Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Antiskating - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Antiskating

    Share

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11

    Re: Antiskating

    Post  pepe57 on Thu Jul 04, 2013 1:35 pm

    Francescopaolo wrote:

    Forse comincio a capire. Ciò che tu chiami sensibilità del braccio è ciò che le case costruttrici dichiarano come massa equivalente. Appunto massa!
    In ogni caso lo scopo di questa discussione era condividere un'esperienza a cui non riesco a trovare alcuna spiegazione scientifica. Ho solo empiricamente trovato il magic spot, un punto cioè per cui l'accoppiata braccio/testina mi da una scena centrata e bassi corposi (consistentemente per tutta la durata di un LP) con antiskating quasi a zero.
    Questo è tutto. Io ho risolto il problema dell'antiskating. Se la cosa può essere di aiuto a qualcuno, bene. Se qualcuno riesce a spiegarlo, meglio. Altrimenti.......pace!
    Ciao. sunny 


    No, quella che chiamo sensibilità del braccio è proprio la sensibilità, non c' entra nulla con la massa (equivalente come sempre) del braccio.
    A titolo di esempio, visita questa pagina che è relativa al DV 507 MKII della Dynavector e scorri fino alla tabella delle specifiche dove vedrai ben indicato il valore di sensibilità e lo vedrai espresso in milligr (fra l' altro troverai sia il valore orizzontale che verticale e sono piuttosto bassini, un FR66/ikeda 407 ad esempio era < ai 10 mgrammi).

    http://www.dynavector.com/products/tonearm/e_507mk2.html

    sunny sunny

    Francescopaolo
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 24
    Data d'iscrizione : 2013-06-23
    Età : 55
    Località : Firenze

    Re: Antiskating

    Post  Francescopaolo on Thu Jul 04, 2013 1:42 pm

    pepe57 wrote:


    No, quella che chiamo sensibilità del braccio è proprio la sensibilità, non c' entra nulla con la massa (equivalente come sempre) del braccio.
    A titolo di esempio, visita questa pagina che è relativa al DV 507 MKII della Dynavector e scorri fino alla tabella delle specifiche dove vedrai ben indicato il valore di sensibilità e lo vedrai espresso in milligr (fra l' altro troverai sia il valore orizzontale che verticale e sono piuttosto bassini, un FR66/ikeda 407 ad esempio era < ai 10 mgrammi).

    http://www.dynavector.com/products/tonearm/e_507mk2.html

    sunny sunny

    E invece è proprio la massa anche se la chiama sensibilità. Infatti al paragrafo 3 parla di massa effettiva. D'altronde in g, o frazione di g, si misura la massa. I momenti d'inerzia si misurano in gm^2.

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Antiskating

    Post  pepe57 on Thu Jul 04, 2013 2:36 pm

    Francescopaolo wrote:

    E invece è proprio la massa anche se la chiama sensibilità. Infatti al paragrafo 3 parla di massa effettiva. D'altronde in g, o frazione di g, si misura la massa. I momenti d'inerzia si misurano in gm^2.

    Per me sei proprio fuori strada (come quando parlavi di forza centrifuga e centripeta).
    Il paragrafo 3 cerca di spiegare il perché della geometria biassiale del 507.
    La motivazione, seguita da grafico, è che avendo 2 masse di valore del tutto differenti (fra l' altro la verticale è 7 grammi e l' orizzontale attorno ai 40 a seconda) ed il bilanciamento dinamico, l tracciamento dei solchi resta più preciso e veloce mantenendo una gamma bassa potente (in quanto principalmente incisa in senso orizzontale).
    Invece la sensibilità è espressa in milligrammi (40/50) e non è legata alla massa (un FR che ne ha 6 milligrammi di sensibilità e massa di 36 grammi come lo spieghi?)
    E poi basta guardare i dati dichiarati da Breur, Odissey, Versa ed Air Tangent (come esempio) per capire che è collegata ai materiali ed alla geometria e non altro. Un unipivot mediamente è più sensibile di un cuscinetti. Un tangenziale ad aria, dichiara valori di sensibilità che in base alla pressione di lavoro (su base orizzontale ovviamente) cambiano moltissimo da eccellenti 3 mgrammi a un pessimo infinito (infatti se c'è troppa poca aria si blocca) e di sicuro non è che cambiano la massa.
    Mi sembra che tu stia molto dimenticando la pratica e parlando usando una teoria (a mio parere fra l' altro errata) che prevede che non esistano di fatto fattori variabili e pratici quali ad esempio l' attrito e che bisogna tener conto che uno snodo fatto bene ha meno attriti di uno fatto male o malino....
    e che muovere un braccio con tanto attrito non è muovere un braccio con poco attrito.
    sunny


