Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Energie sottili applicate alle elettroniche - Page 3
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Energie sottili applicate alle elettroniche

    Share

    Marcob
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 423
    Data d'iscrizione : 2010-03-19

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  Marcob on Fri Mar 29, 2013 12:36 pm

    il mio signature era stato tarato senza il coperchio.... Accetto la battuta e la bacchettata perché non sai che sono stato proprietario di apparecchi Famco e YBA dalla metà degli anni ottanta.... Sul serraggio delle viti, la retifica d sunny ei fori filettati e di tante altre cose più o meno tecniche sono al corrente da parecchi anni....

    sunny

    Marco

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  pevaril on Fri Mar 29, 2013 12:59 pm

    Marcob wrote:il mio signature era stato tarato senza il coperchio.... Accetto la battuta e la bacchettata perché non sai che sono stato proprietario di apparecchi Famco e YBA dalla metà degli anni ottanta.... Sul serraggio delle viti, la retifica d sunny ei fori filettati e di tante altre cose più o meno tecniche sono al corrente da parecchi anni....

    sunny

    Marco


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  Fausto on Fri Mar 29, 2013 1:01 pm

    piroGallo wrote:

    stai dicendo che hai avuto esperienza diretta su questo tema?

    Hai levato un 'importante premessa: quella relativa al condizionamento psicologico.
    La mia sensazione è che un miglioramento ci sia.
    Però, se vuoi, potremo riparlane .... magari ....
    Perdona ma oggi non ho molta voglia di "addentrarmi" in ciò che potrebbe "lecitamente" anche non essere condiviso.
    Ti ringrazio per la cortesia.
    sunny


    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6716
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  piroGallo on Fri Mar 29, 2013 2:37 pm

    nessun problema, era solo una domanda. Sarebbe comunque bastato un si o un no.


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  pevaril on Fri Mar 29, 2013 2:50 pm

    piroGallo wrote:nessun problema, era solo una domanda. Sarebbe comunque bastato un si o un no.

    Ti accorgerai che tra i seguaci di YBA esiste una sorta di atteggiamento criptico che può sfociare persino in riti scaramantici e propiziatori


    Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  Cricetone on Fri Mar 29, 2013 3:02 pm

    un pezzo di cartongesso risuonante è piu influente dello 0,000000000000000000000000000000000000000000000001% ell'influenza che hanno le energie sottili. santa santa santa


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  pevaril on Fri Mar 29, 2013 3:05 pm

    Cricetone wrote:un pezzo di cartongesso risuonante è piu influente dello 0,000000000000000000000000000000000000000000000001% ell'influenza che hanno le energie sottili. santa santa santa

    Ah, certo così come un ripiano in vetro sul mobile porta elettroniche.


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  Cricetone on Fri Mar 29, 2013 3:10 pm

    pevaril wrote:

    Ah, certo così come un ripiano in vetro sul mobile porta elettroniche.
    appunto sunny

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  Fausto on Fri Mar 29, 2013 3:13 pm

    piroGallo wrote:nessun problema, era solo una domanda. Sarebbe comunque bastato un si o un no.

    Ok, allora ti rispondo "si".

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  aircooled on Fri Mar 29, 2013 5:27 pm

    pevaril wrote:
    Marcob wrote:

    io ho, come molti altri, cavi trattati e pure il locale dove ascolto musica.... Non so cosa consiste questo trattamento ma ti posso dire che la differenza si sente ed è facile fare paragoni.... Personalmente non mi interessa sapere più di tanto, quello che mi importa sono i miglioramenti all'ascolto.
    sono anni che ho effettuato questo trattamento ed è possibile verificare ad oggi ĺe differenze soniche ad esempio tra un cavo di segnale trattato e uno standard.

