Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Parliamo sul serio di reflex e trombe... - Page 3
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Parliamo sul serio di reflex e trombe...

    Share

    arrapaho
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 33
    Data d'iscrizione : 2012-11-23

    Re: Parliamo sul serio di reflex e trombe...

    Post  arrapaho on Sat Jan 05, 2013 10:26 am

    le risposte dei sistemi con tanti trasduttori non sono quelle simulate
    il carico acustico mutuo sulle membrane varia la impedenza di radiazione
    a medie frequenze il combfiltering fa danno la direttività è un problema
    mettere troppi altoparlanti insieme non va bene con i vecchi impianti pa quando si facevano i muri di casse erano problemi immagina ascoltando da 3 mt. in casa cosa succede

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8709
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: Parliamo sul serio di reflex e trombe...

    Post  Edmond on Sat Jan 05, 2013 10:45 am

    Beh, credo che in casa sia poco sensato pensare di posizionare più di due altoparlanti per canale......... Non me lo vedo un "muro" di 6/8/16 altoparlanti....... Magari in campo pro, ma se il multialtoparlante danneggia la resa, come tu dici, allora non ha molto senso neppure in questo campo.....


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    arrapaho
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 33
    Data d'iscrizione : 2012-11-23
    Età : 59
    Località : Modena

    Re: Parliamo sul serio di reflex e trombe...

    Post  arrapaho on Sat Jan 05, 2013 11:01 am

    edmond che impianto hai a casa


    _________________
    godetevi la musica!

    Alberto

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8709
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: Parliamo sul serio di reflex e trombe...

    Post  Edmond on Sat Jan 05, 2013 11:13 am

    Un sistema ad alta efficienza con sub in sospensione pneumatica a doppio altoparlante.


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    arrapaho
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 33
    Data d'iscrizione : 2012-11-23
    Età : 59
    Località : Modena

    Re: Parliamo sul serio di reflex e trombe...

    Post  arrapaho on Sat Jan 05, 2013 11:43 am

    mandami un pvt che mi spieghi


    _________________
    godetevi la musica!

    Alberto

    Ospite
    Guest

    Re: Parliamo sul serio di reflex e trombe...

    Post  Ospite on Sat Jan 05, 2013 11:49 am

    Nel 1976, quando Don Keele scrisse che era possibile progettare e realizzare un diffusore bass-reflex che potesse combattere alla pari con le grandi trombe per bassi, in molti lo presero per un folle...

    Ma folle non lo era affatto...

    Il suo diffusore (le EV TL-606Q) io l'ho ascoltato decine di volte, ed anche misurato...

    Ha fatto molto bene Edmond a quotare quanto avevo scritto sul mio Forum.

    In questo modo vi ha dimostrato che la stessa discussione, se condotta tra personaggi di diversa esperienza e con diverso livore, può svolgersi su percorsi anche diversi, pur partendo dalle stesse premesse.

    Ieri sera, scrivendo all'Admin, gli ho fatto notare che gli analoghi comportamenti posti in essere nei miei riguardi su altri tre forum sono finiti con un numero di iscrizioni al mio e con la morte di uno dei tre ed un crollo di interesse sugli altri due.

    Io credo che non si possa proporre alcunché di serio, se ad ogni mio post se ne interpongono due di puro livore, come quelli di Edmond e di Arrapaho: è chiaro che le mie risposte alle loro osservazioni finiranno per rendere spiacevole e soprattutto faticosa la lettura dell'intero thread.

    E' un peccato, perché io non ho affatto sostenuto la tesi del possibile impiego di 15 trasduttori per fare quello che si può far meglio con uno solo, ma ho solo voluto rendere nota l'esistenza di una teoria, quella di Keele, che non è affatto vero che si sia rivelata vincente... E questo ve lo posso dire proprio perché ho personalmente impiegato fino a 64 dei suoi TL-606Q per fare lo stesso lavoro che riusciva assai meglio (= meno distorsione) con otto trombe...

    Quanto alle applicazioni domestiche, dal mio esperimento di simulazione si ricavano alcune importanti implicazioni:

    1)- La prima è quella che i diffusori a sospensione pneumatica sono letteralmente condannati alla "Serie-B", quanto meno in termini di rendimento e di estensione della risposta in basso, a parità di ingombro.

