Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
I bassi e la morale - Page 3
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    I bassi e la morale

    Share

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23

    Re: I bassi e la morale

    Post  Dragon on Wed Dec 09, 2009 11:54 pm

    affraid affraid affraid affraid affraid affraid affraid affraid affraid affraid affraid affraid affraid

    Ospite
    Guest

    Re: I bassi e la morale

    Post  Ospite on Thu Dec 10, 2009 6:29 am

    matley wrote:i bassi sono nella mia testa perchè ho una cassa che me-li fà sentì (quando ci sono).
    un parametro relativo.... affraid affraid affraid affraid

    meglio del cinema "muto"..
    tutto qui..

    Quella che tu citi come una cassa che te li fa sentire, per un altra persona, la stessa cassa, potrebbe non farglieli sentire, e/o non incontrare i suoi gusti.
    Se non ci fossero parametri relativi, anche in questo caso....ci sarebbero parametri standardizzati per tutti. Ci sarebbero così delle "verità", stabilite dagli stessi parametri presi come punti fermi, che detrminerebbero delle verità ASSOLUTE, che invece NON esistono nella maniera più assoluta. Basta che guardi nel nostro piccolo: Per te le B&W hanno bassi, per altri NO. Per altri le Audisonica hanno bassi, per te invece no. Più parametri soggettivi di questi.....

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: I bassi e la morale

    Post  Dragon on Thu Dec 10, 2009 7:48 am

    Attento Pavel...scusa ma allora Fabrizio Calabrese e le sue misure...???


    _________________
    Ai cavalli mettono i paraocchi...noi li abbiamo a corredo fin dalla nascita.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: I bassi e la morale

    Post  aircooled on Thu Dec 10, 2009 8:51 am

    attenti ragazzuoli che vi state arrampicando su concetti che non trovano nessuna base logica, potete discutere su quanto non vi piace come quel diffusore porge la gamma bassa, ma non su ci sono non ci sono, per quello ci sono le misure che nulla hanno di soggettivo, isomma si può e si deve discutere del fumo, ma non si può dire non c'è arrosto se la bilancia dice di si e quanto


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3717
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: I bassi e la morale

    Post  petrus on Thu Dec 10, 2009 11:05 am

    aircooled wrote:attenti ragazzuoli che vi state arrampicando su concetti che non trovano nessuna base logica, potete discutere su quanto non vi piace come quel diffusore porge la gamma bassa, ma non su ci sono non ci sono, per quello ci sono le misure che nulla hanno di soggettivo, isomma si può e si deve discutere del fumo, ma non si può dire non c'è arrosto se la bilancia dice di si e quanto

    Quoto

    Lorenzo

    P.S.
    qualità vò cercando non quantità meditate gente meditate

    Ospite
    Guest

    Re: I bassi e la morale

    Post  Ospite on Thu Dec 10, 2009 12:37 pm

    petrus wrote:

    Lorenzo

    P.S.
    qualità vò cercando non quantità meditate gente meditate


    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: I bassi e la morale

    Post  Dragon on Thu Dec 10, 2009 12:44 pm

    xin wrote:
    petrus wrote:

    Lorenzo

    P.S.
    qualità vò cercando non quantità meditate gente meditate



    Finalmenteeeeee!!!! Anchio...straquotoooooo!!!!! sunny sunny sunny


    _________________
    Ai cavalli mettono i paraocchi...noi li abbiamo a corredo fin dalla nascita.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: I bassi e la morale

    Post  aircooled on Thu Dec 10, 2009 1:38 pm

    ma perche quotate quello che non conoscete
    ovvero sapreste motivare la qualità del basso? come si estrapola, come si articola, i chiaro scuro, insomma a parte il fumo conoscete il sapore dell'arrosto?
    Lorenzo non sei bastardo dentro quandi ti ci ci metti lo sei anche fuori


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Ospite
    Guest

    Re: I bassi e la morale

    Post  Ospite on Thu Dec 10, 2009 3:05 pm

    Dragon wrote:Attento Pavel...scusa ma allora Fabrizio Calabrese e le sue misure...???

