Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
ASW Chelys
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    ASW Chelys

    Share

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    ASW Chelys

    Post  Testini Ugo on Mon Jul 29, 2013 1:49 pm

    Come qualcuno di voi avrà notato ho variato il mio Avatar, simbolo, per me, degli oggetti, prevalentemente diffusori, che mi fanno innamorare, quasi sempre oggetti che non posseggo sia perchè non ne avrei lo spazio ove collocarli sia, spesso, per ragioni di prezzo. Tra questi oggetti ci sono questi diffusori, le ASW Chelys, casse da terra che ho avuto modo di scoprire all'ultima fiera di Monaco a cui ho partecipato; che a dire il vero ho potuto valutare solo in modo statico dato che a suonare erano solo le sorelle maggiori e proibitive sia, come sopra detto, per ragioni di prezzo e spazio, ma che per me esprimevano il miglior suono della mostra e che impressionavano, come ho già scritto, soprattutto se rapportate al costo in se e della catena che le pilotavano. In oltre mi fu garantito che il modello minore Chelys portava con se le stesse doti soniche del modello superiore ma con possibilità si essere colloca in ambiente medio-piccoli ed anche con una vicinanza delle pareti di fondo stimata già in soli 40 cm. Per questo mi hanno fatto innamorare, una passione sia estetica che meramente intuitiva e basata sui dati cartacei, ma all'ora non supportata dall'orecchio.
    Oggi, dopo non poche ricerche, ho avuto modo di sentirle da un mio nuovo amico audiofilo in quel di Jesolo, un simpatico "ragazzo" austriaco di 75 anni che le possiede pilotate da una catena da me quanto mai condivisa e conosciuta.
    Andando per gradi dico che questi diffusori sono andati a sostituire una coppia di Burmester B25, diff. a me ben noti, e segno che la passione per il trasduttore di Heil è radicata nell'anziano ascoltatore. In oltre sono pilotate da un'integrato BMC CS2, che a sua volta è andato a sostituire l'integrato Burmeste 032. La sorgente è rimasta la stessa, il lettore CD Restek.
    Va quindi detto che la scelta di questi diffusori segna una evoluzione sullo stesso solco di quelli precedenti, implementando a dire del proprietario, cosa che comunque anch'io non stento a credere, alcuni parametri, come l'annullamento delle risonanze in ambiente, l'estensione della scena sonica. Prestazioni queste che non posso dire quanto disgiunte anche dalla scelta di cambiare ampli.

    Detto tutto cio i diff. si presentano bellissimi nella loro finitura lucida, opzionale, oggettivamente estremamente ben rifiniti, massicci e possenti in ambiente, date le loro misure non proprio da torretta, eppure suonavano egregiamente posizionate a 55 cm dal muro di fondo, misurati, senza il che ben minimo rimbombo e senza l'ausilio di nessun pannello correttore. Ambiente medio, poco arredato, minimal.
    Posso dire solo, sul suono, che è l'essenza dell'Heil, davvero di riferimento a questo prezzo. Da poterle sentire per chi ne avrà l'intenzione e l'occasione, dato che adesso l'importazione ufficiale italiana non c'è.
    Va in fine detto che sono diff. anomali per la produzione del marchio stesso ASW, perchè rappresentano il top di gamma assieme alle sorelle maggiori, ma che si distaccano nettamente dal resto della produzione la quale abbandona l'Heil, forse costoso, per altri tw, se non erro a cupola in seta.
    Spero di essere stato utile.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    criMan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1198
    Data d'iscrizione : 2011-11-25
    Età : 43
    Località : Velletri (Roma)

    Re: ASW Chelys

    Post  criMan on Tue Jul 30, 2013 5:42 pm

    Ringrazio Ugo per l'indicazione , li ho visti sul sito stereoplay mentre cercavo una prova sulle Focal 1038Be.

    Se ti interessa sul sito dovresti trovare una prova di gruppo fatta 2 anni fa circa.







