Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Trasgressioni - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Trasgressioni

    Share

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20

    Re: Trasgressioni

    Post  aircooled on Tue Oct 27, 2009 3:28 pm

    va beh... volete proprio buttare il politica una cosa da deretano
    allora mettiamola cosi, se un politico di destra viene beccato col pistolotto fuori posto è normale che cerchi di nascondere la cosa visto quella che dovrebbe essere la retta via che indica e poi invece ne persegue unaltra, ed pure normale che si senta male se scoperto e magari cerchi pure di pagare per nascondere la cosa
    quello che invece vedo anomalo è che uno di sinistra santo protettore della libera morale ADpersonam( ) se scoperto si comporti peggio del peggior destro mandando pure il certificato di presunta super depressione per starsene a casa un mese, e no, mi spiace cosi nun va

    Ospite
    Guest

    Re: Trasgressioni

    Post  Ospite on Tue Oct 27, 2009 3:54 pm

    non intervengo più. Non la si deve buttare in politica, con discorsi transversali...

    Scusi Amminastrore!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: Trasgressioni

    Post  matley on Tue Oct 27, 2009 4:31 pm

    ai ministeri non esistono + le Auto BLù...
    o meglio....
    le Lancia-Audi Blù....ormai è in mano tutto alla FORD..

    hanno fatto il pieno di escort... Laughing Laughing Laughing


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Trasgressioni

    Post  Pazzoperilpianoforte on Tue Oct 27, 2009 4:37 pm

    pavel wrote:
    Pazzoperilpianoforte wrote:Da quello che so io, le trasgressioni coi trans sono senza colore politico. Raccontava Vladimir Luxuria - per una legislatura eletta per le liste di Rifondazione Comunista - che nei bagni del Parlamento (davvero "LOst in the WC"!!!!) aveva ricevuto più proposte di destra e di sinistra al fine di ottenere congiunzioni carnali ( , si sa che i più repressi sono i moralisti!)

    Semmai mi sorge un dubbio: a sinistra (che poi il Marra è di centro, ma comunque milita nel centrosinistra) se trombano un trans si devono dimettere, a destra minorenni e battone non fanno dimettere nessuno... mah, alla faccia della morale a due sensi!!!

    Qui altro che "Chi è senza peccato scagli la prima pietra", mi sa che ai parlamentari le pietre gliene si dovrebbero tirare noi. E di molte anche!


    Mettiamola così: Hanno sbagliato entrambi. Però:
    1- Su uno ci sono le PROVE, tanto è vero che ha ammesso. Sull'altro ci sono meno prove certe. Uno ha pagato per non vedersi sbattuto sulle prime dei giornali. L'altro non ha pagato. Ma è stato sbattuto lo stesso sui giornali. Oltre tutto questo, del quale non me ne frega ASSOLUTAMENTE niente. Ne di escort ne di trans. Una sola cosa fatico a mandare giù.
    Ora qui con voi, scommetto una cosa e ve la pago 10 a 1.
    Scommettiamo che questa storiella non va a finire per più di 2 settimane su un ben noto quotidiano? Scommettiamo che lo stesso quotidiano non ci spaccherà i maroni per 2 mesi e mezzo con altre 10 domande? Scommettiamo che Anno14 e Balleremo non faranno un milione di puntate sul fattaccio invitando trans...ecc.ecc.?
    VE LE PAGO 10 a 1.
    Sono aperte le scommesse.
    E non tiratemi fuori che ETICAMENTE sbaglia più uno che l'altro, perchè allora non voglio + sentire la parola ETICA.

    Per me questo o quello pari sono, badate bene, non è che uno ha sbagliato e l'altro no. Proprio per questo non vedo perché uno è immorale e l'altro no.

    Comunque:

    1. Uno ha ammesso, l'altro non ha ammesso, ma almeno per quanto riguarda le prostitute il suo coinvolgimento è certo. Ma proprio per questo, secondo me, la posizione del secondo è criticabile: se avese ammesso pubblicamente il suo errore, non ci sarebbe stato motivo di polemica giornalistica più di quanto ce ne sia col Marra.

    2. Il trombone non ha pagato perché la D'Addario non l'ha ricattato, né tutte le altre sue donnine che ne hanno cavato favori. In caso contrario la storia sarebbe stata diversa.

    3. Il Marra è un politico qualunque, l'altro è il Presidente del Consiglio. Vi stupirà sapere che la necessità d'integrità non è uguale nei due ruoli. In qualunque paese europeo e in America nessun premier dopo la bufera che ha coinvolto il nostro premier sarebbe rimasto cinicamente in carica, Chiunque si sarebbe dimesso, come toccherà fare a marra. Giratela come volete, questa è una anomalia. Clinton in America fu costretto ad andare a spiegare perché aveva mentito ai suoi elettori e ne ebbe la carreira rovinata. E non trattavasi di prostituzione.

    Insomma, se la vediamo con obiettività, le dimissioni sarebbero inevitabili in un paese civile per entrambi i figuri in questione, quindi faccio un discorso di assoluta equità,non un discorso di parte. Per me sono due moralisti del p o, per non dire altro.


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Ospite
    Guest

    Re: Trasgressioni

    Post  Ospite on Tue Oct 27, 2009 6:41 pm

    matley wrote:ai ministeri non esistono + le Auto BLù...
    o meglio....
    le Lancia-Audi Blù....ormai è in mano tutto alla FORD..

    hanno fatto il pieno di escort... Laughing Laughing Laughing

    Hai azzeccato la casa automobilistica, ma sbagli modello... ora va di moda il Tansit tra la meglio classe politica sunny sunny sunny sunny

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Trasgressioni

    Post  Pazzoperilpianoforte on Tue Oct 27, 2009 7:05 pm

    xin wrote:
    matley wrote:ai ministeri non esistono + le Auto BLù...
    o meglio....
    le Lancia-Audi Blù....ormai è in mano tutto alla FORD..

    hanno fatto il pieno di escort... Laughing Laughing Laughing

    Hai azzeccato la casa automobilistica, ma sbagli modello... ora va di moda il Tansit tra la meglio classe politica sunny sunny sunny sunny

    Non è detto che sia finita qui... di modelli ce ne è tanti Laughing ....


