Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
A proposito dei formati audio ad alta risoluzione.... - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    A proposito dei formati audio ad alta risoluzione....

    Share

    Poll

    L'alta risoluzione è solo una questione di marketing?

    [ 3 ]
    13% [13%] 
    [ 17 ]
    71% [71%] 
    [ 4 ]
    16% [16%] 

    Total Votes: 24

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21501
    Data d'iscrizione : 2010-10-05

    Re: A proposito dei formati audio ad alta risoluzione....

    Post  pluto on Mon Mar 11, 2013 3:35 pm

    phaeton wrote: ecco perche' dico sempre che upsamplare un flusso non comporta nulla se non il far lavorare il dac in condizioni piu' agevoli.

    Chiarissimo grazie (x modo di dire )
    Avevo capito il senso generale, ma non cosa intendevi nello specifico.

    Questa tua ultima affermazione sembrerebbe anche essere una spiegazione del perchè alcuni files sembrano beneficiare di un upsampling software (ultimamente uso Izotope in multiplo perfetto) e alcuni invece no
    Se il file di partenza non è perfetto, si amplificano le magagne e non ne vale la pena
    Altre volte invece c'è un piccolo miglioramento e probabilmente ciò è proprio dovuto alla migliore condizione di utilizzo del DAC

    Ovviamente chi si va a comprare un file in 24/176 a 27 dollari pretende giustamente qualcosa di più che non un semplice passaggio del file con Saracon o Izotope, cosa che ormai abbiamo imparato a fare pure noi nerd angel

    Frederick
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1916
    Data d'iscrizione : 2012-04-27
    Località : Terre Matildiche

    Re: A proposito dei formati audio ad alta risoluzione....

    Post  Frederick on Mon Mar 11, 2013 3:47 pm

    Come al solito il giusto sta nel mezzo quindi ho votato forse perche' in molti casi ,secondo me anche se migliorativa,non viene percepita come tale perche' ascoltata con sistemi non all'altezza che promettono cose tipo:
    con un dac da 500 euro e un file a 24/192 si sente meglio che con un cdp di rango e costo 10 volte superiore..
    La solita sparata per i piccioni
    quindi ,sara' migliorativa:
    1 quando tutti i file in vendita saranno realemtne HD e non delle sole...
    2 quando i sistemi saranno maturi per riprodurla correttamente.
    3 quando sara' comoda da utilizzare anche per chi odia il computer,senza set up e con un semplice telecomando.
    4 quando ricevera' le stesse cure che hanno ricevuto tutti i formati audio fino ad oggi esistiti, che li hanno senpre visti partire male e finire bene....e lo stesso vale per la liquida che e' appena partita...
    4 quando i file Hd non costeranno 3 volte e mezzo il costo di un CD.
    5 quando tutti i produttori di cd player avranno un player di riferimento per musica liquida.
    sempre secondo me...

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: A proposito dei formati audio ad alta risoluzione....

    Post  matley on Mon Mar 11, 2013 4:28 pm

    e intanto ascoltatevi IL glorioso girapadelle va..




    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: A proposito dei formati audio ad alta risoluzione....

    Post  Fausto on Mon Mar 11, 2013 5:38 pm

    pluto wrote:

    Il sondaggio di Alex è figlio di un 3D nell'altra sez che non hai letto.
    Siccome qua si finiva x deviare fuori strada, mi sono permesso di menzionare l'interesse dell'autore in modo che qualcuno potesse poi aiutarlo nella decisione
    Tutto qua - nessuna contorsione sunny

    Ho letto Gian!
    Ho letto ed ho anche postato!
    Altrimenti non avrei scritto "DAC vs UP_GRADE"!
    Ma .... no problem ....
    Volevo solo provare a capire ma non importa ....
    Grazie.
    sunny



    gciraso
    Moderatore strizzacervelli

    Numero di messaggi : 3602
    Data d'iscrizione : 2013-06-06
    Età : 61
    Località : Padova

    Re: A proposito dei formati audio ad alta risoluzione....

