Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Mac per la liquida - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Mac per la liquida

    Share

    marcox65
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 133
    Data d'iscrizione : 2010-06-08

    Re: Mac per la liquida

    Post  marcox65 on Sun Jul 11, 2010 11:53 am

    ogiad wrote:sono solo io che provando un mac mini come sorgente ( usb e ottica ) invece di una scheda sonora decente per pc o mac che sia, nota effetti di jitter elevati che assomigliano agli effetti di wow and flutter di antesignana memoria ? Ok il mio dac non è granché e non è dotato di un gran reclocker ne di meccanismi avanzati di riduzione del jitter ne ho usato cavi usb/ottici "hi-fi grade" ... ma cavoli con le registrazioni non hd è decisamente meglio il cd con la mia meccanica economica cinese ...

    Il jitter lo elimini in maniera più che soddisfacente usando la porta firewire e usando un buon DAC (come l'Apogee mini dac) a quel punto fai una prova (non prevenuta mi raccomando) con un lettore CD Accuphase o un Esoteric (e qui le differenze di prezzo sono nell'ordine di migliaia di euro) poi ne riparliamo ... magari in un ristorante cinese. affraid

    Buon ascolto
    Marco

    microfast
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 292
    Data d'iscrizione : 2010-07-03
    Età : 55
    Località : INVERUNO (MI)

    Re: Mac per la liquida

    Post  microfast on Sun Jul 11, 2010 11:56 am

    marcox65 wrote:
    D'accordissimo...
    Non ci dimentichiamo che negli studi di registrazione ci sono (solo) i MAC... (Windows ? No thanks...)

    Buon ascolto
    Marco

    Mi sa che sei rimasto indietro, ormai una piattaforma vale l'altra ...

    Ad esempio Pro-tools ormai esce contemporaneamente sulle due piattaforme: un impegno gravoso che se fosse ancora vero quello che dici non si prenderebbe di sicuro.

    I tempi dell'instabilita' di Wondows 98 sono finiti da molto tempo.

    Saluti
    Marco

    marcox65
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 133
    Data d'iscrizione : 2010-06-08

    perle di saggezza ... oppure ... puro esibizionismo ???

    Post  marcox65 on Sun Jul 11, 2010 12:46 pm

    microfast wrote:
    marcox65 wrote:
    D'accordissimo...
    Non ci dimentichiamo che negli studi di registrazione ci sono (solo) i MAC... (Windows ? No thanks...)

    Buon ascolto
    Marco

    Mi sa che sei rimasto indietro, ormai una piattaforma vale l'altra ...

    Ad esempio Pro-tools ormai esce contemporaneamente sulle due piattaforme: un impegno gravoso che se fosse ancora vero quello che dici non si prenderebbe di sicuro.

    I tempi dell'instabilita' di Wondows 98 sono finiti da molto tempo.

    Saluti
    Marco


    sono rimasto indietro ohhhh affraid ... non è vero quello che dico ...
    vabbè rispondiamo ancora... tanto anche se dico nero tu devi dire sempre il contrario...

    non è solo una questione di instabilità ma di durata della macchina stessa. Lavorando nel settore da 25 anni sono negli studi di registrazione quasi tutti i giorni e stai tranquillo ci sono dei MAC nuovi ma anche altri MAC che hanno oltre 12 anni e lavorano benissimo. Il PC ? si usano per il lavoro "sporco" e dopo 3 anni vanno cambiati perchè salta la scheda madre o qualcos'altro...
    Guarda che a me mica mi paga Steve Jobs! Se sbaglia qualcosa sono il primo ad incazzarmi e se un giorno si passa tutti su Linux non mi strappo le vesti...
    poi se si fa tanto per parlare...
    l'importante è non spararle TROPPO GROSSE perchè mica sono tutti fessi sui forum !

    Marco

    microfast
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 292
    Data d'iscrizione : 2010-07-03
    Età : 55
    Località : INVERUNO (MI)

    Re: Mac per la liquida

    Post  microfast on Sun Jul 11, 2010 1:30 pm

    marcox65 wrote:
    microfast wrote:
    marcox65 wrote:
    D'accordissimo...
    Non ci dimentichiamo che negli studi di registrazione ci sono (solo) i MAC... (Windows ? No thanks...)