    2)- I sistemi a doppia cavità risonante (una anteriore ed una posteriore, per capirci) sono intrinsecamente a banda stretta, per cui confinati all'impiego come Sub o come bassi puri, per il quale possono essere eccellenti se, e soltanto se, sono realizzati con condotti di adeguata superficie (molto più di quanto siate soliti vedere in giro).

    3)- I sistemi reflex necessitano anch'essi di condotti di grandi dimensioni, che però possono essere implementati solo su diffusori di grande cubatura: questo dimostra che -pure impiegando 15 o più woofer- alla fin fine il risultato sarebbe stato comunque ambiguo, vale a dire sicuramente favorevole ai bassi livelli, ma assai dubbio oltre una soglia tutt'altro che elevata.

    4)- I sistemi a tromba sono ancor oggi una soluzione progettuale degna della massima attenzione, anche perché sono i soli ad operare come trasformatori e quindi con un carico potenzialmente resistivo. Questo fa un'enorme differenza, che viene evidenziata solo in minima parte nelle simulazioni che ho postato, e non è affatto una caratteristica di TUTTE le trombe, anzi...!

    5)- Infine: io so benissimo che l'impiego di 15 woofer è una sciocchezza, se li si deve tagliare in alto, in gamma media... Ma vorrei farvi notare che la simulazione NON prefigurava alcuna proposizione di diffusori commerciali, come alcuno ha voluto maliziosamente suggerire: non avrei di certo impiegato una "tromba di riferimento" che scende fino ad appena 70 Hz !!! In questo, ho inteso avere rispetto di questo spazio, e vorrei che questo mi fosse riconosciuto.

    Dopo il thread "dirottato" su San Petronio non potevo aspettarmi diversamente, ed anzi devo dire di essere rimasto piacevolmente sorpreso per aver potuto postare quasi tutti i grafici. Io credo che dobbiate riflettere voi sul fatto che il confinare certe discussioni al solo mio Forum sia diventato in inaspettato regalo in favore del suo successo e di una sua lunga vita. Del che sentitamente ringrazio.

    Cordiali Saluti
    Fabrizio Calabrese

    Ospite
    Guest

    Re: Parliamo sul serio di reflex e trombe...

    Post  Ospite on Sat Jan 05, 2013 11:52 am

    arrapaho wrote:le risposte dei sistemi con tanti trasduttori non sono quelle simulate
    il carico acustico mutuo sulle membrane varia la impedenza di radiazione
    a medie frequenze il combfiltering fa danno la direttività è un problema...

    Ci tengo a precisare che le mie simulazioni tenevano perfettamente conto della mutua interazione tra i diversi woofers e che il confronto era ovviamente mirato alla gamma bassa (altrimenti che senso avrebbe avuto includere nel gruppo i doppi carichi simmetrici...???).

    Saluti
    F.C.

    arrapaho
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 33
    Data d'iscrizione : 2012-11-23
    Età : 59
    Località : Modena

    Re: Parliamo sul serio di reflex e trombe...

    Post  arrapaho on Sat Jan 05, 2013 12:05 pm

    Fabrizio Calabrese wrote:Io credo che non si possa proporre alcunché di serio, se ad ogni mio post se ne interpongono due di puro livore, come quelli di Edmond e di Arrapaho: è chiaro che le mie risposte alle loro osservazioni finiranno per rendere spiacevole e soprattutto faticosa la lettura dell'intero thread.

    hai scritto cose che potevano essre ambigue o interpetrate diversamente
    se dici le cose a metà o sottintendi 3/4 del discorso è normale che la gente ti chiede spiegazioni
    sopratutto se pensi che sono tutti ignoranti e tu sei il solo a capire le cose
    spiega meglio e non continuare a dire le cose che ormai le sanno anche i disckjokey altro che livore
    magari diventa interessante


    _________________
    godetevi la musica!

    Alberto

    Ospite
    Guest

    Re: Parliamo sul serio di reflex e trombe...

    Post  Ospite on Sat Jan 05, 2013 12:41 pm

    arrapaho wrote:
    hai scritto cose che potevano essre ambigue o interpetrate diversamente
    se dici le cose a metà o sottintendi 3/4 del discorso è normale che la gente ti chiede spiegazioni
    sopratutto se pensi che sono tutti ignoranti e tu sei il solo a capire le cose
    spiega meglio e non continuare a dire le cose che ormai le sanno anche i disckjokey altro che livore
    magari diventa interessante

    Ragazzi... guardiamoci in faccia e siamo sinceri... che è meglio...!!!

