Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Qualità files scaricati da iTunes
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Qualità files scaricati da iTunes

    Share

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9831
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Qualità files scaricati da iTunes

    Post  Amuro_Rey on Sun Nov 10, 2013 8:41 pm

    DAto che pare non esserci nuklla su territorio nazionale che venda, e sottolineo VENDA, musica liquida ITALIANA di qualità. mi sono porto una domanda, ma quel fantastico Neutral Neutral programma che si chiama iTunes con che qualità da i files che io acquisto ?
    Da mia esperienza TUTTI i files che costore mettono in vendita sono compressi, TUTTI Neutral Neutral 
    Quindi peggio del CD originale
    Potete confermarmi la cosa ?
    Certo che è veramente assurdo non riuscire a trovare una fonte LEGALE di musica liquida ITALIANA di qualità ...


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    gciraso
    Moderatore strizzacervelli

    Numero di messaggi : 3601
    Data d'iscrizione : 2013-06-06
    Età : 61
    Località : Padova

    Re: Qualità files scaricati da iTunes

    Post  gciraso on Sun Nov 10, 2013 8:54 pm

    Assolutamente giusto, sono tutti compressi lossy. Anche i brani etichettati "Masterizzato per iTunes" (Mastered for iTunes) sono lossy, anche se si afferma da parte di Apple che siano di alta qualità. Personalmente mai ascoltati e quindi non ti so dire. Certo è che sono file AAC a 256 kbit/sec, 44,1 16 bit, quindi poco meglio di un mp3. Il nuovo sistema pubblicizzato, in pratica dovrebbe partire da una registrazione in alta risoluzione downsamplata. Apple ha rilasciato le specifiche per i produttori, ma io di queste cose ci capisco poco, quindi mi sono ben guardato dall'approfondire. Resta comunque il fatto che di alta risoluzione su iTunes, ma anche di file senza perdita, ancora non se ne parla


    JUSTINO
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 931
    Data d'iscrizione : 2010-01-05
    Località : TORINO

    Re: Qualità files scaricati da iTunes

    Post  JUSTINO on Sun Nov 10, 2013 8:55 pm

    sono in AAC ma da qualche mese dovrebbero esserci i made for iTunes che sebbene sempre compressi dovrebbero garantire una qualità maggiore.Io per forza di cose compro anche su iTunes e ti posso dire che come sempre tutto dipende dalla qualità della registrazione,se ben fatta non fa rimpiangere molto il formato compresso...

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9831
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: Qualità files scaricati da iTunes

    Post  Amuro_Rey on Mon Nov 11, 2013 8:17 am

    Grazie come immaginavo iTunes è tanto fumo e poco pochissimo arrosto Neutral Neutral 


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21504
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Qualità files scaricati da iTunes

    Post  pluto on Mon Nov 11, 2013 9:14 am

    Amuro

    Non x contraddirti ma è stato soltanto il più sconvolgente fenomeno musicale dal punto di vista della vendita e commercializzazione musicale del dopoguerra.
    Intanto ha portanto miliardi di usd nelle casse di chi lo ha ideato
    Poi è nato in un periodo in cui di Flac e alta risoluzione non si parlava ancora
    Poi magari ci sta che quelli che sono seduti in Apple non siano poi così tutti scemi. Ti staranno anche sui cojons ma ti assicuro che scemi non sono e le cose le sanno fare

    Semplicemente il loro scopo non è quello di vendere agli audiofili, ma ai ragazzi (principalmente) in modo che possano caricare i loro Mp3. Cosa che non potrebbero fare mettendo dentro più di pochissimi files 24/192 x esempio.

    E dal punto di vista della vendita e del servizio, devo trovare ancora chi fa meglio di loro.

    Il problema è che tu vuoi una Ferrari e la pretendi dal concessionario Skoda. Ha semplicemente sbagliato negozio. Quando vuoi acquistare un pre e finale, probabilmente vai in un negozio specializzato, non vai certo da Trony & Co....

