Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Il gioco delle modifiche: dt990pro - Page 8
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Il gioco delle modifiche: dt990pro

    Share

    montanari
    Moderatore mercatino

    Numero di messaggi : 5858
    Data d'iscrizione : 2011-04-06

    Re: Il gioco delle modifiche: dt990pro

    Post  montanari on Sat Mar 23, 2013 5:25 pm

    io sono architetto
    ho passato anni a studiare le scienze delle costruzioni, statica, particolari e disegni tecnici
    poi mi son ritrovato nel mondo del lavoro e i carpentieri mi insegnarono, e lo fanno tuttora, come realmete si costruisce
    come si risolve un particolare etc.

    e qui mi fermo


    Last edited by montanari on Sat Mar 23, 2013 5:28 pm; edited 1 time in total

    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Il gioco delle modifiche: dt990pro

    Post  Bruckner on Sat Mar 23, 2013 5:27 pm

    Lo so che viene da chiedersi "ma se loro l'hanno fatto così, ci sarà un motivo", ma certo che c'è, ma non vuol dire per forza che questa sia stata la soluzione migliore o che le intenzioni fossero legate strettamente al miglior suono ottenibile.

    Per fare un esempio, come di certo saprete tutti qui, il 98 percento delle ditte che producono diffusori audio, comprano altoparlanti progettati, pensati e realizzati da ditte terze.

    E capita spesso che, queste ditte che comprano semplicemente gli altoparlanti e li montano nelle loro casse, apportino modifiche fisiche ai driver che però non hanno progettato loro... Mi seguite?

    In altre parole, se una ragazza ti pianta per uno che è un cesso, non è detto che la motivazione fosse buona o giusta... semplicemente accade...


    _________________
    Davide

    macmac1950
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 31
    Data d'iscrizione : 2012-01-01
    Età : 66
    Località : Legnano (Mi)/ Ranco (Va)

    Re: Il gioco delle modifiche: dt990pro

    Post  macmac1950 on Sat Mar 23, 2013 5:31 pm

    Guarda Davide, io sono un medico e per "deformazione professionale " devo sempre vedere avanti ( in senso negativo ..) ,allo stesso tempo devo essere realista e seguire le linee guida ormai assodate e pero' anche . ..flessibile , data la natura umana ,
    bene, tutto questo preambolo per dirti come sono curioso delle tue ricerche !

    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Il gioco delle modifiche: dt990pro

    Post  Bruckner on Sat Mar 23, 2013 5:32 pm

    montanari wrote:io sono architetto
    ho passato anni a studiare le scienze delle costruzioni, statica, particolari e disegni tecnici
    poi mi son ritrovato nel mondo del lavoro e i carpentieri mi insegnarono, e lo fanno tuttora, come realmete si costruisce
    come si risolve un particolare etc.

    e qui mi fermo

    Certo. E' successa una cosa simile anche a me... ed è quello che volevo cercare di farti capire e di far capire quando dico "amanti del cacciaviti e del martello"...

    Nell'audio ormai mi comporto da manovale... vado dove dice "il cuore", l'esperienza, e sospetto molto di questo approccio. Per questo mi sono iscritto qui. Tuttavia credo ci sia anche "del vero" in quello che noto di volta in volta...

    Come mi sento "tecnicamente insufficiente, nichilista e discutibile", allo stesso tempo ho la chiara sensazione che gli ingegneri e i "tecnici" (succedeva anche a me... litigate alle 4 del mattino per far capire certe cose) non le vogliano né vedere né sentire o semplicemente non gli interessano. Si basano sulla logica, sul progetto, ma, purtroppo, lasciano spesso fuori cose che contano di più...


    Last edited by Bruckner on Sat Mar 23, 2013 5:56 pm; edited 5 times in total


    _________________
    Davide

    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Il gioco delle modifiche: dt990pro

    Post  Bruckner on Sat Mar 23, 2013 5:45 pm

    macmac1950 wrote:Guarda Davide, io sono un medico e per "deformazione professionale " devo sempre vedere avanti ( in senso negativo ..) ,allo stesso tempo devo essere realista e seguire le linee guida ormai assodate e pero' anche . ..flessibile , data la natura umana ,
    bene, tutto questo preambolo per dirti come sono curioso delle tue ricerche !

