Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Dinamica....questa sconosciuta !
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Dinamica....questa sconosciuta !

    Share

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Dinamica....questa sconosciuta !

    Post  matley on Tue Nov 10, 2009 12:49 pm

    Riprendendo il discorso di Xin...sull'ascolto a basso volume notturno.....
    Dinamica: nessun altro parametro qualitativo dell'ascolto hi-fi è così poco compreso....

    1)MA CHE COSA E LA DINAMICA?
    Molti pensano che la dinamica abbia a che fare con quanto "forte" suona un'impianto, e anche molti operatore del settore (progettisti,venditori di giornali,non solo in Italia) sono caduti anche in tempi recenti,in questo tranello.Quanto + elevato è il livello medio di un'incisione, tanto essa sembra "dinamica".In questo senso, molte incisioni moderne "sembrano" estremamente dinamiche, mentre quelle + vecchie, al confronto paiano smorte.E' vero, la dinamica ha anche a che fare con la capacità di un'impianto di produrre elevate pressioni sonore,ma non possiamo riassumere in questo aspetto un parametro di basilare importanza per la qualità percepita durante un'ascolto.
    IN REALTA' LA DINAMICA HA A CHE FARE ALLO STESSO TEMPO CON QUANTO SUONA FORTE
    L'IMPIANTO E CON QUANTO ESSO E'IN GRADO DI SUONARE PIANO.
    Questa affermazione può sembrare incongruente, ma è propio la forbice che separa....
    il fortissimo dal pianissimo che definisce la dinamica di cui un'impianto hi-fi è capace...


    Dopotutto,l'ambito di questa discussione è l'hi-fi, cioè la corretta riproduzione di quanto contenuto in un suopporto o in un file.
    2)Quale componente della catena secondo Voi, ha le maggiori responsabilità (dell'Odiata e Amata) DINAMICA.


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    Banano
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10871
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Età : 41
    Località : ...al mare....ma dall'altra parte!

    Re: Dinamica....questa sconosciuta !

    Post  Banano on Tue Nov 10, 2009 1:17 pm

    Interessante argomento, tu chiedi quale sia il componente che più è influente?... da subito ho pensato alla sorgente, per via del recepire la dinamica presente nella registrazione, ma subito mi son accorto di quanto possa influire l'ambiente nel dominare le stravaganze dinamiche a certi volumi.
    ...sbagliato di tanto?


    _________________
    Il mio Impianto
    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t14-l-impianto-di-bananetto?highlight=bananetto

    [i]In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    Ospite
    Guest

    Re: Dinamica....questa sconosciuta !

    Post  Ospite on Tue Nov 10, 2009 1:29 pm

    Io ho notato macroscopiche differenze di dinamica a sencoda del software usato.
    Spesso diventiam matti con l'hardware, ma se il software non è buono... corcà che l'impianto suona sunny

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16086
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Dinamica....questa sconosciuta !

    Post  Geronimo on Tue Nov 10, 2009 1:36 pm

    La dinamica di un impianto hi-fi è limitata da due fattori: il rumore di fondo ambientale e l'SPL max dell'impianto.
    Nel mio caso:

    -rumore di fondo ambientale misurato: 40db
    -SPL max stimato con questo programmino http://myhometheater.homestead.com/splcalculator.html : 109db

    Dinamica stimata del mio impianto: 69db


    Last edited by Elcaset on Fri Nov 13, 2009 2:35 pm; edited 1 time in total


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Dinamica....questa sconosciuta !

    Post  aircooled on Tue Nov 10, 2009 1:45 pm

    oltre i discorso del rumore di fondo altro fattore determinate è la potenza, ovvero la capacità di stare lontano dal clipping quando arriva il fortissimo
    basta mi cheto che senno si ricomincia con la solita inutile gazzarra dove si continua a non capissi
    non intervengo più, giuro


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: Dinamica....questa sconosciuta !

    Post  matley on Tue Nov 10, 2009 2:20 pm

    Banano wrote:Interessante argomento, tu chiedi quale sia il componente che più è influente?... da subito ho pensato alla sorgente, per via del recepire la dinamica presente nella registrazione, ma subito mi son accorto di quanto possa influire l'ambiente nel dominare le stravaganze dinamiche a certi volumi.
    ...sbagliato di tanto?

    e l'ampli?
    i miei bimbi serviranno pure a qualcosa... angel

    La chiave per arrivare al significato del termine dinamica potrebbe essere quella dell'amico di Roma che assistendo ad un concerto di musica classica, è rimasto colpito dalla nitidezza con cui due piccoli mandolini, pur suonando ad un volume infinitamente minore di quello di un'intera orchestra,riuscivano ciò non di meno a farsi perfettamente sentire nel silente Auditorium in cui aveva luogo il concerto.Dunque: dal piccolo strumento solista (pianissimo)all'intera orchestra che suona furiosamente (fortissimo). Ebbene questa è la dinamica: la differenza tra il suono + debole e quello + forte contenuti in una registrazione e correttamente riprodotti dall'impianto.


