Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Energie sottili applicate alle elettroniche - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Energie sottili applicate alle elettroniche

    Share

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  pevaril on Thu Mar 28, 2013 4:30 pm

    pluto wrote:


    Ma giusto x farmi capire visto che oggi ho i neuroni che vanno a diesel, che significherebbe questa frase?

    " la dimensione extra-sensoriale di cui la forma più nota è data dalla cosiddetta energia sottile" potrebbe influire direttamente o indirettamente anche sulla resa degli oggetti che noi tutti amiamo"


    Basta leggere e documentarsi. Oltre al gazebo audiofilo, in rete c'è di tutto.

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  pevaril on Thu Mar 28, 2013 4:31 pm

    pluto wrote:Pensa se si sbaglia e invece del cucchiaio, te lo fa con il braccio da 12 pollici che hai appena comprato e pagato 6,000 euro.....
    Roba da prenderlo a mazzate il povero Uri Geller




    Allora sai di cosa si parla!


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    Fabio Bari
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 195
    Data d'iscrizione : 2011-05-14
    Località : Taranto

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  Fabio Bari on Thu Mar 28, 2013 4:46 pm

    pevaril wrote:

    Ne ho sentito parlare da una persona che conosciamo entrambi molto bene...Ti dice niente il termine "trattamento" e ti è mai stato rivelato a chiare parole in cosa consiste??

    si il termine "trattamento" lo conosco ma non sò dirti in cosa consiste , cmq mi hanno detto che i benefici sonici sono interessanti .


    _________________
    preamplificatore YBA 3 Sigma Phono ;
    amplificatore YBA 3 Sigma DT ;
    diffusori SPENDOR S6e ;
    lettore cd YBA Classic Player ;
    giradischi/braccio/testina Michell Gyro SE / Rega RB-250 trattato / Ortofon Rondo Bronze MC , step-up Ortofon ST-10 ;
    sorgente musica liquida Cocktail Audio X-12 ;
    cavi di potenza WireWorld Equinox 6 ;
    cavo di  interconessione pre e finale WireWorld Eclipse 6 ;
    cavo di interconnessione cd-player e pre WireWorld Eclipse 7 ;
    cavo di interconnessione tra step-up e preamplificatore Ortofon 6NX-TSW 1010R ;
    cavi di alimentazione WireWorld Stratus 7 Premium ( per pre e finale ) e WireWorld Electra 7 Premium ( su lettore cd ) ;
    portaelettroniche Solidsteel 5.3

    Marcob
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 423
    Data d'iscrizione : 2010-03-19

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  Marcob on Thu Mar 28, 2013 4:50 pm

    Fabio Bari wrote:

    si il termine "trattamento" lo conosco ma non sò dirti in cosa consiste , cmq mi hanno detto che i benefici sonici sono interessanti .

    è vero, confermo che i vari trattamenti sia sui cavi che elettroniche che su locali d'ascolto hanno un risvolto pratico interessante...

    a presto

    Marco


    _________________
    SORGENTI ANALOGICHE : EMT 950 - AUDIOMECA J4
    AMPLIFICAZIONE : AUDIOLUCE PRE PHONO/LINEA 4T + AMPLI AUDIOLUCE S.S.
    DIFFUSORI : DEBATTISTI STUDIO MONITOR
    CABLAGGIO : YBA CRISTAL + YBA DIAMOND

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  pevaril on Thu Mar 28, 2013 5:01 pm

    Fabio Bari wrote:

    si il termine "trattamento" lo conosco ma non sò dirti in cosa consiste

    Già, difatti si rimane molto sul vago ed astratto


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  pevaril on Thu Mar 28, 2013 5:02 pm

    Marcob wrote:

    è vero, confermo che i vari trattamenti sia sui cavi che elettroniche che su locali d'ascolto hanno un risvolto pratico interessante...

    a presto

    Marco

    Parliamo della stessa cosa?


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    Marcob
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 423
    Data d'iscrizione : 2010-03-19

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  Marcob on Thu Mar 28, 2013 5:06 pm

    pevaril wrote:

    Parliamo della stessa cosa?

    ho avuto il dubbio che tu pensassi che ti stavo prendendo per il...