    _________________
    Il mio impiantino hifi: ampli Harman/Kardon 990 - diffusori Indiana Line Diva 655 - sorgenti Onix Sacd15 , Pioneer BDP 170 , PS3

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: ASW Chelys

    Post  Testini Ugo on Fri Aug 02, 2013 11:44 pm

    criMan wrote:Ringrazio Ugo per l'indicazione , li ho visti sul sito stereoplay mentre cercavo una prova sulle Focal 1038Be.

    Se ti interessa sul sito dovresti trovare una prova di gruppo fatta 2 anni fa circa.






    Grazie, indicazione e relativa prova da me trovata e letta molto utile.

    Aggiungo che, meditando su quanto da me ascoltato con queste ASW, uno dei parametri che più mi ha impressionato e la capacità di emettere certe gamme, soprattutto quelle basse, da tutto il diffusore compresa l'opera lignea nel suo insieme, favorendo enormemente la capacità della cassa di scomparire dalla scena sonora.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Ospite
    Guest

    Re: ASW Chelys

    Post  Ospite on Sun Aug 04, 2013 6:17 pm

    avute le AWS molto tempo fa quando erano importate ma sinceramente non ho un buon ricordo...

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: ASW Chelys

    Post  Testini Ugo on Sun Aug 04, 2013 8:22 pm

    nicola wrote:avute le AWS molto tempo fa quando erano importate ma sinceramente non ho un buon ricordo...

    Erano il TOP di gamma dotate di tw di Heil? Se no ricade in quello che ho già premesso e scritto, ovvero che le gamme inferiori non hanno nulla di che, ne nelle effettive rese soniche ne nei trasduttori utilizzati soprattutto per quel che riguarda i tw. Sono discreti diffusori ma nulla di più. Tanto che, come sempre avevo già detto e scritto, la gamma superiore rappresenta un pò un anomalia, quasi appartenesse ad un'altro marchio. Ovvio che se l'importazione si riaffacciasse in Italia dovrebbe fare i conti con tutto il complesso della gamma ASW. Meglio, per chi interessa, procurarsi dai mercati paralleli una coppia o di Chelys o del modello superiore, di certo farebbe un gran affare. Comunque chiedo: chi era il vecchio importatore?


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Ospite
    Guest

    Re: ASW Chelys

    Post  Ospite on Sun Aug 04, 2013 10:53 pm

    non basta utilizzare un pseudo tw di h. per costruire un buon sistema di altoparlanti...c'è il progetto che andrebbe fatto

    tra l'altro quel tw di h. non ha nulla dell'originale progetto dell'inventore, è un semplice tw a nastro mundorf

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: ASW Chelys

    Post  Testini Ugo on Mon Aug 05, 2013 9:25 am

    nicola wrote:non basta utilizzare un pseudo tw di h. per costruire un buon sistema di altoparlanti...c'è il progetto che andrebbe fatto

    tra l'altro quel tw di h. non ha nulla dell'originale progetto dell'inventore, è un semplice tw a nastro mundorf

    La prima parte della tua affermazione è sostanzialmente vera, in quanto abbastanza generica ed aleatoria, quindi di facile sostenibilità; anche se mi sento di aggiungere che la presenza di un componente così particolare come questo tw, già di per se fa abbastanza intuire quale sia l'impostazione sonica di base del dato diffusore finito, aiutando non poco, ad esempio, un possibile acquirente in una prima scrematura tra i possibili "papabili" per l'acquisto.

    Per quanto riguarda la seconda parte della tua affermazione è semplicemente sbagliata, però dato che mi fa pacere che ci sia qualche altro forumer, qui nel Gazebo, che tanto apprezza e conosce l'Heil, chiedo quale sarebbe per te "l'unico vero tw di Heil, l'unico fedele al progetto di Oskar" e chi ne sarebbe il produttore? Grazie.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: ASW Chelys

    Post  Testini Ugo on Tue Aug 06, 2013 10:05 am

    In attesa di risposta........Sleep 


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: ASW Chelys

    Post  Testini Ugo on Fri Aug 09, 2013 11:48 pm

    UP


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    ancas77
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 292
    Data d'iscrizione : 2012-01-04