    Buon ascolto
    Marco

    Mi sa che sei rimasto indietro, ormai una piattaforma vale l'altra ...

    Ad esempio Pro-tools ormai esce contemporaneamente sulle due piattaforme: un impegno gravoso che se fosse ancora vero quello che dici non si prenderebbe di sicuro.

    I tempi dell'instabilita' di Wondows 98 sono finiti da molto tempo.

    Saluti
    Marco


    sono rimasto indietro ohhhh affraid ... non è vero quello che dico ...
    vabbè rispondiamo ancora... tanto anche se dico nero tu devi dire sempre il contrario...

    non è solo una questione di instabilità ma di durata della macchina stessa. Lavorando nel settore da 25 anni sono negli studi di registrazione quasi tutti i giorni e stai tranquillo ci sono dei MAC nuovi ma anche altri MAC che hanno oltre 12 anni e lavorano benissimo. Il PC ? si usano per il lavoro "sporco" e dopo 3 anni vanno cambiati perchè salta la scheda madre o qualcos'altro...
    Guarda che a me mica mi paga Steve Jobs! Se sbaglia qualcosa sono il primo ad incazzarmi e se un giorno si passa tutti su Linux non mi strappo le vesti...
    poi se si fa tanto per parlare...
    l'importante è non spararle TROPPO GROSSE perchè mica sono tutti fessi sui forum !

    Marco

    Be, e' quasi tre decadi che tiro avanti una ditta che vende PC ed ho iniziato la mia attivita' sulla mitica piattaforma Apple II.

    Ho fornito e fornisco a studi workstation pro-tools sostituendo dei mac, che si guastano e si bloccavano esattamente come i pc, ne piu' ne meno ( leggende metropolitane e slogan pubblicitari a parte ).

    Poi forse non sai, non essendo del mestiere, che ormai i mac sono a tutti gli effetti normali pc, magari piu' estetici ( con cui condividono mainboard e perfiferiche, costruite dai soliti costruttori cinesi e taiwanesi ) semplicemmente con su installato il loro sistema operativo.

    Ed il loro mercato era talmente piccolo che anni fa non sono piu' riusciti a sviluppare di proprio le cpu, dovendosi così abbassare ad utilizzare Intel, si proprio Intel che a loro dire, fino ad un mese prima dicevano produrre processori lenti ( peccato che poi il primo MAC a base Intel, rispetto ai precedenti, risultò veloce il doppio ).

    Che ci vuoi fare viviamo in un mondo basato sull'aria fritta ed il frivolo ...

    Io cerco di rimanerne immune.

    Saluti
    Marco

    ogiad
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 58
    Data d'iscrizione : 2010-05-12

    Re: Mac per la liquida

    Post  ogiad on Sun Jul 11, 2010 1:33 pm

    porta firewire e usando un buon DAC

    premettendo che a mio avviso fra un po mi sa che il fireware sparirà anche dai mac di alto livello (da quelli economici se ne è gia andata ) soppiantata dalla usb 3.0 ... i dac con il fireware sono decisamente pochi e sono tutti di una certa fascia... non mi sembra un gran investimento, decisamente aggeggi come la chiavetta m2tech ed il caro e vecchio coassiale offrono decisamente molto di più... decisamente non sento necessità di comprarmi un mac da 1000 e passa euro (infatti ho un macmini come mediacenter in sala) per far suonare bene un impianto da 2000 euro come il mio ... se poi non si ha la competenza per gestire un pc ed i driver asio ben venga il mac ed il fireware ma si spende di più e si ha meno scelta in ambito hi-fi.

    non è solo una questione di instabilità ma di durata della macchina stessa
    beh ceto le sale server ccn macchine che devono essere up 24 su 24 a pieno carico sono piene di "stilosi mac"... si sa benissimo quale è il target di utenza dei mac e si sa benissimo la competenza informatica media di chi gira per gli studi di registrazione... dove si fa musica non informatica. nell'ambito musicale giudico per me la piattaforma mac e pc identiche (entrambe da sole inadatte all'hi-fi) nessuna delle due la trovo superiore all'altra ma probabilmente ad uno che lavora in uno studio di registrazione consiglierei un mac (ma non per le sue doti soniche ^^ ne per la loro affidabilità)..

    marcox65
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 133
    Data d'iscrizione : 2010-06-08

    Re: Mac per la liquida

    Post  marcox65 on Sun Jul 11, 2010 2:05 pm

    microfast wrote:
    marcox65 wrote:
    microfast wrote:
    marcox65 wrote:
    D'accordissimo...
    Non ci dimentichiamo che negli studi di registrazione ci sono (solo) i MAC... (Windows ? No thanks...)

