Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale

    Share

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6715
    Data d'iscrizione : 2008-12-23

    Re: Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale

    Post  piroGallo on Tue Oct 22, 2013 11:38 pm

    Guarda, qui non si tratta di scuole di pensiero pro o contro. Se non si vuole trattare la stanza, o non si puo, digitale o meno, non e' certo un problema.
    Il problema e' la consapevolezza che si inseguono chimere spendendo soldi inutilmente perche' non si vuole conoscere dove sta la soluzione.
    Equalizzare? E cosa credi che si voglia realmente fare cambiando cavi?

    il Carletto
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 160
    Data d'iscrizione : 2012-03-03
    Età : 54
    Località : Firenze

    Re: Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale

    Post  il Carletto on Wed Oct 23, 2013 8:59 am

    Quoto alla grande piroGallo.
    Chi soffre di risonanze e rimbombi può trovare nei sistemi mixed-phase un'ottima soluzione a questo tipo di problemi. Che io sappia, ma correggetemi se sbaglio, solo DRC di Sbragion, il Voyager e Dirac lavorano in questo modo.

    Se si hanno ambienti "scorbutici" e particolarmente ostici da trattare, questi sistemi sono, secondo me, l'unica soluzione valida per raggiungere buoni risultati. Magari in abbinamento, quando è possibile, a trattamenti passivi.

    Hai voglia a cambiar cavi... Rolling Eyes 

    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 3557
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 53

    Re: Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale

    Post  colombo riccardo on Wed Oct 23, 2013 10:32 am

    Thedeaf wrote:L'audiofilo ha senza ombra di dubbio molto da capire da imparare e da migliorare, e forse non dovrebbe odiare a priori le equalizzazioni, ma ultimamente ha preso vita un'altra corrente di appassionati quelli appunto della correzzione "sempre e comunque" che sembra sulla strada della intolleranza in senso opposto, chi non equalizza non ascolta alta fedeltà, o sbaglio ?
    Esiste una via di mezzo ?

    Ciao

    Kevin
    se uno è interessato all qualità di ascolto in qualche modo deve per forza modificare il segnale audio

    se si mette lo stereo nel gabinetto lo capiscono tutti, se lo si mette in auto lo capiscono lo stesso ma se lo si mette in un'altra parte della casa non lo si capisce

    a prescindere da chi a tamburo battente propone nei forum fai questo, fai quello bisogna partire con il piede giusto :

    chiamare un esperto in acustica ambientale

    vedere quali sono i problemi e poi intervenire li dove è possibile

    ciao
    Riki

    GibsonStrato
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 9
    Data d'iscrizione : 2013-09-29

    Re: Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale

    Post  GibsonStrato on Fri Oct 25, 2013 11:00 pm

    Ciao,

    io ho usato RoomEQWizard, un fonometro da 30/40 Euro, un microfono Behringer ECM 8000 e un eq grafico "vintage" JVC SEA 80 a 10 bande. Ho delle Bose 901 appese al soffitto e questi sono i risultati:



    Poi dopo un'ulteriore leggera correzione della gamma acuta:



    Di più con 10 bande non si riesce. L'eq l'ho usato più per tagliare che per enfatizzare, tenendo conto che l'eq Bose ha già un intervento molto intenso sulla curva, non ho voluto esagerare nell'enfasi. La differenza con e senza eq è molto evidente.

    Saluti a tutti

    Paolo

    felipet
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 9
    Data d'iscrizione : 2013-02-27
    Età : 60
    Località : Villafranca Padovana

    Re: Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale

    Post  felipet on Sat Oct 26, 2013 2:09 am

    Mi sembra un risultato significativo!
    Complimenti!
    Ho avuto per 20 anni qull'EQ, poi, in un momento di stupidità l'ho rottamato assieme all'Accuphase E201!!!  

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6715
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale

    Post  piroGallo on Sat Oct 26, 2013 10:52 am

    GibsonStrato wrote:
    Di più con 10 bande non si riesce. L'eq l'ho usato più per tagliare che per enfatizzare, tenendo conto che l'eq Bose ha già un intervento molto intenso sulla curva, non ho voluto esagerare nell'enfasi. La differenza con e senza eq è molto evidente.

