Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Prova Sennheiser HD800 - Page 3
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Prova Sennheiser HD800

    Share

    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Prova Sennheiser HD800

    Post  Bruckner on Fri Jul 26, 2013 3:57 pm

    E quanto il full hd è vicina alla realtà? Oppure quando il plasma normale (non hd) fosse meglio di un catodico di lusso... Certo sono comunque perfettamente d'accordo con la tua posizione. Mi spiace che non ci sia ricerca sui prodotti "normali" e si continuii a ficcare driver vecchi in cuffie nuove. Beyer e akg per prime.

    (Però non lapidiamo i filosofi... tutti i grandi scienziati sono e sono sempre stati anche i grandi filosofi del loro periodo... anche oggi, se essere scienziato rendesse famosi o interessasse ancora a qualcuno...)

    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Prova Sennheiser HD800

    Post  Bruckner on Fri Jul 26, 2013 4:01 pm

    ninja82 wrote:

    E meno male che ci sei tu che ci illumini con queste perle di saggezza.

    Chi citi qua, Mazinga Zeta o Pippo Baudo?

    Pur ammettendo che il cavo influisca (in meglio o in peggio, dipende), per attenuare una sibilante (che vuol dire essere ampiamente oltre a dei limiti di comune decenza) bisognerebbe correggere il progetto e non il cavo!


    _________________
    Davide

    ninja82
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 176
    Data d'iscrizione : 2013-02-05
    Località : Sicilia

    Re: Prova Sennheiser HD800

    Post  ninja82 on Fri Jul 26, 2013 4:16 pm

    Bruckner wrote:E quanto il full hd è vicina alla realtà?

    Secondo me lontanissimo. Quasi quasi era più vicino alla realtà il televisore a tubo catodico secondo me.

    Per il resto, d'accordissimo con te.

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21551
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Prova Sennheiser HD800

    Post  pluto on Fri Jul 26, 2013 4:19 pm

    Ninja e Liz, se non mollate l'osso ,chiudo e inizio con le bastonate.

    Official Warning!

    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Prova Sennheiser HD800

    Post  Bruckner on Fri Jul 26, 2013 4:21 pm

    ninja82 wrote:

    Secondo me lontanissimo. Quasi quasi era più vicino alla realtà il televisore a tubo catodico secondo me.

    Per il resto, d'accordissimo con te.

    Sono dello stesso parere... ci troviamo forse in un periodo di mezzo (un pò medioevale se vogliamo) in cui c'è stato un notevole progresso, ma che non ha ancora dato i frutti di un vero salto completo.

    Le cuffie di oggi hanno sì aumentato la definizione e la chiarezza, ma hanno (forse) perso dall'altra parte il dato emotivo del messaggio musicale.


    _________________
    Davide

    m@iko
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 398
    Data d'iscrizione : 2010-05-07
    Località : Tralenote

    Re: Prova Sennheiser HD800

    Post  m@iko on Fri Jul 26, 2013 4:26 pm

    turo91 wrote:
    In gamma media l'impedenza reale è pari a 600 ohm come si vede dal grafico, però in effetti devo specificarlo meglio, correggo sunny 
    Le sibilanti ci sono solo con registrazioni non proprio eccellenti, solo che con altre cuffie non si sentono, mentre le HD800 le mostrano senza pietà.

    Ok , hai ragione, conoscendo molto bene le caratteritiche "fisiche"  sunny della  cuffia, sono partito a razzo con le impressioni d'ascolto sunny 

    Il Violectric HPA V200 secondo il mio modesto parere si comporta molto bene con la regina Sennh.
    La dinamica  l'ho trovata eccellente, è un ampli leggermente caldo, trasparente,dalla grana molto fine.che spinge molto.

    Mi sembra che Turo abbia  calibrato bene i costi degli alleati, (tutta roba sua d'accordo Embarassed ) senza variare il cavo, giustamente.

    La Sennh. l'ho mantenuta per parecchio tempo, contemporaneamente alla Tesla.
    Ma tra le due  ho preferito la Beyer.
    Perchè.... pur ravvisando contrariamente alla 800 qualche sibilante , nel complesso con la Beyer percepivo più "corpo",un'atmosfera meno leggera.

