Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Ho RI-riascoltato il full-Sanders... - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Ho RI-riascoltato il full-Sanders...

    Share

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15

    Re: Ho RI-riascoltato il full-Sanders...

    Post  Luca58 on Tue Feb 05, 2013 1:57 pm

    Mi spiace, non volevo scatenare reazioni irritate... relax... angel angel angel

    Rispondo in generale, ma anticipo a multistrada che non ho certo scoperto adesso la differenza di un supporto rispetto ad un altro, anche se io non resto mai "perplesso" senza aver provato; vorrei sapere, ad esempio, cosa usa lui come porta-elettroniche perche' non so quanto dedichi importanza a questo argomento chi, con le dovute e provate eccezioni, si e' formato culturalmente in questo senso 40 anni fa. Io 40 anni fa suonavo strumenti musicali e quindi non lo so perche' qualsiasi impianto mi sembrava una cagata (e un po' mi sembra anche adesso, tranne rare eccezioni). Quanto ai Sanders, che non mi riguardano non possedendoli e che anch'io ho scoperto da poco perche' in Italia non sono stati molto presenti fino ad adesso, ho verificato che in ambiente elettrostatico se ne parla abbastanza. Cercate ad esempio qui: http://www.martinloganowners.com/forum/

    In generale vedo che e' sfuggito il senso del mio post, che non riguarda in particolare l'impianto Sanders ma la lotta alle vibrazioni ed il modo di condurla; infatti ho ottenuto risultati simili, nei limiti della differenza di dimensioni tra le Model 10 e le Aerius, anche nel mio impianto.

    Ho sempre lottato contro le vibrazioni utilizzando le punte BCD, che sono a mio avviso straordinarie; quindi accoppiando. In alcuni casi e in particolare con le elettrostatiche ibride, ieri ho verificato che lo smorzamento di un certo tipo puo' dare risultati diversi e superiori soprattutto col digitale ed in ambienti di ascolto acusticamente difficili.

    Anche per quanto riguarda il discorso dei cdp mi sembra di non essere evidentemente riuscito bene ad esprimere cosa intendessi dire se in tanti hanno capito una cosa diversa.

    Premesso che nell'impianto Sanders sono stati anche provati cdp di livello almeno accettabile (il primo che mi viene in mente e' il CD3 di ARC) con risultati insignificanti dal punto di vista del miglioramento, anche io sono sempre stato scettico sulla dichiarazione di Sanders che ogni cdp suoni allo stesso modo. Io pero' ho posto l'attenzione su aspetti diversi e non volevo certo risollevare una diatriba tipo valvole o ss, digitale o analogico, scapoli o ammogliati. Quello che ho voluto mettere in evidenza - e dei risultati sono certo, si puo' solo interpretare il perche' ed il percome - e':

    a) Un cdp suona diverso dall'altro in funzione della qualita' soprattutto (e sottolineo "soprattutto") dello chassis e quindi della sua efficacia contro le vibrazioni; una volta messo su queste gelatine, infatti, la differenza di prestazioni si assottiglia in modo drammatico fino a diventare sproporzionata rispetto alla differenza di costo; differenza di prestazioni che comunque viene ulteriormente drammaticamente ridotta se si abbina al lettore DVD economico un DAC appena decente. Parlo dei lettori DVD perche' quelli CD economici in genere hanno una uscita digitale non all'altezza che sta li' solo per motivi commerciali.

    b) L'importanza, almeno cosi' mi e' sembrato, che il DVD abbia una codifica per l'alta definizione di tipo PCM, che lo rende piu' adatto dei lettori SACD alla riproduzione dei CD. Come ho detto, questo campo per me e' un terreno minato e quindi non insisto.

    Cosa c'entrino in questo contesto i Grundig, che non ho mai sentito e che comunque in alcuni casi so suonare molto molto bene, mi resta difficile da capire e spero che quando saro' grande qualcuno me lo spieghera'.

    Tutto qui.



    Guido
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 747
    Data d'iscrizione : 2011-05-14
    Località : Milano

    Re: Ho RI-riascoltato il full-Sanders...

