Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
L'impianto di cptaz - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    L'impianto di cptaz

    Share

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23

    Re: L'impianto di cptaz

    Post  Dragon on Fri Jan 29, 2010 8:06 pm

    aircooled wrote:che domanda strana rifiuti ogni discussione tecnica a priori gettandoti a capofitto nel più spudorato soggetivismo, e adesso mi vieni fuori con una domanda tecnica banderuala al vento? la curiosita trucida

    Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: L'impianto di cptaz

    Post  Dragon on Fri Jan 29, 2010 8:08 pm

    cptaz wrote:
    Su quali dati tecnici si basa questa tua affermazione?

    Ciao Dragon, penso che Aircooled si riferisca, e mi correggerà se sbaglio, all'impedenza delle Triangle, che offre un carico abbastanza impegnativo agli ampli a valvole. Infatti il modulo sta fra i 2 e i 3 ohm in parecchi punti della banda audio, causando difficoltà nel controllo del basso e la risposta in frequenza influenzata dall'andamento dell'impedenza.

    Ho scelto lo stesso questi ampli perchè, ascoltando le Triangle con ampli SS, pure ottimi, mi mancava sempre qualcosa che ho trovato qui (IMHO naturalmente).

    Un pò come lo sfigato che si innamora della rompicoglioni che però lo fa impazzire a letto, che fare, rinunciare all'estasi o tentare di addomesticare la rompicoglionite?

    Solo lo sfigato in questione può rispondere a questa domanda, ed è quello che ho fatto io.

    Poi passano gli anni e viene voglia di sentire le opinioni degli altri, e magari anche i loro impianti, ed è anche per questo che ti/vi aspetto con grande interesse sunny sunny

    Già, ma non è il caso delle mie Audiosonica, ed è proprio per questo che chiedevo lumi al nostro Air


    _________________
    Ai cavalli mettono i paraocchi...noi li abbiamo a corredo fin dalla nascita.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: L'impianto di cptaz

    Post  aircooled on Fri Jan 29, 2010 8:32 pm

    sei maggiorenne e vaccinato, non ti servono lumi tecnici, ascolta e giudica


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: L'impianto di cptaz

    Post  Dragon on Fri Jan 29, 2010 9:24 pm



    _________________
    Ai cavalli mettono i paraocchi...noi li abbiamo a corredo fin dalla nascita.

    cptaz
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 328
    Data d'iscrizione : 2010-01-28
    Età : 54
    Località : Luino (VA)

    Re: L'impianto di cptaz

    Post  cptaz on Sat Jan 08, 2011 11:29 pm

    Ciao a tutti amici del forum, è da parecchio tempo che non mi faccio vivo da queste parti, alcune vicissitudini personali e lavorative mi hanno tenuto occupato, poi quando tutto si è risolto mi era un pò passata la voglia di partecipare, ma non di giocare con l'hifi, per cui eccomi di nuovo qua con alcuni aggiornamenti.

    Digitale: ho rippato tutti i cd su un hard disk esterno e ho collegato il mio laptop hp, tramite la pennetta M2Tech, all'ingresso digitale del mio CD, così da sfruttarne il DAC. Ho usato dbpoweramp per rippare e uso foobar come player, devo dire che i risultati sono stati oltre le mie aspettative cheers cheers . Ho anche provato a scaricare un pò di files ad alta risoluzione dal sito HDtracks, suonano molto bene.

    Analogico: ho tolto il JMW 12.6 dal VPI HRX, quel braccio era oltre la mia pazienza, e l'ho sostituito col Reed P3Q, 10,5 pollici con canna in legno, le prime impressioni sono ottime sunny sunny .
    Poi, colto d un raptus di follia, ho modificato le sospensioni dell'HRX sostituendo le sfere di gomma con i Rollerblock, messi dentro i nuovi piedi in acciaio fatti fare dal tornitore, così ho potuto montare un altro braccio, l'Ortofon RS309D . La testina che lo accompagna per il momento è una Yamamoto YC03S, mc a bassa uscita giapponese sconosciuta in italia, almeno credo, che mi sembra promettere molto bene.