    Abbiamo anche un medico... Grandioso

    Roberto, guarda, tra ieri e oggi la "modifica" (e mi spiegai male, la verità è che non volevo proporvi una modifica, ma un tentativo, da raggiungere collettivamente, di "soluzione" a nodi progettuali per me, manovale, evidenti e tangibili) ha subìto una evoluzione cruciale, la chiave di volta, che riporta la nostra cuffia (conseguenza involontaria) in linea tecnicamente con le altre. (non dimostra il primato della tecnica sull'ascolto, il contrario, ci avviciniamo semplicemente al buon senso applicato in altre cuffie che piacciono più di questa...)

    Sono quasi sicuro (come lo ero dei difetti notati da Alex) che vi piacerà.


    (criticai Alex non per le critiche, ma perché era partito in 4a con una recensione prima ancora di finire e di risolvere tutte le cose. Quello che invece avrei apprezzato di più, sarebbe stata una osservazione più "distante", dall'alto. e mi sarebbe piaciuto che, anziché notare i dettagli, si fosse accorto che eliminando la cupola posteriore (per me, sono sincero, una "cagata pazzesca" alla Fantozzi) si passava da un suono "commercialmente appetibile, ma "poco onesto/artificiale", a un suono "un pò, certo, sbrodolone, ma estremamente più onesto e libero"...)


    _________________
    Davide

    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Il gioco delle modifiche: dt990pro

    Post  Bruckner on Sat Mar 23, 2013 6:10 pm

    macmac1950 wrote:Guarda Davide, io sono un medico e per "deformazione professionale " devo sempre vedere avanti ( in senso negativo ..) ,allo stesso tempo devo essere realista e seguire le linee guida ormai assodate e pero' anche . ..flessibile , data la natura umana ,
    bene, tutto questo preambolo per dirti come sono curioso delle tue ricerche !

    Roberto, controlla che dovrebbe esserti arrivato un messaggio...


    _________________
    Davide

    pierpabass
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 247
    Data d'iscrizione : 2012-01-25
    Età : 53
    Località : Venaria reale (TO)

    Re: Il gioco delle modifiche: dt990pro

    Post  pierpabass on Mon Mar 25, 2013 12:09 pm

    Non so se sono OT, ma sempre di Beyerdynamic parliamo.
    Ieri ho ricablato le mie 770 ed aprendole ho notato una cosa che mi ha lasciato basito.
    Foto prima dell'operazione.
    Padiglione destro:

    Padiglione sinistro:

    Come potete notare il cavo che porta il segnale al padiglione del canale destro è totalmente diverso.
    Non che io sia un talebano del cavo, però questa cosa non la capisco... erg

    Vabbé, questo è il risultato finale


    Scusate l'OT

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8709
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: Il gioco delle modifiche: dt990pro

    Post  Edmond on Mon Mar 25, 2013 12:16 pm

    Non mi sembri OT, Pier Paolo!!! Dicci piuttosto come cambia la sonorità della cuffia con il cambio del cavo!!! cheers cheers cheers


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Il gioco delle modifiche: dt990pro

    Post  Bruckner on Mon Mar 25, 2013 1:40 pm

    Ciao carissimi, non mi sono dimenticato di voi... Sto cercando un materiale facilmente reperibile per attuare la modifica finale.

    Con il cavo, Pierpaolo non sei OT, anzi.
    Noterei anche che (cosa che mi lasciò più perplesso della differenza tra i due cavi) è la qualità del cavo principale: così economico che non ha nemmeno un isolante "fisico" tra cavo e cavo, ma solo una vernice che inibisce il contatto. Potevano spendere un millesimo di centesimo in più e mettere un cavo (almeno) "normale".

    Riguardo il driver invece, notare come sia sempre il solito, ma "truccato" in modo diverso, con una cupola riempita di fonoassorbente posta direttamente dietro il driver, tra l'altro per coprire la parte meno soggetta a riflessioni, lasciando aperta quella che invece ne avrebbe avuto bisogno.....

    Sembra vogliano fare in modo che queste cuffie (tutta la serie DT) suonino "bene", ma non troppo...