    Re: ASW Chelys

    Post  ancas77 on Sat Aug 10, 2013 1:35 am

    Mi intrometto per chiedere se aMonaco hai ascoltato le audes ex 5 con tw heil ne ho sentito parlare gran bene. Medi in d'appolito profilo stretto e woofer laterale credo secondo loschema di alison. Ciao
    Antonio


    _________________
    Sorgente Analogica: Technics sl 1210 mk II ricablato vdh MCS150M, presa rca audioquest e totalmente revisionato
    Fonorilevatore: Ortfon VMS 30 mk II
    Sorgente digitale: Cocktail audio x10
    Amplificatore Ibrido: Xindak 6200
    Stadio Pre Phono:Lehmann audio black cube se
    Diffusori: audes 106
    Cavo di segnale sorgente analogica: vdh 502 hybrid terminato vdh, air tech entry strong
    Cavo di segnale sorgente digitale: autocostruito
    Cavo di alimentazione: autocostruito su progetto tnt tts  (cavo BALDASSARRI)
    Cavo di potenza: Aircom Plus 50 ohm terminato a banane
    Cuffia: grado sr80i

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: ASW Chelys

    Post  Testini Ugo on Mon Aug 12, 2013 4:03 am

    ancas77 wrote:Mi intrometto per chiedere se aMonaco hai ascoltato le audes ex 5 con tw heil ne ho sentito parlare gran bene. Medi in d'appolito profilo stretto e woofer laterale credo secondo loschema di alison. Ciao
    Antonio
    Si, mi sono soffermato molto ad ascoltare questi diff. Innanzi tutto non sono in accordo D'Appolito ma hanno un solo mid sotto l'Heil, quindi una configurazione normale, con woofer laterale. Sono casse esteticamente bellissime e rifinite, davvero un passo in avanti per il marchio, solo che inizialmente si pensava ad un prezzo, che come poi spesso accade, è lievitato di molto facendole avvicinare o sovrapporre ad altri diff. con tw di Heil, superiori, più blasonati e quindi eventualmente più rivendibili. In oltre resta la nota dolente della gamma bassa, le Audes in generale della linearità in ambiente ne fanno vessillo però, come più volte ho avuto modo di scrivere, sembra che volutamente non indugino nella gamma bassa per non risultare scomposte o comunque no lineari in ambiente, come le misure potrebbero far emergere, solo che così c'è la sensazione di perdita di una buona parte della riproduzione sonora, di quel pathos ed impatto che ci deve essere qualora la partitura del programma in esecuzione lo preveda, anche a costo di qualche, lieve, risonanza in ambiente facilmente poi correggibile mezzo pannelli, tube traps e quant'altro, come soluzione questa estrema e che spesso non risulta necessaria.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    ancas77
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 292
    Data d'iscrizione : 2012-01-04

    Re: ASW Chelys

    Post  ancas77 on Mon Aug 12, 2013 4:04 pm

    Testini Ugo wrote:Si, mi sono soffermato molto ad ascoltare questi diff. Innanzi tutto non sono in accordo D'Appolito ma hanno un solo mid sotto l'Heil, quindi una configurazione normale, con woofer laterale. Sono casse esteticamente bellissime e rifinite, davvero un passo in avanti per il marchio, solo che inizialmente si pensava ad un prezzo, che come poi spesso accade, è lievitato di molto facendole avvicinare o sovrapporre ad altri diff. con tw di Heil, superiori, più blasonati e quindi eventualmente più rivendibili. In oltre resta la nota dolente della gamma bassa, le Audes in generale della linearità in ambiente ne fanno vessillo però, come più volte ho avuto modo di scrivere, sembra che volutamente non indugino nella gamma bassa per non risultare scomposte o comunque no lineari in ambiente, come le misure potrebbero far emergere, solo che così c'è la sensazione di perdita di una buona parte della riproduzione sonora, di quel pathos ed impatto che ci deve essere qualora la partitura del programma in esecuzione lo preveda, anche a costo di qualche, lieve, risonanza in ambiente facilmente poi correggibile mezzo pannelli, tube traps e quant'altro, come soluzione questa estrema e che spesso non risulta necessaria.  
    Ok grazie. Ho avuto modo di ascoltare il modello precedente (http://www.audes.ee/?id=1836&&rotate=1#rotate)e mi ha molto colpito positivamente un giorno forse con un ambiente grande di ascolto ne valuterei l'acquisto .Il vecchi modello aveva un tw tra due midwoofer in verticale ed ero convino che avesse la configurazione in d'appolito. Non ho mai sentito le Heil spero di poterle ascoltare a breve. Sulle basse frequenza prediligo il suono lineare e nessun tipo di enfatizzazione su nessuna frequenza.
    Ciao
    Antonio