    Saluti a tutti

    Paolo
    Con equalizzazione a fase minima non si riesce ad eliminare i nodi dovuti alle riflessioni, quindi bene hai fatto a ridurre, avresti rischiato di mandare l'ampli in clipping senza risultati apprezzabili.
    E comunque avevi solo un muggito sui 50 di 3db e una estesa enfatizzazione timbrica a 1k di 2db quindi partivi da una situazione che non era malaccio, fino a 2k. Sopra i 2k l'andamento mi è francamente incomprensibile.
    Però la domanda è: con quale fattore di smooth hai fatto il grafico?


    Last edited by piroGallo on Sat Oct 26, 2013 11:06 am; edited 1 time in total


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6715
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale

    Post  piroGallo on Sat Oct 26, 2013 11:06 am

    Thedeaf wrote:
    io sono ben consapevole dei limiti della mia stanza
    ecco, questo è il succo di ciò che intendevo dire.
    se si è consapevoli del fatto e della sua entità qualsiasi decisione e relativo comportamento sono assolultamente legittimi.
    Trattare, non trattare, mettere tappeti, risuonatori, dirac, drc ed equalizzatori grafici, cavi, non fare niente... tutto legittimo.


    P.S.: nel caso ti avessi dato la sensazione di essere un pasdaran del trattamento digitale, ciò potrebbe generare opinioni non del tutto corrette.
    in 40 anni di hifi (e questo svela un triste aspetto della mia esistenza Laughing ) ho sperimentato praticamente di tutto e sono arrivato alla conclusione che PER ME e NEL MIO AMBIENTE, CON LE MIE APPARECCHIATURE e IL MIO APPARATO UDITIVO ( ) la correzione digitale è la soluzione che offre il miglior rapporto efficienza/efficacia.
    Ma soprattutto, avendo affrontato tale argomento con la dovuta umiltà (ergo lungo studio), non potrò mai negarle il grandissimo merito di avermi consentito di scoprire quali danni devastanti l'ambiente provoca al concetto tanto caro agli appassionati: la fedeltà;
    e quanto poco le apparecchiature che vengono utilizzate normalmente nella catena possono fare per limitarli, tranne una cosa: avere dei diffusori correttamente progettati e costruiti tenendo conto di questi parametri, cosa che i costruttori hanno generalmente completamente ignorato, tranne qualche mosca bianca (es. Roy Allison)

    Queste cose i dirac le equalizzazioni temo possano rusultare un po' da fissati,
    Ma non mi dire! affraid 
    Più che altro lo definirei uno degli aspetti di una fissazione più generale.
    (se ti guardi un po in torno qui in giro di colpiti dalla suddetta fissazione ne trovi a pacchi  )


    Last edited by piroGallo on Sat Oct 26, 2013 11:18 am; edited 2 times in total


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

    Tino84
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 309
    Data d'iscrizione : 2011-04-08

    Re: Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale

    Post  Tino84 on Sat Oct 26, 2013 11:14 am

    io non ho la disponibilità economica per investire in dirac e sistemi tali, però posso dire che da quando usoil drc del denon 2805, gli ascolti sono molto migliorati, meno rimbombi e maggior fedeltà :)

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6715
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale

    Post  piroGallo on Sat Oct 26, 2013 11:17 am

    Tino84 wrote:io non ho la disponibilità economica per investire in dirac e sistemi tali, però posso dire che da quando usoil drc del denon 2805, gli ascolti sono molto migliorati, meno rimbombi e maggior fedeltà :)
    meno muggiti e più ruggiti!  


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

    criMan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1198
    Data d'iscrizione : 2011-11-25
    Età : 43
    Località : Velletri (Roma)

    Re: Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale

    Post  criMan on Sat Oct 26, 2013 11:33 am

    GibsonStrato wrote:Ciao,

    io ho usato RoomEQWizard, un fonometro da 30/40 Euro, un microfono Behringer ECM 8000 e un eq grafico "vintage" JVC SEA 80 a 10 bande. Ho delle Bose 901 appese al soffitto e questi sono i risultati:




    Di più con 10 bande non si riesce. L'eq l'ho usato più per tagliare che per enfatizzare, tenendo conto che l'eq Bose ha già un intervento molto intenso sulla curva, non ho voluto esagerare nell'enfasi. La differenza con e senza eq è molto evidente.

