Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Musica liquida,..il controsenso. - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Musica liquida,..il controsenso.

    Share

    Ospite
    Guest

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  Ospite on Fri Feb 15, 2013 5:38 pm

    nikko wrote:

    In streaming e con pubblicità altrimenti si paga al mese un abbonamento.... insomma sei in "affitto" ... no grazie Rolling Eyes

    nonostante Monti e l'imu sono ancora convinto che la proprietà sia un buon tipo di investimento rifugio affraid non vorrei trovarmi come die hard bruce willis a fare causa alla apple o chi per lei perchè scopro che la mia libreria musicale non è mia in realtà affraid affraid affraid affraid

    N.

    Guarda , io ho da mesi un abbonamento da 10€/mese e con il costo di un CD economico ascolto tutto quello che voglio a 320Kbps e non fa schifo…se vuoi di più con 30€/mese ti fai un abbonamento a Qobuz in qualità CD.
    Comunque l'abbonamento gratis per provare lo consiglio a tutti, la pubblicità è discreta e non fastidiosa. Se poi le tue sono resistenze legate al possesso del dischetto…ti posso vendere i miei 1500 CD che tengo in cantina affraid

    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  nikko on Fri Feb 15, 2013 5:41 pm

    pluto wrote:

    Partendo dal presupposto che sui prezzi della musica potremmo scrivere libri e libri, ti voglio instillare qualche dubbio se ci riesco.

    Concordo sui prezzi di I-Tunes

    Paghereste di più x un disco di qualità migliore a parità di media?
    Es CD XRCD che costa assai più del Cd di partenza
    o SACD rispetto al Cd (anche se ora x il SACd è cambiato tutto)
    O Vinile da 200gr o da 45 gg rispetto al vinile originale di partenza?

    Il mercato ha risposto di si e cioè che esiste una domanda in questo senso x cui i vari produttori hanno alzato i prezzi.

    Per la liquida si fa lo stesso: un file 24/96 o 24/176 o 24/192 costa di più rispetto al 16/44

    Non entro ovviamente nel merito del "quantum" e soprattutto se merita o no qualitativamente (se non è superiore il file è una truffa o quasi logicamente, diciamo una beffa x l'utente)

    Ma l'idea è quella, ti do un prodotto migliore, occupa 4 volte lo spazio di un file normale, ho lavorato parecchio x migliorare il master etc, xchè te le devo vendere a pari prezzo?
    E bisogna tenere presente che il file in HD deve suonare meglio del CD di partenza, altrimenti che HD sarebbe? Quindi costa di più... Lapalisse

    Tutto da dimostrare, ovvio, ma l'idea non è sbagliata. Quindi se si paga x un vinile o x un XRCD, xchè non x un file liquido?

    no ma io intendo una cosa diversa non capisco perchè ad esempio un file dsd costi mooolto di piu della stessa registrazione dsd su un supporto sacd ..... ? o perchè registrazioni 16/44 costino come se non di più della stessa registrazione su cd dove in più ho il supporto?



    N.


    Last edited by nikko on Fri Feb 15, 2013 5:48 pm; edited 1 time in total


    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  nikko on Fri Feb 15, 2013 5:48 pm

    osservatore wrote:

    Guarda , io ho da mesi un abbonamento da 10€/mese e con il costo di un CD economico ascolto tutto quello che voglio a 320Kbps e non fa schifo…se vuoi di più con 30€/mese ti fai un abbonamento a Qobuz in qualità CD.
    Comunque l'abbonamento gratis per provare lo consiglio a tutti, la pubblicità è discreta e non fastidiosa. Se poi le tue sono resistenze legate al possesso del dischetto…ti posso vendere i miei 1500 CD che tengo in cantina affraid

    No il punto è un altro .... se smetti di pagare l'abbonamento che succede? Embarassed Embarassed Embarassed Embarassed

    i cd li avrai sempre in cantina pronti per essere rispolverati ... ma tutti i soldi dati a spotify... boh...


    a me sembra che qui seguendo il buon esempio "ammericano" ... passatemela... cominciamo pure noi ad andare sulla quantità piuttosto che sulla qualità... meglio migliaia di canzoni virtuali che non ascolterò comunque mai per di più ad una qualità così così piuttosto che qualche buon disco con ottime registrazioni....

    non è il feticismo del cd o forse si ... boh magari pure quello forse perchè vengo da un' epoca dove le cose dovevi ancora toccarle sentirle... ma ripeto non è solo quello è che me ne frego onestamente di avere a disposizione migliaia di canzoni ad una qualità mp3 al costo di un cd preferisco realmente qualche buon cd o sacd registrato come dio comanda.... meno quantità più qualità.... in fondo sono dischi mica patate


    tutto li...

    ma forse so strano io

    N.