    Post  gciraso on Thu Jun 06, 2013 10:41 pm

    La ia esperienza nella "estrazione" di vecchi LP mi fa ritenere che l'alta risoluzione serva e come se serva. Poi bisogna anche aggiungere la talora pessima qualità della stampa e del supporto dei CD che peggiora le cose. Sta di fatto che da prove fatte numerose volte un file estratto da LP campionato a 24bit/96 kHz suona decisamente meglio del cd corrispondente. Misteri!!!!!!!
    Da qualche anno sono un convertito della musica liquida anche per questo motivo. I master di studio sono tutti in alta risoluzione e secondo me si sente: non sono sfumature, sono ben apprezzabili anche ad un orecchio non esercitato.
    Circa i costi al momento si trovano a prezzo esagerato, non esiste che HDtracks mi venda l'equivalente di un CD a quasi 18$, quando i master sono stati ampiamente ammortizzati dalle copie vendute in LP ed in CD. Ieri ho comprato l'integrale per orchestra di Debussy (EMI) allo stesso prezzo in offerta, 4 ore e passa di musica, dovrebbe essere lo standard di costo!

    Giovanni

    pcolavito
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 71
    Data d'iscrizione : 2012-06-01
    Località : Roma

    Re: A proposito dei formati audio ad alta risoluzione....

    Post  pcolavito on Sat Jun 08, 2013 4:37 pm

    pluto wrote:Il sondaggio non prevede l'unica reale risposta corretta. Ma dannazione, non ci seguite mai....

    Qualche volta è marketing, altre volte il miglioramento è netto. Ma negare che case come la 2L o la Linn con i loro files in HD diano effettivamente un notevole miglioramento rispetto al file normale, vuol dire non aver ascoltato bene. E anche la chiacchierata HDtracks, qualche volta ci marcia come si discute ovunque in rete, altre volte fa le cose x bene.

    Così come l'autore dell'articolo dice una ca@@ata cosmica quando sostiene che la lunghezza della parola cioè il numerino 1° 16/44 o 24/44 non è importante.
    Basta dirgli di andarsi a prendere e ascoltare i files dei dischi dei Beatles che vengono venduti sia in CD sia con la chiavetta contenente il medesimo disco ma in 24/44. Non c'è uno di noi che l'abbia ascoltato e non abbia convenuto sulla superiorità del formato 24/44

    Poi esiste il problema che l'upsampling estremo amplifica i difetti della registrazione. Per cui è bene partire da files perfetti. Ed è estremamente importante il programma con cui si leggono. Ma vi confondo le idee x cui fermiamoci qua

    Beati voi che riuscite a sentire "un notevole miglioramento" se fosse così nessuno avrebbe nulla da eccepire. Secondo me, nella migliore delle ipotesi, si tratta di lievi miglioramenti. Se una registrazione é fatta bene all'origine ( tipo Steps di Pat Coil, etichetta Sheffield Lad) il cd é talmente bello da scoltare che l'eventuale file ad alta risoluzione sarebbe inutile.
    Buon ascolto a tutti.


    _________________
    AMPLI DENSEN DM 10, Cavo di alimentazione Neutral Cable Symphonia, cavo di potenza Neutral Cable Fascino, cavo di segnale Neutral Cable Matra, cavo digitale coassiale Neutral Canle, AMPLI NIGTHTINGALE ARMONIA, Giradischi Dual CS 455-1M, Testina Ortofon OMB 10, CASSE NAIM ARIVA, LOGITECH SQUEEZEBOX TOUCH, LOGITECH SQUEEZEBOX DUET, ARCAM RDAC, TEDDY PARDO ALIMENTAZIONE PER ARCAM RDAC, AUDIOLAB-MDAC, MINI PC ZOTAC, MULTIPRESA AUDIONOVA, SWITCH DI RETE PER COLLEGAMENTO AL PC CHE SI TROVA IN UN'ALTRA STANZA DOVE HO RIPPATO OLTRE 700 CD,PS3, IPAD CON PROGRAMMA SQUEEZEPAD PER GESTIRE IL LOGITECH SQUEEZEBOX, CUFFIA Sony MDR-DS6500, AMPLIFICATORE PER CUFFIE AERON HA 102, DECODER SKY HD, MONITOR LG 50 POLLICI FULL HD

    mau57
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1589
    Data d'iscrizione : 2011-03-28
    Età : 59
    Località : Roma

    Re: A proposito dei formati audio ad alta risoluzione....