    Vediamo se riesco a mettere una foto:



    e anche:



    Altre foto qua:

    http://forum.audiogon.com/cgi-bin/fr.pl?vopin&1159131622&read&3&zzlCptaz&&

    A presto,
    Marco sunny sunny

    Ospite
    Guest

    Re: L'impianto di cptaz

    Post  Ospite on Sat Jan 08, 2011 11:34 pm

    Complimenti... quel braccio l'ho sentito quest'estate :)

    cptaz
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 328
    Data d'iscrizione : 2010-01-28
    Età : 54
    Località : Luino (VA)

    Re: L'impianto di cptaz

    Post  cptaz on Sat Jan 08, 2011 11:37 pm

    Ciao Alberto, il Reed o l'Ortofon?

    Ospite
    Guest

    Re: L'impianto di cptaz

    Post  Ospite on Sat Jan 08, 2011 11:51 pm

    Il reed il reed.. sunny

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21546
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: L'impianto di cptaz

    Post  pluto on Mon Jan 10, 2011 6:23 pm

    Ciao e complimenti x l'impianto che ho visto solo ora.
    Che modello di Colibri hai? E come hai regolato il phono? Mi sembra che qua siamo solo in 2 ad averla e quindi mi incuriosisci. Su che braccio l'hai messa?

    Ospite
    Guest

    Re: L'impianto di cptaz

    Post  Ospite on Mon Jan 10, 2011 6:38 pm

    Va a vedè che l'ha messa proprio sul Reed... santa santa

    cptaz
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 328
    Data d'iscrizione : 2010-01-28
    Età : 54
    Località : Luino (VA)

    Re: L'impianto di cptaz

    Post  cptaz on Mon Jan 10, 2011 7:01 pm

    xin wrote:Va a vedè che l'ha messa proprio sul Reed... santa santa

    Si Alberto, l'ho messa proprio sul Reed santa
    Come saprai, questo braccio è disponibile in diverse lunghezze e materiali, cioè diversi tipi di legno, in modo da poter avere la messa effettiva che meglio si adatta alle tue necessità.
    Il mio, 10,5 pollici con canna in cedro, ha una massa effettiva di circa 12g, così mi ha detto Vidmantas, che sarebbe mr. Reed, e quindi mi è sembrato un buon abbinamento con la colibri, ad alta cedevolezza.
    Naturalmente prima di procedere ho chiesto lumi, e mr. Reed me l'ha confermato.
    Alla prova dei fatti mi sembra che vada tutto alla grande, Vidmantas dice che dopo il rodaggio del cavo le cose miglioreranno ulteriormente .
    Qual'è la perplessità?



    cptaz
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 328
    Data d'iscrizione : 2010-01-28
    Età : 54
    Località : Luino (VA)

    Re: L'impianto di cptaz

    Post  cptaz on Mon Jan 10, 2011 7:10 pm

    pluto wrote:Ciao e complimenti x l'impianto che ho visto solo ora.
    Che modello di Colibri hai? E come hai regolato il phono? Mi sembra che qua siamo solo in 2 ad averla e quindi mi incuriosisci. Su che braccio l'hai messa?

    Ciao Pluto, grazie per i complimenti, è da poco che sono ritornato su queste sponde, e leggo sempre i tuoi interventi con grande interesse cheers cheers

    La mia è la XCM, 0,5mV, ora la uso con il Lehmann silver cube caricata a 200ohm, però devo dire che mi piaceva di più quando era sullo step up yamamoto nell'ingresso phono dell'hovland, anche se mr.VdH dice di non amare questo approccio....
    Comunque mi piace anche così, le darò ancora un pò di tempo, poi ho notato che il lehmann a stato solido va molto meglio dopo un casino di tempo che è acceso, magari lo lascerò sempre acceso....

