissi al variare della registrazione, sono tratti distintivi dell'impianto, cioé colorazioni. Bastano 15 dischi ben scelti per farsi una precisa idea, forse anche meno....

    Ma chi ascolta così? In fgenere ci chiediamo se la colorazione dell'impianto ci piace, non ci chiediamo mai se esiste un impianto senza colorazioni.... e quindi non lo cerchiamo.

    Nel miopiccolo e per quello che riesco a coprendere sia teoricamente e a "orecchio" è un'ottima spiegazione!
    che condivido pienamente, anche se devo ammettere che ci vuole l'orecchio allenato per poter cogliere le sfumature più sottili delle numerosissime elettroniche sul mercato (è quello che mi piacerebbe fare)

    Gambadilegno
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 194
    Data d'iscrizione : 2012-05-13
    Età : 48
    Località : Mogliano Veneto

    Re: Vi piace l'impianto neutro?

    Post  Gambadilegno on Sat Jun 23, 2012 1:57 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:La riproduzione musicale di un brano orchestrale dal vivo non è riproduzione. Errore. E' esecuzione o interpretazione, e come tale diversa tante volte quante sono le letture e gli interpreti. In quel caso si può essere fedeli ad uno spartito o meno, ma l'esecuzione (scelta dei tempi, accenti, fraseggio) non ha alcun obbligo di fedeltà a nulla, e nemmeno l'esigenza di fedeltà. Semmai l'interprete dovrebbe essere fedele a quello presume volesse l'autore, ma diciamo che la neutalità esecutiva, interpretativa semplicemente non esiste da parte di un musicista. E secondo me non è nemmeno desiderabile. Anzi, semmai si premia l'originalità dell'interprete, non il suo conformismo, o impersonalità.

    Ma l'Hi-Fi non è un interprete. Non deve scegliere colori timbro agogica. DEve solo riprodurre quello che è nel disco secondo come è stato voluto dall'interprete e dal tecnico audio che quel disco hanno registrato. Allora qui si può discorrere di necessità di neutralità assoluta o di accettazione e/o preferenza per un certo carattere sonoro dell'impianto (dal cui il sondaggio).

    Però non esiste nessun parallelismo tra esecuzione di un brano musicale dal vivo (esecuzione/interpretazione, evento che non copia e non replica nulla, e non ha alcun obbligo di fedeltà a nulla proprio perché non copia nulla) e riproduzione HI-Fi (evento che dovrebbe secondo il nome riprodurre fedelmente all'originale una specifica esecuzione musicale già verificatasi e registrata).


    Ok, capito, ci stà tutto quello che mi dici. Ma allora quele è la pietra del paragone per vedere se il disco riprodotto nella mia catena audio domestica è fedele, fedelissimo, dovrei ascoltare il primo impianto in cui abbia mai suonato quella data stampa del brano, quindi si presume l'impianto di studio che avevano in sala d'incisione, che di certo avrà viziato l'idea della riuscita sonica che il dato esecutore in quel momento voleva ottenere, perchè altrimenti ogni impianto suonerà sempre in maniera diversa "interpretando" a suo modo. Oppure bisogna avere un esecutore dal vivo che nel dato ambiente suonerà il dato brano e poi la catena lo risprodurrà, cosa che per altro avvinene in un fiera-concorso audio, credo, in Germania.


    _________________
    Spendo poco, ascolto tanto.

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Vi piace l'impianto neutro?

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sat Jun 23, 2012 2:06 pm

    Non occorre tutto questo, l'ho già detto prima.

    Se tu hai un impianto inserito in un ambiente e vuoi sapere se è un impianto neutro o se non lo è c'è un sistema semplicissimo.

    Prendi 20 dischi che ti piacciono (diciamo 20 brani) e te li ascolti. A questo punto:

    1. Tutte le caratteristiche del suono che variano ogni volta che tu cambi disco sono gli aspetti del suono in cui quell'impianto è neutro.
    2. Tutte le caratteristiche del suono che non variano mai al variare del disco sono colorazioni dell'insieme impianto+ambiente.

    Un impianto neutro ideale ha tante voci diverse quanti sono i dischi che ci puoi ascoltare. Meno sono le caratteristiche sonore che si ripetono da disco a disco sul tuo impianto (quelle del punto 2), e meno sono spiccate tali caratteristiche, tantopiù il tuo impianto è neutro.

    Come vedi non occorre assolutamente sapere come suonava una registrazione originale: su 20 dischi, siamo praticamente certi che non ci saranno tratti sonori comuni a tutti a meno che non siano tutti registrati nel solito studio dal solito tecnico audio nei soliti anni e con le stesse apparecchiature di ripresa e mixing.


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    robyphc
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 123
    Data d'iscrizione : 2012-03-28
    Località : torino

    Re: Vi piace l'impianto neutro?

