Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso. - Page 4
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso.

    Share

    JUSTINO
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 945
    Data d'iscrizione : 2010-01-05

    Re: Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso.

    Post  JUSTINO on Sun Nov 10, 2013 1:45 pm

    JUSTINO wrote:...quasi mai hanno un laboratorio ufficiale...

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32367
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso.

    Post  aircooled on Sun Nov 10, 2013 2:07 pm

    JUSTINO wrote:
    Affittasi wrote:Preferisco una politica del prezzo chiaro.
    Almeno so quanto vale il mio denaro e l'apparecchio che acquisto.
    Chiaramente non rientra nei canoni "cinesi"
       
    Senza contare eventuali difficoltà nell' assistenza...
    bazzico vari forum da anni e devo dire che con stupore è una delle pochissime volte che leggo frasi sensate da parte di fruitori finalì
    forse anche l'italietta comincia a crescere sunny 
    altra cosa interessante
    onore al merito ai nuovi eroi rivenditori che dopo quasi 2 decenni di assenza decidono di rifare magazzino per andare incontro a schiere di nuovi neofiti che si accingono ad entrare nel mondo dell'HIFI
    forse qualcosa sta veramente cambiando anche qua  cheers


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    ancas77
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 292
    Data d'iscrizione : 2012-01-04

    Re: Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso.

    Post  ancas77 on Sun Nov 10, 2013 10:46 pm

    aircooled wrote:bazzico vari forum da anni e devo dire che con stupore è una delle pochissime volte che leggo frasi sensate da parte di fruitori finalì
    forse anche l'italietta comincia a crescere sunny 
    altra cosa interessante
    onore al merito ai nuovi eroi rivenditori che dopo quasi 2 decenni di assenza decidono di rifare magazzino per andare incontro a schiere di nuovi neofiti che si accingono ad entrare nel mondo dell'HIFI
    forse qualcosa sta veramente cambiando anche qua  cheers
    Il punto focale del ragionamento sta nella domanda che alcuni marchi "branded" possiedono e che definisce la forza dello stesso. Più è forte un marchio più il listino è immodificabile dunque la politica prezzi chiari non ha nulla a che fare. Visto come sta andando la nostra economia se uno dei marchi più blasonati italiani o europei non dovesse più avere mercato (e non per qualità del prodotto ma perchè ormai non è più competitivo rispetto alla concorrenza) a certi prezzi vederete come anche quel prezzo di listino non resterà più tale. Ritengo che prodotti tipo il Cayn stiano iniziando a far aprire gli "occhi" al consumatore finale e smuovendo un mercato letargico fatto da tanta apparenza che in molti casi non si affianca alla sostanza!
    Quanto all'assistenza non credo che il "made in ..." conti ma l'onesta del distrubutore.
    Ciao
    Antonio


    _________________
    Sorgente Analogica: Technics sl 1210 mk II ricablato vdh MCS150M, presa rca audioquest e totalmente revisionato
    Fonorilevatore: Ortfon VMS 30 mk II
    Sorgente digitale: Cocktail audio x10
    Amplificatore Ibrido: Xindak 6200
    Stadio Pre Phono:Lehmann audio black cube se
    Diffusori: audes 106
    Cavo di segnale sorgente analogica: vdh 502 hybrid terminato vdh, air tech entry strong
    Cavo di segnale sorgente digitale: autocostruito
    Cavo di alimentazione: autocostruito su progetto tnt tts  (cavo BALDASSARRI)
    Cavo di potenza: Aircom Plus 50 ohm terminato a banane
    Cuffia: grado sr80i

    mc 73
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7003
    Data d'iscrizione : 2012-12-10
    Località : friuli udine e dintorni

    Re: Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso.

    Post  mc 73 on Sun Nov 10, 2013 10:58 pm

    ancas77 wrote:Il punto focale del ragionamento sta nella domanda che alcuni marchi "branded" possiedono e che definisce la forza dello stesso. Più è forte un marchio più il listino è immodificabile dunque la politica prezzi chiari non ha nulla a che fare. Visto come sta andando la nostra economia se uno dei marchi più blasonati italiani o europei non dovesse più avere mercato (e non per qualità del prodotto ma perchè ormai non è più competitivo rispetto alla concorrenza) a certi prezzi vederete come anche quel prezzo di listino non resterà più tale. Ritengo che prodotti tipo il Cayn stiano iniziando a far aprire gli "occhi" al consumatore finale e smuovendo un mercato letargico fatto da tanta apparenza che in molti casi non si affianca alla sostanza!
    Quanto all'assistenza non credo che il "made in ..." conti ma l'onesta del distrubutore.
    Ciao
    Antonio
    anche qualche marchio blasonato ha dei prezzi finali molto diversi dai listini...questo dipende dalla politica dei distributori...che fatta in questa maniera condivido poco


    _________________
    saluti sunny Michele

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2622
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso.

