Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Lezioni di ascolto all'auditorium
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Lezioni di ascolto all'auditorium

    Share

    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Lezioni di ascolto all'auditorium

    Post  nikko on Wed Jan 30, 2013 9:43 am

    Buongiorno a tutti,

    ieri sera sono stato all'Auditorium a Roma per assistere ad una delle "lezioni di ascolto" che sono organizzate più o meno ogni mese. L'argomento era il dac. La serata dopo una introduzione teorica su cosa è un dac, come funziona e cosa sono i vari formati digitali, devo dire molto interessante ed utile almeno per me, anche perchè spiegata in modo che tutti e non solo un tecnico potessero capire , è proseguita con una prova di ascolto su un sistema di quelli davvero di riferimento, per mostrare le differenze tra un cd letto da un lettore classè (valore circa € 7.000,00) un preamp sempre classè stesso livello immagino, piu due finali da 200 watt l'uno e due diffusori B&W 802 diamond , e lo stesso file preso dal master originale e portato a 16/44 letto da un macbook air, player vlc, dac esterno non ricordo bene se hr2 o cosa comunque street price sui 250-300 eurini collegato ai medesimi preamp-finali e diffusori.

    Beh che dire.... anche se mi sono ritrovato in una apparente minoranza che riteneva comunque preferibile il suono prodotto dal cd, non posso non rilevare che se differenza c'era era comunque davvero minima... insomma stavamo li a parlarne... nessuno ha detto " in assoluto si sente meglio il cd non c'è paragone..." questo ovviamente mi lascia molto perplesso a dire poco

    voglio dire li la differenza tra computer dac e cavi per un valore di circa 1500 euro e un lettore da 7000,00 era tantina e di certo non corrispondente alla differenza qualitativa percepibile... anzi addirittura molti (la maggioranza credo) hanno preferito il suono proveniente dal mac..... a questo punto mi chiedo e soprattutto chiedo a voi utenti molti dei quali ho visto hanno sistemi davvero al top... vi ritrovate in questo "risultato"? corrisponde anche alla vostra esperienza ??? basta davvero un mac e un dac da poche centinaia di euro per sostituire lettori da migliaia di euro???

    ulteriore spunto che vorrei inserire... li la differenza, anche volendo dare la preferenza come ho fatto io ed altri al lettore cd si è sentita (minima) ma su una catena da decine di migliaia di euro che di certo non è nelle case di tutti ... mi chiedo se ampli e diffusori fossero stati di livello umano, insomma roba da 4-5mila euro in toto al max e non da 20-30mila o più credo che sartebbe stato ancora più difficile percepirla o sbaglio????

    a voi

    N.



    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

    krell2
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1594
    Data d'iscrizione : 2009-06-17
    Età : 66

    Re: Lezioni di ascolto all'auditorium

    Post  krell2 on Wed Jan 30, 2013 9:52 am

    ciao
    per le mie esperienze,di miracoli nell'hifi non ne ho mai visti.
    ci sono dac dall'ottimo rapporto qualità prezzo,questo si.
    secondo me la vera innovazione è la musica liquida da pc.
    e sempre secondo le mie esperienze,il collegamento usb non è il massimo..


    _________________
    http://salaantonio.altervista.org/

    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Re: Lezioni di ascolto all'auditorium

    Post  nikko on Wed Jan 30, 2013 9:58 am

    krell2 wrote:ciao
    ..........
    e sempre secondo le mie esperienze,il collegamento usb non è il massimo..

    Questa cosa è stata segnalata da persone li presenti e chi conduceva la serata ha pienamente concordato e questo mi lascia ancora più dubbi perchè li il cavo era proprio usb e per di più un cavo commerciale qualunque.... anche il player non era uno di quelli da 500 euro ma vlc.... il computer un air che di certo non brilla per ram e cpu insomma .... io di liquida ne so poco o niente però spesso leggo anche li che si devono utilizzare player costosi, cavi idem, computer dedicati con un bel po' di ram e cpu, insomma li tutto questo nemmeno c'era ... anche il dac aveva un valore di poche centinaia di euro non migliaia.... eppure su una cosa tutti i presenti hanno concordato la differenza a favore di uno o dell'altro era davvero minima....

    N.