    Marco

    Trattamento sui cavi fatto da?
    Se puoi e vuoi dirlo.
    ma che mi hanno clonato il trattamento?naaaaaaaaaaaaa..... impossibile trattasi di bufala


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  Fausto on Sun Mar 31, 2013 7:40 pm

    pevaril wrote:

    Ti accorgerai che tra i seguaci di YBA esiste una sorta di atteggiamento criptico che può sfociare persino in riti scaramantici e propiziatori


    Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing

    Beh .... riti scaramantici e propiziatori "magari" no ....
    Però qualche "particolarità" consente di riconoscere il nostro piccolo mondo di ascolti fra amici ....
    Domanda banale ma ho cercato fra gli impianti e non ho trovato: ascolti con .... YBA?
    Grazie.
    Ciao.
    sunny sunny sunny

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  pevaril on Sun Mar 31, 2013 10:53 pm

    Fausto wrote:

    Beh .... riti scaramantici e propiziatori "magari" no ....
    Però qualche "particolarità" consente di riconoscere il nostro piccolo mondo di ascolti fra amici ....
    Domanda banale ma ho cercato fra gli impianti e non ho trovato: ascolti con .... YBA?
    Grazie.
    Ciao.
    sunny sunny sunny

    Amo particolarmente YBA e le sue amplificazioni ma ritengo di mantenere una posizione obiettiva, neutrale e misurata nei suoi riguardi. Altrettanto non riscontro in chi invece ha una sorta di incondizionata venerazione verso il marchio francese ritenendolo superiore ed assolutamente fuori dal comune rispetto a TUTTA la concorrenza. E questa è una presa di posizione che non condivido assolutamente


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  Fausto on Mon Apr 01, 2013 3:47 pm

    pevaril wrote:

    Amo particolarmente YBA e le sue amplificazioni ma ritengo di mantenere una posizione obiettiva, neutrale e misurata nei suoi riguardi. Altrettanto non riscontro in chi invece ha una sorta di incondizionata venerazione verso il marchio francese ritenendolo superiore ed assolutamente fuori dal comune rispetto a TUTTA la concorrenza. E questa è una presa di posizione che non condivido assolutamente


    Pur adorando il marchio e ritenendolo superiore non assumo alcuna presa di posizione nel rispetto dell'altrui pensiero. (quantomeno in questo interessante quanto particolare 3D)
    Io ascolto anche con NON YBA (Lector e STAX) ma, se posso e se vuoi, tu ascolti con YBA oppure ami il merchio ed ascolti con altro?
    Scusa ma è solo curiosità e nulla di più.
    Grazie.
    sunny

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  pevaril on Mon Apr 01, 2013 4:24 pm

    Fausto wrote:

    Pur adorando il marchio e ritenendolo superiore non assumo alcuna presa di posizione nel rispetto dell'altrui pensiero. (quantomeno in questo interessante quanto particolare 3D)
    Io ascolto anche con NON YBA (Lector e STAX) ma, se posso e se vuoi, tu ascolti con YBA oppure ami il merchio ed ascolti con altro?
    Scusa ma è solo curiosità e nulla di più.
    Grazie.
    sunny
    Pur adorando il marchio e ritenendolo superiore non assumo alcuna presa di posizione nel rispetto dell'altrui pensiero
    E quindi su questo concordiamo, fondamentalmente.

    Per quanto riguarda invece la composizione del mio impianto, posso dirti che ho tutto di YBA(diffusori compresi) ad eccezione delle sorgenti. Quindi si, in definitiva ascolto YBA.


    Last edited by pevaril on Mon Apr 01, 2013 4:49 pm; edited 1 time in total


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  Fausto on Mon Apr 01, 2013 4:27 pm


    Grazie.

    Fabio Bari
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 195
    Data d'iscrizione : 2011-05-14
    Località : Taranto

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  Fabio Bari on Tue Apr 02, 2013 7:35 am

    pevaril wrote:

    Ah, certo così come un ripiano in vetro sul mobile porta elettroniche.

    Beh se per questo i telai YBA hanno i piedini in metallo , sia le ultime serie tondi che le prime quadrati , percui poggiarli su un ripiano rigido come il vetro non la vedo come una cosa ottimale !

    ho sentito di gente che li ha tenuti ascoltandoli proprio in quella condizione e non gli sono piaciuti , personalmente ho sempre avuto un mobiletto Solidsteel percui ho messo i miei apparecchi in condizione di suonare sempre correttamente !