    Marco


    _________________
    SORGENTI ANALOGICHE : EMT 950 - AUDIOMECA J4
    AMPLIFICAZIONE : AUDIOLUCE PRE PHONO/LINEA 4T + AMPLI AUDIOLUCE S.S.
    DIFFUSORI : DEBATTISTI STUDIO MONITOR
    CABLAGGIO : YBA CRISTAL + YBA DIAMOND

    PARLAPA'
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5155
    Data d'iscrizione : 2009-05-13
    Età : 53
    Località : Torino

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  PARLAPA' on Thu Mar 28, 2013 5:11 pm

    Il trattamento consisterebbe in caricare di energia sottile la componentistica ?


    _________________
    Marco

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  pevaril on Thu Mar 28, 2013 5:14 pm

    Marcob wrote:

    ho avuto il dubbio che tu pensassi che ti stavo prendendo per il...

    Marco

    Bah, non so cosa te lo faccia pensare.
    Oltretutto l'argomento "paranormale" l'ho iniziato io.


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  pevaril on Thu Mar 28, 2013 5:14 pm

    PARLAPA' wrote:Il trattamento consisterebbe in caricare di energia sottile la componentistica ?

    Esatto. Da quello che ho capito è proprio così.


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    Marcob
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 423
    Data d'iscrizione : 2010-03-19

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  Marcob on Thu Mar 28, 2013 5:17 pm

    pevaril wrote:

    Bah, non so cosa te lo faccia pensare.
    Oltretutto l'argomento "paranormale" l'ho iniziato io.

    probabilmente ho equivocato sul tuo messaggio nr. 19... scusami... comunque parliamo della stessa cosa e dello stesso Autore...

    Marco


    _________________
    SORGENTI ANALOGICHE : EMT 950 - AUDIOMECA J4
    AMPLIFICAZIONE : AUDIOLUCE PRE PHONO/LINEA 4T + AMPLI AUDIOLUCE S.S.
    DIFFUSORI : DEBATTISTI STUDIO MONITOR
    CABLAGGIO : YBA CRISTAL + YBA DIAMOND

    PARLAPA'
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5155
    Data d'iscrizione : 2009-05-13
    Età : 53
    Località : Torino

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  PARLAPA' on Thu Mar 28, 2013 5:24 pm

    Anche se fosse,dovrebbero però spiegare,oltre al procedimento di carica,qual'è il metodo di mantenimento della stessa,che a mio giudizio è la più importante


    _________________
    Marco

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  pevaril on Thu Mar 28, 2013 5:25 pm

    Marcob wrote:

    probabilmente ho equivocato sul tuo messaggio nr. 19... scusami... comunque parliamo della stessa cosa e dello stesso Autore...

    Marco

    Niente scuse . Il fatto è che benchè io stia parlando dell'argomento a scopo... diciamo divulgativo, rimango fondamentalmente dubbioso e scettico sulla sua validità pratica


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  Fausto on Thu Mar 28, 2013 5:26 pm

    Marcob wrote:

    probabilmente ho equivocato sul tuo messaggio nr. 19... scusami... comunque parliamo della stessa cosa e dello stesso Autore...

    Marco

    .... e credo che a questo punto mi posso inserire anch'io con la stessa cosa e dello stesso autore .... ma, come ho detto, a breve ....
    .... giusto Marco?
    sunny

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  pevaril on Thu Mar 28, 2013 5:26 pm

    PARLAPA' wrote:Anche se fosse,dovrebbero però spiegare,oltre al procedimento di carica,qual'è il metodo di mantenimento della stessa,che a mio giudizio è la più importante

    Secondo l'Autore, la carica si manterrebbe indefinitamente nel tempo!


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    PARLAPA'
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5155
    Data d'iscrizione : 2009-05-13
    Età : 53
    Località : Torino

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  PARLAPA' on Thu Mar 28, 2013 5:35 pm

    pevaril wrote:

    Secondo l'Autore, la carica si manterrebbe indefinitamente nel tempo!