    Post  Testini Ugo on Mon Nov 11, 2013 2:34 am

    ancas77 wrote:Il punto focale del ragionamento sta nella domanda che alcuni marchi "branded" possiedono e che definisce la forza dello stesso. Più è forte un marchio più il listino è immodificabile dunque la politica prezzi chiari non ha nulla a che fare. Visto come sta andando la nostra economia se uno dei marchi più blasonati italiani o europei non dovesse più avere mercato (e non per qualità del prodotto ma perchè ormai non è più competitivo rispetto alla concorrenza) a certi prezzi vederete come anche quel prezzo di listino non resterà più tale. Ritengo che prodotti tipo il Cayn stiano iniziando a far aprire gli "occhi" al consumatore finale e smuovendo un mercato letargico fatto da tanta apparenza che in molti casi non si affianca alla sostanza!
    Quanto all'assistenza non credo che il "made in ..." conti ma l'onesta del distrubutore.
    Ciao
    Antonio
     Meno male, alle volte mi sembra d'essere proprio solo in questo nostro strano mondo.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32367
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso.

    Post  aircooled on Mon Nov 11, 2013 9:44 am

    ancas77 wrote:
    aircooled wrote:bazzico vari forum da anni e devo dire che con stupore è una delle pochissime volte che leggo frasi sensate da parte di fruitori finalì
    forse anche l'italietta comincia a crescere sunny 
    altra cosa interessante
    onore al merito ai nuovi eroi rivenditori che dopo quasi 2 decenni di assenza decidono di rifare magazzino per andare incontro a schiere di nuovi neofiti che si accingono ad entrare nel mondo dell'HIFI
    forse qualcosa sta veramente cambiando anche qua  cheers
    Il punto focale del ragionamento sta nella domanda che alcuni marchi "branded" possiedono e che definisce la forza dello stesso. Più è forte un marchio più il listino è immodificabile dunque la politica prezzi chiari non ha nulla a che fare. Visto come sta andando la nostra economia se uno dei marchi più blasonati italiani o europei non dovesse più avere mercato (e non per qualità del prodotto ma perchè ormai non è più competitivo rispetto alla concorrenza) a certi prezzi vederete come anche quel prezzo di listino non resterà più tale. Ritengo che prodotti tipo il Cayn stiano iniziando a far aprire gli "occhi" al consumatore finale e smuovendo un mercato letargico fatto da tanta apparenza che in molti casi non si affianca alla sostanza!
    Quanto all'assistenza non credo che il "made in ..." conti ma l'onesta del distrubutore.
    Ciao
    Antonio
    non è proprio cosi, il prezzo VERO non varia da stato a stato o meglio varia in base alle normative fiscali e ai costi di trasporto ma la forchetta è comunque minima, se nell'italietta c'è crisi e non si vende il brand con prezzo reale semplicemente smette di vendere, un prodotto non diventa competitivo per il semplice fattore prezzo, altrimenti i cinesi avrebbero invaso il mondo e fatto chiudere qualunque altro produttore, possiamo anche vederla da un altro lato, se un buon prodotto lo si fa con pochi spiccioli perchè non tutti si sono buttati sul prezzo? mica è un problema  andare a costruire in cina a basso costo, un prodotto imballato pronto ad arrivare nel negozio ha un costo che varia dai 70 a 120 $ a seconda di quanti uno ne ordina, prezzo finale con tasse e ricarichi per 2 passaggi diciamo 400 euro
    ciliegina sulla torta si fa un listino da 1000 euro e poi sconta del 50% e tutti vissero felici e contenti specialmente l'utente finale che compra il nuovo a prezzo di usato con la convinzione di rivenderlo senza rimetterci nulla ......l'importante e crederci


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    mc 73
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7003
    Data d'iscrizione : 2012-12-10
    Località : friuli udine e dintorni

    Re: Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso.