    Ciao, Marco

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21546
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: L'impianto di cptaz

    Post  pluto on Mon Jan 10, 2011 7:25 pm

    Grazie Marco

    E allora restaci un pò su queste sponde. Siamo talmente in pochi (come analogisti) che uno in più e preparato fa sempre piacere e poi fra di noi (forse perchè saremo più vecchi ) non ci incazziamo mai (quasi)

    Hai mai provato a caricarla più bassa d'impedenza? (sotto i 100 ohm x capirci) A me sembra che suoni meglio (sia con Manley Steelhead e suoi trasformatori interni) sia con l' FM.
    A parte la lieve apertura sugli alti, mi sembra che abbia quell'effetto live, quella presenza tipo quando passi da una buona MM ad una super MC se riesco a spiegarmi. Prova.
    La mia è leggermente diversa dalla tua (io ho la XGP) ma stessa uscita forse o,4 contro 0,5, siamo li.

    Anch'io l'avrei messa su quel braccio li....

    Ciao
    Gian

    cptaz
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 328
    Data d'iscrizione : 2010-01-28
    Età : 54
    Località : Luino (VA)

    Re: L'impianto di cptaz

    Post  cptaz on Mon Jan 10, 2011 7:56 pm

    pluto wrote:
    Hai mai provato a caricarla più bassa d'impedenza? (sotto i 100 ohm x capirci) A me sembra che suoni meglio (sia con Manley Steelhead e suoi trasformatori interni) sia con l' FM.
    A parte la lieve apertura sugli alti, mi sembra che abbia quell'effetto live, quella presenza tipo quando passi da una buona MM ad una super MC se riesco a spiegarmi. Prova.
    La mia è leggermente diversa dalla tua (io ho la XGP) ma stessa uscita forse o,4 contro 0,5, siamo li.

    Grazie per il suggerimento, proverò senz'altro cheers
    In effetti, passando dall'hovland via step up (10x), in cui vedeva un carico di 470ohm, al lehmann, dove inizialmente era caricata anche a 470ohm, ho subito cambiato a 200ohm, non osavo andare sotto perchè VdH raccomanda 200-1000ohm, ma siccome ora basta spostare uno switch.... sunny

    Preparato è un parolone, pensa che quando l'ho presa era XGM, cioè bobine in oro per chi non lo sapesse, con 0,4, poi dopo qualche tempo, quando l'ho mandata in revisione, ho chiesto se era possibile incrementare un pò il livello d'uscita, e VdH per accontentarmi mi ha rifatto le bobine in rame....quindi XCP

    Marco

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21546
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: L'impianto di cptaz

    Post  pluto on Mon Jan 10, 2011 8:17 pm

    Bello Strunz il ns VDH!

    E' ovvio che quando uno dice 100-1000, non vuol dire nulla se non "fate voi". Lyra e VDH hanno questo simpatico vezzo.
    Comunque prova, potresti rimanere piacevolmente sorpreso.

    Ciao
    Gian

    Ospite
    Guest

    Re: L'impianto di cptaz

    Post  Ospite on Mon Jan 10, 2011 9:22 pm

    Marco so peggio di un veggente vero? affraid
    Scommetto che ora a parità di testina il suono ti parrà più denso, più importanti come peso le note e assai più musicale e dolce pur mantenendo un ottimo dettaglio.
    Unico neo per me non è velocissimo, ma nemmeno lento e con un soundstage buono.

    Dimmi qualcosa tu Embarassed

    cptaz
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 328
    Data d'iscrizione : 2010-01-28
    Età : 54
    Località : Luino (VA)

    Re: L'impianto di cptaz

    Post  cptaz on Mon Jan 10, 2011 11:01 pm

    xin wrote:Marco so peggio di un veggente vero? affraid
    Scommetto che ora a parità di testina il suono ti parrà più denso, più importanti come peso le note e assai più musicale e dolce pur mantenendo un ottimo dettaglio.
    Unico neo per me non è velocissimo, ma nemmeno lento e con un soundstage buono.

    Dimmi qualcosa tu Embarassed

    Tutto vero, ma questo qua c'ha una marcia in più secondo me, inoltre è possibile settare i parametri con precisione micrometrica....e la colibrì è abbastanza sensibile, bisogna trovare il suo "sweet spot"....rispetto al JMW è un sogno cheers cheers

    A quando un giretto sul lago? sunny sunny

    Ospite
    Guest

    Re: L'impianto di cptaz

    Post  Ospite on Tue Jan 11, 2011 12:26 am

    E c'hai ragione, appena il tempo migliora un po' vengo a trovarti magari con un amico.
    Ricambio l'invito qui a Brescia, anche se il mio non è un impianto grande anche in virtù del loculo in cui si trova.