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: Dinamica....questa sconosciuta !

    Post  matley on Tue Nov 10, 2009 2:36 pm

    xin wrote:Io ho notato macroscopiche differenze di dinamica a sencoda del software usato.
    Spesso diventiam matti con l'hardware, ma se il software non è buono... corcà che l'impianto suona sunny



    Xin...
    Infatti stiamo parlando di registrazioni e corretta riproduzione....
    Si badi bene: non dell'evento ORIGINALE......
    perchè nella registrazione non è presente una copia-carbone dell'evento,
    ma l'interpretazione che di questo evento a prodotto il sistema di acquisizione
    (microfoni,amplificatori,mixer,compressori, convertitori,A/D ecc.) in interazione con l'ambiente,
    riveduta e corretta in fase di post produzione dal quell'omino piccino ma grande e malefico.. Laughing Laughing Laughing
    che si spaccia come il responsabile del mixaggio.


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    Banano
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10871
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Età : 41
    Località : ...al mare....ma dall'altra parte!

    Re: Dinamica....questa sconosciuta !

    Post  Banano on Tue Nov 10, 2009 3:56 pm

    matley wrote:

    e l'ampli?
    i miei bimbi serviranno pure a qualcosa... angel

    Secondo Air 5+5% =10%
    ...

    matley wrote:
    La chiave per arrivare al significato del termine dinamica potrebbe essere quella dell'amico di Roma che assistendo ad un concerto di musica classica, è rimasto colpito dalla nitidezza con cui due piccoli mandolini, pur suonando ad un volume infinitamente minore di quello di un'intera orchestra,riuscivano ciò non di meno a farsi perfettamente sentire nel silente Auditorium in cui aveva luogo il concerto.Dunque: dal piccolo strumento solista (pianissimo)all'intera orchestra che suona furiosamente (fortissimo). Ebbene questa è la dinamica: la differenza tra il suono + debole e quello + forte contenuti in una registrazione e correttamente riprodotti dall'impianto.

    Perciò è l'armonia tra i segnali?! ...il dare le giuste differnze tra le frequenze senza che i "fortissimo" sovrastino il tutto?!....se non ho capito male...ma su questo perchè l'amplificazione farebbe da padrona? (mi allaccio alla prima affermazione dei bimbi)


    _________________
    Il mio Impianto
    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t14-l-impianto-di-bananetto?highlight=bananetto

    [i]In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    Il delfino di Air
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 3640
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: Dinamica....questa sconosciuta !

    Post  Il delfino di Air on Tue Nov 10, 2009 4:37 pm

    matley wrote:Riprendendo il discorso di Xin...sull'ascolto a basso volume notturno.....
    Dinamica: nessun altro parametro qualitativo dell'ascolto hi-fi è così poco compreso....

    1)MA CHE COSA E LA DINAMICA?
    Molti pensano che la dinamica abbia a che fare con quanto "forte" suona un'impianto, e anche molti operatore del settore (progettisti,venditori di giornali,non solo in Italia) sono caduti anche in tempi recenti,in questo tranello.Quanto + elevato è il livello medio di un'incisione, tanto essa sembra "dinamica".In questo senso, molte incisioni moderne "sembrano" estremamente dinamiche, mentre quelle + vecchie, al confronto paiano smorte.E' vero, la dinamica ha anche a che fare con la capacità di un'impianto di produrre elevate pressioni sonore,ma non possiamo riassumere in questo aspetto un parametro di basilare importanza per la qualità percepita durante un'ascolto.
    IN REALTA' LA DINAMICA HA A CHE FARE ALLO STESSO TEMPO CON QUANTO SUONA FORTE
    L'IMPIANTO E CON QUANTO ESSO E'IN GRADO DI SUONARE PIANO.
    Questa affermazione può sembrare incongruente, ma è propio la forbice che separa....
    il fortissimo dal pianissimo che definisce la dinamica di cui un'impianto hi-fi è capace...


    Dopotutto,l'ambito di questa discussione è l'hi-fi, cioè la corretta riproduzione di quanto contenuto in un suopporto o in un file.
    2)Quale componente della catena secondo Voi, ha le maggiori responsabilità (dell'Odiata e Amata) DINAMICA.


    software perchè se non c'è un si inventa......poi ampli!