    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

    bluocram
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 544
    Data d'iscrizione : 2011-06-08
    Età : 57
    Località : Roma

    Re: Lezioni di ascolto all'auditorium

    Post  bluocram on Wed Jan 30, 2013 10:21 am

    Io che a volte sono un pò "guastafeste", avrei fatto un altro confronto.
    Ad esempio avrei confrontato un lettore cd da 1500 (valore del Mac dac etc etc) con il Classè.
    La differenza sarebbe stata sensibile da giustificare il prezzo del Classè ? Embarassed Si ?
    Ed ancora avrei scelto un lettore da 500 euro..che so..un Marantz cd 6004 (uno a caso)..
    Che differenze avremmo percepito in quella circostanza, con quei diffusori, in quell'ambiente e con quelle elettroniche rispetto sempre al Classè? sunny
    Ciao.
    Marco

    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Re: Lezioni di ascolto all'auditorium

    Post  nikko on Wed Jan 30, 2013 12:01 pm

    Ehehehe guarda sono anche io convintissimo che ci sarebbero molte sorprese anche in quel caso, mi pare che questo 3d abbia analizzato una situazione simile http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t15621-suona-meglio-un-impianto-da-700-che-uno-da-12000 ... e io stesso ho già riportato altrove quanto detto da stereophile circa la qualità di un lettore sacd sony che possiedo, valore appunto sui 1500 euro, e che è stato messo al livello di lettori dai 5000,00 euro in su.... e ribadisco un ulteriore punto... se la differenza è lieve su un impianto (pre-fin-diffusori) come quello su uno dai costi normali esiste davvero ???

    p.s. hanno detto che forse organizzeranno anche incontri in cui si può portare la propria attrezzatura pc-ipod-lettore per verificare se e come cambia il suono a seconda del dac ad esempio e magari confrontarlo con i loro apparecchi... speriamo lo facciano sarei davvero curioso!!!!!

    N.


    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 2010-02-13
    Età : 60
    Località : genova

    Re: Lezioni di ascolto all'auditorium

    Post  iano on Wed Jan 30, 2013 12:15 pm

    In hi fi le differenze sono minime al salire del prezzo,così piccole a volte che sconfinano nella suggestione più o meno volutamente cercata e alla quale difficilmente ci si riesce a sottrarre.
    Avere le possibilità economiche e magari a volte anche la consapevolezza di pagare quel minimo in più,blasone e conseguente status quo compresi non è operazione che meriti le critiche bacchettone che spesso si leggono.
    Per chi segue questa strada immagino però oggi,potendolo solo immaginare,il problema di uno status quo dal fiato sempre più corto,e nonostante si tratti di una ricaduta tecnologica molto spesso di rimando.
    Però provo a immaginare.
    Queste apparecchiature uno se le deve mettere a casa e poi le deve ricambiare nell'arco di sei mesi.Un certo stress ci sarà o no?......e considerando che rinunciando a tutto ciò non stai rinunciando alla musica...come dice Nikko.
    Ammetto che un computer che suona non è un ...bel vedere.
    Ancora certi CD player sono riusciti bene a supplire al fascino dei gira,ma i computer no di certo.
    In fondo quella che si richiede è una ulteriore prova di maturità audiofila,dove ciò che conta diventa sempre la musica,come ben si deduce dalle parole di Nikko.
    Naturalmente ci sarà sempre il negoziante che ti ripeterà che sei sordo,ma sempre in modo meno convinto e sempre più stanco.
    Ciao,Sebastiano.

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6715
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: Lezioni di ascolto all'auditorium

    Post  piroGallo on Wed Jan 30, 2013 12:27 pm

    nikko wrote: basta davvero un mac e un dac da poche centinaia di euro per sostituire lettori da migliaia di euro???


    Questa, perdonami, è una domanda retorica. A meno che tu non ti fidi delle tue orecchie. L'avrei capita se formulata da chi non era presente.

    D'altra parte qui c'è gente che afferma che la musica su audiofiles non può funzionare perchè non è possibile far suonare un sistema da 500€ MOLTO meglio di uno da 5000.

    se però fai a questi la controosservazione che allora i lettori cd da 500€ non funzionano perché non suonano MOLTO meglio di quelli da 5000 vedi come si incazzano...