    Post  Guido on Tue Feb 05, 2013 2:01 pm

    seajimny wrote:Mai avuto modo di sentire nulla della Sanders.... forse perché fuori della mia portata nella concezione di un set up.... troppi watt a disposizione

    Se mi comunicaste un negoziante non troppo lontano da Pescara.....
    ti dico il più vicino.......
    negli USA
    Guido

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Ho RI-riascoltato il full-Sanders...

    Post  Luca58 on Tue Feb 05, 2013 2:05 pm

    I watt possono non essere sfruttati a seconda dell'impianto, ma non sono mai "troppi". Il problema e' quando sono pochi, perche' si entra in clipping e poi ci si sfoga sui forum che i diffusori sono troppo duri e penetranti sugli alti. Laughing


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    multistrada
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 42
    Data d'iscrizione : 2011-11-15

    Re: Ho RI-riascoltato il full-Sanders...

    Post  multistrada on Tue Feb 05, 2013 2:29 pm

    Mica sono irritato.........
    Per così poco poi.
    Quanto alla tua curiosità, utilizzo un portaelettroniche in faggio massello piuttosto massiccio e gli apparecchi vi sono appoggiati interponendo piedoni in legno di varie essenze e tagli. Ovviamente togliendo i piedi originali, se presenti. La cultura, vecchio mio, è in continuo divenire. Ciò che era culturalmente accettabile 40 anni fa oggi può essere soggetto a revisione. Se così non fosse, dove saremmo? Parli di chassis dei lettori digitali denotando una certa qual inclinazione per certe teorie piuttosto bislacche. Se un lettore suona bene, lo fa anche appoggiato sui suoi piedi. Sono però pienamente d'accordo sull'importanza dei supporti e confermo la mia perplessità sulla gelatina: la mia personale e pluriennale esperienza mi ha convinto della maggior efficacia, sonicamente parlando, dei supporti rigidi con ovvi distinguo legati a materiali, volume e forma. Per tornare sui lettori CD/DVD/BRD economici, essendo possessore dalla prim'ora (in ambito "audio" non lo conosceva nessuno...) di un Oppo DV981HD (usato solamente come ottimo lettore di DVD) successivamente osannato ("è arrivato l'ammazzagiganti") nei vari forum "audiofili", posso dire che collegato al posto del lettore di CD titolare (Symphonic Line Klarheit2: quindi non qualcosa di esoterico.....) sembra una radiolina. Utilizzando un convertitore esterno di prezzo contenuto (NuForce Icon HDP) la situazione diventa accettabile ma hai il problema (con troppe incognite) del cavo digitale. Ah, mi spiace deluderti, ma i lettori DVD da mercatone non hanno niente in più dal punto di vista della conversione e dello stadio di uscita degli analoghi lettori di cd............
    Per quanto riguarda Grundig, invece, non ti preoccuopare: se sei giovane hai tempo per documentarti e capire. Neutral
    Pax & Sound Vobiscum

    Multistrada

    Guido
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 747
    Data d'iscrizione : 2011-05-14
    Località : Milano

    Re: Ho RI-riascoltato il full-Sanders...

    Post  Guido on Tue Feb 05, 2013 3:47 pm

    Luca, non sei l'unico che apprezza il suono delle Sanders 10C, ancor meglio se completate dai loro finali.
    Debbo però notare che ogni volta che se ne parla in un Forum entusiasticamente, non solo in questo, si viene presi per......i fondelli.
    Normalmente però da chi non le ha mai ascoltate.
    Ho pensato perciò di non far più ascoltare il mio impianto se non ai miei amici collaudati e che non scrivono sui Forum.
    Guido

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Ho RI-riascoltato il full-Sanders...

    Post  aircooled on Tue Feb 05, 2013 3:52 pm

    non esageriamo non mi pare che ci siano paraculate qua, da altre parti può essere del resto ognuno ha la sua politica, togliendo le elettroniche che a me il fatto di avere tanti w non dispiace affato, anzi..... per quanto riguarda i lettori quoto in toto, e credo che tale politica sia solo una semplice provocazione che commercialmente paga


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Ho RI-riascoltato il full-Sanders...