    La Sennh si presentava relativamente più raffinata ed analitica, scavava più in profondità, ....
    Nella sinfonica, sbrogliava meglio le masse orchestrali, grazie anche al superiore headstage e respiro tra gli attori.

    Ma questa miglior raffinatezza,e microanalisi, (sto parlando di differenze certamente non macroscopiche) mi lasciavano  perplesso.
    Insomma dopo 18 mesi di convivenza con entrambe, ho preferito la Tesla.
    Tutte le volte che inforcavo la Sennh, mi mancava la Tesla..e quasi mai il contrario.

    Forse la presenza scenica più ravvicinata,un palco meno artificioso ,la timbrica più,...... ma si... "ruvida",( non fraintendetemi) la trovavo più corretta timbricamente per i miei timpani  

    Per cui mentre la 800 dopo 10 -15 minuti mi annoiava, la Tesla il contrario,....... maggior coinvolgimento,pur essendo qualche volte più affaticante,
    Ma non ho intenzione di "afflosciare " una cuffia con ampli più "morbidi" o "ruffiani"  

    Che io ascolto quasi esclusivamente Jazz e Classica  

    Questa è stata la mia scelta ma sono entrambe splendide , infatti c'è voluto più di un anno per capire   Laughing 

    Concludendo, il Violectric HPAV200 lo considero un buon abbinamento, costa meno della cuffia Sennh HD800, e da oltre tre anni non mi ha mai creato nessun problema.
    Questo non vuol dire che non esistano ampli  valvolari o a ss, più performanti, ma forse con evidenti lievitazioni sul costo.

    Che vi devo dire gusti son gusti. sunny


    _________________
    franco
    Spesso e' inutile e vana la volonta' non di chi intraprende cose facili,
    ma di chi vuole che siano facili le cose che ha intraprese. (Seneca)

    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Prova Sennheiser HD800

    Post  Bruckner on Fri Jul 26, 2013 4:29 pm

    m@iko wrote:

    Ok , hai ragione, conoscendo molto bene le caratteritiche "fisiche"  sunny della  cuffia, sono partito a razzo con le impressioni d'ascolto sunny 

    Il Violectric HPA V200 secondo il mio modesto parere si comporta molto bene con la regina Sennh.
    La dinamica  l'ho trovata eccellente, è un ampli leggermente caldo, trasparente,dalla grana molto fine.che spinge molto.

    Mi sembra che Turo abbia  calibrato bene i costi degli alleati, (tutta roba sua d'accordo Embarassed ) senza variare il cavo, giustamente.

    La Sennh. l'ho mantenuta per parecchio tempo, contemporaneamente alla Tesla.
    Ma tra le due  ho preferito la Beyer.
    Perchè.... pur ravvisando contrariamente alla 800 qualche sibilante , nel complesso con la Beyer percepivo più "corpo",un'atmosfera meno leggera.

    La Sennh si presentava relativamente più raffinata ed analitica, scavava più in profondità, ....
    Nella sinfonica, sbrogliava meglio le masse orchestrali, grazie anche al superiore headstage e respiro tra gli attori.

    Ma questa miglior raffinatezza,e microanalisi, (sto parlando di differenze certamente non macroscopiche) mi lasciavano  perplesso.
    Insomma dopo 18 mesi di convivenza con entrambe, ho preferito la Tesla.
    Tutte le volte che inforcavo la Sennh, mi mancava la Tesla..e quasi mai il contrario.

    Forse la presenza scenica più ravvicinata,un palco meno artificioso ,la timbrica più,...... ma si... "ruvida",( non fraintendetemi) la trovavo più corretta timbricamente per i miei timpani  

    Per cui mentre la 800 dopo 10 -15 minuti mi annoiava, la Tesla il contrario,....... maggior coinvolgimento,pur essendo qualche volte più affaticante,
    Ma non ho intenzione di "afflosciare " una cuffia con ampli più "morbidi" o "ruffiani"  

    Che io ascolto quasi esclusivamente Jazz e Classica  

    Questa è stata la mia scelta ma sono entrambe splendide , infatti c'è voluto più di un anno per capire   Laughing 

    Concludendo, il Violectric HPAV200 lo considero un buon abbinamento, costa meno della cuffia Sennh HD800, e da oltre tre anni non mi ha mai creato nessun problema.
    Questo non vuol dire che non esistano ampli  valvolari o a ss, più performanti, ma forse con evidenti lievitazioni sul costo.

