Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Componenti professionali
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Componenti professionali

    Share

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8278
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Componenti professionali

    Post  Luca58 on Wed Nov 20, 2013 5:19 pm

    Cerca cerca, alla fine non ho trovato granche' e propongo questo quesito anche sulla base di discussioni marginali sull'argomento: perche' gli audiofili quasi mai usano prodotti professionali?

    Costo? Estetica?? Prestazioni "particolari"??? In che senso????  


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    bluocram
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 544
    Data d'iscrizione : 2011-06-08
    Età : 57
    Località : Roma

    Re: Componenti professionali

    Post  bluocram on Wed Nov 20, 2013 5:27 pm

    Perdonami se rispondo con una domanda......

    Quale prodotto professionale è stato pensato e progettato per l'ascolto hifi domestico ?

    Un saluto.
    Marco. Embarassed 

    enzo66
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 980
    Data d'iscrizione : 2013-09-09
    Età : 50
    Località : Savona

    Re: Componenti professionali

    Post  enzo66 on Wed Nov 20, 2013 6:50 pm

    Non mi vedrei in casa uno o più moduli caricati a tromba tipo quelli per la sonorizzazione di un palazzetto dello sport, di uno stadio, di una discoteca o di un cinema. Possono essere di grande impatto ma non proprio lineari e piacevoli oltre che di dimensioni ragguardevoli.
    Invece, un bel registratore a bobine che viaggia a 38 cm/s, potrebbe essere la sorgente ideale se si esclude la poca praticità, la reperibilità dei nastri e la necessità di manutenzioni e tarature frequenti.
    Diffusori monitor da studio, magari multiamplificati e con crossover attivo, potrebbero essere molto interessanti anche in casa.
    I cavi di segnale xlr che uso tra dac e pre e tra pre e finali sono per microfoni ad uso professionale e mi ci trovo molto bene.


    _________________
    sunny Ciao, Enzo sunny

    "Se le porte della percezione fossero sgombrate, ogni cosa apparirebbe com'è: infinita"   [William Blake]

    .......   "E scusate se è poco"  ............    [Enzo66]

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8278
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Componenti professionali

    Post  Luca58 on Wed Nov 20, 2013 7:37 pm

    bluocram wrote:Perdonami se rispondo con una domanda......

    Quale prodotto professionale è stato pensato e progettato per l'ascolto hifi domestico ?

    Un saluto.
    Marco. Embarassed 
    Ovviamente nessuno...anche perche' altrimenti non si definirebbe "professionale".  

    Ma in genere tutto cio' che e' professionale ha una migliore qualita' e si contrappone a quello che viene definito "consumer".

    Quindi, possibile che tra i moltissimi prodotti professionali quasi nessuno abbia trovato cio' che cercava? Qual e' il motivo? Il prezzo non credo, perche' c'e' chi spende fortune solo in cavi "non professionali".



    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8278
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Componenti professionali

    Post  Luca58 on Wed Nov 20, 2013 7:43 pm

    enzo66 wrote:Non mi vedrei in casa uno o più moduli caricati a tromba tipo quelli per la sonorizzazione di un palazzetto dello sport, di uno stadio, di una discoteca o di un cinema. Possono essere di grande impatto ma non proprio lineari e piacevoli oltre che di dimensioni ragguardevoli.
    Invece, un bel registratore a bobine che viaggia a 38 cm/s, potrebbe essere la sorgente ideale se si esclude la poca praticità, la reperibilità dei nastri e la necessità di manutenzioni e tarature frequenti.
    Diffusori monitor da studio, magari multiamplificati e con crossover attivo, potrebbero essere molto interessanti anche in casa.
    I cavi di segnale xlr che uso tra dac e pre e tra pre e finali sono per microfoni ad uso professionale e mi ci trovo molto bene.
    Ma mica e' necessario cercare altoparlanti da stadio, che non credo siano usati negli studi di registrazione.   Anche io uso cavi Mogami sia da microfono che di potenza; in effetti uso anche cavi professionali di alimentazione perche' sono cavi industriali per ambienti umidi: piu' "professionali" di cosi'...  