    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

    Frederick
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1916
    Data d'iscrizione : 2012-04-27
    Località : Terre Matildiche

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  Frederick on Fri Feb 15, 2013 5:59 pm

    pluto wrote:@ Pappa: sarebbe meglio evitare l'istigazione alla pirateria in chiaro - grazie

    ********

    ed io invece scommetto che nessuno fa mai dei confronti in modo appropriato

    Continuo a leggere di guerre di religione: Il SACD è meglio del CD, no è meglio l'XRCD, no è meglio il vinile, no è meglio l'originale etc etc

    Alzi la mano chi di voi ha 2 dischi (dico 2 non 1000) nei seguenti formati

    vinile originale/Vinile a 200gr o 180
    CD
    SACD
    XRCD
    files liquidi
    (e ho pietà non includendo i nastri)

    Se qualcuno alza la mano, mi dice i titoli, allora poi facciamo una discussione seria sui risultati. Perchè se non si fanno i confronti seri, allora di che si parla?

    Questo polpettone x dire che è meglio stare alla larga dalle generalizzazioni banali. Ogni disco fa storia a se
    Esiste la rete ed ognuno può leggere i commenti su quel dato disco e capire se è stato fatto un ottimo lavoro di restauro oppure una mera speculazione di upsampling con un programmino che ormai sia io sia Giordy sappiamo usare pure noi.

    Ne abbiamo parlato spesso, ma vedo che i partiti di un solo media (qualitativamente parlando) sono sempre numerosi.



    scusa ma una differenza di 15 dollari su 25 non ti sembra un po troppo ???quando non ho neanche un supporto e una spedizione di mezzo??
    qui' non e' questione di essere patiti o meno di un solo media e' che per farlo suonare meglio di come suona il mio cd player devo comprare un dac che costa 2 volte il mio cd player piu' il file che costa quasi 3 volte il cd...
    il discorso e' diverso da quello che hai fatto tu.
    senza polemiche . sunny

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  pluto on Fri Feb 15, 2013 6:02 pm

    nikko wrote:
    no ma io intendo una cosa diversa non capisco perchè ad esempio un file dsd costi mooolto di piu della stessa registrazione dsd su un supporto sacd ..... ? o perchè registrazioni 16/44 costino come se non di più della stessa registrazione su cd dove in più o il supporto?
    N.

    Be ma queste sono le follie di noi audiofili e delle case che vendono musica. Se è per quello, che senso ha pagare un botto x un CD di Madonna appena uscito e poi meno della metà magari dopo 2/3 mesi.

    Quello che è spesso sbagliato nei ragionamenti sulla liquida è questo concetto del supporto e del fatto del possesso etc. Molti dicono: voglio avere il Cd, le foto, i testi etc
    Comprensibile. C'è quest'idea della collezione

    Ma

    1) li hai anche nella liquida e spesso anche più belli. Ma li hai in un PC/MAC. Non li tocchi ma li hai e se fai il back up sei a posto
    2) sapete quanto costa un FCL di CD vuoti (che ovviamente ne contiene migliaia e migliaia). Meno di 2000 usd a fcl. Costo unitario? Qualche centesimo?

    Bah... il mio amico Fausto una volta s'incazzò bonariamente con me xchè gli dissi di voler collezionare del semplice policarbonato. Cercavo solo di fargli comprendere questo concetto.
    Qua non parliamo di Mirò e Chagall ma di dischetti che costano niente. Poi x carità, ne ho la casa piena pure io e li ascolto sempre meno, ma non ho mai voluto venderli.
    Fausto ha ragione quando dice che le cose cambiano, i gusti e le opinioni etc...