    Che vi devo dire gusti son gusti. sunny

    Sennheiser confessa d'aver faticato a trovare un modo per bloccare la membrana al centro, essendo quest'ultimo "anulare" e, per loro stessa malcelata ammissione, quest'aspetto lo rende leggermente più "pesante" di una membrana normale e più difficile da far suonare correttamente. Da qui (forse) il minor corpo e una maggiore "acidità" rispetto alla beyer che ha, diversamente, una membrana leggerissima, sottilissima e flessibile.


    _________________
    Davide

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21551
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Prova Sennheiser HD800

    Post  pluto on Fri Jul 26, 2013 4:38 pm

    Ecco, le mie impressioni con 4/5 amplificazioni diverse sono diametralmente opposte
    La Senny è sempre un pò più aperta sugli alti e la T1 più dolce. Ma la Senny ha un maggior impatto e punch

    Evidentemente a Biscottino hanno venduto una T1 farlocca...affraid affraid 

    Boh  

    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Prova Sennheiser HD800

    Post  Bruckner on Fri Jul 26, 2013 4:43 pm

    pluto wrote:Ecco, le mie impressioni con 4/5 amplificazioni diverse sono diametralmente opposte
    La Senny è sempre un pò più aperta sugli alti e la T1 più dolce. Ma la Senny ha un maggior impatto e punch

    Evidentemente a Biscottino hanno venduto una T1 farlocca...affraid affraid 

    Boh  

    Non è improbabile... Le membrane della Beyer sono molto delicate...

    La tua situazione (Senn più aperta e più punch, T1 più dolce) mi sembra quella più giusta con le caratteristiche tecniche delle due.


    _________________
    Davide

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21551
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Prova Sennheiser HD800

    Post  pluto on Fri Jul 26, 2013 4:48 pm

    @ m@iko

    Mi rendo conto solo ora che il post poteva essere interpretato come uno sfottò nei confronti della tua opinione.

    In realtà volevo solo prendere x i fondelli l'amico Sal che mi ha certamente imprestato una T1 avariata

    vale25
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 480
    Data d'iscrizione : 2012-03-08
    Età : 26
    Località : Palermo

    Re: Prova Sennheiser HD800

    Post  vale25 on Fri Jul 26, 2013 6:15 pm

    pluto wrote:Ecco, le mie impressioni con 4/5 amplificazioni diverse sono diametralmente opposte
    La Senny è sempre un pò più aperta sugli alti e la T1 più dolce. Ma la Senny ha un maggior impatto e punch


     quoto in pieno

    la senn in basso è anche meno artificiosa, mentre la t1 è più naturale in alto

    vale25
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 480
    Data d'iscrizione : 2012-03-08
    Età : 26
    Località : Palermo

    Re: Prova Sennheiser HD800

    Post  vale25 on Fri Jul 26, 2013 6:28 pm

    Bruckner wrote:

    Sennheiser confessa d'aver faticato a trovare un modo per bloccare la membrana al centro, essendo quest'ultimo "anulare" e, per loro stessa malcelata ammissione, quest'aspetto lo rende leggermente più "pesante" di una membrana normale e più difficile da far suonare correttamente. Da qui (forse) il minor corpo e una maggiore "acidità" rispetto alla beyer che ha, diversamente, una membrana leggerissima, sottilissima e flessibile.
     non riesco a capire cosa c'è da bloccare al centro, visto che al centro non c'è niente
    vuoi forse dire che dato che una membrana così grande, risultava difficile da controllare, specialmente nella zona centrale, hanno scelto di farla anulare?
    http://rinchoi.blogspot.it/2012/12/sennheiser-hd800-part3-in-depth.html

    m@iko
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 398
    Data d'iscrizione : 2010-05-07
    Località : Tralenote

    Re: Prova Sennheiser HD800

    Post  m@iko on Fri Jul 26, 2013 6:52 pm

    pluto wrote:@ m@iko

    Mi rendo conto solo ora che il post poteva essere interpretato come uno sfottò nei confronti della tua opinione.