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Ospite
    Guest

    Re: Trasgressioni

    Post  Ospite on Tue Oct 27, 2009 7:13 pm

    è vero... pare che i maggiori clienti di escort maschili siano proprio eterosessuali e con famiglia... assurdo...

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Trasgressioni

    Post  Pazzoperilpianoforte on Tue Oct 27, 2009 7:15 pm

    xin wrote:è vero... pare che i maggiori clienti di escort maschili siano proprio eterosessuali e con famiglia... assurdo...

    Io ti posso dire che sei vai nei locali gay almeno il 60% dei frequentatori ha famiglia e porta avanti una doppia vita. Un mio conoscente /e null apiù Laughing ) si è presentato nelle liste di Forza Italia locali, qualche anno fa: ora per arrotondare lo stipendio riceve uomini a casa, previo pagamento. La verità è che siamo in un paese di perbenisti ipocriti, finti eterosessuali che in realtà sono omosessuali repressi ma si creano una stimabile vita di facciata. Che si professano grandi cattolici e passano le notti nei bordelli, altroché...

    E vai con il prossimo modellooooooooo Laughing Laughing Laughing


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Ospite
    Guest

    Re: Trasgressioni

    Post  Ospite on Tue Oct 27, 2009 8:14 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:
    xin wrote:è vero... pare che i maggiori clienti di escort maschili siano proprio eterosessuali e con famiglia... assurdo...

    Io ti posso dire che sei vai nei locali gay almeno il 60% dei frequentatori ha famiglia e porta avanti una doppia vita. Un mio conoscente /e null apiù Laughing ) si è presentato nelle liste di Forza Italia locali, qualche anno fa: ora per arrotondare lo stipendio riceve uomini a casa, previo pagamento. La verità è che siamo in un paese di perbenisti ipocriti, finti eterosessuali che in realtà sono omosessuali repressi ma si creano una stimabile vita di facciata. Che si professano grandi cattolici e passano le notti nei bordelli, altroché...

    E vai con il prossimo modellooooooooo Laughing Laughing Laughing

    Bello schifo... forse i veri trasgressori sono quelli come me Laughing

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Trasgressioni

    Post  aircooled on Tue Oct 27, 2009 8:58 pm

    voialtri sete di fori come i terrazzi
    comunque nella mia immane ignoranza non mescolerei i gay con i travestos se non altro per il diverso modo di intendere la vita e la diversa cultura che trasuda dagli uni e dagli altri, e non raccontatemi balle, ho amici gay che sono persone eccezionali da qualunque lato li si voglia vedere, certo non ne condivido i gusti sessuali, ma ciò non toglie che possiamo passare dei bellissimi momenti insieme a parlare del più e del meno o a sfotterci sulle nostre fisse e passioni, quando si parla di sgnocca poi approposito, non ho mai capito perche hanno come amiche le meglio fiche va beh.. lassamo perde quello che voglio dire è che con un travestos non solo non mi sento di condividere assolutamente nulla, ma non sarei neppure capace di relazionarmi in alcun modo con un falso neppure d'autore
    ma voi fate pure


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Trasgressioni

    Post  pepe57 on Tue Oct 27, 2009 9:35 pm

    Addirittura l'Italia è un paese di omosessuali che si fingono etero? affraid affraid
    Ma lo dici in base a che?

    Sleep

    Ciao!
    Pietro

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Trasgressioni

    Post  Pazzoperilpianoforte on Tue Oct 27, 2009 9:48 pm

    pepe57 wrote:Addirittura l'Italia è un paese di omosessuali che si fingono etero? affraid affraid
    Ma lo dici in base a che?

    Sleep

    Ciao!
    Pietro

    Pietro non so se dici a me. Ma a parte che non ho mai detto che tutti gli italiani sono gay che si fingono etero (forse non riesci a leggere bene sulle schermate, o forse stai dormendo ed hai solo un neurone acceso), se fai una domanda devi essere disposto ad ascoltare la risposta. Se invece metti una faccina dormiente, come se non te ne fregasse nulla dell'argomento e/o della risposta alla tua domanda, non chiedere e continua a vivere nella tua benemerita ignoranza: altrimenti ascolta la risposta e forse ti renderai conto che ilmondo non è la favola di Biancaneve e dei sette nani!

    Se poi ti va di smettere di fare il simpatico (ti assicuro che non ci riesci) e ti va di imparare qualcosa sul mondo vero e non quello dei sogni, magari se ne riparla.

    Puoi tornare a dormire, magari prima o poi viene il principe azzurro e ti sveglia.


    Last edited by Pazzoperilpianoforte on Tue Oct 27, 2009 9:49 pm; edited 1 time in total


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Trasgressioni

    Post  Pazzoperilpianoforte on Tue Oct 27, 2009 9:48 pm

    aircooled wrote:voialtri sete di fori come i terrazzi
    comunque nella mia immane ignoranza non mescolerei i gay con i travestos se non altro per il diverso modo di intendere la vita e la diversa cultura che trasuda dagli uni e dagli altri, e non raccontatemi balle, ho amici gay che sono persone eccezionali da qualunque lato li si voglia vedere, certo non ne condivido i gusti sessuali, ma ciò non toglie che possiamo passare dei bellissimi momenti insieme a parlare del più e del meno o a sfotterci sulle nostre fisse e passioni, quando si parla di sgnocca poi approposito, non ho mai capito perche hanno come amiche le meglio fiche va beh.. lassamo perde quello che voglio dire è che con un travestos non solo non mi sento di condividere assolutamente nulla, ma non sarei neppure capace di relazionarmi in alcun modo con un falso neppure d'autore
    ma voi fate pure

    Air vedi, io l'unica cosa che ho imparato è che è buona norma non mettere fuori dal cancello dell'accettabilità nessuno sulla base di uno stereotipo. Ieri ci si mettevano i gay, oggi ci si mettono i transgender.

