Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Per iniziare?? ...tutto Made in ITALY...
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Per iniziare?? ...tutto Made in ITALY...

    Share

    Ginepy
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 104
    Data d'iscrizione : 2013-11-19
    Località : Padova

    Per iniziare?? ...tutto Made in ITALY...

    Post  Ginepy on Thu Nov 21, 2013 9:39 am

    Buongiorno a tutti...
    come specificato alla mia presentazione al forum...sono nuovo e direi abbastanza inesperto ,
    me la cavo un po'...ma ancora con molte lacune ed incertezze e si sa che...
    le incertezze e passi falsi possono rovinare passioni e ...non solo erg .
    Il mio modestissimo e mediocre impianto è un sintoampli. Teac accoppiato a cd Teac con casse Bose (le mini satelliti..)
    poi ho un vecchio (20 anni circa) Technics phono cd sinto ampli  ed un PHilips MCD 908 che è l'unico che mi accontenta un pochino col suo suono....
    Ora , volendo passare ad "ascoltare" nel vero senso del termine mi son girato a guardare attorno, ma la confusione è tanta,
    nonostante mi sia letto e riletto post su post del forum, sono passato da qualche produttore e rivenditore della mia zona ad "ascoltare" e prendere delucidazioni ecc.
    ma ora come ora...bohhh..non so dove battere la testa, quindi vi chiedo aiuto.
    Devo partire...(altrimenti rimango sempre nel limbo in attesa...) con budget di 3/4000€ maxxxxxxxxxx santa   e mi son fatto qualche idea cercando di rimanere sul Made in Italy cheers 
    anche per far girare un po' di economia patriotica invece che cinese o altro ma senza disprezzare nessuno Laughing Laughing anzi...se son migliori...ben venga applausi 

    La mia "idea"   era di comporre un impianto così, naturalmente valutando bene le alternative, l'usato/occasione e compiendo un passo alla volta:

    Diffusori:Opera Quinta
                 B&W CM9
    Amplific.: Vexo VXPP-KT88
                  Audio Analogue Verdi Cento
                  MasterSound Dueventi S.E.
                  Unison Research
    come lettore cd per ora userei ancora il mio attuale Teac
    e poi naturalmente i cavi??

    Più avanti poi amplierei il tutto con idee tipo
    CD Nova NCD1 o Norma o Aqua La Diva
    DAC: Aqua La Voce o...budget futuro permettendo ...La Scala
               
    Cosa ne dite?? Non sbranatemi per la mia incompetenza   ...ma aiutatemi..  e suggerite pure....tutto è ben accettato   


    Last edited by Ginepy on Mon Dec 16, 2013 11:55 am; edited 1 time in total

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Per iniziare?? ...tutto Made in ITALY...

    Post  RockOnlyRare on Thu Nov 21, 2013 11:19 am

    Ginepy wrote:Buongiorno a tutti...
    come specificato alla mia presentazione al forum...sono nuovo e direi abbastanza inesperto ,
    me la cavo un po'...ma ancora con molte lacune ed incertezze e si sa che...
    le incertezze e passi falsi possono rovinare passioni e ...non solo erg .
    Il mio modestissimo e mediocre impianto è un sintoampli. Teac accoppiato a cd Teac con casse Bose (le mini satelliti..)
    poi ho un vecchio (20 anni circa) Technics phono cd sinto ampli  ed un PHilips MCD 908 che è l'unico che mi accontenta un pochino col suo suono....
    Ora , volendo passare ad "ascoltare" nel vero senso del termine mi son girato a guardare attorno, ma la confusione è tanta,
    nonostante mi sia letto e riletto post su post del forum, sono passato da qualche produttore e rivenditore della mia zona ad "ascoltare" e prendere delucidazioni ecc.
    ma ora come ora...bohhh..non so dove battere la testa, quindi vi chiedo aiuto.
    Devo partire...(altrimenti rimango sempre nel limbo in attesa...) con budget di 3/4000€ maxxxxxxxxxx santa   e mi son fatto qualche idea cercando di rimanere sul Made in Italy cheers 
    anche per far girare un po' di economia patriotica invece che cinese o altro ma senza disprezzare nessuno Laughing Laughing anzi...se son migliori...ben venga applausi 

    La mia "idea"   era di comporre un impianto così, naturalmente valutando bene le alternative, l'usato/occasione e compiendo un passo alla volta:

    Diffusori: Paolo Beduschi Vivaldi (ma mi sa che non riesco a tirare sul prezzo...) o Scarlatti?!?!
                 Opera Quinta
                 B&W CM9
    Amplific.: Vexo VXPP-KT88
                  Audio Analogue Verdi Cento
                  MasterSound Dueventi S.E.
                  Unison Research
    come lettore cd per ora userei ancora il mio attuale Teac
    e poi naturalmente i cavi??