    _________________
    Audio Analogue Crescendo CD
    Audio Analogue Crescendo Ampli
    Cabasse MT31 Tobago

    Banano
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10871
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Età : 41
    Località : ...al mare....ma dall'altra parte!

    Re: Dinamica....questa sconosciuta !

    Post  Banano on Tue Nov 10, 2009 4:58 pm

    ...ma no Alberto! Il softwear è la costante!!!


    _________________
    Il mio Impianto
    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t14-l-impianto-di-bananetto?highlight=bananetto

    [i]In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: Dinamica....questa sconosciuta !

    Post  matley on Tue Nov 10, 2009 5:42 pm

    Banano wrote:
    matley wrote:

    e l'ampli?
    i miei bimbi serviranno pure a qualcosa... angel

    Secondo Air 5+5% =10%
    ...

    matley wrote:
    La chiave per arrivare al significato del termine dinamica potrebbe essere quella dell'amico di Roma che assistendo ad un concerto di musica classica, è rimasto colpito dalla nitidezza con cui due piccoli mandolini, pur suonando ad un volume infinitamente minore di quello di un'intera orchestra,riuscivano ciò non di meno a farsi perfettamente sentire nel silente Auditorium in cui aveva luogo il concerto.Dunque: dal piccolo strumento solista (pianissimo)all'intera orchestra che suona furiosamente (fortissimo). Ebbene questa è la dinamica: la differenza tra il suono + debole e quello + forte contenuti in una registrazione e correttamente riprodotti dall'impianto.

    Perciò è l'armonia tra i segnali?! ...il dare le giuste differnze tra le frequenze senza che i "fortissimo" sovrastino il tutto?!....se non ho capito male...ma su questo perchè l'amplificazione farebbe da padrona? (mi allaccio alla prima affermazione dei bimbi)



    bananisssimo...... sunny
    mi sembri il delfino curioso grande...

    posso dirti solo che potrò sembrare petulante perchè parlo ancora dei miei bimbi,ma...
    prova ad immaginare cosa può fare un'ampli in condizioni critiche o preso per il collo...
    senza l'apporto di un buon ampli di qualità, le signore B&W-ProAc,Avalon,
    non possono sopperire a tutto,la maggior parte delle volte si utilizzano ampli
    che non c'incastrano niente, e in alcuni casi anche di scarsa qualità ( per risparmiare).

    Il risultato?
    mah te-lo lascio immaginare...


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    Banano
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10871
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Età : 41
    Località : ...al mare....ma dall'altra parte!

    Re: Dinamica....questa sconosciuta !

    Post  Banano on Tue Nov 10, 2009 6:29 pm

    ...immagino immagino... anzi devo d'ire che ho provato!
    Ricordo che da piccolo avevo l'ampli attaccato ad un trasformatore d'isolamento da....beh... Embarassed da 300VA...
    ...poi indovina, Air m'ha detto ti toglier tutto ed attaccare alla rete diretto e....... santa santa santa ......EXPLOSSION!! cheers cheers


    _________________
    Il mio Impianto
    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t14-l-impianto-di-bananetto?highlight=bananetto

    [i]In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Dinamica....questa sconosciuta !

    Post  aircooled on Tue Nov 10, 2009 6:40 pm

    meno male che c'è air


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16086
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Dinamica....questa sconosciuta !

    Post  Geronimo on Tue Nov 10, 2009 6:52 pm

    Vedo che nessuno ha commentato quanto ho detto sulla dinamica. Perchè era troppo banale o perchè ho detto 'na stronzata?


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    Il delfino di Air
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 3640
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: Dinamica....questa sconosciuta !

    Post  Il delfino di Air on Tue Nov 10, 2009 7:17 pm

    Banano wrote: ...ma no Alberto! Il softwear è la costante!!!

    allora per me è l'ampli!


    _________________
    Audio Analogue Crescendo CD
    Audio Analogue Crescendo Ampli
    Cabasse MT31 Tobago

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Dinamica....questa sconosciuta !

    Post  pepe57 on Wed Nov 11, 2009 3:04 am

    Elcaset wrote:Vedo che nessuno ha commentato quanto ho detto sulla dinamica. Perchè era troppo banale o perchè ho detto 'na stronzata?