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Re: Lezioni di ascolto all'auditorium

    Post  nikko on Wed Jan 30, 2013 1:37 pm

    no piroGallo non è retorica, ho già scritto che per me il lettore classè si sentiva leggermente meglio "ma non così meglio" da giustificare, ribadisco per me, una spesa di oltre 5000,00 euro superiore... mi chiedevo semplicemente, avendo avuto solo questa esperienza con la liquida, ( se escludo una fatta con un lettore portatile che onestamente mi aveva dato ben altro risultato... nello specifico con stesso ampli e stessi diffusori ho confrontato un lettore portatile sony pcm 10 con file 16/44 e anche 24/96 con le equivalenti registrazioni lette dal mio scd xa5400 es della sony... e li non c'era stata davvero storia.... a favore del secondo per fortuna altrimenti voleva dire che avevo gettato al vento oltre mille eurini Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes ), dicevo mi chiedevo quelle che erano state le esperienze di altri utenti con impianti che spesso sicuramente saranno superiori al mio...

    detto questo preciso che io sono un amante del supporto fisico ... mini disc, cd, sacd, vinile (se avessi l'impianto adatto...), valvole ( che mi affascinano da morire pur avendo "solo" un integrato ibrido) insomma niente probabilmente è più lontano da me dal classico fanboy della liquida.... sono uno di quelli che pensa che l'impianto deve essere "bello" compatibilmente con le nostre tasche, ma comunque soprattutto deve suonare bene come dice iano.... e proprio per questo la mia curiosità, al di là delle mie preferenze personali, mi spinge a sperimentare...

    non è una domanda retorica o polemica la mia, né una critica a chi spende molte migliaia di euro per un impianto hi end (ci mancherebbe... ognuno i propri soldi li spende come vuole) io stesso se potessi spenderei anche di più, ma sempre in maniera proporzionale alla qualità sonora che posso ottenere... e visto che qui da questa prova i valori emersi sono a dir poco strabilianti mi chiedevo se altri hanno avuto esperienze simili o invece di segno contrario...


    tutto li...

    N.


    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

    turo91
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3368
    Data d'iscrizione : 2012-03-01
    Età : 25

    Re: Lezioni di ascolto all'auditorium

    Post  turo91 on Wed Jan 30, 2013 1:42 pm

    nikko wrote:no piroGallo non è retorica, ho già scritto che per me il lettore classè si sentiva leggermente meglio "ma non così meglio" da giustificare, ribadisco per me, una spesa di oltre 5000,00 euro superiore... mi chiedevo semplicemente, avendo avuto solo questa esperienza con la liquida, ( se escludo una fatta con un lettore portatile che onestamente mi aveva dato ben altro risultato... nello specifico con stesso ampli e stessi diffusori ho confrontato un lettore portatile sony pcm 10 con file 16/44 e anche 24/96 con le equivalenti registrazioni lette dal mio scd xa5400 es della sony... e li non c'era stata davvero storia.... a favore del secondo per fortuna altrimenti voleva dire che avevo gettato al vento oltre mille eurini Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes ), dicevo mi chiedevo quelle che erano state le esperienze di altri utenti con impianti che spesso sicuramente saranno superiori al mio...

    detto questo preciso che io sono un amante del supporto fisico ... mini disc, cd, sacd, vinile (se avessi l'impianto adatto...), valvole ( che mi affascinano da morire pur avendo "solo" un integrato ibrido) insomma niente probabilmente è più lontano da me dal classico fanboy della liquida.... sono uno di quelli che pensa che l'impianto deve essere "bello" compatibilmente con le nostre tasche, ma comunque soprattutto deve suonare bene come dice iano.... e proprio per questo la mia curiosità, al di là delle mie preferenze personali, mi spinge a sperimentare...

    non è una domanda retorica o polemica la mia, né una critica a chi spende molte migliaia di euro per un impianto hi end (ci mancherebbe... ognuno i propri soldi li spende come vuole) io stesso se potessi spenderei anche di più, ma sempre in maniera proporzionale alla qualità sonora che posso ottenere... e visto che qui da questa prova i valori emersi sono a dir poco strabilianti mi chiedevo se altri hanno avuto esperienze simili o invece di segno contrario...


    tutto li...

    N.

    Pensa che sarebbe successo se avessero usato un dac da 800 euro magari con un buon trasporto, la fine del mondo


    _________________
     Il sito per chi porta la la passione in testa, recensioni e prove di cuffie, amplificatori, dac e sorgenti varie  :hehe:

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6715
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: Lezioni di ascolto all'auditorium

    Post  piroGallo on Wed Jan 30, 2013 1:44 pm

    @nikko: Non mi sono spiegato. Il mio commento è in direzione contraria a ciò che che pensi, poiché é mia convinzione che molte posizioni tradizionaliste siano un pochino... pregiudiziali.
    Intendiamoci, il pregiudizio non è di per se disdicevole, specie quando è supportato dalla poca voglia di utilizzare un pc.


