Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Recensione del mio impiantino costruito da zero
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Recensione del mio impiantino costruito da zero

    Share

    pippovintage
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 25
    Data d'iscrizione : 2012-09-14
    Località : Pavia

    Recensione del mio impiantino costruito da zero

    Post  pippovintage on Wed Dec 19, 2012 6:46 pm

    Il mio impianto cuffia si sta finalmente formando come dico io! sunny sunny

    Vi farò prima la genesi e poi vi dirò cosa ne penso.

    Primo passo è stato il riscoprire dopo molti anni – direi due decenni- nuovamente il piacere di ascoltare la musica come si deve e non con i semplici auricolari in dotazione all’i-pod o l’autoradio. Quest’estate, infatti, dopo aver scoperto per caso questo forum ed aver poi letto in giro ho comprato un paio di V-moda ed un portabilissimo Fiio E17 che collegate all’i-pod già mi hanno fatto ritornare la voglia. Non pensavo che due aggeggini del genere suonassero così bene !

    Quindi dopo l’estate ho deciso di provare con un paio di cuffie serie ed amando in particolare i generi musicali che si addicono ad un suono elettrostatico – questa tipologia di trasduttori mi ha sempre attirato fin da giovane, ma ero troppo squattrinato – ho pensato di provare con un accoppiata di arzilli vecchietti trovata su e-bay ad un prezzo ragionevole, per vedere se mi piaceva il suono: Lambda Signature e ampli Srmt1.
    Era proprio il “mio suono” !!

    A questo punto bisognava solo affinarlo, senza svenarsi, se possibile!

    Il primo passo è stato cambiare la cuffia con una recente SR 507, soprattutto perché la veterana Signature puzzava di fumo di pipa stantio in modo terribile, poi il nonnetto Srmt1, in mancanza di valide alternative a prezzi umani, è stato rivalvolato con un bel paio di Rca nos degli anni 50’, gli sono stati sostituiti tutti i condensatori ed è stato correttamente tarato il bias.

    Poi sono passato a monte e qui ho mantenuto per gli ascolti estivi fuori casa il Fiio ed ho acquistato un M-Dac – arrivato ieri dopo un mese dall’ordine!!

    Ora la sorgente è sempre l’ipad via usb, che mi è scomodissima per il cavo che deve essere corto ed avere un hub autoalimentato, quindi dopo molto pensare e considerata la logistica del luogo in cui ora sta l’impianto ho ordinato un Apple Airport express – qui so che molti storceranno il naso – che collegato al dac via cavo ottico riceve i file dall’i-pad via wi fi. Il tutto è però purtroppo sarà limitato ai 16/44.

    Ora il commento sul suono premesso che sono un neofita e quindi le mie impressioni vanno prese per quel che valgono.
    Già il primo step con la sostituzione della cuffia - oltre a non farmi più asfissiare - ha portato ad un suono molto più gradevole, molto meno focalizzato sul medio alto, più naturale e per me molto più piacevole. Anche i medio bassi ne hanno tratto giovamento e le voci femminili sono più naturali. Il punch secondo me difetta un po’ ma non è ciò che cercavo.

    Il restyling del SRMT1 poi ha tolto una certa velatura al suono portando più in primo piano le voci.

    Infine la sostituzione del DAc ha fatto miracoli cheers , un sound stage aumentato in maniera esponenziale, sia in profondità che in ampiezza, ora sono immerso nella musica ed ho sentito suoni che non conoscevo nei miei soliti brani. Ho appena iniziato ma sono già entusiasta dei risultati raggiunti!!


    Ora vedremo con l’ariport, quando arriva, come suonerà il tutto. E’ chiaramente un compromesso dettato solo dalla praticità. Staremo a vedere ….


    Ebbene cosa ne pensate ?? Attendo critiche costruttive per migliorare il tutto.




      Current date/time is Sat Dec 10, 2016 9:27 pm