    Le LS3/5a sono un esempio di diffusore professionale che nel suo limite di uso e' una meraviglia, ma ci saranno anche altri diffusori piu' completi e lettori e ampli e... Laughing 

    La mia curiosita' e' piu' che altro sul perche' nessuno li cerchi e sul perche' nemmeno se ne parli.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    seajimny
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 270
    Data d'iscrizione : 2012-05-29

    Re: Componenti professionali

    Post  seajimny on Wed Nov 20, 2013 7:46 pm

    Non si integrano?

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Componenti professionali

    Post  pepe57 on Wed Nov 20, 2013 7:55 pm

    Luca58 wrote:Ovviamente nessuno...anche perche' altrimenti non si definirebbe "professionale".  

    Ma in genere tutto cio' che e' professionale ha una migliore qualita' e si contrappone a quello che viene definito "consumer".

    Quindi, possibile che tra i moltissimi prodotti professionali quasi nessuno abbia trovato cio' che cercava? Qual e' il motivo? Il prezzo non credo, perche' c'e' chi spende fortune solo in cavi "non professionali".

    Una Mercedes SL o una Ford Focus Cabrio (entrambi oggetti "consumer") sono costruite in modo tale da portarti a spasso meno comodamente di un Mercedes Aktros Cava o di un Ford Transit ribaltabile (oggetti professionali di stessa marca e di costo comparabile)??
    Gli oggetti pro rispondono ad altre esigenze rispetto a quelle casalinghe.
    Io non metto in discussione i gusti che fanno preferire una tipologia all' altra, ci mancherebbe, ma ......
    sunny sunny 


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Componenti professionali

    Post  pepe57 on Wed Nov 20, 2013 8:06 pm

    Luca58 wrote:
    Ma mica e' necessario cercare altoparlanti da stadio, che non credo siano usati negli studi di registrazione.   Anche io uso cavi Mogami sia da microfono che di potenza; in effetti uso anche cavi professionali di alimentazione perche' sono cavi industriali per ambienti umidi: piu' "professionali" di cosi'...  

    Le LS3/5a sono un esempio di diffusore professionale che nel suo limite di uso e' una meraviglia, ma ci saranno anche altri diffusori piu' completi e lettori e ampli e... Laughing 

    La mia curiosita' e' piu' che altro sul perche' nessuno li cerchi e sul perche' nemmeno se ne parli.
    Le 3A/5 sono state espressamente richieste e studiate per funzionare dentro ai van della Bedford.... 1.7 * 1.6 * 2.3 = neanche 6.5 metri cubi......
    sunny sunny sunny 
    Difficilmente lo definirei "monitor da studio".
    sunny sunny sunny 
    Comunque se non si richiedono elevati spl o estensioni tonale possono acchiappare parecchio.
    sunny sunny 


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    bluocram
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 544
    Data d'iscrizione : 2011-06-08
    Età : 57
    Località : Roma

    Re: Componenti professionali

    Post  bluocram on Wed Nov 20, 2013 8:42 pm

    Luca58 wrote:Ovviamente nessuno...anche perche' altrimenti non si definirebbe "professionale".  

    Ma in genere tutto cio' che e' professionale ha una migliore qualita' e si contrappone a quello che viene definito "consumer".

    Quindi, possibile che tra i moltissimi prodotti professionali quasi nessuno abbia trovato cio' che cercava? Qual e' il motivo? Il prezzo non credo, perche' c'e' chi spende fortune solo in cavi "non professionali".

    E chi lo dice che tutto ciò che è professionale ha una buona qualità a tutto tondo ?
    Spesso oggetti professionali hanno delle qualità specifiche all'uso per cui sono stati progettati.
    Ottimo e calzante l'esempio degli autoveicoli !
    Se ti riferisci ai diffusori da studio, quelli amplificati, sono appunto stati progettati con caratteristiche che li spingono a svolgere una azione "diagnostica" del suono e non l'intrattenimento domestico.
    In near field si usano ad esempio per regolare i delay ed i reverberi, ma se ci si vuol rendere conto come suonerà una registrazione in ambiente domestico, anche i professionisti usano ste robe qui.... 



