Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
il "vero" flac?
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    il "vero" flac?

    Share

    the Crimson King
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2181
    Data d'iscrizione : 2013-01-16
    Località : un po' qui, un po' là, un po' altrove

    il "vero" flac?

    Post  the Crimson King on Thu Jan 17, 2013 10:28 pm

    Ciao a tutti, il mio primo quesito su questo forum riguarda il formato in oggetto.
    Quando l'anno scorso comprai il mio Rega P5, il venditore iniziò a parlarmi di musica liquida, flac, dac... tutta roba che non conoscevo, così tanto per giocare iniziai a scaricare su disco rigido tutti i miei cd preferiti convertendoli in quel formato ottenendo per ogni album una cartella di qualche centinaio di MB (uso Ubuntu Linux con l'applicazione Sound Juicer), poi la stessa persona mi disse che non bastavano certi programmini per un lavoro ben fatto e che lui quando convertiva un album otteneva ben più di un GB di materiale con un programma per windows. Voi che cosa mi sapete dire in proposito? esistono diverse qualità di flac? con quali programmi si può lavorare seriamente? specifico che non sono attualmente attrezzato per la musica liquida seria, uso il media player del cellulare, le cuffie sono akg 142HD e a breve mi arriverà il Fiio E17, però intanto voglio iniziare a capirci qualcosa!
    Grazie a tutti!


    _________________
    "Coi capelli sciolti al vento io dirigo il tempo, il mio tempo...
    là... negli spazi dove Morte non ha domini, dove l'Amore varca i confini..."



    "Confusion" will be my epitaph...

    Rob
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 613
    Data d'iscrizione : 2011-08-25
    Località : Milano

    Re: il "vero" flac?

    Post  Rob on Thu Jan 17, 2013 10:34 pm

    L' unica cosa che i viene in mente è che possa aver convertito i CD in formato Wav anzichè FLAC, ovvero in un formato non compresso che occupa uno spazio maggiore in termini di Mb o Gb, ma che alla fine ha la stessa qualità audio di un formato FLAC.


    _________________
    La vera saggezza sta in colui che sa di non sapere...

    SOCRATE 470 A.C. - 399 A.C.

    the Crimson King
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2181
    Data d'iscrizione : 2013-01-16
    Località : un po' qui, un po' là, un po' altrove

    Re: il "vero" flac?

    Post  the Crimson King on Thu Jan 17, 2013 10:48 pm

    mah guarda, io ricordo chiaramente che mi parlava di flac... forse c'entra qualcosa la conversione a 24 bit o parametri del genere?


    _________________
    "Coi capelli sciolti al vento io dirigo il tempo, il mio tempo...
    là... negli spazi dove Morte non ha domini, dove l'Amore varca i confini..."



    "Confusion" will be my epitaph...

    Rob
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 613
    Data d'iscrizione : 2011-08-25
    Località : Milano

    Re: il "vero" flac?

    Post  Rob on Thu Jan 17, 2013 10:57 pm

    Non penso, io utilizzo come quasi tutti EAC per windows settato secondo i parametri consigliati e i FLAC fino ad ora non arrivano mai a superare il Giga byte anche perchè il FLAC è appunto un sistema di compressione utilizzato per risparmiare Mb non per aumentarne, alfine di poter avere più spazio sugli hard disk, se così non fosse non avrebbe ragion d' essere e si convertirebbe direttamente in Wav...

    Secondo me dovresti chiarirti col negoziante sunny sunny



    _________________
    La vera saggezza sta in colui che sa di non sapere...

    SOCRATE 470 A.C. - 399 A.C.

    the Crimson King
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2181
    Data d'iscrizione : 2013-01-16
    Località : un po' qui, un po' là, un po' altrove

    Re: il "vero" flac?

    Post  the Crimson King on Thu Jan 17, 2013 11:21 pm

    si ma è un po' difficile che torni a passare da quelle parti... ho appena trovato espressioni come frequenza di campionamento e bitrate (velocità di trasmissione?), mi sembra di capire che si possano convertire i file audio dei cd (16 bit e 44100 Hz) in flac a 24 bit e 96000 Hz aumentando tutti gli aspetti pregevoli delle incisioni da ascoltare poi attraverso catene audio adeguate ovviamente. E' così?


    _________________
    "Coi capelli sciolti al vento io dirigo il tempo, il mio tempo...
    là... negli spazi dove Morte non ha domini, dove l'Amore varca i confini..."



