Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Alla ricerca dei diffusori perduti
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Alla ricerca dei diffusori perduti

    Share

    eminad
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 6
    Data d'iscrizione : 2012-11-20

    Alla ricerca dei diffusori perduti

    Post  eminad on Tue Nov 20, 2012 5:01 pm

    Salve a tutti,
    sono nuovo di questo forum e del mondo hi fi in generale. Scrivo in questa sezione "Vintage" perchè è qui che vorrei trovare il suono che cerco (e che al momento si trova solo nella mia testa), un suono caldo e avvolgente, con alti e medi definiti e cristallini e bassi pieni e decisi ma mai invadenti.

    In particolare sono alla ricerca di diffusori che possano dare il miglior risultato collegati ad un NAD 3120.
    Il mio ambiente di ascolto non è molto grande (circa 25 mq) e non ho molte possibilità di collocamento dei diffusori in maniera ottimale. Ascolto prevalentemente musica nera (jazz, blues, soul, il funky di New Orleans, Rhythm 'n Blues) ma anche rock anni 70.
    Cercando sulla rete e leggendo su vari forum (comprso questo) mi sono orientato principalmente su questi modelli:

    1 - Advent 4002/5002/New Loudspeakers
    2 - ESB 100 ld
    3 - Sonus Faber Concertino

    A parte le Concertino (che mi hanno detto di poterle prendere ad occhi chiusi, visto il rapporto qualità prezzo e il fatto che pare siano davvero di classe), per il resto vorrei orientarmi sul vintage, perchè vedo che a prezzi umani si prendono cose che ancora oggi fanno impallidire fior fior di diffusori da migliaia di euro.

    Mi sono stati caldamente consigliati anche dei Grundig Super Hi-FI box 850a professional (mi dicono che messi nelle condizioni giuste non hanno assolutamente rivali), ma non ho trovato molte informazioni al riguardo.

    Consigli? Chiaramente se avete anche proposte di altri marchi che possono essere delle valide alternative a quelli già individuati sono ben accetti :-)

    Grazie a tutti per la disponibilità.

    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 12013
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Scooterista)

    Re: Alla ricerca dei diffusori perduti

    Post  carloc on Tue Nov 20, 2012 7:50 pm

    eminad wrote:Salve a tutti,
    sono nuovo di questo forum ..........


    Benvenuto nel Gazebo.

    Cortesemente, inserisci un avatar nel tuo profilo.

    Carlo


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16083
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Alla ricerca dei diffusori perduti

    Post  Geronimo on Tue Nov 20, 2012 8:05 pm

    Ciao e benvenuto sunny

    Per quanto riguarda i diffusori, ti sconsiglio le Advent 4002: ho provato le mie con un NAD 3020A (praticamente identico al tuo ma con controlli di tono e loudness) e andavano a stento: quando alzavo il volume il suono s'induriva in gamma acuta, segno evidente che i 30W del 3020 erano insufficienti.

    Per muovere bene i woofer delle 4002 servono almeno 100W (leggi il mio impianto in firma)


    Sulla carta l'accoppiamento più azzeccato sembra essere con le Concertino

    http://www.tnt-audio.com/casse/concerto.html


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    eminad
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 6
    Data d'iscrizione : 2012-11-20

    Re: Alla ricerca dei diffusori perduti

    Post  eminad on Tue Nov 20, 2012 9:50 pm

    Ah ok.
    Ma perdona l'ignoranza, perchè i 30 w del 3120 darebbero problemi? Nel senso che i diffusori suonerebbero al 50% delle loro possibilità?
    Te lo chiedo perchè da quello che so il 3120 è molto panciuto come ampli, cioè che da l'impressione di spingere molti più watt di quelli dichiarati...è una sciocchezza? O è vero ma le advent sarebbero comunque sprecate?