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Re: Lezioni di ascolto all'auditorium

    Post  nikko on Wed Jan 30, 2013 1:55 pm

    nel mio caso più che pigrizia piroGallo è l'esatto contrario Rolling Eyes direi una sorta di masochismo ahahah, uso apple da oltre 10 anni, il primo ipod lo presi nel 2002, eppure quando sono in giro uso i minidisc, e a casa adoro il mio lettore cd/sacd sony ... ma io sono uno di quelli che amava la saab e poi è fallita affraid affraid affraid

    insomma a mio parere il computer è decisamente più comodo per ascoltare musica, soprattutto oggi con ipad e mini o simili ti sbraghi sul divano governi tutto dal tablet tutta la libreria a disposizione vuoi mettere... e onestamente il sistema mac è così semplice da usare pure per chi non ama i computer (mia madre usa l'iphone figurati ), solo che io quando prendo in mano un cd o un sacd o un minidisc che ne so... starò invecchiando perché cominciano a piacermi solo le vecchie macchine, l'hi fi vintage, le valvole... rincoglionimento precoce ...

    scherzi a parte, al di là della mia preferenza personale, sono anche sempre stato convinto fino a ieri sera che un lettore cd/sacd di una certa qualità difficilmente potesse essere eguagliato da un computer collegato a uno scatolotto da 300 euro invece...

    urgono altri test Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes speriamo organizzino davvero la serata dove si può portare la propria roba per sentirla su quell'impianto e magari confrontarla anche con la loro sarebbe stupendo ed oltremodo rivelatore

    N.


    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Re: Lezioni di ascolto all'auditorium

    Post  nikko on Wed Jan 30, 2013 2:16 pm

    [/quote]

    Pensa che sarebbe successo se avessero usato un dac da 800 euro magari con un buon trasporto, la fine del mondo [/quote]

    Sarei stato curioso di sentirlo come confronto per vedere se anche li il prezzo maggiore corrisponde o meno ad una reale e proporzionale maggiore qualità, purtroppo alla fine la parte teorica, anche se interessante, ha preso la maggior parte del tempo... speriamo nei prossimi incontri...

    da quel poco che ho capito l'alimentazione del dac dovrebbe avere un'importanza rilevante... per questo la qualità sonora del mac con quel piccolo dac esterno nemmeno autoalimentato, rispetto a quella del cd è stata sorprendente...

    N.


    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

    turo91
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3368
    Data d'iscrizione : 2012-03-01
    Età : 25

    Re: Lezioni di ascolto all'auditorium

    Post  turo91 on Wed Jan 30, 2013 2:57 pm

    nikko wrote:

    Pensa che sarebbe successo se avessero usato un dac da 800 euro magari con un buon trasporto, la fine del mondo [/quote]

    Sarei stato curioso di sentirlo come confronto per vedere se anche li il prezzo maggiore corrisponde o meno ad una reale e proporzionale maggiore qualità, purtroppo alla fine la parte teorica, anche se interessante, ha preso la maggior parte del tempo... speriamo nei prossimi incontri...

    da quel poco che ho capito l'alimentazione del dac dovrebbe avere un'importanza rilevante... per questo la qualità sonora del mac con quel piccolo dac esterno nemmeno autoalimentato, rispetto a quella del cd è stata sorprendente...

    N.[/quote]

    Per dac da 800 euro intendevo appunto uno con alimentazione degna, non i 5 v sporchi dell'usb, un bel toroidale e via.
    Anche per il trasporto l'alimentazione esterna è molto meglio di quella usb, lo sto sperimentando con il mio trasporto attuale che permette di scegliere tra alimentazione usb e esterna con un interruttore.


    _________________
     Il sito per chi porta la la passione in testa, recensioni e prove di cuffie, amplificatori, dac e sorgenti varie  :hehe:

    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 3557
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 53

    Re: Lezioni di ascolto all'auditorium

    Post  colombo riccardo on Wed Jan 30, 2013 2:58 pm

    nikko wrote:
    scherzi a parte, al di là della mia preferenza personale, sono anche sempre stato convinto fino a ieri sera che un lettore cd/sacd di una certa qualità difficilmente potesse essere eguagliato da un computer collegato a uno scatolotto da 300 euro invece...

    se la differenza di ascolto percepita è stata minima gli organizzatori che cosa hanno detto ?

    Ciao
    Riki

    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Re: Lezioni di ascolto all'auditorium

    Post  nikko on Wed Jan 30, 2013 3:18 pm

    @turo91: che trasporto utilizzi attualmente?