    Ospite
    Guest

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  Ospite on Fri Feb 15, 2013 6:05 pm

    nikko wrote:

    No il punto è un altro .... se smetti di pagare l'abbonamento che succede? Embarassed Embarassed Embarassed Embarassed


    E se smetti di pagare l'Enel, che succede?

    nikko wrote:
    i cd li avrai sempre in cantina pronti per essere rispolverati ... ma tutti i soldi dati a spotify... boh...

    E tutti i soldi dati ai cinema, ai teatri, ai ristoranti, ai musei ?

    nikko wrote:
    a me sembra che qui seguendo il buon esempio "ammericano" ... passatemela... cominciamo pure noi ad andare sulla quantità piuttosto che sulla qualità... meglio migliaia di canzoni virtuali che non ascolterò comunque mai per di più ad una qualità così così piuttosto che qualche buon disco con ottime registrazioni….
    Ma sai quanti "audiofili" con 50 Cd e 30 LP ho visto? ma dai, più musica puoi ascoltare, più sei libero di scegliere sunny

    nikko wrote:
    non è il feticismo del cd o forse si ...
    Eh, mi sa di si...
    nikko wrote:
    boh magari pure quello forse perchè vengo da un' epoca dove le cose dovevi ancora toccarle sentirle...

    Ma guarda, quando ero ragazzino mi sono perso il 50% della buona musica di allora per il semplice fatto che era quasi impossibile ascoltarla, molti miei coetanei se ne sono persi il 90%.



    Io ti dico solo di provare, attacca il PC all'impianto, smanetta un po' con Spotify e poi giudica


    Last edited by osservatore on Fri Feb 15, 2013 6:07 pm; edited 1 time in total

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  Fausto on Fri Feb 15, 2013 6:06 pm

    nikko wrote:

    No il punto è un altro .... se smetti di pagare l'abbonamento che succede? Embarassed Embarassed Embarassed Embarassed

    i cd li avrai sempre in cantina pronti per essere rispolverati ... ma tutti i soldi dati a spotify... boh...


    a me sembra che qui seguendo il buon esempio "ammericano" ... passatemela... cominciamo pure noi ad andare sulla quantità piuttosto che sulla qualità... meglio migliaia di canzoni virtuali che non ascolterò comunque mai per di più ad una qualità così così piuttosto che qualche buon disco con ottime registrazioni....

    non è il feticismo del cd o forse si ... boh magari pure quello forse perchè vengo da un' epoca dove le cose dovevi ancora toccarle sentirle... ma ripeto non è solo quello è che me ne frego onestamente di avere a disposizione migliaia di canzoni ad una qualità mp3 al costo di un cd preferisco realmente qualche buon cd o sacd registrato come dio comanda.... meno quantità più qualità.... in fondo sono dischi mica patate


    tutto li...

    ma forse so strano io

    N.

    Non credo che tu sia strano .... anzi!
    Perché allora saremmo strani quantomeno in due!
    Sono anch'io del parere che CD e vinili non è bello solo ascoltarli ma è bello anche averli, conoscerli, catalogarli e .... collezionarli. (.... conosciuta mia passione .... )
    E' anche vero che non possiamo ignorare questo nuovo modo di "archiviare" la nostra musica.
    Se il metodo di "conservazione" è corretto e la qualità dei files è buona non sarà un'alternativa ma bensì una nuova opportunità.
    Grazie.
    sunny sunny sunny

    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  nikko on Fri Feb 15, 2013 6:12 pm

    pluto wrote:

    Be ma queste sono le follie di noi audiofili e delle case che vendono musica. Se è per quello, che senso ha pagare un botto x un CD di Madonna appena uscito e poi meno della metà magari dopo 2/3 mesi.

    Quello che è spesso sbagliato nei ragionamenti sulla liquida è questo concetto del supporto e del fatto del possesso etc. Molti dicono: voglio avere il Cd, le foto, i testi etc
    Comprensibile. C'è quest'idea della collezione

    Ma

    1) li hai anche nella liquida e spesso anche più belli. Ma li hai in un PC/MAC. Non li tocchi ma li hai e se fai il back up sei a posto
    2) sapete quanto costa un FCL di CD vuoti (che ovviamente ne contiene migliaia e migliaia). Meno di 2000 usd a fcl. Costo unitario? Qualche centesimo?