    Saluti a tutti

    Paolo
    Premesso che sono totalmente ignorante in materia di correzione e trattamento ... ma li reputo sempre piu' importanti altrimenti per me non ha senso andare a spendere soldi e mai accadra' piu' :frusta:in queste condizioni  

    Il tuo sistema puo' essere usato efficaciemente anche solo per misurare la stanza nel punto di ascolto ??
    Se si mi puoi elencare per bene i componenti e costo , perche' avrei risolto il problema sunny 

    Il discorso trattamento prima dell'equalizzazione (e qualita' dell'eq.) nasce dal fatto che l'ottimissimo Harman Kardon 990 e' uno dei pochi ampli integrati al mondo con equalizzazione integrata. Tutto risolto ? no , perche' se uno un giorno vuole un secondo ampli o secondo impianto deve sempre passare da lui. E poi il suono equalizzato con l'HK990 se da una parte restituisce una immagine scolpita oltre a nessuna coda muggiti rimbombi e quant'altro
    dall'altra ho l'impressione che il suono venga in un certo modo tagliato qua e la' come mancasse qualcosa. Diventa ancora piu' asciutto.
    Se poi una registrazione prevede che sul canale Sx ci siano i tamburi e sul Dx la voce mischia tutto ! santa 
    Insomma una buona soluzione ma se uno dovesse crescere serve altro..


    _________________
    Il mio impiantino hifi: ampli Harman/Kardon 990 - diffusori Indiana Line Diva 655 - sorgenti Onix Sacd15 , Pioneer BDP 170 , PS3

    sandirac
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 237
    Data d'iscrizione : 2013-01-03

    Re: Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale

    Post  sandirac on Sat Oct 26, 2013 11:50 am

    piroGallo wrote:
    Però la domanda è: con quale fattore di smooth hai fatto il grafico?
    Bravo Pirogallo, questa è la domanda giusta :-)

    lo smoothing mi sembra sia settato a ottave (il rettangolino in basso a sinistra dopo la data) mentre come minimo dovrebbe a 1/3 di ottava per avere un significato... più elevato sarebbe meglio
    Con una misurazione così fatta qualsiasi impianto sembra avere una regolarità fenomenale.


    Flavio


    Last edited by sandirac on Sat Oct 26, 2013 12:00 pm; edited 1 time in total


    _________________
    Warning: I miei posts possono essere di parte anche se in buona fede, io lavoro per Dirac Research :-)

    GibsonStrato
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 9
    Data d'iscrizione : 2013-09-29

    Re: Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale

    Post  GibsonStrato on Sat Oct 26, 2013 11:57 am

    Ciao Felipet e grazie!

    Si mi pare un buon EQ. Ho provato a misurare la sua risposta in frequenza con RoomEQWizard (collegando il JVC tra ingresso e uscita della scheda audio del computer) ed è davvero piattissima con l'equalizzazione disinserita e quasi altrettanto piatta con l'eq attiva e tutti i cursori a zero. Inoltre si trova a prezzi molto contenuti e per giocare con l'equalizzazione senza "sporcare" il segnale se uno poi lo esclude va benissimo.

    Saluti

    Paolo

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6715
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale

    Post  piroGallo on Sat Oct 26, 2013 12:04 pm

    sandirac wrote:
    lo smoothing mi sembra sia settato a ottave (il rettangolino in basso a sinistra dopo la data)

    Flavio
    santa 


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

    GibsonStrato
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 9
    Data d'iscrizione : 2013-09-29

    Re: Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale

    Post  GibsonStrato on Sat Oct 26, 2013 12:34 pm

    Premesso che sono totalmente ignorante in materia di correzione e trattamento ... ma li reputo sempre piu' importanti altrimenti per me non ha senso andare a spendere soldi e mai accadra' piu' :frusta:in queste condizioni  

    Il tuo sistema puo' essere usato efficaciemente anche solo per misurare la stanza nel punto di ascolto ??
    Se si mi puoi elencare per bene i componenti e costo , perche' avrei risolto il problema sunny 

