Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Distorsione armonica - come leggere un grafico
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Distorsione armonica - come leggere un grafico

    Share

    alessandro1
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 817
    Data d'iscrizione : 2012-10-09

    Distorsione armonica - come leggere un grafico

    Post  alessandro1 on Sun Feb 10, 2013 12:51 pm

    Ciao a tutti, visto che sono quasi totalmente ignorante in materia, qualcuno potrebbe darmi una mano ad capire come vanno letti ed interpretati grafici come quelli che seguono?
    Il mio problema nasce dal fatto che raramente le cuffie si possono ascoltare prima dell'acquisto e spesso bisogna affidarsi alle impressioni altrui o grafici. Questi sulla distorsione armonica ??????
    Almeno la prossima volta evito anche di sparare cavolate in giro...


    questo è ciò che scrivono sul loro sito:

    Distortion Products

    What it means: When you put a single tone, say 500 Hertz, into the headphones, you should only get a single tone out. But if the headphones are "non-linear" you will get some extra energy out at other frequencies. These are called "distortion products" and happen at multiples of the fundamental test tone. In the case of a 500Hz tone, the 2nd harmonic would be at 1000Hz; the third harmonic at 1500Hz; the forth at 2000Hz, etc.

    How to intrepret the line: Theoretically, the perfectly linear headphone would have no harmonic peaks whatsoever; in practice this is rarely the case. The full poindexter discussion is complex, but the general wisdom is that distortion is less audibly disturbing when the each peak gets smaller as the frequency goes up AND that the second harmonic is not nearly as disturbing as the third.

    Generally, it is our experience that tight, clean, articulate-sounding headphones have few harmonic distortion products. Headphones that sound lush (thought to be the even harmonics) or hard and/or grainy (thought to be the odd harmonics) probably have a lot more harmonic distortion. It is our experience, however, that some very good-sounding headphones have a significant amount of harmonic distortion, so it would be wrong to assume that just because there are a lot of distortion products that the headphones sound poorly. It's just not the case. The ears have to be the guide










    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Distorsione armonica - come leggere un grafico

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sun Feb 10, 2013 2:31 pm

    Secondo me, è impossibile capire come suona una cuffia dai grafici di distorsione della stessa. Non solo: ma è assolutamente fuorviante ritenere che una cuffia che distorca meno di un'altra sia sicuramente a questa altra superiore.

    E' ovvio che una bassa distorsione è auspicabile, mentre una alta distorsione da parte di un oggetto audio è criticabile. Ma da qui a stabilire il valore di una cuffia sulla base dei grafici di distorsione, mi sembra veramente tutt'altra cosa.

    L'unica cosa che mi sentirei di dire sulle cuffie di cui ci mostri i grafici sono le seguenti:

    1. La più distorcente del gruppo è certamente la HiFiMan HE-400, con picchi solo 53 db circa sotto il segnale utile; seguita dalla TESLA T1 Beyer;
    2. La meno distorcente è al contrario la Pioneer HDJ-500;
    3. Unica tra le cuffie di cui ai grafici, la Beyer DT880 da 600 ohm ha il picco meno nitido e verticale armonicamente parlando, con spurie in gamma bassa sia adiaenti al picco che inferiori in frequenza. Da questo punto di vista nettamente migliore la versione a 32 ohm, decisamente migliore in quelle stesse gamme ed anche il tutto il medio... ma sorge spontanea una domanda: è l'amplificatore usato per il pilotaggio della cuffia che si comporta meglio sul carico da 32 ohm (e quindi lavora meglio con la cuffia di impedenza più bassa) o sono effettivamente le due cuffie ad avere andamento diverso in gamma bassa in termini distorsivi? Io opto per la prima possibilità, anche se la seconda non è da escludere del tutto.
    4. da notare anche che l'HD800 in bilanciato ha un fondo di distorsione superiore alla HD800 pilotata in sbilanciato. Anche qui.... è l'ampli che lavora meglio in sbilanciato su quel carico (distorcendo meno) o no? Ed inoltre, una differenza di distorsione così lieve è influente all'ascolto quanto dovrebbe essere invece evidente il vantaggio del miglior pilotaggio da parte dell'ampli della cuffia accoppiata in bilanciato? L'esperienza mi dice di no.

    Insomma, si tratta di grafici utili per conoscere alcuni aspetti delle cuffie in questione, ma non per trarre delle conseguenze univoche e risolutive sul loro suono. Anche perché mi sembra manchino indicazioni fondamentali su come sono state fatte le misure (sempre il solito ampli per tutte le cuffie? E se si, quali sono le sue caratteristiche di erogazione e di pilotaggio in rapporto al carico?).

    Ti consiglio di accettare il fatto che queste misure niente risolvono in caso di necessità di scelta della cuffia e devono essere sostituite dall'ascolto. Semmai potrà l'ascolto dare un sostegno ed una chiave di lettura a queste misure, una volta effettuato, non il contrario.

    Ciao


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Lilly.
    FOTOREPORTER

    Numero di messaggi : 4257
    Data d'iscrizione : 2012-10-30
    Località : Milan Italy

    Re: Distorsione armonica - come leggere un grafico

    Post  Lilly. on Sun Feb 10, 2013 5:35 pm

    E' fantastico leggerti Vito


    _________________




    .....la musica è la stenografia delle emozioni.....


    alessandro1
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 817
    Data d'iscrizione : 2012-10-09

    Re: Distorsione armonica - come leggere un grafico

    Post  alessandro1 on Sun Feb 10, 2013 5:40 pm

    Ciao e grazie della risposta

    Non scelgo cuffie in base ai grafici, ma solitamente almeno a quelli della risposta in frequenza preferisco dargli una sbirciatina.

    Pazzoperilpianoforte wrote:
    3. Unica tra le cuffie di cui ai grafici, la Beyer DT880 da 600 ohm ha il picco meno nitido e verticale armonicamente parlando, con spurie in gamma bassa sia adiaenti al picco che inferiori in frequenza. Da questo punto di vista nettamente migliore la versione a 32 ohm, decisamente migliore in quelle stesse gamme ed anche il tutto il medio... ma sorge spontanea una domanda: è l'amplificatore usato per il pilotaggio della cuffia che si comporta meglio sul carico da 32 ohm (e quindi lavora meglio con la cuffia di impedenza più bassa) o sono effettivamente le due cuffie ad avere andamento diverso in gamma bassa in termini distorsivi? Io opto per la prima possibilità, anche se la seconda non è da escludere del tutto.

    E' qui che la faccenda va sul "personale"...
    Con cosa pilotano queste cuffie nei test ancora non l'ho indagato, ma io attualmente le piloto entrambe con il clone del Beyer A1. La 600 Ohm suona meglio (senza entrare nei dettagli e non in maniera esagerata comunque).
    Teoricamente suona meglio della 32 per un miglior fattore di smorzamento ed un accoppiamento più riuscito con l'ampli, ma volevo indagare un po' più a fondo (attraverso i grafici ad esempio) sul perché suonano meglio le 600 rispetto alle 32 oltre allo smorzamento. Dal grafico sulla distorsione armonica si evincerebbe il contrario, capisco che possa essere poco importante, ma mi attendevo un risultato opposto, e questa cosa mi rende dubbioso sul fatto che i suddetti grafici io non li sappia leggere e interpretare. Oppure che lasciano il tempo che trovano.


    _________________

      Current date/time is Thu Dec 08, 2016 12:11 am