    Io non sono un amante dei transgender dal punto di vista sessuale e non ho amici transgender, anche se ho avuto modo di incontrarne qualcuno e di parlarci. A me sembra terribile però che si possa, nella legislazione italiana, cambiare sesso con una operazione, ma se lo fai perdi ogni possibilità di fare un lavoro accettabile perché nessuno ti assume, e devi quindi prostituirti per mantenerti! Io non credo che una persona che cambia sesso sia automaticamente un mostro, un apersona priva di rispettabilità, un indesiderabile. Credo che una persona, ogni persona, sia quello che sia indipendentemente dalla casella stereotipata in cui vogliamo rinchiuderlo.

    Figurati se io voglio confondere i gay con i transgender. Di gay ne so qualcosa - come tu sai - quindi mi rendo conto di tutto quanto mi separa da un transgender. Ed anche i transgender sanno quanto sono lontani dai gay, soprattutto nel rapporto con il proprio corpo. Un gay è un uomo che ama altri uomini, un transgender che cambia parzialmente o totalmente sesso è una persona che ha un pessimo rapporto col suo corpo maschile perché sentirebbe come normale per sé stesso un corpo femminile. Anche se poi non tutti sono in grado di fare il passo decisivo, cioé l'asportazione chirurgica del pene e la ricostruzione di un organo femminile per via chirurgica. Ma pur sapendo bene la differenza tra identità gay ed identità transgender, non ho capito e non capirò mai la necessità dell'essere umano di stabilire dei paletti di principio per ciò che è buono e ciò che è cattivo, per ciò che è umanamente accettabile ed umanamente inaccettabile.

    In altre parole, non capisco bene il tuo discorso. IO non ho niente in comune coi transgender, ma ne ho conosciuto qualcuno e non ho trovato in loro nulla di mostruoso da cui mi dovrei difendere, nessun loro comportamento che leda il rispetto del prossimo, niente di socialmente inaccettabile. Trovo molto più insopportabili molti loro clienti, persone "normali" che la notte, lasciata la moglie a casa, vanno a letto con il trans ed il giorno dopo, se ne incontrano uno per strada e sono con i loro amici, magari lo deridono. Mi fanno molto più schifo costoro di chi è quello che è senza infingimenti, e non manca mai di rispetto nei riguardi del prossimo.

    E' lo stesso discorso per i gay; quello che dicevo con Xin è che magari c'è molta gente che parla male dei gay, è contrario al fatto che gli siano riconosciuti diritti che nulla toglierebbero al prossimo o alla collettività (come poter assistere il prorpio compagno se malato in un letto d'ospedale, poter ereditare i suoi averi se muore, ecc. ecc.), e la sera, di nascosto, si infila in un locale gay e che di giorno deplora mentre beve birra con gli amici al bar.

    Io non deploro i transgender in quanto tali. Ci sono transgender che sono persone orrende, ci sono transgender che sono persone dolcissime e sensibili costrette ad una vita orribile perché socialmente marginale. Né amo i gay indipendentemente da chi sono solo perché sono simili a me: ci sono gay che sono persone deprecabili e mediocri. Stesso dicasi per gli eterosessulai: che si può dire che gli eterosessuali sono tutte brave persone perché fanno sesso con le donne, come la religione ci insegna? (o meglio, insegna a voi perché io non ne voglio sapere nulla!). Insomma perché bisogna sempre ragionare per categorie?

    IO parto dal concetto che ognuno può fare la vita che vuole, senz aper questo attirarsi l'anatema popolare. POi ognuno sceglierà di frequentare chi gli pare, ci mancherebbe altro. Ma ha senso giudicare in base allo stereotipo? Ha senso far gravare un giudizio per partito preso su una categoria?

    Io l'unica categoria che non sopporto (che è trasversale, cioé riguarda maschi e femmine, eterosessuali e omosessuali maschi e femmine, transgender) è quella degli ipocriti. Che giudicano gli altri e poi si comportano peggio di chi giudicano, ma di nascosto. Preferisco a loro, e molto, le persone che sono con coraggio ciò che sono, e che magari quando vivono non fanno del male al prossimo solo per lo sfizio di esprimere un giudizio, o per riconoscersi nel gruppo doc dei censori della morale. Di questi ipocriti il mondo è pieno, e l'Italia più di altri posti.

    Poi magari io non avrò mai un amico transgender. Ma mica è un dovere averlo! Al tempo stesso non vedo perché dovrei disprezzarli, solo perché me lo dice qualcuno che si sente in dovere di dire ciò che è bene e ciò che è male. Oggi è male chi bestemmia, e gli si dà fuoco. Domani è male chi tradisce, e lo si ripudia marchiandolo col marchio d'infamia dell'adulterio, domani è male il gay, e lo si deride e lo si picchia impunemente, domani è male il transgender e qunado passa per strada ci voltiamo da quell'altra parte, ecc. ecc. ecc.

    Io non ci sto. Per me è male chi fa il male al prossimo o alla collettivtà, per cinismo o per averne vantaggio personale, o per goderne. Il resto è umanità. Non devo essere amico di tutti, ma non mi sento nemmeno in diritto di dirgli come vivere la loro vita, o di disprezzarli.

    C'è una teoria di psicologia sociale che sostiene che tenere vivo il disprezzo per persone socialmente "indesiderabili" serve al singolo e alla colettività - tantopiù quanto più è sfigata e problematica la sua vita - per guadagnare autostima. Della serie: finché c'è quello che è peggio di me, io non sono il peggio, quindi tutto ok. Beh, scusate, ma io non ci sto.


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Ospite
    Guest

    Re: Trasgressioni

    Post  Ospite on Tue Oct 27, 2009 9:57 pm

    pepe57 wrote:Addirittura l'Italia è un paese di omosessuali che si fingono etero? affraid affraid
    Ma lo dici in base a che?