    Post  Luca58 on Tue Feb 05, 2013 4:03 pm

    multistrada wrote:Mica sono irritato.........
    Per così poco poi.
    Quanto alla tua curiosità, utilizzo un portaelettroniche in faggio massello piuttosto massiccio e gli apparecchi vi sono appoggiati interponendo piedoni in legno di varie essenze e tagli. Ovviamente togliendo i piedi originali, se presenti. La cultura, vecchio mio, è in continuo divenire. Ciò che era culturalmente accettabile 40 anni fa oggi può essere soggetto a revisione. Se così non fosse, dove saremmo? Parli di chassis dei lettori digitali denotando una certa qual inclinazione per certe teorie piuttosto bislacche. Se un lettore suona bene, lo fa anche appoggiato sui suoi piedi. Sono però pienamente d'accordo sull'importanza dei supporti e confermo la mia perplessità sulla gelatina: la mia personale e pluriennale esperienza mi ha convinto della maggior efficacia, sonicamente parlando, dei supporti rigidi con ovvi distinguo legati a materiali, volume e forma. Per tornare sui lettori CD/DVD/BRD economici, essendo possessore dalla prim'ora (in ambito "audio" non lo conosceva nessuno...) di un Oppo DV981HD (usato solamente come ottimo lettore di DVD) successivamente osannato ("è arrivato l'ammazzagiganti") nei vari forum "audiofili", posso dire che collegato al posto del lettore di CD titolare (Symphonic Line Klarheit2: quindi non qualcosa di esoterico.....) sembra una radiolina. Utilizzando un convertitore esterno di prezzo contenuto (NuForce Icon HDP) la situazione diventa accettabile ma hai il problema (con troppe incognite) del cavo digitale. Ah, mi spiace deluderti, ma i lettori DVD da mercatone non hanno niente in più dal punto di vista della conversione e dello stadio di uscita degli analoghi lettori di cd............
    Per quanto riguarda Grundig, invece, non ti preoccuopare: se sei giovane hai tempo per documentarti e capire. Neutral
    Pax & Sound Vobiscum

    Multistrada

    Prova un BCD e poi ne riparliamo; finche' "portaelettroniche in faggio massello piuttosto massiccio e gli apparecchi vi sono appoggiati interponendo piedoni in legno di varie essenze e tagli" santa santa santa di cosa parliamo? Mica basta "dico e non dico in stile guru"... Ogni tanto ne spunta uno.

    Inoltre nessuno ha parlato di un modello ammazzagiganti; prima pensavo di essermi spiegato male, ma vedo che dipende da te. Laughing


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Ho RI-riascoltato il full-Sanders...

    Post  Luca58 on Tue Feb 05, 2013 4:13 pm

    Comunque prima di questo lettore DVD Pioneer ne avevo sentito un'altro anonimo da 25 €, completamente denudato, sospeso su elastici e collegato all'ARCAM R-DAC. Come andasse non ve lo dico, senno' si ricomincia daccapo.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    multistrada
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 42
    Data d'iscrizione : 2011-11-15

    Re: Ho RI-riascoltato il full-Sanders...

    Post  multistrada on Tue Feb 05, 2013 4:55 pm

    Luca58 wrote:

    Prova un BCD e poi ne riparliamo; finche' "portaelettroniche in faggio massello piuttosto massiccio e gli apparecchi vi sono appoggiati interponendo piedoni in legno di varie essenze e tagli" santa santa santa di cosa parliamo? Mica basta "dico e non dico in stile guru"... Ogni tanto ne spunta uno.

    Inoltre nessuno ha parlato di un modello ammazzagiganti; prima pensavo di essermi spiegato male, ma vedo che dipende da te. Laughing

    Caro, c'è poco da ridere. Anzi, proprio niente. Tu fai le tue esperienze, le racconti e devi essere disposto ad accettare eventuali critiche. Ma nessuno ti autorizza ad esprimerti con sarcasmo sulle esperienze degli altri. Chiaro?
    Che altro vuoi che ti dica? Vuoi conoscere le essenze? Il nome del falegname che ha operato i tagli? O il passo dei denti della sega circolare usata? Bah!
    "Ogni tanto ne spunta uno"..... Bah!
    Le frustate dalle a qualcun altro, ma sempre con il sorriso sulle labbra of course.
    Multistrada

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Ho RI-riascoltato il full-Sanders...