    Misure?.... Si buon argomento. Allora.....tu prendi la mia Ducati, e gli misuri il grado di stabilità in curva, il tempo di frenata a 150 Km/H, e il grado di inclinazione massima in piega in curva con la moto che non si scompone. Bei numeri indibbiamente. Ma basta che a te piaccia sapere il tempo di frenata della Ducati a 180 Km/H )(magari perchè ti piace correre un po di più, ecco che come d'incanto L'EQUILIBRIO sballa. Ed allora le misure non hanno un senso, se a te piace correre in rettilineo, e vuoi una moto che stacchi in frenata magari con un tempo maggiore, perchè sei disposto a perdere qualcosa in quei termini più che in altri..... Ed allora le misure TUTTE, sono appese ad un filo, e al fine del risultato, hanno ben poco interesse. Pensi che uno che entra in un negozio e che compra una moto legga le misure del tempo di frenata a 100Km/h, o chieda se a 37 gradi in piega la moto è stabile? Trovami un individuo che per comprare una moto CHIEDE le misure....e ti do un premio.
    Quando entri in una sala di ascolto e vedi delle persone interessate all'acquisto di un elettronica......quanti di essi vedi leggere le misure da banco sul libricino.....e quanti di essi li vedi mettersi seduti ad ASCOLTARE?. Le misure sono buone ed indicative per i tecnici..... a chi compra non gliene frega proprio nulla. Ovvio che l'ingegnere della ducati sappia e sbandieri i dati tecnici della moto...cavalli,consumi,tempi di frenata....ecc.ecc. Io non so nemmeno dove sia il libretto della mia Ducati.
    Ovvio che Nelson Patel sappia il taglio in frequenza delle Avalon.... ma tu hai mai visto uno che entra in un negozio e dice "Scusi...vorrei acquistare delle Avalon solo se hanno questo taglio di frequenza e questo range dinamico......altrimenti mi dia lei un diffusore con queste misure, qualsiasi esso sia".........

    Il delfino di Air
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 3640
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: I bassi e la morale

    Post  Il delfino di Air on Thu Dec 10, 2009 4:01 pm

    pavel wrote:
    Dragon wrote:Attento Pavel...scusa ma allora Fabrizio Calabrese e le sue misure...???

    Misure?.... Si buon argomento. Allora.....tu prendi la mia Ducati, e gli misuri il grado di stabilità in curva, il tempo di frenata a 150 Km/H, e il grado di inclinazione massima in piega in curva con la moto che non si scompone. Bei numeri indibbiamente. Ma basta che a te piaccia sapere il tempo di frenata della Ducati a 180 Km/H )(magari perchè ti piace correre un po di più, ecco che come d'incanto L'EQUILIBRIO sballa. Ed allora le misure non hanno un senso, se a te piace correre in rettilineo, e vuoi una moto che stacchi in frenata magari con un tempo maggiore, perchè sei disposto a perdere qualcosa in quei termini più che in altri..... Ed allora le misure TUTTE, sono appese ad un filo, e al fine del risultato, hanno ben poco interesse. Pensi che uno che entra in un negozio e che compra una moto legga le misure del tempo di frenata a 100Km/h, o chieda se a 37 gradi in piega la moto è stabile? Trovami un individuo che per comprare una moto CHIEDE le misure....e ti do un premio.
    Quando entri in una sala di ascolto e vedi delle persone interessate all'acquisto di un elettronica......quanti di essi vedi leggere le misure da banco sul libricino.....e quanti di essi li vedi mettersi seduti ad ASCOLTARE?. Le misure sono buone ed indicative per i tecnici..... a chi compra non gliene frega proprio nulla. Ovvio che l'ingegnere della ducati sappia e sbandieri i dati tecnici della moto...cavalli,consumi,tempi di frenata....ecc.ecc. Io non so nemmeno dove sia il libretto della mia Ducati.
    Ovvio che Nelson Patel sappia il taglio in frequenza delle Avalon.... ma tu hai mai visto uno che entra in un negozio e dice "Scusi...vorrei acquistare delle Avalon solo se hanno questo taglio di frequenza e questo range dinamico......altrimenti mi dia lei un diffusore con queste misure, qualsiasi esso sia".........


    pavellone.........mi sa che un hai centrato il punto!
    ci provo io.................Air dice che se in bassi un ci sono, hai poco da dire se sono lunghi o meno e per verificare si ricorre alle misure!


