Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Share

    criMan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1195
    Data d'iscrizione : 2011-11-25
    Età : 43
    Località : Velletri (Roma)

    Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  criMan on Sat Feb 08, 2014 4:03 pm

    Ammetto di non conoscere la sorgente analogica da sempre osteggiata. Sono un pigro.
    Ascoltata in 2 occasioni e devo dire che ha lasciato il segno.

    Premessa:
    Quando 5 anni fa iniziai a comprare musica e ascoltare il mio impianto hifi chiesi consiglio alle 2 persone che con tanta passione mi portarono
    ad amare questo hobby , ovvero cosa ne pensassero del giradischi e perche' fossero passati al CD.

    La risposta fu che lo sbattimento in anni e anni di fu tanto e che quando arrivo' il CD fu una salvezza...
    Nessun rammarico da parte loro mai , che hanno vissuto l'alta fedelta' dai primi anni '70.
    Per una maggiore qualita' mi proponevano poi ovviamente il Sacd.
    Ancora oggi sono contenti cosi'.

    Oggi si assiste a questo ritorno tra gli appassionati , leggo su altri forum "il vinile non e' mai stato cosi' in salute come negli ultimi 20 anni"..
    rispondo io , certo "e' in salute come 20 anni fa'".
    Le vendite parlano di una percentuale rispetto alla massa di liquida e CD. Quindi una frazione del mercato dopo anni di oblio.
    Per chi inizia nel 2014 ha senso? , si riesce a reperire musica di qualita' che non siano i master digitale riversati su vinile o
    vecchi vinili piallati presi ai mercatini delle pulci..





    Segue domanda:
    Spinto da qualche amico compreso il Lupaccio63 che e' molto ferrato in materia qualche spazio di manovra lo vorrei lasciare anche perche'
    secondo me sono solo 2 modi diversi di ascoltare (vinile e CD).
    Chiedo , compro oggi un set up analogico sui 1000 euri e un domani cambio impianto.
    Come si interfaccerebbe con il nuovo impianto ?
    Ci sono margini di manovra (cambiare testina) per adattare il giradischi eventuale al cambio di impianto?
    Oppure e' inevitabile un cambio di impianto futuro portera' ad inevitabile cambio di giradischi braccio testina...

    Vorrei la Vostra sulla premessa e la domanda.






    _________________
    Il mio impiantino hifi: ampli Harman/Kardon 990 - diffusori Indiana Line Diva 655 - sorgenti Pioneer BDP 170 , PS3

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31479
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Massimo on Sat Feb 08, 2014 4:25 pm

    Se il set-up analogico è ben assortito va con qualunque impianto, al limite puoi aggiustare con il cambio testina e/o pre-phono.
    Il vinile è vivo e non credo morirà mai, certo sarà una nicchia, ma non tanto piccola visto il numero degli amanti del disco nero in continua crescita. sunny 


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

    alanford
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1240
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  alanford on Sat Feb 08, 2014 4:34 pm

    criMan wrote:Ammetto di non conoscere la sorgente analogica da sempre osteggiata. Sono un pigro.
    Ascoltata in 2 occasioni e devo dire che ha lasciato il segno.

    Premessa:
    Quando 5 anni fa iniziai a comprare musica e ascoltare il mio impianto hifi chiesi consiglio alle 2 persone che con tanta passione mi portarono
    ad amare questo hobby , ovvero cosa ne pensassero del giradischi e perche' fossero passati al CD.

    La risposta fu che lo sbattimento in anni e anni di fu tanto e che quando arrivo' il CD fu una salvezza...
    Nessun rammarico da parte loro mai , che hanno vissuto l'alta fedelta' dai primi anni '70.
    Per una maggiore qualita' mi proponevano poi ovviamente il Sacd.
    Ancora oggi sono contenti cosi'.

    Oggi si assiste a questo ritorno tra gli appassionati , leggo su altri forum "il vinile non e' mai stato cosi' in salute come negli ultimi 20 anni"..
    rispondo io , certo "e' in salute come 20 anni fa'".
    Le vendite parlano di una percentuale rispetto alla massa di liquida e CD. Quindi una frazione del mercato dopo anni di oblio.
    Per chi inizia nel 2014 ha senso? , si riesce a reperire musica di qualita' che non siano i master digitale riversati su vinile o
    vecchi vinili piallati presi ai mercatini delle pulci..