    Più avanti poi amplierei il tutto con idee tipo
    CD Nova NCD1 o Norma o Aqua La Diva
    DAC: Aqua La Voce o...budget futuro permettendo ...La Scala
               
    Cosa ne dite?? Non sbranatemi per la mia incompetenza   ...ma aiutatemi..  e suggerite pure....tutto è ben accettato    
    Possiedo proprio l'accoppiata La Diva + La voce e ne sono più che soddisfatto, certo La Scala sarebbe l'accoppiamento ideale se non ci fossero problemi di portafoglio.
    Comunque tornando all'impianto base su quella cifra si trovano ottime cose, non chiedermi marche modelli etc etc perchè sono un disastro con le sigle.
    Se però pensi che si tratti di una soluzione intermedia mi sento di consigliarti di andare sull'usato, si trovano ottimi prodotti, buono stato, facilmente rivendibili con perdite minime se il componente è di buona diffusione.

    Una sola domanda ? Non hai pensato ad un giradischi (in questo caso mi sentirei di consigliare un Project) visto che nonostante tutto (ci sono decine di thread in merito), il vinile pare essere ancora la sorgente più emozionante di tutte ?
    Anche perchè il lettore CD è in un momento di grande crisi, sempre più audiofili preferiscono il vinile, i giovani scaricano da itunes (o peggio gratis) e sta prendendo molto piede anche la musica liquida in alta risoluzione con tanto di lettori dedicati (invece di usare pc o mac), al momento costosi ma se si diffondono è facile pensare che il prezzi caleranno un po'.

    In altre parole:
    1) giradischi
    2) Pc o Mac come lettore di musica liquida + DAC (es la Voce che ha un eccezionale rapporto qualità prezzo). Come soluzione temporanea entry level ci sono DAC usb discreti a prezzi abbordabili che permettono di collegare il pc al pre in attesa di acquistare un DAC di qualità

    A questo punto potresti anche lasciare il Teac come sorgente per CD.
    Nel mio caso il lettore CD era un must, avendo circa 1500 cd originali (ma anche altrettanti vinili) mica posso buttarli !!!


    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16085
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Per iniziare?? ...tutto Made in ITALY...

    Post  Geronimo on Thu Nov 21, 2013 12:27 pm

    Ciao e benvenuto sunny , appoggio la tua scelta del "full made in italy" e ti consiglio però il monomarca, per la coerenza estetica e sinergia sonora che ne consegue  

    Audio-Analogue e Norma in primis, a seguire gli altri  


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    Ginepy
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 104
    Data d'iscrizione : 2013-11-19
    Località : Padova

    Re: Per iniziare?? ...tutto Made in ITALY...

    Post  Ginepy on Thu Nov 21, 2013 3:38 pm

    Grazie del consiglio...RockOnlyRare

    ho pensato anche al giradischi ma,avendo per ora molti cd e pochi vinile datati, ho lasciato in sospeso questo pezzo fondamentale di un buon impianto audio

    La Voce mi piace come DAC "entry level" (che magari poi può anche rimanerci stabile) e La Diva deve essere fenomenale come lettore...poi appunto riuscire ad accoppiarlo a La Scala  
    penso sarebbe veramente il top e comunque mi dai già conferma del buon rendimento di Aqua...
    ora:confused:   il problema è riuscire a reperire del buon usato


    Ginepy
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 104
    Data d'iscrizione : 2013-11-19
    Località : Padova

    Re: Per iniziare?? ...tutto Made in ITALY...

    Post  Ginepy on Thu Nov 21, 2013 3:59 pm

    Grazie anche a te...Geronimo...

    mi piace l'idea del "Tutto made in Italy" cheers 

    avevo ben pensato anch'io ad Audio Analogue come prodotti monomarca in caso decidessi e trovassi occasioni di ciò

    ma (la definirete una cavolata naturalmente) il fascino della Valvola a vista......Rolling Eyes 
    dico io... l'occhio vuole la sua parte quasi pari pari all'orecchio e per questo ho valutato nelle mie ipotesi gli ampli valvolari sunny 

    poi, sempre da profano, ho sentito suonare un Nova ed un Vexo con casse appunto Beduschi...
    e ho preferito la "definizione" del Vexo valvolare al Nova, con naturalmente gli stessi brani riprodotti per qualche paio d'ore...
    (cito questi prodotti perché ho potuto vederli e sentirli...in sala d'ascolto gentilmente accolto dal sig. Beduschi....
    capisco ci sia altro in commercio ma non conoscendo son qui a chiedere lumi  )


    Last edited by Ginepy on Mon Dec 16, 2013 11:57 am; edited 1 time in total

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Per iniziare?? ...tutto Made in ITALY...