    _________________
    Audio Analogue Crescendo CD
    Audio Analogue Crescendo Ampli
    Cabasse MT31 Tobago

    Ospite
    Guest

    Re: I bassi e la morale

    Post  Ospite on Thu Dec 10, 2009 4:31 pm

    si...è ovvio. Ma misure...e piacevolezza di ascolto, possono benissimo non andare d'accordo. Nel senso... Alle misure da banco il diffusore X ha una risposta perfetta. Ciò non vuol dire necessariamente che debbano piacere. Di contro...il diffusore Y ha delle misure mediocri, e magari QUEL BASSO così com'è ci fa impazzire. Se MISURE PERFETTE, corrisponderebbero ad ASCOLTI PIACEVOLI, avremmo IL diffusore perfetto.
    Ma così non è.
    Ecco perchè per argomentare...vanno bene le enunciazioni delle misure.
    All'ascolto, delle misure se ne può benissimo fare a meno. Anzi. Direi che non c'entrano contestualmente nulla.

    Il delfino di Air
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 3640
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: I bassi e la morale

    Post  Il delfino di Air on Thu Dec 10, 2009 4:43 pm

    pavel wrote:si...è ovvio. Ma misure...e piacevolezza di ascolto, possono benissimo non andare d'accordo. Nel senso... Alle misure da banco il diffusore X ha una risposta perfetta. Ciò non vuol dire necessariamente che debbano piacere. Di contro...il diffusore Y ha delle misure mediocri, e magari QUEL BASSO così com'è ci fa impazzire. Se MISURE PERFETTE, corrisponderebbero ad ASCOLTI PIACEVOLI, avremmo IL diffusore perfetto.
    Ma così non è.
    Ecco perchè per argomentare...vanno bene le enunciazioni delle misure.
    All'ascolto, delle misure se ne può benissimo fare a meno. Anzi. Direi che non c'entrano contestualmente nulla.

    giusto, ma allora così diventa ottimo anche un diffusore scorretto!


    _________________
    Audio Analogue Crescendo CD
    Audio Analogue Crescendo Ampli
    Cabasse MT31 Tobago

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3717
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: I bassi e la morale

    Post  petrus on Thu Dec 10, 2009 4:53 pm

    aircooled wrote:ma perche quotate quello che non conoscete
    ovvero sapreste motivare la qualità del basso? come si estrapola, come si articola, i chiaro scuro, insomma a parte il fumo conoscete il sapore dell'arrosto?
    Lorenzo non sei bastardo dentro quandi ti ci ci metti lo sei anche fuori

    Ok siamo seri devil

    I bassi, tutto quello che avreste voluto sapere e non avete mai osato chiedere affraid

    Le curve isofonoche e le camere anecoiche a cosa servono, cosa sono ? triplo

    Spiegano che gli audiofili devono preoccuparsi quando sentono i bassi non quando non li sentono. (punto)

    Lorenzo


    P.S.
    va bene così o è ancora troppo bastardo angel

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: I bassi e la morale

    Post  aircooled on Thu Dec 10, 2009 6:05 pm

    undio nulla


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Il delfino di Air
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 3640
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: I bassi e la morale

    Post  Il delfino di Air on Thu Dec 10, 2009 6:07 pm

    petrus wrote:
    aircooled wrote:ma perche quotate quello che non conoscete
    ovvero sapreste motivare la qualità del basso? come si estrapola, come si articola, i chiaro scuro, insomma a parte il fumo conoscete il sapore dell'arrosto?
    Lorenzo non sei bastardo dentro quandi ti ci ci metti lo sei anche fuori

    Ok siamo seri devil

    I bassi, tutto quello che avreste voluto sapere e non avete mai osato chiedere affraid