    Io lo so benissimo che la mia figura professionale è stata dal primo momento più che indigesta, in un contesto dove il degrado introdotto dalle configurazioni erronee (parlo dei diffusori tower, tra cui ve ne sono in reflex con condottini di sezione ridicola...) aveva abituato gli appassionati ad un "certo standard", rispetto al quale la benché minima critica, ancorché puramente tecnica, veniva letta come una feroce denigrazione, quasi un attacco personale al malcapitato acquirente... Neutral

    Era ovvio che gli appassionati veri avrebbero plaudito ai miei contributi, mentre lo avrebbero visto come il fumo negli occhi quelli abituati a turbinosi cambi, con conseguente impiego di mercatino per far spazio in salotto. Embarassed

    Questa è storia di tre anni fa.

    Oggi esiste un mio spazio, dove la polemica ha trovato un'accoglienza che mai avrebbe avuto, se non alimentata dalle aggressioni del tipo di quella di cui sono stato fatto oggetto nel thread precedente a questo, come in altre decine di casi simili.

    Paradossalmente, se la preoccupazione era quella di imbavagliare le mie critiche, il fatto di avermi fatto muro -impedendo un normale sbocco alle mie idee- è stato il miglior modo per ottenere il risultato esattamente opposto.

    Ma poi davvero pensate che sia migliore un mondo dell'Hi-Fi dove si può spender poco per un'ottima Indiana Line e cento volte tanto per essere invece selvaggiamente presi in giro...?

    Ve la racconto diversamente: in campo Pro mi è accaduto qualcosa di simile. Finché ero un ragazzino, tutti mi accoglievano più che bene, ma dopo l'esperienza dei Congressi DC e PCI '89, vale a dire quando riuscii ad ottenere il parlato perfettamente intellegibile in TUTTO il PalaEur (cosa ritenuta sino ad allora impossibile, e mai più conseguita dopo), mi accorsi bene che il clima era radicalmente mutato...
    Era ovvio che agli importatori che rivendevano a 15 milioni una cassa in legno fatta in USA con tre coni B&C da centomila lire faceva giustamente paura la possibilità che qualcuno ottenesse risultati superiori con gli stessi trasduttori, magari anche ad un costo concorrenziale.
    Per questo, in Italia come altrove, iniziò una vera e propria guerra di sterminio commerciale contro i consulenti, che ha avuto per vittime gente come Clifford Henricksen, Don Keele, George Augspurger...
    Io mi sono salvato dedicandomi ai radar acustici e poi ai sistemi a basso inquinamento acustico, dove ho potuto impiegare i bassi direttivi ed i paraboloidi... fino a che la corruzione non ha bloccato anche quel mercato.

    Ora riflettiamoci insieme: chi ha beneficiato di questo contesto ?
    Semplice: gli importatori di "casse-da-impilare-ed-appendere" (i Line Array...)!
    Sul fronte opposto i loro clienti, i Service si sono di continuo indebitati, ogni volta per acquistare a prezzi folli "l'ultima moda", più scema della precedente...
    E voi appassionati frequentatori dei concerti avete visto il prezzo dei biglietti moltiplicarsi, mentre la qualità dell'ascolto è migliorata solo marginalmente, mentre la tecnologia avrebbe consentito innalzamenti verticali, in questi anni.

    La domanda è la solita: perché non proponi...?

    E la risposta ve l'han data Misseri, Edmond... Arrapaho...

    Avete mai criticato con la stessa veemenza chi propone le solite ciofeche con due coni da 10"/25cm in reflex a trentamila Euro la coppia...? NO... vero...???

    Beh... ora vi devo davvero salutare: ho il Concerto in abbonamento.

    Non vogliatemene.

    Fabrizio Calabrese

    sandirac
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 237
    Data d'iscrizione : 2013-01-03

    Re: Parliamo sul serio di reflex e trombe...