    Secondo me, (e tutto quanto segue và letto come sempre preceduto da:" secondo me")
    Il calcolo è esatto, però è forse il meno importante, secondo me, per considerare la dinamica reale.
    Per prima cosa bisogna individuare gli elementi limitanti della dinamica che sono:
    1) Reale dinamica disponibile sul supporto
    2) Reale rumore di fondo dell'ambiente
    3) Reale capacità dell'impianto di riproduzione di SPL MAx in questo ambiente
    4) velocità del sistema in attacco e rilascio
    quindi:
    1) Rarissimamente si trovano supporti contenenti dinamiche > di 35 dB, per cui il 99% degli ascolti sarà limitato a questa dinamica. Inoltre se consideriamo la Reale dinamica come quella distribuita su tutte le gamme tonali (e non solo ad esempio a 1000 hertz come spesso succede) questo valore scende e di molto.
    2) Il rumore di fondo è anche molto spesso misurato a determinate frequenze e non si distribuisce uniformemente lungo tutte le frequenze udibili dall'uomo, questo porterà ad una riduzione dinamica disomogenea.
    Infatti, se ci avete fatto caso, di notte quando il rumore di fondo (oltre ad altri elementi positivi) scende ad un livello tale che ascoltare a 60/65 dB di SPL MAx diventa un modo validissimo di ascoltare con dinamica NAturale dispiegata in ogni frequenza senza relative riduzioni create da un ambiente non percettibilmente "risonante" o "criticizzato dall'SPL" che dir si voglia, limitata solo da quanto espresso al punto 1.
    3) SPL massimo (inteso con distorsione massima < al 5% e comunque già percepibile, derivante da: Apli/Casse/ambiente/distanza d'ascolto) che l'impianto riesce a riprodurre viene quasi sempre dato a 1000 hertz, a 30 hertz questo SPL Max sarebbe molto + basso, ma la musica non si dipana solo a 1000 hertz per cui bisogna ridurre e di parecchio, i dati teorici.
    Anche in questo caso l'ambiente avrà un peso, spesso ambienti molto assorbenti e con rumore di fondo "basso" premessa per un'ottima dinamica, di contrappasso sono divoratori di dB anche durante ì FFF (più che fortissimo) per cui non sono esaltatori di dinamica come spesso si vuol far credere (gli ambienti silenziosi in teoria si, ma devono esserlo per ragioni diverse dall'insonorizzazione interna alla sala).
    4) La velocità dell'attacco e del rilascio danno senza dubbio un omportante "effetto dinamica", in quanto essa sarà la differenza immediata fra ppp e fff. In tal senso basti pensare a come, a parità di dinamica registrata, l'LP è + dinamico all'ascolto del CD proprio in quanto la sua velocità d'attacco e rilascio (molto superiori in quanto istantanee nell'LP) saranno percepiti come possenza; come se l'accelerazione da 0-100 e decelarazione 100-60 ed accelerazione 60-90 e decelerazione 90- 0 fosserro eseguite da una ferrari o da una duna (esagero ovviamente per spiegare questo effetto "percezione"), quale vi impressionerebbe di +? sunny
    Non so se ho scordato qualcosa
    AH si, se ascoltate un impianto che vi stupisce per la dinamica, diffidatene subito, spesso sono risonanze in ben precise gamme di frequenza che danno si l'impressione di scarto di ampiezza sonora, ma che in realtà sono solo vuoti picchi privi dell'armonia della vera dinamica estesa, maestosa e dispiegata fulmineamente in ogni lato della tavolozza tonale.
    Ciao!
    Pietro

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16086
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Dinamica....questa sconosciuta !

    Post  Geronimo on Wed Nov 11, 2009 8:06 am

    pepe57 wrote:
    Elcaset wrote:Vedo che nessuno ha commentato quanto ho detto sulla dinamica. Perchè era troppo banale o perchè ho detto 'na stronzata?