    Buon ascolto
    Marco

    Mi sa che sei rimasto indietro, ormai una piattaforma vale l'altra ...

    Ad esempio Pro-tools ormai esce contemporaneamente sulle due piattaforme: un impegno gravoso che se fosse ancora vero quello che dici non si prenderebbe di sicuro.

    I tempi dell'instabilita' di Wondows 98 sono finiti da molto tempo.

    Saluti
    Marco


    sono rimasto indietro ohhhh affraid ... non è vero quello che dico ...
    vabbè rispondiamo ancora... tanto anche se dico nero tu devi dire sempre il contrario...

    non è solo una questione di instabilità ma di durata della macchina stessa. Lavorando nel settore da 25 anni sono negli studi di registrazione quasi tutti i giorni e stai tranquillo ci sono dei MAC nuovi ma anche altri MAC che hanno oltre 12 anni e lavorano benissimo. Il PC ? si usano per il lavoro "sporco" e dopo 3 anni vanno cambiati perchè salta la scheda madre o qualcos'altro...
    Guarda che a me mica mi paga Steve Jobs! Se sbaglia qualcosa sono il primo ad incazzarmi e se un giorno si passa tutti su Linux non mi strappo le vesti...
    poi se si fa tanto per parlare...
    l'importante è non spararle TROPPO GROSSE perchè mica sono tutti fessi sui forum !

    Marco

    Be, e' quasi tre decadi che tiro avanti una ditta che vende PC ed ho iniziato la mia attivita' sulla mitica piattaforma Apple II.

    Ho fornito e fornisco a studi workstation pro-tools sostituendo dei mac, che si guastano e si bloccavano esattamente come i pc, ne piu' ne meno ( leggende metropolitane e slogan pubblicitari a parte ).

    Poi forse non sai, non essendo del mestiere, che ormai i mac sono a tutti gli effetti normali pc, magari piu' estetici ( con cui condividono mainboard e perfiferiche, costruite dai soliti costruttori cinesi e taiwanesi ) semplicemmente con su installato il loro sistema operativo.

    Ed il loro mercato era talmente piccolo che anni fa non sono piu' riusciti a sviluppare di proprio le cpu, dovendosi così abbassare ad utilizzare Intel, si proprio Intel che a loro dire, fino ad un mese prima dicevano produrre processori lenti ( peccato che poi il primo MAC a base Intel, rispetto ai precedenti, risultò veloce il doppio ).

    Che ci vuoi fare viviamo in un mondo basato sull'aria fritta ed il frivolo ...

    Io cerco di rimanerne immune.

    Saluti
    Marco

    Lo so, questi per vendere si inventeranno un applicazione per fare la carbonara wireless...

    Comunque te lo ripeto sei altezzoso !
    Cosa ne sai se io conosco come è fatto un computer o meno. (Io sicuramente NON ho interessi per questa o quella marca...)
    Quello che dici lo sanno tutti e non hai detto niente di nuovo.
    Vuoi solo controbattere per avere l'ultima parola su tutto. Non ci casco.

    Il Mac è naturalmente un personal computer come uno basato su piattaforma Windows con la differenza sostanziale del sistema operativo su base UNIX quindi più stabile. Vai in un ospedale e chiedi di farti vedere i computer che gestiscono le macchine per la TAC (normalmente della Siemens o della General Electric), vedrai con tua sorpresa che hanno un sistema a base UNIX, perchè ? Perchè non possono permettersi di rimanere bloccati magari per giorni quando ormai la vita di molte persone dipende da queste macchine.