    Post  sandirac on Sat Jan 05, 2013 12:56 pm

    Mi chiedo perché Calabrese in questa discussione non menzioni (per gli ambienti domestici nei quali l'efficienza è utile ma meno importante) quello che mi sembra forse il maggiore vantaggio delle trombe (insieme alle linee di trasmissione) e cioè il comportamento a basso Q che fà sì che non risuonino come i bass reflex.
    Se ne parla in questa intervista a Roger Sanders:
    http://dagogo.com/an-interview-with-roger-sanders-of-sanders-sound-systems

    Così come mi sembra che discutere dei bassi del sistema ipotizzato con una risposta così limitata proprio in bassa frequenza (da un sistema ad alte prestazioni mi aspetto una risposta completa e quindi estesa ai 20 Hz e non che inizi a scendere a 70 Hz) mi pare sia molto limitativo e che ometta il fatto che per le trombe sono necessarie per quanto ne so dimensioni molto molto grandi (il chè non è necessariamente inaccettabile se si possono realizzare)

    Ciao, Flavio

    P.S. Sono sempre io, ho cambiato il nick perché venivo confuso con Roger Sanders attribuendomi meriti e conoscenze che non ho.


    Last edited by sandirac on Sat Jan 05, 2013 1:03 pm; edited 1 time in total


    _________________
    Warning: I miei posts possono essere di parte anche se in buona fede, io lavoro per Dirac Research :-)

    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 11994
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Scooterista)

    Re: Parliamo sul serio di reflex e trombe...

    Post  carloc on Sat Jan 05, 2013 12:58 pm

    Salve Calabrese,

    premetto di non essere un tecnico ma solo l'utilizzatore finale di prodotti per la riproduzione audio. Da quello che ha testé postato deduco che la soluzione migliore per i diffusori siano le trombe di nuova generazione...e questo mi sta bene, anzi benissimo!

    Quello che vorrei capire, per vedere se la cosa è realizzabile anche con dimensioni e cifre umane, quali caratteristiche posso aspettarmi da un diffusore progettato secondo i suoi dettami.

    Da parte mia, quale ipotetico committente mi aspetterei (o meglio gradirei):

    - una risposta in frequenza abbastanza lineare tra i 30Hz ed i 20Khz;

    - un'efficienza piuttosto elevata così da poter pilotare i diffusori anche con raffinati ampli a valvole;

    - una coerenza molto accentuata le varie gamme riprodotte dai diversi altoparlanti.

    Detto questo le chiedo, per ottenere quanto sopra esposto, cosa dovrò aspettarmi in termini di :

    - dimensioni;

    - efficienza;

    - direttività del suono sulle gamme più alte;

    - Costo.

    Diciamo che la risposta al mio quesito, qualora esauriente, potrebbe rispondere a parte delle domande sin qui sollevate anche da altri utenti.

    Saluti,

    Carlo


    Last edited by carloc on Sat Jan 05, 2013 1:16 pm; edited 1 time in total


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 11994
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Scooterista)

    Re: Parliamo sul serio di reflex e trombe...

    Post  carloc on Sat Jan 05, 2013 1:00 pm

    sandirac wrote:Mi chiedo perché Calabrese in questa discussione non menzioni (per gli ambienti domestici nei quali l'efficienza è utile ma meno importante) quello che mi sembra forse il maggiore vantaggio delle trombe (insieme alle linee di trasmissione) e cioè il comportamento a basso Q che fà sì che non risuonino come i bass reflex.
    Se ne parla in questa intervista a Roger Sanders:
    http://dagogo.com/an-interview-with-roger-sanders-of-sanders-sound-systems

    Così come mi sembra che discutere dei bassi del sistema ipotizzato con una risposta così limitata proprio in bassa frequenza (da un sistema ad alte prestazioni mi aspetto una risposta completa e quindi estesa ai 20 Hz e non che inizi a scendere a 70 Hz) mi pare sia molto limitativo e che ometta il fatto che per le trombe sono necessarie per quanto ne so dimensioni molto molto grandi (il chè non è necessariamente inaccettabile se si possono realizzare)

    Ciao, Flavio

    P.S. Sono sempre io, ho cambiato il nick perché venivo confuso con Roger Sanders



    Ciao Flavio,

    inserisci di nuovo l'avatar...;)

    Carlo


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    arrapaho
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 33
    Data d'iscrizione : 2012-11-23
    Età : 59
    Località : Modena

    Re: Parliamo sul serio di reflex e trombe...