    Lupo63
    Advent Doped

    Numero di messaggi : 374
    Data d'iscrizione : 2012-05-05
    Località : Milano

    Re: Alla ricerca dei diffusori perduti

    Post  Lupo63 on Wed Nov 21, 2012 12:02 am

    eminad wrote:Ah ok.
    Ma perdona l'ignoranza, perchè i 30 w del 3120 darebbero problemi? Nel senso che i diffusori suonerebbero al 50% delle loro possibilità?
    Te lo chiedo perchè da quello che so il 3120 è molto panciuto come ampli, cioè che da l'impressione di spingere molti più watt di quelli dichiarati...è una sciocchezza? O è vero ma le advent sarebbero comunque sprecate?
    Non metto in dubbio le qualità del tuo ampli che credo che in regime dinamico sia in grado di erogare anche oltre la cinquantina di watt per canale ma le Advent danno il meglio con apparecchi che erogano almeno una settantina di watt continui e magari un centinaio in regime dinamico....detto questo se pensi in futuro di fare un upgrade nell'amplificazione(nel senso della potenza) cerca pure una coppia di Advent(ai modelli citati aggiungi le Advent/1) che secondo me sono una scelta eccellente....


    _________________
    Double-stacked Advents

    eminad
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 6
    Data d'iscrizione : 2012-11-20

    Re: Alla ricerca dei diffusori perduti

    Post  eminad on Wed Nov 21, 2012 8:29 am

    Per capire, questo bisogno di watt è una caratteristica delle advent in particolare o più in generale di tutti i diffusori di grandi dimensioni?
    Il mio dubbio è sempre che i diffusori piccoli possono avere anche un suono di classe e anche un ottima spinta in gamma bassa che uno non si aspetterebbe, se ben progetteti, ma è pur vero che pur vero che conservano comunque i loro limiti dovuti alle ridotte dimensioni a moo parere.
    Quindi per intenderci, per come la vedo io e ditemi se sbaglio, un diffusore medio-grande può suonare bello pompato tirando fuori certe prestazioni, ma anche a volumi bassi mantenendo le stesse prestazioni se ben fatto.
    Un diffusore piccolo forse può avere l'handicap del volume alto che non garantisce la stessa qualità.
    Tutto sto giro per dire che le concertino mi lasciano qualche dubbio insomma :-)

    bambulotto
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 2011-10-17
    Età : 60
    Località : Caserta (Motociclista)

    Re: Alla ricerca dei diffusori perduti

    Post  bambulotto on Sun Nov 25, 2012 1:12 am

    In uno dei miei impianti ascolto i tuoi stessi generi musicali con una coppia di Canton GLE 70 che mi sento di consigliarti spassionatamente assieme al modello successivo Quinto 530. Le trovi facilmente su Ebay.de a buon prezzo, assolutamente da acquistare per quello che costano ma sopratutto per quello che valgono...inoltre, ciliegina sulla torta, hanno le sospensioni del woofer in gomma e non in foam.. Laughing

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6716
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: Alla ricerca dei diffusori perduti

    Post  piroGallo on Sun Nov 25, 2012 10:03 am

    eminad wrote:Ah ok.
    Ma perdona l'ignoranza, perchè i 30 w del 3120 darebbero problemi? Nel senso che i diffusori suonerebbero al 50% delle loro possibilità?
    Te lo chiedo perchè da quello che so il 3120 è molto panciuto come ampli, cioè che da l'impressione di spingere molti più watt di quelli dichiarati...è una sciocchezza? O è vero ma le advent sarebbero comunque sprecate?

    Non per contraddire gli amici delle verdi praterie, di sicura affidabilità e che vantano esperienza notevolissima specie sulle advent (io al contrario non le conosco).
    Posso però dire che io col 3120 (usato come finale) ci piloto casse assolutamente impossibili; con due woofer da 30cm che scendono a 2ohm di impedenza.
    Occorre tenere conto che molto dipende dalla dimensione della stanza e dal volume di ascolto, io lo uso nello studio (4x3) e ascolto a volumi non live, ma 'sto nano malefico ha doti insospettabili.


