Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
580 euro spesi male!
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    580 euro spesi male!

    Share

    Quadista
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 77
    Data d'iscrizione : 2012-12-31
    Età : 55
    Località : Campobasso

    580 euro spesi male!

    Post  Quadista on Tue Jan 08, 2013 12:02 am

    E' una lunga storia questa, risale con precisione a sette mesi fà, quando miracolosamente comprai un Thorens TD160 immacolato da un privato che vende elettroniche vintage per professione, perfetto meccanicamente ed esteticamente, pagato 350 euro. Ero con il cuore nello zucchero, la testina AT155LC Audio Thecnica suonava che una bellezza poi, un mese fà, scomparve all'improvviso il suono da un diffusore, pensavo che era lo stesso e provai con un cd, ma tutto era in regola, perfettamente funzionante. Non capii, e mi allarmai molto, provai a staccare e riconettere gli attacchia rca al pre ma era sempre lo stesso. Poi svitai lo shell al braccio e pulii i contatti con dell'alcol ma, purtroppo, quando l'ho riavvitato ho stretto forte e mi si è inclinato a 25 gradi il braccio, lo stesso non leggeva più in maniera perpendicolare. Erano tornati a suonare tutti e due i diffusori ma a sinistra si avvertiva un suono enfatizzato, aveva perso di naturalezza e l'immagine non era più focalizzata. La prima cosa che feci mi rivolsi nuovamente al venditore, lui mi disse che era quasi completamente impossibile reperire un braccio originale per poterlo sostituire, così mi offri un Lenco L55S in ottimo stato osannandomelo, dicendomi che è un ottimo giradischi a puleggia degno del Thorens TD160, io mi feci convincere e accettai di rinviargli il TD160 per l'L55S. Sul Thorens in cambio non mi ha dato nulla perchè, secondo lui, senza braccio non valeva nulla e il Lenco me lo ha fatto pagare 230 euro. Ma non finisce qui, mentre io feci per lui un pacco a prova di bomba per l'invio del Thorens pensate, ho comprato 6 metri di plastica a palline per rivestirlo e internamente ho messo dei fondi di bottiglia tagliati sul piatto, per non farlo muovere, che premevano sul plexiglas chiuso, praticamente immovibile e ho bloccato il braccio con un laccetto metallico, lui invece, mi ha fatto un pacco molto più precario, poca plastica intorno e sopratutto il peso del braccio si è distaccato ed è andato sbattendo di qua e di là facendo danni, inclinandomi il braccio di 15 gradi. Ho provato a mano forzando delicatamente in fondo al braccio di metterlo in asse ma, come voi ben sapete, queste cose non si fanno a mano. Altro danno è il plexiglas che mi è arrivato rotto ad un lato. L'ho subito chiamato dicendogli del plexiglas e del braccio e mi son sentito rispondere: cicco, che ti posso fare, mica è colpa mia, te la devi prendere con i corrieri delle poste italiane. E così adesso, non solo mi trovo un giradischi nettamente inferiore per musicalità ma rotto nel plexiglas, con il braccio inclinato a 15 gradi e con il portafoglio svuotato di altre 230 euro. Tutta questa storia mi è costata 580 euro ma poi sentite, ho um migliaio di dischi ancora sigillati che speravo di ascoltare con lo splendido Thorens TD160, adesso mi influenza l'idea che il braccio del Lenco possa in quel modo danneggiare i preziosi solchi e la puntina e li tengo lì chiusi perchè non ho il coraggio di suonarli.

    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 11990
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Scooterista)

    Re: 580 euro spesi male!

    Post  carloc on Tue Jan 08, 2013 8:30 am

    Considera di acquistare un giraLP nuovo....almeno elimini il problema dei venditori scorretti....;)

    Carlo


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21514
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: 580 euro spesi male!