    "Confusion" will be my epitaph...

    alessandro1
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 817
    Data d'iscrizione : 2012-10-09

    Re: il "vero" flac?

    Post  alessandro1 on Thu Jan 17, 2013 11:38 pm

    non credo che possa aumentare la qualità delle tracce estratte da un normale CD. In questo caso 2 mele sono sempre due mele anche se le tagli a metà.

    maggio
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1355
    Data d'iscrizione : 2010-11-22
    Località : Bergamo

    Re: il "vero" flac?

    Post  maggio on Thu Jan 17, 2013 11:42 pm

    Probabilmente dopo il rippaggio del Cd in flac, supponiamo circa 300 Mb, fa un upsampling a 24/88 o 24/176 ed il Cd diventa 1 Gb o più.
    Ciao

    the Crimson King
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2181
    Data d'iscrizione : 2013-01-16
    Località : un po' qui, un po' là, un po' altrove

    Re: il "vero" flac?

    Post  the Crimson King on Thu Jan 17, 2013 11:47 pm

    questa è la mia ipotesi ma non ho prove per sostenerla! vediamo se arriva qualcuno che ha le mani in pasta in questo tipo di cose...
    comunque grazie a tutti dei vostri interventi


    _________________
    "Coi capelli sciolti al vento io dirigo il tempo, il mio tempo...
    là... negli spazi dove Morte non ha domini, dove l'Amore varca i confini..."



    "Confusion" will be my epitaph...

    bwv544
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 137
    Data d'iscrizione : 2010-11-26
    Località : Toscana

    Re: il "vero" flac?

    Post  bwv544 on Thu Jan 17, 2013 11:49 pm

    the Crimson King wrote:si ma è un po' difficile che torni a passare da quelle parti... ho appena trovato espressioni come frequenza di campionamento e bitrate (velocità di trasmissione?), mi sembra di capire che si possano convertire i file audio dei cd (16 bit e 44100 Hz) in flac a 24 bit e 96000 Hz aumentando tutti gli aspetti pregevoli delle incisioni da ascoltare poi attraverso catene audio adeguate ovviamente. E' così?

    no.
    in questo caso (estrazione da cd) aumentando bit/frequenza non aumentano gli aspetti pregevoli delle incisioni.

    Può essere che si tratti di upsampling, ovvero ricavare files con 24/32 bit e frequenza MULTIPLA di 44,1 (88,2 e 176,4) che hanno un peso maggiore ma nessuna informazione in più dell'originale :
    - a livello teorico non cambia niente
    - a livello pratico (siccome i dac non sono perfetti) può darsi che qualche dac digerisca meglio il file e riesca a convertirlo più agevolmente
    (tieni conto che qualche dac, per scelta progettuale, comunque effettua sempre un upsampling dei dati in ingresso).


    Io non ho provato e non saprei, per questo passo la palla al mitico tenente che sicuramente ti saprà dire.

    cordialmente. bwv544.

    bwv544
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 137
    Data d'iscrizione : 2010-11-26
    Località : Toscana

    Re: il "vero" flac?

    Post  bwv544 on Thu Jan 17, 2013 11:53 pm

    the Crimson King wrote:questa è la mia ipotesi ma non ho prove per sostenerla! vediamo se arriva qualcuno che ha le mani in pasta in questo tipo di cose...
    comunque grazie a tutti dei vostri interventi
    maggio mi ha anticipato.

    e comunque quello che è nella firma non è nell'album dell avatar

    maggio
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1355
    Data d'iscrizione : 2010-11-22
    Località : Bergamo

    Re: il "vero" flac?

    Post  maggio on Thu Jan 17, 2013 11:54 pm

    Questa è l'unica spigazione. I files Flac possono avere una compressione che si può sceglire in fase di codifica e quindi per un Cd che ha una dimensione di circa 600 Mb in wav non avrai mai più di 400 Mb in Flac (valori indicativi). Quindi i file per superare il Gb devono essere upsamplati.
    Ciao

    the Crimson King
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2181
    Data d'iscrizione : 2013-01-16
    Località : un po' qui, un po' là, un po' altrove

    Re: il "vero" flac?

    Post  the Crimson King on Fri Jan 18, 2013 12:08 am

    bwv544 wrote:
    maggio mi ha anticipato.

    e comunque quello che è nella firma non è nell'album dell avatar


    lo so bene, lo so bene... sei molto attento! ma "confusion" mi descrive bene e ci starà molto bene sulla mia lapide...