    Secondo te, una casa che da sempre propone prodotti che anticipano le tendenze e creano una moda (che piacciano o meno non è rilevante), se volesse entrare nella top Hifi, non potrebbe farlo?

    pappa&lardo
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 879
    Data d'iscrizione : 2012-07-23

    Re: Qualità files scaricati da iTunes

    Post  pappa&lardo on Mon Nov 11, 2013 10:18 am

    Apple non ha inventato nulla e il più grande fenomeno musicale dal punto di vista della vendita non è certo Itunes, ma la diffusione del formato Mp3 con i primi sistemi peer to peer di massa ( Napster). Le vendite sono crollate con la diffusione degli mp3 perchè semplicemente la gente (soprattutto i ragazzi) non compra più dischi e scarica (illegalmente? mah) da reti come torrent e simili. Itunes è un programma per certi versi comodo e per molti altri scomodissimo e chiuso, come un pò tutto quello che ruota all'ecosistema Apple; funziona tutto benissimo, ma se vuoi la libertà assoluta te la scordi! per quanto mi riguarda è una noia mortale.

    Apple ha avuto Steve Jobs, che era soprattutto un grandissimo uomo di marketing! con Tim Cook non è la stessa cosa. Che poi i prodotti Apple vadano benissimo non ci piove, che al momento siano i meglio ho molti dubbi anche se in alcuni campi (come la produzione audio) rimangono sempre il riferimento.

    Per la riproduzione di musica liquida secondo me qualsiasi distribuzione Linux ha qualità superiore ad un Mac con la stessa facilità d'uso, non parliamo poi del tanto odiato Winzozz che se ben settato se li magna entrambi a colazione.

    P.S: se non lo si è capito, io odio Apple

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21504
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Qualità files scaricati da iTunes

    Post  pluto on Mon Nov 11, 2013 10:49 am

    Si è capito ma non riuscite a vedere la cosa.
    Io non ho detto che hanno inventato qualcosa ne che la qualità è buona ( ripeto non era e non è il loro scopo) - ho detto che hanno trovato il modo di vendere miliardi di brani musicali e di fare miliardi di dollari con una straordinaria operazione di marketing ma anche di programmazione
    E indipendentemente da quello che noi si possa pensare, hanno rivoluzionato la vendita della musica.
    Negarlo vuol dire negare un fatto storico.

    Poi uno può pensarla come meglio crede su Jobs & co

    Ed è ovvio che se cerco HD non vado certo da Apple. Mi pare però sbagliato criticare Apple se non vendono files in HD. Siamo fuori strada
    E' come se io criticassi te xchè non suoni musica classica. Tu suoni rock e quindi...


    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: Qualità files scaricati da iTunes

    Post  Giordy60 on Mon Nov 11, 2013 11:05 am

    pappa&lardo wrote:....Per la riproduzione di musica liquida secondo me qualsiasi distribuzione Linux ha qualità superiore ad un Mac con la stessa facilità d'uso, non parliamo poi del tanto odiato Winzozz che se ben settato se li magna entrambi a colazione.

    P.S: se non lo si è capito, io odio Apple
    mah ! io utilizo due sistemi win e osx e a mio modesto parere non c'è nessun sistema che ( affamato ) mangia un altro, piuttosto sono del parere che ogni sistema necessita di drivers buoni e dac di eccellente qualità per l'ascolto musicale poi, come sempre, ognuno fà le proprie scelte, ma addirittura "odiare" un costruttore di software.......piuttosto diciamo che ..."preferisco" un sistema ad un'altro  

    pappa&lardo
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 879
    Data d'iscrizione : 2012-07-23

    Re: Qualità files scaricati da iTunes

    Post  pappa&lardo on Mon Nov 11, 2013 11:14 am

    pluto wrote:Si è capito ma non riuscite a vedere la cosa.
    Io non ho detto che hanno inventato qualcosa ne che la qualità è buona ( ripeto non era e non è il loro scopo) - ho detto che hanno trovato il modo di vendere miliardi di brani musicali e di fare miliardi di dollari con una straordinaria operazione di marketing ma anche di programmazione
    E  indipendentemente da quello che noi si possa pensare, hanno rivoluzionato la vendita della musica.
    Negarlo vuol dire negare un fatto storico.

    Poi uno può pensarla come meglio crede su Jobs & co

    Ed è ovvio che se cerco HD non vado certo da Apple. Mi pare però sbagliato criticare Apple se non vendono files in HD. Siamo fuori strada
    E' come se io criticassi te xchè non suoni musica classica.  Tu suoni rock e quindi...

