Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Consiglio impianto "liquido"
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Consiglio impianto "liquido"

    Share

    ispanico
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1076
    Data d'iscrizione : 2011-08-18
    Età : 54
    Località : Padova

    Consiglio impianto "liquido"

    Post  ispanico on Fri Oct 11, 2013 12:56 pm

    Un saluto a tutti, chiedo info e consigli per il primo impianto per musica liquida.

    Premesse:
    I diffusori li ho già come pure l'amplificatore, quello che desideravo sapere è quanto o cosa mi occorre per il player o altro che sia.
    Una cosa che NON vorrei utilizzare come sorgente è il pc (notebook nel mio caso con windows7) per varie ragioni legate allo spazio e posizionamento per cui nisba. Ora ditemi voi che cosa potrei utilizzare/acquistare con un budget diciamo intorno ai 250 € (ammesso che ci sia qualcosa di valido per questa cifra).

    Grazie

    galway
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 99
    Data d'iscrizione : 2012-11-13

    Re: Consiglio impianto "liquido"

    Post  galway on Fri Oct 11, 2013 3:45 pm

    Ti consiglierei un pioneer n30 usato o un cocktail audio se proprio non vuoi usare un mini pc.

    ispanico
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1076
    Data d'iscrizione : 2011-08-18
    Età : 54
    Località : Padova

    Re: Consiglio impianto "liquido"

    Post  ispanico on Fri Oct 11, 2013 7:01 pm

    Grazie, avevo già visto l'N30 e letto una prova completa (non male) ma mi piacerebbe molto di più il fratello maggiore o un Marantz NA 7004 ma costicchiano un pò, non mi sono molto simpatici invece gli scatolotti che sembrano giocattoli.
    Altro con quel budget che ti possa venire in mente?

    ancas77
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 292
    Data d'iscrizione : 2012-01-04

    Re: Consiglio impianto "liquido"

    Post  ancas77 on Sat Oct 12, 2013 12:23 am

    X10 in quella faascia di prezzo nel complesso non ha rivali
    Ciao
    Antonio


    _________________
    Sorgente Analogica: Technics sl 1210 mk II ricablato vdh MCS150M, presa rca audioquest e totalmente revisionato
    Fonorilevatore: Ortfon VMS 30 mk II
    Sorgente digitale: Cocktail audio x10
    Amplificatore Ibrido: Xindak 6200
    Stadio Pre Phono:Lehmann audio black cube se
    Diffusori: audes 106
    Cavo di segnale sorgente analogica: vdh 502 hybrid terminato vdh, air tech entry strong
    Cavo di segnale sorgente digitale: autocostruito
    Cavo di alimentazione: autocostruito su progetto tnt tts  (cavo BALDASSARRI)
    Cavo di potenza: Aircom Plus 50 ohm terminato a banane
    Cuffia: grado sr80i

    ispanico
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1076
    Data d'iscrizione : 2011-08-18
    Età : 54
    Località : Padova

    Re: Consiglio impianto "liquido"

    Post  ispanico on Sat Oct 12, 2013 2:47 pm

    Ok grazie.

    ispanico
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1076
    Data d'iscrizione : 2011-08-18
    Età : 54
    Località : Padova

    Re: Consiglio impianto "liquido"

    Post  ispanico on Sun Oct 13, 2013 7:11 pm

    Però leggevo che il Pioneer N30 (come credo anche l'N50) non legge da supporti come hard disk ma solo da chiavette e ovviamente da rete. Per cui io che al momento ho un W.D. Elements da 500 GB non mi servirebbe a nulla sui Pioneer...... o sbaglio?  

    mau57
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1589
    Data d'iscrizione : 2011-03-28
    Età : 59
    Località : Roma

    Re: Consiglio impianto "liquido"

    Post  mau57 on Mon Oct 14, 2013 1:23 am

    Logitech Squeeze Box Touch, ma ormai la trovi solo usata ...

    ispanico
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1076
    Data d'iscrizione : 2011-08-18
    Età : 54
    Località : Padova

    Re: Consiglio impianto "liquido"

    Post  ispanico on Tue Oct 15, 2013 11:46 am

    Beh, non è male ma forse preferisco il Cocktail perchè mi permette di rippare tutti i miei cd e se non sbaglio dovrebbe anche avere un dac migliore.