    Last edited by Bruckner on Mon Mar 25, 2013 1:50 pm; edited 1 time in total


    _________________
    Davide

    pierpabass
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 247
    Data d'iscrizione : 2012-01-25
    Età : 53
    Località : Venaria reale (TO)

    Re: Il gioco delle modifiche: dt990pro

    Post  pierpabass on Mon Mar 25, 2013 1:49 pm

    Edmond wrote:Non mi sembri OT, Pier Paolo!!! Dicci piuttosto come cambia la sonorità della cuffia con il cambio del cavo!!! cheers cheers cheers
    Non ho ancora avuto il tempo di ascoltarla per bene e voglio far rodare il cavo un po'...
    Presto scriverò 2 righe.

    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Il gioco delle modifiche: dt990pro

    Post  Bruckner on Mon Mar 25, 2013 1:50 pm

    pierpabass wrote:
    Non ho ancora avuto il tempo di ascoltarla per bene e voglio far rodare il cavo un po'...
    Presto scriverò 2 righe.

    Cambierà non poco... visto il cesso di cavo in dotazione, può succedere di tutto... (in positivo)


    _________________
    Davide

    calibro
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 901
    Data d'iscrizione : 2012-05-13

    Re: Il gioco delle modifiche: dt990pro

    Post  calibro on Mon Mar 25, 2013 9:50 pm

    pierpabass wrote:
    Non ho ancora avuto il tempo di ascoltarla per bene e voglio far rodare il cavo un po'...
    Presto scriverò 2 righe.

    Ciao,

    posso cortesemente chiederti il calibro e la tipologia/materiale del cavo che hai adoperato?

    Vedo che hai saldato direttamente sul driver. Quali accortezze bisogna utilizzare x non far danni?

    Grazie mille!!


    _________________

    Salotto:
    Oppo Aurion Audio BD-83 SE + SKYHD optical out > LG Plasma 50" HD
    > DRC Behringer DEQ2496 > DAC Keces Aurion Audio DA131
    > Musical Fidelity Aurion Audio A1 > Crites Klipsch Cornscala III

    Studio:
    MacBook Air + Youtube > Dayton DTA-1 > Acoustical Nota Amadeus

    alessandro1
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 817
    Data d'iscrizione : 2012-10-09

    Re: Il gioco delle modifiche: dt990pro

    Post  alessandro1 on Mon Mar 25, 2013 11:00 pm

    calibro wrote:

    Ciao,

    posso cortesemente chiederti il calibro e la tipologia/materiale del cavo che hai adoperato?

    Vedo che hai saldato direttamente sul driver. Quali accortezze bisogna utilizzare x non far danni?

    Grazie mille!!

    da esperto del settore ti posso consigliare di non ascoltarle mentre lo fai


    _________________

    pierpabass
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 247
    Data d'iscrizione : 2012-01-25
    Età : 53
    Località : Venaria reale (TO)

    Re: Il gioco delle modifiche: dt990pro

    Post  pierpabass on Tue Mar 26, 2013 8:53 am

    calibro wrote:

    Ciao,

    posso cortesemente chiederti il calibro e la tipologia/materiale del cavo che hai adoperato?

    Vedo che hai saldato direttamente sul driver. Quali accortezze bisogna utilizzare x non far danni?

    Grazie mille!!
    Ho usato il cavo Mogami 2893 (Link).
    Le saldature sono semplicissime e c'è spazio a volonta, a patto ovviamente di saper saldare sunny

    calibro
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 901
    Data d'iscrizione : 2012-05-13

    Re: Il gioco delle modifiche: dt990pro

    Post  calibro on Tue Mar 26, 2013 9:34 pm

    Grazie della risposta.

    Chiedevo in quanto mi risulta una certa delicatezza di alcuni driver x cuffie (con particolare riferimento a quello delle Fostex T50RP, che tende a rompersi se gli si salda un cavo sopra).
    Mi chiedevo quindi se esistono particolari accortezze.

    Vedo che è AWG 24.

    AWG 22 è troppo x ricablare le cuffie?