    Post  RockOnlyRare on Thu Nov 21, 2013 4:51 pm

    Ginepy wrote:Grazie del consiglio...RockOnlyRare

    ho pensato anche al giradischi ma,avendo per ora molti cd e pochi vinile datati, ho lasciato in sospeso questo pezzo fondamentale di un buon impianto audio

    La Voce mi piace come DAC "entry level" (che magari poi può anche rimanerci stabile) e La Diva deve essere fenomenale come lettore...poi appunto riuscire ad accoppiarlo a La Scala  
    penso sarebbe veramente il top e comunque mi dai già conferma del buon rendimento di Aqua...
    ora:confused:   il problema è riuscire a reperire del buon usato

    Mah, io conosco molto bene le persone di Acoustic QUAlity (peraltro gentiliissime) sono ai pressi di Milano, mi sa che sarà molto difficile trovare i loro prodotti usati, ma forse se li contatti c'è qualcuno che magari dà dentro La Voce per La Scala. La meccanica CD è appena uscita sul mercato.


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Per iniziare?? ...tutto Made in ITALY...

    Post  RockOnlyRare on Thu Nov 21, 2013 5:44 pm

    Ginepy wrote:Grazie anche a te...Geronimo...

    mi piace l'idea del "Tutto made in Italy" cheers 

    avevo ben pensato anch'io ad Audio Analogue come prodotti monomarca in caso decidessi e trovassi occasioni di ciò

    ma (la definirete una cavolata naturalmente) il fascino della Valvola a vista......Rolling Eyes 
    dico io... l'occhio vuole la sua parte quasi pari pari all'orecchio e per questo ho valutato nelle mie ipotesi gli ampli valvolari sunny 

    poi, sempre da profano, ho sentito suonare un Nova ed un Vexo con casse appunto Beduschi...(nessuno sa dirmi in merito??  )
    e ho preferito la "definizione" del Vexo valvolare al Nova, con naturalmente gli stessi brani riprodotti per qualche paio d'ore...
    (cito questi prodotti perché ho potuto vederli e sentirli...in sala d'ascolto gentilmente accolto dal sig. Beduschi....
    capisco ci sia altro in commercio ma non conoscendo son qui a chiedere lumi  )



    Audio Analogue fa ottimi prodotti, cd su tutti ma anche finali e tutto sommato i pre sono ottimi, e sono piuttosto quotati sul mercato. Ho venduto il mio lettore CD maestro rev2 in una settimana ad un ottimo prezzo. Ottimo apparecchio venduto un po' a malincuore appunto per prendere la meccanica La Diva (avendo il Dac la Voce non aveva senso usare il Maestro solo come meccanica !!!)

    Come amplificazioni conosco sempre la serie Maestro, suona molto bene ma a me che amo sonorità neutre e controllate, non fanno impazzire perché tendono IMHO un po' ad enfatizzare i bassi (si parla di opinione personali e sfumature ovviamente), quindi con questo tipo di amplificazione è molto importante un abbinamento perfetto con le casse che devono aver fame di potenza e bassi estremamente controllati.

    Non so se queste caratteristiche si riflettano anche su ampli integrati o comunque di potenza più contenuta.
    Però come ho appunto detto, sono prodotti che si rivendono con grande facilità senza smenarci più di tanto a patto di non prenderli nuovi.


    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Per iniziare?? ...tutto Made in ITALY...

    Post  aircooled on Thu Nov 21, 2013 5:49 pm

    per avere un basso più asciutto del Maestro 70 bisogna andare sul Fortissimo che è pure più potente e costa meno


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Per iniziare?? ...tutto Made in ITALY...

    Post  RockOnlyRare on Thu Nov 21, 2013 6:00 pm

    aircooled wrote:per avere un basso più asciutto del Maestro 70 bisogna andare sul Fortissimo che è pure più potente e costa meno
    ecco questo integrato non ho mai avuto occasione di ascoltarlo. Interessante se mi capita lo farò con molta attenzione.
    Però il maestro mono (X 2) che ho ascoltato io aveva 200W per canale RMS


    vcoil
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 5
    Data d'iscrizione : 2013-11-04

    Re: Per iniziare?? ...tutto Made in ITALY...

    Post  vcoil on Thu Nov 21, 2013 6:18 pm

    Buondì,

    Non so di dove abiti, ma il solo consiglio che posso dare è ascoltare prima di scegliere, ci sono ottimi rivenditori con un buon parco usato.
    3000 euro sono, a mio avviso, un'ottima base di partenza soprattutto sull'usato.

    Io cambierei un pezzo alla volta.
    Lascerei perdere il vinile: a livello di suono a mio avviso sono soldi buttati se non si ha già una collezione importante, visto che è un fenomeno di moda e soprattutto ascoltati i livelli di alcuni DAC attuali (certo cari, ma...).
    In merito al discorso DAC e accoppiate con lettori ed ampli: vero che tutti consigliano di restare sulla stessa marca (penso soprattutto a DAC e lettore), ma inizialmente potresti prendere solo il DAC con ingresso spdif. Per esperieza personale già quello farà rinascere la tua vecchia meccanica e ti permetterà di comprendere se vai nella direzione di suono che più ti si confà.
    Per gli ampli di potenza: è la stessa menata da 20 anni, ci intortino come vogliono ma nulla è sostanzialmente cambiato. Un buon finale di dieci anni fa è un buon finale oggi.