    Post  mau57 on Sun Jun 09, 2013 11:49 pm

    Ovvio che una buona registrazione é da preferire in ogni caso, ma i miglioramenti di un ottimo file HD sono evidenti ed innegabili, basta ascoltare......
    Piuttosto, che ne dite di aprire una discussione con segnalazioni personali di ognuno sulla qualitá specifica di file in hd che abbiamo ascoltato, testato o di cui comunque abbiamo avuto esperienza diretta? Sarebbe interessante e, credo, di grande aiuto per non prendere "bidoni"

    Maurizio

    Mr.Alexis
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 756
    Data d'iscrizione : 2012-11-28
    Località : Modena

    Re: A proposito dei formati audio ad alta risoluzione....

    Post  Mr.Alexis on Mon Jun 10, 2013 11:49 am

    Personalmente non ho ancora sentito un file ad alta risoluzione ma dopo anni di ascolti con i cd credo di essere pronto a dire la mia Embarassed Infatti se tutto và bene a breve riuscirò a fare un confronto diretto in una seduta d'ascolto in cuffia Rolling Eyes


    _________________
    "Ognuno è vittima ed assassino....Francesco de Gregori" Alex

    atnoi
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 118
    Data d'iscrizione : 2012-11-14
    Età : 60
    Località : napoli

    Re: A proposito dei formati audio ad alta risoluzione....

    Post  atnoi on Mon Jun 17, 2013 10:58 pm

    ciao.
    ho molti file hd che ho potuto ascoltare confrontandoli con quelli a 44 khz.
    le differenze ci sono, però tranne alcune eccezioni (p.es. nursey crime dei genesis) le differenze le avverto solo con un confronto diretto immediato, altrimenti non so quale delle 2 versioni (normale o hd) sta suonando.

    le differenze sono essenzialmente di "precisione" (ti accorgi ad esempio che in alcuni passaggi con molti strumenti, dei suoni che sembrano emessi da un unico strumento, in realtà sono riprodotti da più fonti distinte. 

    per cui...credo nella musica hd anche se non mi pare ci sia una rivoluzione sonora evidente.

    lalosna
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 417
    Data d'iscrizione : 2012-08-19
    Località : BagnaCaudaLand

    Re: A proposito dei formati audio ad alta risoluzione....

    Post  lalosna on Tue Jun 18, 2013 12:00 am

    Però c'è un pensiero che da un po' mi gira nella capa...
    Si parte con l'analogico, poi , con motivazione commerciali e tecniche mediamente condivisibili, passiamo armi e bagagli al digitale.
    Viene trovato un compromesso (MOLTO), si campiona, si usano algoritmi per compensare l'inevitabile perdita d'informazione, e man mano ci si avvita sempre più in artifizi molto complessi per digitalizzare come se non si digitalizzasse, ma... Sorpresa !
    Dopo trent'anni il cadavere (analogico) si ridesta, i vinili tornano a splendere, e la lotta alla suddetta perdita di informazione si sposta nel campo della liquida, con innegabili vantaggi quanto a comodità, e , in qualche caso, anche di qualità rispetto al redbook, ma comunque inseguendo l"araba fenice del 100% dell'informazione ossia ...  ANALOGICO.
    Se non fossi un inguaribile ottimista potrei persino pensare che, nonostante i citati innegabili vantaggi,  ci siamo fatti un po' prendere per il deretano.
    Dopo sto bel giro del fumo sta a vedere che ho fatto bene a tenermi il B77... Quasi quarant'anni fa quel pioniere tecnologico di mio padre aveva comprato il definitivo passo verso il paradiso audiofilo del ventunesimo secolo :),che va anchesenza DAC da 8.000 €, leggendo lo stato dell'arte di un bel nastro magnetico su cui Glenn Gould incise analogicissime variazioni di pressione d'aria non campionate dette note.

    Scusate la divagazione da ora tarda , magari OT, Buona notte a tutti e comunque viva il Progresso.
    LL


    _________________
    Cérea ...

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31476
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: A proposito dei formati audio ad alta risoluzione....