    Last edited by bluocram on Wed Nov 20, 2013 8:56 pm; edited 1 time in total

    bluocram
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 544
    Data d'iscrizione : 2011-06-08
    Età : 57
    Località : Roma

    Re: Componenti professionali

    Post  bluocram on Wed Nov 20, 2013 8:49 pm

    La differenza più evidente è il comfort.
    Confortevoli alla vista, all'ascolto, (ti voglio a pilotare le LS3/5A ed ad inventarsi le basse frequenze a basso volume....sunny 
    Confortevoli anche nel posizionamento, un ottimo progetto domestico deve essere facilmente collocabile e non temere troppo angoli e pareti, pensi che i progettisti dei diffusori professionali abbiano lavorato anche su aspetti del genere?

    Buona serata.
    Marco.Embarassed

    gciraso
    Moderatore strizzacervelli

    Numero di messaggi : 3606
    Data d'iscrizione : 2013-06-06
    Età : 61
    Località : Padova

    Re: Componenti professionali

    Post  gciraso on Wed Nov 20, 2013 9:30 pm

    bluocram wrote:La differenza più evidente è il comfort.
    Confortevoli alla vista, all'ascolto, (ti voglio a pilotare le LS3/5A ed ad inventarsi le basse frequenze a basso volume....sunny 
    Confortevoli anche nel posizionamento, un ottimo progetto domestico deve essere facilmente collocabile e non temere troppo angoli e pareti, pensi che i progettisti dei diffusori professionali abbiano lavorato anche su aspetti del genere?

    Buona serata.
    Marco.Embarassed
    Direi proprio di si, tant'è che diffusori come i Genelec, ad esempio suonano a muro, negli angoli addirittura dentro il muro  

    enzo66
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 980
    Data d'iscrizione : 2013-09-09
    Età : 50
    Località : Savona

    Re: Componenti professionali

    Post  enzo66 on Wed Nov 20, 2013 9:36 pm

    Luca58 wrote:Ma mica e' necessario cercare altoparlanti da stadio, che non credo siano usati negli studi di registrazione.
    Beh c'è chi ascolta in casa le Altec "The voice of the theatre". E' un modo di ascoltare come un altro che può dare le sue soddisfazioni. Dipende da orecchie, gusti, da cosa si cerca nella riproduzione musicale, ecc.
    I prodotti per uso professionale comprendono un insieme di apparecchiature talmente vasto che non è privo di intersezioni con l'insieme dei prodotti per uso casalingo e, perché no, con l'insieme dei prodotti per uso audiophile come i casi che sono stati citati.


    _________________
    sunny Ciao, Enzo sunny

    "Se le porte della percezione fossero sgombrate, ogni cosa apparirebbe com'è: infinita"   [William Blake]

    .......   "E scusate se è poco"  ............    [Enzo66]

    bluocram
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 544
    Data d'iscrizione : 2011-06-08
    Età : 57
    Località : Roma

    Re: Componenti professionali

    Post  bluocram on Thu Nov 21, 2013 8:40 am

    gciraso wrote:Direi proprio di si, tant'è che diffusori come i Genelec, ad esempio suonano a muro, negli angoli addirittura dentro il muro  
    Verissimo, ma in che ambiente possono suonare a muro e negli angoli ? Nel salotto o in uno studio assolutamente trattato ?
    E nello studio trattato, suonano rispettando i criteri hi fi e sopratutto in modo confortevole ? Sicuro sicuro? Embarassed 
    Se avete possibilità, andate in qualche studio "serio". soltanto così si potranno dipanare i relativi dubbi...
    Un saluto.
    Marco. Embarassed

    bluocram
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 544
    Data d'iscrizione : 2011-06-08
    Età : 57
    Località : Roma