    Il discorso trattamento prima dell'equalizzazione (e qualita' dell'eq.) nasce dal fatto che l'ottimissimo Harman Kardon 990 e' uno dei pochi ampli integrati al mondo con equalizzazione integrata. Tutto risolto ? no , perche' se uno un giorno vuole un secondo ampli o secondo impianto deve sempre passare da lui. E poi il suono equalizzato con l'HK990 se da una parte restituisce una immagine scolpita oltre a nessuna coda muggiti rimbombi e quant'altro
    dall'altra ho l'impressione che il suono venga in un certo modo tagliato qua e la' come mancasse qualcosa. Diventa ancora piu' asciutto.
    Se poi una registrazione prevede che sul canale Sx ci siano i tamburi e sul Dx la voce mischia tutto ! santa 
    Insomma una buona soluzione ma se uno dovesse crescere serve altro..
    Ciao,

    Room EQ wizard lo puoi scaricare gratis da ImageShack (devi sono iscriverti e mandare non ricordo più quanti messaggi - c'è una sezione apposita - prima di poterlo scaricare, ma è una cosa semplice) e il suo scopo e proprio quello di misurare l'ambiente di ascolto. Ha molte altre funzioni che io non ho usato, e per essere un programma gratuito mi sembra molto ben fatto (ma non ne conosco altri).

    Ti serve un computer (ma quello ce l'hai di sicuro) con ingresso e uscita audio, un microfono "calibrato" tipo il Behringer ECM 8000 (60 Euro) che ha un file con la sua curva di risposta da indicare a Room EQ wizard prima di fare le misure. Il problema che potresti incontrare è che questo microfono vuole l'alimentazione phantom per funzionare, per cui o la tua scheda audio ha un ingresso microfonico a cui fornire l'alimentazione, oppure ci vuole anche un mixerino a cui collegare il microfono per alimentarlo e poi dal mixer vai al computer.
    Poi hai bisogno di un fonometro (sulla baia li trovi da tutti i prezzi) perché a un certo punto devi dire al programma il livello a qui effettuare le misure (di solito 75 dB).
    Poi basta. Piazzi il microfono dove ti interessa misurare e il software spara una "sweeppata" (un tono continuo) da 20 Hz a 20 kHz e il microfono lo ascolta e dice al programma come si "sente" in quel punto.
    Poi con un equalizzatore cerchi di bilanciare la curva e vai avanti così fino a che non arrivi a quella più piatta. Con un EQ a 10 bande come il mio (pagato 100 Euro) hai praticamente un punto di intervento ogni ottava da 30 Hz a 16 kHz e non riesci a scolpire la curva più di tanto, però è un equalizzatore che costava parecchio quando è uscito ed è ben costruito, non colora il suono e se metti tutti i cursori a 0 e attivi e disattivi l'equalizzazione non percepisci differenze, segno che è ben fatto.
    Al suono equalizzato devi farci l'orecchio, perché (almeno nel mio caso) c'è tanta differenza tra la curva equalizzata e l'altra (diciamo naturale).

    Io non ho le capacità (ne la voglia) di trattare l'ambiente con delle correzioni acustiche, per cui la via dell'equalizzatore mi è parsa la più semplice e in effetti anche abbastanza efficace. Se uno vuole trattare l'ambiente deve sapere cosa fa con precisione. RoomEQ Wizard secondo me ti da un sacco di dati, interpretarli correttamente per intervenire sull'ambiente con pannelli o altro è un'altra facceda, a mio parere non puoi andare a casaccio ed è meglio rivolgersi a qualcuno che lo fa di mestiere.  

    Spero di esserti stato di aiuto e se vuoi altri chiarimenti sono qui!

    Ciao a tutti

    Paolo

    GibsonStrato
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 9
    Data d'iscrizione : 2013-09-29

    Re: Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale

    Post  GibsonStrato on Sat Oct 26, 2013 12:54 pm

    sandirac wrote:Bravo Pirogallo, questa è la domanda giusta :-)

    lo smoothing mi sembra sia settato a ottave (il rettangolino in basso a sinistra dopo la data) mentre come minimo dovrebbe a 1/3 di ottava per avere un significato... più elevato sarebbe meglio
    Con una misurazione così fatta qualsiasi impianto sembra avere una regolarità fenomenale.