    Le curve isofonoche e le camere anecoiche a cosa servono, cosa sono ? triplo

    Spiegano che gli audiofili devono preoccuparsi quando sentono i bassi non quando non li sentono. (punto)

    Lorenzo


    P.S.
    va bene così o è ancora troppo bastardo angel

    troppo, troppo bastardo! devil


    _________________
    Audio Analogue Crescendo CD
    Audio Analogue Crescendo Ampli
    Cabasse MT31 Tobago

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: I bassi e la morale

    Post  aircooled on Thu Dec 10, 2009 6:10 pm

    pavel wrote:
    Dragon wrote:Attento Pavel...scusa ma allora Fabrizio Calabrese e le sue misure...???

    Misure?.... Si buon argomento. Allora.....tu prendi la mia Ducati, e gli misuri il grado di stabilità in curva, il tempo di frenata a 150 Km/H, e il grado di inclinazione massima in piega in curva con la moto che non si scompone. Bei numeri indibbiamente. Ma basta che a te piaccia sapere il tempo di frenata della Ducati a 180 Km/H )(magari perchè ti piace correre un po di più, ecco che come d'incanto L'EQUILIBRIO sballa. Ed allora le misure non hanno un senso, se a te piace correre in rettilineo, e vuoi una moto che stacchi in frenata magari con un tempo maggiore, perchè sei disposto a perdere qualcosa in quei termini più che in altri..... Ed allora le misure TUTTE, sono appese ad un filo, e al fine del risultato, hanno ben poco interesse. Pensi che uno che entra in un negozio e che compra una moto legga le misure del tempo di frenata a 100Km/h, o chieda se a 37 gradi in piega la moto è stabile? Trovami un individuo che per comprare una moto CHIEDE le misure....e ti do un premio.
    Quando entri in una sala di ascolto e vedi delle persone interessate all'acquisto di un elettronica......quanti di essi vedi leggere le misure da banco sul libricino.....e quanti di essi li vedi mettersi seduti ad ASCOLTARE?. Le misure sono buone ed indicative per i tecnici..... a chi compra non gliene frega proprio nulla. Ovvio che l'ingegnere della ducati sappia e sbandieri i dati tecnici della moto...cavalli,consumi,tempi di frenata....ecc.ecc. Io non so nemmeno dove sia il libretto della mia Ducati.
    Ovvio che Nelson Patel sappia il taglio in frequenza delle Avalon.... ma tu hai mai visto uno che entra in un negozio e dice "Scusi...vorrei acquistare delle Avalon solo se hanno questo taglio di frequenza e questo range dinamico......altrimenti mi dia lei un diffusore con queste misure, qualsiasi esso sia".........
    sai perche il mondo è bello? perche qualcuno ti mette a punto quello che a te interessa solo usare, e quando vai a scegliere non chiedi le misure, vuoi solo il risultato, poi che quel risultato diverso dall'altro ci si sia potuti arrivare solo attraverso le misure a te non può frega dhe meno, ma il risultato lo apprezzi, oppure compreresti una moto senza sapere la potenza e se frena????


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Banano
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10871
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Età : 41
    Località : ...al mare....ma dall'altra parte!

    Re: I bassi e la morale

    Post  Banano on Thu Dec 10, 2009 6:11 pm

    Il delfino di Air wrote:
    petrus wrote:
    aircooled wrote:ma perche quotate quello che non conoscete
    ovvero sapreste motivare la qualità del basso? come si estrapola, come si articola, i chiaro scuro, insomma a parte il fumo conoscete il sapore dell'arrosto?
    Lorenzo non sei bastardo dentro quandi ti ci ci metti lo sei anche fuori
    Posso quotare il Delfino?!! affraid devil cheers

    Ok siamo seri devil

    I bassi, tutto quello che avreste voluto sapere e non avete mai osato chiedere affraid

    Le curve isofonoche e le camere anecoiche a cosa servono, cosa sono ? triplo

    Spiegano che gli audiofili devono preoccuparsi quando sentono i bassi non quando non li sentono. (punto)