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    Francescopaolo
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 24
    Data d'iscrizione : 2013-06-23
    Età : 55
    Località : Firenze

    Re: Antiskating

    Post  Francescopaolo on Thu Jul 04, 2013 3:11 pm

    pepe57 wrote:

    Per me sei proprio fuori strada (come quando parlavi di forza centrifuga e centripeta).
    Il paragrafo 3 cerca di spiegare il perché della geometria biassiale del 507.
    La motivazione, seguita da grafico, è che avendo 2 masse di valore del tutto differenti (fra l' altro la verticale è 7 grammi e l' orizzontale attorno ai 40 a seconda) ed il bilanciamento dinamico, l tracciamento dei solchi resta più preciso e veloce mantenendo una gamma bassa potente (in quanto principalmente incisa in senso orizzontale).
    Invece la sensibilità è espressa in milligrammi (40/50) e non è legata alla massa (un FR che ne ha 6 milligrammi di sensibilità e massa di 36 grammi come lo spieghi?)
    E poi basta guardare i dati dichiarati da Breur, Odissey, Versa ed Air Tangent (come esempio) per capire che è collegata ai materiali ed alla geometria e non altro. Un unipivot mediamente è più sensibile di un cuscinetti. Un tangenziale ad aria, dichiara valori di sensibilità  che in base alla pressione di lavoro (su base orizzontale ovviamente) cambiano moltissimo da eccellenti 3 mgrammi a un pessimo infinito (infatti se c'è troppa poca aria si blocca) e di sicuro non è che cambiano la massa.
    Mi sembra che tu stia molto dimenticando la pratica e parlando usando una teoria (a mio parere fra l' altro errata) che prevede che non esistano di fatto fattori variabili e pratici quali ad esempio l' attrito e che bisogna tener conto che uno snodo fatto bene ha meno attriti di uno fatto male o malino....
    e che muovere un braccio con tanto attrito non è muovere un braccio con poco attrito.
    sunny

    che confusione! dove prendi questi dati della sensibilità dei bracci?
    ti consiglierei di leggerti gli articoli sull'accoppiamento braccio/testina apparsi sui primi numeri di Audio Review.

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Antiskating

    Post  pepe57 on Thu Jul 04, 2013 3:28 pm

    Francescopaolo wrote:

    che confusione! dove prendi questi dati della sensibilità dei bracci?
    ti consiglierei di leggerti gli articoli sull'accoppiamento braccio/testina apparsi sui primi numeri di Audio Review.

    Nei datasheet allegati ai bracci ovviamente!
    Non ho questi articoli, se li hai perché non li riassumi?
    In ogni caso non vedo cosa c' entri la sensibilità con l' accoppiamento meccanico braccio/testina che in effetti tiene conto di 3 fattori (a mia memoria):
    FR braccio
    Masse effettive in gioco
    Cedevolezza del cantilever
    Ora spiegami che son tutt' orecchi, anzi occhi!
    Però non i dare definizioni del tipo quelle che hai dato sulla forza d skating o momento di inerzia che se no non ti seguo proprio.
    sunny sunny


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    gciraso
    Moderatore strizzacervelli

    Numero di messaggi : 3603
    Data d'iscrizione : 2013-06-06
    Età : 61
    Località : Padova

    Re: Antiskating

    Post  gciraso on Thu Jul 04, 2013 3:37 pm

    Scusate, ma mi pare che vi stiate arrotolando sui termini.
    Il momento di inerzia è una misura della resistenza del corpo a mutare la sua velocità rotazionale, punto.
    L'inerzia di un corpo è la proprietà che determina l'opposizione alle variazioni dello stato di moto, ed è quantificata dalla sua massa inerziale.
    A sua volta la massa inerziale è l'indice della tendenza di un corpo ad accelerare quando è sottoposto a una forza.