    Visto lo stato attuale io partirei prima col cambiare diffusori: vai in negozio con il tuo cd player e, ancora meglio con l'ampli, e una bella serie di cd che conosci bene.
    Poi (o nello stesso momento facendo prove comparative) mi getteri sul DAC (se si prevede un pc per l'ascolto, meglio il dac abbia un inrgesso usb).
    Quindi CD (se necessario) ed infine pre (nel caso) e finale di potenza.

    Se cambi tutto in un botto e non hai potuto ascoltarlo e non sei contento...
    Andrei anche, a rischio di spendere qualche soldo in più, da qualcuno che mi garantisca della flessibilità nel caso, nell'ascolto a casa, il suono non ti piacesse più.

    Saluti


    Last edited by vcoil on Fri Nov 22, 2013 5:18 pm; edited 1 time in total

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16085
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Per iniziare?? ...tutto Made in ITALY...

    Post  Geronimo on Thu Nov 21, 2013 6:26 pm

    aircooled wrote:per avere un basso più asciutto del Maestro 70 bisogna andare sul Fortissimo che è pure più potente e costa meno
    Non conosco il Maestro 70 ma avrei pensato il contrario santa


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    bmca
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 6
    Data d'iscrizione : 2013-05-06
    Età : 42
    Località : cervia

    Re: Per iniziare?? ...tutto Made in ITALY...

    Post  bmca on Fri Nov 22, 2013 11:11 am

    Ciao,io inizierei dai diffusori...quelli che ti soddisfano di più come suono e come estetica,poi gli abbinerei l'ampli che la sappia muovere a dovere,il resto glielo puoi far girare a piacere cambiando,sperimentando a piacere,ma il cuore dell'impianto sia come suono che come estetica lo hai già...buona ricerca

    Ginepy
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 104
    Data d'iscrizione : 2013-11-19
    Località : Padova

    Re: Per iniziare?? ...tutto Made in ITALY...

    Post  Ginepy on Fri Nov 22, 2013 12:49 pm

    bmca wrote:Ciao,io inizierei dai diffusori...quelli che ti soddisfano di più come suono e come estetica,poi gli abbinerei l'ampli che la sappia muovere a dovere,il resto glielo puoi far girare a piacere cambiando,sperimentando a piacere,ma il cuore dell'impianto sia come suono che come estetica lo hai già...buona ricerca
    anche la mia idea sarebbe quella di iniziare dai diffusori,
    sia come fattore...di soddisfazione sonora (anche estetica... ma in secondo luogo ciò), che come fattore economico.
    Difatti mi sono focalizzato sui diffusori perché se riesco a prendere quelli che ho in mente... tenendo conto che questi diffusori 
    rimarranno per molto i soli ed unici per me...come dire... diffusori per sempre:faccina rident !!

    Di conseguenza per amplificatore integrato o pre+finale (anche qui avrei bisogno di aiuto/delucidazioni di cosa è migliore)
    mi "accontenterei" per ora di ciò che riesco a trovare di usato al prezzo per me abbordabile (sempre entro il mio budget) che sia trà l'altro abbastanza commerciabile
    da poter poi col tempo essere sostituito con uno migliore senza perderci moltissimo o tenerlo li in attesa di acquirente amante proprio di quel pezzo perché nessuno se lo fila!
    Usando poi il mio lettore cd Teac...già farei funzionare qualcosa con un ascolto già +++ di quello che ho ora naturalmente yaw .
    Poi man mano che le finanze permettono...si aggiungerà DAC e lettore CD di buona fattura e resa (mi sono invaghito di La Voce e La Diva di AQUA...La Scala?!?! magariiii)
    tenendo sempre conto del "ripiego" Amplificatore momentaneo.

    Se invece il fattore diffusori...non va a buon fine... allora le risorse andranno suddivise in maniera diversa, ma sempre con l'idea (magari errata riterranno i più), di prendere un pezzo di impianto,
    possa essere ampli o pre+finale, lettore CD o dac che sia, come dicevo prima, di buona fattura e resa che rimarrà stabile nel mio impianto, giocando poi col resto a sostituire un po' alla volta nel tempo con "pezzi a me più piacevoli da far suonare " man mano che le risorse si rendono disponibili, e l'dea è appunto dopo i diffusori, come scaletta, eventualmente di un buon ampli magari...valvolare

    Poi "il Contorno" diffusori, lettore e dac verrà da se...aspettando sempre le occasioni dell'usato... 
     insomma una cosa fatta a modo LEGO ma con una base sempre fissa che possano appunto essere diffusori, ampli, pre+finale, lettore Cd , DAC 
    che comunque mi rimanga, dopo aver affrontato la spesa, come parte fondamentale dell'impianto fino alla sua completa formazione, non sostituendo ogni anno pezzi di qua e di la,
    ma che per un bel pezzo mi soddisfi senza rimpianti  

    Forse ho fatto un po' di confusione...spero di essermi spiegato o che sia stato recepito il concetto....

     poche idee...ma ben confuse direi...