    Post  Luca58 on Tue Feb 05, 2013 5:11 pm

    multistrada wrote:

    Caro, c'è poco da ridere. Anzi, proprio niente. Tu fai le tue esperienze, le racconti e devi essere disposto ad accettare eventuali critiche. Ma nessuno ti autorizza ad esprimerti con sarcasmo sulle esperienze degli altri. Chiaro?
    Che altro vuoi che ti dica? Vuoi conoscere le essenze? Il nome del falegname che ha operato i tagli? O il passo dei denti della sega circolare usata? Bah!
    "Ogni tanto ne spunta uno"..... Bah!
    Le frustate dalle a qualcun altro, ma sempre con il sorriso sulle labbra of course.
    Multistrada

    Veramente mi era sembrato di essere io oggetto del tuo sarcasmo. Io sono abituatissimo a ricevere critiche, per cui nemmeno mi scompongo.

    Chiudiamo qui la polemica e andiamo avanti, ma all'uso delle faccine ti dovrai abituare: questo, a differenza di altri, e' un forum molto rilassato. Laughing


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Ho RI-riascoltato il full-Sanders...

    Post  aircooled on Tue Feb 05, 2013 5:35 pm

    boni che le beccate qua portano conseguenze anche nefaste


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31476
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: Ho RI-riascoltato il full-Sanders...

    Post  Massimo on Tue Feb 05, 2013 6:04 pm

    Seguite il consiglio di Air, è molto salutare.


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

    multistrada
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 42
    Data d'iscrizione : 2011-11-15

    Re: Ho RI-riascoltato il full-Sanders...

    Post  multistrada on Wed Feb 06, 2013 9:20 am

    Nessun problema.
    Mi preme tuttavia sottolineare che ritengo di essere stato chiaro nel descrivere gli oggetti di cui si parlava e le mie esperienze in merito. Senza "dico / non dico" e di aver solamente espresso delle perplessità su quanto affermato da Luca58 in merito alla "gelatina" e alle nefaste influenze degli chassis nel suono degli apparecchi. Dire, infatti, che interponendo fra chassis e piano di appoggio i piedi di gelatina le performance di lettori di prezzo non paragonabile si livellano, beh! mi pare francamente eccessivo. E negativo! Perché un "accessorio" che omogeneizza le prestazioni dei componenti semplicemente, a mio avviso, non funziona bene. Non si può dare del "guru" e intimare di provare "un BCD" senza conoscere il percorso seguito negli anni - in ambito hifi - da una persona. Del resto chiunque potrebbe millantare e quindi, se non ci si conosce personalmente, si fa a fidarsi.
    Saluti a tutti.

    Multistrada

    calibro
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 901
    Data d'iscrizione : 2012-05-13

    Re: Ho RI-riascoltato il full-Sanders...

    Post  calibro on Wed Feb 06, 2013 10:06 am

    Indipendentemente dal prezzo vi sono enormi differenze fra diversi lettori.
    Sicuramente il discorso sulle vibrazioni ha un senso, peraltro confermato anche da altri appassionati ma consiglio di provare lettori migliori... non mortificate quanto di buono c'è a valle. ;-)

    Sanders non produce lettori ed ovviamente tende a spostare l'investimento su ciò che vende, autorizzato anche dalla maggiore importanza che hanno le casse (ed il loro pilotaggio) sul risultato finale. Ma bisogna "saper leggere fra le righe".


    _________________

    Salotto:
    Oppo Aurion Audio BD-83 SE + SKYHD optical out > LG Plasma 50" HD
    > DRC Behringer DEQ2496 > DAC Keces Aurion Audio DA131
    > Musical Fidelity Aurion Audio A1 > Crites Klipsch Cornscala III

    Studio:
    MacBook Air + Youtube > Dayton DTA-1 > Acoustical Nota Amadeus

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Ho RI-riascoltato il full-Sanders...