    _________________
    preamplificatore YBA 3 Sigma Phono ;
    amplificatore YBA 3 Sigma DT ;
    diffusori SPENDOR S6e ;
    lettore cd YBA Classic Player ;
    giradischi/braccio/testina Michell Gyro SE / Rega RB-250 trattato / Ortofon Rondo Bronze MC , step-up Ortofon ST-10 ;
    sorgente musica liquida Cocktail Audio X-12 ;
    cavi di potenza WireWorld Equinox 6 ;
    cavo di  interconessione pre e finale WireWorld Eclipse 6 ;
    cavo di interconnessione cd-player e pre WireWorld Eclipse 7 ;
    cavo di interconnessione tra step-up e preamplificatore Ortofon 6NX-TSW 1010R ;
    cavi di alimentazione WireWorld Stratus 7 Premium ( per pre e finale ) e WireWorld Electra 7 Premium ( su lettore cd ) ;
    portaelettroniche Solidsteel 5.3

    Fabio Bari
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 195
    Data d'iscrizione : 2011-05-14
    Località : Taranto

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  Fabio Bari on Tue Apr 02, 2013 7:41 am

    pevaril wrote:

    Amo particolarmente YBA e le sue amplificazioni ma ritengo di mantenere una posizione obiettiva, neutrale e misurata nei suoi riguardi. Altrettanto non riscontro in chi invece ha una sorta di incondizionata venerazione verso il marchio francese ritenendolo superiore ed assolutamente fuori dal comune rispetto a TUTTA la concorrenza. E questa è una presa di posizione che non condivido assolutamente

    Personalmente non sono un veneratore/fanatico sfegatato del marchio ma in un ipotetica classifica lo colloloco senza indugio tra i 3/4 top in assoluto .


    _________________
    preamplificatore YBA 3 Sigma Phono ;
    amplificatore YBA 3 Sigma DT ;
    diffusori SPENDOR S6e ;
    lettore cd YBA Classic Player ;
    giradischi/braccio/testina Michell Gyro SE / Rega RB-250 trattato / Ortofon Rondo Bronze MC , step-up Ortofon ST-10 ;
    sorgente musica liquida Cocktail Audio X-12 ;
    cavi di potenza WireWorld Equinox 6 ;
    cavo di  interconessione pre e finale WireWorld Eclipse 6 ;
    cavo di interconnessione cd-player e pre WireWorld Eclipse 7 ;
    cavo di interconnessione tra step-up e preamplificatore Ortofon 6NX-TSW 1010R ;
    cavi di alimentazione WireWorld Stratus 7 Premium ( per pre e finale ) e WireWorld Electra 7 Premium ( su lettore cd ) ;
    portaelettroniche Solidsteel 5.3

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  pevaril on Tue Apr 02, 2013 12:59 pm

    Fabio Bari wrote:

    Beh se per questo i telai YBA hanno i piedini in metallo , sia le ultime serie tondi che le prime quadrati , percui poggiarli su un ripiano rigido come il vetro non la vedo come una cosa ottimale !

    ho sentito di gente che li ha tenuti ascoltandoli proprio in quella condizione e non gli sono piaciuti , personalmente ho sempre avuto un mobiletto Solidsteel percui ho messo i miei apparecchi in condizione di suonare sempre correttamente !

    Questo vale in generale, non soltanto per YBA , ma non per un discorso di rigidità del vetro bensì per le tremende risonanze che genera.


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  Fausto on Tue Apr 02, 2013 3:48 pm

    Fabio Bari wrote:

    Personalmente non sono un veneratore/fanatico sfegatato del marchio ma in un ipotetica classifica lo colloloco senza indugio tra i 3/4 top in assoluto .