    _________________
    Sorgente Analogica: Technics sl 1210 mk II ricablato vdh MCS150M, presa rca audioquest e totalmente revisionato
    Fonorilevatore: Ortfon VMS 30 mk II
    Sorgente digitale: Cocktail audio x10
    Amplificatore Ibrido: Xindak 6200
    Stadio Pre Phono:Lehmann audio black cube se
    Diffusori: audes 106
    Cavo di segnale sorgente analogica: vdh 502 hybrid terminato vdh, air tech entry strong
    Cavo di segnale sorgente digitale: autocostruito
    Cavo di alimentazione: autocostruito su progetto tnt tts  (cavo BALDASSARRI)
    Cavo di potenza: Aircom Plus 50 ohm terminato a banane
    Cuffia: grado sr80i

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: ASW Chelys

    Post  Testini Ugo on Tue Aug 13, 2013 12:11 am

    ancas77 wrote:Ok grazie. Ho avuto modo di ascoltare il modello precedente (http://www.audes.ee/?id=1836&&rotate=1#rotate)e mi ha molto colpito positivamente un giorno forse con un ambiente grande di ascolto ne valuterei l'acquisto .Il vecchi modello aveva un tw tra due midwoofer in verticale ed ero convino che avesse la configurazione in d'appolito. Non ho mai sentito le Heil spero di poterle ascoltare a breve. Sulle basse frequenza prediligo il suono lineare e nessun tipo di enfatizzazione su nessuna frequenza.
    Ciao
    Antonio
    Certo, ma per sua natura un diff. con tw di Heil predilige certe sonorità ove la linearità della gamma bassa passa un pò in secondo piano. Mi azzardo a dire che è un progetto non del tutto completo, anche se ammetto di averli ascoltati non a fondo e in un contesto particolare come quello di una fiera grande come quella di Monaco, anche se la loro saletta non era certo una delle peggiori, unico neo però, secondo me, le elettroniche non all'altezza. Resta poi l'aspetto della linearità della gamma bassa in generale, tanto osannata e richiesta dal cliente medio Audes, che ha anche fatto i fasti di SoundBarry; ci sono diff. che la sanno governare altrettanto bene senza però portarla in secondo piano, vedi Vandersteen.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    ancas77
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 292
    Data d'iscrizione : 2012-01-04

    Re: ASW Chelys

    Post  ancas77 on Wed Aug 14, 2013 12:10 am

    Testini Ugo wrote:Certo, ma per sua natura un diff. con tw di Heil predilige certe sonorità ove la linearità della gamma bassa passa un pò in secondo piano. Mi azzardo a dire che è un progetto non del tutto completo, anche se ammetto di averli ascoltati non a fondo e in un contesto particolare come quello di una fiera grande come quella di Monaco, anche se la loro saletta non era certo una delle peggiori, unico neo però, secondo me, le elettroniche non all'altezza. Resta poi l'aspetto della linearità della gamma bassa in generale, tanto osannata e richiesta dal cliente medio Audes, che ha anche fatto i fasti di SoundBarry; ci sono diff. che la sanno governare altrettanto bene senza però portarla in secondo piano, vedi Vandersteen.
    Conosco soundberry frequento anche il suo forum non condivido i suoi modi ed alcune sue posizioni anche se molte cose che professava vedi le elettroniche Vincent, Xindak, Tsakiridis, Goldenote le ho considerate azzeccate. Le audes non le ho conosciute grazie al suo forum ma da un altro rivenditore (che ora è diventato importatore al posto di sound berry)dopo averle ascoltate ad un fiera. Con gli ascolti fatti all'epoca, cercavo un diffusore da scaffale, sono rimasto molto colpito dalla audes 106 (che poi ho acquisto visto il prezzo (700 euro circa) ed anche dalle audes studio fantastiche ma costavano di più (circa 1200 euro credo) ed anche da alcuni modelli proac (molto più costosi pero). Sul suono lineare credo che non sia una prerogativa del cliente medio audes ma una condizione necessaria in quanto parto dal presupposto, secondo i miei gusti personali, che una buona catena debba riprodurre fedelmente quello che l'artista ha voluto rappresentare nell'incisione/registrazione.
    Sono curioso di ascoltare le heil da scaffale l'upgrade potrebbe sempre essere dietro l'angolo:lol: 