    Last edited by Ginepy on Mon Dec 16, 2013 11:59 am; edited 1 time in total

    bmca
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 6
    Data d'iscrizione : 2013-05-06
    Età : 42
    Località : cervia

    Re: Per iniziare?? ...tutto Made in ITALY...

    Post  bmca on Fri Nov 22, 2013 1:21 pm

    Ha ha ha sei forte ginepy,ma nn preoccuparti è normale la confusione visto l'infinità di combinazioni possibili in questo mondo!!! Abbi fede e pazienza troverai quello che più ti soddisfa..se posso dire la mia per quanto riguarda il lettore cd,investirei più su un dac e il lettore,almeno finanze permettendo lo terrei come meccanica quindi,ripeto secondo me, diffusori,ampli,dac e poi tutto quello che più ti aggrada!!
    Guarda io ho...per ora e per ora intendo per un bel po di tempo perché nn ho soldi da far girare,ho trovato la pace con b&w cm1 piccoli diffusori da stand e ampli goldenote s1 signature...ascolto un po di tutto e vivofelice:fkjur: 

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Per iniziare?? ...tutto Made in ITALY...

    Post  aircooled on Fri Nov 22, 2013 3:02 pm

    RockOnlyRare wrote:
    aircooled wrote:per avere un basso più asciutto del Maestro 70 bisogna andare sul Fortissimo che è pure più potente e costa meno
    ecco questo integrato non ho mai avuto occasione di ascoltarlo. Interessante se mi capita lo farò con molta attenzione.
    Però il maestro  mono (X 2) che ho ascoltato io aveva 200W per canale RMS
    non sapevo volessi spendere tanto, comunque se come sembra aumenti la cifra a disposizione o vai di Maestro 200 o aspetti qualche mese e ti accatti uno dei nuovi super integrati AA con la possibilita in seguito di aggiungere un super alimentatore


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Per iniziare?? ...tutto Made in ITALY...

    Post  RockOnlyRare on Fri Nov 22, 2013 3:20 pm

    .....Di conseguenza per amplificatore integrato o pre+finale (anche qui avrei bisogno di aiuto/delucidazioni di cosa è migliore) ......

    Premetto di non essere un tecnico quindi quello che scrivo è dovuto alla mia esperienza e documentazione personale quindi da prendere con le pinze... (IMHO o come si scrive).
    La scelta ampli integrato rispetto alla soluzione pre+ finale o addirittura pre + 2 finali mono è legata a tutta una serie di fattori non esclusivamente qualitativi anche se è evidente che una azienda seria che ha in catalogo apparecchi di tutte e 3 le soluzioni, seguirà un iter qualitativo (ed economico) in crescendo.

    Ci sono ampli integrati fantastici e costosissimi sicuramente superiori a tantissime soluzioni pre+finale (1 stereo o 2 mono ).

    Inoltre ci possono essere esigenze di spazio contenuto, di collocamento in un ambiente elegante che mal si addicono a due finali mono magari da 90 kg l'uno e via dicendo.

    In sostanza penso che la scelta tra integrato o pre+finale non sia così importante quanto la scelta dei componenti stessa, per cui possa essere fatta senza farsi influenzare più di tanto da questo aspetto.

    Se non si hanno problemi economici e di spazio, per la soluzione separata è preferibile perché la separazione permette se non altro sia di scegliere componenti anche di case differenti che sostituire uno solo dei due componenti con uno superiore.

    Dal punto di vista tecnico i due telai separati possono garantire forse minori interferenze e rumori e l'alimentazione separata, ma penso che sia un aspetto tutto sommato trascurabile se l'integrato è fatto bene, suonerà altrettanto bene di un due telai, a maggior ragione se si considerano impianti con costi "umani".


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5698
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Per iniziare?? ...tutto Made in ITALY...

    Post  RockOnlyRare on Fri Nov 22, 2013 3:22 pm

    aircooled wrote:non sapevo volessi spendere tanto, comunque se come sembra aumenti la cifra a disposizione o vai di Maestro 200 o aspetti qualche mese e ti accatti uno dei nuovi super integrati AA con la possibilita in seguito di aggiungere un super alimentatore
    mi sa che c'è un equivoco non sono io che devo acquistare l'impianto, ho solo riportato le mie impressioni di ascolto sulla serie maestro che conosco molto bene avendo avuto un lettore cd e conoscendo un mio amico che ha avuto per parecchio pre + 2 finali mono della serie 200 appunto.


    alanford
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1240
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: Per iniziare?? ...tutto Made in ITALY...