    Post  mc 73 on Mon Nov 11, 2013 10:10 am


    Ciao
    Antonio[/quote]non è proprio cosi, il prezzo VERO non varia da stato a stato o meglio varia in base alle normative fiscali e ai costi di trasporto ma la forchetta è comunque minima, se nell'italietta c'è crisi e non si vende il brand con prezzo reale semplicemente smette di vendere, un prodotto non diventa competitivo per il semplice fattore prezzo, altrimenti i cinesi avrebbero invaso il mondo e fatto chiudere qualunque altro produttore, possiamo anche vederla da un altro lato, se un buon prodotto lo si fa con pochi spiccioli perchè non tutti si sono buttati sul prezzo? mica è un problema  andare a costruire in cina a basso costo, un prodotto imballato pronto ad arrivare nel negozio ha un costo che varia dai 70 a 120 $ a seconda di quanti uno ne ordina, prezzo finale con tasse e ricarichi per 2 passaggi diciamo 400 euro
    ciliegina sulla torta si fa un listino da 1000 euro e poi sconta del 50% e tutti vissero felici e contenti specialmente l'utente finale che compra il nuovo a prezzo di usato con la convinzione di rivenderlo senza rimetterci nulla ......l'importante e crederci[/quote]
     


    _________________
    saluti sunny Michele

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2622
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso.

    Post  Testini Ugo on Mon Nov 11, 2013 10:16 am

    L'importante è anche ascoltarlo, questo Cayin, a 500 Euro è davvero ottimo, e ti assicuro che se anche un'indomani lo metto sul mercato dell'usato a 350 Euro, secondo me, con il suono che è in grado di produrre qualche uno, che vuole costruire una catena entry level buona con 4 soldi, se lo piglia di sicuro. Soprattutto per come vanno le cose oggi. E resta che ci ho rimesso davvero poco.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    confortably numb
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 575
    Data d'iscrizione : 2013-04-26
    Età : 55
    Località : Brunico (BZ)

    Re: Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso.

    Post  confortably numb on Mon Nov 11, 2013 10:40 am

    Vorrei aggiungere che il listino non é tagliato del 50%, in quanto in rete il prodotto in oggetto si trova a prezzi che variabili da 860 a 500.
    Come questo sia possibile a me interessa marginalmente. Io vado ad ascoltare o vedere il prodotto (qualunque esso sia) e, se mi piace, lo cerco dove lo pago di meno.
    Sul fatto che le aziende producano in Cina: dove lo costruiscono l'I-Phone? E le mie B&W 685?


    _________________
    Vincent CD-S1.1 - Cayin 220CU - Kudos X2

    JUSTINO
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 945
    Data d'iscrizione : 2010-01-05
    Località : TORINO

    Re: Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso.

    Post  JUSTINO on Mon Nov 11, 2013 12:40 pm

    Ok,giustamente ognuno fa come meglio crede...
    Io,senza comunque buttare soldi,preferisco lasciare i miei interamente in Italia.Poi non lamentiamoci se stiamo andando in una direzione irreversibile...in questa maniera non basterà più comparsi il Cayn ma bisognerà andare a vivere dove lo costruiscono per poterselo permettere...
    Ripeto io soldi da buttare non ne ho ma penso che sia meglio trovare un compromesso e credere nel bene comune.
    Almeno finché vivo qui.

    nellosound
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 642
    Data d'iscrizione : 2012-12-24
    Età : 47
    Località : Pisa

    Re: Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso.

    Post  nellosound on Mon Nov 11, 2013 1:00 pm

    aircooled wrote:non è proprio cosi, il prezzo VERO non varia da stato a stato o meglio varia in base alle normative fiscali e ai costi di trasporto ma la forchetta è comunque minima, se nell'italietta c'è crisi e non si vende il brand con prezzo reale semplicemente smette di vendere, un prodotto non diventa competitivo per il semplice fattore prezzo, altrimenti i cinesi avrebbero invaso il mondo e fatto chiudere qualunque altro produttore, possiamo anche vederla da un altro lato, se un buon prodotto lo si fa con pochi spiccioli perchè non tutti si sono buttati sul prezzo? mica è un problema  andare a costruire in cina a basso costo, un prodotto imballato pronto ad arrivare nel negozio ha un costo che varia dai 70 a 120 $ a seconda di quanti uno ne ordina, prezzo finale con tasse e ricarichi per 2 passaggi diciamo 400 euro
    ciliegina sulla torta si fa un listino da 1000 euro e poi sconta del 50% e tutti vissero felici e contenti specialmente l'utente finale che compra il nuovo a prezzo di usato con la convinzione di rivenderlo senza rimetterci nulla ......l'importante e crederci
     