    Cos'è tra un pò mi verrai a dire che eri a scuola con Steve Jobs e ti ha fregato l'idea ??? affraid

    Vivilo meglio questo (ed altri) forum, così ti verrà l'ulcera...

    Ancora buona Domenica
    Marco

    microfast
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 292
    Data d'iscrizione : 2010-07-03
    Età : 55
    Località : INVERUNO (MI)

    Re: Mac per la liquida

    Post  microfast on Sun Jul 11, 2010 2:13 pm

    Al di la di quello che ti puo' sembrare io sono una persona tranquillissima e la notte dormo, proprio perche' sono in pace con me stesso.

    Viceversa dormirei male se avessi sulla coscienza lo scrivere un sacco di balle da propinare a chi ci crede.

    Sono una voce fuori dal coro?

    Be, sono contento di esserlo e pur non interessandomi questo aspetto dopo anni di scrivere sui forum, ho anche io i miei fans, pensa tu ...

    Al prossimo TAV, puo' essere che io ed i miei amici ci presenteremo con una maglietta con su scritto: "Aria fritta? no grazie".

    Magari ci faremo fotografare davanti allo stand di AR e poi pubblicheremo sui forum la fotografia.

    Saluti e buon proseguimento.

    Marco




    marcox65
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 133
    Data d'iscrizione : 2010-06-08

    Re: Mac per la liquida

    Post  marcox65 on Sun Jul 11, 2010 3:06 pm

    ogiad wrote:
    porta firewire e usando un buon DAC

    premettendo che a mio avviso fra un po mi sa che il fireware sparirà anche dai mac di alto livello (da quelli economici se ne è gia andata ) soppiantata dalla usb 3.0 ... i dac con il fireware sono decisamente pochi e sono tutti di una certa fascia... non mi sembra un gran investimento, decisamente aggeggi come la chiavetta m2tech ed il caro e vecchio coassiale offrono decisamente molto di più... decisamente non sento necessità di comprarmi un mac da 1000 e passa euro (infatti ho un macmini come mediacenter in sala) per far suonare bene un impianto da 2000 euro come il mio ... se poi non si ha la competenza per gestire un pc ed i driver asio ben venga il mac ed il fireware ma si spende di più e si ha meno scelta in ambito hi-fi.

    non è solo una questione di instabilità ma di durata della macchina stessa
    beh ceto le sale server ccn macchine che devono essere up 24 su 24 a pieno carico sono piene di "stilosi mac"... si sa benissimo quale è il target di utenza dei mac e si sa benissimo la competenza informatica media di chi gira per gli studi di registrazione... dove si fa musica non informatica. nell'ambito musicale giudico per me la piattaforma mac e pc identiche (entrambe da sole inadatte all'hi-fi) nessuna delle due la trovo superiore all'altra ma probabilmente ad uno che lavora in uno studio di registrazione consiglierei un mac (ma non per le sue doti soniche ^^ ne per la loro affidabilità)..

    Ricordo che questo non è un forum per informatica ma se insisti magari ci spostiamo e lasciamo il campo ad altri che vorrebbero parlare di AUDIO.

    Certamente da un computer (Mac o Windows o altro) escono solo dati e grazie a Dio non sono loro a occuparsi della qualità audio. Per questo si esce in digitale (lo si sapeva già anche senza competenza informatica o 2 lauree al MIT come chi scrive sui forum...) e poi ci deve pensare il DAC che più buono è meglio è.

    Il Firewire sui Mac NON verrà sostituito dall'USB 3 ma al massimo momentaneamente sostituirà l'USB 2. Questo perchè la Apple ha chiesto alla Intel di progettargli un nuovo collegamento a fibre ottiche su cui possa uscire tutto: dati/video/audio in modo da diventare lo standard (anche nel mondo Win) al posto dell'HDMI, Display Port e dell'Ethernet (oltre a USB e Firewire). Sono già partite le prime sperimentazioni ma per l'uscita bisognerà aspettare ancora. Sicuramente l'USB 3, il cui proprietario è la stessa Intel, non ha un gran futuro già prima di cominciare, e il forte ritardo dell'uscita ne è testimone (ricordo che la tecnologia è pronta da 2 anni).