    Segue domanda:
    Spinto da qualche amico compreso il Lupaccio63 che e' molto ferrato in materia qualche spazio di manovra lo vorrei lasciare anche perche'
    secondo me sono solo 2 modi diversi di ascoltare (vinile e CD).
    Chiedo , compro oggi un set up analogico sui 1000 euri e un domani cambio impianto.
    Come si interfaccerebbe con il nuovo impianto ?
    Ci sono margini di manovra (cambiare testina) per adattare il giradischi eventuale al cambio di impianto?
    Oppure e' inevitabile un cambio di impianto futuro portera' ad inevitabile cambio di giradischi braccio testina...

    Vorrei la Vostra sulla premessa e la domanda.





    la risposta e' semplice

    si, ha senso acquistare un gira nel 2014, soprattutto se ami la musica ben riprodotta, non sei un fanatico del telecomando e del plug & play, se ritieni che un impianto puo' avere una personalita' (il gira ti permette molti interventi e regolazioni)
    anch'io, come molti, subii il contagio del CD quando uci', per poi lentamente accorgermi che il CD non era altro che una miope politica di marketing di basso profilo e qualita'  
    Oggi il risultato e' agli occhi di tutti sunny 

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2003
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Sat Feb 08, 2014 6:59 pm

    Può anche avere senso , ma 1000 euro, credimi sono veramente troppo pochi per accedere al mondo del vinile di qualità, meglio un buon lettore di cd/sacd con quel buget.

    Avere il giradischi è solo una piccola parte di quel bellissimo mondo, ti ritroveresti ad acquistare-provare headshell, liquidi lavadischi , spazzoline piedini di vario materiale mat , bilancine , cavi phono ,dischi test, regolatori di velocità preampli mm ed mc e step up, a selezionare valvoline per microfonicità ,,,,,e ti accorgeresti che si può sempre fare di più ,,,,a meno di non accontentarsi troppo o spendere una vagonata di picci.

    Di dischi ne trovi quanti ne vuoi , tra appassioni , internet e pure nei mercatini,,,,magari fosse quello il problema !!

    mille euro non sono pochi , ma per valorizzarli al meglio non è certo il mondo analogico la strada migliore. sunny 



    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    Lupo63
    Advent Doped

    Numero di messaggi : 374
    Data d'iscrizione : 2012-05-05
    Località : Milano

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Lupo63 on Sun Feb 09, 2014 9:01 am

    A mio parere invece 1000 eur rivolgendosi all'usato per giradischi e pre-phono possono essere un ottimo inizio e permettono di gustare il piacere di ascolto che l'analogico offre...
    300/400 eur per giradischi usato
    300 eur per uno stadio phono usato(Trigon,Trichord,Lehmann)
    300/400 eur per una testina sul nuovo(Ortofon Vivo Blue, Audiotechnica AT-F7 e tante altre,eviterei la 103 che a mio parere per esprimersi al meglio avrebbe bisogno di altre spese)


    _________________
    Double-stacked Advents

    Bufa
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 267
    Data d'iscrizione : 2011-02-09
    Età : 39
    Località : Firenze

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Bufa on Sun Feb 09, 2014 4:54 pm

    Io ho sempre trovato il giradisco molto più ludico rispetto a tutto il resto, soprattutto se ne hai uno usato sul quale poterti divertire nelle varie messe a punto. Mi ha sempre saputo regalare momenti di sconforto quando il suono usciva male o talvolta non usciva per niente ma anche gioie nel momento in cui riuscivo a far uscire il suono come lo avevo desiderato!!!!!

    I 1000 eurini sono sufficienti per avere un bel panorama davanti fra giradischi, pre phono e testina usati.
    Per quanto riguarda il fascino del vinile difficilmente tramonterà, non a caso sono molto ritornati. Lo stesso formato della custodia ha un carattere e un fascino difficilmente ritrovabile su una copertina di un CD, poter vedere copertine di dischi con quella grandezza è impagabile. La qualità sonora poi è di una variabilità eccezionale. Concordo che molte incisioni moderne non siano accettabili poichè derivano da rimasterizazioni digitali, ma c'è anche un mondo dell'usato e spesso se ne trovano veramente di ottimo livello che ti lasceranno a bocca aperta. Penso ai vecchi vinili della ormai lontana RCA, sono di una qualità incredibile!!!!! cheers cheers 