    Sleep

    Ciao!
    Pietro

    Ne han parlato alcuni giornali e portali internet, che ormai il fenomeno non è isolato.
    Io continuo ad esse omofobico

    erik rutan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 782
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 44
    Località : roma ( motociclista )

    Re: Trasgressioni

    Post  erik rutan on Tue Oct 27, 2009 10:10 pm

    io son del motto vivi e lascia vivere angel

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Trasgressioni

    Post  Pazzoperilpianoforte on Tue Oct 27, 2009 10:13 pm

    erik rutan wrote:io son del motto vivi e lascia vivere angel

    Sei un grande. Hai detto in due parole quello che cerco di dire in paginate di chiacchiere


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Trasgressioni

    Post  Pazzoperilpianoforte on Tue Oct 27, 2009 10:14 pm

    xin wrote:
    pepe57 wrote:Addirittura l'Italia è un paese di omosessuali che si fingono etero? affraid affraid
    Ma lo dici in base a che?

    Sleep

    Ciao!
    Pietro

    Ne han parlato alcuni giornali e portali internet, che ormai il fenomeno non è isolato.
    Io continuo ad esse omofobico

    Allora raddrizza il tiro, il nemico ti si annida nel forum!!! Laughing


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Ospite
    Guest

    Re: Trasgressioni

    Post  Ospite on Tue Oct 27, 2009 10:15 pm

    Provo a volare alto......
    Allora: Un uomo che va con un uomo, ha un senso. Una donna cha va con una donna ha un senso.
    Un uomo che va con una donna, ha un senso ed un significato ancora diverso. Altro non fosse che per un significato di procreazione.
    Un uomo che va con un trans, a me lascia un po perplesso. Per un semplice fatto. Il trans (al di la della trasgressione) è di fatto "un ibrido". All'occorrenza può essere sia uomo che donna. Ora se una persona di 50 anni va con un trans, ironia a parte, o lo fa per raggiungere l'apice della trasgressione e del forte impatto emozionale, oppure NON ha ancora ben chiaro il suo orientamento sessuale. Perchè ovviamente qui in generale NON si parla di SENTIMENTI, ma di appagamento di altra natura.
    Se poi restringo il discorso a me stesso, probabilmente dimostrerò dei limiti, ma la penso in modo modo...come dire, terra terra. E cioè: Dio (per chi ci crede) o una Entità non ben definita (per chi non crede in Dio), ha fatto due esseri anatomivamente diversi tra di loro. La finalità di questa diversità, è quella di accoppiare x e y per poter far proseguire una stirpe di persone X o Y che siano. Ora se alle volte x va con x e y va con y per qualsivoglia motivo, di certo l'esito della natura non muta. Di certo la "fortuna" è che questa NON sia la normalità, altrimenti non esisterebbe una procreazione. Nel mondo animale infatti, l'omossesualità (in generale) ha davvero pochi o nulli esempi.
    Ribadisco. Di fondo non ho nulla in contrario a tutto questo. La mia idea è semplicemente questa. Ci sono 2 esseri diversi, che accoppiandosi danno vita alla VITA nel senso più ampio della parola. Se questi due esseri non si accoppiassero tra di loro (x e y) ma SOLO tra di loro (x con x e y con y), il mondo non sarebbe mai nato. Quindi di fondo, gusti e sentimenti a parte, ripeto, innalzando il tono della discussione da un punto di vista non etico ma pratico, in percentuale la normalità per la quale siamo stati congegnati è uomo/donna=figlio. Una variazione diversa, qualsiasi essa sia non ha come risultato finale la prole. Di qui la fine di un ciclo biologico, NATURALMENTE riconosciuto.
    In due parole e sensa false ideologie:
    C'è qualcosa che viene riconisciuto come ciclo NATURALE della vita. Tutto il resto non lo è (leggasi INNAturale). Detto in modo molto crudo, ovviamente....ma nell'indirizzo più PURO della terminologia.


    Last edited by pavel on Tue Oct 27, 2009 10:17 pm; edited 1 time in total

    erik rutan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 782
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 44
    Località : roma ( motociclista )

    Re: Trasgressioni

    Post  erik rutan on Tue Oct 27, 2009 10:17 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:
    erik rutan wrote:io son del motto vivi e lascia vivere angel

    Sei un grande. Hai detto in due parole quello che cerco di dire in paginate di chiacchiere


    grazie PPP sunny

    Ospite
    Guest

    Re: Trasgressioni

    Post  Ospite on Tue Oct 27, 2009 10:18 pm

    Ognuno è libero di fare quello che vuole (nel rispetto della legge), ma personalmente se una cosa non la ritengo giusta continuo a pensare che non sia giusta, indipendentemente da chi lo fa.
    Non giudica chi lo fa, ma se mi si chiede un parere personale non m'astengo a dire la mia in merito al fatto... non alle persone.