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4687
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: L'impianto di cptaz

    Post  pepe57 on Tue Jan 11, 2011 8:04 pm

    cptaz wrote:
    xin wrote:Va a vedè che l'ha messa proprio sul Reed... santa santa

    Si Alberto, l'ho messa proprio sul Reed santa
    Come saprai, questo braccio è disponibile in diverse lunghezze e materiali, cioè diversi tipi di legno, in modo da poter avere la messa effettiva che meglio si adatta alle tue necessità.
    Il mio, 10,5 pollici con canna in cedro, ha una massa effettiva di circa 12g, così mi ha detto Vidmantas, che sarebbe mr. Reed, e quindi mi è sembrato un buon abbinamento con la colibri, ad alta cedevolezza.
    Naturalmente prima di procedere ho chiesto lumi, e mr. Reed me l'ha confermato.
    Alla prova dei fatti mi sembra che vada tutto alla grande, Vidmantas dice che dopo il rodaggio del cavo le cose miglioreranno ulteriormente .
    Qual'è la perplessità?



    Con una cedevolezza a 18-22/10 Hz (quindi non proprio altissima cedevolezza), la FRdell' accoppiata colibrì/reed (19/20gr). dovrebbe posizionarsi attorno agli 8 hertz (quindi al limite estremo basso del range ideale) con una concreta possibilità di scendere e "sforare" via via con il tempo che passa.
    Però al momento non dovresti avere mai problemi del tipo: vedere i woofer che "ballano" un po' nei solchi silenziosi.
    Forse un trasformatore ti potrebbe offrire qualcosa in + nella protezione di quanto avviene a "valle" della testina rispetto ad un pre-pre.
    Non ho mai sentito quel braccio, ma a vedersi pare costruito benone!
    Buoni ascolti!
    sunny sunny
    Pietro

    PS: ma il carico suggerito per la Colibrì non è 500/1000 Ohm?

    cptaz
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 328
    Data d'iscrizione : 2010-01-28
    Età : 54
    Località : Luino (VA)

    Re: L'impianto di cptaz

    Post  cptaz on Tue Jan 11, 2011 9:01 pm

    Con una cedevolezza a 18-22/10 Hz (quindi non proprio altissima cedevolezza), la FRdell' accoppiata colibrì/reed (19/20gr). dovrebbe posizionarsi attorno agli 8 hertz (quindi al limite estremo basso del range ideale) con una concreta possibilità di scendere e "sforare" via via con il tempo che passa.
    Però al momento non dovresti avere mai problemi del tipo: vedere i woofer che "ballano" un po' nei solchi silenziosi.
    Forse un trasformatore ti potrebbe offrire qualcosa in + nella protezione di quanto avviene a "valle" della testina rispetto ad un pre-pre.
    Non ho mai sentito quel braccio, ma a vedersi pare costruito benone!
    Buoni ascolti!

    Pietro

    PS: ma il carico suggerito per la Colibrì non è 500/1000 Ohm?


    Ciao Pietro, grazie per avere postato nel 3d del mio impianto, è un onore, per me sei un mito!!! cheers cheers

    Ho il sospetto che la cedevolezza della colibri sia ben più alta di quel valore, la FR col disco test di HFN è attorno ai 13Hz, un pò fuori il canonico range 8-11, ma ancora entro i limiti. Ho letto da qualche parte che alcuni guru non vedono così male una FR un pelino alta, e devo dire di non avere problemi, di certo non vedo i woofer ballare!!!!
    La costruzione del bimbo è spettacolare, rispetto al JMW mi pare un altro pianeta cheers
    Nella scatola della colibri VdH ha scritto a penna: Recommended load 200-1000, optimum 500.