    Post  pluto on Tue Jan 08, 2013 9:53 am

    Però anche un pò di ingenuità da parte di entrambi

    a) chi vende (e se lo fa in modo sistematico dovrebbe ben saperlo) deve necessariamente produrre un imballo a prova di bomba che su un gira vintage è quasi impossibile se non si fanno le cose x bene. E non può rispondere di prendersela con il corriere

    b) chi vende e chi compra, dovrebbero conoscere entrambi una piccola realtà che si chiama "assicurazione" e che mette al riparo proprio da queste brutte sorprese

    Se devo comprare un gira vintage

    a) chiedo se esiste l'imballo originale
    b) valuto se chi vende è un professionista (negozio) od un privato
    c) in caso di privato e senza imballo originale, sono portato o a recedere o ad andare a prendermelo di persona. In modo da controllarlo pure, cosa che non fa mai male
    d) se proprio si vuole perseverare, fate almeno l'assicurazione

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: 580 euro spesi male!

    Post  Fausto on Tue Jan 08, 2013 11:54 am

    pluto wrote:Però anche un pò di ingenuità da parte di entrambi

    a) chi vende (e se lo fa in modo sistematico dovrebbe ben saperlo) deve necessariamente produrre un imballo a prova di bomba che su un gira vintage è quasi impossibile se non si fanno le cose x bene. E non può rispondere di prendersela con il corriere

    b) chi vende e chi compra, dovrebbero conoscere entrambi una piccola realtà che si chiama "assicurazione" e che mette al riparo proprio da queste brutte sorprese

    Se devo comprare un gira vintage

    a) chiedo se esiste l'imballo originale
    b) valuto se chi vende è un professionista (negozio) od un privato
    c) in caso di privato e senza imballo originale, sono portato o a recedere o ad andare a prendermelo di persona. In modo da controllarlo pure, cosa che non fa mai male
    d) se proprio si vuole perseverare, fate almeno l'assicurazione

    Non conosco i prodotti assicurativi offerti a copertura delle spedizioni dalle Poste oppure dai Corrieri.
    Vi suggerisco solo di prestare particolare attenzione alle clausole contrattuali ed ai limiti di risarcimento.
    A fronte un modico premio che indurrebbe alla stipula del contratto potrebbe non esserci l'adeguata copertura del contenuto nel pacco.
    Nel caso poi di oggetti abbastanza rari, anche se non particolarmente costosi, nulla ripagherebbe il tempo speso nella ricerca e la loro perdita.
    sunny

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21514
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: 580 euro spesi male!

    Post  pluto on Tue Jan 08, 2013 12:22 pm

    Ciao Fausto, ogni oggetto spedito in tutto il mondo può essere assicurato. Dai 30 dollari fino all'infinito
    Se tu acquisti x es un qualcosa dagli USA e te lo fai spedire con UPS o altri corrieri, ti suggeriscono sempre di fare l'assicurazione (e di dichiarare il valore corretto).

    In passato ho comprato diversi pezzi da un paio di negozi USA ed essendo esperti prof, l'hanno sempre fatta loro.
    Solo una volta ne ho avuto bisogno x un ampli McIntosh Vintage arrivato con il cristallo frontale rotto. In 5 gg mi è arrivato il ricambio nuovo sempre a mezzo corriere

    Si paga, ma si evitano brutte sorprese.
    Se si rischia, bisogna sapere che ogni tanto Poste e corrieri non solo trattano male i pacchi, ma li perdono pure. Non ditemi che non lo sapeva nessuno....

    Mr. wlg
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3832
    Data d'iscrizione : 2010-03-10
    Età : 50
    Località : Prov. Milano

    Re: 580 euro spesi male!

    Post  Mr. wlg on Tue Jan 08, 2013 4:15 pm

    Ciao Gianni

    è tutto vero e giusto quello che dici ma,
    qunado ricevi il pacco, guardi se l'imballo non riporta rotture visibili, a quel punto tu firmi e ritiri e il corriere se ne va, poi..., quando apri il pacco ti accorgi che il venditore ha imballato male e il materiale all'interno si è danneggiato, a quel punto sono affari tuoi, non ti puoi appellare al corriere se il venditore ha imballato male.

    Come fai a chiamare il corriere e dire mi hai danneggiato il mio materiale e me lo ripaghi, lui ti dirà: dillo al venditore che ha fatto un imballo non idoneo ad una spedizione tramite corrire.


    _________________
    Silvio Wlg

    Dopo la passione c'è la follia....!!!!!!!!!!!!!

