Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Problema della dima per lo SME V ?
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Problema della dima per lo SME V ?

    Share

    perfidoclone
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 243
    Data d'iscrizione : 2011-02-17
    Età : 39
    Località : Milano

    Problema della dima per lo SME V ?

    Post  perfidoclone on Wed Apr 24, 2013 10:44 pm

    Oggi mi è' arrivato il disco test della Cartridge Man Hifi News e provando le tracce x la tracciabilita' mi sono accorto che la testina non arrivava a fine traccia in quanto saltava dopo 15 sec.
    Ho controllato con la dima fornita con lo sme V ed era tutto perfetto ma guardando la dima in cartoncino ho notato che il buco per il perno non è' centrato, più' precisamente dista 10 mm dal lato sx e 7 mm dal lato destro..
    Infatti arretrando il braccio la testina riesce a tracciare tutto il brano nelle 3 posizioni..
    Per sicurezza ho ordinato un altra dima all'importatore.

    Mi fido del disco test o della dima in cartoncino?

    Qualcuno ha sottomano una dima x lo sme e mi può dire se il suo buco per il perno e' centrato?

    Grazie mille,

    Matteo


    _________________

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21527
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Problema della dima per lo SME V ?

    Post  pluto on Wed Apr 24, 2013 10:57 pm

    Ne ho 3 e sono tutte perfette - sorry

    perfidoclone
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 243
    Data d'iscrizione : 2011-02-17
    Età : 39
    Località : Milano

    Re: Problema della dima per lo SME V ?

    Post  perfidoclone on Wed Apr 24, 2013 11:06 pm





    ho preso bene le misure e discostano di circa 1,5 mm


    _________________

    perfidoclone
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 243
    Data d'iscrizione : 2011-02-17
    Età : 39
    Località : Milano

    Re: Problema della dima per lo SME V ?

    Post  perfidoclone on Wed Apr 24, 2013 11:24 pm

    nella parte bassa della foto c'e una leggera distorsione dovuta all'obiettivo del telefonino
    dici che quasi un paio di mm di disassamento sono accettabili o mi fido del disco test?


    _________________

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Problema della dima per lo SME V ?

    Post  pepe57 on Thu Apr 25, 2013 2:24 am

    Così dalla foto non è che si veda molto bene.
    Però io ricordo una dima SME molto sottile con sopra disegnato il braccio per il controllo del punto nullo, l' offset ed il VTA più la dima sia per braccio a riposo che per la foratura (distanza perno/foro) che ha la sagoma di una grossa lima da unghie.
    Nella prima dima, per me il foro non è equidistante, è sempre stato un po' disassato e, a memoria, più vicino al bordo dalla parte "lunga".
    Hai usato la boccola per la centratura?
    Anche l' altra dima in dotazione?
    Quella per la distanza perno foratura intendo?
    Hai controllato che la misura sia corretta?
    Perché se no sarebbe abbastanza difficile avere un buon allineamento.
    Se hai fatto tutto bene, potresti valutare se non ci sono problemi con la sospensione della testina.


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21527
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Problema della dima per lo SME V ?

    Post  pluto on Thu Apr 25, 2013 11:46 am

    Credo che perfidoclone abbia fotografato il lato B della dima Pietro.
    La parte con i mm e soprattutto la sagoma del braccio (che è la cosa più importante in funzione della distanza dal foro) e sul lato A

    Per me è un falso problema: voglio dire che il foro sia centrato rispetto ai bordi del cartoncino o meno, non vuol dire nulla.
    Quello che conta è l'altro lato e soprattutto l'esattezza del foro dove appoggiare lo stilo e la corretta distanza foro perno contro sagoma braccio. Cosa che sicuramente hanno studiato al computer. Starei tranquillo

    Piuttosto hai controllato l'altezza e la posizione dell'alza braccio? Qua cannano tutti. 9 su 10 la gente non si accorge che il braccio verso la fine va ad urtare.
    Va ruotato in modo appropriato e posto alla giusta altezza

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Problema della dima per lo SME V ?