    Dal punto di vista delle vendite e del marketing hai ragione te. Ma la vendita della musica non è stata rivoluzionata da Apple ma dalle reti peer to peer e dalla disponibilità gratuita di musica; infatti le vendite di musica liquida sono molto inferiori ai download! E la musica non si vende più, nemmeno su internet; già vendere più di 1000-2000 copie digitali è un successo e pochissimi artisti arrivano a vendere 60-100 mila copie di un cd o di un album in formato digitale.

    La cosa che non mi va giù di Apple è che vuole creare l'ecosistema tra i suoi prodotti; sarei il primo a comprare Apple se fosse un pò più aperta.

    P.S: io comunque da quando sono piccolo piccolo suono anche musica classica, il mio strumento è il violino.

    pappa&lardo
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 879
    Data d'iscrizione : 2012-07-23

    Re: Qualità files scaricati da iTunes

    Post  pappa&lardo on Mon Nov 11, 2013 11:22 am

    Giordy60 wrote:mah ! io utilizo due sistemi win e osx e a mio modesto parere non c'è nessun sistema che ( affamato ) mangia un altro, piuttosto sono del parere che ogni sistema necessita di drivers buoni e dac di eccellente qualità per l'ascolto musicale poi, come sempre, ognuno fà le proprie scelte, ma addirittura "odiare" un costruttore di software.......piuttosto diciamo che ..."preferisco" un sistema ad un'altro  

    Io invece utilizzando sistemi operativi differenti sento differenze; magari sono differenze inesistenti e date dalla suggestione, però se ascolto con Ubuntu per 5 ore di fila non avverto fatica d'ascolto, se ascolto con un Mac per 5 ore di fila, oltre ad avere un suono meno definito e con meno ritmo, vengo fuori come un colabrodo!

    Sarebbe interessante fare una prova in doppio cieco sui software

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21504
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Qualità files scaricati da iTunes

    Post  pluto on Mon Nov 11, 2013 11:33 am

    Pappa perdonami ma sbagli. Tu parli di un sistema che ha portato allo scarico illegale
    La rivoluzione di cui parli tu è una rivoluzione tecnica su cui Itunes e Apple si sono appoggiati e io non discuto di questo

    Io parlo di rivoluzione nel modo di vendere (Legalmente) la musica. Ora siccome Pluto è nessuno, ti posto un piccolo estratto da Wikipedia, dal quale ti suggerisco di dare un'occhiata a quanti brani hanno venduto nel mondo