    http://www.macitynet.it/macity/articolo/Light_Peak_una_porta_ottica_superveloce_nei_futuri_Mac/aA39950
    http://www.macrumors.com/2009/09/26/apple-and-intel-collaborate-on-next-generation-light-peak-connectors/
    http://techresearch.intel.com/articles/None/1813.htm
    http://it.wikipedia.org/wiki/Light_Peak

    Trovo che hai fatto un'ottima scelta con il Mac mini da avvicinare all'impianto stereo, poco invasivo e silenzioso come un buon media center (tipo LaCie senza ventole), ma assolutamente + completo e aggiornabile.
    La chiavetta di Mamunta l'ho presa per casa a febbraio e funziona molto bene, la consiglio a tutti i possessori di DAC raffinati (e costosi) che non hanno intenzione di cambiarli e che supportano almeno il 24/96.
    Sul lavoro non ho potuto fare a meno della firewire e i DAC professionali la supportano tutti. Lo so per casa sono molto costosi, ma quello che voglio dire io è che se si ha il Mac il DAC Firewire è un ottima idea partendo da modelli non proprio legati al mondo pro e qui i prezzi scendono tantissimo allineandosi ai modelli solo USB (se vuoi ti faccio avere una lista).
    Quello che costa non è l'interfaccia ma la qualità del DAC stesso. Come tempo fa si spendevano 2 milioni di lire per un semplice lettore di CD invece che prendersi quello da 200.000 lire oggi si può (ovviamente ognuno fa quello che vuole e che il proprio budget gli permette) investire su un componente importante in ambito digitale come appunto il DAC.
    Non è certo risparmiando qui (le cineserie da poche decine di euro non interessano un audiofilo serio...) e poi mettendo tutto il budget su cavetti, perline colorate o altre ca..... che ci propinano venditori furbetti, che miglioreremo i nostri amati ascolti.

    Buona Domenica
    Marco


    marcox65
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 133
    Data d'iscrizione : 2010-06-08

    Re: Mac per la liquida

    Post  marcox65 on Sun Jul 11, 2010 3:10 pm

    microfast wrote:Al di la di quello che ti puo' sembrare io sono una persona tranquillissima e la notte dormo, proprio perche' sono in pace con me stesso.

    Viceversa dormirei male se avessi sulla coscienza lo scrivere un sacco di balle da propinare a chi ci crede.

    Sono una voce fuori dal coro?

    Be, sono contento di esserlo e pur non interessandomi questo aspetto dopo anni di scrivere sui forum, ho anche io i miei fans, pensa tu ...

    Al prossimo TAV, puo' essere che io ed i miei amici ci presenteremo con una maglietta con su scritto: "Aria fritta? no grazie".

    Magari ci faremo fotografare davanti allo stand di AR e poi pubblicheremo sui forum la fotografia.

    Saluti e buon proseguimento.

    Marco




    Sarò molto felice di conoscerti e offrirti un caffè al prox TAV.

    Saluti
    Marco

    ogiad
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 58
    Data d'iscrizione : 2010-05-12

    Re: Mac per la liquida

    Post  ogiad on Mon Jul 12, 2010 12:49 pm

    Ricordo che questo non è un forum per informatica ma se insisti magari ci spostiamo e lasciamo il campo ad altri che vorrebbero parlare di AUDIO.

    mi sembra di aver parlato dell'uso di pc e mac in ambito audio... cercherò di essere più aderente all'argomento audio.

    mi dici di spendere tanto nel dac sono più che d'accordo... ma la soluzione mac + dac fireware mi sembra al momento limitante e più costosa, rispetto a quella di uscire con un coassiale (accettato da qualsiasi dac io voglia scegliere, nel mio caso uso un scheda audio pro a 192k economica come la maya 44 + dac cinese little dot fondamentalmente una implementazione standard dell'"ultimo" chip della wolfson il WM8740, purtroppo sono un audiofilo serio ma squatrinato ) ... oppure sceglierei uno dei vari media server o streamer con uscita coassiale a 96k in grado di leggere i formati lossless, praticamente staccandomi da quello che può essere un mac od un pc.

      Current date/time is Fri Dec 09, 2016 8:27 pm