     
    Questo è secondo me il vero inganno e problema del made in china: i prodotti hanno un costo talmente basso che i rivenditori possono giocare come vogliono con i listini, al punto di arrivare a sconti vicini al 50 per cento. Siccome però da che mondo è mondo nessuno (soprattutto i commercianti) regala niente, francamente quando un prodotto ha un street price pari a metà del di listino (o giù di lì) qualcosa che non va c'è. Questo detto senza giudicare né entrare nel merito della qualità del prodotto: il problema, infatti, è proprio un altro.
     
    L'invasione delle produzioni cinesi si basa su un principio molto semplice: le fabbriche della Prc sono in grado di produrre in forma seriale più o meno qulsiasi cosa, ma hanno scarse capacità di progetterne di nuove. Avete fatto caso che i prodotti cinesi sono in massima parte ''repliche'' di prodotti europei o americani? Stesse progettazioni con componentistica e assemblaggio diversi. Io non conosco questo Cayin, ma ho avuto qualche altro prodotto cinese per le mani che era una replica progettuale di prodotti occidentiali. Questo perché noi da tempo abbiamo mandato i nostri prodotti là ad assembleare e loro sono stati capaci di riprodurli in maniera pressoché identica. Questo abbatte fortemente il prezzo: perché toglie di mezzo il costo dell'ingegno e della progettazione. Per questo certi prodotti continuano a costare inevitabilmente più dei cinesi: perché va pagata anche la fase progettuale, la ricerca, l'innovazione, lo studio e tutto quello che i cinesi non sanno o non vogliono fare.
    E questa, purtroppo, non è IMHO, ma un dato di fatto.
    Per cui, meditiamo ogni volta che prendiamo un prodotto Made in China.


    _________________
    Diffusori: Audes Blues
    Amplificatore: Audio Analogue Maestro 70 Rev2
    Pre Phono: Audio Analogue Aria Rev. 2
    Piatto: Thorens td160 - Shure M97xe
    Lettore cd: Audio Analogue Fortissimo by Airtech
    Cavi: Air Tech Alfa

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2622
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso.

    Post  Testini Ugo on Mon Nov 11, 2013 2:12 pm

    JUSTINO wrote:Ok,giustamente ognuno fa come meglio crede...
    Io,senza comunque buttare soldi,preferisco lasciare i miei interamente in Italia.Poi non lamentiamoci se stiamo andando in una direzione irreversibile...in questa maniera non basterà più comparsi il Cayn ma bisognerà andare a vivere dove lo costruiscono per poterselo permettere...
    Ripeto io soldi da buttare non ne ho ma penso che sia meglio trovare un compromesso e credere nel bene comune.
    Almeno finché vivo qui.
    Giusto, però allo stesso tempo tutto questo non doveva essere sempre a giustificazione di prezzi pazzi sempre al rialzo, che i vari produttori, distributori, negozianti italici hanno praticato sulle nostre spalle. Comunque, tornando nel vivo del post, quale ampli full made in Italy, dal prezzo compreso tra i 500 ed i 580 Euro nuovo (street price discretamente ripetibile) tu consigli, a parità di potenza del Cayin o comunque giu di lì? Così che se siamo in grado si potrebbe organizzare una prova confronto. Ripeto 500 Euro che sono un tocca sana per chi volesse allestire una catena entry level di lusso, avvicinandosi a pieno titolo a questo nostro sparuto gruppo e soprattutto considerati i tempi che corrono.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2622
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso.

    Post  Testini Ugo on Mon Nov 11, 2013 2:13 pm

    confortably numb wrote:Vorrei aggiungere che il listino non é tagliato del 50%, in quanto in rete il prodotto in oggetto si trova a prezzi che variabili da 860 a 500.
    Come questo sia possibile a me interessa marginalmente. Io vado ad ascoltare o vedere il prodotto (qualunque esso sia) e, se mi piace, lo cerco dove lo pago di meno.
    Sul fatto che le aziende producano in Cina: dove lo costruiscono l'I-Phone? E le mie B&W 685?
     


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2622
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso.