    Post  Massimo on Tue Jun 18, 2013 1:33 am

    lalosna wrote:Però c'è un pensiero che da un po' mi gira nella capa...
    Si parte con l'analogico, poi , con motivazione commerciali e tecniche mediamente condivisibili, passiamo armi e bagagli al digitale.
    Viene trovato un compromesso (MOLTO), si campiona, si usano algoritmi per compensare l'inevitabile perdita d'informazione, e man mano ci si avvita sempre più in artifizi molto complessi per digitalizzare come se non si digitalizzasse, ma... Sorpresa !
    Dopo trent'anni il cadavere (analogico) si ridesta, i vinili tornano a splendere, e la lotta alla suddetta perdita di informazione si sposta nel campo della liquida, con innegabili vantaggi quanto a comodità, e , in qualche caso, anche di qualità rispetto al redbook, ma comunque inseguendo l"araba fenice del 100% dell'informazione ossia ...  ANALOGICO.
    Se non fossi un inguaribile ottimista potrei persino pensare che, nonostante i citati innegabili vantaggi,  ci siamo fatti un po' prendere per il deretano.
    Dopo sto bel giro del fumo sta a vedere che ho fatto bene a tenermi il B77... Quasi quarant'anni fa quel pioniere tecnologico di mio padre aveva comprato il definitivo passo verso il paradiso audiofilo del ventunesimo secolo :),che va anchesenza DAC da 8.000 €, leggendo lo stato dell'arte di un bel nastro magnetico su cui Glenn Gould incise analogicissime variazioni di pressione d'aria non campionate dette note.

    Scusate la divagazione da ora tarda , magari OT, Buona notte a tutti e comunque viva il Progresso.
    LL
    Vuoi mettere un girapadelle con un super tecnologico DAC?
    Certo una copia CD da PC con una bobina non può competere


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

    gciraso
    Moderatore strizzacervelli

    Numero di messaggi : 3602
    Data d'iscrizione : 2013-06-06
    Età : 61
    Località : Padova

    Re: A proposito dei formati audio ad alta risoluzione....

    Post  gciraso on Tue Jun 18, 2013 8:56 am

    Aneddoto: quattro giorni fa arriva a casa un mio amico a salutarmi (il 13 giugno a Padova è il santo patrono e quindi festa). Stavo beato tranquillo in taverna ad ascoltare musica ed avevo su un LP Decca con Radu Lupu nel 1° concerto per pf ed orchestra di Beethoven, incisione ottima e vinile silenziosissimo. Appena entrato il mio amico ha affermato che si sentiva benissimo trattarsi di file in alta risoluzione sunny

    Ma non è finita: vi è stato un piccolissimo click ed il mio amico ha detto: ecco un errore di campionamento 

    Quando ha visto che la musica veniva da un vetusto disco nero ci è rimasto malissimo.
    Di files in Hd ne ho moltissimi, la differenza si sente in modo udibile con registrazioni fatte bene, ma bisogna stare molto attenti ai dettagli. Personalmente differenze udibili tra lo stesso brano a 24/96 o 24/>96 non ne ho ancora sentite, sarò io sordastro.

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: A proposito dei formati audio ad alta risoluzione....

    Post  RockOnlyRare on Fri Jun 21, 2013 2:53 pm

    Ho letto l'articolo di Montgomery sull'inutilità presunta dei files ad alta risoluzione.

    Probabilmente avrà fatto degli studi che dimostreranno quanto asserisce, ma il dato di fatto è che in moltissimi casi è innegabile che il file in alta risoluzione suona meglio del corrispondente file a 16 bit.

    Il discorso diventa più complesso se il confronto si va tra un file in alta risoluzione ed un vinile.

    Ammettiamo dunque che Montgomery abbia ragione, il fatto evidente che in molti casi il file ad alta risoluzione si senta meglio del file "normale", più che ad un effetto placebo, secondo me è spiegabile con il fatto che è il file "normale" che è registrato in modo inadeguato, per cui perde nettamente di qualità rispetto al file hi-res.

    In altre parole, la registrazione hi-res viene effettuata con tutte le cure possibili mentre quella a definizione standard è registrata in modo mediocre se non scadente.

    Un discorso analogo si poteva fare una volta anche con i vinili, come mai i mitici "half speed mastering" si sentivano enormemente meglio dei normali vinili ? Semplice, perchè era il vinile normale che era inciso in modo inadeguato.

    Per cui se con la "scusa" dell'hi-res si dispone di una registrazione dal master fatta con tutti i crismi mentre con il cd a 16 bit si ha una pallida copia di mediocre qualità, ben venga il file in alta risoluzione.