    _________________
    "Coi capelli sciolti al vento io dirigo il tempo, il mio tempo...
    là... negli spazi dove Morte non ha domini, dove l'Amore varca i confini..."



    "Confusion" will be my epitaph...

    pappa&lardo
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 879
    Data d'iscrizione : 2012-07-23

    Re: il "vero" flac?

    Post  pappa&lardo on Fri Jan 18, 2013 12:23 am

    Io con i test ABX di Foobar faccio davvero molta ma molta fatica a distinguere un mp3 a 192k da un Flac! se la musica è registrata bene suonerà bene anche in mp3!. I discorsi del più è grosso più suona bene li lascerei ai maniaci! se hai il flac o il wav sei già al massimo ( e anche oltre! ) di ciò che il tuo orecchio può sentire.

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: il "vero" flac?

    Post  realmassy on Fri Jan 18, 2013 12:34 am

    Ci sono anche i flac non compressi, stesso formato dei wav, ma con il supporto dei tag
    http://www.audiostream.com/content/dbpoweramps-flac-lossless-uncompressed-wish-come-true


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    the Crimson King
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2181
    Data d'iscrizione : 2013-01-16
    Località : un po' qui, un po' là, un po' altrove

    Re: il "vero" flac?

    Post  the Crimson King on Fri Jan 18, 2013 12:54 am

    quindi volendo riversare i propri cd su disco rigido è sufficiente convertirli in flac senza andare a toccare nessun parametro di quelli preimpostati? il tizio di cui vi dicevo sostiene che la conversione che fa lui rendeva i brani molto più dettagliati rispetto al cd... boh non so che dire, se continua così piglio l'auto e vedo proprio a farmi spiegare 'sta cosa!


    _________________
    "Coi capelli sciolti al vento io dirigo il tempo, il mio tempo...
    là... negli spazi dove Morte non ha domini, dove l'Amore varca i confini..."



    "Confusion" will be my epitaph...

    pappa&lardo
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 879
    Data d'iscrizione : 2012-07-23

    Re: il "vero" flac?

    Post  pappa&lardo on Fri Jan 18, 2013 8:52 am

    A meno di non riregistrare il cd è impossibile rendere i brani più dettagliati del wav o del flac. Non è che puoi aggiungere roba che non c'è! . Una volta che hai convertito in flac sei a posto.

    albertosi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 992
    Data d'iscrizione : 2012-11-18
    Località : Firenze

    Re: il "vero" flac?

    Post  albertosi on Fri Jan 18, 2013 9:04 am

    Risparmia la benzina. sunny
    Al momento di rippare scegli se vuoi farlo in flac o wav e vivi sereno. Poi c'è anche chi i flac scaricati li riconverte in wav sostenendo che così recupera qualità... non so dirti. Di sicuro se qualcosa non c'era non la reinventi ma magari la ricostruzione dei nuovi bit gli fa bene.

    Poi esistono files a 24 bit con frequenze diverse sempre in flac che risulteranno più grandi dei 16/44.100 ma rimangono in formato flac. In fase di ripping se è a 16 rimane a 16.
    Talora, in fase di produzione, dei files possono essere rimasterizzati a frequenze e profondità maggiori dell'originale ma il guadagno è quantomeno dubbio.


    Last edited by albertosi on Fri Jan 18, 2013 9:19 am; edited 2 times in total


    _________________
    Io restai a chiedermi se l'imbecille ero io, che la vita la pigliavo tutta come un gioco, o se invece era lui che la pigliava come una condanna ai lavori forzati; o se lo eravamo tutti e due. (Il Perozzi, pensando al figlio)

    Tino84
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 309
    Data d'iscrizione : 2011-04-08

    Re: il "vero" flac?

    Post  Tino84 on Fri Jan 18, 2013 9:11 am

    di sicuro è che ciò che estrai dal cd è..quello che estrai dal cd, non è che aumentando la risoluzione del flac che andrai a creare, otterrai maggiori informazioni rispetto al cd.

    inoltre, il formato FLAC è sempre e comunque LOSSLESS, quindi non opera nessun taglio (come gli mp3 o gli AAC). quella che viene chiamata compressione nel flac, non comporta perdita di dati o bit, ma è un calcolo che esegue l'encoder per rispamiare spazio; poi il decoder rileggerà le informazioni.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Free_Lossless_Audio_Codec

    la compressione che si sceglie quindi, decide solamente quanto lavoro dovrà fare il decoder in fase di riproduzione. non ci sono quindi differenze tra flac e wav od altri formati lossless

    the Crimson King
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2181
    Data d'iscrizione : 2013-01-16
    Località : un po' qui, un po' là, un po' altrove

    Re: il "vero" flac?