    Post  arrapaho on Sat Jan 05, 2013 1:12 pm

    Fabrizio Calabrese wrote:Avete mai criticato con la stessa veemenza chi propone le solite ciofeche con due coni da 10"/25cm in reflex a trentamila Euro la coppia...? NO... vero...???

    ti sei chiesto come mai?
    buon concerto


    _________________
    godetevi la musica!

    Alberto

    sandirac
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 237
    Data d'iscrizione : 2013-01-03

    Re: Parliamo sul serio di reflex e trombe...

    Post  sandirac on Sat Jan 05, 2013 1:13 pm

    carloc wrote:
    Ciao Flavio,

    inserisci di nuovo l'avatar...;)

    Carlo

    Ciao Carlo,

    fatto... come dicevo non voglio che mi vengano attribuiti meriti e conoscenze che non ho!


    _________________
    Warning: I miei posts possono essere di parte anche se in buona fede, io lavoro per Dirac Research :-)

    Ospite
    Guest

    Re: Parliamo sul serio di reflex e trombe...

    Post  Ospite on Sat Jan 05, 2013 2:54 pm

    sandirac wrote:Mi chiedo perché Calabrese in questa discussione non menzioni (per gli ambienti domestici nei quali l'efficienza è utile ma meno importante) quello che mi sembra forse il maggiore vantaggio delle trombe (insieme alle linee di trasmissione) e cioè il comportamento a basso Q che fà sì che non risuonino come i bass reflex...

    Che bellezza ritrovarsi a discutere con spunti interesanti, come questo...!!! sunny

    E' vero... l'ho soltanto accennato... ed in effetti accade che le trombe operino con un meccanismo che è del tutto diverso, rispetto a quello dei diffusori convenzionali, nei quali la risposta alle basse frequenze è invariabilmente ottenuta facendo risonare masse d'aria nelle cavità e nei condotti... E sappiamo tutti che qualsiasi sistema risonante introduce costanti di tempo nel "caricare" energia e poi nel "rilasciarla" all'ambiente... Nulla di strano che quanto si ascolta sia poco nitido e tendenzialmente monocorde.

    Le trombe -invece- operano come trasformatori, che trasformano l'impedenza alla bocca nell'impedenza alla gola, che risulterà ottimale per quel particolare trasduttore, se il progetto è ben fatto.

    Ora dobbiamo fare un poco attenzione... perché è normale che se l'impedenza alla bocca è reattiva -per esempio perché la bocca è troppo piccola- allora anche l'impedenza alla gola si presenterà reattiva, ancorché scalata su valori più maneggiabili dai woofers...!!!

    Questo è l'aspetto che separa i sistemi a tromba veramente performanti da quelli che poco differiscono dai normali sistemi reflex o a cavità accordate...!

    Rispondo volentieri anche all'altro post, che precede, e poi rieccomi.

    Segue
    F.C.

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8709
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: Parliamo sul serio di reflex e trombe...

    Post  Edmond on Sat Jan 05, 2013 3:02 pm

    Ha fatto molto bene Edmond a quotare quanto avevo scritto sul mio Forum.
    Veramente lo ha postato qui sul Gazebo, Calabrese..........

    Riguardo alla teoria di Keele, se la consideriamo fine a se stessa, ovvero una dimostrazione matematica della possibilità di realizzare un sistema reflex efficiente tanto quanto uno a tromba, o anche più, l'ha dimostrata lei stesso................ L'assunto è quindi vero.

    Che poi questo si tramuti in una idea vincente a livello commerciale, questo è un altro paio di maniche.

    Riguardo a quello che lei continua a scrivere al di fuori del contesto, la pregherei di smettere quanto prima, per non alimentare nuovamente, da parte sua, le problematiche che poi contesta. Rimaniamo a parlare di altoparlanti.............


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    Ospite
    Guest

    Re: Parliamo sul serio di reflex e trombe...

    Post  Ospite on Sat Jan 05, 2013 3:11 pm

    carloc wrote:...
    Quello che vorrei capire, per vedere se la cosa è realizzabile anche con dimensioni e cifre umane, quali caratteristiche posso aspettarmi da un diffusore progettato secondo i suoi dettami.

