Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Pioneer SX-1080
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Pioneer SX-1080

    Share

    Mahavishnu
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 3
    Data d'iscrizione : 2012-06-29
    Località : Milano

    Pioneer SX-1080

    Post  Mahavishnu on Fri Jun 29, 2012 2:15 am

    ciao a tutti, dopo avervi letto a lungo e con grande piacere, scrivo il mio primo post.

    Premetto che non posso definirmi un audiofilo, ne ho un orecchio così fine e capace di percepire differenze minime, semplicemente sono un 30enne grande appassionato di musica, cresciuto fin da bambino a suon di jazz, blues, rock e progressive, soul e classica, da sempre ho un debole per la musica rock anni 60/70 ascoltata tramite ciò che fu prima l'amplificatore di mio padre e poi con grande orgoglio mio... un sintoamplificatore Pioneer SX-1080 del 1973, che eroga 120 watts per canale RMS su 8 Ohms, distorsione armonica totale meno dello 0,05%, risposta in frequenza 5Hz - 100kHz,rapporto seganle/rumore 100dB, in pratica ai suoi tempi era un mostro di performance e sonorità calde, potenti, dinamiche ed appaganti.....ma oggi?? Come lo giudichereste?

    Lo chiedo perchè spinto dalla curiosità verso le capacità a me sconosciute degli ampli moderni, ho appena preso un amplificatore Cambridge Audio 840A, e pur riconoscendogli un dettaglio ed una precisione che il mio Pioneer vintage non possiede, l'ho trovato un po' fiacco come dinamica, e nel complesso pur riconoscendo che suona piuttosto bene (e in linea generale meglio del Pioneer) non ho cmq riscontrato quelle "enormi e definitive" differenze che tutti mi dicevano avrei riscontrato passando da un ampli di 40anni fa ad uno moderno.

    Tutti mi dicevano che anche solo passare dalle uscite RCA semi ossidate e in materiale "non nobile" del mio vecchio Pioneer alle uscite dorate di un ampli moderno sarebbe stato un grande giovamento; idem per i componenti elettronici usurati da 40anni di onorato servizio.
    Ok io riconosco che il Cambridge in generale suona meglio, però ritengo che il Pioneer SX-1080 abbia ancora molto da dire nonnostante l'età da pensionamento, siete concordi? o sono io che sono rimasto troppo legato alla sua timbrica?...

    Intanto ora vorrei tornare ad ascoltare i vecchi vinili che possiedo, e quel cesso di Cambridge non ha nemmeno l'ingresso phono, mentre il mio glorioso Pioneer mi offre la possibilità di ben due ingressi phono, per MM e MC....
    Morale mi toccherà acquistare un pre-phono per il Cambridge, usare ben due cavi, da giradischi a pre-phono e da lì all'ampli con ovvia degradazione del suono.... ma che belli che sono gli ampli moderni!!!

    A parte tutto, e tralasciando che gli ampli vintage sono anche belli da vedere rispetto alle forme anonime di quelli moderni, cosa ne pensate seriamente del Pioneer SX-1080?


    axellone
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1995
    Data d'iscrizione : 2010-04-24
    Età : 54
    Località : Roma

    Re: Pioneer SX-1080

    Post  axellone on Fri Jun 29, 2012 4:43 am

    Ma perchè hai voluto sostituire il tuo vecchio e amato Pioneer? Un apparecchio carico di emozioni, ricordi indimenticabili... Da quello che scrivi trasmetti amarezza per questo cambiamento, e se è così, chi te lo fa fare? L'emozione più grande è quella che tu hai nell'uso di questo apparecchio, e nessun amplificatore potrà competere con lui, ammenochè... non venga stracciato nelle prestazioni, al punto da far sentire il peso degli anni. Per far questo è importante che anche il resto della catena sia in grado di farti sentire le differenze.
    Ad ogni modo forse le tue aspettative sono state disattese perchè troppo elevate, già in altre situazioni ho ascoltato apparecchi di svariati anni riuscire a tenere testa a più moderni e costosi amplificatori. Solo tu che li puoi provare nello stesso impianto puoi capire e decidere.. Tutto è possibile!


    _________________
    Saluti, Enrico  

    axellone
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1995
    Data d'iscrizione : 2010-04-24
    Età : 54
    Località : Roma

    Re: Pioneer SX-1080

    Post  axellone on Fri Jun 29, 2012 4:58 am

    Per non parlare poi dell'aspetto, secondo me è veramente bello!!


    _________________
    Saluti, Enrico  

    Lupo63
    Advent Doped

    Numero di messaggi : 374
    Data d'iscrizione : 2012-05-05
    Località : Milano

    Re: Pioneer SX-1080

    Post  Lupo63 on Fri Jun 29, 2012 4:50 pm

    Mahavishnu wrote: cosa ne pensate seriamente del Pioneer SX-1080?

    penso che al tuo posto me lo sarei tenuto, ti prego dimmi che non lo hai venduto....

    Mahavishnu
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 3
    Data d'iscrizione : 2012-06-29
    Località : Milano

    Re: Pioneer SX-1080

    Post  Mahavishnu on Fri Jun 29, 2012 7:52 pm

    Ce l'ho sempre con me!!
    devo ancora decidere come impiegarlo, pensavo di tenerlo per ascoltare i vinili...