    @colombo riccardo: penso che l'organizzatore fosse consapevolissimo del risultato, immagino sapesse che la differenza era poca ed in qualche modo va bene così, in pratica chi organizza distribuisce per l'Italia varie marche tra cui l'impianto mostrato ma se non ho capito male anche i dac....

    diciamo che a mio parere sanno che bisogna spingere sulla liquida perchè ormai il mercato dei lettori hi end è troppo di nicchia e secondo me (spero di non essere malizioso) lo scopo della dimostrazione era anche quello di far capire che con poche centinaia o migliaia di euro si possono ottener risultati audiofili pari ad impianti da decine di migliaia di euro... ed a loro secondo me va bene così... meglio vendere 10 o 20 dac da 300,00 euro che un lettore da 7000,00, a livello commerciale non fa una grinza... ormai con la diffusione della liquida e dei computer si possono salvare solo così... in fondo un pc in casa ce l'hanno tutti....

    per questo ho chiesto i vostri pareri su eventuali esperienze che avete fatto voi per capire se la cosa era "pilotata" o se invece è come al solito la scoperta dell'uovo di colombo affraid scusa il gioco di parole non ho resistito Rolling Eyes e la realtà è sempre stata li sotto gli occhi di tutti ma finchè non c'è stato il tornaconto economico nessuno aveva interesse a farla uscire...

    ditemi voi anche le vostre opinioni o sensazioni ...

    p.s. se non ho capito male mi pare abbiano anche detto non ricordo se uno degli spettatori o proprio l'organizzatore che classè smetterà di fare lettori cd qualcuno può confermare?

    N.


    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

    turo91
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3368
    Data d'iscrizione : 2012-03-01
    Età : 25

    Re: Lezioni di ascolto all'auditorium

    Post  turo91 on Wed Jan 30, 2013 3:38 pm

    nikko wrote:@turo91: che trasporto utilizzi attualmente?


    Il nuovo trasporto audio gd Di-V3 con il nuovo chip Via a 32 bit. Io lo alimento con la batteria con i 7,4 V come consigliato dal progettista.
    Lo abbino ad un dac 19 sempre audio gd.


    _________________
     Il sito per chi porta la la passione in testa, recensioni e prove di cuffie, amplificatori, dac e sorgenti varie  :hehe:

    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 3557
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 53

    Re: Lezioni di ascolto all'auditorium

    Post  colombo riccardo on Wed Jan 30, 2013 4:04 pm

    nikko wrote:
    per questo ho chiesto i vostri pareri su eventuali esperienze che avete fatto voi per capire se la cosa era "pilotata" o se invece è come al solito la scoperta dell'uovo di colombo affraid scusa il gioco di parole non ho resistito Rolling Eyes e la realtà è sempre stata li sotto gli occhi di tutti ma finchè non c'è stato il tornaconto economico nessuno aveva interesse a farla uscire...

    la scoperta della musica liquida è come la scoperta dell'acqua calda.

    Ciao
    Riki

    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Re: Lezioni di ascolto all'auditorium

    Post  nikko on Wed Jan 30, 2013 4:11 pm

    @turo91 grazie delle info :)

    @ colombo riccardo: Comincio a pensarlo dopo ieri sera... visto il tipo di impianto e di acustica della sala difficilmente ricreabili in ambiente domestico se la differenza è così lieve li figuriamoci altrove .... però considerando che sono un appassionato del formato sacd mi piacerebbe vedere la differenza anche con formati hi res... Rolling Eyes



    N.


    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 3557
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 53

    Re: Lezioni di ascolto all'auditorium

    Post  colombo riccardo on Wed Jan 30, 2013 5:26 pm

    nikko wrote:@turo91 grazie delle info :)

    @ colombo riccardo: Comincio a pensarlo dopo ieri sera... visto il tipo di impianto e di acustica della sala difficilmente ricreabili in ambiente domestico se la differenza è così lieve li figuriamoci altrove .... però considerando che sono un appassionato del formato sacd mi piacerebbe vedere la differenza anche con formati hi res... Rolling Eyes



    N.

    tecnicamente parlando la migliore meccanica digitale è il computer

    il computer costa un sacco di soldi in meno delle migliori meccaniche hiend digitali,

    ti libera del supporto e perciò non sei costretto ad avere "tanti lettori" quanti sono i supporti fisici esistenti

    la musica registrata negli studi passa sempre attraverso un computer.

    Ciao
    Riki

      Current date/time is Mon Dec 05, 2016 9:30 am