    Se invece iil file hi-res non è altro che un file normale passato con un upsamplig in hi-res, allora siamo al limite della truffa, del resto sono troppi i BD con movie che sono assolutamente identici come qualità audio e video al DVD, a parte il prezzo da 5 a 10€ superiore !

    Se preferite, diciamo che "forse" se chi incide i CD o i vinili lo facesse con il cuore per ottenere il massimo di fedeltà, e non pensando al portafogli (per non essere volgare con il c..... ) non ci sarebbe la necessità di files in hi-res. SACD, BD o DVD audio o Original Master Recording. Però siccome così non è accetto tutto quanto permetta di sentire meglio gli album o gli artisti preferiti, purché dia un effettivo miglioramento e non sia la classica operazione di mercato per fregare l'appassionato.

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: A proposito dei formati audio ad alta risoluzione....

    Post  RockOnlyRare on Fri Jun 21, 2013 2:59 pm

    gciraso wrote:Aneddoto: quattro giorni fa arriva a casa un mio amico a salutarmi (il 13 giugno a Padova è il santo patrono e quindi festa). Stavo beato tranquillo in taverna ad ascoltare musica ed avevo su un LP Decca con Radu Lupu nel 1° concerto per pf ed orchestra di Beethoven, incisione ottima e vinile silenziosissimo. Appena entrato il mio amico ha affermato che si sentiva benissimo trattarsi di file in alta risoluzione sunny

    Ma non è finita: vi è stato un piccolissimo click ed il mio amico ha detto: ecco un errore di campionamento 

    Quando ha visto che la musica veniva da un vetusto disco nero ci è rimasto malissimo.
    Di files in Hd ne ho moltissimi, la differenza si sente in modo udibile con registrazioni fatte bene, ma bisogna stare molto attenti ai dettagli. Personalmente differenze udibili tra lo stesso brano a 24/96 o 24/>96 non ne ho ancora sentite, sarò io sordastro.

    Beh, rumori e click a parte, il vinile è come se fosse ad alta risoluzione, è il discorso delle fotografie fatte con pellicole e macchine di qualità e relativi ingrandimenti, o i movie in pellicola che possono arrivare a risoluzioni che il digitale neppure se le sogna.

    Del resto non è un caso che una vecchia VHS si veda infinitamente meglio su un vetusto televisore analogico CRT di 30 anni fa che su un megaschermo ("a caso") da 84 pollici con risoluzione digitale 4k da 25.000€.

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: A proposito dei formati audio ad alta risoluzione....

    Post  RockOnlyRare on Fri Jun 21, 2013 3:00 pm

    lalosna wrote:Però c'è un pensiero che da un po' mi gira nella capa...
    Si parte con l'analogico, poi , con motivazione commerciali e tecniche mediamente condivisibili, passiamo armi e bagagli al digitale.
    Viene trovato un compromesso (MOLTO), si campiona, si usano algoritmi per compensare l'inevitabile perdita d'informazione, e man mano ci si avvita sempre più in artifizi molto complessi per digitalizzare come se non si digitalizzasse, ma... Sorpresa !
    Dopo trent'anni il cadavere (analogico) si ridesta, i vinili tornano a splendere, e la lotta alla suddetta perdita di informazione si sposta nel campo della liquida, con innegabili vantaggi quanto a comodità, e , in qualche caso, anche di qualità rispetto al redbook, ma comunque inseguendo l"araba fenice del 100% dell'informazione ossia ...  ANALOGICO.
    Se non fossi un inguaribile ottimista potrei persino pensare che, nonostante i citati innegabili vantaggi,  ci siamo fatti un po' prendere per il deretano.
    Dopo sto bel giro del fumo sta a vedere che ho fatto bene a tenermi il B77... Quasi quarant'anni fa quel pioniere tecnologico di mio padre aveva comprato il definitivo passo verso il paradiso audiofilo del ventunesimo secolo :),che va anchesenza DAC da 8.000 €, leggendo lo stato dell'arte di un bel nastro magnetico su cui Glenn Gould incise analogicissime variazioni di pressione d'aria non campionate dette note.