    è già qui non ci siamo...
    Se proprio uno vuole crederci,deve comunque tenere conto di alcune regole elementari

    Visto che l'Energia sottile dovrebbe far star bene l'individuo(Stando alla teoria),se fosse a carica stabile,quest'ultimo non dovrebbe ammalarsi in nessun caso,cosa che invece succede,perchè subentrano energie negative.
    Quindi si evince che si debba mantenere questa carica che per ragioni varie potrebbe venir meno

    Non credo che basti accendere l'interruttore per far si che si alimenti questa energia


    _________________
    Marco

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  pevaril on Thu Mar 28, 2013 5:43 pm

    PARLAPA' wrote:

    è già qui non ci siamo...
    Se proprio uno vuole crederci,deve comunque tenere conto di alcune regole elementari

    Visto che l'Energia sottile dovrebbe far star bene l'individuo(Stando alla teoria),se fosse a carica stabile,quest'ultimo non dovrebbe ammalarsi in nessun caso,cosa che invece succede,perchè subentrano energie negative.
    Quindi si evince che si debba mantenere questa carica che per ragioni varie potrebbe venir meno

    Non credo che basti accendere l'interruttore per far si che si alimenti questa energia

    Difatti è uno degli aspetti che lascia anche me mooolto dubbioso!


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  Fausto on Thu Mar 28, 2013 10:15 pm

    pevaril wrote:

    Niente scuse . Il fatto è che benchè io stia parlando dell'argomento a scopo... diciamo divulgativo, rimango fondamentalmente dubbioso e scettico sulla sua validità pratica

    diciamo che il dubbio in questi casi è lecito.
    del resto non si conosce molto ....
    anche il condizionamento psicologico influisce ....
    però .... le differenze si sentono ....
    il mago postato NON c'entra nulla!
    sunny sunny sunny


    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6716
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  piroGallo on Fri Mar 29, 2013 10:04 am

    Fausto wrote:
    però .... le differenze si sentono ....
    il mago postato NON c'entra nulla!
    sunny sunny sunny


    stai dicendo che hai avuto esperienza diretta su questo tema?


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

    Marcob
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 423
    Data d'iscrizione : 2010-03-19

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  Marcob on Fri Mar 29, 2013 10:20 am

    piroGallo wrote:

    stai dicendo che hai avuto esperienza diretta su questo tema?

    io ho, come molti altri, cavi trattati e pure il locale dove ascolto musica.... Non so cosa consiste questo trattamento ma ti posso dire che la differenza si sente ed è facile fare paragoni.... Personalmente non mi interessa sapere più di tanto, quello che mi importa sono i miglioramenti all'ascolto.
    sono anni che ho effettuato questo trattamento ed è possibile verificare ad oggi ĺe differenze soniche ad esempio tra un cavo di segnale trattato e uno standard.

    Marco


    _________________
    SORGENTI ANALOGICHE : EMT 950 - AUDIOMECA J4
    AMPLIFICAZIONE : AUDIOLUCE PRE PHONO/LINEA 4T + AMPLI AUDIOLUCE S.S.
    DIFFUSORI : DEBATTISTI STUDIO MONITOR
    CABLAGGIO : YBA CRISTAL + YBA DIAMOND

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  pevaril on Fri Mar 29, 2013 10:21 am

    Fausto wrote:

    diciamo che il dubbio in questi casi è lecito.
    del resto non si conosce molto ....
    anche il condizionamento psicologico influisce ....
    però .... le differenze si sentono ....
    il mago postato NON c'entra nulla!
    sunny sunny sunny


    il mago postato NON c'entra nulla!

    Ma vuoi scherzare? Il mago( ) postato lui si che è sicuramente un imbonitore


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  pevaril on Fri Mar 29, 2013 10:23 am

    Marcob wrote:

    io ho, come molti altri, cavi trattati e pure il locale dove ascolto musica.... Non so cosa consiste questo trattamento ma ti posso dire che la differenza si sente ed è facile fare paragoni.... Personalmente non mi interessa sapere più di tanto, quello che mi importa sono i miglioramenti all'ascolto.
    sono anni che ho effettuato questo trattamento ed è possibile verificare ad oggi ĺe differenze soniche ad esempio tra un cavo di segnale trattato e uno standard.