    Flavio

    Si è settato a ottave perché l'equalizzatore ha solo 10 bande da 30 Hz a 16 kHz e non posso intevenire più "finemente" sulla curva con questo strumento. A 1/3 di ottava la curva è di certo molto meno lineare, ma non potrei farci nulla con il mio eq. Servono almeno 30 bande (con una pendenza elevata) per intervenire seriamente sulla curva, che comunque un poco si raddrizza anche così, come potete vedere dalle due curve con e senza equalizzazione (che hanno la stessa risoluzione). Diciamo che è un intervento a livello casalingo, senza pretese di ottenere una curva superlineare che con questo equalizzatore è praticamente impossibile.

    Ciao

    Paolo

    sandirac
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 237
    Data d'iscrizione : 2013-01-03

    Re: Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale

    Post  sandirac on Sat Oct 26, 2013 1:23 pm

    GibsonStrato wrote:
    Si è settato a ottave perché l'equalizzatore ha solo 10 bande da 30 Hz a 16 kHz e non posso intevenire più "finemente" sulla curva con questo strumento. A 1/3 di ottava la curva è di certo molto meno lineare, ma non potrei farci nulla con il mio eq. Servono almeno 30 bande (con una pendenza elevata) per intervenire seriamente sulla curva, che comunque un poco si raddrizza anche così, come potete vedere dalle due curve con e senza equalizzazione (che hanno la stessa risoluzione).  Diciamo che è un intervento a livello casalingo, senza pretese di ottenere una curva superlineare che con questo equalizzatore è praticamente impossibile.

    Ciao

    Paolo
    Ciao Paolo,

    prima di tutto complimenti perché stai seguendo la strada giusta,
    a mio avviso però anche se intervieni con un equalizzatore a ottave dovresti osservare i risultati dei tuoi interventi ad una risoluzione maggiore, terzi di ottava come minimo e sesti di ottava ancora meglio.
    Direi anche che il passo a 1 dB sulle ascisse mi sembra eccessivo, io userei invece 5 dB.

    Comunque quello di usare REW è un ottimo consiglio, come dicevi è gratuito ed è possibile ottenere grandi miglioramenti verificando gli effetti anche del posizionamento dei diffusori e del punto di ascolto con un investimento vicino allo zero... non solo il programma è gratis ma oggi è possibile acquistare a 75 euro un microfono di misura con calibrazione individuale di tipo USB che quindi si può collegare direttamente al computer senza bisogno di scheda audio con alimentazione phantom:
    http://shop.dirac.se/products/116-umik-1-usb-measurement-microphone.aspx

    Secondo me a fronte di un po' di impegno nello studiarsi REW si può avere "grande resa con poca spesa" sunny 

    Flavio


    _________________
    Warning: I miei posts possono essere di parte anche se in buona fede, io lavoro per Dirac Research :-)

    criMan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1198
    Data d'iscrizione : 2011-11-25
    Età : 43
    Località : Velletri (Roma)

    Re: Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale

    Post  criMan on Sat Oct 26, 2013 1:25 pm

    Pensavo di chiamare Acustica Applicata , ma non vorrei spendere una tombola.
    Allora volevo un sistema di misurazione e poi comprare i relativi componenti per il trattamento sempre non troppo invasivo.
    Il mio ambiente e' in realta' abbastanza buono pero' ne capisco i limiti.
    Contattero' anche i tecnici di AA.

    Grazie sunny 


    _________________
    Il mio impiantino hifi: ampli Harman/Kardon 990 - diffusori Indiana Line Diva 655 - sorgenti Onix Sacd15 , Pioneer BDP 170 , PS3

    criMan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1198
    Data d'iscrizione : 2011-11-25
    Età : 43
    Località : Velletri (Roma)

    Re: Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale

    Post  criMan on Sat Oct 26, 2013 1:27 pm

    sandirac wrote:Ciao Paolo,

    prima di tutto complimenti perché stai seguendo la strada giusta,
    a mio avviso però anche se intervieni con un equalizzatore a ottave dovresti osservare i risultati dei tuoi interventi ad una risoluzione maggiore, terzi di ottava come minimo e sesti di ottava ancora meglio.
    Direi anche che il passo a 1 dB sulle ascisse mi sembra eccessivo, io userei invece 5 dB.