    Karletto
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 40
    Data d'iscrizione : 2013-02-05

    Re: Consiglio impianto "liquido"

    Post  Karletto on Sat Oct 19, 2013 5:47 pm

    Il PC e' invece proprio la sorgente migliore, soprattutto per il prezzo e la versatilita' che offre

    Ho fatto il tuo stesso percorso, non volevo usare il PC, ma "qualcosa" con un telecomando.
    Poi ho scoperto foobar controller per tablet...

    Il punto dove "sbagli" e' che tu stai pensando al TUO pc // laptop da usare ANCHE come sorgente.
    Sbagliato, la sorgente va "dedicata", come se fosse un lettore CD.
    Avere un laptop da usare ANCHE come sorgente ti fa passare la voglia di ascoltare musica quando devi attaccare il tutto.

    Un po' come tenere il lettore CD nello sgabuzzino, e doverlo attaccare (e poi staccare) quando vuoi ascoltare un CD.
    Ti passa la voglia.
    Le sorgenti devono essere li', gia' pronte e attaccate.

    Per caricare un sistema operativo "al minimo", ovvero con pochi servizi, con un player musicale, non serve una grande potenza di calcolo, ne' che il PC sia collegato // acceda ad internet.
    E con i servizi ridotti al minimo, un PC di qualche anno fa con XP e "pronto" in meno di quindici secondi.

    Va benissimo un vecchio PC, magari usato, basta che abbia un HD capiente.
    Non ti serve nemmeno che abbia un lettore CD // DVD

    Ovvero con un budget di 200 euri sei PIU' che a posto (a patto di avere gia' un tablet // telefono android)

    Certo, se vuoi fare le cose in maniera piu' "lussuosa", esistono sempre i fanless PC (ti consiglio una lettura su pcsilenzioso.it)
    Ma per iniziare, piuttosto di un X10 o similaria, MOLTO meglio un pc o laptop

    Gli attacchi schermo e tastiera solo quando lo devi aggiornare, nel caso di un PC.
    Se invece si tratta di un laptop, il problema NON si pone.

    Io ho fatto il tutto con XP per semplicita', ma puoi ottenere anche di meglio (e con meno spesa) con linux.


    I CD invece li rippi sul tuo PC // laptop, e li copi sull'HD man mano che li fai.

    ilpicchio
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 445
    Data d'iscrizione : 2011-07-06
    Età : 56

    Re: Consiglio impianto "liquido"

    Post  ilpicchio on Sat Oct 19, 2013 8:03 pm

    ispanico wrote:Però leggevo che il Pioneer N30 (come credo anche l'N50) non legge da supporti come hard disk ma solo da chiavette e ovviamente da rete. Per cui io che al momento ho un W.D. Elements da 500 GB non mi servirebbe a nulla sui Pioneer...... o sbaglio?  
    ?????
    io ci collego un HDD Wester digital my passport autoalimentato da 2tb e lo vede. Devi però formattarlo in Fat e non NtFs

    Karletto
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 40
    Data d'iscrizione : 2013-02-05

    Re: Consiglio impianto "liquido"

    Post  Karletto on Sat Oct 19, 2013 10:01 pm

    Nel caso tu abbia il lettore CD o l'ampli dotati di ingresso USB, verifica che non sia possibile attaccarci un disco esterno....

    Te lo chiedo perche' vedo in giro un sacco di installazioni liquide "inutili", ovvero dove basterebbe attaccare un HD esterno all'ampli....


    ispanico
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1076
    Data d'iscrizione : 2011-08-18
    Età : 54
    Località : Padova

    Re: Consiglio impianto "liquido"

    Post  ispanico on Tue Oct 22, 2013 11:27 am

    Eccomi un pò in ritardo.
    @ Karletto: sei stato abbastanza chiaro ma non specifichi come e con cosa devo fare lavorare il tutto nel senso, cosa devo collegare al pc...un dac o cos'altro? che tipo di cavo? allora io ho un laptop con W7 ma sono distante dall'ampli in senso che non ho possibilità di metterlo vicino e qualora potessi farlo non potrei più navigare per la scomodità della posizione sul mobile del salotto (già pregno di ampli, tv, diffusori e player) ma è proprio una cosa che non si può fare, inoltre non è munito di usb.
    Attualmente il WD di cui sopra è collegato con usb ad un b/ray player il quale quest'ultimo va all'ampli (o meglio "sintoampli") tramite cavo hdmi ( e ovviamente l'ascolto non è comparabile con quello del cd player a meno che non seleziono quei pochi file di classica in hr 24-192 khz. Poi sotto ho il cd player dedicato un Cambridge Topaz cd10 del quale sono abbastanza soddisfatto ma poi ho il grattacapo principale....sono sicuro che passando alla liquida l'ascolto migliora? rimpiangerò il cd player?
    La comodità è fuori discussione immagino come carino sarebbe vedere su un display la copertina del cd in ascolto.