    _________________

    Salotto:
    Oppo Aurion Audio BD-83 SE + SKYHD optical out > LG Plasma 50" HD
    > DRC Behringer DEQ2496 > DAC Keces Aurion Audio DA131
    > Musical Fidelity Aurion Audio A1 > Crites Klipsch Cornscala III

    Studio:
    MacBook Air + Youtube > Dayton DTA-1 > Acoustical Nota Amadeus

    pierpabass
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 247
    Data d'iscrizione : 2012-01-25
    Età : 53
    Località : Venaria reale (TO)

    Re: Il gioco delle modifiche: dt990pro

    Post  pierpabass on Tue Mar 26, 2013 9:44 pm

    calibro wrote:

    Vedo che è AWG 24.

    AWG 22 è troppo x ricablare le cuffie?
    Veramente il 2893 è 26 AWG, mentre il gemello più grande 2534 è 24 AWG.
    22 AWG può andare bene, è il caso del Mogami 2549, però nel caso delle 770 non puoi fare il giochetto che ho fatto io in quanto ha 2 conduttori e non 4.

    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Il gioco delle modifiche: dt990pro

    Post  Bruckner on Wed Apr 10, 2013 6:14 pm

    Ciao a tutti, scusate la mia sparizione. Pc in panne, al tecnico era "passato di mente" e per due settimane non ho potuto scrivervi, senza considerare la centralina di zona dell'adsl in panne per 5 giorni.

    Tutto il male non viene per nuocere. L'impossibilità di scrivervi, ha fatto in modo che di poter approfondire la modifica che, da modifica, potremmo iniziare a chiamarla "accordo": il punto di accordo dell'altoparlante.

    Come avete notato, lo stesso altoparlante (impedenze a parte) è utilizzato su tutta la serie DT, con soluzioni nel posteriore diversificate (chiusa per la 770, semiaperta con retina per la 880 e aperta con cupola posteriore per la 990).

    Vi chiederete: qual'è quella giusta? Una "giusta" in senso assoluto non esiste, semplicemente si fà "suonare" in modo diverso lo stesso altoparlante. Non c'è molto altro.

    Tuttavia (è qui dove volevo arrivare) per ogni altoparlante c'è una condizione (o una serie ristretta di condizioni) in cui "x" altoparlante lavora (e suona) al meglio delle sue possibilità. In questo senso, la beyerdynamic ha una "filosofia" diversa dalla mia.

    Vi allego le fotografie della modifica definitiva (risultato di una serie di modifiche... ne ho fatte di cotte e di crude) che mi sento sinceramente di proporvi.
    Come spesso accade, è la più semplice di tutte quelle effettuate e provate, nessuna controindicazione o irreversibilità.

    Si tratta di prendere una strisciolina di lana fonoassorbente (io ho riutilizzato quella della cupola posteriore che, per questo scopo, è perfetta) e inserirla, con cura, senza creare zone disuniformi o compresse, la scanalatura posteriore del driver.

    Il risultato (dal mio personale e inautorevole punto di vista) surclassa la cuffia in condizioni originali, facendomi "capire" ad ogni passaggio (al di là di considerazioni timbriche e di "nuances" legate al gusto personale che ci sono sempre e ovunque) che l'altoparlante sta lavorando correttamente, al massimo delle sue possibilità ed è estendibile a tutte le beyer, Tesla inclusa.







    Last edited by Bruckner on Wed Apr 10, 2013 8:12 pm; edited 14 times in total


    _________________
    Davide

    calibro
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 901
    Data d'iscrizione : 2012-05-13

    Re: Il gioco delle modifiche: dt990pro

    Post  calibro on Wed Apr 10, 2013 6:27 pm

    Se si elimina completamente la griglia (dove c'è la scritta) la cuffia "sta insieme" ??

    Se si come suona? Meglio?


    _________________

    Salotto:
    Oppo Aurion Audio BD-83 SE + SKYHD optical out > LG Plasma 50" HD
    > DRC Behringer DEQ2496 > DAC Keces Aurion Audio DA131
    > Musical Fidelity Aurion Audio A1 > Crites Klipsch Cornscala III

    Studio:
    MacBook Air + Youtube > Dayton DTA-1 > Acoustical Nota Amadeus

    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Il gioco delle modifiche: dt990pro

    Post  Bruckner on Wed Apr 10, 2013 6:35 pm

    calibro wrote:Se si elimina completamente la griglia (dove c'è la scritta) la cuffia "sta insieme" ??