    Post  alanford on Fri Nov 22, 2013 10:09 pm

    il budget che hai e' assai interessante, quindi valuta con calma le opzioni

    come ti hanno detto inizia a valutare i diffusori, il resto verra' di conseguenza

    i beduschi io li ho sentiti in un antico top audio, sappi che si tratta di apparecchi non facilmente rivendibili qualora tu decida di fare qualche upgrade

    ti consiglio di valutare con attenzione le indiana line, ottime nel rapporto q/p, le classiche sonus faber, le opera,

    con queste vai sul sicuro

    se non hai esperienza e non hai nessun amico che puo' consigliarti, e' indispensabile andare sul nuovo oppure sull'usato garantito di qualche negozio

    dopo aver scelto i diffusori, valutate le specifiche tecniche ed i tuoi gusti in materia (solido o valvole?) potrai decidere quale ampli abbinarle

    In ultimo prenderei in considerazione il CD player













    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Per iniziare?? ...tutto Made in ITALY...

    Post  Luca58 on Sat Nov 23, 2013 12:29 am

    Ginepy wrote:Buongiorno a tutti...
    come specificato alla mia presentazione al forum...sono nuovo e direi abbastanza inesperto ,
    me la cavo un po'...ma ancora con molte lacune ed incertezze e si sa che...
    le incertezze e passi falsi possono rovinare passioni e ...non solo erg .
    Il mio modestissimo e mediocre impianto è un sintoampli. Teac accoppiato a cd Teac con casse Bose (le mini satelliti..)
    poi ho un vecchio (20 anni circa) Technics phono cd sinto ampli  ed un PHilips MCD 908 che è l'unico che mi accontenta un pochino col suo suono....
    Ora , volendo passare ad "ascoltare" nel vero senso del termine mi son girato a guardare attorno, ma la confusione è tanta,
    nonostante mi sia letto e riletto post su post del forum, sono passato da qualche produttore e rivenditore della mia zona ad "ascoltare" e prendere delucidazioni ecc.
    ma ora come ora...bohhh..non so dove battere la testa, quindi vi chiedo aiuto.
    Devo partire...(altrimenti rimango sempre nel limbo in attesa...) con budget di 3/4000€ maxxxxxxxxxx santa   e mi son fatto qualche idea cercando di rimanere sul Made in Italy cheers 
    anche per far girare un po' di economia patriotica invece che cinese o altro ma senza disprezzare nessuno Laughing Laughing anzi...se son migliori...ben venga applausi 

    La mia "idea"   era di comporre un impianto così, naturalmente valutando bene le alternative, l'usato/occasione e compiendo un passo alla volta:

    Diffusori: Paolo Beduschi Vivaldi (ma mi sa che non riesco a tirare sul prezzo...) o Scarlatti?!?!
                 Opera Quinta
                 B&W CM9
    Amplific.: Vexo VXPP-KT88
                  Audio Analogue Verdi Cento
                  MasterSound Dueventi S.E.
                  Unison Research
    come lettore cd per ora userei ancora il mio attuale Teac
    e poi naturalmente i cavi??

    Più avanti poi amplierei il tutto con idee tipo
    CD Nova NCD1 o Norma o Aqua La Diva
    DAC: Aqua La Voce o...budget futuro permettendo ...La Scala
               
    Cosa ne dite?? Non sbranatemi per la mia incompetenza   ...ma aiutatemi..  e suggerite pure....tutto è ben accettato    
    Mah, secondo me dovresti iniziare col decidere quale genere musicale ti interessa di piu'. In base al genere musicale, arrivi a decidere i diffusori e quindi all'ampli adatto a pilotarli. Un cdp che suoni bene a prezzi ragionevoli non e' difficile da trovare.

    Alanford ha poi fatto presente un aspetto molto importante e cioe' la rivendibilita' del prodotto, che ti puo' in futuro bloccare per ulteriori upgrades. Io ho posseduto molti cavi Straight Wire Maestro, sia di potenza che di segnale, sia bilanciati che sbilanciati e li ho sempre rivenduti in fretta, crisi o non crisi. Una coppia di segnale l'ho venduta lo scorso anno un'ora dopo aver inserito gli annunci.

    Scegli quindi il genere musicale ed i diffusori. Se ascolti i quartetti d'archi prendi un elettrostatico, che nell'usato in alcuni casi costa davvero poco. Se ascolti piu' che altro rock scatenato l'elettrostatico va pure bene ma e' un po' sprecato e se non e' ibrido non ha bassi adatti.

    Se ti piacciono soprattutto le voci e l'ambiente e' piccolo ti bastano anche due mini LS3/5a con un piccolo valvolare, se ascolti soprattutto la grande orchestra ti ci vogliono diffusori di dimensioni generose.

    Insomma, devi dare una priorita'.