    In realtà volevo solo prendere x i fondelli l'amico Sal che mi ha certamente imprestato una T1 avariata

    Ma figurati Pluto. ci mancherebbe altro.

    Posso aggiungere che la mia Tesla è stata una delle prime "sfornate".... in onore di Biscottino sunny  

    Infatti porta una numerazione poco sopra le 1000 ,tre anni e passa ormai.
    Non vorrei sia stata fatta qualche modifica, ........ma non credo.

    Niente da fare io sentivo gli alti della Sennh più dolci rispetto alla Beyer
    In quest'ultima però li sento più naturali, ma con qualche sibilante in agguato ,molto raramente comunque.
    Hai utilizzato cavi  come madre le ha ha fornite?

    Due parole ancora,,,mediobasso più evidente nella Tesla e come ho scritto,timbrica più corposa forse  grazie al mediobasso.
    Quest'ultimo si lega bene con il basso,
    Nella Sennh è più staccato il basso dal mediobasso e forse più profondo
    Il maggior punch con la Beyer io lo sento forse grazie al mediobasso....son sordo sotto i 40 hz non vado.
    Scena più raccolta ma più realistica per me.
    Esempio..violoncello più corposo ed energico con la Tesla, ma di poco, intendiamoci.
    Sax tenore idem  

    Il potenziometro ampli si attestava quasi allo stesso livello, per le due cuffie con il Violectric
    Malgrado la maggior impedenza, ma i driver della  Tesla sono molto efficienti, come sai.

    Per concludere, dove la Sennh mi dava quel qualcosa in più era nelle trame sinfoniche complesse..vedi il mio intervento precedente.

    P.S. Qualcuno ha scritto che servono 500 e passa ore alla Tesla per esprimersi al meglio.
    Qualcosa di vero può esserci ,.ma quantificare così categoricamente la durata mi sembra esagerato  


    Last edited by m@iko on Fri Jul 26, 2013 7:01 pm; edited 1 time in total


    _________________
    franco
    Spesso e' inutile e vana la volonta' non di chi intraprende cose facili,
    ma di chi vuole che siano facili le cose che ha intraprese. (Seneca)

    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Prova Sennheiser HD800

    Post  Bruckner on Fri Jul 26, 2013 7:00 pm

    vale25 wrote:
     non riesco a capire cosa c'è da bloccare al centro, visto che al centro non c'è niente
    vuoi forse dire che dato che una membrana così grande, risultava difficile da controllare, specialmente nella zona centrale, hanno scelto di farla anulare?
    http://rinchoi.blogspot.it/2012/12/sennheiser-hd800-part3-in-depth.html

    La membrana devi "ancorarla" al baffle in qualche modo (è incollata) proprio perché hai il buco in mezzo..... e questo fatto ha dato filo da torcere ai tecnici Senn per trovare una soluzione, poiché tende a rallentare molto la membrana questo sistema...

    L'idea dell'anulare non è nata per farla più grande, ma dalla volontà di eliminare la cupola centrale dell'altoparlante, considerata la zona a maggior distorsione. Quindi è stato molto complesso riuscire a far suonare in modo esteso la membrana senza sacrificare qualcosa dello spettro audio. Quell'avvallamento che si nota un pò in tutte le analisi in zona medio-alta, è data proprio da questo sistema. E' molto complessa come architettura, difficile in ogni senso. Devono averci passato delle belle notti insonni...


    Last edited by Bruckner on Fri Jul 26, 2013 7:26 pm; edited 4 times in total


    _________________
    Davide

    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Prova Sennheiser HD800

    Post  Bruckner on Fri Jul 26, 2013 7:04 pm

    pluto wrote:@ m@iko

    Mi rendo conto solo ora che il post poteva essere interpretato come uno sfottò nei confronti della tua opinione.