    Se si come suona? Meglio?

    La modifica finale evita, tra le varie cose, le riflessioni posteriori verso il driver e l'estrema sensibilità che ha mostrato verso tutto ciò che gli accade "alle spalle". Di conseguenza non c'è bisogno di distruggere la cuffia per ottenere lo stesso (e inferiore per tanti motivi) risultato che si ottiene inserendo una striscia di fonoassorbente.
    Poi, sinceramente, una cuffia distrutta non è bella da vedere...


    _________________
    Davide

    NEMO
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 885
    Data d'iscrizione : 2010-04-25

    Re: Il gioco delle modifiche: dt990pro

    Post  NEMO on Thu Apr 11, 2013 11:01 am

    Bruckner wrote:
    Il risultato (dal mio personale e inautorevole punto di vista) surclassa la cuffia in condizioni originali, facendomi "capire" ad ogni passaggio (al di là di considerazioni timbriche e di "nuances" legate al gusto personale che ci sono sempre e ovunque) che l'altoparlante sta lavorando correttamente, al massimo delle sue possibilità ed è estendibile a tutte le beyer, Tesla inclusa.

    Salve!

    Scusami ma vista la tua preparazione in campo musicale, continua a sfuggirmi sicuramente un concetto....

    Questo è quello che hai scritto in merito alla tua prima modufica:

    "1) La ragione per cui sarei lieto di un confronto, oltre al fatto che se a qualcuno piacerà, ne sarò molto lieto, il cambio di suono è totale, radicale.
    Cambia completamente, diventando inutile un paragone con la stessa cuffia in origine.

    2) Per me, per il mio modo di ascoltare, di sentire, per le mie orecchie abituate a steinway&sons da concerto e pieni orchestrali vissuti in prima fila, la modifica porta un sostanziale e felice passo in avanti da una cuffia di natura dalle prestazioni poco consone e insufficienti per l'ascolto di musica di una certa serietà."

    Questo è quello che scrivi in merito alla tua seconda modifica:

    "Il risultato (dal mio personale e inautorevole punto di vista) surclassa la cuffia in condizioni originali, facendomi "capire" ad ogni passaggio (al di là di considerazioni timbriche e di "nuances" legate al gusto personale che ci sono sempre e ovunque) che l'altoparlante sta lavorando correttamente, al massimo delle sue possibilità"


    Ora mi chiedo in primis, quale delle due impressioni è veritiera, partendo entrambi da 2 modifiche differenti!?

    Se sono vere "entrambi" quali differenze ci sono "effettivamente" all'ascolto tra le 2 modifiche, ovviamente se entrambe le consideri il massimo ottenibile dal trasduttore BEYER???!!!!



    Non spieghi da nessuna parte tali differenze all'ascolto, ovviamente in termini musicali che ti dovrebbero essere consoni a tuo dire, e nemmeno spieghi le differenze effettive all'ascolto tra la 990 standard, la 990 prima modifica, e la 990 seconda modifica.

    Non illusrti quali cd utilizzi, quale è il tuo impianto, i tuoi cavi. Fattori necessari per avere un ambiente test di controlllo valido in entrambe le prove di ascolto.


    Scrivi di avere un approccio "TECNICO" e metodico alle tue modifiche, e odi i "MODDATORI" di turno aditandoli come azzecca garbugli.


    Ma FORSE MI SBAGLIO, dopo aver seguito l'intervento di ALEX, hai nuovamente rimesso mano alla tua cuffia andando a parare esattamente dove ti veniva indicato...

    Quindi la tua prima modifica non era quindi "DEFINITIVA" e risolutiva del problema 990, ma hai dovuto anche tu procedere a tentoni senza approccio "TECNICO SCIENTIFICO" proprio nel modo inadeguato che secondo te hanno utilizzatto i tecnici incapaci di cui parli male....

    Ora ti chiedo:

    1) per quale motivo hai utilizzato proprio quel materiale di risulta che hai considerato "povero" in altro post?
    Hai provato altri materiali, in caso affermativo quali risultati all'ascolto e in fase di misurazione hai riscontrato. Per portarti al termine delle prove a scegliere proprio questo materiale, e in determinata quantita?.