    Marco

    Trattamento sui cavi fatto da?
    Se puoi e vuoi dirlo.


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  pevaril on Fri Mar 29, 2013 10:34 am

    Fausto wrote:



    diciamo che il dubbio in questi casi è lecito.
    del resto non si conosce molto ....
    anche il condizionamento psicologico influisce ....
    però .... le differenze si sentono ....
    il mago postato NON c'entra nulla!
    sunny sunny sunny


    Condizionamento psicologico si, ma molto relativamente. Cioè se uno vuole illudersi di sentire in un certo modo, quando poi la realtà oggettiva dice altro, allora il mio dubbio prevale.
    Che ci possano essere differenze non voglio negarlo, ma si tratta secondo me di un affinamento e di sfumature del suono talmente lievi da risultare quasi impercettibili.


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    Marcob
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 423
    Data d'iscrizione : 2010-03-19

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  Marcob on Fri Mar 29, 2013 10:46 am

    Parlo per la mia esperienza diretta... Anni fa mi chiama l'ing. Covelli che mi chiede di portare da lui il mio ampli per una modifica.... Ritirato l'apparecchio ho subito apprezzato la grande fluidità e raffinatezza sonora raggiunta.... Apro l'ampli per vedere che modifiche avesse apportato ma non notai apparenti differenze sul circuito e sulla componentistica... Dissi... E chi se ne fr... Va da dio !!!! Solo mesi dopo venni a sapere di cosa si trattava, dal li poi ho provato anche sui cavi.. Etc

    Marco


    _________________
    SORGENTI ANALOGICHE : EMT 950 - AUDIOMECA J4
    AMPLIFICAZIONE : AUDIOLUCE PRE PHONO/LINEA 4T + AMPLI AUDIOLUCE S.S.
    DIFFUSORI : DEBATTISTI STUDIO MONITOR
    CABLAGGIO : YBA CRISTAL + YBA DIAMOND

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  pevaril on Fri Mar 29, 2013 11:34 am

    Marcob wrote:Parlo per la mia esperienza diretta... Anni fa mi chiama l'ing. Covelli che mi chiede di portare da lui il mio ampli per una modifica.... Ritirato l'apparecchio ho subito apprezzato la grande fluidità e raffinatezza sonora raggiunta.... Apro l'ampli per vedere che modifiche avesse apportato ma non notai apparenti differenze sul circuito e sulla componentistica... Dissi... E chi se ne fr... Va da dio !!!! Solo mesi dopo venni a sapere di cosa si trattava, dal li poi ho provato anche sui cavi.. Etc

    Marco
    Hai aperto l'ampli????? Ma non sai che egli interviene anche sulle viti di chiusura del telaio, regolandone il giusto serraggio??

    Solo mesi dopo venni a sapere di cosa si trattava...

    Di cosa si tratta, concretamente??


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    Marcob
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 423
    Data d'iscrizione : 2010-03-19

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  Marcob on Fri Mar 29, 2013 12:36 pm

    il mio signature era stato tarato senza il coperchio.... Accetto la battuta e la bacchettata perché non sai che sono stato proprietario di apparecchi Famco e YBA dalla metà degli anni ottanta.... Sul serraggio delle viti, la retifica d sunny ei fori filettati e di tante altre cose più o meno tecniche sono al corrente da parecchi anni....

    sunny

    Marco


    _________________
    SORGENTI ANALOGICHE : EMT 950 - AUDIOMECA J4
    AMPLIFICAZIONE : AUDIOLUCE PRE PHONO/LINEA 4T + AMPLI AUDIOLUCE S.S.
    DIFFUSORI : DEBATTISTI STUDIO MONITOR
    CABLAGGIO : YBA CRISTAL + YBA DIAMOND

      Current date/time is Fri Dec 09, 2016 10:14 pm