    Bah... il mio amico Fausto una volta s'incazzò bonariamente con me xchè gli dissi di voler collezionare del semplice policarbonato. Cercavo solo di fargli comprendere questo concetto.
    Qua non parliamo di Mirò e Chagall ma di dischetti che costano niente. Poi x carità, ne ho la casa piena pure io e li ascolto sempre meno, ma non ho mai voluto venderli.
    Fausto ha ragione quando dice che le cose cambiano, i gusti e le opinioni etc...


    sul discorso comodità come ho scritto prima non c'è paragone è evidente che la musica liquida è più comoda... temo solo ripeto che il computer "irrompendo" in questo mondo che dovrebbe essere fatto di ascolti dedicati vere e proprie immersioni...( per me è un piacere entrare in casa stanco dopo una giornata di lavoro staccare la spina mettere un bel disco e sedermi sul divano a rilassarmi....) temo dicevo che il computer porti con se il "morbo" del multitasking che è tanto utile ma ha già creato molti danni ancora non completamente compresi a mio modesto avviso in vari campi dello scibile umano ... e per fortuna a dirlo non sono solo io ma ad esempio fior di scrittori e giornalisti che pur vivendo di scrittura e lettura hanno chiaramente detto che da quando usano massivamente il computer hanno una difficoltà di concentrazione su pezzi più lunghi e complessi mai provata prima... ma qui si apre un OT grosso come una casa...

    per il resto vedremo... per ora il solo fattore comodità non mi spinge al salto ... se poi a livello qualitativo dovessero emergere differenze sostanziali sempre pronto a tornare sui miei passi sunny


    mi tengo comunque sempre molto informato ;)


    N.


    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  nikko on Fri Feb 15, 2013 6:19 pm

    @osservatore

    guarda per me spotify o servizi simili sono utili nella loro versione free per ascoltare nuovi album che non si conoscono senza che la gente ricorra alla pirateria ma poi se l'album è bello almeno io il cd, sacd, lp o anche file hd me lo compro di sicuro per averlo a prescindere dal fatto di pagare un abbonamento.... poi de gustibus per carità... sunny

    @Fausto

    concordo che sul discorso archiviazione il pc sia formidabile ed infatti anche io archivio tutti i miei cd su hd in formato non compresso... ma solo, almeno per ora, nella malaugurata ipotesi in cui il cd si rovini (cosa tra l'altro che mi è capitata raramente e solo quando ero giovane bello e ribelle affraid e invece di studiare me ne andavo in spiaggia col mio discman portandomi dietro i cd per insabbiarli alla grande affraid affraid affraid affraid ) ... comunque un tentativo di ascolto appena prendo un dac esterno decente voglio farlo dal mac... ma ripeto il discorso multitasking strettamente correlato all'uso del computer secondo me non è da sottovalutare dico sul serio... ormai sono davvero rari i momenti in cui non siamo connessi e presi da molteplici attività e riusciamo davvero ad immergerci in una cosa sola come si deve... questo non lo vedo come un progresso onestamente...

    N.


    Last edited by nikko on Fri Feb 15, 2013 7:38 pm; edited 1 time in total


    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

    pappa&lardo
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 879
    Data d'iscrizione : 2012-07-23

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  pappa&lardo on Fri Feb 15, 2013 6:24 pm

    Io sono per il paga doppio il concerto dal vivo e scarica tutto ciò che vuoi gratuitamente!

    I files in alta definizione costano troppo! così come costano troppo i dischi scaricabili da itunes. Perchè uno dovrebbe essere così buono da imporsi di comprare della musica che può trovare con la stessa qualità gratis su internet?