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Trasgressioni

    Post  Pazzoperilpianoforte on Tue Oct 27, 2009 10:54 pm

    pavel wrote:Provo a volare alto......
    Allora: Un uomo che va con un uomo, ha un senso. Una donna cha va con una donna ha un senso.
    Un uomo che va con una donna, ha un senso ed un significato ancora diverso. Altro non fosse che per un significato di procreazione.
    Un uomo che va con un trans, a me lascia un po perplesso. Per un semplice fatto. Il trans (al di la della trasgressione) è di fatto "un ibrido". All'occorrenza può essere sia uomo che donna. Ora se una persona di 50 anni va con un trans, ironia a parte, o lo fa per raggiungere l'apice della trasgressione e del forte impatto emozionale, oppure NON ha ancora ben chiaro il suo orientamento sessuale. Perchè ovviamente qui in generale NON si parla di SENTIMENTI, ma di appagamento di altra natura.
    Se poi restringo il discorso a me stesso, probabilmente dimostrerò dei limiti, ma la penso in modo modo...come dire, terra terra. E cioè: Dio (per chi ci crede) o una Entità non ben definita (per chi non crede in Dio), ha fatto due esseri anatomivamente diversi tra di loro. La finalità di questa diversità, è quella di accoppiare x e y per poter far proseguire una stirpe di persone X o Y che siano. Ora se alle volte x va con x e y va con y per qualsivoglia motivo, di certo l'esito della natura non muta. Di certo la "fortuna" è che questa NON sia la normalità, altrimenti non esisterebbe una procreazione. Nel mondo animale infatti, l'omossesualità (in generale) ha davvero pochi o nulli esempi.
    Ribadisco. Di fondo non ho nulla in contrario a tutto questo. La mia idea è semplicemente questa. Ci sono 2 esseri diversi, che accoppiandosi danno vita alla VITA nel senso più ampio della parola. Se questi due esseri non si accoppiassero tra di loro (x e y) ma SOLO tra di loro (x con x e y con y), il mondo non sarebbe mai nato. Quindi di fondo, gusti e sentimenti a parte, ripeto, innalzando il tono della discussione da un punto di vista non etico ma pratico, in percentuale la normalità per la quale siamo stati congegnati è uomo/donna=figlio. Una variazione diversa, qualsiasi essa sia non ha come risultato finale la prole. Di qui la fine di un ciclo biologico, NATURALMENTE riconosciuto.
    In due parole e sensa false ideologie:
    C'è qualcosa che viene riconisciuto come ciclo NATURALE della vita. Tutto il resto non lo è (leggasi INNAturale). Detto in modo molto crudo, ovviamente....ma nell'indirizzo più PURO della terminologia.

    C'è una piccola enorme falla in quello che dici, anzi due.

    1. Dici che l'omosessualità non è presente nel mondo animale. Ti sbagli alla grande. C'è una famosa tribù di scimmie africane che sono rigorosamente lesbiche. Usano i maschi esclusivamente per la procreazione, ma i maschi vivono separati dalle femmine ed hanno rango sociale decisamente inferiore. Ma le relazioni sentimentali ( e sessuali, giacché queste scimmie fanno sesso tra femmine per piacere, non certo per procreare) sono tra femmine. Il maschio è solo un mezzo per procreare, per la sopravvivenza della specie. Ma a parte questo caso limite, nelle scimmie, molto simili all'uomo, e nei mammiferi di grande intelligenza, come ad esempio tra i delfini, sono attestate scientificamente coppie omosessuali. Nel caso dei delfini e delle scimmie si stratta spesso di coppie che passano la vita insieme. Ma ci sono anche molte specie animali che hanno comportamenti omosessuali occasionali, come i tori o i topi, giusto per citare a caso. Quindi, ed in maniera inequivocabile e certa,l'omosessualità è assolutamente naturale perché diffusamente presente in natura.

    2. Sulla base proprio della presenza di comportamento omosessuale tra le specie animali, è stata prodotta una teoria scientifica secondo cui l'omosessualità non sarebbe una cosa innaturale, bensì uno strumento adottato dalla natura per ottenere il controllo delle nascite. Infatti sarebbe più frequente quando le collettività sono numerose. Anche perché è ormai certo che l'omosessulaità è un fatto genetico cioé si nasce omosessuali o eterosessuali, non è che lo si diventa. Quindi se si nasce omosessuali, ed oggi questo fatto è sostenuto dalla maggior parte della comunità scientifica, essere omosessuali è naturale tanto quanto essere eterosessuali ed ha un suo scopo nell'equilibrio biologico del pianeta. Chi dice il contrario lo fa sulla base di credenze religiose che vanno rispettate ma niente hanno di scientifico e quindi di attendibile dal punto di vista della conoscenza. Allo stesso modo di come la religione dice che l'uomo è nato come tale mentre per certo si sa che proviene per evoluzione della specie dalle scimmie.

    DEtto questo, se una persona come un transgender nasce uomo o donna ma per raggiungere un equilibrio psicofisico soddisfacente (e guardate che sono gli psicologi a stabilire se è il caso o meno di permettere gli interventi per il cambio di sesso) ha bisogno di cambiare sesso, possiamo noi discriminare queste persone perché la loro condizione alla nascita è diversa da quella di cui hanno bisogno per vivere felici? Ci sono persone che per vivere realizzate e felici hanno bisogno di anni da uno psicologo dopo la nascita, persone che per vivere sane e felici hanno bisogno di più interventi chirurgici perché la natura non ha fatto il suo lavoro in modo compiuto ed hanno problemi fisici di varia natura congeniti, posso io discriminare anche costoro allora?

    Insomma, e detto per sintesi, il vostro concetto di giusto e di sbagliato è un concetto di natura religiosa, non di natura né scientifica né di comprensione umana. Ma proprio per questo è rispettabile, ma non è sostenibile su basi logiche. Allo stesso modo di come non è sostenibile su basi logiche il fatto che un mussulmano pretenda che le sue donne portino il capo coperto. La specie umana è sopravvissuta perché la maggioranza procrea. Ma questo non autorizza a dire che chi non procrea sia innaturale o che non abbia scopo nel mondo. Allora cosa dovremmo fare delle coppie eterosessuali sterili? Discriminarle? Anche perché, parliamoci chiaro e detto in maniera ironica, molte coppie eterosessuali procreano solo una volta nella vita: pensare che quello che renda loro giusti e gli altri dei mostri sia una trombata in tutta la vita mi sembra un pò triste .

    Io invito voi tutti a leggere quel libro leggibilissimo e brevissimo che è il Simposio di Platone. Vi renderete conto di come una delle culture filosoficamente più avanzate nella storia dell'umanità aveva già risolto millenni fa il problema dell'accettazione della diversità sessuale, in un'epoca in cui la sessualità non era un problema. Ricordate inoltre che è il cattolicesimo che ci pone la sessualità come problema e che la vincola alla procreazione. Ma questa non è né scienza, né verità, né oggettività. E' solo una delle tante visioni possibili del mondo, ma se permettete io l'oggettività la riservo alla scienza. Il resto non può diventare né regola né verità: è solo scelta individuale di fede, ma non permette giudizi sul prossimo, eventualmente solo su sé stessi.