    Comunque quello di usare REW è un ottimo consiglio, come dicevi è gratuito ed è possibile ottenere grandi miglioramenti verificando gli effetti anche del posizionamento dei diffusori e del punto di ascolto con un investimento vicino allo zero... non solo il programma è gratis ma oggi è possibile acquistare a 75 euro un microfono di misura con calibrazione individuale di tipo USB che quindi si può collegare direttamente al computer senza bisogno di scheda audio con alimentazione phantom:
    http://shop.dirac.se/products/116-umik-1-usb-measurement-microphone.aspx

    Secondo me a fronte di un po' di impegno nello studiarsi REW si può avere "grande resa con poca spesa" sunny 

    Flavio
    interessante.


    _________________
    Il mio impiantino hifi: ampli Harman/Kardon 990 - diffusori Indiana Line Diva 655 - sorgenti Onix Sacd15 , Pioneer BDP 170 , PS3

    sandirac
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 237
    Data d'iscrizione : 2013-01-03

    Re: Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale

    Post  sandirac on Sat Oct 26, 2013 1:34 pm

    criMan wrote:Pensavo di chiamare Acustica Applicata , ma non vorrei spendere una tombola.
    Allora volevo un sistema di misurazione e poi comprare i relativi componenti per il trattamento sempre non troppo invasivo.
    Il mio ambiente e' in realta' abbastanza buono pero' ne capisco i limiti.
    Contattero' anche i tecnici di AA.

    Grazie sunny 
    Una alternativa per sapere come stanno le cose, e piuttosto semplice da usare, è quella di comprare un microfono di misura come quello che ho indicato sopra e scaricare la demo di Dirac Live gratuita per due settimane: http://www.dirac.se/en/consumer-products/dirac-rcs.aspx

    Poi magari non la compri ma ti rimangono le informazioni sul comportamento del tuo ambiente e sugli effetti del posizionamento diffusori e punto ascolto.

    Ciao, Flavio


    _________________
    Warning: I miei posts possono essere di parte anche se in buona fede, io lavoro per Dirac Research :-)

    criMan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1198
    Data d'iscrizione : 2011-11-25
    Età : 43
    Località : Velletri (Roma)

    Re: Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale

    Post  criMan on Sat Oct 26, 2013 1:42 pm

    Ancora meglio, be se funziona non vedo perche' poi non comprarlo

    Ho visto ora il costo sui 390 euro.

    Rispetto al REW per il solo discorso di misurazione come si comporta ?

    Acquisterei il microfono dal sito indicato a 75 euro.

    Scusate ho modificato il post e avevate gia' risposto..


    Last edited by criMan on Sat Oct 26, 2013 1:51 pm; edited 2 times in total


    _________________
    Il mio impiantino hifi: ampli Harman/Kardon 990 - diffusori Indiana Line Diva 655 - sorgenti Onix Sacd15 , Pioneer BDP 170 , PS3

    sandirac
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 237
    Data d'iscrizione : 2013-01-03

    Re: Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale

    Post  sandirac on Sat Oct 26, 2013 1:44 pm

    criMan wrote:Ancora meglio, be se funziona non vedo perche' poi non comprarlo.

    Non so' rispetto al REW come va'... in questo ambito.
    Puoi scaricarle tutte e due Embarassed 
    ti garantisco che ti divertirai (solo fatti prestare o compra un microfono prima per non sprecare giorni della demo Dirac)

    Flavio


    _________________
    Warning: I miei posts possono essere di parte anche se in buona fede, io lavoro per Dirac Research :-)

    criMan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1198
    Data d'iscrizione : 2011-11-25
    Età : 43
    Località : Velletri (Roma)

    Re: Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale

    Post  criMan on Sat Oct 26, 2013 1:52 pm

    Pertfetto , comprero' al sito indicato il microfono
    poi scarico REW e vediamo..