    Sono senza dubbio da "podio"!
    sunny sunny sunny

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  pevaril on Tue Apr 02, 2013 4:32 pm

    Fausto wrote:



    Sono senza dubbio da "podio"!
    sunny sunny sunny

    Indubbiamente, benchè personalmente mi piacerebbe che il suono YBA potesse assumere anche quella connotazione di matericità e possenza( o possanza) che non ho riscontrato nelle mie esperienze di ascolto limitate, invero, alla linea 1(partendo dal basso).
    Insomma, ascoltare così gli AC/DC, i Linkin Park i Lacuna Coil e/o similari mi coinvolge assai meno.


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 12010
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Scooterista)

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  carloc on Tue Apr 02, 2013 7:28 pm

    pevaril wrote:

    Indubbiamente, benchè personalmente mi piacerebbe che il suono YBA potesse assumere anche quella connotazione di matericità e possenza( o possanza) che non ho riscontrato nelle mie esperienze di ascolto limitate, invero, alla linea 1(partendo dal basso).
    Insomma, ascoltare così gli AC/DC, i Linkin Park i Lacuna Coil e/o similari mi coinvolge assai meno.


    I prodotti YBA, per dare il massimo, devono essere messi a punto minuziosamente. Si inizia con i valori di bias dei finali per proseguire con le modifiche del Covelli per finire con il "trattamento" del covelli stesso. Altri miglioramenti posso essere ottenuti utilizzando i cavi originali, di alimentazione, potenza e segnale, diamond e crystal purché in configurazione originale e non "moddati" da altri che non siano il Covelli.

    Ci sono anche altri affinamenti possibili ma è un insieme di cose che va effettuato nel tempo da chi ne è veramente capace.

    Per quel poco che ho potuto ascoltare la matericità e possenza del suono non sono mai mancate.

    Saluti,

    Carlo


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  pevaril on Tue Apr 02, 2013 10:31 pm

    carloc wrote:


    I prodotti YBA, per dare il massimo, devono essere messi a punto minuziosamente. Si inizia con i valori di bias dei finali per proseguire con le modifiche del Covelli per finire con il "trattamento" del covelli stesso. Altri miglioramenti posso essere ottenuti utilizzando i cavi originali, di alimentazione, potenza e segnale, diamond e crystal purché in configurazione originale e non "moddati" da altri che non siano il Covelli.

    Ci sono anche altri affinamenti possibili ma è un insieme di cose che va effettuato nel tempo da chi ne è veramente capace.

    Per quel poco che ho potuto ascoltare la matericità e possenza del suono non sono mai mancate.

    Saluti,

    Carlo

    Conosco bene i prodotti YBA, li seguo e apprezzo da oltre 20 anni, tant'è che io in primis ho parlato di trattamenti e affinamenti del suono.Ah, a proposito, dimentichi i ripiani dedicati in legno speciale , il preriscaldamento degli apparecchi e altre paturnie che al momento mi sfuggono.
    E ho anche manifestato alcune perplessità su necessità ed utilità di tali interventi migliorativi.Già, perchè vorrei che qualcuno mi spiegasse concretamente, (dato che di concreto ho letto ben poco, visto che tutto sembra avvolto dal mistero) per quale ragione se io acquisto il fuoriserie dell'hifi vivo con il dubbio atroce di avere tra le mani un oggetto seppur costoso ma che in fabbrica non è stato messo a punto, al quale bisogna "orientare " i fusibili per farlo suonare meglio ecc ecc ecc per poter finalmente ambire a raggiungere la beatitudine del Nirvana audiofilo
    Vorrei quindi capire: ci sono lacune e carenze a livello di progettazione e produzione che giustificano il "tuning" post-vendita??


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    Fabio Bari
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 195
    Data d'iscrizione : 2011-05-14
    Località : Taranto

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  Fabio Bari on Wed Apr 03, 2013 8:50 am

    pevaril wrote:
    ...............................................
    ...............................................
    Vorrei quindi capire: ci sono lacune e carenze a livello di progettazione e produzione che giustificano il "tuning" post-vendita??

    Assolutamente no , a mio parere è un valore aggiunto di Covelli .