    @ilpicchio
    Mi sono accorto dopo che si può formattare anche in Fat anche se il mio è un semplice hd esterno e non quello evoluto che hai tu.

    Karletto
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 40
    Data d'iscrizione : 2013-02-05

    Re: Consiglio impianto "liquido"

    Post  Karletto on Tue Oct 22, 2013 8:13 pm

    La catena dovrebbe essere PC - DAC - AMPLI.

    Esistono pero' ampli con una presa usb.
    Nel caso, vuol dire che in quell'ampli c'e' un DAC (tipicamente in tutti i sintoampli multicanale).
    A quel punto, basta attaccare un disco esterno alla presa usb.

    Esistono pero' anche lettori CD con una presa usb.
    Dentro un lettore CD, c'e' di sicuro un DAC.
    Quindi puoi passargli tramite usb tutta la musica che vuoi.

    Il punto e' che dovresti DEDICARE un pc come sorgente.
    Nel senso che lo lasci li' anche quando non ascolti musica.

    Come player sul pc ti consiglio foobar, e foobar controller su un dispositivo android come "telecomando"

    ispanico
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1076
    Data d'iscrizione : 2011-08-18
    Età : 54
    Località : Padova

    Re: Consiglio impianto "liquido"

    Post  ispanico on Tue Oct 22, 2013 10:29 pm

    Nel mio caso l'unico ingresso usb ė nel b/ray player anzi sono due uno anteriore a cui attaccò la classica pennetta e una posteriore al quale ė collegato l'hard disk. Rimane il punto del laptop che immagino debba essere vicino all'impianto per fare i collegamenti vari ma io non posso metterlo vicino a niente perché proprio non ho spazio.

    Karletto
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 40
    Data d'iscrizione : 2013-02-05

    Re: Consiglio impianto "liquido"

    Post  Karletto on Thu Oct 24, 2013 1:48 am

    Se puoi leggere i file di liquida tramite la presa USB del lettore b/r... a che ti serve usare altro come sorgente ???
    Se non hai spazio.... puoi mettere il PC e il DAC altrove.... e allungare i cavi  Laughing 

    Hai un dispositivo Android e un DAC a disposizione per fare qualche prova ?

    ispanico
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1076
    Data d'iscrizione : 2011-08-18
    Età : 54
    Località : Padova

    Re: Consiglio impianto "liquido"

    Post  ispanico on Sun Oct 27, 2013 9:01 pm

    Ciao, si lo smartphone col robottino verde ce l'ho ma mi manca il DAC però se riesco a vendere il Cambridge ne prendo uno così miglioro quello del b/ray player.

    derflieger
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 60
    Data d'iscrizione : 2011-09-28
    Età : 55

    Re: Consiglio impianto "liquido"

    Post  derflieger on Sun Nov 17, 2013 11:54 am

    ilpicchio wrote:?????
    io ci collego un HDD Wester digital my passport autoalimentato da 2tb e lo vede. Devi però formattarlo in Fat e non NtFs

    ecco questo fatto che debbo formattarlo in Fat davvero non lo comprendo..io ho mac e utilizzo itunes ora perché non posso collegare un hard disk al mio Pio N50 mi dà sui nervi...

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: Consiglio impianto "liquido"

    Post  Giordy60 on Sun Nov 17, 2013 12:00 pm

    derflieger wrote:
    ecco questo fatto che debbo formattarlo in Fat davvero non lo comprendo...
    semplicemente perché sono due sistemi di archiviazione differenti, il Fat ( o ex-fat 32 ) è uno dei sistemi di archiviazione condiviso da windows e mac

    derflieger
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 60
    Data d'iscrizione : 2011-09-28
    Età : 55

    Re: Consiglio impianto "liquido"