    _________________
    Il mio impiantino hifi: ampli Harman/Kardon 990 - diffusori Indiana Line Diva 655 - sorgenti Onix Sacd15 , Pioneer BDP 170 , PS3

    sandirac
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 237
    Data d'iscrizione : 2013-01-03

    Re: Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale

    Post  sandirac on Sat Oct 26, 2013 2:07 pm

    criMan wrote:Pertfetto , comprero' al sito indicato il microfono
    poi scarico REW e vediamo..
    Ottimo, puoi intanto utilizzare al meglio l'equalizzazione del tuo HK 990.
    Con REW ti servirà anche un fonometro (anche low cost va bene), nel sito troverai indicazioni.

    Facci sapere Embarassed 
    Flavio


    _________________
    Warning: I miei posts possono essere di parte anche se in buona fede, io lavoro per Dirac Research :-)

    desmoraf68
    Sordogolo 3

    Numero di messaggi : 4540
    Data d'iscrizione : 2011-01-14
    Età : 48
    Località : Prov. Arezzo

    Re: Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale

    Post  desmoraf68 on Sat Oct 26, 2013 2:31 pm

    Confermo per l'ECM 8000, io lo uso anche in macchina per fare le misure

    P.S. come SW uso ARTA


    _________________
    Raffaele

    Chi sa fare la musica la fa, chi la sa fare meno la insegna, chi la sa fare ancora meno la organizza, chi la sa fare così così la critica. (Luciano Pavarotti)

    Gli appassionati di musica sono assolutamente irragionevoli. Vogliono essere sempre perfettamente muti quando si dovrebbe desiderare di essere assolutamente sordi. (Oscar Wilde)

    Non posso immaginare la mia vita o quella di chiunque altro senza la musica: è come una luce nel buio che non si spegne mai. (Martin Scorsese)


    desmoraf68
    Sordogolo 3

    Numero di messaggi : 4540
    Data d'iscrizione : 2011-01-14
    Età : 48
    Località : Prov. Arezzo

    Re: Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale

    Post  desmoraf68 on Sat Oct 26, 2013 2:50 pm

    Anche se, per quanto mi riguarda la risposta piattafatta da SW tipo Dirac a me non piace,manca dinamica,presenza della gamma medio bassa.IHMO


    _________________
    Raffaele

    Chi sa fare la musica la fa, chi la sa fare meno la insegna, chi la sa fare ancora meno la organizza, chi la sa fare così così la critica. (Luciano Pavarotti)

    Gli appassionati di musica sono assolutamente irragionevoli. Vogliono essere sempre perfettamente muti quando si dovrebbe desiderare di essere assolutamente sordi. (Oscar Wilde)

    Non posso immaginare la mia vita o quella di chiunque altro senza la musica: è come una luce nel buio che non si spegne mai. (Martin Scorsese)


    sandirac
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 237
    Data d'iscrizione : 2013-01-03

    Re: Sistema economico per la misurazione "acustica" delle Ns sale

    Post  sandirac on Sat Oct 26, 2013 3:36 pm

    desmoraf68 wrote:Anche se, per quanto mi riguarda la risposta piattafatta da SW tipo Dirac a me non piace,manca dinamica,presenza della gamma medio bassa.IHMO
    Ci sono alcuni aspetti da prendere in considerazione...

    le risonanze modali creano un forte "room gain" a certe frequenze, e poiché sono risonanze persistono a lungo... ne risulta che quando vengono rimosse l'"impatto" dei bassi viene ridotto, così che aumentare i bassi nella curva obbiettivo può essere eventualmente utile per ripristinare l'"impatto", ma senza le risonanze.
    Se poi nel tempo ci si accorgerà che il boost dei bassi veniva sentito come necessario a causa di una "assuefazione" alle risonanze modali sarà possibile se necessario gradualmente ridurlo nuovamente.
    Inoltre la correzione digitale implica necessariamente che il livello di uscita viene ridotto e che quindi per riprodurre al livello desiderato è necessario alzare il volume oltre la posizione alla quale si è abituati.

    Nella nostra esperienza questi sono i fattori che determinano le sensazioni che hai sperimentato,
    ciao Embarassed  Flavio


    _________________
    Warning: I miei posts possono essere di parte anche se in buona fede, io lavoro per Dirac Research :-)

      Current date/time is Tue Dec 06, 2016 3:56 am