    _________________
    preamplificatore YBA 3 Sigma Phono ;
    amplificatore YBA 3 Sigma DT ;
    diffusori SPENDOR S6e ;
    lettore cd YBA Classic Player ;
    giradischi/braccio/testina Michell Gyro SE / Rega RB-250 trattato / Ortofon Rondo Bronze MC , step-up Ortofon ST-10 ;
    sorgente musica liquida Cocktail Audio X-12 ;
    cavi di potenza WireWorld Equinox 6 ;
    cavo di  interconessione pre e finale WireWorld Eclipse 6 ;
    cavo di interconnessione cd-player e pre WireWorld Eclipse 7 ;
    cavo di interconnessione tra step-up e preamplificatore Ortofon 6NX-TSW 1010R ;
    cavi di alimentazione WireWorld Stratus 7 Premium ( per pre e finale ) e WireWorld Electra 7 Premium ( su lettore cd ) ;
    portaelettroniche Solidsteel 5.3

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  pevaril on Wed Apr 03, 2013 9:13 am

    Fabio Bari wrote:

    Assolutamente no , a mio parere è un valore aggiunto di Covelli .

    Posso anche essere d'accordo su questo, ma personalmente mi sentirei (e mi sento) tradito sapendo che acquisto il top dell'hifi e poi scopro che si tratta in definitiva di un oggetto che necessita di "un valore aggiunto" (come lo definisci) per suonare normalmente o diciamo bene.
    Perchè questo non avviene con apparecchi di altri marchi ugualmente prestigiosi??


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    Fabio Bari
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 195
    Data d'iscrizione : 2011-05-14
    Località : Taranto

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  Fabio Bari on Wed Apr 03, 2013 9:24 am

    pevaril wrote:

    Posso anche essere d'accordo su questo, ma personalmente mi sentirei (e mi sento) tradito sapendo che acquisto il top dell'hifi e poi scopro che si tratta in definitiva di un oggetto che necessita di "un valore aggiunto" (come lo definisci) per suonare normalmente o diciamo bene.
    Perchè questo non avviene con apparecchi di altri marchi ugualmente prestigiosi??

    Guarda ti dirò che a mio parere se Covelli mettesse mani su altre elettroniche di altri marchi ne farebbe lo stesso guadagnare qualcosa come succede con i prodotti YBA , questo perchè il suo know-how e la sua competenza sono fuori discussione !


    _________________
    preamplificatore YBA 3 Sigma Phono ;
    amplificatore YBA 3 Sigma DT ;
    diffusori SPENDOR S6e ;
    lettore cd YBA Classic Player ;
    giradischi/braccio/testina Michell Gyro SE / Rega RB-250 trattato / Ortofon Rondo Bronze MC , step-up Ortofon ST-10 ;
    sorgente musica liquida Cocktail Audio X-12 ;
    cavi di potenza WireWorld Equinox 6 ;
    cavo di  interconessione pre e finale WireWorld Eclipse 6 ;
    cavo di interconnessione cd-player e pre WireWorld Eclipse 7 ;
    cavo di interconnessione tra step-up e preamplificatore Ortofon 6NX-TSW 1010R ;
    cavi di alimentazione WireWorld Stratus 7 Premium ( per pre e finale ) e WireWorld Electra 7 Premium ( su lettore cd ) ;
    portaelettroniche Solidsteel 5.3

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Energie sottili applicate alle elettroniche

    Post  pevaril on Wed Apr 03, 2013 9:33 am

    Fabio Bari wrote:

    Guarda ti dirò che a mio parere se Covelli mettesse mani su altre elettroniche di altri marchi ne farebbe lo stesso guadagnare qualcosa come succede con i prodotti YBA , questo perchè il suo know-how e la sua competenza sono fuori discussione !

    Ah infatti io non dubito della sua competenza, ma ripeto la mia domanda: perchè lo stesso non viene fatto da altre case nella fase di post-vendita o assistenza????


    _________________
    Hey Ho Let's Go

      Current date/time is Sat Dec 10, 2016 9:48 am