    Secondo me, (e tutto quanto segue và letto come sempre preceduto da:" secondo me")
    Il calcolo è esatto, però è forse il meno importante, secondo me, per considerare la dinamica reale.
    Per prima cosa bisogna individuare gli elementi limitanti della dinamica che sono:
    1) Reale dinamica disponibile sul supporto
    2) Reale rumore di fondo dell'ambiente
    3) Reale capacità dell'impianto di riproduzione di SPL MAx in questo ambiente
    4) velocità del sistema in attacco e rilascio
    quindi:
    1) Rarissimamente si trovano supporti contenenti dinamiche > di 35 dB, per cui il 99% degli ascolti sarà limitato a questa dinamica. Inoltre se consideriamo la Reale dinamica come quella distribuita su tutte le gamme tonali (e non solo ad esempio a 1000 hertz come spesso succede) questo valore scende e di molto.
    2) Il rumore di fondo è anche molto spesso misurato a determinate frequenze e non si distribuisce uniformemente lungo tutte le frequenze udibili dall'uomo, questo porterà ad una riduzione dinamica disomogenea.
    Infatti, se ci avete fatto caso, di notte quando il rumore di fondo (oltre ad altri elementi positivi) scende ad un livello tale che ascoltare a 60/65 dB di SPL MAx diventa un modo validissimo di ascoltare con dinamica NAturale dispiegata in ogni frequenza senza relative riduzioni create da un ambiente non percettibilmente "risonante" o "criticizzato dall'SPL" che dir si voglia, limitata solo da quanto espresso al punto 1.
    3) SPL massimo (inteso con distorsione massima < al 5% e comunque già percepibile, derivante da: Apli/Casse/ambiente/distanza d'ascolto) che l'impianto riesce a riprodurre viene quasi sempre dato a 1000 hertz, a 30 hertz questo SPL Max sarebbe molto + basso, ma la musica non si dipana solo a 1000 hertz per cui bisogna ridurre e di parecchio, i dati teorici.
    Anche in questo caso l'ambiente avrà un peso, spesso ambienti molto assorbenti e con rumore di fondo "basso" premessa per un'ottima dinamica, di contrappasso sono divoratori di dB anche durante ì FFF (più che fortissimo) per cui non sono esaltatori di dinamica come spesso si vuol far credere (gli ambienti silenziosi in teoria si, ma devono esserlo per ragioni diverse dall'insonorizzazione interna alla sala).
    4) La velocità dell'attacco e del rilascio danno senza dubbio un omportante "effetto dinamica", in quanto essa sarà la differenza immediata fra ppp e fff. In tal senso basti pensare a come, a parità di dinamica registrata, l'LP è + dinamico all'ascolto del CD proprio in quanto la sua velocità d'attacco e rilascio (molto superiori in quanto istantanee nell'LP) saranno percepiti come possenza; come se l'accelerazione da 0-100 e decelarazione 100-60 ed accelerazione 60-90 e decelerazione 90- 0 fosserro eseguite da una ferrari o da una duna (esagero ovviamente per spiegare questo effetto "percezione"), quale vi impressionerebbe di +? sunny
    Non so se ho scordato qualcosa
    AH si, se ascoltate un impianto che vi stupisce per la dinamica, diffidatene subito, spesso sono risonanze in ben precise gamme di frequenza che danno si l'impressione di scarto di ampiezza sonora, ma che in realtà sono solo vuoti picchi privi dell'armonia della vera dinamica estesa, maestosa e dispiegata fulmineamente in ogni lato della tavolozza tonale.
    Ciao!
    Pietro

    Azzo che analisi!
    Hai integrato i due elementi limitanti la dinamica che avevo individuato (rumore e SPL max) con la dinamica del supporto e la velocità del sistema in attacco e in rilascio. Il primo lo davo per scontato, risultando ovvio che un sistema hi-fi non può avere una dinamica superiore a quella contenuta nel supporto, al quarto invece non avrei mai pensato
    Forse perchè ascolto solo CD? Embarassed


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: Dinamica....questa sconosciuta !

    Post  matley on Thu Nov 12, 2009 9:46 am

    La dinamica percepita dipende dalla distanza dell'ascoltatore dalla sorgente del suono e dal rumore di fondo che circonda l'ascoltatore: ha dunque senso parlare di dinamica dell'evento? Evidentemente NO! perchè ascoltatori posti in varie posizioni in una sala da concerto o in uno stadio percepiranno dinamiche diverse, pur essendo tutte perfettamente rappresentative dell'evento.Cos'è dunque, che lega la dinamica alla fedeltà di riproduzione? Come dice giustamente Pepe 57 (Secondo me..) E' l'integrità della scala dinamica relativa al messaggio musicale.In parole povere non è il livello della pressione sonora, ma la conservazione dei livelli relativi tra massimi e minimi di un evento musicale.
    L'impianto può, in determinate situazioni alterare la forbice dinamica: per esempio nell'ascolto a volume ridotto a causa del suo rumore di fondo, oppure, a volume elevati, a causa del clipping dell'ampli o del fondo-corsa degli altoparlanti dei diffusori.In entrambi i casi il nostro impianto non è in grado di offrirci una riproduzione fedele all'evento.

    già i limiti di un impianto....
    ne riparleremo.....
    salyut..


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Dinamica....questa sconosciuta !

    Post  aircooled on Thu Nov 12, 2009 9:51 am

    già i limiti di un impianto....
    ne riparleremo.....
    salyut..
    Calabrese II?


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: Dinamica....questa sconosciuta !