    Ospite
    Guest

    Re: 580 euro spesi male!

    Post  Ospite on Tue Jan 08, 2013 6:08 pm

    santa Ma gurda che con un centinaio di euro ti facevi ricablare il braccio del 160, cosa che avrà fatto il venditore, rivendendolo ancora a 350 euro. Infierisco ancora, un 160 può essere tranquillamente upgradato sostituendo il braccio originale con uno migliore, basta comprare la basetta su eBay a pochi spicci…E ancora, Un Lenco L55 non vale quanto un 160 nel mercato del vintage ma molto meno…
    PS ma i forum a cosa servono? Non potevi dirci che il tuo Thorens aveva dei problemi? ti avremmo indicato un buon tecnico ed eri a posto

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21514
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: 580 euro spesi male!

    Post  pluto on Tue Jan 08, 2013 6:15 pm

    Mr. wlg wrote:Ciao Gianni

    è tutto vero e giusto quello che dici ma,
    qunado ricevi il pacco, guardi se l'imballo non riporta rotture visibili, a quel punto tu firmi e ritiri e il corriere se ne va, poi..., quando apri il pacco ti accorgi che il venditore ha imballato male e il materiale all'interno si è danneggiato, a quel punto sono affari tuoi, non ti puoi appellare al corriere se il venditore ha imballato male.

    Come fai a chiamare il corriere e dire mi hai danneggiato il mio materiale e me lo ripaghi, lui ti dirà: dillo al venditore che ha fatto un imballo non idoneo ad una spedizione tramite corrire.

    Infatti non devi chiamare il corriere ma l'assicurazione...

    Mr. wlg
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3832
    Data d'iscrizione : 2010-03-10
    Età : 50
    Località : Prov. Milano

    Re: 580 euro spesi male!

    Post  Mr. wlg on Tue Jan 08, 2013 6:21 pm

    pluto wrote:

    Infatti non devi chiamare il corriere ma l'assicurazione...


    Ah... OK

    questo non lo sapevo

    Riepilogando, trovo materiale rotto all'interno con imballo perfettamente integro,
    chiamo assicurazione e Lei mi paga i danni subiti credendomi sulla parola che il danno è stato fatto durante il trasporto e che non l'ho rotto io accidentalmente

    Buona a sapersi cheers

    Grazie per info


    _________________
    Silvio Wlg

    Dopo la passione c'è la follia....!!!!!!!!!!!!!

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: 580 euro spesi male!

    Post  Fausto on Tue Jan 08, 2013 9:10 pm

    pluto wrote:Ciao Fausto, ogni oggetto spedito in tutto il mondo può essere assicurato. Dai 30 dollari fino all'infinito
    Se tu acquisti x es un qualcosa dagli USA e te lo fai spedire con UPS o altri corrieri, ti suggeriscono sempre di fare l'assicurazione (e di dichiarare il valore corretto).

    In passato ho comprato diversi pezzi da un paio di negozi USA ed essendo esperti prof, l'hanno sempre fatta loro.
    Solo una volta ne ho avuto bisogno x un ampli McIntosh Vintage arrivato con il cristallo frontale rotto. In 5 gg mi è arrivato il ricambio nuovo sempre a mezzo corriere

    Si paga, ma si evitano brutte sorprese.
    Se si rischia, bisogna sapere che ogni tanto Poste e corrieri non solo trattano male i pacchi, ma li perdono pure. Non ditemi che non lo sapeva nessuno....

    Ciao Gian.
    Informazione giusta e puntuale.
    Quindi ricapitoliamo:
    - Prestate attenzione a pacchetti assicurativi pre-confezionati, economici e validi ma con limitazioni;
    - Ricordate che potete comunque assicurare "quasi" tutto;
    - Per il resto c'è il mercato assicurativo londinese dei Lloyd's.
    Questo vale, non solo per le spedizioni ed il trasporto, ma anche per i vostri importanti e costosi impianti in casa.
    Anche le collezioni di LP (ad esempio), se raggiungono valori consistenti, sarebbe opportuno che fossero assicurate.
    Nulla comunque potrà restituirvi il "vero" valore ....



      Current date/time is Mon Dec 05, 2016 3:21 am