    Il futuro della musica per me è la liquida(gratis) e il crowdfunding.Il musicista è sostenuto unicamente dal proprio pubblico, senza case discografiche o intermediari di mezzo; vende la propria musica se vuole o altrimenti la regala e inventa dei modi più interessanti per fare soldi e promozione

    Questi ad esempio ci sono riusciti! http://www.rockol.it/news-462586/Canada,-band-lascia-etichetta-e-guadagna-220mila-dollari-in-5-giorni

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  pluto on Fri Feb 15, 2013 6:43 pm

    Frederick wrote:
    scusa ma una differenza di 15 dollari su 25 non ti sembra un po troppo ???quando non ho neanche un supporto e una spedizione di mezzo??
    qui' non e' questione di essere patiti o meno di un solo media e' che per farlo suonare meglio di come suona il mio cd player devo comprare un dac che costa 2 volte il mio cd player piu' il file che costa quasi 3 volte il cd...
    il discorso e' diverso da quello che hai fatto tu.
    senza polemiche . sunny

    Guarda io faccio anche meno polemiche di te, non ti preoccupare.

    1) si sono troppi, ma sono troppi pure 30 euro o 36 x un XRCD o per un vinile di alta qualità. Qualcuno li compra e quindi qualcuno li vende. Idem x la liquida
    Niente di nuovo

    2)ritengo che sbagli nella seconda parte del tuo ragionamento. Sia x supporto, sia x spedizione e soprattutto sul fatto che occorra un DAC che deve costare x forza 2 volte il tuo CD Player.
    A mio avviso basta un Asus da 600 euro x divertirsi enormemente e x apprezzare un buon file in HD.
    Ovviamente IMHO

    Frederick
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1916
    Data d'iscrizione : 2012-04-27
    Località : Terre Matildiche

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  Frederick on Fri Feb 15, 2013 7:07 pm

    pluto wrote:

    Guarda io faccio anche meno polemiche di te, non ti preoccupare.

    1) si sono troppi, ma sono troppi pure 30 euro o 36 x un XRCD o per un vinile di alta qualità. Qualcuno li compra e quindi qualcuno li vende. Idem x la liquida
    Niente di nuovo

    2)ritengo che sbagli nella seconda parte del tuo ragionamento. Sia x supporto, sia x spedizione e soprattutto sul fatto che occorra un DAC che deve costare x forza 2 volte il tuo CD Player.
    A mio avviso basta un Asus da 600 euro x divertirsi enormemente e x apprezzare un buon file in HD.
    Ovviamente IMHO
    guarda ,ti racconto la mia esperienza,
    io sono arrivato a percepire differenze realmente in positivo con un dac che costava 1 volta e mezzo il mio player.
    l'unico dac ,un eccezione,che costava circa uguale al mio plyer e che andava meglio di tutti gli altri e leggermente meglio del mio player con la liquida era il ps audio perfect wave dac.
    tutti gli altri sotto i 3500 anche con la liquida le prendevano e anche bene...
    qiondi quello che voglio solo ribadire per quanto mi riguarda e secondo la mia esperienza ,e' che per sentire meglio e giustificare il passaggio alla liquida,che sono sicuro sara' il futuro,dovrei spendere almeno tanto quanto il mio player a cui si somma un computer dedicato o un player per liquida dedicato ,altro costo,e in piu' dovrei comprare i files che costano quasi il triplo.
    purtoppo quando ho provato i vari dac, e ho fatto un tread di 15 pagine su altro forum su questo argomento , con modica spesa non mi sono mai nemmeno avvicinato alla performance del player solido anche con file a 24 192.
    trovo ingiusto cercare di convincere le persone che con un dac da 1000 euro e un file Hd senti meglio di un cdp da 7000 euro.
    o spendi o tutto resta come prima...come del resto a pensarci bene ,e' giusto che sia.
    poi ci si puo' accontentare o meno...ma io non voglio sentire peggio e quindi visto che non ho intenzione di investire in un formato secondo me ancora acerbo (non ci sono praticamente player specifici oltre ai pc)e migliorabile, tanto quanto ho investito sul cd il Cd resistera' ancora per un po.
    mi sono solo stupito stamattina nel vedere che dal cd al file Hd ci sono 2volte e mezzo il prezzo di differenza...e mi sembrano troppi.
    tutto qua.
    capisco che su sti temi caldi e' facile infuocarsi visto il populismo che spesso li anima e la voglia di riscatto dei fruitori del "low cost is always better" ma come si evince, almeno per quanto mi riguarda ,la Liquida e' tutto fuorche' conveniente ,ora.