    In realtà volevo solo prendere x i fondelli l'amico Sal che mi ha certamente imprestato una T1 avariata


    Pluto, trovata la soluzione: queste sono le letture di due tesla t1 diverse, fatte con la stessa strumentazione d'analisi.
    Una intermodula molto (ha un piccone micidiale che quasi non ha senso) in zona acuta, l'altra no. vedi sul grafico THD

    Sarà una cosa del tutto normale....  certe sono buone e certe no, come le ciambelle... Laughing  tanto chi si lamenta...
    (Nessuno! Quando una cosa costa, si parla di esoteriche e magiche nuances, mai di difetti, anche se ci sono.)

    http://www.innerfidelity.com/headphone-data-sheet-downloads


    _________________
    Davide

    m@iko
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 398
    Data d'iscrizione : 2010-05-07
    Località : Tralenote

    Re: Prova Sennheiser HD800

    Post  m@iko on Fri Jul 26, 2013 7:25 pm

    He si pare proprio di si .....dalla N°3964 in avanti il "piccone " non c'è più ..micidiale è tutto da "sentire"  

    Una a me una a te Bruckner sunny 


    _________________
    franco
    Spesso e' inutile e vana la volonta' non di chi intraprende cose facili,
    ma di chi vuole che siano facili le cose che ha intraprese. (Seneca)

    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Prova Sennheiser HD800

    Post  Bruckner on Fri Jul 26, 2013 7:33 pm

    Un'intermodulazione che tocca il 10 % è simile al suono del flessibile che usano i muratori per tagliare le reti d'acciaio... poi, per carità, può anche piacere... Laughing 

    (notavo che quella analizzata qui http://www.headphone.com/headphones/beyerdynamic-tesla-t1.php
    "pizzica" in modo sensibile anche lei... tra tutte quelle analizzate da quel sito è la più intermodulante. Non ne hanno una che intermoduli altrettanto.

    Questo farebbe pensare a "sfornate" di tesla in cui la centratura della bobina nel traferro (che è la prima cosa che viene in mente se una distorce e l'altra no a parità di modello) non venga precisa come dovrebbe...)


    _________________
    Davide

    ado
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 107
    Data d'iscrizione : 2010-11-28
    Località : Taranto

    Re: Prova Sennheiser HD800

    Post  ado on Fri Jul 26, 2013 9:09 pm

    Marillion wrote:....

    Ripeto che finora non ho sentito nessun stato solido che fa lavorare a dovere la 800. Sono come una coperta corta, o coprono sotto o sopra. Ma sono pronto a ricredermi anche su questo, se capitasse..

    Il mio ampli ss è disponibile ai test  

    Dom

    alessandro1
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 817
    Data d'iscrizione : 2012-10-09

    Re: Prova Sennheiser HD800

    Post  alessandro1 on Sat Jul 27, 2013 12:20 am

    do sempre una sbirciatina ai grafici per divertimento, sia quelli di Innerfidelity sia quelli di headroom. Però li leggo con la consapevolezza che dietro le dinamiche c'è un Headroom amp.  

    Beh, passiamo un eternità a discutere di quale cuffia infilare in quale ampli e poi diamo per buone tutte le misure che sono di fatto il risultato di una coppia ampli+cuffia?
    Se date un'occhiata alle Beyer, soprattutto in Headroom potrete notare che le versioni ad alta impedenza risultano sempre peggiori di quelle con impedenze minori. Se quell'ampli non ce la fa a gestire i 1400 Ohm della T1 o soffre con i 750Ohm delle Dt880 il risultato non può che essere distorsione. Stesso discorso per le affamatissime HE6 (che però non ho mai ascoltato) l'ampli non ce la fa ed il risultato misurato poi riportato nel grafico è una bella distorsione.  ma guarda un po'! e chi se lo aspettava che una potenza scarsa dell'ampli portasse a distorsione? Poi ci sono anche le eccezioni. Cuffie che dovrebbero essere perfette di facile carico che invece ne escono malino (T5P se non ricordo male).
    Non ho competenze per andare oltre.