    Re: Componenti professionali

    Post  bluocram on Thu Nov 21, 2013 8:42 am

    enzo66 wrote:Beh c'è chi ascolta in casa le Altec "The voice of the theatre". E' un modo di ascoltare come un altro che può dare le sue soddisfazioni. Dipende da orecchie, gusti, da cosa si cerca nella riproduzione musicale, ecc.
    I prodotti per uso professionale comprendono un insieme di apparecchiature talmente vasto che non è privo di intersezioni con l'insieme dei prodotti  per uso casalingo e, perché no, con l'insieme dei prodotti per uso audiophile come i casi che sono stati citati.
    Enzo, chi definisce un prodotto professionale o casalingo? Un esempio, le famose casse near field Yamaha, sono professionali o casalinghe ?Embarassed 

    Rudino
    Sordo Magno

    Numero di messaggi : 5391
    Data d'iscrizione : 2010-01-16
    Età : 53
    Località : Bresso (MI)

    Re: Componenti professionali

    Post  Rudino on Thu Nov 21, 2013 9:08 am

    Come mai il Tenente non è ancora sceso in campo a dipanare la matassa?


    _________________
    Ciao,
    Marco LP

    mc 73
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6674
    Data d'iscrizione : 2012-12-10
    Località : friuli udine e dintorni

    Re: Componenti professionali

    Post  mc 73 on Thu Nov 21, 2013 9:16 am

    questo è un piccolo ( ma prestigioso ,lavora x importanti etichette come la ECM ) studio di registrazione della mia zona...
    come potete vedere i diffusori monitor utilizzati sono diversi...cosa molto positiva!!! sunny 

    http://www.artesuono.it/recordingstudio.aspx


    _________________
    sorgente:Cyrus CD xt signature+ Primare DAC30(by aurion audio )
    amplificatori: MegaHertz Otl a due valvole finali/Marrano custom
    cuffie: Sennheiser hd 800 AIR/ hd 565 ovation/Fostex th-900mk2 AIR/Hifiman he400i
    saluti sunny Michele

    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 3557
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 53

    Re: Componenti professionali

    Post  colombo riccardo on Thu Nov 21, 2013 9:32 am

    Rudino wrote:Come mai il Tenente non è ancora sceso in campo a dipanare la matassa?
    osservo la matassa diventare un matassone  

    ciao
    Riki

    gciraso
    Moderatore strizzacervelli

    Numero di messaggi : 3606
    Data d'iscrizione : 2013-06-06
    Età : 61
    Località : Padova

    Re: Componenti professionali

    Post  gciraso on Thu Nov 21, 2013 9:53 am

    colombo riccardo wrote:osservo la matassa diventare un matassone  

    ciao
    Riki
    Allora tira il bandolo e dipanala questa matassa sunny 

    enzo66
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 980
    Data d'iscrizione : 2013-09-09
    Età : 50
    Località : Savona

    Re: Componenti professionali

    Post  enzo66 on Thu Nov 21, 2013 10:02 am

    bluocram wrote:Enzo, chi definisce un prodotto professionale o casalingo? Un esempio, le famose casse near field Yamaha, sono professionali o casalinghe ?Embarassed 
    Infatti non vedo questa demarcazione netta tra le classi di prodotto a parte casi eclatanti (apparecchiature per grande amplificazione) ma anche lì è tutta da vedere in quanto, più che altro, è una questione di gusti.
    In casa ho sia le B&W 801 D che i Classè CA-M400, prodotti che sono stati entrambi usati negli studi di registrazione.
    MSB stessa ha realizzato un ADC adottando l'analoga tecnologia proprietaria che ha fatto la sua fortuna per i DAC ad uso casalingo che, ovviamente, possono anche loro essere usati in studio.


    _________________
    sunny Ciao, Enzo sunny

    "Se le porte della percezione fossero sgombrate, ogni cosa apparirebbe com'è: infinita"   [William Blake]

    .......   "E scusate se è poco"  ............    [Enzo66]

    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 3557
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 53

    Re: Componenti professionali

    Post  colombo riccardo on Thu Nov 21, 2013 10:17 am

    quale mondo professionale può interessare all'audiofilo ?

    i dac e i monitor professionali da mastering

    alcuni marchi professionali già si conoscono e vengono anche apprezzati dalla critica e dagli audiofili (Weiss, Dcs, Msb)

    mancano secondo me occasioni di ascolto

    se uno entra in un negozio di hifi non trova prodotti professionali

    mi piace una frase di Paolo Corciulo pubblicata su Suono in risposta ad una lettera che dice

    "......Ecco allora che il mondo del pro diventa una ricca miniera da "saccheggiare" con intelligenza
    se si ama e si conosce la musica e la si vuole davvero ben riprodurre !"

    ciao
    Riki

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8278
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Componenti professionali

    Post  Luca58 on Thu Nov 21, 2013 10:29 am

    Mah...  