    Post  Luca58 on Wed Feb 06, 2013 10:45 am

    Ripeto che non e' il prodotto Sanders l'oggetto della presente discussione; puo' piacere, puo' non piacere, dipende dai gusti e da quello che uno cerca. Il problema sono le vibrazioni. Ora posso capire che, a furia di corbellerie che si leggono ovunque, ci sia una prevenzione perche' in genere ce l'ho anch'io ma il problema e' che questo effetto l'ho sentito in modo drammatico. Si puo' contestare, ma solo se si e' provato.

    La sospensione su elastici e' un dato di fatto, per quello che so; perche' altri materiali non dovrebbero funzionare? Questa gelatina e' una cosa empirica e non e' la panacea di per se': e' solo uno strumento per permettere, come ho visto e come immagino accada con la sospensione su elastici, l'oscillazione quasi libera dei componenti anche relativamente pesanti (i finali Sanders pesano sui 25 kg e cosi' anche il mio Model one) in modo molto semplice ed economico.

    Messa sotto il cdp, la resa diventa cosi' buona, anche se e' economico, che si resta di sasso. Ovviamente fare lo stesso con un componente di pregio puo' avere un effetto ancora maggiore, ma lo spazio di manovra diventa davvero molto stretto perche' si livella in alto.

    Non ho quindi detto - anche se continuate a riprendermi in questo senso - che un lettore DVD economico messo sui suoi piedini sul tavolino rende come un lettore da 25.000 € messo sui suoi piedini sul tavolino (anche se va scelto bene il lettore, perche' alcuni non valgono proprio la spesa). Da quello che ho sentito, non posso che concludere che quando la struttura e' messa in grado di oscillare quasi liberamente i componenti anche economici rendono al meglio avvicinandosi alla resa dei cdp di fascia molto superiore; con un buon DAC questo effetto e' ovviamente ancora maggiore e si parla di cifre che restano sotto alcune centinaia di €. Tra l'altro a me i DAC moderni non piacciono nemmeno come suono, ma non c'entra niente; questo ho sentito e questo ho riportato.

    Questo mio amico, al contrario di me che accumulo stress con le prove, si diverte a sperimentare e per quanto abbia apprezzato i suoi sforzi in passato questa e' stata la prima volta in cui davvero mi ha sorpreso: la parola magica e' "live".

    Chi vuol provare provi, chi non vuol provare non provi.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Ho RI-riascoltato il full-Sanders...

    Post  Luca58 on Wed Feb 06, 2013 10:53 am

    Massimo wrote:Seguite il consiglio di Air, è molto salutare.

    O', ma non e' mica successo niente, non drammatizziamo...


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    carillon
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 44
    Data d'iscrizione : 2014-11-13
    Località : monteriggioni

    Re: Ho RI-riascoltato il full-Sanders...

    Post  carillon on Tue Dec 16, 2014 1:13 pm

    ciao a tutti
    premetto che ho circa 30 anni di ascolti a casa di "audiofili" e di fiere di quà e di la per mezza Italia , questo non per fare il grosso, ma per dire che negli anni ne ho ascoltati diversi di impianti, e ricordo che quelli che hanno lasciato un segno, si contano sulle dita della mano di un vecchio falegname- come diceva molti anni fa il Bart Aloia-. E devo dire che nell'impianto di un amico che ha Full sanders , ho ascoltato una naturalezza impressionante, e soprattutto una gamma bassa come non avevo ricordanza, non solo quantitativamente, ma come decadimento sonoro ed armonico.E checchè se ne possa dire perchè c'è uiun cross di mezzo, non ho percepito nessuna scollatura. Provare per credere. Insomma i punti di arrivo non sono mai definiti, ma qui ....
    questa è la mia modesta opinione, sicuramente potrà esserci di meglio, lo so, ma per ora è il più completo e vicino al reale che abbia ascoltato.
    complimenti a Mr. Sanders da parte mia
    sunny
    saluti a tutti i gazebisti

      Current date/time is Sat Dec 03, 2016 1:22 am