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Trasgressioni

    Post  pepe57 on Tue Oct 27, 2009 11:13 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:
    pepe57 wrote:Addirittura l'Italia è un paese di omosessuali che si fingono etero? affraid affraid
    Ma lo dici in base a che?

    Sleep

    Ciao!
    Pietro

    Pietro non so se dici a me. Ma a parte che non ho mai detto che tutti gli italiani sono gay che si fingono etero (forse non riesci a leggere bene sulle schermate, o forse stai dormendo ed hai solo un neurone acceso), se fai una domanda devi essere disposto ad ascoltare la risposta. Se invece metti una faccina dormiente, come se non te ne fregasse nulla dell'argomento e/o della risposta alla tua domanda, non chiedere e continua a vivere nella tua benemerita ignoranza: altrimenti ascolta la risposta e forse ti renderai conto che ilmondo non è la favola di Biancaneve e dei sette nani!

    Se poi ti va di smettere di fare il simpatico (ti assicuro che non ci riesci) e ti va di imparare qualcosa sul mondo vero e non quello dei sogni, magari se ne riparla.

    Puoi tornare a dormire, magari prima o poi viene il principe azzurro e ti sveglia.



    "La verità è che siamo in un paese di perbenisti ipocriti, finti eterosessuali che in realtà sono omosessuali repressi ma si creano una stimabile vita di facciata."

    questa frase chi l'ha scritta?
    Non leggo:" in un paese dove ci sono molti perbenisti ipocriti, con anche finti eterosessuali etc etc" che avrebbe espresso il concetto che adesso tenti di spacciare.
    Non è un po' il fare di tutta l'erba un fascio, un generalizzare assolutizzando le proprie idee?
    Ad esempio, io non mi reputo paerbenist ipocrita, lo vuoi per caso ribadire?
    Avrò anche un unico neurone acceso, ma se significasse altro vorresti spiegare?
    Per la faccina non ti scaldare così che dopo oltre a doverti chiamare ppp ti potresti guadagnare il tittolo di ppF (pazzo per le faccine), si è trattato solo di un errore!
    Di fianco a quella c'è la faccina del sole che metto sempre e ho cliccato su quella errata.
    Mi sa che sei uso al ricercare dietrologismi! sunny
    In ultimo mi permetto di dire che io non cerco mai di fare il simpatico!
    Spero ti sia tutto chiaro!


    sunny

    Mi sa che dovrò imparare a ricontrollare le faccine perchè Neutral Rolling Eyes

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Trasgressioni

    Post  aircooled on Wed Oct 28, 2009 1:01 am

    Pazzoperilpianoforte wrote:
    aircooled wrote:voialtri sete di fori come i terrazzi
    comunque nella mia immane ignoranza non mescolerei i gay con i travestos se non altro per il diverso modo di intendere la vita e la diversa cultura che trasuda dagli uni e dagli altri, e non raccontatemi balle, ho amici gay che sono persone eccezionali da qualunque lato li si voglia vedere, certo non ne condivido i gusti sessuali, ma ciò non toglie che possiamo passare dei bellissimi momenti insieme a parlare del più e del meno o a sfotterci sulle nostre fisse e passioni, quando si parla di sgnocca poi approposito, non ho mai capito perche hanno come amiche le meglio fiche va beh.. lassamo perde quello che voglio dire è che con un travestos non solo non mi sento di condividere assolutamente nulla, ma non sarei neppure capace di relazionarmi in alcun modo con un falso neppure d'autore
    ma voi fate pure

    Air vedi, io l'unica cosa che ho imparato è che è buona norma non mettere fuori dal cancello dell'accettabilità nessuno sulla base di uno stereotipo. Ieri ci si mettevano i gay, oggi ci si mettono i transgender.

    Io non sono un amante dei transgender dal punto di vista sessuale e non ho amici transgender, anche se ho avuto modo di incontrarne qualcuno e di parlarci. A me sembra terribile però che si possa, nella legislazione italiana, cambiare sesso con una operazione, ma se lo fai perdi ogni possibilità di fare un lavoro accettabile perché nessuno ti assume, e devi quindi prostituirti per mantenerti! Io non credo che una persona che cambia sesso sia automaticamente un mostro, un apersona priva di rispettabilità, un indesiderabile. Credo che una persona, ogni persona, sia quello che sia indipendentemente dalla casella stereotipata in cui vogliamo rinchiuderlo.

    Figurati se io voglio confondere i gay con i transgender. Di gay ne so qualcosa - come tu sai - quindi mi rendo conto di tutto quanto mi separa da un transgender. Ed anche i transgender sanno quanto sono lontani dai gay, soprattutto nel rapporto con il proprio corpo. Un gay è un uomo che ama altri uomini, un transgender che cambia parzialmente o totalmente sesso è una persona che ha un pessimo rapporto col suo corpo maschile perché sentirebbe come normale per sé stesso un corpo femminile. Anche se poi non tutti sono in grado di fare il passo decisivo, cioé l'asportazione chirurgica del pene e la ricostruzione di un organo femminile per via chirurgica. Ma pur sapendo bene la differenza tra identità gay ed identità transgender, non ho capito e non capirò mai la necessità dell'essere umano di stabilire dei paletti di principio per ciò che è buono e ciò che è cattivo, per ciò che è umanamente accettabile ed umanamente inaccettabile.

    In altre parole, non capisco bene il tuo discorso. IO non ho niente in comune coi transgender, ma ne ho conosciuto qualcuno e non ho trovato in loro nulla di mostruoso da cui mi dovrei difendere, nessun loro comportamento che leda il rispetto del prossimo, niente di socialmente inaccettabile. Trovo molto più insopportabili molti loro clienti, persone "normali" che la notte, lasciata la moglie a casa, vanno a letto con il trans ed il giorno dopo, se ne incontrano uno per strada e sono con i loro amici, magari lo deridono. Mi fanno molto più schifo costoro di chi è quello che è senza infingimenti, e non manca mai di rispetto nei riguardi del prossimo.