    Post  robyphc on Sat Jun 23, 2012 2:19 pm

    Io piuttosto voterei [ma non c'è] o direi, semplicemente e banalmente, equilibrato...

    Roby


    _________________
    Rotel ra1520 + Marantz SaKi Pearl Lite + Pro-ject 1 xpression III/Ortofon 2mRed + Castle Knight 3

    Antinory
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 89
    Data d'iscrizione : 2012-06-21
    Località : siena

    Re: Vi piace l'impianto neutro?

    Post  Antinory on Sat Jun 23, 2012 2:28 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:Non occorre tutto questo, l'ho già detto prima.

    Se tu hai un impianto inserito in un ambiente e vuoi sapere se è un impianto neutro o se non lo è c'è un sistema semplicissimo.

    Prendi 20 dischi che ti piacciono (diciamo 20 brani) e te li ascolti. A questo punto:

    1. Tutte le caratteristiche del suono che variano ogni volta che tu cambi disco sono gli aspetti del suono in cui quell'impianto è neutro.
    2. Tutte le caratteristiche del suono che non variano mai al variare del disco sono colorazioni dell'insieme impianto+ambiente.

    Un impianto neutro ideale ha tante voci diverse quanti sono i dischi che ci puoi ascoltare. Meno sono le caratteristiche sonore che si ripetono da disco a disco sul tuo impianto (quelle del punto 2), e meno sono spiccate tali caratteristiche, tantopiù il tuo impianto è neutro.

    Come vedi non occorre assolutamente sapere come suonava una registrazione originale: su 20 dischi, siamo praticamente certi che non ci saranno tratti sonori comuni a tutti a meno che non siano tutti registrati nel solito studio dal solito tecnico audio nei soliti anni e con le stesse apparecchiature di ripresa e mixing.

    Q8, condivido.
    Il mio mini impianto entry level non è certamente neutro...e si sente eccome (se lo sento io che sono un principiante) Embarassed la gamma mediobassa è molto frenata, fredda , dura. è caratteristica tipica delle amplificazioni CambridgeAudio(per quello che ne so io) e ad essere sinceri non mi piace molto.
    Questa caratteristica si nota in moltissime registrazioni che possiedo.

    Gambadilegno
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 194
    Data d'iscrizione : 2012-05-13
    Età : 48
    Località : Mogliano Veneto

    Re: Vi piace l'impianto neutro?

    Post  Gambadilegno on Wed Jul 04, 2012 12:12 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:Non occorre tutto questo, l'ho già detto prima.

    Se tu hai un impianto inserito in un ambiente e vuoi sapere se è un impianto neutro o se non lo è c'è un sistema semplicissimo.

    Prendi 20 dischi che ti piacciono (diciamo 20 brani) e te li ascolti. A questo punto:

    1. Tutte le caratteristiche del suono che variano ogni volta che tu cambi disco sono gli aspetti del suono in cui quell'impianto è neutro.
    2. Tutte le caratteristiche del suono che non variano mai al variare del disco sono colorazioni dell'insieme impianto+ambiente.

    Un impianto neutro ideale ha tante voci diverse quanti sono i dischi che ci puoi ascoltare. Meno sono le caratteristiche sonore che si ripetono da disco a disco sul tuo impianto (quelle del punto 2), e meno sono spiccate tali caratteristiche, tantopiù il tuo impianto è neutro.

    Come vedi non occorre assolutamente sapere come suonava una registrazione originale: su 20 dischi, siamo praticamente certi che non ci saranno tratti sonori comuni a tutti a meno che non siano tutti registrati nel solito studio dal solito tecnico audio nei soliti anni e con le stesse apparecchiature di ripresa e mixing.

    Il problema è che da quello che mi crivi tu il mio impianto risulta quindi essere "neutro" perchè si comporta esattamente così con i miei 20 e più cd/vinili di riferimento, solo che a detta di molti la mia amplificazione, elemento fondante e molto condizionante, non è di certo neutra, anzi, e credo prorpio di averla scelta per questo suo carattere amricano-passionale. Ma allora cosa fà si chè la mia catena sia neutra, o sono le sorgenti o forse è in effetti il tw di Heil dei miei diffusori a fare miracoli. O forse sono io sordo sunny No forse è prorpio il miracolo dell'Hedil, dinamico, veloce e neutro sà interpretare e trasmettere le caratteristiche peculiari della catena che gli stà a monte pur rimando distaccato ed equidistante.


    _________________
    Spendo poco, ascolto tanto.

    Il delfino di Air
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 3640
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: Vi piace l'impianto neutro?

    Post  Il delfino di Air on Wed Jul 04, 2012 12:26 pm

    ho votato neutro...e secondo me neutro deve essere dall'inizio alla fine (dalla sorgente ai diffusori) evitando magari di mettere insieme componenti attufati con altri freddi per arrivare al neutro


    _________________
    Audio Analogue Crescendo CD
    Audio Analogue Crescendo Ampli
    Cabasse MT31 Tobago

    Banano
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10871
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Età : 41
    Località : ...al mare....ma dall'altra parte!