    Post  Testini Ugo on Mon Nov 11, 2013 2:25 pm

    nellosound wrote: 
     
    Questo è secondo me il vero inganno e problema del made in china: i prodotti hanno un costo talmente basso che i rivenditori possono giocare come vogliono con i listini, al punto di arrivare a sconti vicini al 50 per cento. Siccome però da che mondo è mondo nessuno (soprattutto i commercianti) regala niente, francamente quando un prodotto ha un street price pari a metà del di listino (o giù di lì) qualcosa che non va c'è. Questo detto senza giudicare né entrare nel merito della qualità del prodotto: il problema, infatti, è proprio un altro.
     
    L'invasione delle produzioni cinesi si basa su un principio molto semplice: le fabbriche della Prc sono in grado di produrre in forma seriale più o meno qulsiasi cosa, ma hanno scarse capacità di progetterne di nuove. Avete fatto caso che i prodotti cinesi sono in massima parte ''repliche'' di prodotti europei o americani? Stesse progettazioni con componentistica e assemblaggio diversi. Io non conosco questo Cayin, ma ho avuto qualche altro prodotto cinese per le mani che era una replica progettuale di prodotti occidentiali. Questo perché noi da tempo abbiamo mandato i nostri prodotti là ad assembleare e loro sono stati capaci di riprodurli in maniera pressoché identica. Questo abbatte fortemente il prezzo: perché toglie di mezzo il costo dell'ingegno e della progettazione. Per questo certi prodotti continuano a costare inevitabilmente più dei cinesi: perché va pagata anche la fase progettuale, la ricerca, l'innovazione, lo studio e tutto quello che i cinesi non sanno o non vogliono fare.
    E questa, purtroppo, non è IMHO, ma un dato di fatto.
    Per cui, meditiamo ogni volta che prendiamo un prodotto Made in China.
    Non sempre i prodotti PRC sono copie, spesso ma non sempre, soprattutto oggi che hanno implementato e sviluppato progetti proprietari sopo l'aver affermato il proprio brand:

    " />

    E vorrei sottolineare che proprio i diffusori che hai in avatar non è che sfuggano più di tanto alle logiche economiche da te descritte, al fine  di ottenere prezzi più che bassi mantenendo, effettivamente, un rapporto presatzioni-suono-costi davvero ragguardevole. Solo che vengono dall'Estonia, per carità sempre UE, però certo non è che i livelli e trattamenti salariali siano quelli italici. Ed aggiungo che proprio chi importava e per primo ha fatto parlare di questi diffusori in Italia era un grande sostenitore e fautore di catene con in abbinamento Audes e sorgenti-amplificazioni cinesi, di livello, valide, regolarmente distribuite-garantite in Italia, ma sempre cinesi erano, proprio al fine di mantenere quanto più basso possibile il prezzo dell'impianto, facendone spiccare il rapporto qualità-spesa. Facendo idealmente equiparare il marchio Audes estone, a quelli validi cinesi, proprio in un'ottica di marchi hifi delocalizzati che possono scalfire i mostri sacri, blasonati, consolidati, ed intoccabili dell'hifi europeo ed americano.

    Aggiungendo, se vogliamo, che pure Audes non è che, soprattutto inizialmente, se ne sia uscita con progetti proprietari e stravolgenti, ma si è dovuta affidare ad un progettista, di cui tutti sappiamo il nome, che non ha fatto altro che proporre suoi progetti già visti e rivisti per altri brand, i quali portano con sè le sue idee ferree in campo di casse. Anche questo, dopo tutto può essere , in parte, assimilabile come sostanziale scopiazzatura.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Affittasi
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 315
    Data d'iscrizione : 2013-01-02
    Località : Milano

    Re: Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso.

    Post  Affittasi on Mon Nov 11, 2013 3:20 pm

    Più che un forum di discussione, mi sembra IL forum di Ugo Testini, io passo e chiudo

    nellosound
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 642
    Data d'iscrizione : 2012-12-24
    Età : 47
    Località : Pisa

    Re: Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso.