    Ok, come non detto.  


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21514
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Componenti professionali

    Post  pluto on Thu Nov 21, 2013 10:33 am

    Ma sarà sempre una minoranza che ci si rivolge

    Si dimentica un aspetto essenziale: non è il fattore qualità del pro che influenza o spinge l'acquirente (xlomeno nella stragrande maggioranza dei casi).  Sono i produttori che devono strizzare l'occhio al mondo casalingo con prodotti di "derivazione" pro ma pensati x casa. E' sempre colui che vende che deve proporre qualcosa di attraente x conquistare un certo mercato, non il contrario

    DCS, MSB, Weiss, opportunamente citati dal Tenente avranno venduto ben poche schede agli audiofili inizialmente. Ma quando hanno iniziato a creare prodotti derivati e studiati x casa, hanno iniziato ad allargare le vendite sul mercato audiofilo facendosi forti dei successi ottenuti e del know how nel mondo pro.

    Credo che il 1° post di Marco Bluocram in un certo senso sintetizzasse tutto il discorso

    IMHO

    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 3557
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 53

    Re: Componenti professionali

    Post  colombo riccardo on Thu Nov 21, 2013 10:48 am

    pluto wrote:Credo che il 1° post di Marco Bluocram in un certo senso sintetizzasse tutto il discorso

    IMHO
    per me non esiste il suono casalingo, il suono pro ma soltanto il suono.

    ciao
    Riki

    non riesco a quotare nessun messaggio tranne l'ultimo

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Componenti professionali

    Post  RockOnlyRare on Thu Nov 21, 2013 10:57 am

    colombo riccardo wrote:per me non esiste il suono casalingo, il suono pro ma soltanto il suono.

    ciao
    Riki

    non riesco a quotare nessun messaggio tranne l'ultimo
    applausi applausi applausi applausi applausi applausi applausi 

    aggiungo e se suona bene e la musica è bella sono soddisfatto e mi godo quello che sento.


    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: Componenti professionali

    Post  Giordy60 on Thu Nov 21, 2013 10:59 am

    pluto wrote:
    DCS, MSB, Weiss.... avranno venduto ben poche schede agli audiofili inizialmente. Ma quando hanno iniziato a creare prodotti derivati e studiati x casa, hanno iniziato ad allargare le vendite sul mercato audiofilo facendosi forti dei successi ottenuti e del know how nel mondo pro....

    IMHO
    non hanno inventato niente se non un nuovo involucro ove mettere dentro la loro tecnologia e, sopratutto, vendendo a cifre pazzesche i loro prodotti ( ne sò qualcosa    )
    il concetto é :
    ma negli studi di registrazione cosa ascoltano ? come ascoltano ? cosa riversano nei supporti digitali ?

    comunque concordo con il tenente quando dice che ci sono poche possibilità di ascolto e con Enzo quando dice "Dipende da orecchie, gusti, da cosa si cerca nella riproduzione musicale, ecc."  


    _________________
    la mente è come un paracadute, funziona solo se si apre ( cit. di Albert Einstein )
    Spoiler:

    io ascolto così : Mac-mini + HQPlayer in ramdisk, o WaveLab 7 o izotope RX4 =>cavo di rete =>TP-link mc110cs =>cavo monomodale =>TP-link  mc110cs =>cavo di rete =>Mini PC-Fitlet-b, con WS2012R2, NAD in ramdisk =>interfaccia USB =>nuprime DAC-10 =>monitor attivi Klein+Hummel o410 + sub Neumann Kh o810


      Current date/time is Mon Dec 05, 2016 1:24 am