    L'impianto moderno è formato dal lettore Cambridge 840C e dall'ampli integrato Cambridge 840A, collegati tramite cavi bilanciati XLR. I diffusori sono Kef Q11.
    A fianco ho il Pioneer, che accoppiato al medesimo lettore tramite semplici cavetti RCA suona comunque bene, ha molta più dinamica dell'ampli moderno, un bel suono caldo e rotondo, e pur con i suoi limiti dati dall'età trovo che su certe registrazioni rock dell'epoca sia preferibile al cambridge.
    Infatti sulle registrazioni di non grande qualità il pioneer riesce cmq a comunicare emozioni e ad arrotondare il suono rendendolo piacevole, mentre il cambridge col suo maggior dettaglio fa emergere solo gli effetti negativi e i limiti della registrazione.
    A livello di potenza, pur essendo identici sulla carta, sentendoli uno dopo l'altro viene da pensare che o il Pioneer eroga molto più dei 120 watts dichiarati oppure il Cambridge ne eroga molti di meno.... ma proprio "molti" di meno!
    Però l'SX-1080 non da solo potenza, potenza senza controllo come mi dicono i detrattori del pioneer vintage, perchè in realtà anche a volumi da sfratto condominiale il suono è sempre melodico e puntuale, mai in difficoltà.
    Se invece si usano registrazioni moderne di qualità allora il Cambridge 840A gioca bene e meglio il suo ruolo di perfetto e preciso interprete, regalandomi una definizione della scena che il pioneer non ha, tutti gli strumenti sono più delineati e separati, però questo è molto più avvertibile sulla musica jazz o classica, per il blues e il rock credo di essere più legato alla timbrica calda e suadente del Pioneer.

    Morale pur riconoscendo all'amplificatore moderno delle doti superiori, non ho trovato prestazioni così tanto più elevate o schiaccianti, e se pensiamo che di mezzo ci sono 40 anni di progresso tecnologico e di materiali migliori, c'è da rimanerne stupiti.

    Ora sarei molto curioso di ascoltare le differenze tra i due ampli non a livello di CD ma di Vinile....
    Il problema è che non avendo più il giradischi (perchè anni fa perì il PL-A200 che originariamente era accoppiato a questo SX-1080) e dovendo ora affrontare la spesa di un nuovo acquisto, non so se dirigermi su un Pioneer vintage oppure su un Pro-ject moderno.
    Il PL vintage lo prenderei per accoppiarlo ovviamente al suo omonimo amplificatore, mentre il Pro-Ject lo prenderei nell'ottica di un collegamento al Cambridge 840A, ma con di mezzo l'obbligo di un pre-phono dato che non c'è ingresso phono nel cambridge.
    Sono veramente dibattuto.... Vostri consigli?

    Lupo63
    Advent Doped

    Numero di messaggi : 374
    Data d'iscrizione : 2012-05-05
    Località : Milano

    Re: Pioneer SX-1080

    Post  Lupo63 on Fri Jun 29, 2012 10:11 pm

    Non sono la persona più adatta per indicarti il giradischi da comprare...sono troppo di parte perchè nel mio impianto ci sono 3 giradischi tutti e 3 vintage di cui 2 sono Pioneer quindi per me non c'è gara.
    Comunque al netto del giradischi che sceglierai ti butto lì una cavolata per tirare un pò più avanti la scelta di un pre-phono, potresti collegare il giradischi all'ingresso del Pioneer e utilizzare la sua uscita Tape out per pilotare un qualsiasi ingresso del Cambridge...in pratica scegli quale ampli usare ma utilizzando sempre lo stadio phono del PIoneer. Non credo che il Pioneer senza collegamento alle casse si possa rovinare male che vada se hai dei dubbi gli attacchi una cuffia qualsiasi giusto per dargli un minimo di carico...

    Mahavishnu
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 3
    Data d'iscrizione : 2012-06-29
    Località : Milano

    Re: Pioneer SX-1080

    Post  Mahavishnu on Sat Jun 30, 2012 1:49 am

    si hai ragione avevo pensato anche a questa soluzione,
    un'altra che mi era venuta in mente era quella di usare il pioneer come "pre" collegando il giradischi alla sua presa phono, e poi dato che sul retro il pioneer ha uscite/ingressi Pre/Power, dall'uscita Pre del pioneer con un cavo sarei andato fino al cambridge utilizzando quest'ultimo solo come finale di potenza, ma ahimè non ha l'ingresso dedicato Power In...

    Quali giradischi vintage hai e quali consigli tra quelli realizzati da pioneer negli anni 70/80?

    Lupo63
    Advent Doped

    Numero di messaggi : 374
    Data d'iscrizione : 2012-05-05
    Località : Milano

    Re: Pioneer SX-1080

    Post  Lupo63 on Sat Jun 30, 2012 12:01 pm

    ciao
    come puoi vedere qui :
    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t12814-l-impianto-di-lupo63
    io ho un 530 e un 707 ma comunque Pioneer in quegli anni ha sfornato un sacco di giradischi a trazione diretta di livello anche superiore ai 2 modelli in mio possesso tutto dipende dalla cifra che intendi stanziare...però ora rischiamo di andare OT quindi ti suggerirei di aprire un'apposita discussione in modo che anche gli altri iscritti abbiano modo di dire la loro

      Current date/time is Sun Dec 04, 2016 5:20 pm