    Post  nellosound on Mon Nov 11, 2013 3:23 pm

    Testini Ugo wrote:Non sempre i prodotti PRC sono copie, spesso ma non sempre, soprattutto oggi che hanno implementato e sviluppato progetti proprietari sopo l'aver affermato il proprio brand:

    " />

    E vorrei sottolineare che proprio i diffusori che hai in avatar non è che sfuggano più di tanto alle logiche economiche da te descritte, al fine  di ottenere prezzi più che bassi mantenendo, effettivamente, un rapporto presatzioni-suono-costi davvero ragguardevole. Solo che vengono dall'Estonia, per carità sempre UE, però certo non è che i livelli e trattamenti salariali siano quelli italici. Ed aggiungo che proprio chi importava e per primo ha fatto parlare di questi diffusori in Italia era un grande sostenitore e fautore di catene con in abbinamento Audes e sorgenti-amplificazioni cinesi, di livello, valide, regolarmente distribuite-garantite in Italia, ma sempre cinesi erano, proprio al fine di mantenere quanto più basso possibile il prezzo dell'impianto, facendone spiccare il rapporto qualità-spesa. Facendo idealmente equiparare il marchio Audes estone, a quelli validi cinesi, proprio in un'ottica di marchi hifi delocalizzati che possono scalfire i mostri sacri, blasonati, consolidati, ed intoccabili dell'hifi europeo ed americano.

    Aggiungendo, se vogliamo, che pure Audes non è che, soprattutto inizialmente, se ne sia uscita con progetti proprietari e stravolgenti, ma si è dovuta affidare ad un progettista, di cui tutti sappiamo il nome, che non ha fatto altro che proporre suoi progetti già visti e rivisti per altri brand, i quali portano con sè le sue idee ferree in campo di casse. Anche questo, dopo tutto può essere , in parte, assimilabile come sostanziale scopiazzatura.
    Tutto vero. Con un paio di sostanziali differenze: l'essersi affidata a un progettista di altoparlanti non è proprio prendere un progetto e rifarlo di sana pianta facendolo passare per proprio  
    Secondo, è vero che l'importatore delle Audes era un fanatico fautore delle catene cinesi con le Audes. Io, però, avutele entrambe ho tenuto le Audes e mollato i cinesi per elettroniche italiane. Questo non per voler spendere di più, anzi. Il contributo che volevo portare, però, era di altro tipo: volevo solo far riflettere sul perché i prodotti cinesi (e non solo quelli hi-fi) costano meno di europei ed italiani perché, appunto, hanno molto meno ricerca e studio alle spalle. La loro è una scelta, condivisibile o meno, ma è una scelta chiara: abbattere i costi, lavorare in modo seriale cercando di replicare progetti già affermati e ben consolidati. Il ché significa evidenti risparmi immediati. Secondo me (IMHO) è bene sapere questo quando si compra un prodotto cinese a basso costo, così come è bene sapere che dietro un prodotto italiano, europeo o americano i costi sono spesso piàù elevati perché si paga la creatività, la progettazioni e le idee che ne stanno alla base. Detto questo, un può essere libero di fare la scelta che preferisce. Io la mia l'ho fatta e ne sono felicissimo sunny 



    _________________
    Diffusori: Audes Blues
    Amplificatore: Audio Analogue Maestro 70 Rev2
    Pre Phono: Audio Analogue Aria Rev. 2
    Piatto: Thorens td160 - Shure M97xe
    Lettore cd: Audio Analogue Fortissimo by Airtech
    Cavi: Air Tech Alfa

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32367
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso.

    Post  aircooled on Mon Nov 11, 2013 7:02 pm

    troppa roba da leggere e poi non riesco a capire chi quota chi e cosa quota  
    comunque inganni nel made in China da parte dei rivenditori o distributori non ci sta, il negoziante applica lo sconto in base al listino che gli viene proposto, decenni addietro una multinazionale comincio a promulgare listini gonfiati per poi praticare il 50% di sconto la cosa funziono perfettamente perchè l'utente finale non solo alla fine comprava a prezzo pieno ma addirittura pagava circa un 20% in più del listino corretto, la pratica in varie versioni ha dilagato per decenni, con il cinese la cosa ha ripreso vigore ed ha anche funzionato bene nei primi tempi per sciamare con il tempo complice il fatto che tali prodotti non hanno sfondato come si pensava o in qualche caso si continua a pensare, ma la realtà dice cose diverse che piaccia o meno
    comunque non è questo il 3D giusto per affrontare tale discussione


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32367
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso.

    Post  aircooled on Mon Nov 11, 2013 7:04 pm

    Affittasi wrote:Più che un forum di discussione, mi sembra IL forum di Ugo Testini, io passo e chiudo
     mettiamolo ai voti


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    ancas77
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 292
    Data d'iscrizione : 2012-01-04

    Re: Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso.