    Post  the Crimson King on Fri Jan 18, 2013 10:34 am

    Molto bene, mi state dando delle risposte assolutamente logiche. ora, da profano dei sistemi audio hi-end vi giro la questione da quest'altro punto di vista: si diceva che tutto ciò che si estrae è semplicemente tutto e solo ciò che c'è su cd, e non fa una grinza! non si può tirar fuori qualcosa che non c'è! ma è possibile che estraendo a 16 bit e 441000 Hz e andando ad ascoltare con lettori progettati per questi parametri si abbia un certo dettaglio mentre "ricodificando"(si può dire?), per esempio, a 24 bit e 96000 Hz e andando a utilizzare sistemi audio superiori realizzati su questi parametri ne consegua un ascolto qualitativamente superiore? ovvero: se guardo la luna con un binocolo avrò una certa risoluzione, se lo osservo con un telescopio l'immagine sarà più particolareggiata. Quindi: non vado a estrarre qualcosa che "non c'è" ma vado a mettere in evidenza, con apposite apparecchiature, sfumature che con i normali lettori commerciali non sarebbero apprezzabili. E questa è l'ultima speculazione che mi viene in mente di poter fare... se mi spiegate questa non andrò oltre con le masturbazioni mentali! giuro!
    Grazie a tutti gli intervenuti!


    _________________
    "Coi capelli sciolti al vento io dirigo il tempo, il mio tempo...
    là... negli spazi dove Morte non ha domini, dove l'Amore varca i confini..."



    "Confusion" will be my epitaph...

    albertosi
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 992
    Data d'iscrizione : 2012-11-18
    Località : Firenze

    Re: il "vero" flac?

    Post  albertosi on Fri Jan 18, 2013 11:01 am

    In linea di massima: in fase di riproduzione puoi intervenire con i resampler installati sui players oppure molti dac possono fare l'upsampling a frequenze maggiori, in pratica ricostruiscono quello che non c'è facendo delle medie. Poi l'argomento è più vasto e non sono io che posso scendere nei particolari No
    A me risulta che con i 24-96 originali da master effettivamente si percepisca una certa qualità in più. L'upsampling non mi pare una cosa interessante in quanto se un disco è ben registrato anche in red book la qualità è sufficente in quanto basta a riprodurre la banda udibile.

    Ciao

    Se frughi in rete trovi molto materiale in proposito.. http://www.nexthardware.com/forum/cmp-cmp-cplay/71184-upsampling.html


    Last edited by albertosi on Fri Jan 18, 2013 11:48 am; edited 2 times in total


    _________________
    Io restai a chiedermi se l'imbecille ero io, che la vita la pigliavo tutta come un gioco, o se invece era lui che la pigliava come una condanna ai lavori forzati; o se lo eravamo tutti e due. (Il Perozzi, pensando al figlio)

    Tino84
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 309
    Data d'iscrizione : 2011-04-08

    Re: il "vero" flac?

    Post  Tino84 on Fri Jan 18, 2013 11:18 am

    sarebbe inutile andare ad ingrandire un file che non contiene altre informazioni se non quelle estratte dal cd.
    potresti invece puntare su dac e convertitori che riescano a fare un buon upsampling. nel tuo esempio della luna ed il telescopio, registrare i file da 16bit44100 a 24bit96000 sarebbe come cercare di mettersi gli stuzzicadenti tra le palpebre per tentare di vedere meglio
    allora meglio usare una lente aggiuntiva od un convertitore per poter tentare di vedere più dettagli senza perdere in qualità.

    pappa&lardo
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 879
    Data d'iscrizione : 2012-07-23

    Re: il "vero" flac?

    Post  pappa&lardo on Fri Jan 18, 2013 11:23 am

    Io non uso mai l'upsampling perchè mi pare che comprima un pò il suono facendogli perdere dinamica. Se il file è registrato nativamente a risoluzioni superiori come 24/96 o 24/192 allora è un altro discorso!.

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6715
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: il "vero" flac?