    Re: Vi piace l'impianto neutro?

    Post  Banano on Wed Jul 04, 2012 1:09 pm

    ovviamente neutro....altrimenti che alta fedeltà sarebbe!

    ....il carattere lo scegli e lo metti "quando" la fai la musica!!!!

    esempio piglia una chitarra elettrica ed amplifica...a seconda dell'effetto che vuoi dare deve avere un suono che TU vuoi...perciò se vuoi una chitarra cattiva ti scegli un Mesa Boogie oppure se la vuoi più dolce ti orienti su un Vox oppure ti piace il suono del Marshall e via così......
    Invece TU CHE ASCOLTI la loro musica DEVI rispettarla e se l'artista usa un certo tipo di strumenti, non è corrretto che tu li vada ad alterare!....Semplicemente perchè ti piace di più...(?!?!?!!)

    ...no no caro mio ....troppo comodo!


    _________________
    Il mio Impianto
    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t14-l-impianto-di-bananetto?highlight=bananetto

    [i]In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8293
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Vi piace l'impianto neutro?

    Post  Luca58 on Wed Jul 04, 2012 3:12 pm

    Domanda : mi fate un esempio concreto di impianto neutro su basi oggettive e mi dite quali sono queste basi?

    Troppo facile dire che "e' quello che non aggiunge e toglie niente al contenuto del supporto" senza avere un riscontro obiettivo, cioe' non legato al giudizio personale.

    Ho lanciato questo sondaggio, come avevo cercato di spiegare, non per fare una crociata contro gli impianti teoricamente neutri nei nostri sogni ai quali sono ovviamente favorevole, ma per sapere cosa pensate degli impianti che vengono dichiarati neutri nel mondo reale in base a valutazioni soggettive.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Banano
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10871
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Età : 41
    Località : ...al mare....ma dall'altra parte!

    Re: Vi piace l'impianto neutro?

    Post  Banano on Wed Jul 04, 2012 4:46 pm

    ....mmmm...domanda difficile ed rischiosa!

    L'unica cosa che posso dire è relativa alla mia esperienza.... ho avuto (ed ho ho ancora ogni tanto ) la fortuna di ascoltare singolarmente degli strumenti dal vivo, ovviamente non alterati da impianti di amplificazione, e mi creo dei paragoni con quello che ascolto dall'impianto...ecco questo è un sistema che ho trovato e che mi ha sempre dato dei parametri empirici mooolto precisi nel determinare la neutralità del sistema.


    _________________
    Il mio Impianto
    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t14-l-impianto-di-bananetto?highlight=bananetto

    [i]In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    flavio@sanders
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 373
    Data d'iscrizione : 2011-07-20

    Re: Vi piace l'impianto neutro?

    Post  flavio@sanders on Wed Jul 04, 2012 6:12 pm

    Luca58 wrote:Domanda : mi fate un esempio concreto di impianto neutro su basi oggettive e mi dite quali sono queste basi?

    Troppo facile dire che "e' quello che non aggiunge e toglie niente al contenuto del supporto" senza avere un riscontro obiettivo, cioe' non legato al giudizio personale.

    Ciao Luca,

    solo ora mi sento di poter rispondere alla tua domanda indicando come un esempio di impianto neutro su basi oggettive l'impianto Full Sanders di Francesco... dico solo ora perché solo ora è stato possibile completare l'opera con la correzione ambientale Dirac, necessaria nel suo ambiente, che ne fà un impianto diverso da quello per quanto eccellente che hai già avuto modo di ascoltare.

    Dico "basi oggettive" perché alle prove di ascolto soggettive si affianca la conferma delle misure della risposta in frequenza lineare ed estesa fino a 20 Hz e della risposta all'impulso in ambiente, che unite alla trasparenza e bassa distorsione degli elettrostatici ed alla capacità dinamica che già conosci permettono di aspirare a questo titolo di "neutro".

    Spero quindi che vorrai in futuro tornare a valutare i risultati del lavoro svolto, sono curioso di sapere se poi soggettivamente ti piace un impianto che oggettivamente, e quindi anche strumentalmente, si può definire "neutro"

    Ciao, Flavio


    _________________
    http://www.diraclive.eu http://www.sanderssoundsystems.eu

    Il delfino di Air
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 3640
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: Vi piace l'impianto neutro?

    Post  Il delfino di Air on Wed Jul 04, 2012 7:03 pm

    ma la neutralità si può confondere con la naturalezza?


    _________________
    Audio Analogue Crescendo CD
    Audio Analogue Crescendo Ampli
    Cabasse MT31 Tobago

      Current date/time is Thu Dec 08, 2016 3:05 am