    Lorenzo


    P.S.
    va bene così o è ancora troppo bastardo angel

    troppo, troppo bastardo! devil


    _________________
    Il mio Impianto
    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t14-l-impianto-di-bananetto?highlight=bananetto

    [i]In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    Il delfino di Air
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 3640
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: I bassi e la morale

    Post  Il delfino di Air on Thu Dec 10, 2009 6:15 pm

    Banano wrote:
    Il delfino di Air wrote:
    petrus wrote:
    aircooled wrote:ma perche quotate quello che non conoscete
    ovvero sapreste motivare la qualità del basso? come si estrapola, come si articola, i chiaro scuro, insomma a parte il fumo conoscete il sapore dell'arrosto?
    Lorenzo non sei bastardo dentro quandi ti ci ci metti lo sei anche fuori


    Ok siamo seri devil

    I bassi, tutto quello che avreste voluto sapere e non avete mai osato chiedere affraid

    Le curve isofonoche e le camere anecoiche a cosa servono, cosa sono ? triplo

    Spiegano che gli audiofili devono preoccuparsi quando sentono i bassi non quando non li sentono. (punto)

    Lorenzo


    P.S.
    va bene così o è ancora troppo bastardo angel

    troppo, troppo bastardo! devil


    Posso quotare il Delfino?!! affraid devil cheers


    certo banano..........però un po' meglio!


    _________________
    Audio Analogue Crescendo CD
    Audio Analogue Crescendo Ampli
    Cabasse MT31 Tobago

    Banano
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10871
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Età : 41
    Località : ...al mare....ma dall'altra parte!

    Re: I bassi e la morale

    Post  Banano on Thu Dec 10, 2009 6:19 pm

    ...abbiate pietà è tardi e lavoro troooopppoooooo!!! santa
    Laughing


    _________________
    Il mio Impianto
    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t14-l-impianto-di-bananetto?highlight=bananetto

    [i]In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    Ospite
    Guest

    Re: I bassi e la morale

    Post  Ospite on Thu Dec 10, 2009 6:42 pm

    Il delfino di Air wrote:
    pavel wrote:si...è ovvio. Ma misure...e piacevolezza di ascolto, possono benissimo non andare d'accordo. Nel senso... Alle misure da banco il diffusore X ha una risposta perfetta. Ciò non vuol dire necessariamente che debbano piacere. Di contro...il diffusore Y ha delle misure mediocri, e magari QUEL BASSO così com'è ci fa impazzire. Se MISURE PERFETTE, corrisponderebbero ad ASCOLTI PIACEVOLI, avremmo IL diffusore perfetto.
    Ma così non è.
    Ecco perchè per argomentare...vanno bene le enunciazioni delle misure.
    All'ascolto, delle misure se ne può benissimo fare a meno. Anzi. Direi che non c'entrano contestualmente nulla.

    giusto, ma allora così diventa ottimo anche un diffusore scorretto!

    ESATTO!

    Ospite
    Guest

    Re: I bassi e la morale

    Post  Ospite on Thu Dec 10, 2009 6:46 pm

    aircooled wrote:
    pavel wrote:
    Dragon wrote:Attento Pavel...scusa ma allora Fabrizio Calabrese e le sue misure...???