    2) Quale misure hai condotto tra la primma e la seconda modifica e quali test di ascolto hai eseguito per considerare la seconda modifica migliore della prima?


    3) Quali fequenze si sono modificata tra la prima seconda e modifica?

    Se non hai utilizzato il metodo di cui sopra hai approcciato il problema propio come un "MODDATTORE" che procede a tentativi consapevole soltanto del risultato pilotato dal gusto e percezione personale....;) Appiccicando e togliendo qualcosa da un progetto casualmente....;)
    Mi sembra come se lanciassi una palla agli altri, che debbano raccoglierla a loro rischio per confermarti o negarti quello di cui nemmeno tu hai scritto....;)

    Ora ai posteri l'ardua sentenza.....;)

    Buoni ascolti!



    _________________
    Stefano

    Alias..."The Vulture"...L'Avvoltoio...

    "PARLATE MALE DI ME PURCHE' NE PARLIATE"

    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Il gioco delle modifiche: dt990pro

    Post  Bruckner on Thu Apr 11, 2013 11:32 am

    Ti tingrazio per il tempo che hai dedicato nell'illustrare la situazione, ma, come alcuni amici del forum hanno notato da un pò, da parte mie le idee e le intenzioni più che chiare sono, soprattutto, buone.

    Non c'è bisogno di mettermi alla gogna con una requisitoria da magistratura per un pezzo di lana dietro a un altoparlante.

    Ad ogni modo, a scanso d'equivoci, vorrei sottolineare che:

    1) Qui nessuno ha dato dell'incapace a nessuno: il titolo del thread parla da solo...

    2) Ogni evoluzione (per prime quelle delle fabbriche) va per gradi: da un problema risolto si passa a un altro problema da risolvere, sino a quando (si spera) si possa convivere con i problemi che non si possono risolvere.

    3) Le ditte, prima di risolvere un problema, mettono sul commercio quello che hanno fatto nel tempo che avevano a disposizione. Nel modello successivo, se c'è ragione/tempo/possibilità, risolvono o migliorano quello che c'era da evolvere. A volte anche dopo due o tre modelli... Si chiama semplicemente "MERCATO". (That's how it goes)

    4) Dubito che ad un appassionato di audio importi cosa faccio e come leggo le misurazioni. A lui interessa cosa esce dalla cuffia... E ha ragione!

    5) L'esclusione della cupola posteriore per me è un beneficio a priori, è la condizione di partenza per iniziare a far funzionare correttamente l'altoparlante.

    6) L'ultima parte della modifica è resa necessaria dalle conseguenze dell'esclusione della cupola posteriore: non è un "ripensamento", ma il passo successivo. (a volte occorre pensare sulle cose, soprattutto quando ci si trova in una situazione nuova. Esclusa la cupola il suono e il funzionamento del driver è molto diverso)

    7) Sono entrato nel forum per avere conferma/confronto delle mie impressioni e da li muovermi, visto che, come ho già detto, il mio approccio è da manovale (senza manovali, chi li costruirebbe i palazzoni che ci sono in giro.....?). Per altro le misurazioni non consentono di valutare così bene gli aspetti di cui ci siamo occupati.

    8) Ho già parlato di cosa ascolto e non vorrei commettere il peccato di cadere in descrizioni di lana caprina che magari sento solo io. Ho cercato di comportami da persona seria, un pò come fanno le fabbriche: ho proposto qualcosa in cui credo e che credo sia buono, ma senza venirti a dire con cosa, come, quando e perché. Il suono parla da solo, se poi non piace, ognuno ha i suoi gusti... Esiste una cuffia che piaccia a tutti...?




    Last edited by Bruckner on Thu Apr 11, 2013 12:02 pm; edited 1 time in total


    _________________
    Davide

    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Il gioco delle modifiche: dt990pro

    Post  Bruckner on Thu Apr 11, 2013 11:53 am

    Nota bene:

    Dicendo "estendibile a tutte le beyer, Tesla compresa", intendevo la striscetta di lana nel cestello esterno del driver, NON la rimozione di cupole o di pannelli posteriori, cosa (questa) fattibile solo sulla 990PRO.

    Il motivo che ha spinto alcuni audiofili esperti ad imbottire il posteriore anche di una top-class come la Tesla, è dovuto a problemi che ci sono, non a loro fantasie o loro gusti personali. Hanno perfettamente ragione.