    Post  pepe57 on Thu Apr 25, 2013 2:44 pm

    pluto wrote:Credo che perfidoclone abbia fotografato il lato B della dima Pietro.
    La parte con i mm e soprattutto la sagoma del braccio (che è la cosa più importante in funzione della distanza dal foro) e sul lato A

    Per me è un falso problema: voglio dire che il foro sia centrato rispetto ai bordi del cartoncino o meno, non vuol dire nulla.
    Quello che conta è l'altro lato e soprattutto l'esattezza del foro dove appoggiare lo stilo e la corretta distanza foro perno contro sagoma braccio. Cosa che sicuramente hanno studiato al computer. Starei tranquillo

    Piuttosto hai controllato l'altezza e la posizione dell'alza braccio? Qua cannano tutti. 9 su 10 la gente non si accorge che il braccio verso la fine va ad urtare.
    Va ruotato in modo appropriato e posto alla giusta altezza

    Si l' avevo intuito sunny cheers


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    perfidoclone
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 243
    Data d'iscrizione : 2011-02-17
    Età : 39
    Località : Milano

    Re: Problema della dima per lo SME V ?

    Post  perfidoclone on Thu Apr 25, 2013 3:01 pm

    pepe57 wrote:Così dalla foto non è che si veda molto bene.
    Però io ricordo una dima SME molto sottile con sopra disegnato il braccio per il controllo del punto nullo, l' offset ed il VTA più la dima sia per braccio a riposo che per la foratura (distanza perno/foro) che ha la sagoma di una grossa lima da unghie.
    Nella prima dima, per me il foro non è equidistante, è sempre stato un po' disassato e, a memoria, più vicino al bordo dalla parte "lunga".
    Hai usato la boccola per la centratura?
    Anche l' altra dima in dotazione?
    Quella per la distanza perno foratura intendo?
    Hai controllato che la misura sia corretta?
    Perché se no sarebbe abbastanza difficile avere un buon allineamento.
    Se hai fatto tutto bene, potresti valutare se non ci sono problemi con la sospensione della testina.

    Si ho usato la boccola per la centratura.
    Si ho usato anche l'altra dima tipo Lima per le unghie credo serva anche per l'antiskating.
    La distanza perno foratura e' corretta
    Grazie mille!

    Matteo


    Last edited by perfidoclone on Thu Apr 25, 2013 3:21 pm; edited 2 times in total


    _________________

    perfidoclone
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 243
    Data d'iscrizione : 2011-02-17
    Età : 39
    Località : Milano

    Re: Problema della dima per lo SME V ?

    Post  perfidoclone on Thu Apr 25, 2013 3:10 pm

    pluto wrote:Credo che perfidoclone abbia fotografato il lato B della dima Pietro.
    La parte con i mm e soprattutto la sagoma del braccio (che è la cosa più importante in funzione della distanza dal foro) e sul lato A

    Per me è un falso problema: voglio dire che il foro sia centrato rispetto ai bordi del cartoncino o meno, non vuol dire nulla.
    Quello che conta è l'altro lato e soprattutto l'esattezza del foro dove appoggiare lo stilo e la corretta distanza foro perno contro sagoma braccio. Cosa che sicuramente hanno studiato al computer. Starei tranquillo

    Piuttosto hai controllato l'altezza e la posizione dell'alza braccio? Qua cannano tutti. 9 su 10 la gente non si accorge che il braccio verso la fine va ad urtare.
    Va ruotato in modo appropriato e posto alla giusta altezza

    In che senso la posizione dell'alzabraccio, mi sembra che sia fissa..? Non ho trovato modo di regolarla..
    Alla fine contro cosa andrebbe ad urtare il braccio?
    La dima per le unghie serve per controllare la giusta rotazione del braccio, no?
    Per quanto riguarda all'altezza sulle istruzioni fa vedere che andrebbe regolato tramite una vite in mezzo alla gomma ma sul mio la gomma non è forata quindi la vite e' inaccessibile comunque scende quasi totalmente.. la distanza tra la gomma e il braccio rimane di circa 1 mm e se riuscissi credo potrebbe scendere di 1 mm
    Grazie mille.