    Ciao
    Antonio


    _________________
    Sorgente Analogica: Technics sl 1210 mk II ricablato vdh MCS150M, presa rca audioquest e totalmente revisionato
    Fonorilevatore: Ortfon VMS 30 mk II
    Sorgente digitale: Cocktail audio x10
    Amplificatore Ibrido: Xindak 6200
    Stadio Pre Phono:Lehmann audio black cube se
    Diffusori: audes 106
    Cavo di segnale sorgente analogica: vdh 502 hybrid terminato vdh, air tech entry strong
    Cavo di segnale sorgente digitale: autocostruito
    Cavo di alimentazione: autocostruito su progetto tnt tts  (cavo BALDASSARRI)
    Cavo di potenza: Aircom Plus 50 ohm terminato a banane
    Cuffia: grado sr80i

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: ASW Chelys

    Post  Testini Ugo on Wed Aug 14, 2013 1:53 am

    ancas77 wrote:Conosco soundberry frequento anche il suo forum non condivido i suoi modi ed alcune sue posizioni anche se molte cose che professava vedi le elettroniche Vincent, Xindak, Tsakiridis, Goldenote  le ho considerate azzeccate. Le audes non le ho conosciute grazie al suo forum ma da un altro rivenditore (che ora è diventato importatore al posto di sound berry)dopo averle ascoltate ad un fiera. Con gli ascolti fatti all'epoca, cercavo un diffusore da scaffale, sono rimasto molto colpito dalla audes 106 (che poi ho acquisto visto il prezzo (700 euro circa) ed anche dalle audes studio fantastiche ma costavano di più (circa 1200 euro credo) ed anche da alcuni modelli proac (molto più costosi pero). Sul suono lineare credo che non sia una prerogativa del cliente medio audes ma una condizione necessaria in quanto parto dal presupposto, secondo i miei gusti personali, che una buona catena debba riprodurre fedelmente quello che l'artista ha voluto rappresentare nell'incisione/registrazione.
    Sono curioso di ascoltare le heil da scaffale l'upgrade potrebbe sempre essere dietro l'angolo:lol: 

    Ciao
    Antonio
    Io le Audes Studio da stand le ho avute, ottimo prodotto con un grande rapporto qualità prezzo, credo per me l'unico diffusore della produzione Audes che ancora acquisterei e consiglierei. Per quanto riguarda la linearità in ambiente per come è espressa da Audes credo faccia perdere una buona parte dello spettro della riproduzione sonica, soprattutto in basso e con un programma live, quindi per paradosso divenendo "infedele" al di la di quello che esprimono i grafici, ed in gamma alta sono fin troppo bonarie, ma ripeto sono solo mie impressioni. Per quanto riguarda i diff. da stand se intendi AMT, come quelli prodotti da Precide quindi le Aulos Bookshelf ti consiglio di guardare il sito di AF Merate che ne ha una coppia usata a un dicreto prezzo ma secondo me ampiamente trattabile, se invece intendi in generale diff. da stand con tw di Heil al scelta è ampia e ti segnalo le Adam Compact passive serie Classic Home o le costose Audiovector Si1 Avangarde.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: ASW Chelys