    Marco

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4687
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: L'impianto di cptaz

    Post  pepe57 on Wed Jan 12, 2011 3:11 am

    Errore!
    sunny


    Last edited by pepe57 on Wed Jan 12, 2011 3:16 am; edited 1 time in total

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4687
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: L'impianto di cptaz

    Post  pepe57 on Wed Jan 12, 2011 3:15 am

    Ciao Pietro, grazie per avere postato nel 3d del mio impianto, è un onore, per me sei un mito!!! cheers cheers

    Ho il sospetto che la cedevolezza della colibri sia ben più alta di quel valore, la FR col disco test di HFN è attorno ai 13Hz, un pò fuori il canonico range 8-11, ma ancora entro i limiti. Ho letto da qualche parte che alcuni guru non vedono così male una FR un pelino alta, e devo dire di non avere problemi, di certo non vedo i woofer ballare!!!!
    La costruzione del bimbo è spettacolare, rispetto al JMW mi pare un altro pianeta cheers
    Nella scatola della colibri VdH ha scritto a penna: Recommended load 200-1000, optimum 500.

    Marco
    Ciao Marco,
    Mi ha incuriosito questa cosa, per cui sono andato a cercarmi la cedevolezza dichiarata dal costruttore e qui: http://www.vandenhul.com/p_A03.aspx
    lui indica una cedevolezza in regime statico di 35 Micron/mN.
    Per cui convertendola in regime dinamico a 10 hertz ed utilizzando il + banale fattore di conversione, cioé 2 ( anche se sarebbe + preciso prendere un + probabile 1,75) la cedevolezza risulterebbe : 17,5.
    Fino a qui andremmo abbastanza bene, ed la FR salirebbe attorno a 9.
    Ma riscontrando tu una FR è 13 allora la cedevolezza è molto + bassa (non alta) e dovrebbe corrispondere a circa 7,5 (che evidentemente è un dato che rileverebbe una testina di bassissima cedevolezza).
    A questo punto le possibilità sono 2.
    O la massa effettiva del braccio è molto inferiore a 12 gr (e mi pare difficile)
    o, se la tua testina è nuova, la cedevolezza ora è molto bassa (ma è previsto dal costruttore che aumenti con l' uso e che lui dichiari i valori dopo tot ore di funzionamento?).
    Fra l'altro leggo sempre nel suo sito che lui raccomanda di non usare bracci di massa superiore a 16 gr.
    Questo fatto mi rafforza nella convinzione che c'è qualcosa di strano, se con 12 gr tu hai una FR di 13, con 18 gr. avresti una FR che tenderebbe ad andare verso glii 11,6 hertz... quindi perchè sconsiglia bracci di massa + alta (al contrario, il tutto avrebbe senso se, come ti scrivevo nel post precedente la FR che tu hai fosse già al limite basso per cui abbassarla diventerebbe pericoloso)?
    A mio parere, al fine di meglio comprendere (se la cosa ti interessa) dovresti ricontrollare con un altro disco test la FR (oppure, nel caso il test tu lo abbia eseguito a testina nuova in tempi abbastanza passati, verificare sempre con il tuo disco test HFN se è sempre confermata la FR a 13 Hertz).
    Anche io trovo (senza di certo essere un Guru di cui non posso dire quello che penso.. Neutral Neutral ) che è in ogni caso meglio una FR un po' alta piuttosto che un po' bassa (anche perchè, fra l'altro, è più facile abbassare una Fr alta piuttosto che alzare una FR bassa! sunny )
    Quando ti viene a trovare Xin, se posso e non disturbo, mi aggrego, così mi fai sentire il Reed (beninteso contraccambierei l' invito "estorto")
    sunny sunny
    Ciao!
    Pietro

    PS: è un piacere cercare di collaborare ad una discussione portando le proprie idee, per cui, nessun ringraziamenti ne' miti fra appassionati!!