    _________________

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21527
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Problema della dima per lo SME V ?

    Post  pluto on Thu Apr 25, 2013 3:26 pm

    Dunque in posizione di sblocco del braccio, lo stesso può essere ruotato a ds o sn a seconda del gira

    Se il gira ha una base molto grande normalmente si tende a mettere lo SME (qualsiasi modello dal 309 in su) parallelo al lato destro della base del gira.

    Se il gira non ha una base molto grande, si tende ad inclinare il braccio verso il piatto in posizione obliqua.

    Questa rotazione fa ruotare anche l'alzabraccio che non è fisso ma che può ruotare anch'esso (delicatamente Pls)

    Ora la prima altezza e' ovviamente quella della torretta e quindi canna in base alla puntina, gira etc.
    Ma fatto questo, occorre vedere se

    A l'alzabraccio e' posizionato adeguatamente in altezza rispetto alla posizione scelta x il resto. Bisogna fare qualche prova x garantire libertà di movimento in fase lettura dall'inizio alla fine

    Spero di aver chiarito

    B l'alzabraccio deve anche essere ben centrato lateralmente, in quanto la canna e'conica e andando verso il centro con la lettura del disco, può toccare e bloccarsi sul l'alzabraccio seppur abbassato se mal posizionato

    perfidoclone
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 243
    Data d'iscrizione : 2011-02-17
    Età : 39
    Località : Milano

    Re: Problema della dima per lo SME V ?

    Post  perfidoclone on Thu Apr 25, 2013 4:08 pm

    pluto wrote:Dunque in posizione di sblocco del braccio, lo stesso può essere ruotato a ds o sn a seconda del gira

    Se il gira ha una base molto grande normalmente si tende a mettere lo SME (qualsiasi modello dal 309 in su) parallelo al lato destro della base del gira.

    Se il gira non ha una base molto grande, si tende ad inclinare il braccio verso il piatto in posizione obliqua.

    Questa rotazione fa ruotare anche l'alzabraccio che non è fisso ma che può ruotare anch'esso (delicatamente Pls)

    Ora la prima altezza e' ovviamente quella della torretta e quindi canna in base alla puntina, gira etc.
    Ma fatto questo, occorre vedere se

    A l'alzabraccio e' posizionato adeguatamente in altezza rispetto alla posizione scelta x il resto. Bisogna fare qualche prova x garantire libertà di movimento in fase lettura dall'inizio alla fine

    Spero di aver chiarito

    B l'alzabraccio deve anche essere ben centrato lateralmente, in quanto la canna e'conica e andando verso il centro con la lettura del disco, può toccare e bloccarsi sul l'alzabraccio seppur abbassato se mal posizionato

    Grazie mille, ma non mi sono chiari un paio di punti.. erg
    Premetto che ho lo Sme 10 quindi la posizione del braccio può' andare o avanti o indietro e questo lo determino con la dima per le unghie.
    Sempre con la dima per le unghie , ruotandola, determino la distanza tra il braccio BLOCCATO e il perno del giradischi, quindi non va fatta ad occhio in base al giradischi ma seguendo la dima apposita.. Corretto?
    Una precisazione, il braccio dove appoggia sull'alza braccio, non è conico come il resto del braccio ma ha una spianatura in modo da avere un miglior appoggio ed è sempre parallelo all'azabaraccio, nel mio caso se non tocca quando fai scendere la testina non tocca più.
    Grazie,

    Matteo


    _________________

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21527
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Problema della dima per lo SME V ?