    Post  matley on Thu Nov 12, 2009 10:06 am

    aircooled wrote:
    già i limiti di un impianto....
    ne riparleremo.....
    salyut..
    Calabrese II?
    Nò!!!
    mai permetterei questo paragone...
    ciò da fà...


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Dinamica....questa sconosciuta !

    Post  pepe57 on Thu Nov 12, 2009 10:21 am

    matley wrote:La dinamica percepita dipende dalla distanza dell'ascoltatore dalla sorgente del suono e dal rumore di fondo che circonda l'ascoltatore: ha dunque senso parlare di dinamica dell'evento? Evidentemente NO! perchè ascoltatori posti in varie posizioni in una sala da concerto o in uno stadio percepiranno dinamiche diverse, pur essendo tutte perfettamente rappresentative dell'evento.Cos'è dunque, che lega la dinamica alla fedeltà di riproduzione? Come dice giustamente Pepe 57 (Secondo me..) E' l'integrità della scala dinamica relativa al messaggio musicale.In parole povere non è il livello della pressione sonora, ma la conservazione dei livelli relativi tra massimi e minimi di un evento musicale.
    L'impianto può, in determinate situazioni alterare la forbice dinamica: per esempio nell'ascolto a volume ridotto a causa del suo rumore di fondo, oppure, a volume elevati, a causa del clipping dell'ampli o del fondo-corsa degli altoparlanti dei diffusori.In entrambi i casi il nostro impianto non è in grado di offrirci una riproduzione fedele all'evento.

    già i limiti di un impianto....
    ne riparleremo.....
    salyut..


    Si ma bisogna ricordarsi che la dinamica percepita in prima fila a teatro, è quella difficilmente riproducibile (causa i vari fattori limitanti citati) mentre quella che si percepisce ad esempio a in una 20esima fila (50 dB)è riproducibilissima nela gran parte dei casi ed impianti (se non ci fossero altri limiti all'origine).
    Il problema, secondo me, è che quando l'orchestra durante un'esecuzione và per un fortissimo rinforzato da grancassa e timpani, anche se l'SPL in 20 fila è (come è) di 95dB con uno scarto dinamico di 50 rispetto al rumore di fondo, i 95 dB li ho anche (e non solo) a 20 hertz...ora...quanto sistemi salgono da 45 a 95 dB coerentemente e contemporaneamente da 45 a 95 dB?
    Molti con registrazioni speciali etc etc, potranno benissimo fare ance da 40 a 95, ma i 20 hertz saranno a 60 forse...

    Ciao!
    Pietro

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: Dinamica....questa sconosciuta !

    Post  matley on Thu Nov 12, 2009 10:41 am

    50 e grassa....

    by..


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Dinamica....questa sconosciuta !

    Post  pepe57 on Thu Nov 12, 2009 11:01 am

    Si sono d'accordissimo!
    L'ho scritto per indicare una soglia alta.
    Ciao!
    Pietro

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: Dinamica....questa sconosciuta !