    Scusate la divagazione da ora tarda , magari OT, Buona notte a tutti e comunque viva il Progresso.
    LL

    Post grandioso applausi

    gciraso
    Moderatore strizzacervelli

    Numero di messaggi : 3602
    Data d'iscrizione : 2013-06-06
    Età : 61
    Località : Padova

    Re: A proposito dei formati audio ad alta risoluzione....

    Post  gciraso on Fri Jun 21, 2013 6:24 pm

    RockOnlyRare wrote:

    Beh, rumori e click a parte, il vinile è come se fosse ad alta risoluzione, è il discorso delle fotografie fatte con pellicole e macchine di qualità e relativi ingrandimenti, o i movie in pellicola che possono arrivare a risoluzioni che il digitale neppure se le sogna.

    Del resto non è un caso che una vecchia VHS si veda infinitamente meglio su un vetusto televisore analogico CRT di 30 anni fa che su un megaschermo ("a caso") da 84 pollici con risoluzione digitale 4k da 25.000€.
    Consentimi che con la fotografia non è la stessa cosa. Le risoluzioni attuali in analogico sono impossibili, anche da lastra 13x18. Quello che faccio adesso 30 anni fa me le sognavo di notte

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: A proposito dei formati audio ad alta risoluzione....

    Post  RockOnlyRare on Fri Jun 21, 2013 6:39 pm

    gciraso wrote:
    Consentimi che con la fotografia non è la stessa cosa. Le risoluzioni attuali in analogico sono impossibili, anche da lastra 13x18. Quello che faccio adesso 30 anni fa me le sognavo di notte

    ok forse sono rimasto indietro con la fotografia... Embarassed

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: A proposito dei formati audio ad alta risoluzione....

    Post  Giordy60 on Sat Jun 22, 2013 4:32 pm

    gciraso wrote:

    Ma non è finita: vi è stato un piccolissimo click ed il mio amico ha detto: ecco un errore di campionamento 

    Consolati del fatto che amici cosi' li abbiamo un po' tutti

    supertrichi
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 149
    Data d'iscrizione : 2010-11-24
    Età : 55
    Località : Motta di Livenza

    Re: A proposito dei formati audio ad alta risoluzione....

    Post  supertrichi on Sun Jun 30, 2013 7:26 pm

    Ci sono degli interessanti articoli apparsi sulla rivista Suono che spiegano bene l'arcano.
    Dal punto di vista teorico, Montgomery potrebbe aver ragione, in quello pratico intervengono troppe variabili.
    In uno degli articoli citati Suono mostra la differenza dei due spettrogrammi, Cd e HD.
    Il punto cruciale è che per motivi di marketing il CD viene compresso, alla faccia dei 96 o 120 dB, e alzato di volume. ( Loudness war )
    Questo lo fa sembrare migliore dell'alta definizione che mediamente ha un volume più basso ma una dinamica maggiore.


    _________________
    Saluti
    Pasquale

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: A proposito dei formati audio ad alta risoluzione....

    Post  RockOnlyRare on Sun Jun 30, 2013 8:08 pm

    supertrichi wrote:Ci sono degli interessanti articoli apparsi sulla rivista Suono che spiegano bene l'arcano.
    Dal punto di vista teorico, Montgomery potrebbe aver ragione, in quello pratico intervengono troppe variabili.
    In uno degli articoli citati Suono mostra la differenza dei due spettrogrammi, Cd e HD.
    Il punto cruciale è che per motivi di marketing il CD viene compresso, alla faccia dei 96 o 120 dB, e alzato di volume. ( Loudness war )
    Questo lo fa sembrare migliore dell'alta definizione che mediamente ha un volume più basso ma una dinamica maggiore.

    Beh lo fa sembrare migliore ad un ascolto superficiale, troppe volte ho sentito anche esperti di hi-fi farsi ingannare da un maggior volume scambiato per migliore qualità.
    Poi con un ascolto più attento ci si rende conto che non è così, non fosse altro per la senzazione di stanchezza che si prova con un ascolto prolungato.

    Diciamo che non aiuta il fatto che in praticamente nessun ampli di nuova generazione è presente il buon vecchio favoloso VU-Meter che visualizzando la potenza istantanea di uscita permetteva anche regolazioni più di fino del volume.

    Poi c'è l'annosa questione della colorazione del suono, pure questo può far scambiare per migliore un suono in realtà più artefatto.


      Current date/time is Fri Dec 02, 2016 7:00 pm