    Post  pluto on Thu Apr 25, 2013 4:55 pm

    Scusa mi fai una foto delle dima x unghie? Non capisco cosa sia

    Guarda poi che la canna di tutti gli Sme è irregolarmente conica. Più grande verso il fulcro e si stringe verso la puntina. Comunque vediamo le unghie pls


    perfidoclone
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 243
    Data d'iscrizione : 2011-02-17
    Età : 39
    Località : Milano

    Re: Problema della dima per lo SME V ?

    Post  perfidoclone on Thu Apr 25, 2013 9:49 pm

    Eccola.



    _________________

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Problema della dima per lo SME V ?

    Post  pepe57 on Fri Apr 26, 2013 3:17 am

    Vedi le due linee parallele?
    Usa la dima e posiziona il braccio in modo che stia perfettamente dentro quelle due linee quando è sul fermo.
    Fissalo in quel punto ed è tutto ok.
    Invece non saprei proprio come possa essere usata questa dima (a forma di lima) per regolare l' anti-skating, ne sei sicuro?.
    Per quello c'è la rotellina apposita in prossimità, anche se orizzontale e più bassa, della rotellina per il carico dinamico del peso.
    cheers cheers


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    perfidoclone
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 243
    Data d'iscrizione : 2011-02-17
    Età : 39
    Località : Milano

    Re: Problema della dima per lo SME V ?

    Post  perfidoclone on Fri Apr 26, 2013 3:58 am

    Per quanto riguarda la regolazione stiamo dicendo la stessa cosa.

    Credevo che la distanza dal fermo del braccio al perno del giradischi influenzasse l'antiskating..
    La mia era solo una supposizione, dovuta dal fatto che credevo che la forza applicata dall'antiskating non fosse lineare ma progressiva con l'avvicinarsi della testina al perno avendo le tracce un diametro diverso tra loro, quindi forza centrifuga diversa da controbilanciare.

    Sbaglio?

    Grazie mille,

    Matteo


    _________________

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21527
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Problema della dima per lo SME V ?

    Post  pluto on Fri Apr 26, 2013 9:09 am

    Ora ho capito

    Pensavo tu avessi una basetta Sme con i 4 fori x cui ogni dima è completamente inutile (intendo dima x il braccio e non x la puntina).
    Montiamo il braccio sul gira. Fatto? OK

    Ora puntina (che mi sembrava l'oggetto visto che la dima che hai postato è quella x la puntina)

    La dima x fare questo è lo SME V alignment http://www.sme.ltd.uk/content/Spare-parts--Accessories-1310.shtml
    (anche se qui è indicata quella del 309)

    L'eccentricità del foro a mio avviso non è un problema e credo dipenda dal taglio della macchina sul cartoncino. Per il resto è tutto disegnato dal computer.

    Scusa la domanda: ma tu hai capito come funziona? Sai che devi avere il braccio libero di scorrere in avanti indietro e avere inserita la chiave (a destra nel foro in basso) che fa appunto scorrere il braccio avanti indietro? Appena sei pronto devi far scendere il braccio e centrare il foro e traguardare dall'alto. Il braccio scorrendo avanti/indietro deve centrare perfettamente la sagoma sottostante (RIMANENDO la puntina nel foro)

    Easy

    Ma fa attenzione a quello che ti ho detto sull'alzabraccio. Raramente è a posto

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21527
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Problema della dima per lo SME V ?

    Post  pluto on Fri Apr 26, 2013 11:15 am

    Per far capire a tutti, questa è la dima necessaria che serve anche come utilissimo traguardo x il controllo del VTA
    Se leggi la scritta, dice quello che ti ho detto io.

    MA E' BASILARE AVERE LA CHIAVE X SPOSTARE TUTTO IL GRUPPO BRACCIO AVANTI E INDIETRO. NO CHIAVE NO PARTY Laughing Laughing



    ****

    Un OT x Pietro

    Hai notato differenze nel montare la puntina nei 2 punti raccomandati dalla Graham sul Phantom?
    Hai preferenze x uno dei 2? E se si quali?

    Grazie e ciao

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Problema della dima per lo SME V ?