    Post  Testini Ugo on Wed Aug 14, 2013 2:01 am

    nicola wrote:non basta utilizzare un pseudo tw di h. per costruire un buon sistema di altoparlanti...c'è il progetto che andrebbe fatto

    tra l'altro quel tw di h. non ha nulla dell'originale progetto dell'inventore, è un semplice tw a nastro mundorf
    Dato che ho atteso delucidazioni sulla tua affermazioni riguardante il sopracitato tw di Heil, ma non ho avuto risposta, mi sento adesso di poterti rispondere che semplicemente, inequivocabilmente, incontrovertibilmente, stai sbagliando! Il tw prodotto da Mundorf ed utilizzato da ASW sulle Chelys è a tutti gli effetti, semplicemente, un tw di Heil! Non un semplice nastro, anzi è uno dei miglio "small Heil" in circolazione, grazie alla grande leggerezza della membrana, in oltre è proposto in due misure, una più ampia per chi volesse, nelle sue realizzazioni, ulteriormente supplire al difetto intrinseco in questo trasduttore della sua dispersione ed espressione sonora verso l'alto non propriamente altissima. In oltre è impossibile definirlo un semplice nastro, come tu hai fatto, in quanto è costituito da una leggerissima membrana ripiegata immersa in un campo magnetico bipolare=tw di Heil, non nastro.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: ASW Chelys

    Post  Testini Ugo on Wed Aug 14, 2013 2:10 am

    Aggiungo che è vero per qual che riguarda una parte dell'opera di Barry, se pur espressa in modo un pò dittatoriale, che riguardato il dare un pò una scossa la nostro mercato troppo letargico e chiuso verso i marchi cinesi degni di nota e qualità, soprattutto post vendita, tra cui Xindak-Palmtop, Vincent-Music Tools; marchi che hanno alzato l'asticella delle prestazioni in rapporto al prezzo. Però ha sempre sbagliato a negare che spendendo di più, per chi può e vuole, si ottiene molto di più (negandone il senso), così acnhe si negava troppo l'evidenza dell'eccellenza. Per quanto riguarda la sua opera di promozione di Goldenote è stata parziale e relativa, ammetteva solo i prodotti basici e non costosi, al fine di non sovrapporsi con quelli più costosi sempre cinese da lui venduti.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    ancas77
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 292
    Data d'iscrizione : 2012-01-04

    Re: ASW Chelys

    Post  ancas77 on Wed Aug 14, 2013 3:07 pm

    Sui diffusori intendevo amt ho visto il sito che li vendo usati ma sembra troppo alto sul sito amt le propongono sfr 1495. Per audes ritengo che le audes 106, audes studio e audes ex 5 (vecchio modello il nuovo non ho avuto modo di ascoltarlo)  siano ottimi prodotti dal rapporto qualità prezzo altissimo.
    Quanto a Berry concordo con quanto scrivi in tutto. Ha avuto il grande merito di portare alla luce e fa ragionare maggiormente i consumatri finali dell'hi fi.
    Sulla risposta in frequenza non concordo se la riproduzione è esaltata lo sarà sempre e potrà andar bene su un genere mentre per altri invece no.
    Infine goldenote concordo! Ritengo, mio modestissimo parere, che il goldenote signature s3 e am audio t90 s2 siano tra gli integranti più intriganti di produzione italiana.
    Infine approfitto della tua esperienza per chiederti se vale la pena un upgrade dalle mie audes 106 alle studio.
    Ciao
    Antonio


    _________________
    Sorgente Analogica: Technics sl 1210 mk II ricablato vdh MCS150M, presa rca audioquest e totalmente revisionato
    Fonorilevatore: Ortfon VMS 30 mk II
    Sorgente digitale: Cocktail audio x10
    Amplificatore Ibrido: Xindak 6200
    Stadio Pre Phono:Lehmann audio black cube se
    Diffusori: audes 106
    Cavo di segnale sorgente analogica: vdh 502 hybrid terminato vdh, air tech entry strong
    Cavo di segnale sorgente digitale: autocostruito
    Cavo di alimentazione: autocostruito su progetto tnt tts  (cavo BALDASSARRI)
    Cavo di potenza: Aircom Plus 50 ohm terminato a banane
    Cuffia: grado sr80i

      Similar topics

      -

      Current date/time is Sat Dec 10, 2016 1:39 pm