    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  realmassy on Fri Feb 15, 2013 7:30 pm

    Questa e' comunque la tua esperienza, quella di molti altri va in direzione opposta. Da qui a pontificare che la liquida e' un controsenso ce ne corre, no? :-)


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  nikko on Fri Feb 15, 2013 7:47 pm

    confermo quello che dice realmassy per esperienza diretta provata su un impianto al top devo dire che all'auditorium nella prova di ascolto la maggioranza delle persone hanno preferito un mac+dac dal costo di circa 1500 euro ad un lettore cd classé da 7000 euro... io ho preferito leggermente il cd comunque sia la differenza non era tale da giustificare quella differenza di prezzo... aggiungo però che esistono anche lettori cd o sacd dal costo molto ridotto che suonano come lettori che costano 5 volte o più ed un esempio è il sony che possiedo ( sottolineo che a dirlo non sono io ma quelli di stereophile ... per cui direi che ci possiamo stare...) quindi non credo che il discorso qualitativo sia da fare tra musica liquida e non ma sempicemente tra le macchine che leggono il file o il supporto... rimango convinto che a parità di registrazione e bit rate il supporto differente conta poco o nulla...

    N.


    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

    Frederick
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1916
    Data d'iscrizione : 2012-04-27
    Località : Terre Matildiche

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  Frederick on Fri Feb 15, 2013 8:06 pm

    realmassy wrote:Questa e' comunque la tua esperienza, quella di molti altri va in direzione opposta. Da qui a pontificare che la liquida e' un controsenso ce ne corre, no? :-)
    Ma perché mi metti addosso quest alone di malvagità solo perché non la penso come te?? sunny
    Io "pontifico " che è un controsenso che un file a 24 192 liquido e scaricato possa costare quasi 3 volte un Cd solido e consegnato a casa da un corriere ,un uomo su un furgone che va con un motore che consuma gasolio e se stesso.
    Poi si può condividere o meno...se si vuole dire che è conveniente fai tu..
    Molti altri !? Chi ha sentito un file hd con un Dac da 1000 euro meglio che con un player ( possibilmente ben suonante perchè il prezzo non è sempre sinonimo di qualita )da 5000 ? no perche'..e' questo che vogliono farci credere!e' questa la "vera illusione" che fa tirare la liquida per audiofili...che non e' tutta la liquida sia chiaro ma una piccola parte.
    A casa sua , nel suo impianto che conoscie, col suo player e il suo Dac però!,sennò è voce di piazza... E le esperienze non si fanno alle fiere con le carte che da il banco !
    Una testimonianza mi basta .
    Ma il punto non è questo, questo è parlare di esperienze che e' bello e costruttivo ,il controsenso è il prezzo che non è un esperienza ma un dato uguale per tutti.
    Credo che al di la Dell eventuale antipatia verso di me che so essere a volte troppo diretto, se ne possa parlare ...a me non sembra un affare di sicuro anzi mi sembra troppo cara! Un classico per gli audiofili insomma...un mondo che fa solo finta di cambiare e che vende cara la pelle prima di farlo!

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  realmassy on Fri Feb 15, 2013 8:33 pm

    Nessuna antipatia Frederik...anzi!
    Sul discorso del prezzo posso essere anche d'accordo. Con i dovuti distinguo: io compro molti album da eclassical.com e i prezzi nob sobo male per niente. Una media di 8 dollari ad album, con una politica dei prezzi duversa da hdtracks: un tanto al secondo. Cosa interessante se come me ascolti tanta classica e non ti interessa l'ennesima overture 1812 insieme alla pathetique.
    In più hanno una offerta settimanale di un album HD al prezzo del redbook e una offerta giornaliera con un album a metà prezzo. Non male no?


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  pluto on Fri Feb 15, 2013 8:52 pm

    Ma quella di Frederik e' pur sempre una visione di parte. Che non tiene conto di tanti fattori.
    Un support cd che costa pochissimi centesimi e che viene trasportato da un corriere deve avere un costo.