    Post  pepe57 on Fri Apr 26, 2013 4:08 pm

    perfidoclone wrote:Per quanto riguarda la regolazione stiamo dicendo la stessa cosa.

    Credevo che la distanza dal fermo del braccio al perno del giradischi influenzasse l'antiskating..
    La mia era solo una supposizione, dovuta dal fatto che credevo che la forza applicata dall'antiskating non fosse lineare ma progressiva con l'avvicinarsi della testina al perno avendo le tracce un diametro diverso tra loro, quindi forza centrifuga diversa da controbilanciare.

    Sbaglio?

    Grazie mille,

    Matteo
    Beh... per quanto ne so io
    direi si e no.
    Quello che so è che
    La forza centrifuga non c' entra.
    La forza centrifuga tenderebbe a allontanare dal centro un corpo che si trova solidale su un altro corpo in rotazione (se sei su una giostra che gira tenderesti a venire buttato verso l' esterno, non verso il centro.
    E non è la situazione di una testina fissata su un braccio esterno ad un corpo rotante che si muove solo lungo l' arco da lui tracciato.
    E poi se fosse lei la responsabile, perché mai non dovrebbe avere influenza coi bracci tangenziali?

    Qui il problema è differente.


    ti ho fatto un paio di schizzi che magari resta + facile.
    La forza che subisce la testina per l' attrito (da due fattori banali, peso lettura e velocità scorrimento, più altri, ma limitiamoci a questi) provoca sul perno del braccio una reazione contraria della stessa intensità, ma come vedi, essa è contrapposta (lungo ed oltre la canna del braccio) al vettore esercitato sulla puntina.
    Quindi si crea è un nuovo vettore risultante di due vettori.
    Uno di questi "tira" la puntina in direzione centrale nel tentativo di ripristinare un unico vettore contrapposto a quello che subisce la puntina.
    Questo problema non lo ha un tangenziale (che infatti non soffre di skating)in quanto il fulcro del braccio si trova sempre esattamente allineato alla testina ed il vettore di forza che interviene sulla puntina ha un esatto contrapposto sul fulcro.
    E questo in ogni punto di lettura (proprio perché è il fulcro del braccio che si sposta), e ovunque tu posizioni il braccio le cose non cambiano mai.



    Invece che un corretto posizionamento del braccio permetta di realizzare con maggior precisione la corrispondenza fra valore indicato sulla ghiera numerata e reale forza di antiskating applicata, a mio parere, è corretta (ma poi siccome la regolazione si dovrebbe fare con dischi lisci etc etc come già se ne parlò, diciamo che è più un discorso estetico che concreto, sempre a mio avviso).

    Spero di essere stato chiaro.
    sunny


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Problema della dima per lo SME V ?

    Post  pepe57 on Fri Apr 26, 2013 4:17 pm

    pluto wrote:Per far capire a tutti, questa è la dima necessaria che serve anche come utilissimo traguardo x il controllo del VTA
    Se leggi la scritta, dice quello che ti ho detto io.

    MA E' BASILARE AVERE LA CHIAVE X SPOSTARE TUTTO IL GRUPPO BRACCIO AVANTI E INDIETRO. NO CHIAVE NO PARTY Laughing Laughing



    ****

    Un OT x Pietro

    Hai notato differenze nel montare la puntina nei 2 punti raccomandati dalla Graham sul Phantom?
    Hai preferenze x uno dei 2? E se si quali?

    Grazie e ciao

    Ora non ricordo più quale dei due mi risulta dare un suono leggermente meno veloce ma un pelo + "pieno" (se non sono magari solo sensazioni dettate da influenze psicologiche) ed un acuto che legge meglio (sempre a livello di sfumature e forse). sunny sunny
    Per cui con testine ostiche, (tipo la Zyx) per me è forse preferibile, mentre con testine tipo Kondo preferisco l' altra).


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

      Current date/time is Mon Dec 05, 2016 7:34 pm