    Misure?.... Si buon argomento. Allora.....tu prendi la mia Ducati, e gli misuri il grado di stabilità in curva, il tempo di frenata a 150 Km/H, e il grado di inclinazione massima in piega in curva con la moto che non si scompone. Bei numeri indibbiamente. Ma basta che a te piaccia sapere il tempo di frenata della Ducati a 180 Km/H )(magari perchè ti piace correre un po di più, ecco che come d'incanto L'EQUILIBRIO sballa. Ed allora le misure non hanno un senso, se a te piace correre in rettilineo, e vuoi una moto che stacchi in frenata magari con un tempo maggiore, perchè sei disposto a perdere qualcosa in quei termini più che in altri..... Ed allora le misure TUTTE, sono appese ad un filo, e al fine del risultato, hanno ben poco interesse. Pensi che uno che entra in un negozio e che compra una moto legga le misure del tempo di frenata a 100Km/h, o chieda se a 37 gradi in piega la moto è stabile? Trovami un individuo che per comprare una moto CHIEDE le misure....e ti do un premio.
    Quando entri in una sala di ascolto e vedi delle persone interessate all'acquisto di un elettronica......quanti di essi vedi leggere le misure da banco sul libricino.....e quanti di essi li vedi mettersi seduti ad ASCOLTARE?. Le misure sono buone ed indicative per i tecnici..... a chi compra non gliene frega proprio nulla. Ovvio che l'ingegnere della ducati sappia e sbandieri i dati tecnici della moto...cavalli,consumi,tempi di frenata....ecc.ecc. Io non so nemmeno dove sia il libretto della mia Ducati.
    Ovvio che Nelson Patel sappia il taglio in frequenza delle Avalon.... ma tu hai mai visto uno che entra in un negozio e dice "Scusi...vorrei acquistare delle Avalon solo se hanno questo taglio di frequenza e questo range dinamico......altrimenti mi dia lei un diffusore con queste misure, qualsiasi esso sia".........
    sai perche il mondo è bello? perche qualcuno ti mette a punto quello che a te interessa solo usare, e quando vai a scegliere non chiedi le misure, vuoi solo il risultato, poi che quel risultato diverso dall'altro ci si sia potuti arrivare solo attraverso le misure a te non può frega dhe meno, ma il risultato lo apprezzi, oppure compreresti una moto senza sapere la potenza e se frena????

    Per la moto dipende: Posso anche fregarmene della potenza della moto, se nella moto cerca un mezzo per girare in città, mi andrà bene anche un 600 di cilindrata che non è un 1000.
    Per le misure in Hifi..... Ovviamente le variazioni sono fatte in base alle misure...... Ma, il concetto che volevo dire è esattamente quello che ha scritto Delfino:

    ...................ma allora così diventa ottimo anche un diffusore scorretto....................

    L'ottimo in hi fi...che si legge "ottimo" ma si traduce in "appagante" per i propri sensi... E' totalmente indipendente dalla perfezione e dalle bontà delle misure....
    Qui di consequenziale tra MISURE e ESTASI di ascolto....non c'è proprio nulla. Il miglio prodotto in termini di misurazioni, PUO'non piacere. Il peggior prodotto in termini di misurazioni PUO' piacere. Per questo ci sono riviste.....forum....guru....e tutto questo luna park che gira intorno all'HiFiecc.ecc. Se fosse tutto "matematico", dove 2+2 fa sempre,ovviamente,e incontrovertibilmente 4....NON staremmo qui a scrivere.


    Last edited by pavel on Thu Dec 10, 2009 6:52 pm; edited 1 time in total

    Il delfino di Air
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 3640
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: I bassi e la morale

    Post  Il delfino di Air on Thu Dec 10, 2009 6:50 pm

    pavel wrote:
    Il delfino di Air wrote:
    pavel wrote:si...è ovvio. Ma misure...e piacevolezza di ascolto, possono benissimo non andare d'accordo. Nel senso... Alle misure da banco il diffusore X ha una risposta perfetta. Ciò non vuol dire necessariamente che debbano piacere. Di contro...il diffusore Y ha delle misure mediocri, e magari QUEL BASSO così com'è ci fa impazzire. Se MISURE PERFETTE, corrisponderebbero ad ASCOLTI PIACEVOLI, avremmo IL diffusore perfetto.
    Ma così non è.
    Ecco perchè per argomentare...vanno bene le enunciazioni delle misure.
    All'ascolto, delle misure se ne può benissimo fare a meno. Anzi. Direi che non c'entrano contestualmente nulla.

    giusto, ma allora così diventa ottimo anche un diffusore scorretto!

    ESATTO!

    bene!
    però spero che tu abbia capito quello che voglio dire..............cioè che basta che piaccia, diventa ottimo anche un diffusore scorretto e che quindi di per sè non va bene!