    ****

    Traguardi[modifica | modifica sorgente]
    Nelle prime 18 ore il negozio di Apple riuscì a vendere ben 275.000 canzoni e giunse alla quota di un milione di canzoni in una sola settimana.
    La versione di iTunes per Windows è stata scaricata più di un milione di volte in tre giorni e nello stesso periodo gli utenti Windows hanno acquistato un milione di canzoni.
    Il 15 dicembre Apple ha annunciato di avere venduto 25 milioni di canzoni dal lancio svoltosi in aprile.
    Nel gennaio 2004, durante il Macworld Conference & Expo a San Francisco, Steve Jobs annunciava che un utente aveva scaricato musica per ben 29.500 dollari statunitensi.
    Il 15 marzo 2004 Apple annunciava che i clienti di iTunes Music Store avevano fino ad allora scaricato 50 milioni di canzoni, che vengono vendute 2,5 milioni di canzoni a settimana e che, proiettando il dato, ciò corrisponde a 130 milioni di canzoni l'anno. La 50milionesima canzone è stata "The Path of Thorns" di Sarah McLachlan.
    Il 28 aprile 2004, iTunes Music Store festeggiava il suo primo anniversario con più di 70 milioni di canzoni vendute. iTMS si è dunque dimostrato il leader incontrastato della vendita di musica online e Apple, per spingere ulteriormente il negozio, ne rilascia una nuova versione che consente di visionare anche i video di alcune canzoni e i trailer di film in prossima uscita (iTMS vende anche le colonne sonore dei film). Secondo l'Apple la quota di mercato posseduta da iTMS è del 70% a livello globale.
    L'11 luglio 2004 alle 22.21 Kevin Britten scarica da iTunes Music Store la canzone numero 100 milione vincendo così il concorso organizzato da Apple che metteva in palio un iPod da 40GB e un "buono" da 10.000 brani da scaricare gratuitamente. La 100 milionesima canzone è stata scaricata a 439 giorni dall'apertura del negozio, totalizzando così a una media di 1,5 milioni di canzoni per settimana. Anche se viziata dal concorso bandito dalla Apple, è significativo menzionare la media dell'11 luglio 2004: la canzone numero 99.000.000 è stata scaricata alle 08.50 del 11 luglio 2004 (13 ore prima della 100.000.000). Quel giorno perciò si è toccata la media 13 milioni di canzoni a settimana equivalenti a più 670.000.000 di brani annui.
    Il 15 ottobre 2004 ha venduto la canzone numero 150 milioni. Nonostante diversi concorrenti abbiano avviato il loro negozio di musica (Microsoft, Yahoo, Sony, ecc.) il negozio Apple detiene ancora il 70% della musica legale scaricata in tutto il pianeta.
    Il 16 dicembre 2004 lo store ha venduto la canzone numero 200 milioni. Mentre per vendere le prime 100 milioni di canzone sono stati necessari 439 giorni per vendere le successive 100 milioni sono bastati 158 giorni. L'aumento delle canzoni vendute è dovuto anche all'apertura degli store non USA che hanno contribuito in misura decisiva al raggiungimento della nuova soglia.
    Il 2 marzo 2005 Apple ha annunciato di aver venduto la canzone numero 300.000.000. In 74 giorni lo store ha venduto 100 milioni di canzoni aumentando ancora il numero di canzoni vendute giornalmente.
    Il 10 maggio 2005 viene venduta la canzone numero 400.000.000. In 69 giorni lo store ha venduto 100 milioni di canzoni, segno del continuo aumento di vendite. Attualmente lo store detiene il 70% del mercato mondiale della musica on-line mentre si stima che al mondo esistano più di 100 store che vendano musica on-line che si spartiscono il rimanente 30% di mercato.
    Il 18 luglio 2005 lo store vende la canzone numero 500.000.000. Il negozio vende circa 100.000 canzoni all'ora continuando a rappresentare il principale store di musica digitale on-line. Amy Greer dell'Indiana, USA, ha acquistato la 500 milionesima canzone, "Mississippi Girl" di Faith Hill.
    Il 31 ottobre 2005 Apple annuncia che i clienti di iTunes Music Store hanno acquistato e scaricato 1 milione di video dal momento del lancio del supporto video, il 12 ottobre 2005.
    Il 6 dicembre 2005 Apple annuncia che i clienti di iTunes Music Store hanno acquistato e scaricato oltre 3 milioni di video.
    Il 10 gennaio 2006 Apple annuncia che iTunes Music Store ha venduto 850 milioni di canzoni e 8 milioni di video.
    Il 23 febbraio 2006 Apple annuncia che iTunes Music Store ha venduto 1 miliardo di canzoni e 15 milioni di video. La miliardesima canzone era “Speed of Sound” dei Coldplay, acquistata da Alex Ostrovsky del Michigan (USA).
    Il 12 settembre 2006 Steve Jobs annuncia nella sua presentazione "It's Showtime" che Apple detiene l'88% del mercato statunitense di musica on-line, pari a 1,5 milioni di canzoni e 45 milioni di video venduti e scaricati.
    Il 10 gennaio 2007 Apple annuncia che iTunes Music Store ha venduto oltre 2 miliardi di canzoni, 50 milioni di episodi televisivi e oltre 1,3 milioni di film.
    Secondo la società Npd nel primo quadrimestre del 2007 l'iTunes Store è diventato il terzo negozio di musica degli Stati Uniti con il 9.8% del mercato della musica statunitense. Considerando che la musica online gestisce il 13,8% del mercato musicale il negozio gestisce più del 70% della musica online.[4]
    Il 31 luglio 2007 Apple ha annunciato il superamento dei 3 miliardi di canzoni vendute, vendendo 55 canzoni ogni secondo.[5]
    Il 3 aprile 2008 un'indagine di mercato di NPD Group ha assegnato al negozio on-line il 19% del mercato della musica negli Stati Uniti d'America. Questo rende iTunes Store il primo competitore statunitense, è la prima volta che un negozio on-line diventa il primo player del mercato musicale.[6]
    Il 19 giugno 2008 Apple annuncia di aver venduto tramite il negozio cinque miliardi di canzoni.[7]
    Il 14 agosto 2009 una ricerca NPD Group assegna a iTunes il 25% del mercato statunitense di musica. Nel settore della musica digitale lo store avrebbe il 68% del mercato mentre il secondo classificato, il negozio di Amazon avrebbe l'8%.[8]
    Il 24 febbraio 2010 lo store ha venduto la 10 miliardesima canzone, “Guess Things Happen That Way” di Johnny Cash, è stata scaricata da Louie Sulcer di Woodstock, in Georgia, Stati Uniti. Vincitore del concorso Countdown per i 10 miliardi di canzoni scaricate di Apple, Louie ha vinto una Carta Regalo iTunes da 10.000 dollari.[9]
    Il 6 giugno 2011 al WWDC viene annunciato il raggiungimento della vendita di 15 miliardi di canzoni.[10]
    Il 6 febbraio 2013, Apple annuncia il raggiungimento di 25 miliardi di canzoni vendute.[11]