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6716
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: Alla ricerca dei diffusori perduti

    Post  piroGallo on Sun Nov 25, 2012 10:06 am

    eminad wrote:Per capire, questo bisogno di watt è una caratteristica delle advent in particolare o più in generale di tutti i diffusori di grandi dimensioni?
    Il mio dubbio è sempre che i diffusori piccoli possono avere anche un suono di classe e anche un ottima spinta in gamma bassa che uno non si aspetterebbe, se ben progetteti, ma è pur vero che pur vero che conservano comunque i loro limiti dovuti alle ridotte dimensioni a moo parere.
    Quindi per intenderci, per come la vedo io e ditemi se sbaglio, un diffusore medio-grande può suonare bello pompato tirando fuori certe prestazioni, ma anche a volumi bassi mantenendo le stesse prestazioni se ben fatto.
    Un diffusore piccolo forse può avere l'handicap del volume alto che non garantisce la stessa qualità.
    Tutto sto giro per dire che le concertino mi lasciano qualche dubbio insomma :-)
    la dimensione fisica del diffusore non c'entra nulla.


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16083
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Alla ricerca dei diffusori perduti

    Post  Geronimo on Sun Nov 25, 2012 10:22 am

    piroGallo wrote:
    Non per contraddire gli amici delle verdi praterie, di sicura affidabilità e che vantano esperienza notevolissima specie sulle advent (io al contrario non le conosco).
    Posso però dire che io col 3120 (usato come finale) ci piloto casse assolutamente impossibili; con due woofer da 30cm che scendono a 2ohm di impedenza.
    Occorre tenere conto che molto dipende dalla dimensione della stanza e dal volume di ascolto, io lo uso nello studio (4x3) e ascolto a volumi non live, ma 'sto nano malefico ha doti insospettabili.

    Al NAD 3020A gli ho tirato il collo come un tacchino a Natale e con brani ad alta pressione

    A parte il volume, il suono s'induriva e perdeva impatto in basso, cosa che non accade con i 100w del Fortissimo


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6716
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: Alla ricerca dei diffusori perduti

    Post  piroGallo on Sun Nov 25, 2012 10:28 am

    allora non c'è proprio trippa per gatti! Laughing

    (io il fortissimo l'ho solo rimandato in vista di altre spese... e sostituirà proprio il nad)


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16083
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Alla ricerca dei diffusori perduti

    Post  Geronimo on Sun Nov 25, 2012 10:34 am

    piroGallo wrote:
    (io il fortissimo l'ho solo rimandato in vista di altre spese... e sostituirà proprio il nad)

    Fattelo preparare in versione "Airtech"

    Il NAD 3020A e il 3120 sono comunque ottimi integrati che con diffusori da min. 90db possono dare molte soddisfazioni sunny


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    eminad
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 6
    Data d'iscrizione : 2012-11-20

    Re: Alla ricerca dei diffusori perduti

    Post  eminad on Sun Nov 25, 2012 6:45 pm

    e infatti alla fine mi toccherà buttarmi su diffusori ad alta efficienza per non avere troppi grattacapi.

    l'altro giorno ho ascoltato l'impianto di un amico... i diffusori erano un paio di Scott pro 70 del 1977, ricablati, imbottiti internamente, e tirati a lucido.
    ha perfino rivestito in pelle il pannello centrale (stile Sonus Faber)...una delizia per gli occhi!!!

    ma quando le ha fatte cantare sono andato in paradiso, incredibile che si possa ottenere qualcosa del genere da diffusori che ormai hanno quasi 40 anni suonati (è proprio il caso di dirlo)!!!!
    quando è partita "take five" di dave brubeck, arrivati al solo di batteria sembrava che joe morello stesse picchiando quei tamburi di fronte a me, e la cassa della batteria era qualcosa di sensazionale.
    ecco, un paio di questi gioielli non mi dispiacerebbero affatto, ma trovarli è un terno al lotto...
    certo, c'è anche da dire che la catena era composta da thorens td 166 mkV (con una testina da 500 €), l'ampli era un NVA, ma non so il modello, il lettore cd un teac che per quante era grosso sembrava un amplificatore :-).
    inoltre, ma questo è un po' più invasivo come intervento, il mio amico si è fatto fare una traccia nel muro per portare la corrente all'impianto direttamente dal contatore. diciamo che sono in una fase in cui questo tipo di accorgimenti li considero ancora "maniacali"...ma so che non manca molto alla mia perdizione più totale...se questi sono i risultati.
    che il signore vegli sulla mia anima dannata :-)

      Current date/time is Sat Dec 10, 2016 7:31 pm