    E' lo stesso discorso per i gay; quello che dicevo con Xin è che magari c'è molta gente che parla male dei gay, è contrario al fatto che gli siano riconosciuti diritti che nulla toglierebbero al prossimo o alla collettività (come poter assistere il prorpio compagno se malato in un letto d'ospedale, poter ereditare i suoi averi se muore, ecc. ecc.), e la sera, di nascosto, si infila in un locale gay e che di giorno deplora mentre beve birra con gli amici al bar.

    Io non deploro i transgender in quanto tali. Ci sono transgender che sono persone orrende, ci sono transgender che sono persone dolcissime e sensibili costrette ad una vita orribile perché socialmente marginale. Né amo i gay indipendentemente da chi sono solo perché sono simili a me: ci sono gay che sono persone deprecabili e mediocri. Stesso dicasi per gli eterosessulai: che si può dire che gli eterosessuali sono tutte brave persone perché fanno sesso con le donne, come la religione ci insegna? (o meglio, insegna a voi perché io non ne voglio sapere nulla!). Insomma perché bisogna sempre ragionare per categorie?

    IO parto dal concetto che ognuno può fare la vita che vuole, senz aper questo attirarsi l'anatema popolare. POi ognuno sceglierà di frequentare chi gli pare, ci mancherebbe altro. Ma ha senso giudicare in base allo stereotipo? Ha senso far gravare un giudizio per partito preso su una categoria?

    Io l'unica categoria che non sopporto (che è trasversale, cioé riguarda maschi e femmine, eterosessuali e omosessuali maschi e femmine, transgender) è quella degli ipocriti. Che giudicano gli altri e poi si comportano peggio di chi giudicano, ma di nascosto. Preferisco a loro, e molto, le persone che sono con coraggio ciò che sono, e che magari quando vivono non fanno del male al prossimo solo per lo sfizio di esprimere un giudizio, o per riconoscersi nel gruppo doc dei censori della morale. Di questi ipocriti il mondo è pieno, e l'Italia più di altri posti.

    Poi magari io non avrò mai un amico transgender. Ma mica è un dovere averlo! Al tempo stesso non vedo perché dovrei disprezzarli, solo perché me lo dice qualcuno che si sente in dovere di dire ciò che è bene e ciò che è male. Oggi è male chi bestemmia, e gli si dà fuoco. Domani è male chi tradisce, e lo si ripudia marchiandolo col marchio d'infamia dell'adulterio, domani è male il gay, e lo si deride e lo si picchia impunemente, domani è male il transgender e qunado passa per strada ci voltiamo da quell'altra parte, ecc. ecc. ecc.

    Io non ci sto. Per me è male chi fa il male al prossimo o alla collettivtà, per cinismo o per averne vantaggio personale, o per goderne. Il resto è umanità. Non devo essere amico di tutti, ma non mi sento nemmeno in diritto di dirgli come vivere la loro vita, o di disprezzarli.

    C'è una teoria di psicologia sociale che sostiene che tenere vivo il disprezzo per persone socialmente "indesiderabili" serve al singolo e alla colettività - tantopiù quanto più è sfigata e problematica la sua vita - per guadagnare autostima. Della serie: finché c'è quello che è peggio di me, io non sono il peggio, quindi tutto ok. Beh, scusate, ma io non ci sto.
    mazza che post PPP mi fai senti importante
    allora PPP a me se uno da uomo passa a donna non fa ne caldo ne freddo, ha corretto un errore della natura o se vuoi si è liberato dalla sua prigione, e su questo nun c'è piove, ma sui transgender non ci siamo, già la parola non va visto che è un invenzione di lussuria che non significa un cazzo, per me uno che si veste e trucca da donna, si fa ignezioni di ormoni, si costruisce delle belle tette, un bel culo, e tutto il resto ma lascia l'uccello tra le gambe è solo un travestito, neppure ibrido come dice pavel lo considero, per me rimane un semplice travestito, e a me nun piace, certo non lo metterei sul rogo, ma non ho piacere di tenermelo vicino, non mi va proprio di intrattenermi con una persona che che fa dell'inganno il suo santuario
    o donna o uomo, o gay, o lesbica, tutto il resto per me è fuffa


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Camelia
    CG Artist

    Numero di messaggi : 1246
    Data d'iscrizione : 2008-12-24
    Età : 16
    Località : From Hell

    Re: Trasgressioni

    Post  Camelia on Wed Oct 28, 2009 3:29 am

    Innanzitutto volevo dire una cosa, non confondete il Transgender o Transessuale con il Travestito che è quello che qualcuno ha postato all’inizio (beh, quella era una immagine tremenda!! ).
    Il Trans NON è assolutamente un travestito. Quest’ultimo, infatti, è a tutti gli effetti un Gay.
    Per farmi comprendere meglio l’esempio più eclatante di Gay/Tavesti è la "Drag Queen".

    Ora vi voglio raccontare una storia (vera).
    Qualche tempo fa ero su di un autobus fermo a capolinea e aspettavo che partisse. Il posto in cui ero seduta mi permetteva di guardare dal finestrino il marciapiede dove vi erano ancora quelle persone che, vuoi per fumare una sigaretta o magari per non rinchiudersi subito sul mezzo pubblico, non salgono nell’immediato.
    Mi cade l’occhio su una ragazza alta, bel trucco, bei capelli, vestita con maglietta, jeans e sandali dai tacchi alti (insomma come piacciono a Pavel ) tutto alla moda, molto bella… difficile non notarla.
    La guardo meglio (si, lo confesso mi ha attratto non poco), lei si accorge di me, del mio sguardo anche se cercavo di essere molto discreta, e vedo che si innervosisce un po’ perché si mette a tirare dalla sigaretta con più “lena”: ha compreso che io capito, che l’ho “scoperta”… che so!
    L’autobus si mette in moto, lei sale e si siede in un posto in fondo, cerca di non farsi notare, mi sembra quasi abbia “timore” che come me tutti gli altri, su quel mezzo, possano notare quello che è e le possano fare del male, con le parole se non peggio… partiamo, dopo pochissime fermate io scendo. Mi dispiace per lei, per averle tolto quel poco di “sicurezza” a causa del mio “sguardo” e mi dispiace per me che lei possa aver pensato che io fossi come le “altre persone”, quella gente che non riesce a comprendere e discrimina e crea “effetti devastanti” nell’animo “fragile” di queste “lei” che invece vogliono solo essere accettate per ciò che “sentono” di essere: donne.