    **************

    Ultima riga : 25 miliardi di canzoni. A 1 dollaro o 1 euro l'una fanno 25 miliardi di dollari minimo.

    Di che vogliamo discutere ragazzi? Conoscete qualcun altro che ha fatto meglio?

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: Qualità files scaricati da iTunes

    Post  Giordy60 on Mon Nov 11, 2013 11:40 am

    pluto wrote:
    Ultima riga : 25 miliardi di canzoni. A 1 dollaro o 1 euro l'una fanno 25 miliardi di dollari minimo.
    Gian, io dico che abbiamo sbagliato mestiere santa Laughing Laughing 

    pappa&lardo
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 879
    Data d'iscrizione : 2012-07-23

    Re: Qualità files scaricati da iTunes

    Post  pappa&lardo on Mon Nov 11, 2013 11:43 am

    Ma infatti a livello di vendite legali io sono d'accordo con te. E' che penso che alla fine il download gratuito da peer to peer abbia un valore e influenza sulle vendite enormemente maggiore dei 25 miliardi di dollari, che pure sono una cifra astronomica, di Itunes. Tutti i brani scaricati gratuitamente sono brani che potevano essere venduti, se no perchè si lamenterebbero tutti che la musica non si vende più e che il peer to peer deve essere illegale?.

    La nuova frontiera della musica liquida per me sarà lo streaming, con un'aumento dei costi degli abbonamenti ad internet.

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21504
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Qualità files scaricati da iTunes

    Post  pluto on Mon Nov 11, 2013 11:52 am

    Giordy60 wrote:
    Gian, io dico che abbiamo sbagliato mestiere santa Laughing Laughing 
    E certo che abbiamo sbagliato.
    Da buon genovese, certi numeri mi fanno sempre una certa impressione.

    I ragazzi qua, invece, si fanno prendere da paturnie qualitative, da critiche alle posizioni monopolistiche (come se Bill Gates vendesse ai bambini del Darfur); perdono un pò di vista il filone principale.

    Critichiamoli pure, ci mancherebbe, ma x quello che veramente fanno di sbagliato.

    Giusto x la cronaca 4 miliardi (diciamo 3,8) di euro erano una delle 2 rate annue IMU di un paese di 60 milioni di abitanti (Italia).  Quindi 7,6 miliardi annui
    Questi al momento sono a ca 28 miliardi da quando hanno iniziato
    + films
    + libri
    + apps
    + royalties etc etc

    A casa mia prima di dare del pirla a qualcuno che fa un 50 miliardi di dollari/euro in pochi anni, ci pensiamo un momento Laughing Laughing Laughing

    pappa&lardo
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 879
    Data d'iscrizione : 2012-07-23

    Re: Qualità files scaricati da iTunes

    Post  pappa&lardo on Mon Nov 11, 2013 12:06 pm

    pluto wrote:E certo che abbiamo sbagliato.
    Da buon genovese, certi numeri mi fanno sempre una certa impressione.

    I ragazzi qua, invece, si fanno prendere da paturnie qualitative, da critiche alle posizioni monopolistiche (come se Bill Gates vendesse ai bambini del Darfur);  perdono un pò di vista il filone principale.

    Critichiamoli pure, ci mancherebbe, ma x quello che veramente fanno di sbagliato.