    Post  piroGallo on Fri Jan 18, 2013 11:35 am

    the Crimson King wrote:Molto bene, mi state dando delle risposte assolutamente logiche. ora, da profano dei sistemi audio hi-end vi giro la questione da quest'altro punto di vista: si diceva che tutto ciò che si estrae è semplicemente tutto e solo ciò che c'è su cd, e non fa una grinza! non si può tirar fuori qualcosa che non c'è! ma è possibile che estraendo a 16 bit e 441000 Hz e andando ad ascoltare con lettori progettati per questi parametri si abbia un certo dettaglio mentre "ricodificando"(si può dire?), per esempio, a 24 bit e 96000 Hz e andando a utilizzare sistemi audio superiori realizzati su questi parametri ne consegua un ascolto qualitativamente superiore? ovvero: se guardo la luna con un binocolo avrò una certa risoluzione, se lo osservo con un telescopio l'immagine sarà più particolareggiata. Quindi: non vado a estrarre qualcosa che "non c'è" ma vado a mettere in evidenza, con apposite apparecchiature, sfumature che con i normali lettori commerciali non sarebbero apprezzabili. E questa è l'ultima speculazione che mi viene in mente di poter fare... se mi spiegate questa non andrò oltre con le masturbazioni mentali! giuro!
    Grazie a tutti gli intervenuti!
    Questo discorso ha una sua logica.
    Ma solo se rapportato alla conoscenza di come sono progettate le sezioni di ricampionamento e conversione del DAC.
    Normalmente l'efficenza (non l'efficacia) delle attività di conversione, se paragoniamo la conversione Effettuata da software (PC) e da hardware (DAC) è a favore del software.
    E' quindi possibile che in certi casi effettuare attività di ricampionamento prima di inviare lo streaming al DAC abbia una sua ragion d'essere.
    Ma questa analisi richiede conoscenze specifiche e approfondite sia della materia che del DAC in esame e non può, in nessun caso, essere oggetto di generalizzazione.
    Una cosa che invece si può dire che valga abbasanza generalmente è che il ricampionamento a frequenze elevate sposta l'azione dei filtri (e le loro conseguenze) allontanandola dalla banda udibile. Che ciò abbia un effetto su ciò che si ascolta è tutto da dmostrare.


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21504
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: il "vero" flac?

    Post  pluto on Fri Jan 18, 2013 11:45 am

    Però esiste una corrente di pensiero diversa. Se ne era parlato con il Tenente quando ci fece fare qualche prova di Upsampling con Saracon a me e a Giordy. Il Tenente lo usa abitualmente.

    I files erano in Flac o Aiff, ns normali ripps da CD di ns proprietà in normale in 16/44. Feci qualche conversione appunto con Saracon portando i files in 24/176 giusto x avere un multiplo perfetto
    e ad onor del vero un pizzico di miglioramento almeno sui 3/4 files testati, lo sentimmo e lo sento tuttora visto che ho conservato questi files
    Fermo restando che il miglioramento, a ns avviso, non giustificava ne il lavoro extra x farlo ne soprattutto il quadruplo dello spazio occupato su HD
    Diciamo che fu un buon esercizio tecnologico x togliersi la curiosità

    Ma i files di partenza erano perfetti. Sono certo che se avessero avuto qualche problema o qualcosa preso dalla rete di dubbia provenienza, avrebbero potuto portare addirittura ad un risultato negativo e non leggermente migliorativo come invece riscontrammo.

    Comunque mi sembra un'esperienza da fissati e da non prendere come regola di conversione di tutta la propria discografia. Ihmo

    ********

    Leggo ora la risposta di Piro

    Giusto x la cronaca, al Top interrogai Raveen Bawa (sales manager DCS) e gli chiesi se facevano mai uso di files upsamplati via software.
    Mi rispose, che avevano fatto qualche tests ma che loro preferivano fare un upsampling a livello hardware visto che i loro ultimi DAC sono stati progettati con questa facility e che ciò costituiva un pò la loro specialità.

    the Crimson King
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2181
    Data d'iscrizione : 2013-01-16
    Località : un po' qui, un po' là, un po' altrove

    Re: il "vero" flac?

    Post  the Crimson King on Fri Jan 18, 2013 11:49 am

    direi che mi avete proprio schiarito le idee! grazie ragazzi!
    ma la musica a 24/96 (nativa!), ammesso che uno disponga di adeguata catena audio per ascoltarla, dove si va a pescarla?

    albertosi wrote:se un disco è ben registrato anche in red book la qualità è sufficente.

    che significa red book?


    _________________
    "Coi capelli sciolti al vento io dirigo il tempo, il mio tempo...
    là... negli spazi dove Morte non ha domini, dove l'Amore varca i confini..."



    "Confusion" will be my epitaph...

      Current date/time is Fri Dec 02, 2016 8:55 pm