    Post  derflieger on Sun Nov 17, 2013 6:24 pm

    Giordy60 wrote:semplicemente perché sono due sistemi di archiviazione differenti, il Fat ( o ex-fat 32 ) è uno dei sistemi di archiviazione condiviso da windows e mac
    ok grazie...la spiegazione tecnica la so anche io.....Embarassed  anche se il FAT32 ha dei limiti.....pur essendo condiviso dai due S.O.
    intendevo dire che sarebbe ora di finirla con i diversi formati, e non solo per gli hard disk, sembra di essere trenta anni fa quando se cambiavi autoradio della macchina dovevi per forma cambiare anche i cavi e i connettori perché ogni produttore aveva i suoi...
    Ciao

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: Consiglio impianto "liquido"

    Post  Giordy60 on Sun Nov 17, 2013 6:37 pm

    derflieger wrote:  
    intendevo dire che sarebbe ora di finirla con i diversi formati...
    sono d'accordo con te  

    ispanico
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1076
    Data d'iscrizione : 2011-08-18
    Età : 54
    Località : Padova

    Re: Consiglio impianto "liquido"

    Post  ispanico on Fri Jan 03, 2014 4:16 pm

    Karletto wrote:Se puoi leggere i file di liquida tramite la presa USB del lettore b/r... a che ti serve usare altro come sorgente ???
    Se non hai spazio.... puoi mettere il PC e il DAC altrove.... e allungare i cavi  Laughing 

    Hai un dispositivo Android e un DAC a disposizione per fare qualche prova ?

    Ben ri-trovato Karletto.

    Riprendo la discussione perchè le cose sono cambiate e come ben saprai il dac me lo sono preso come pure l'integrato stereo puro.
    Ho già fatto qualche prova giorni fa mettendo il notebook sopra al player purtroppo solo con la batteria (ma era un collegamento volante) e l'ho collegato al DacMagic100 quindi mi sono divertito ad ascoltare un pò di musica "bagnata" e il risultato era anche di tutto rispetto devo ammettere.
    Ora la mia domanda è questa; reggerà il vassoio/lettore del laptop liquefando tutti i cd? circa 500. E ancora, li devo "rippare" o fare delle "copie" dei dischi? c'è un software veloce o dedicato per fare ciò o va bene anche il Nero9 che ho ancora nel pc? E quei cd con la protezione anticopia?
    Scusa la mole di domande ma sono proprio agli inizi di tutto questo.

    gciraso
    Moderatore strizzacervelli

    Numero di messaggi : 3610
    Data d'iscrizione : 2013-06-06
    Età : 61
    Località : Padova

    Re: Consiglio impianto "liquido"

    Post  gciraso on Fri Jan 03, 2014 5:38 pm

    Se vuoi liquefare i CD vanno accuratamente rippati, non copiati. Per windows conosco EAC che fa lo stesso lavoro di XLD su Mac. Fanno bene il loro lavoro, ma accuratezza e velocità non vanno d'accordo
    Personalmente ho rippato oltre 7.000 cd e della fantomatica anticopia non ho visto traccia.


    _________________
    Giovanni

    E leggetelo 'sto regolamento!!!

    ze inutile ragionar coi mussi, te perdi tempo e te infastidissi la bestia

    ispanico
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1076
    Data d'iscrizione : 2011-08-18
    Età : 54
    Località : Padova

    Re: Consiglio impianto "liquido"

    Post  ispanico on Fri Jan 03, 2014 7:58 pm

    Ma EAC si scarica gratuitamente o cosa? perchè non li posso rippare col Nero9?

    gciraso
    Moderatore strizzacervelli

    Numero di messaggi : 3610
    Data d'iscrizione : 2013-06-06
    Età : 61
    Località : Padova

    Re: Consiglio impianto "liquido"

    Post  gciraso on Fri Jan 03, 2014 9:28 pm

    ispanico wrote:Ma EAC si scarica gratuitamente o cosa? perchè non li posso rippare col Nero9?

    Aggratisse  sunny 


    _________________
    Giovanni

    E leggetelo 'sto regolamento!!!

    ze inutile ragionar coi mussi, te perdi tempo e te infastidissi la bestia

    Andrew74
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 102
    Data d'iscrizione : 2013-11-18
    Età : 41
    Località : provincia di Lodi

    Re: Consiglio impianto "liquido"

    Post  Andrew74 on Fri Jan 03, 2014 9:29 pm

    Si EAC (come anche XLD) è gratuito ed è da preferire perché rippa in bitperfect ovvero copia esattamente il disco senza perdersi dati per strada. Il ripping è più lento (20 minuti circa a disco) ma è più accurato; sono fisime audiofile ma già che lo fai tanto vale farlo bene  

      Current date/time is Sun Dec 11, 2016 7:06 am