    Post  ancas77 on Mon Nov 11, 2013 7:26 pm

    Torno a ripetere che il problema è nella domanda di un prodotto nel paese, in base alla quale il distributore definisce la scontistica applicabile. La domanda è influenzata oltre che dalla qualità anche dal marchio. Non sono un fautore dei prodotto cinesi ma di quelli italiani prima ed europei subito dopo ma la delocalizzazione geografica delle produzione in cina è di fatto conveniente a tutti anche per quel  "made in italy" che etichetta ed imballa i propri pezzi in italia e li fa produrre in cina (ed esempi ve ne sono tantissimi in tutti i settori). Sono il primo disposto a spendere per un prodotto italiano, tedesco, ecc la cui progettazione e manifattura sia di fatto realizzata in linea con il significato vero del "made in ...".
    Aggiungo alcuni prodotti europei ed americani comprati nei rispettivi paesi costano la metà rispetto all'italia, a prescindere che siano made in cina o no e dalle differenze di cambio, perchè cosi ha definito il distributotore e noi li acquistiamo ugualmente. Perchè hanno un marchio forte e riconosciuto dalla comunità audiofila (si veda cuffie grado).
    Quanto al tema degli investimenti e della progettazione se un prodotto maturo è in produzione, entry level o no che sia, si assume anche che la tecnologia sia data, l'investimento dovrebbe avere maturato il suo ciclo di vita, "ammortizzato" perchè non scontarlo allora?sunny 

     Testini Ugo
     Air siamo totalmente OT


    _________________
    Sorgente Analogica: Technics sl 1210 mk II ricablato vdh MCS150M, presa rca audioquest e totalmente revisionato
    Fonorilevatore: Ortfon VMS 30 mk II
    Sorgente digitale: Cocktail audio x10
    Amplificatore Ibrido: Xindak 6200
    Stadio Pre Phono:Lehmann audio black cube se
    Diffusori: audes 106
    Cavo di segnale sorgente analogica: vdh 502 hybrid terminato vdh, air tech entry strong
    Cavo di segnale sorgente digitale: autocostruito
    Cavo di alimentazione: autocostruito su progetto tnt tts  (cavo BALDASSARRI)
    Cavo di potenza: Aircom Plus 50 ohm terminato a banane
    Cuffia: grado sr80i

    JUSTINO
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 945
    Data d'iscrizione : 2010-01-05
    Località : TORINO

    Re: Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso.

    Post  JUSTINO on Mon Nov 11, 2013 7:48 pm

    Testini Ugo wrote:
    Giusto, però allo stesso tempo tutto questo non doveva essere sempre a giustificazione di prezzi pazzi sempre al rialzo, che i vari produttori, distributori, negozianti italici hanno praticato sulle nostre spalle. Comunque, tornando nel vivo del post, quale ampli full made in Italy, dal prezzo compreso tra i 500 ed i 580 Euro nuovo (street price discretamente ripetibile) tu consigli, a parità di potenza del Cayin o comunque giu di lì? Così che se siamo in grado si potrebbe organizzare una prova confronto. Ripeto 500 Euro che sono un tocca sana per chi volesse allestire una catena entry level di lusso, avvicinandosi a pieno titolo a questo nostro sparuto gruppo e soprattutto considerati i tempi che corrono.  
    Ugo che ti devo dire?Se non sono stato abbastanza chiaro,io che sono una persona comune con famiglia a carico,preferisco comunque provare a mettere dei paletti e poi al massimo cercare dei compromessi...i watt secondo me,ed anche secondo TE,non sono la prerogativa assoluta,cerco per quanto possibile di valutare le sinergie e le reali condizioni di utilizzo domestico.Dopo di ché bisogna anche riconoscere che la colpa della realtà italiana non è solo dei costruttori ma anche del contesto in cui si trovano,oppure di quello in cui non si trovano gli altri...
    'E' troppo facile per il cinese fare l' amore con il fallo duro...'

    Affittasi
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 315
    Data d'iscrizione : 2013-01-02
    Località : Milano

    Re: Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso.

    Post  Affittasi on Mon Nov 11, 2013 8:17 pm

    aircooled wrote: mettiamolo ai voti
    Dai Air, si scherza provocando un po l'Ugo Rolling Eyes 

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32367
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso.