    Detto questo torno in tema: le HD800 mi son sembrate ottime e più raffinate delle T1. Leggermente meno appaganti in generale ma son gusti e piccolezze, la dovrei avere e tenere per qualche mese prima di capire di che morte morire (e amplificarle a dovere)






    _________________

    Mr.Alexis
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 756
    Data d'iscrizione : 2012-11-28
    Località : Modena

    Re: Prova Sennheiser HD800

    Post  Mr.Alexis on Sat Jul 27, 2013 12:22 am

    marillion wrote:Stax è la migliore? pure li..dipende per cosa. Di nuovo (o quasi) ci sono le ortodinamiche, imbattibili con il Rock...IMHO.
      


    _________________
    "Ognuno è vittima ed assassino....Francesco de Gregori" Alex

    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Prova Sennheiser HD800

    Post  Bruckner on Sat Jul 27, 2013 9:56 am

    alessandro1 wrote:do sempre una sbirciatina ai grafici per divertimento, sia quelli di Innerfidelity sia quelli di headroom. Però li leggo con la consapevolezza che dietro le dinamiche c'è un Headroom amp.  

    Beh, passiamo un eternità a discutere di quale cuffia infilare in quale ampli e poi diamo per buone tutte le misure che sono di fatto il risultato di una coppia ampli+cuffia?
    Se date un'occhiata alle Beyer, soprattutto in Headroom potrete notare che le versioni ad alta impedenza risultano sempre peggiori di quelle con impedenze minori. Se quell'ampli non ce la fa a gestire i 1400 Ohm della T1 o soffre con i 750Ohm delle Dt880 il risultato non può che essere distorsione. Stesso discorso per le affamatissime HE6 (che però non ho mai ascoltato) l'ampli non ce la fa ed il risultato misurato poi riportato nel grafico è una bella distorsione.  ma guarda un po'! e chi se lo aspettava che una potenza scarsa dell'ampli portasse a distorsione?  Poi ci sono anche le eccezioni. Cuffie che dovrebbero essere perfette di facile carico che invece ne escono malino (T5P se non ricordo male).
    Non ho competenze per andare oltre.

    Detto questo torno in tema: le HD800 mi son sembrate ottime e più raffinate delle T1. Leggermente meno appaganti in generale ma son gusti e piccolezze, la dovrei avere e tenere per qualche mese prima di capire di che morte morire (e amplificarle a dovere)





    C'è un errore di fondo in questa argomentazione: se abbiamo due cuffie identiche (in questo caso tesla T1) e otteniamo due misurazioni diverse a parità di strumentazione, significa che le due cuffie hanno comportamenti differenti a prescindere dall'amplificazione.

    (per fare le misure non occorrono amplificatori potenti, bensì strumentazione di misura costosa, cosa che innerfidelity sembra avere e saper usare)


    _________________
    Davide

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9841
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: Prova Sennheiser HD800

    Post  Amuro_Rey on Sat Jul 27, 2013 11:00 am

    turo91 wrote:

    HD600 e HD650 sono diametralmente opposte.

    Turo non so che dirti ma io ci credo poco, che una casa produca ciffie della stessa seirie con suoni diametralmente opposti a me pare veramente strano
    L'impronta di suono di un produttore è quello qualsiasi sia la cuffia, certo con miglioramenti anche notevoli trà un modello low cost ed un modello top e che moltissimo dipenda da che amplificatore si usi ancora di più, ma, ripoeto, che una suoni BIANCA ed una NERO, io non ci credo
    Sicuramente mi sbaglio Embarassed ma sono più che sicuro che dopo la HD700 che ho avuto dovessi provare una HD800 non credo la troverei una cuffia "marziana"


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9841
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: Prova Sennheiser HD800

    Post  Amuro_Rey on Sat Jul 27, 2013 11:04 am

    Bruckner wrote:Ho un dilemma che mi gira in testa da qualche tempo (emerso soprattutto dopo alcuni ultimi concerti a cui ho assistito in sale d'importanza internazionale) e che voglio girarvi con profondo senso d'amicizia:  

    fermo restando che (per me) l'hd 800 è forse l'unica cuffia "top" che valga il costo richiesto (a prescindere da come suoni), siamo sicuri che tutta la "svalangata" di acuti che hanno sia t1 che hd 800 (certo, in modo diverso) sia realmente una restituzione della "realtà" a un'altissima definizione mai raggiunta prima e non un artificio che non è presente né sull'incisione né sul posto...?

