Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
interpreti intriganti - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    interpreti intriganti

    Share

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3717
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: interpreti intriganti

    Post  petrus on Mon Nov 09, 2009 10:12 am

    Interessante spunto, tutto interpreta quindi che senso ha parlare di neutralità, trasparenza, ecc. ecc. ?
    Io me lo chiedo ogni volta che ne sento parlare, trasparente rispetto a cosa ?
    cosa significano frasi del tipo il miglior cavo è quello che non si sente ?
    Una catena è giustamente una somma di oggetti che alterano il segnale e per somma o differenza alla fine abbiamo un suono, e così nessuno saprà mai realmente cosa è finito nei solchi, nessuno.
    Esiste solo la my-fi allora ?

    Lorenzo

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: interpreti intriganti

    Post  aircooled on Mon Nov 09, 2009 11:43 am

    petrus wrote:Interessante spunto, tutto interpreta quindi che senso ha parlare di neutralità, trasparenza, ecc. ecc. ?
    Io me lo chiedo ogni volta che ne sento parlare, trasparente rispetto a cosa ?
    cosa significano frasi del tipo il miglior cavo è quello che non si sente ?
    Una catena è giustamente una somma di oggetti che alterano il segnale e per somma o differenza alla fine abbiamo un suono, e così nessuno saprà mai realmente cosa è finito nei solchi, nessuno.
    Esiste solo la my-fi allora ?

    Lorenzo
    non fare il provocatore
    l'HIFI se intendiamo il termine in senso stretto credo proprio che non esista () del resto non abbiamo neppure a cosa riferirsi, e anche decidessino il riferimento poi ci troveremmo con il dilemma che non esistono 2 impianti che suonano uguali, e qua si ricomincia da capo questo però non può gettarci a braccia aperte nella my-fi tra le 2 visioni esiste una terra di nessuno dove insistono alcuni parametri che servono a tenere ben distinte le 2 cose: coerenza tonale, dinamica, risoluzione armonica, immanenza, veridicita e altri, ovvio poi che attorno ai soliti parametri di base ne nascono altri soggettivi e oltre a questo va poi considerato che ognuno tende pure ad aggiustare quelli di base a proprio piacimento, ed è qua quando si esagera che secondo me si passa dall'HIFI alla my-fi più sfrenata con conseguente nascita di audiofiluscretinus insomma per come la penso io l'HIFI si ottiene con un attenta mediazione tra le 2 visioni senza eccessi e con i piedi ben piantati per terra


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Il delfino di Air
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 3640
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: interpreti intriganti

    Post  Il delfino di Air on Mon Nov 09, 2009 2:23 pm

    un impianto per prima cosa deve essere hi-fi........poi diventa my-fi!


    _________________
    Audio Analogue Crescendo CD
    Audio Analogue Crescendo Ampli
    Cabasse MT31 Tobago

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: interpreti intriganti

    Post  Luca58 on Mon Nov 09, 2009 2:30 pm

    Il delfino di Air wrote:un impianto per prima cosa deve essere hi-fi........poi diventa my-fi!

    L'importante e' che faccia venire "il groppo" alla bocca dello stomaco quando si ascolta, che e' funzione della nostra esperienza live; se si apprezzano tutte le caratteristiche dell'impianto ma questo non avviene, c'e' qualcosa che non va.

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3717
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: interpreti intriganti

    Post  petrus on Mon Nov 09, 2009 3:48 pm

    aircooled wrote:
    petrus wrote:Interessante spunto, tutto interpreta quindi che senso ha parlare di neutralità, trasparenza, ecc. ecc. ?
    Io me lo chiedo ogni volta che ne sento parlare, trasparente rispetto a cosa ?
    cosa significano frasi del tipo il miglior cavo è quello che non si sente ?
    Una catena è giustamente una somma di oggetti che alterano il segnale e per somma o differenza alla fine abbiamo un suono, e così nessuno saprà mai realmente cosa è finito nei solchi, nessuno.
    Esiste solo la my-fi allora ?

    Lorenzo
    non fare il provocatore
    l'HIFI se intendiamo il termine in senso stretto credo proprio che non esista () del resto non abbiamo neppure a cosa riferirsi, e anche decidessino il riferimento poi ci troveremmo con il dilemma che non esistono 2 impianti che suonano uguali, e qua si ricomincia da capo questo però non può gettarci a braccia aperte nella my-fi tra le 2 visioni esiste una terra di nessuno dove insistono alcuni parametri che servono a tenere ben distinte le 2 cose: coerenza tonale, dinamica, risoluzione armonica, immanenza, veridicita e altri, ovvio poi che attorno ai soliti parametri di base ne nascono altri soggettivi e oltre a questo va poi considerato che ognuno tende pure ad aggiustare quelli di base a proprio piacimento, ed è qua quando si esagera che secondo me si passa dall'HIFI alla my-fi più sfrenata con conseguente nascita di audiofiluscretinus insomma per come la penso io l'HIFI si ottiene con un attenta mediazione tra le 2 visioni senza eccessi e con i piedi ben piantati per terra