    Post  matley on Thu Nov 12, 2009 2:10 pm

    Supponiamo di prendere alcune registrazioni di altissimo livello qualitativo, assolutamente non compresse, su un formato la cui dinamica intrinseca superi quella dell'evento musicale registrato ( e quindi non alteri la forbice dinamica dell'evento stesso)e di voler riprodurre rispettando i livelli assoluti di pressione sonora prodotti durante l'evento originale ( a questo punto IO tra me e me mi dico: ma...ero presente? e a che punto della sala o dello stadio? Ma ero Io o eri TE a tenere in mano i microfoni?)...
    Il nostro beneamato impianto piloterà diffusori con sensibilità compresa tra gli 86 e i 91 dB 2,83V/1m (le prove fatte con Calabrese insegnano...) Se il nostro punto di ascolto si trova a 4 metri dai diffusori,possiamo calcolare la pressione massima che il diffusore,deve produrre a 1m di distanza.Consideriamo un picco di 115dB SPL nel punto di ascolto:molto realistico niente da dire. cheers Ma la voce di Calabrese mi diceva che .....siccome la pressione sonora in un'ambiente è inversamente proporzionale alla distanza dal punto d'ascolto, il livello a 4 metri è quattro volte più elevato di quello a un metro, per cui i diffusori saranno chiamati a produrre a 1m di distanza 12 dB di pressione sonora, cioè 127 dB.
    Se il diffusore ha una sensibilità di 87dB sappiamo come detto prima, che ha bisogno di 2,83V di segnale per produrre una pressione sonora di 87 dB a 1 m di distanza.Per produrre 127 dB nello stesso punto, esso ha bisogno di una tensione di 40dB + grande cioè 283V, pari a 10.000W santa santa santa La realtà ci insegna che, a seconda del diffusore,è neccessario avere una necessità di erogazione di corrente sensibilmente superiore a quella richiesta da una resistenza pura, per cui il nostro muscolosissimo amplificatore è chiamato ad erogare, in certi istanti anche 6-8 volte la potenza sopra indicata. Ammesso e non concesso che esista un amplificatore hi-fi di tale potenza, ammesso che il nostro contatore ed il nostro impianto elettrico sopportino un tale carico, siamo sicuri che esistano diffusori hi-fi in grado di sopportare tale impeto dinamico e offrire pressioni sonore così elevate senza comprimere fortemente la dinamica con i fondo corsa, strappare le sospensioni...sciagattando il tutto? A me francamente non viene in mente alcun nome....
    Bene...ridimensioniamo allora le nostre aspettative riguardo ai massimi delle SPL e sostituiamo i diffusori sempre hi-fi, ma ad alta efficenza. prendiamo dei diffusori a tromba da 95 dB e prepariamoci a produrre picchi di "soli" 105 dB, un limite considerato da alcuni operatori del settore già al di sotto della soglia della vera hi-fi.Per fare le cose + facili questa volta spostiamo la nostra poltrona a 3 metri. In queste condizioni, abbiamo bisogno, per ottenere 105dB a tre metri, che i nostri diffusori generino 9,5dB in più.Quindi ci serviranno 26,7V di tensione di uscita ai morsetti dell'amplificatore, pari a 90 watt.Però se vogliamo star tranquilli e non vogliamo far lavorare il nostro Ampli in Clipping, portiamo la nostra potenza dell'ampli a circa diciamo 180Watt su 8 Ohm, con capacità di erogazione fino ad almeno a 2 Ohm (quindi 720 W). e stiamo parlando di pilotare un diffusore a tromba considerato ad alta efficenza,in un ascolto quasi in campo vicino ( mi perdoni fabrizio calabrese) angel (cosa non sempre gratificante con diffusori direzionali come le trombe....(normali) ) e con picchi di pressione sonora che molti giudicano appena adeguati per un'ascolto hi-fi.

    E c'è gente che pilota le trombe con monotriodi da 3,5W...E con i diffusori elettrostatici da 84dB....come la mettiamo? affraid affraid affraid affraid affraid

    Il discorso appena affrontato mi porta ad affermare (sempre secondo me) che i maniaci della pressione sonora "assoluta" faranno bene a dotare il propio impianto di diffusori di efficenza pari o superiore ai 94 dB, pilotati in multi-amping con finali di potenza da almeno 350-500W su 8Ohm e vigorosa erogazione di corrente. Ma che non si allontanino troppo dai diffusori,o le pressioni sonore realistiche rimarranno un miraggio!!!!!!! .... Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Dinamica....questa sconosciuta !