    Non capisco l'affermazione "valga in costo (a prescindere da come suoni)" ?  
    Intendi come costruzione quindi ?
    Be ve ne sono altre che valgono ogni euro che paghi


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    m@iko
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 398
    Data d'iscrizione : 2010-05-07
    Località : Tralenote

    Re: Prova Sennheiser HD800

    Post  m@iko on Sat Jul 27, 2013 11:10 am

    Bruckner wrote:Un'intermodulazione che tocca il 10 % è simile al suono del flessibile che usano i muratori per tagliare le reti d'acciaio... poi, per carità, può anche piacere... Laughing 


    Urka,........ che dobbiam mettere sotto la cuffia........ le antirumore , 
    Le prime quattromila, le han buttate tutte in discarica 4.000.000 € ....volatilizzati..... 

    Tieni presente che la Sennh, mi ha inviato su richiesta la risposta in frequenza della cuffia acquistata, più corretta quindi rispetto alla Beyer.
    A sua volta girata all'acquirente successivo, per cui non esiste una identica ad un' altra.

    Quindi mi par di capire che  le ns. e le tue impressioni d'ascolto non servono proprio a nulla, ogni cuffia pur identica come denominazione è differente.
    Ogni considerazione e confronto, utili a volte ,per chi s'appresta all'acquisto sono parole al vento
    Inutile discuterne a questo punto...... ti pare.... o mi sbaglio ? Suspect


    _________________
    franco
    Spesso e' inutile e vana la volonta' non di chi intraprende cose facili,
    ma di chi vuole che siano facili le cose che ha intraprese. (Seneca)

    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Prova Sennheiser HD800

    Post  Bruckner on Sat Jul 27, 2013 11:14 am

    Amuro_Rey wrote:

    Non capisco l'affermazione "valga in costo (a prescindere da come suoni)" ?  
    Intendi come costruzione quindi ?
    Be ve ne sono altre che valgono ogni euro che paghi

    Scusami, intendevo dire tra le dinamiche e, certo, come costruzione. (se una cosa è fatta bene, costa il giusto, ma non ti piace, il suo valore va ammesso comunque... come una donna bella che ti sta sulle balle...  )


    _________________
    Davide

    Bruckner
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 654
    Data d'iscrizione : 2013-03-12

    Re: Prova Sennheiser HD800

    Post  Bruckner on Sat Jul 27, 2013 11:19 am

    m@iko wrote:

    Urka,........ che dobbiam mettere sotto la cuffia........ le antirumore , 
    Le prime quattromila, le han buttate tutte in discarica 4.000.000 € ....volatilizzati..... 

    Tieni presente che la Sennh, mi ha inviato su richiesta la risposta in frequenza della cuffia acquistata, più corretta quindi rispetto alla Beyer.
    A sua volta girata all'acquirente successivo, per cui non esiste una identica ad un' altra.

    Quindi mi par di capire che  le ns. e le tue impressioni d'ascolto non servono proprio a nulla, ogni cuffia pur identica come denominazione è differente.
    Ogni considerazione e confronto, utili a volte ,per chi s'appresta all'acquisto sono parole al vento
    Inutile discuterne a questo punto...... ti pare.... o mi sbaglio ? Suspect


    Sinceramente non valuterei l'onestà di un'azienda in base a una linea su un grafico che mi invia per mail...

    Le impressioni d'ascolto sono utili, come lo è scambiarsele, ma se si facesse ancora tutto a orecchio, gli impianti oggi suonerebbero ancora come cinquant'anni fa. L'orecchio fà, ma non tutto. E' il giudice finale, ma non gli inquirenti...

    In merito alla tesla, è lecito che ci siano differenze tra l'una e l'altra, ma una cosa sono differenze lecite e un'altra intermodulazioni del 10 percentuale. (per rumore da flessibile (era una metafora) intendevo l'effetto dato dall'intemodulazione a quei livelli, non da un "rumore" (che non ho capito sinceramente) provocato dalla cuffia)

    Poi, ripeto, se una cosa piace...


    Last edited by Bruckner on Sat Jul 27, 2013 11:24 am; edited 2 times in total


    _________________
    Davide

      Current date/time is Sun Dec 11, 2016 1:21 am