    Giusto x la cronaca 4 miliardi (diciamo 3,8) di euro erano una delle 2 rate annue IMU di un paese di 60 milioni di abitanti (Italia).  Quindi 7,6 miliardi annui
    Questi al momento sono a ca 28 miliardi da quando hanno iniziato
    + films
    + libri
    + apps
    + royalties etc etc

    A casa mia prima di dare del pirla a qualcuno che fa un 50 miliardi di dollari/euro in pochi anni, ci pensiamo un momento Laughing Laughing Laughing

    Io odio Apple solo perchè è chiusa e poco libera rispetto ad altri, ma ho già scritto che i prodotti Apple funzionano benissimo; e poi perchè pare che abbia inventato tutto quando in realtà è solo una grande trovata di marketing. Sarei il primo a prendere un prodotto Apple se mi desse la libertà che mi da Android o una qualsiasi distribuzione di Linux ma non lo fa.

    Oltretutto non è detto che uno che fa più soldi sia meglio di un altro che ne fa meno, solo che è riuscito a vendersi meglio.

    gciraso
    Moderatore strizzacervelli

    Numero di messaggi : 3601
    Data d'iscrizione : 2013-06-06
    Età : 61
    Località : Padova

    Re: Qualità files scaricati da iTunes

    Post  gciraso on Mon Nov 11, 2013 12:24 pm

    E' sempre così, si fanno dei partiti pro e contro, e ci si schiera di conseguenza. Io da utente Apple da sempre, dai tempi che stavo all'Università, ci sono arrivato perchè all'epoca non c'erano altri computer (1981) e Bill Gates si sturava ancora le caccole dal naso. Dopo ci ho fatto l'abitudine e salvo un brevissimo periodo con Windows, sono ritornato ad Apple. E non perchè sia affezionato, sono strumenti e come tali vanno usati.
    Sul marketing di Apple non c'è nulla da dire, hanno fatto un prodotto che ha reso uno sproposito e su questo tanto di cappello. Sul fatto che siano sistemi chiusi non ci piove, ma sono fatti così ed è inutile stare a recriminare. Che si sentano differenze tra player utilizzati su Mac o Windows ho delle perplessità ENORMI, per il semplice motivo che se si sentono differenze non dipendono da chi si mangia chi, ma da altro, eventualmente.

    Io personalmente ho provato a implementare un pc windows per la musica, ed a parte la scomodità di usare due computer differenze tra i due sistemi non ne ho sentite, tanto meno tizio che si mangia caio o viceversa.

    JUSTINO
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 931
    Data d'iscrizione : 2010-01-05
    Località : TORINO

    Re: Qualità files scaricati da iTunes

    Post  JUSTINO on Mon Nov 11, 2013 1:28 pm

    io ho anche dei forti dubbi sulla effettiva chiusura dei sistemi Apple,poi sentirlo dire da uno che usa Linux mi sembra paradossale...'mi sbatto ma solo se mi va a genio...'

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9831
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: Qualità files scaricati da iTunes

    Post  Amuro_Rey on Mon Nov 11, 2013 1:42 pm

    Come è stao ben detto Apple non ha inventato nulla, hanno avuto la fortuna di aver un sig. Jobs che in quanto a Marketing è stato indubbiamente il migliore in assoluto nel campo dell'infrmatica e non, riuscendo a trasformare in oro qualsiasi cosa toccasse
    Ora le cosa stanno cambiando, e lo sivede anche con i numerosi problemi che hanno ed hanno avuto i vari iPhone 5 ... (vedi sensori, mappe, etc ...) e con il fatto che pure loro si sono messi a fare cellulari di plastica colorata e con un OS, il 7, che è una bella scopiazzata di windowsPhone 8 ed Android Neutral ad un costo, pre me, veramente inguistificato
    Apple è sicuramente un sistema chiuso, non ci piove, ed a me questo non piace affatto, è stata proprio questa chiusura il fatto che mi ha sempre indirizzato verso il mondo Windows/Linux
    Oggi comunque entrambi i sistemi, Windows/MAC, se configurati in modo adeguato, funzionano alla grande senza alcuna differenza, si tratta solo di gusti ed abitudini personali che uno difficilmente poi andrà a cambiare
    Resta comunque il fatto che iTunes è nato e strutturato per chi compra musica da ascoltare sui cellulari non certo su di un impianto ifi  
    E cosa acnora più sconfortante è che in Italia ancora non vi è nessuna alternativa Neutral  


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

      Current date/time is Sat Dec 03, 2016 3:27 am