    Da parte mia, quale ipotetico committente mi aspetterei (o meglio gradirei):

    1- una risposta in frequenza abbastanza lineare tra i 30Hz ed i 20Khz;

    2- un'efficienza piuttosto elevata così da poter pilotare i diffusori anche con raffinati ampli a valvole;

    3- una coerenza molto accentuata le varie gamme riprodotte dai diversi altoparlanti...

    Suddivido in due il post con le domande, per poter rispondere approfonditamente.

    1- Risposta in basso: i 40 Hz si ottengono tranquillamente, mentre per arrivare a 35 o a 30 Hz è consigliabile pensare ad una collocazione obbligatoriamente in angolo. A mio parere l'accoppiata migliore è quella che vede una tromba simile a quella che ho impiegato come riferimento unita ad uno o due Sub a doppia cavità risonante, che coprano la sola ottava inferiore, da 30 a 60 Hz. Ecco la loro risposta: http://www.hifi-forumlibero.it/phpBB3/viewtopic.php?f=5&t=3326&start=10#p61974 (vedrò di postarla direttamente domani mattina, se ci sono difficoltà con il link).

    2)- Efficienza: sono anni che misuro valori di rendimento oscillanti intorno ai 110 dB per un Watt ad un metro: poco meno all'aperto... qualcosa in più in angolo (111-112). Sono valori semplicemente spaventosi, se si considera che sono tre volte superiori almeno rispetto a quelli delle Klipschorn e duecento volte superiori a quelli dei tipici diffusori Hi-Fi a sospensione o reflex...
    Qualche giorno fa un amico è riuscito a far "tirare vento" nel mio salone di 250 metri cubi, con appena tre finali da 35 Watt per canale...

    3)- Coerenza: questo è un punto delicatissimo...! Come nel caso degli elettrostatici ed isodinamici, quando si abbina una gamma bassa tradizionale ad una gamma media ed alta a troba si va spesso incontro a grosse delusioni.
    Come dice un mio amico: non è colpa dei bassi tradizionali, che vanno bene, ma delle trombe che vanno troppo meglio nella gamma di frequenze appena superiore e contigua...

    Con i sistemi ibridi (vedi Avantgarde, come esempio) c'è in più il problema di scegliere con cautela l'amplificazione delle vie superiori, che sono anche venti-trenta volte più efficienti della gamma bassa, amplificata internamente e quindi con un ben preciso limite dinamico. L'ideale è far coincidere il limite sulle alte con quello della gamma bassa, anche se nel complesso ci si perde qualcosa.

    Segue
    F.C.

    Ospite
    Guest

    Re: Parliamo sul serio di reflex e trombe...

    Post  Ospite on Sat Jan 05, 2013 3:24 pm

    carloc wrote:...(seconda parte)
    Detto questo le chiedo, per ottenere quanto sopra esposto, cosa dovrò aspettarmi in termini di :

    a- dimensioni;

    b- efficienza;

    c- direttività del suono sulle gamme più alte;

    d- Costo.

    a)- Dimensioni: i miei impianti a tromba più recenti hanno tutti incombri che vanno dai 200 ai 400 litri, per canale. Il secondo valore corrisponde all'ingombro di una Focal Grand Utopia o di una Wilson Alexandria.

    b)- Efficienza: diciamo 110 dB/1W/1m in media

    c)- Direttività in gamma alta: questo è un punto in cui mi onoro di aver introdotto una certa ventata d'innovazione... impiegando trombe più piccole, che disperdono meglio e distorcono meno: sono le trombe di seconda generazione.
    Se infatti osservate la massima parte delle trombe per medi, noterete che sono sempre "grosse", nel senso che hanno bocche larghe 40-50 cm. ed oltre. A parità di superificie di gola (quelle dei drivers sono standard...) questo comporta condotti più lunghi, che favoriscono l'instaurarsi di elevati livelli di distorsione di seconda armonica da nonlinearità dell'aria, oltre a compromettere la dispersione (*).

    Io ho impiegato trombe per medi di appena 16 cm. di diametro (lo stesso di un mid delle B&W topo di gamma o dei mid delle Utopia), lunghe poco più di tanto... ed infatti la distorsione è incredibilmente bassa, sia alle misure che all'ascolto.