    Un gestore editore di liquida che fa un lavoro anche più lungo e complicato che lui non riesce a vedere allora no, non può costare caro.
    Perché mettere a disposizione testi e copertine etc su un file non conta, fare un lavoro di restauro master idem, metter a disposizione servers etc costa nulla e così via

    Ma prendiamo il suo disco

    Costa 10 dollari su Amazon, 16 su cd universe, 25 su HD tracks in 24/192 e molto meno in 24/96. Il problema, siamo sinceri, non è il costo ma il fatto che lui parte dalla convinzione che il suo cd player sia migliore e quindi x lui la liquida e' un pacco.

    Quindi di che stiamo parlando? Se lui fosse convinto della superiorità qualitativa magari lo comprerebbe pure.

    Stiamo facendo tutta sta menata senza neanche aver ascoltato il file, senza sapere se è meglio del CD o no. Tutta teoria, poca pratica

    Di che parliamo scusate?

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  Fausto on Fri Feb 15, 2013 9:02 pm

    pluto wrote:

    Be ma queste sono le follie di noi audiofili e delle case che vendono musica. Se è per quello, che senso ha pagare un botto x un CD di Madonna appena uscito e poi meno della metà magari dopo 2/3 mesi.

    Quello che è spesso sbagliato nei ragionamenti sulla liquida è questo concetto del supporto e del fatto del possesso etc. Molti dicono: voglio avere il Cd, le foto, i testi etc
    Comprensibile. C'è quest'idea della collezione

    Ma

    1) li hai anche nella liquida e spesso anche più belli. Ma li hai in un PC/MAC. Non li tocchi ma li hai e se fai il back up sei a posto
    2) sapete quanto costa un FCL di CD vuoti (che ovviamente ne contiene migliaia e migliaia). Meno di 2000 usd a fcl. Costo unitario? Qualche centesimo?

    Bah... il mio amico Fausto una volta s'incazzò bonariamente con me xchè gli dissi di voler collezionare del semplice policarbonato. Cercavo solo di fargli comprendere questo concetto.
    Qua non parliamo di Mirò e Chagall ma di dischetti che costano niente. Poi x carità, ne ho la casa piena pure io e li ascolto sempre meno, ma non ho mai voluto venderli.
    Fausto ha ragione quando dice che le cose cambiano, i gusti e le opinioni etc...


    @zz Gian!
    Ti ricordi ancora di me! Laughing Laughing Laughing
    Mi fa piacere .... Embarassed
    Racconto la mia esperienza e cerco di trasmetterla ad altri.
    Prima collezionavo solo CD e Vinile .... ora anche files!
    Come ho scritto colgo l'occasione di una nuova opportunità offerta dalla tecnologia.
    Un'opportunità diversa, meno passionale ma comoda ed intrigante!
    Avevi ragione Gian e non ho nessun problema a riconoscere il tuo veder lontano!
    L'importante è non abbandonare il pregresso!
    Concorderai con me che l'ascolto di un vinile mantiene un suo fascino ....
    Ciao.
    sunny sunny sunny

    PS: CD = CD rippato non sono d'accordo. Ma per questa sera basta così!
    Un abbraccio e ti aspetto alla prossima cena! affraid affraid affraid

    Frederick
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1916
    Data d'iscrizione : 2012-04-27
    Località : Terre Matildiche

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  Frederick on Sat Feb 16, 2013 12:18 am

    pluto wrote:Ma quella di Frederik e' pur sempre una visione di parte. Che non tiene conto di tanti fattori.
    Un support cd che costa pochissimi centesimi e che viene trasportato da un corriere deve avere un costo.

    Un gestore editore di liquida che fa un lavoro anche più lungo e complicato che lui non riesce a vedere allora no, non può costare caro.
    Perché mettere a disposizione testi e copertine etc su un file non conta, fare un lavoro di restauro master idem, metter a disposizione servers etc costa nulla e così via

    Ma prendiamo il suo disco

    Costa 10 dollari su Amazon, 16 su cd universe, 25 su HD tracks in 24/192 e molto meno in 24/96. Il problema, siamo sinceri, non è il costo ma il fatto che lui parte dalla convinzione che il suo cd player sia migliore e quindi x lui la liquida e' un pacco.