    Secondo me un ottimo compromesso un po' per tutto lo avresti con le Vienna Mozart SE pilotate da un AA Verdi 100, o le Vienna Beethoven Baby pilotate dall'AA Fortissimo. Ma vanno sentiti: queste tue domande ti devono servire solo a decidere quali combinazioni ti interessa ascoltare. In ogni caso io resterei su prodotti conosciuti, diffusi, apprezzati, ben rivendibili e che si sono conquistati la fama sul campo.  


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Ginepy
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 104
    Data d'iscrizione : 2013-11-19
    Località : Padova

    Re: Per iniziare?? ...tutto Made in ITALY...

    Post  Ginepy on Sat Nov 23, 2013 8:49 am

    Intanto grazie a tutti per i sempre preziosi consigli e opinioni da vari punti di vista e "orecchi" d'ascolto... 

    giustamente valutando, l'ingombro ... di pre e finali oltre alla maggior spesa (mettiamo in conto oltre ai vari componenti anche...buoni cavi di collegamento moltiplicati ecc..)
    le considerazioni tecniche di RockOnlyRare mi sembrano più che giuste   e volendo rimanere sul pianeta terra, quindi non andando incontro a spese stratosferiche...
    mi pare che qui la bilancia penda dalla parte dell'integrato...senza alcun dubbio ora che devo iniziare. E un punto è chiaro! 

    Per quel che riguarda le Beduschi...si è vero, non si sentono molto nominare anche per via della politica di commercializzazione quasi esclusiva del produttore
    che per scelta come NOVA e altri salta il distributore per "contenere" i costi
    e certamente nel volerle rivendere...la cosa non sarà facile ed infatti diciamo che questo era un punto di quelli fermi,
    cioè se acquistati questi diffusori dovranno rimanere per molto e molto tempo visto anche il costo.

    L'opzione alle Beduschi che stò occhiando comunque sono...Opera Quinta o Vienna Beethoven Baby, questa è l'idea del tipo di diffusore che cercherei (le Sonus Faber...costicchiano molto mi pare...).

    Il mio genere d'ascolto preferito è "classica e voci" senza disdegnare però la musica in genere,
    Pink Floyd o Genesis o Dire Straits  mica li butto via e nemmeno Mannoia e De Gregori:lol: per intenderci

    Per finire...sono pienamente d'accordo con te...Luca58 (grazie per l'idea di abbinamenti...Laughing ), come dici tu..."ma vanno sentiti" e questo è un po' un problema visto che non trovo negozi
    nelle mie vicinanze che possano permettere questo...e se ce ne sono???di quasi competenti??? ma non posso giurare seri??? come mi è già capitato, ti vogliono appioppare quello che hanno in casa
    perché tanto vedono che essendo alle prime armi...poco ci capisci e loro hanno "il migliore" per te....naturalmente erg  
    Il loro lavoro...? VENDERE!!

    alanford
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1240
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: Per iniziare?? ...tutto Made in ITALY...

    Post  alanford on Sat Nov 23, 2013 2:45 pm

    Ginepy wrote:Intanto grazie a tutti per i sempre preziosi consigli e opinioni da vari punti di vista e "orecchi" d'ascolto... 


    L'opzione alle Beduschi che stò occhiando comunque sono...Opera Quinta o Vienna Beethoven Baby, questa è l'idea del tipo di diffusore che cercherei (le Sonus Faber...costicchiano molto mi pare...).

    ma le vienna acoustics non mi risultano essere italiane

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Per iniziare?? ...tutto Made in ITALY...

    Post  Luca58 on Sat Nov 23, 2013 4:53 pm

    Ginepy wrote:
    Per finire...sono pienamente d'accordo con te...Luca58 (grazie per l'idea di abbinamenti...Laughing ), come dici tu..."ma vanno sentiti" e questo è un po' un problema visto che non trovo negozi
    nelle mie vicinanze che possano permettere questo...e se ce ne sono???di quasi competenti??? ma non posso giurare seri??? come mi è già capitato, ti vogliono appioppare quello che hanno in casa
    perché tanto vedono che essendo alle prime armi...poco ci capisci e loro hanno "il migliore" per te....naturalmente erg  
    Il loro lavoro...? VENDERE!!
    Io credo che se devi spendere 4000 € di impianto sia una cosa fatta bene investire ulteriori 50 € di treno per andare in un'altra citta' che ha un negozio serio che ti faccia ascoltare quello che hai selezionato virtualmente.

    In ogni caso scegli marche e modelli conosciuti e quindi rivendibili. Se scegli italiano puoi avere un'assistenza impeccabile ad esempio con Audio Analogue, ma non e' detto che, sempre ad esempio, i diffusori debbano essere per forza italiani.

    Io ho avuto componenti USA (giradischi e braccio, cdp, finale, diffusori, cavi di segnale e potenza), canadesi (pre), inglesi (ampli integrato e diffusori), giapponesi (cavi di segnale e potenza), italiani (cdp, supporti, cavi di segnale) e mi sono trovato bene con tutti perche' erano/sono pezzi famosi che hanno superato il test del tempo e dei gusti.