    Post  pepe57 on Thu Nov 12, 2009 3:06 pm

    matley wrote:Supponiamo di prendere alcune registrazioni di altissimo livello qualitativo, assolutamente non compresse, su un formato la cui dinamica intrinseca superi quella dell'evento musicale registrato ( e quindi non alteri la forbice dinamica dell'evento stesso)e di voler riprodurre rispettando i livelli assoluti di pressione sonora prodotti durante l'evento originale ( a questo punto IO tra me e me mi dico: ma...ero presente? e a che punto della sala o dello stadio? Ma ero Io o eri TE a tenere in mano i microfoni?)...
    Il nostro beneamato impianto piloterà diffusori con sensibilità compresa tra gli 86 e i 91 dB 2,83V/1m (le prove fatte con Calabrese insegnano...) Se il nostro punto di ascolto si trova a 4 metri dai diffusori,possiamo calcolare la pressione massima che il diffusore,deve produrre a 1m di distanza.Consideriamo un picco di 115dB SPL nel punto di ascolto:molto realistico niente da dire. cheers Ma la voce di Calabrese mi diceva che .....siccome la pressione sonora in un'ambiente è inversamente proporzionale alla distanza dal punto d'ascolto, il livello a 4 metri è quattro volte più elevato di quello a un metro, per cui i diffusori saranno chiamati a produrre a 1m di distanza 12 dB di pressione sonora, cioè 127 dB.
    Se il diffusore ha una sensibilità di 87dB sappiamo come detto prima, che ha bisogno di 2,83V di segnale per produrre una pressione sonora di 87 dB a 1 m di distanza.Per produrre 127 dB nello stesso punto, esso ha bisogno di una tensione di 40dB + grande cioè 283V, pari a 10.000W santa santa santa La realtà ci insegna che, a seconda del diffusore,è neccessario avere una necessità di erogazione di corrente sensibilmente superiore a quella richiesta da una resistenza pura, per cui il nostro muscolosissimo amplificatore è chiamato ad erogare, in certi istanti anche 6-8 volte la potenza sopra indicata. Ammesso e non concesso che esista un amplificatore hi-fi di tale potenza, ammesso che il nostro contatore ed il nostro impianto elettrico sopportino un tale carico, siamo sicuri che esistano diffusori hi-fi in grado di sopportare tale impeto dinamico e offrire pressioni sonore così elevate senza comprimere fortemente la dinamica con i fondo corsa, strappare le sospensioni...sciagattando il tutto? A me francamente non viene in mente alcun nome....
    Bene...ridimensioniamo allora le nostre aspettative riguardo ai massimi delle SPL e sostituiamo i diffusori sempre hi-fi, ma ad alta efficenza. prendiamo dei diffusori a tromba da 95 dB e prepariamoci a produrre picchi di "soli" 105 dB, un limite considerato da alcuni operatori del settore già al di sotto della soglia della vera hi-fi.Per fare le cose + facili questa volta spostiamo la nostra poltrona a 3 metri. In queste condizioni, abbiamo bisogno, per ottenere 105dB a tre metri, che i nostri diffusori generino 9,5dB in più.Quindi ci serviranno 26,7V di tensione di uscita ai morsetti dell'amplificatore, pari a 90 watt.Però se vogliamo star tranquilli e non vogliamo far lavorare il nostro Ampli in Clipping, portiamo la nostra potenza dell'ampli a circa diciamo 180Watt su 8 Ohm, con capacità di erogazione fino ad almeno a 2 Ohm (quindi 720 W). e stiamo parlando di pilotare un diffusore a tromba considerato ad alta efficenza,in un ascolto quasi in campo vicino ( mi perdoni fabrizio calabrese) angel (cosa non sempre gratificante con diffusori direzionali come le trombe....(normali) ) e con picchi di pressione sonora che molti giudicano appena adeguati per un'ascolto hi-fi.

    E c'è gente che pilota le trombe con monotriodi da 3,5W...E con i diffusori elettrostatici da 84dB....come la mettiamo? affraid affraid affraid affraid affraid

    Il discorso appena affrontato mi porta ad affermare (sempre secondo me) che i maniaci della pressione sonora "assoluta" faranno bene a dotare il propio impianto di diffusori di efficenza pari o superiore ai 94 dB, pilotati in multi-amping con finali di potenza da almeno 350-500W su 8Ohm e vigorosa erogazione di corrente. Ma che non si allontanino troppo dai diffusori,o le pressioni sonore realistiche rimarranno un miraggio!!!!!!! .... Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing

    hai detto bene: Supponiamo.
    Invece, nella realtà: prendiamo una registrazione con 20/25 dB di dinamica, e con un rumore di fondo di 45/50dB (credo sia la media per chi vive in un normale appartamento non in centro) ti serve un impianto che possa produrre gli 80/85 dB di picco per sfruttare al massimo la dinamica del supporto.
    Se poi vuoi la pressione percepita in 12esima fila del teatro, quando arriva a 105 dB per i picchi sei + che a posto (il resto sono frottole) ed i vicini di casa difficilmente ti permetteranno di usarli per cui aspettati una raccomandata dall'amministratore del condominio....
    Ma avete mai misurato per davvero quanto forti sono 90dB continui in casa???
    Con certi strumenti e programmi poi ti fanno correre fuori casa!
    MA chi è il pazzo che vuole ascoltare in teatro in prima fila? Se non è in uno dei 6 o 7 posti centrali si perde metà orchestra, in ogni caso si perde l'integrità dell'udito..
    Domanda: come mai il palco reale non è stato creato in prima fila?
    Pensate che i regnanti avessero una posizione d'ascolto (la vista non è il max dal fondo) di "ripiego"?
    Per favore non iniziamo con la storia della distorsione e della fatica d'ascolto, parlo di misure fatte con diffusori ed amplificazioni che a 95 dB non sono in difficoltà!
    Ciao!
    Pietro

    sunny

    PS: piloto delle 4350 con 2 kw e delle horn con 150 watt, il problema "pressione" non si pone, quello dinamico è sempre lo stesso, non cambia di una virgola (se non che a "basso volume" intorno ai 95/100 dB la dinamica della gamma bassa è + naturale e la coerenza tonale "tiene" di più.

      Current date/time is Sun Dec 04, 2016 3:20 pm