    Quindi di che stiamo parlando? Se lui fosse convinto della superiorità qualitativa magari lo comprerebbe pure.

    Stiamo facendo tutta sta menata senza neanche aver ascoltato il file, senza sapere se è meglio del CD o no. Tutta teoria, poca pratica

    Di che parliamo scusate?

    non hai letto una parola dei miei interventi precedenti...
    O forse non li hai ritenuti veri e pensi che io sia un racconta storie ?
    Uno che si inventa una vita e una storia da sbattere su un forum?
    Dici che io parlo senza sapere ,senza aver provato...
    Questo mi offende profondamente ma fa niente...si vede che non ce verso di andare d accordo....pazienza.
    Comunque... Casa tua , regole tue e io educatamente le accetto seppur amareggiato.
    Ma , se posso , senza che ti offendi,non hai capito con chi parli .
    Lascio la discussione.

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  pluto on Sat Feb 16, 2013 6:56 am

    Frederick wrote:
    non hai letto una parola dei miei interventi precedenti...
    O forse non li hai ritenuti veri e pensi che io sia un racconta storie ?
    Uno che si inventa una vita e una storia da sbattere su un forum?
    Dici che io parlo senza sapere ,senza aver provato...
    Questo mi offende profondamente ma fa niente...si vede che non ce verso di andare d accordo....pazienza.
    Comunque... Casa tua , regole tue e io educatamente le accetto seppur amareggiato.
    Ma , se posso , senza che ti offendi,non hai capito con chi parli .
    Lascio la discussione.

    Be la nomea di antipatico te la guadagni sul campo con questi interventi
    Qui si stava tranquillamente discutendo senza problemi, ognuno con le proprie idee e senza offendere nessuno

    Ti offendi x molto poco mi pare, se basta avere un'opinione diversa dalla tua

    Il file non lo hai provato. Punto. Mi sembra che sia tu a non voler leggere quello che scrivo, visto che non tutti i files 24/192 meritano veramente questo titolo
    Io rispetto la tua idea, che è quella di molti e ti confesso era pure la mia inizialmente, quindi non ho proprio nulla contro questa posizione

    Per me puoi continuare felicemente ad ascoltare il tuo Cd senza che la cosa mi cambi la vita. Ma se entri nella sez liquida e lo fai con un tono polemico ed ironizzante (cosa che abbiamo rilevato in diversi) ci sta anche che qualcuno abbia un'opinione diversa dalla tua, o no?

    Ps Non è casa mia e non faccio io le regole che sono solo quelle della buona educazione e senza che ti offendi sei tu forse che non hai capito con chi stai parlando tanto x usare il tuo simpatico gergo da "lei non sa chi sono io"

    PPs grazie x avermi fatto conoscere Otis Taylor, artista interessante che non conoscevo. Come vedi anche dalle situazioni peggiori, nasce a volte qualcosa di buono

    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 3557
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 53

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  colombo riccardo on Sat Feb 16, 2013 10:06 am

    leggendo tutto il thread avete fatto un bel minestrone liquido.

    Ciao
    Riki

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  Fausto on Sat Feb 16, 2013 3:23 pm

    colombo riccardo wrote:leggendo tutto il thread avete fatto un bel minestrone liquido.

    Ciao
    Riki

    L'importante è che non sia .... zuppa di pesce! affraid affraid affraid
    NO FISH!
    sunny sunny sunny

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: Musica liquida,..il controsenso.

    Post  realmassy on Mon Feb 18, 2013 10:18 am

    Un po off-topic, ma in relazione a quanto scrivevo qualche post sopra a proposito del costo della liquida: oggi su eclassical.com c'e' una bella offerta http://www.eclassical.com/pages/daily-deal.html?cache=purge
    Due dischi dei cicli di Sponyi su CPE Bach a prezzo stracciato.

    C'e' anche una bella offerta per una integrale della musica da organo di Bach (padre), con 10 dischi a 39 dollari: http://www.eclassical.com/composers/bach-johann-sebastian/bach-the-complete-organ-music.html


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

      Current date/time is Thu Dec 08, 2016 5:01 pm