    _________________
    Audio Analogue Crescendo CD
    Audio Analogue Crescendo Ampli
    Cabasse MT31 Tobago

    Ospite
    Guest

    Re: I bassi e la morale

    Post  Ospite on Thu Dec 10, 2009 6:55 pm

    Il delfino di Air wrote:
    pavel wrote:
    Il delfino di Air wrote:
    pavel wrote:si...è ovvio. Ma misure...e piacevolezza di ascolto, possono benissimo non andare d'accordo. Nel senso... Alle misure da banco il diffusore X ha una risposta perfetta. Ciò non vuol dire necessariamente che debbano piacere. Di contro...il diffusore Y ha delle misure mediocri, e magari QUEL BASSO così com'è ci fa impazzire. Se MISURE PERFETTE, corrisponderebbero ad ASCOLTI PIACEVOLI, avremmo IL diffusore perfetto.
    Ma così non è.
    Ecco perchè per argomentare...vanno bene le enunciazioni delle misure.
    All'ascolto, delle misure se ne può benissimo fare a meno. Anzi. Direi che non c'entrano contestualmente nulla.

    giusto, ma allora così diventa ottimo anche un diffusore scorretto!

    ESATTO!

    bene!
    però spero che tu abbia capito quello che voglio dire..............cioè che basta che piaccia, diventa ottimo anche un diffusore scorretto e che quindi di per sè non va bene!

    Ovvio che ho capito Delfino.....di conseguenza ora tu non mettere un PUNTO alla tua affermazione (per altro giustissima..) e vai oltre. E dunque: Se diventa ottimo, anche un diffusore dalle misure scorrette......capisci bene, che un diffusore dalle misure corrette...lascia il tempo che trova. E' il rovescio della stessa medaglia.

    Il delfino di Air
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 3640
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: I bassi e la morale

    Post  Il delfino di Air on Thu Dec 10, 2009 6:57 pm

    pavel wrote:
    Il delfino di Air wrote:
    pavel wrote:
    Il delfino di Air wrote:
    pavel wrote:si...è ovvio. Ma misure...e piacevolezza di ascolto, possono benissimo non andare d'accordo. Nel senso... Alle misure da banco il diffusore X ha una risposta perfetta. Ciò non vuol dire necessariamente che debbano piacere. Di contro...il diffusore Y ha delle misure mediocri, e magari QUEL BASSO così com'è ci fa impazzire. Se MISURE PERFETTE, corrisponderebbero ad ASCOLTI PIACEVOLI, avremmo IL diffusore perfetto.
    Ma così non è.
    Ecco perchè per argomentare...vanno bene le enunciazioni delle misure.
    All'ascolto, delle misure se ne può benissimo fare a meno. Anzi. Direi che non c'entrano contestualmente nulla.

    giusto, ma allora così diventa ottimo anche un diffusore scorretto!

    ESATTO!

    bene!
    però spero che tu abbia capito quello che voglio dire..............cioè che basta che piaccia, diventa ottimo anche un diffusore scorretto e che quindi di per sè non va bene!

    Ovvio che ho capito Delfino.....di conseguenza ora tu non mettere un PUNTO alla tua affermazione (per altro giustissima..) e vai oltre. E dunque: Se diventa ottimo, anche un diffusore dalle misure scorrette......capisci bene, che un diffusore dalle misure corrette...lascia il tempo che trova. E' il rovescio della stessa medaglia.

    giusto!


    _________________
    Audio Analogue Crescendo CD
    Audio Analogue Crescendo Ampli
    Cabasse MT31 Tobago

    Ospite
    Guest

    Re: I bassi e la morale

    Post  Ospite on Thu Dec 10, 2009 6:59 pm

    Laughing Laughing Laughing

    Il delfino di Air
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 3640
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: I bassi e la morale

    Post  Il delfino di Air on Thu Dec 10, 2009 7:03 pm

    pavel wrote:Laughing Laughing Laughing

    che c'è da ridere?


    _________________
    Audio Analogue Crescendo CD
    Audio Analogue Crescendo Ampli
    Cabasse MT31 Tobago

      Current date/time is Sat Dec 03, 2016 5:39 am