    Provocatore io ?? devil angel ma dai angel
    ma se sono d'accordo con te su tutto ..........quasi........ un pò meno sui vari parametri citati vediamo:
    Coerenza tonale: uhmm discorso molto delicato, parametro importantissimo ma difficile da giudicare per chi non ha una buona cultura musicale, difatti è tra i meno citati dagli audiofili, in era moderna chiaro, perchè quando ero un pivello io negli impianti era la prima cosa da ascoltare. Hi-fi teoricamente ma My-fi di fatto
    Dinamica: prima di tutto distinguerei la micro dalla macro in funzione dei generi musicali ascoltati, trovo sia uno dei termini di paragone più abusati in hi-fi, cautela anche qui è d'obbligo. Certamente Hi-fi in quanto è relativamente facile capire se un impianto la rende per quello che dovrebbe essere o se soffre.
    Immanenza: quella vera non l'ho mai sentita in nessun impianto. FantaHi-fi
    Risoluzione armonica: nessuno ne tiene mai conto peggio anche del tempo di decadimento o della liquidità delle note parole spese al vento se ne accenni in giro ti guardano come un alieno. My-fi pura ognuno ci sente quello che vuole
    Veridicità: il mio parametro preferito impossibile da descrivere è una esperienza che se hai la fortuna di vivere una volta ti segna per tutta la vita. Essenza stessa dell'impianto Hi-end

    Lorenzo

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: interpreti intriganti

    Post  aircooled on Mon Nov 09, 2009 4:01 pm

    essendo io un audiofilo anziano è ovvio che cito per primi i parametri obsoleti ma a me cari per fortuna che ho detto che ne esistono altri comunque la tua estenzione credo che serva a molti per capire qualcosa in più di cose che noi diamo per scontato che tutti sappaino e che invece non è assolutamente cosi


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: interpreti intriganti

    Post  Luca58 on Mon Nov 09, 2009 4:03 pm

    Io mi accontento di coerenza tonale e palcoscenico.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: interpreti intriganti

    Post  aircooled on Mon Nov 09, 2009 4:06 pm

    lo stage è un non parametro a me molto caro, l'ho lasciato volutamente fuori perche se ne parli ti prendono per stupido e io so stanco di sentirmelo dire


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3717
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: interpreti intriganti

    Post  petrus on Mon Nov 09, 2009 4:14 pm

    aircooled wrote:essendo io un audiofilo anziano è ovvio che cito per primi i parametri obsoleti ma a me cari

    Sarebbe interessante fare una indagine su come sono cambiati i gusti in hi-fi e quale conseguenze ci sono state a seguito di tali cambiamenti.
    Ma si va troppo OT.
    Lorenzo

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3717
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: interpreti intriganti

    Post  petrus on Mon Nov 09, 2009 4:16 pm

    Luca58 wrote:Io mi accontento di coerenza tonale e palcoscenico.

    praticamente ti accontenti dell'80% di quello che serve per ascoltare bene la musica, almeno un certo tipo di musica

    Lorenzo

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: interpreti intriganti

    Post  aircooled on Mon Nov 09, 2009 4:19 pm

    i gusti e i modi di ascoltare son cambiati drammaticamente, come del resto gli arredamenti nelle case cambiando a sua volta il modo di comportarsi degli impianti
    eppoi siamo cambiati noi, io per esempio sto per ricambiare ciclo storico rientrando brobabilmente nella my-fi


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3717
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: interpreti intriganti

    Post  petrus on Mon Nov 09, 2009 4:24 pm

    aircooled wrote:i gusti e i modi di ascoltare son cambiati drammaticamente, come del resto gli arredamenti nelle case cambiando a sua volta il modo di comportarsi degli impianti
    eppoi siamo cambiati noi, io per esempio sto per ricambiare ciclo storico rientrando brobabilmente nella my-fi

    .........figurati lo sai che con me sfondi una porta aperta

    Lorenzo

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: interpreti intriganti

    Post  Luca58 on Mon Nov 09, 2009 4:54 pm

    petrus wrote:
    Luca58 wrote:Io mi accontento di coerenza tonale e palcoscenico.

    praticamente ti accontenti dell'80% di quello che serve per ascoltare bene la musica, almeno un certo tipo di musica

    Lorenzo

    Sono sempre stato di poche pretese

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16085
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: interpreti intriganti

    Post  Geronimo on Mon Nov 09, 2009 7:37 pm

    Quando la coperta monetaria è corta (un modo elegante per dire che nun me va de spende ), si deve necessariamente privilegiare un parametro a scapito degli altri. Questo non significa certamente scadere nel grottesco o nelle aberrazioni. Significa avere le idee chiare e perseguire con coerenza e tenacia l'obbiettivo desiderato.
    A me importa soprattutto una totale delocalizzazione del suono rispetto ai diffusori, mantenendo una sufficiente focalizzazione delle voci e degli strumenti: mi interessa che suoni l'aria attorno allo strumento più che lo strumento stesso (spero di essermi spiegato Embarassed ) e da questo punto di vista ritengo l'obbiettivo in gran parte centrato.
    Per gli altri parametri mi accontento della sufficienza, basta che l'equilibrio timbrico sia un po' spostato sul medio-alto.
    In sintesi, quello che faccio è porre in rilievo alcuni aspetti della realtà sonora contenuta nel CD, un po' come quando il fotografo esalta alcuni aspetti della realtà che coglie col suo apparecchio.
    Ho una concezione "visuale" dell'ascolto della musica
    Sono un audiofilo pornografo


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

      Current date/time is Sat Dec 03, 2016 4:37 pm