    In gamma alta è possibile fare altrettanto, con trombe corte appena tre cm., che sono quelle che ascolto in questi giorni (anche se io, personalmente, preferisco una dispersione appena meglio controllata, sopra i 3 KHz, ma sempre ampia...).

    d- Costi: fino a che i committenti si rivolgeranno direttamente a me, è ovvio che anche l'impianto più sofisticato e meno distorcente avrà sempre costi paragonabili o inferiori a quelli di una coppia di B&W 800D nuove, vale a dire una frazione dei costi dei sistemi con prestazioni paragonabili, come quelli di Cessaro e di Avantgarde. Questa va però considerata una fase di passaggio, perché è giusto riconoscere a distributori e negozianti il loro giusto ricarico, per la promozione e per il contatto con il cliente: per questo sono da tempo al lavoro su due diversi impianti, di cui uno su quota 50 mila Euro e l'altro per l'esportazione, ancora al doppio. Anche a questi costi sarebbero comunque concorrenziali, tanto più che le versioni più costose saranno anche assai meno ingombranti, la metà...

    Spero di essere stato esauriente.

    Grazie per l'interesse
    Fabrizio Calabrese

    (*): A meno che non vi sia diffrazione lungo i condotti... il che è un vero orrore... acusticamente...!

    Ospite
    Guest

    Re: Parliamo sul serio di reflex e trombe...

    Post  Ospite on Sat Jan 05, 2013 3:36 pm

    Edmond wrote:Veramente lo ha postato qui sul Gazebo, Calabrese..........

    Riguardo alla teoria di Keele, se la consideriamo fine a se stessa, ovvero una dimostrazione matematica della possibilità di realizzare un sistema reflex efficiente tanto quanto uno a tromba, o anche più, l'ha dimostrata lei stesso................ L'assunto è quindi vero.

    Che poi questo si tramuti in una idea vincente a livello commerciale, questo è un altro paio di maniche.

    Riguardo a quello che lei continua a scrivere al di fuori del contesto, la pregherei di smettere quanto prima, per non alimentare nuovamente, da parte sua, le problematiche che poi contesta. Rimaniamo a parlare di altoparlanti.............

    Molto volentieri !!!

    L'idea di Keele l'ho confermata anch'io, nonostante io sia anche stato ben presente ai confronti diretti tra le TL-606Q (implementate con woofers Gauss con magnete in Alnico) contro un sistema a tromba con woofers JBL E-140, assolutamente inferiori ai Gauss... Ebbene, il sistema a tromba ha stravinto per articolazione e per naturalezza di emissione... A 144 dB di picco a qualche metro, all'aperto, le trombe sembravano avere ancora respiro, mentre il grande e potentissimo sistema reflex aveva chiaramente raggiunto il suo limite.

    Il problema era nei condotti... nonostante quelli delle TL-606Q siano tra i più ampi mai visti su qualsiasi diffusore, professionale o meno...

    A domani !
    Saluti
    F.C.

    Massimo Misseri
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 8
    Data d'iscrizione : 2013-01-03

    Re: Parliamo sul serio di reflex e trombe...

    Post  Massimo Misseri on Sat Jan 05, 2013 3:38 pm

    Fabrizio Calabrese wrote:La domanda è la solita: perché non proponi...?

    E la risposta ve l'han data Misseri, Edmond... Arrapaho...

    Avete mai criticato con la stessa veemenza chi propone le solite ciofeche con due coni da 10"/25cm in reflex a trentamila Euro la coppia...? NO... vero...???

    Fabrizio Calabrese

    A me onestamente, visto che il Sig. Calabrese mi tira in causa e ne trova il tempo, invece di contattare Westkemper dato che, sono cuiroso di sentire quello che dice , del mondo Hi Fi e quindi, dei coni da 10" a 30.000 € mi interessa ben poco avendo altro come diffusore in casa anzi, a dire il vero in magazzino ho anche qualcosa di Pro inascoltabile come un paio di diffusori che lei dovrebbe conoscere Bene, parliamo di questi Scrondi con tweeter pessimi.



    Se il buongiorno si vede dal mattino

    Spero che, nel frattempo lei come progettista sia migliorato e cresciuto perche quelli in foto erano veramente pessimi da ascoltare diciamo una pena.