    Definizioni tratte da libro di fisica (utile ripasso). Embarassed 

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Antiskating

    Post  pepe57 on Thu Jul 04, 2013 3:44 pm

    gciraso wrote:Scusate, ma mi pare che vi stiate arrotolando sui termini.
    Il momento di inerzia è una misura della resistenza del corpo a mutare la sua velocità rotazionale, punto.
    L'inerzia di un corpo è la proprietà che determina l'opposizione alle variazioni dello stato di moto, ed è quantificata dalla sua massa inerziale.
    A sua volta la massa inerziale è l'indice della tendenza di un corpo ad accelerare quando è sottoposto a una forza.

    Definizioni tratte da libro di fisica (utile ripasso). Embarassed 

    E che differenza c'è fra queste definizioni e quelle che ho dato io?
    Vedi post numero 23...
    sunny sunny


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Antiskating

    Post  pepe57 on Thu Jul 04, 2013 4:46 pm

    Comunque sono dati che puoi trovare anche tu senza grossi problemi cercando su internet se non li hai.
    Io per controllo ho fatto una breve ricerca con google e ho trovato parecchi esempi subito, te li elenco così vedi che quello che ti ho già scritto corrisponde senza problemi (cona anche le spiegazioni se vuoi leggertele sia di Technics che di Kuzma su cosa è la sensibilità, comunque te la riassumo io: è quella che ti ho detto e dipende essenzialmente da materiali e geometrie dello snodo sunny ) .

    Tornando quindi al discorso della sensibilità,
    visto che non basta quello che viene indicato chiaramente da Dynavector
    sarebbe bene che tu dessi un occhio a:

    http://www.fonolab.com/service-saec.html
    http://finestcable.com/jelco_tonearm
    http://puremusicgroup.com/cart/index.php?_a=viewProd&productId=53

    ove vedrai che a differenza di massa e lunghezza questi jelco hanno tutti stessa

    in fondo a questo....

    http://www.bakon.org/sl1300mk2_instructions.pdf
    Ove Technics parla di sensibilità di 7mg.... ed il 1300 ha una massa di 15 grammi.... confrontala con lo Jelco e poi valuti e come detto, se vuoi leggi come sono arrivati a questo valore eccellente di 7mg...

    questo che comunica i dati di un gira con braccio ad aria (non so quale) fra cui la sensibilità a 2milligr..
    w.stereo.net.au/forums/index.php?/topic/18306-my-turntables-and-tonearm-system/

    questo rek-o-kut (fatto da Jelco) di 13 " e 23 grammi di massa effettiva che da sempre 20 mg di sensibilità come quelli da 9 o da 12".
    http://www.ebay.com/itm/REK-O-KUT-S-260-MKII-AUDIOPHILE-TONEARM-EXTRA-LONG-16-INCH-TRANSCRIPTION-ARM-/181147552553

    oppure questo yamaha con 10 mg in verticale e 30 mg in orizzontale (parlo sempre di sensibilità)
    http://www.audio-extasa.eu/yamaha-p700-record-player-p-979.html
    che non ha masse differenti come nel caso del Dyna...


    Come vedi ce ne sono un bel po' e io non vado a cercarne ancora che mi sembrano già sufficienti come esempi trovabili in rete per comprendere ..
    Spero che ora non voglia sostenere che sono tutti loro così sprovveduti da non sapere usare i termini corretti!
    sunny sunny 


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

      Current date/time is Sat Dec 03, 2016 8:47 pm