    Post  aircooled on Mon Nov 11, 2013 8:48 pm

    la cosa è interessante ma non si può continuare a alimentarla su questo 3D
    comunque una cosa va detta
    nessuno fa nulla per nulla, se si vuole risparmiare bisogna rinuciare al servizio
    la rete aiuta gli audaci che se la sentono di mettere a rischio il didietro uomo avvisato mezzo salvato (uomo va letto come c..o  )


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32367
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso.

    Post  aircooled on Mon Nov 11, 2013 8:49 pm

    Affittasi wrote:
    aircooled wrote: mettiamolo ai voti
    Dai Air, si scherza provocando un po l'Ugo Rolling Eyes 
    si bravo lancia il sasso e poi nascondi il braccino Laughing Laughing


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2622
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso.

    Post  Testini Ugo on Tue Nov 12, 2013 12:08 am

    nellosound wrote:Tutto vero. Con un paio di sostanziali differenze: l'essersi affidata a un progettista di altoparlanti non è proprio prendere un progetto e rifarlo di sana pianta facendolo passare per proprio  
    Secondo, è vero che l'importatore delle Audes era un fanatico fautore delle catene cinesi con le Audes. Io, però, avutele entrambe ho tenuto le Audes e mollato i cinesi per elettroniche italiane. Questo non per voler spendere di più, anzi. Il contributo che volevo portare, però, era di altro tipo: volevo solo far riflettere sul perché i prodotti cinesi (e non solo quelli hi-fi) costano meno di europei ed italiani perché, appunto, hanno molto meno ricerca e studio alle spalle. La loro è una scelta, condivisibile o meno, ma è una scelta chiara: abbattere i costi, lavorare in modo seriale cercando di replicare progetti già affermati e ben consolidati. Il ché significa evidenti risparmi immediati. Secondo me (IMHO) è bene sapere questo quando si compra un prodotto cinese a basso costo, così come è bene sapere che dietro un prodotto italiano, europeo o americano i costi sono spesso piàù elevati perché si paga la creatività, la progettazioni e le idee che ne stanno alla base. Detto questo, un può essere libero di fare la scelta che preferisce. Io la mia l'ho fatta e ne sono felicissimo sunny 

    [img][/img]


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2622
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso.

    Post  Testini Ugo on Tue Nov 12, 2013 12:10 am

    aircooled wrote:la cosa è interessante ma non si può continuare a alimentarla su questo 3D
    comunque una cosa va detta
    nessuno fa nulla per nulla, se si vuole risparmiare bisogna rinuciare al servizio
    la rete aiuta gli audaci che se la sentono di mettere a rischio il didietro uomo avvisato mezzo salvato (uomo va letto come c..o  )
    Quindi Confortably Numb, sei un c..o:sunny: 


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2622
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: Cayin 220 CU. Integrato entry level di lusso.

    Post  Testini Ugo on Tue Nov 12, 2013 12:17 am

    JUSTINO wrote:Ugo che ti devo dire?Se non sono stato abbastanza chiaro,io che sono una persona comune con famiglia a carico,preferisco comunque provare a mettere dei paletti e poi al massimo cercare dei compromessi...i watt secondo me,ed anche secondo TE,non sono la prerogativa assoluta,cerco per quanto possibile di valutare le sinergie e le reali condizioni di utilizzo domestico.Dopo di ché bisogna anche riconoscere che la colpa della realtà italiana non è solo dei costruttori ma anche del contesto in cui si trovano,oppure di quello in cui non si trovano gli altri...
    'E' troppo facile per il cinese fare l' amore con il fallo duro...'
    Come ben sai, per me i w non sono tutto, ma credo siano cosa fondamentale per molti forumer qui del Gazebo, i quali, sembrano, non averne mai abbastanza, da qui l'elevare la maggior potenza del Cayin come nota positiva, in oltre questa cosa va vista sotto il punto di vista che i possibili abbinamenti con diffusori entry level validi viene di per se agevolata, dato che quest'ultimi, per loro natura progettuale, oggettivamente un pò in contrapposizione con la loro destinazione ready ti go, sono abbastanza difficilotti da pilotare.
    Ma comunque, ribadisco, e la cosa non è direttamente a te rivolta, se qualcuno ha in mente un nome di un'integrato nuovo street price, europeo o magari italico, da poter mettere a confronto direttamente con questo 220, OT del post, ben venga.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

      Current date/time is Fri Feb 24, 2017 2:14 am