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21546
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: L'impianto di cptaz

    Post  pluto on Wed Jan 12, 2011 9:47 am

    cptaz wrote:

    Ciao Pietro, grazie per avere postato nel 3d del mio impianto, è un onore, per me sei un mito!!! cheers cheers

    Marco

    Guarda che non è mica gratis l'intervento. Poi ti manda regolare parcella con IVA Laughing Laughing Laughing

    *****

    Beh visto che siete in vena di estorsioni, allora quasi quasi vengo anch'io

    Ospite
    Guest

    Re: L'impianto di cptaz

    Post  Ospite on Wed Jan 12, 2011 10:32 am

    Certo Pietro, organizziamoci in PVT sunny

    cptaz
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 328
    Data d'iscrizione : 2010-01-28
    Età : 54
    Località : Luino (VA)

    Re: L'impianto di cptaz

    Post  cptaz on Wed Jan 12, 2011 5:56 pm

    Naturalmente siete tutti benvenuti, finalmente avrei l'opportunità di imparare qualcosa da chi ci capisce veramente!!! cheers cheers

    Pietro: naturalmente hai ragione, ho detto una minchiata, data la FR rilevata di 13 e la massa dichiarata di 12, la cedevolezza risultante dovrebbe essere + bassa, non + alta Embarassed.

    A sto punto sono perplesso, la testina non è nuova, ha circa 6 anni, ricordo che quando la ordinai specificai di avere il JMW12.6, che infatti è menzionato nella scatola, inoltre c'è anche scritto "tonearm effective mass 9-10 gr", per cui effettivamente nasce per bracci a bassa massa.

    Ricordo però di averla mandata in revisione circa 4 anni fa, quando accidenti a me chiesi se fosse stato possibile aumentare il livello d'uscita; allora non ci capivo molto, e forse non è cambiato niente!! yaw comunque fatto sta che, quando è ritornata, oltre alle bobine in rame, il cantilever mi è sembrato un pò più corto, per cui alla fine sono cambiate anche le caratteristiche iniziali di cedevolezza.

    L'interesse per questi argomenti mi è venuto dopo, infatti il test l'ho fatto dopo, e rifatto oggi vengono ancora 12-13 hz.
    Comunque vieni senz'altro, così mi dici che ne pensi, se me la bocci la butto, poi mi butto anch'io affraid affraid

    Marco


    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21546
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: L'impianto di cptaz

    Post  pluto on Wed Jan 12, 2011 6:32 pm

    cptaz wrote:Naturalmente siete tutti benvenuti, finalmente avrei l'opportunità di imparare qualcosa da chi ci capisce veramente!!! cheers cheers

    Pietro: naturalmente hai ragione, ho detto una minchiata, data la FR rilevata di 13 e la massa dichiarata di 12, la cedevolezza risultante dovrebbe essere + bassa, non + alta Embarassed.

    A sto punto sono perplesso, la testina non è nuova, ha circa 6 anni, ricordo che quando la ordinai specificai di avere il JMW12.6, che infatti è menzionato nella scatola, inoltre c'è anche scritto "tonearm effective mass 9-10 gr", per cui effettivamente nasce per bracci a bassa massa.

    Ricordo però di averla mandata in revisione circa 4 anni fa, quando accidenti a me chiesi se fosse stato possibile aumentare il livello d'uscita; allora non ci capivo molto, e forse non è cambiato niente!! yaw comunque fatto sta che, quando è ritornata, oltre alle bobine in rame, il cantilever mi è sembrato un pò più corto, per cui alla fine sono cambiate anche le caratteristiche iniziali di cedevolezza.

    L'interesse per questi argomenti mi è venuto dopo, infatti il test l'ho fatto dopo, e rifatto oggi vengono ancora 12-13 hz.
    Comunque vieni senz'altro, così mi dici che ne pensi, se me la bocci la butto, poi mi butto anch'io affraid affraid

    Marco


    Direi che nel passaggio da XGP (che ho anch'io) e che ha un range 8-14 gr x il braccio, a quella con bobine in rame (ma chi casso te l'ha fatto fare?) sei andato su un range molto più ristretto se c'è scritto 9-10 gr. Forse potresti scrivergli, e chiedere spiegazioni. Ho scoperto che c'è inoltre un altro modello XPP con le bobine in platino, assai rara
    Magari si potrebbe prestare ad un cambietto se lo becchi in castagna. L'avevi mandata tu direttamente o tramite l'importatore?

      Current date/time is Wed Dec 07, 2016 3:19 pm