    Ecco cos’è un trans, com’è un trans… semplicemente un’anima di donna rinchiusa in un corpo maschile, che anela potersi esprimere e venire alla luce, e fa di tutto per ritornare alla sua “natura”. Il mondo in cui viviamo glielo permette con cure e chirurgia; ma quanto dolore fisico (senza contare quello morale che gli uomini aggiungeranno in seguito ) porta questo bisogno di essere ciò che si è.
    La cura ormonale è pesantissima e non può essere interrotta mai e questa è la parte più dura, poi ci sono le operazioni che non sono certo leggere e l’ultima per chi ha coraggio di affrontarla porta via ben altro che l’ultimo “baluardo” di maschilità! Ed è per questo che non tutti se la sentono di affrontarla.
    Le donne, quelle vere, si rifanno il seno solo per piacere a voi maschietti… mi pare ci sia più ragione di farsi operare in una “donna nata in un corpo di uomo” che senta il bisogno di seguire la sua natura.
    Sarà che io riesco a vedere (in parte comprendere) certe cose perché le “guardo con gli occhi del cuore” per mezzo dell’Anima. Ma come mi disse una volta un uomo: «l’anima di un uomo non è né nella mente né nel cuore, bensì in altro posto!!»
    A buon intenditor poche parole…

    Eppure se aveste potuto ascoltare le loro parole come è capitato a me, sapreste quanti timori, quanto bisogno di essere accettate, comprese c’è in loro, il loro rimpianto di non poter essere madri (avere una gravidanza e portare in sé una nuova vita per nove mesi) cmq non tutte rinunciano ad avere un figlio… Poi la cosa che mi ha colpito di più fu ( e premetto che loro hanno una femminilità esasperata) il non capire perché le donne (vere) tendano a sopprimere questa loro innata qualità, per assumere comportamenti più maschili, quando esse fanno di tutto per “impadronirsene”.

    Voi maschi, anche quelli che “professano” di avere una mente “elastica” e qualche fantasia erotica omosessuale inconfessata la fa, avete una paura “atavica” di NON essere più Uomini se la cosa si dovesse trasformare in realtà; perché farebbe vacillare la certezza della vostra appartenenza al genere maschile (quindi mai e poi mai gay) che vi fa sentire e apparire come il “sesso forte”.
    Ora ditemi perché gli uomini odiano le femministe???
    Beh, diciamo che più che odiarle non le sopportano… però fate che una di queste gli permetta di fare sesso libero, senza alcun vincolo con lei, ed ecco che diventa subito: una donna moderna, emancipata e indipendente, insomma una gran persona. Mi vien da ridere come in certi casi siate bravissimi a capovolgere le situazioni a vostro vantaggio.

    Come diceva Pazzo per il Pianoforte, ci sono Studi che hanno spiegato abbastanza esaurientemente che gay si nasce non si diventa. E quindi io non comprendo perché, ormai nel 21esimo secolo, ancora ci sia gente che si ostini a “ghettizzare” e “perseguitare” tutti quelli che non sono eterosessuali.
    Ognuno di noi dovrebbe avere il diritto di poter seguire quello che sente di essere, sempre nel rispetto di chi ci sta attorno, invece viviamo ancora in un mondo di individui dalla mentalità ristretta e piccolo borghese e in gran parte per l’influenza cattolica che reprime molti atteggiamenti additandoli come “peccato”.
    Io credo in qualcosa di superiore che chiamo Dio ma non mi piace la manipolazione fatta attraverso “la Parola” che nasconde un “controllo occulto” sui seguaci, i quali non riesco a capire come possano mettersi i “paraocchi” e non vedere, ad esempio, quanti morti ci siano in Africa per AIDS; piaga che poteva e potrebbe ancora esser arginata, in parte, con del semplice “lattice”.

    Sono uscita un po’ dal seminato Embarassed ma sono sicura mi perdonerete… Come ho scritto già in un altro mio post non molto tempo fa, anche io sono come Aleandro per il motto: «Vivi e lascia vivere». sunny

    Camelia @}->---

    P.S.: Per favore cercate di non fraintendere il tono delle mie parole: sono quelle di una chiacchierata tra amici. sunny


    _________________
    Camelia @}->---

    «I'm Still There with You...»  
    ... Never seen Someone Crazy?!? --->

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Trasgressioni

    Post  aircooled on Wed Oct 28, 2009 9:08 am

    camelia tante belle parole anche condivisibili, ma per me uno che fa quanto già detto e mantiene l'uccello tra le gambe è solo un travestito e niente altro, andare a cercare scusanti e belle parole per quanto mi riguarda non sposta di un millimetro il mio giudizio, io una persona del genere la evito come qualunque altra falsita che mi trovo davanti, cosa diversa è quello che va fino in fondo diventando a tutti gli effetti una donna, o un uomo partendo da un corpo femminile, su questi soggetti come già detto nulla da dire, anzi, provo pure una certa ammirazione per il coraggio e la costanza con cui perseguono e raggiungono il loro traguardo
    camelia mica sarai un travestos
    nel caso lo sai che sei pure fuori legge


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16085
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Trasgressioni

    Post  Geronimo on Wed Oct 28, 2009 9:17 am

    Camelia wrote:
    Le donne, quelle vere, si rifanno il seno solo per piacere a voi maschietti......

    A "voi maschietti"? Forse dovresti dire "a un numero limitato di maschietti"
    L'unico silicone che ammetto è solo questo




    Per il quanto riguarda il discorso in generale, io sono una persona pragmatica, vivi e lascia trombare (con chi te pare Laughing) è il mio motto


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

      Similar topics

      -

      Current date/time is Sat Dec 03, 2016 6:43 pm