    La complicazione era capirne la causa.

    La striscia di lana fonoassorbente nella parte esterna del cestello risolve in modo sensato il problema, mentre le modifiche precedenti (la mia compresa), tamponano o risolvono solo in parte, una parte proporzionalmente inferiore rispetto a quella offerta da una striscia di lana applicabile in 5 minuti.

    Ci sono ragioni dietro a tutte queste cose, certo, ma le ho evitate sia perché il thread voleva essere "Leggero" e non impegnativo, sia perché c'è chi ne sa parlare mille volte meglio di me.


    _________________
    Davide

    NEMO
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 885
    Data d'iscrizione : 2010-04-25

    Re: Il gioco delle modifiche: dt990pro

    Post  NEMO on Thu Apr 11, 2013 12:30 pm

    Perdonami forse scrivo in "LATINO ANTICO" e quindi non riesco a farmi comprendere bene....;)

    1) Parlare di modifiche e di risultati di una modifica senza avere “paletti fissi” di riscontro e un raffronto a campione è parlare di "ARIA FRITTA"!

    2) Hai sempre a tuo dire, “competenze musicali”, OTTIMO! Ma stranamente non spieghi chiaramente da nessuna parte quali sono le differenze all'ascolto tra una cuffia standard e una modificata da te. Come noi umili cuffiofili possiamo comprendere la tua modifica se non possiamo ascoltare almeno il medesimo brano per comprendere le differenze d’ascolto????

    3) Visto quanto sopra, in base a quale presupposti affermi che sempre a tuo dire, personale giudizio, sensibilità eccc.. Una cuffia modificata o no "SUONA MEGLIO PEGGIO"???

    4) Prima denigri il lavoro e la competenza di tecnici che a tuo dire hanno operato in modo "POCO SCIENTIFICO" realizzando una serie di cuffie sempre a tuo dire che “suonano male” e soffrono di evidenti distorsioni!! Scrivendo chiaramente: "Riguardo i tecnici è cosa nota che siano mediamente "sordi", per questo fanno i tecnici. E' cosa buona e giusta. Sono come i critici musicali. Se sapessero fare musica, farebbero gli artisti..."
    Adesso riesci a scrivere esattamente il contrario……………”OVVERO”: "Qui nessuno ha dato dell'incapace a nessuno"

    5) Scrivi questo: "Lo scopo della modifica (cosa che non è ancora stata apprezzata) era quella di poter usufruire, con pochi soldi, di una cuffia che suonasse abbastanza bene da far sentire sia i respiri dei musicisti durante una sinfonia, sia l'impatto necessario nella musica moderna"

    Successivamente uno del forum applica e prova la tua modifica e scrive “CHIARAMENTE” che a suo parere: "In generale tutto si "ammorbidisce", e la sensazione è quella di un grosso impasto sonoro, di confusione, di lentezza, con la gamma bassa gonfia ma priva di punch. In seconda battuta, ho rimesso i soli dischetti di spugna davanti, e la situazione è leggermente migliorata"

    Adesso tu dopo non si sa quali elucubrazioni, test, misure, ascolti……Infili chissà perché “casualmente proprio dove indicato da ALEX”, un misero pezzo di lana assorbente dietro trasduttore e stranamente hai ritrovato all'ascolto "IL NIRVANA SONORO".

    Scusami ma ti chiedo chiaramente: “MA COSA AVEVI ASCOLTATO QUANDO HAI TOLTO SEMPLICEMENTE L’INUTILE DISCO DI PLASTICA????

    Adesso cortesemente nuovamente ti chiedo spero in Italiano corrente:

    1) Che differenze all’ascolto tra prima e seconda modifica hai riscontrato, al punto che hai dovuto intervenire anche tu sullo smorzamento acustico del driver???

    2) Questo significa che a differenza di quello che hai scritto in altro post ,che un driver di suo non sempre può funzionare di suo in “aria libera”. Senza ovviamente uno studio tecnico audio alle sue spalle????

    3) Se adesso suona meglio, significa che prima suonava “MALE”???

