Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
JVC 101 e considerazioni sui plinti
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    JVC 101 e considerazioni sui plinti

    Share

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21510
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    JVC 101 e considerazioni sui plinti

    Post  pluto on Thu Jan 09, 2014 11:35 am

    Stavo facendo un giro sul Web x un JVC 101 x un amico e ho trovato alcune realizzazioni che mi hanno fatto riflettere un pochino e ho pensato che potrebbero essere una base di discussione. Procediamo con ordine

    1) Il motore del JVC 101 è uno dei migliori DD dell'epoca d'oro dei Trazioni diretta insieme ad un paio di Denon, di Technics, di Pioneer, al Kenwwod-Trio etc
    Chi mi legge sa come la penso in merito: sotto i 2000 euro di spesa sono insuperabili. X avere migliori prestazioni dai cinghioni, bisogna andare su con i prezzi e parecchio.
    Poi ognuno è libero di pensarla come meglio crede naturalmente.
    Purtroppo i giovani che chiedono consiglio si buttano a capofitto su realizzazioni moderne costruite spesso con materiali so so e quindi.. inoltre non hanno forse l'esperienza giusta x affrontare la ricerca di questi gira che vanno anche ricercati con qualche attenzione (se l'elettronica è guasta la riparazione potrebbe essere molto difficile o talvolta impossibile)

    Il JVC è molto poco considerato e si trova ancora a quotazioni tutto sommato accettabili e vale la pena ricercarlo

    2) uno dei punti cardine dei DD (ma anche dei puleggioni Garrard, Thorens 124, EMT x entrambe le categorie) è il plinto.
    Da tempo si è capito che questi DD hanno motori di grande potenza rispetto ai motorini dei cinghioni con una coppia notevolissima e x sfruttare appieno le loro enormi potenzialità hanno bisogno di plinti grandi e pesanti e con piedini appropriati x poter scaricare in modo efficace le eventuali vibrazioni.
    Fatte salve queste piccole considerazioni, regalano grandi soddisfazioni.

    Nel Web si trovano realizzazioni di plinti di ogni genere e di ogni materiale, dal legno pieno ai vari multistrati, dall'ardesia alla pietra lavica, alle forme miste legno, foglio acciaio e pietra o ardesia e così via

    3) Esiste poi una nuova filosofia che mi sta intrippando parecchio ultimamente ed è quella della filosofia opposta e cioè quella del no-plinth o di una qualcosa che assomigli alla mitica base antisismica EMT

    O perlomeno quella della realizzazione di un plinto assolutamente minimale con la realizzazione di piedi in acciaio da applicare al gruppo motore x scaricare le eventuali vibrazioni. Ecco qualche spunto









    Come noterete i livelli sono diversi. Uno dei primi problemi da affrontare è quello delle basi braccio che devono essere molto alte e soprattutto separate dal gruppo motore. X alcuni sono il massimo ma il 1° problema è  che basta un piccolo urto x variare il posizionamento e sono dolori

    Il problema è ovviabile con una sottobase di appoggio che abbia una posizione prestabilita x il tutto (motore + basi braccio, in modo che queste non siano spostabili causa urti)
    Oppure si potrebbe realizzare una dima metallica che tenga la base braccio alla distanza stabilita senza rischio di spostamenti.

    Insomma c'è da studiare e da divertirsi

    alanford
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1240
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: JVC 101 e considerazioni sui plinti

    Post  alanford on Thu Jan 09, 2014 2:51 pm

    bah......
    come dici tu il problema principale dei motori DD sono le vibrazioni, quelle indotte dal motore e quelle provenienti dall'esterno
    l'abolizione del plinto non risolve il problema anzi, a parer mio, lo aggrava
    insomma si puo' discutere quale materiale utilizzare per il plinto, la massa, etc.....

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21510
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: JVC 101 e considerazioni sui plinti

    Post  pluto on Thu Jan 09, 2014 3:23 pm

    Ciao Alan

    Bah non saprei. Non ho esperienza di questi no-plinth tranne forse x il Micro DQX1000 che però a modo suo un telaio lo aveva.
    Credo che se si riuscissero a fare dei piedi in grado di scaricare adeguatamente le possibili vibrazioni e con un rack adeguato, il risultato potrebbe essere buono.

    Ancor meglio con una specie di telaio tipo la base sismica EMT, ma bisogna saperla fare..

    Comunque 3 piedi torniti in qualche lega da attaccare ai vari Denon Teck etc non dovrebbero costare una fortuna x una prova

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21510
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: JVC 101 e considerazioni sui plinti

    Post  pluto on Thu Jan 09, 2014 3:31 pm

    Eccola x chi non la conosce. Era basilare x l'EMT 930 usato in studio mobile.  E tutt'ora viene considerata come il sistema d'appoggio migliore x il mitico gira di casa EMT



    Se c'è un gira che, spinge, sbuffa e si scatena è proprio questo. Eppure con questo trabiccolo viene imbrigliato alla perfezione

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8706
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: JVC 101 e considerazioni sui plinti

    Post  Edmond on Thu Jan 09, 2014 8:56 pm

    Confermo, eccellente accoppiata, la base antivibrante EMT (definirla sismica era un po' troppo, ma i cricchi son così........).  sunny 


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    alanford
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1240
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: JVC 101 e considerazioni sui plinti

    Post  alanford on Thu Jan 09, 2014 9:43 pm

    il plinto e' importante, in particolar modo in un gira DD
    Il problema principale di tanti gira DD dei primi anni 80 era proprio dovuto alla scarsa qualita' dei plinti
    un plinto ad elevata massa, sordo,  e' a parer mio il modo migliore per mettere il DD ed il braccio  nelle migliori condizioni di operare

    a proposito mi spieghi cos'e' la double bi directional servo tipica del 101?

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21510
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: JVC 101 e considerazioni sui plinti

    Post  pluto on Fri Jan 10, 2014 9:54 am

    alanford wrote:

    a proposito mi spieghi cos'e' la double bi directional servo tipica del 101?

    Più che spiegartelo io, leggi qua che ne sanno più di me

    http://www.thevintageknob.org/jvc-TT-101.html

    (tu però mi spieghi poi il motore trifase del Denon dp 80   )

      Current date/time is Sat Dec 03, 2016 12:31 pm