    Ovviamente vanno abbinati bene. Scegli i diffusori e poi l'ampli adatto a pilotarli, altrimenti rischi che l'ampli "clippi" con uno scadimento inaccettabile della resa. Scegli i cavi piu' neutri che ti riesce di trovare. Tratta l'ambiente con materiale di arredamento e le elettroniche con sistemi anti-vibrazioni.

    Vedrai che tutto andra' bene.  


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Ginepy
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 104
    Data d'iscrizione : 2013-11-19
    Località : Padova

    Re: Per iniziare?? ...tutto Made in ITALY...

    Post  Ginepy on Mon Nov 25, 2013 10:23 am

    Una riflessione che mi viene da fare dopo aver ieri vagato per negozi e non e visto qualcosa in giro sull'idea de:

    Il "tutto italiano" MI PIACE.....per poter affermare dimostrandolo personalmente, oltre che aver constatato, che anche in Italia volendo abbiamo ottimi costruttori/produttori come tutti sappiamo, ma purtroppo, come accade oramai in ogni settore, CI BUTTANO spesso e molto volentieri nelle braccia della concorrenza STRANIERA
    sia per i costi spesso esagerati che hanno i prodotti made in Italy, senza ombra di dubbio ottimi...?!?! (ma anche neanche...Laughing ), sia per idee di commercializzazione particolari che mettono un po' in difficoltà il compratore non permettono di poter "testare su campo" ciò che potresti voler acquistare e qui vedi  il non voler distributori a loro dire...per abbattere i costi....ma cavolo...  se dovessero passare le loro creazioni al distributore/rivenditore... cosa dovremmo fare per acquistarli...chiedere un mutuo?? visto già cosa ti chiedono di soldoni "in fabbrica"..... dal produttore al consumatore  

    Allora che fai? Ok...tranquillo, o hai qualche amico che già possiede e ti affidi a ciò che lui ha acquistato e ti prospetta come il miglior impianto audio ...che poi nemmeno lui sarà sicuro che sia veramente così, o chiedi lumi a persone nel settore con le loro esperienze e speri di azzeccare il giusto abbinamento e fare così il tuo ottimo acquisto..., o per risparmiare e dire dentro di te...vabbè almeno non ho buttato via un capitale  ...., passi alla concorrenza  (che non è detto certamente che abbia prodotti scadenti, anzi.. a volte almeno nel rapporto qualità/prezzo migliori dei nostri anche se cinesi ...per citare una provenienza a caso...).

    E qui chiudo questa mia parentesi ot..

    Ginepy
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 104
    Data d'iscrizione : 2013-11-19
    Località : Padova

    Re: Per iniziare?? ...tutto Made in ITALY...

    Post  Ginepy on Mon Nov 25, 2013 10:51 am

    Luca58 wrote:

    Io credo che se devi spendere 4000 € di impianto sia una cosa fatta bene investire ulteriori 50 € di treno per andare in un'altra citta' che ha un negozio serio che ti faccia ascoltare quello che hai selezionato virtualmente.

    la tua affermazione è ok...,
    Milano non è lontanissima, Roma un po' di più, (solo per nominare due città che ho notato leggendo i vari post, sono spesso nominate coi loro negozi HIFI),
    ma oltre al fatto comunque che non conoscendo non saprei nemmeno dove recarmi per trovare il negozio che mi faccia "ascoltare" come giustamente dici tu...
    il mio problema principale è che col mio lavoro io son "libero" solo alla domenica pomeriggio per potermi muovere liberamente senza costrizioni di orari e quindi non è che posso
    recarmi ad ore di distanza da Padova, mi posso permettere qualche fuga nella province adiacenti eventualmente, ma non di più
    e non  conoscendo eventuali rivenditori validi (sia come prodotti commercializzati che come serietà)
    non saprei proprio dove   battere la testa.

    cheers accetto volentieri suggerimenti su dove poter provare ad andare per "ascoltare" seriamente cheers

    Ginepy
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 104
    Data d'iscrizione : 2013-11-19
    Località : Padova

    Re: Per iniziare?? ...tutto Made in ITALY...

    Post  Ginepy on Mon Nov 25, 2013 11:02 am

    alanford wrote:ma le vienna acoustics non mi risultano essere italiane
    no...Embarassed  non sono italiane Rolling Eyes 
    a ad un certo punto quando vedi che il Made in Italy non ti lascia scampo economicamente    ... Sonus Faber o Beduschi (queste anche se poco conosciute che siano, sentite ieri   ..costano un botto...),
    yaw allora cerchi di driblare la tua idea tutta italiana con del valido oltralpe o ...... quel che "può passare il convento" ma in ogni caso valido

      Current date/time is Sat Dec 03, 2016 8:48 pm