    4) Visto che affermi: Le analisi in frequenza dimostrano che tale cuffia (senza tanti giri di parole su "arrettratezze e avanzamenti" che non sono termini adatti) ha un attenuazione in gamma media e un accentuazione (enfasi) sui 10 khz. La rimozione del coperchio "alza" e "guarisce" l'avvallamento in gamma media, elimina i picchi in alta frequenza (voi non lo sapete, ma ascoltiamo cuffie anche nei break-up), con il conseguente (enorme e tangibile) aumento del senso di realismo, ricostruzione olografica della scenza sonora e un'estensione in frequenza di ottima coerenza su tutto lo spettro.

    Cortesemente mi illustri quale è il riscontro alle misure dopo le 2 modifiche.

    Quanto ovviamete sopra soltanto per comprendere bene la tua affermazione:” Da amante del cacciaviti e del martello, viene spontaneo riflettere su come un pezzo di stoffa da passamaneria, posto sul retro di un altoparlante a distanza "x", con una perforazione centrale sensibile ad interferenze esterne, possa controllare l'intera banda audio. “

    E in base a quali “dati tecnici” invece siano da considerare valide le tue “modifiche”…

    Buoni ascolti “MODIFICATI”!


    _________________
    Stefano

    Alias..."The Vulture"...L'Avvoltoio...

    "PARLATE MALE DI ME PURCHE' NE PARLIATE"

    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Il gioco delle modifiche: dt990pro

    Post  Bruckner on Thu Apr 11, 2013 12:33 pm

    Parlavo dei tecnici di pianoforte... Non quelli audio.

    Tutte le altre tue obiezioni hanno lo stesso errore di fondo. Hai letto e interpretato male.


    _________________
    Davide

    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Il gioco delle modifiche: dt990pro

    Post  Bruckner on Thu Apr 11, 2013 12:40 pm

    Vorrei farti capire che non sono entrato nel merito come vorresti (ti ho letto e capito...) per una pura questione di quieto vivere.

    Non condivido le obiezioni di Alex, in nessun aspetto che ha elencato (tanto che credevo ad un imbroglio), anche dove c'erano delle indicazioni condivisibili: il senso dell'analisi e il modo di pensare era completamente diverso dal mio. Se sono andato a smorzare successivamente, non era perché l'avevo visto altrove (non sapevo di questa cosa), e sicuramente (ne sono certissimo) per ragioni e considerazioni molto diverse. Sono per altro sicuro d'averlo fatto diversamente (visto che è pure una cosa così MISERA). Tengo a precisare che una lunga serie di piccole modifiche che ho elencato, Alex non le ha messe in pratica. Dubito che la sua, anche con la striscia, suoni come la mia.

    Ad ogni modo, venire qui a pontificare e a pontificarmi, magari scrivendo in grassetto che io la pensavo diversamente, non sarebbe stato consono al mio concetto di educazione e di cortesia. Speravo che qualcuno provasse, a voce bassa, con tranquillità e poi se ne discutesse pacificamente insieme, niente di più, senza partire con la solita, preconcetta e preconfezionata voglia ormonale, tipicamente italica, di disprezzare e criticare a priori ancora prima d'averci capito qualcosa e senza aver seguito gli stessi passaggi.

    Non sono responsabile, scusate, delle altrui modifiche e reinterpretazioni, diverse o solo somiglianti alle mie.


    _________________
    Davide

    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Il gioco delle modifiche: dt990pro

    Post  Bruckner on Thu Apr 11, 2013 1:05 pm

    (A proposito di "PASTONI SONORI", se non si isolano le feritoie che mettono in comunicazione il punto d'ascolto con il vano posteriore, è ovvio che, togliendo la cupola posteriore, diventi (passatemi il termine) tutto un bel casino..... Se inizi a far suonare forte un altoparlante (che è quello che succede togliendo la cupola), diventa tutto più difficilmente gestibile e occorre intervenire... A queste cose serviva l'isolamento delle feritorie, la successiva misera striscia di lana e tutti gli altri piccoli interventi di cui non si è più parlato... e, sono sicuro, nessuno ha fatto.)


    Last edited by Bruckner on Thu Apr 11, 2013 1:06 pm; edited 1 time in total


    _________________
    Davide

      Current date/time is Sun Dec 04, 2016 7:29 pm