    Vedo cmq che non perde mai la sua abitudine di fare simulazioni senza scrivere con che AP ha simulato le curve che posta, sa magari a qualcuno viene in mente di fare una riprova cosi per sicurezza. Solo un "coscritto" può dare retta a cio che dice visto che, un semplice woofer Beyma da 15" in 136 Litri scende a 37Hz con 115dB a 100 watt quindi, non ne servono 15 come lei afferma, ( modificato dall'amministrazione)

    Le ricordo che c'è un Service di Napoli che, ancora aspetta di sentire il suo sub miracoloso che descriveva su Zio forum

    Le faccio presente inoltre che, nell'ascolto casalingo le alte SPL non sono tutto sopratutto se, si vive in condominio questo, per dirle che ci sono 26cm che in 40 litri fanno letteralmente vergognare la sua Tromba per i Bassi, ma poi: quale bassi se si ferma a 70Hz ?


    Aspettando Westkemper che forse è con Godot la saluto


    Massimo Misseri

    sandirac
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 237
    Data d'iscrizione : 2013-01-03

    Re: Parliamo sul serio di reflex e trombe...

    Post  sandirac on Sat Jan 05, 2013 3:43 pm

    Fabrizio Calabrese wrote:
    ...............
    1- Risposta in basso: i 40 Hz si ottengono tranquillamente, mentre per arrivare a 35 o a 30 Hz è consigliabile pensare ad una collocazione obbligatoriamente in angolo. A mio parere l'accoppiata migliore è quella che vede una tromba simile a quella che ho impiegato come riferimento unita ad uno o due Sub a doppia cavità risonante, che coprano la sola ottava inferiore, da 30 a 60 Hz. Ecco la loro risposta: http://www.hifi-forumlibero.it/phpBB3/viewtopic.php?f=5&t=3326&start=10#p61974 (vedrò di postarla direttamente domani mattina, se ci sono difficoltà con il link).
    ................
    Segue
    F.C.

    mmm... ma così mi pare che si torni punto e a capo con dei bassi "risonanti" che, come detto più sopra anche da te, sarebbe meglio evitare.

    Per di più così il sistema nel suo complesso trova un limite nella efficienza di quei subwoofers, può darsi non abbiano i 110 dB di cui hai parlato.
    Oltre al fatto che a mio modesto avviso la estensione in basso di quei subwoofers è comunque insufficiente per essere un sistema di riferimento.

    Almeno così mi sembra,
    Flavio



    _________________
    Warning: I miei posts possono essere di parte anche se in buona fede, io lavoro per Dirac Research :-)

    roccacci
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 648
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Età : 60
    Località : Sicilia

    Re: Parliamo sul serio di reflex e trombe...

    Post  roccacci on Sat Jan 05, 2013 5:57 pm

    [quote="Fabrizio Calabrese"]


    Un intero pomeriggio dedicato alla lettura del presente 3D, solo per scoprire alla fine che siamo in presenza di pubblicità (non tanto) occulta?!


    _________________
    Rocco

    dufay
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 2012-05-11
    Età : 53
    Località : migliarino ferrara

    Re: Parliamo sul serio di reflex e trombe...

    Post  dufay on Sat Jan 05, 2013 6:52 pm

    [quote="roccacci"]


    Qualcuno s'aspettava qualcosa di diverso da Calabrese? Va bene a fare il giullare per elevare le letture di un forum (cosa che puntualmente avviene).

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Parliamo sul serio di reflex e trombe...

    Post  aircooled on Sat Jan 05, 2013 7:02 pm

    non ricominciamo a spostare il discorso sulla persona che non serve assolutamente a nulla se non a deragliare di nuovo con letali conseguenze


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    dufay
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 2012-05-11
    Età : 53
    Località : migliarino ferrara

    Re: Parliamo sul serio di reflex e trombe...

    Post  dufay on Sat Jan 05, 2013 7:25 pm

    aircooled wrote:non ricominciamo a spostare il discorso sulla persona che non serve assolutamente a nulla se non a deragliare di nuovo con letali conseguenze

    Secondo te dare spazio a Calabrese serve a qualcosa oltre a fargli "pubblicità" (vabbé pubblicità...)?

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Parliamo sul serio di reflex e trombe...

    Post  aircooled on Sat Jan 05, 2013 7:31 pm

    qua lo spazio è per chiunque sappia stare alle regole, Calabrese non fa eccezione, anche se viaggia sul filo del rasoio e secondo me presto si taglia


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

      Current date/time is Mon Dec 05, 2016 1:36 pm