    Bisogna sicuramente avere un po' più di pazienza, un po' come un bambino, ma puoi regalarti grandi soddisfazioni. 

    alanford
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1240
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  alanford on Sun Feb 09, 2014 4:54 pm

     
    Lupo63 wrote:A mio parere invece 1000 eur rivolgendosi all'usato per giradischi e pre-phono possono essere un ottimo inizio e permettono di gustare il piacere di ascolto che l'analogico offre...
    300/400 eur per giradischi usato
    300 eur per uno stadio phono usato(Trigon,Trichord,Lehmann)
    300/400 eur per una testina sul nuovo(Ortofon Vivo Blue, Audiotechnica AT-F7 e tante altre,eviterei la 103 che a mio parere per esprimersi al meglio avrebbe bisogno di altre spese)

       

    per l'usato occorre avere un amico esperto che possa consigliarti oppure rivolgiti ad un negozio

    personalmente aumenterei la quota per il gira portandola a 600/700 per avere gia' un oggett definitivo o quasi
    ottimo il consiglio del lehmann a meno di 300 lo trovi NUOVO
    http://www.solomusicaonline.it/hifi-stereo/giradischi-e-accessori/pre-phono/lehmann-audio/238-249-lehmann-audio-black-cube-statement-preamplificatore.html
    per la testina andrei su una audiotechnica AT95E che e' un best buy ma che potrai upgradare successivamente e senza fretta  sunny 

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2003
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Sun Feb 09, 2014 7:49 pm


    Scusate io non ho alcuna voglia di creare polemiche , ma con 1000 euro sull'usato si acquistano lettori cd del calibro del Linn Ikemi, di di Marantz 11S1 che è pure sacd , senza parlare del PD50 che si acquista nuovo con 550 euro , e francamente non credo proprio che nessun setup analogico con un budget di 1000 euro se la possa battere con quelle macchine digitali, neppure lontanamente , neppure nel parametro "ricchezza di armoniche" dove risaputamente l'analogico la fa da padrone.


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    mc 73
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6670
    Data d'iscrizione : 2012-12-10
    Località : friuli udine e dintorni

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  mc 73 on Sun Feb 09, 2014 9:11 pm

    Nimalone65 wrote:
    Scusate io non ho alcuna voglia di creare polemiche , ma con 1000 euro sull'usato si acquistano lettori cd del calibro del Linn Ikemi, di di Marantz 11S1 che è pure sacd , senza parlare del PD50 che si acquista nuovo con 550 euro , e francamente non credo proprio che nessun setup analogico con un budget di 1000 euro se la possa battere con quelle macchine digitali, neppure lontanamente , neppure nel parametro "ricchezza di armoniche" dove risaputamente l'analogico la fa da padrone.

      ...l'analogico fa spendere!!!


    _________________
    sorgente:Cyrus CD xt signature+ Primare DAC30(by aurion audio )
    amplificatori: MegaHertz Otl a due valvole finali/Marrano custom
    cuffie: Sennheiser hd 800 AIR/ hd 565 ovation/Fostex th-900mk2 AIR/Hifiman he400i
    saluti sunny Michele

    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 11989
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Scooterista)

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  carloc on Sun Feb 09, 2014 9:54 pm

    Ora non esageriamo.

    In questa discussione sembra che se non si mettono in ballo molte migliaia di euro non sia possibile ascoltare decentemente un vinile.

    Non sono d'accordo.

    Carlo


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2003
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Sun Feb 09, 2014 10:11 pm

    carloc wrote:Ora non esageriamo.

    In questa discussione sembra che se non si mettono in ballo molte migliaia di euro non sia possibile ascoltare decentemente un vinile.

    Non sono d'accordo.

    Carlo

    Pre un impianto phono serve come minimo:

    giradischi
    Braccio
    Testina
    Phono
    2 cavi segnale dedicati (min per entambi 150 E.)
    1 bilancina x testina e uno per shell (40 E)
    1 dima per regolazione braccio e 1 per strobo (entrambe 30 E.)
    1 disco test e 1 liscio per regolazione antiskating (entrambi 50 E.)
    1 spazzolina in carbonio (20 E)
    1 macchina lavadischi corredata di liquidi vari (minimo per entrambi 90 E)
    ,,,,,,,,,,,,,come minimo 11 oggetti ,,,,,,clamp , matt, piedini, luce strobo ecc esclusi.

    Tolti gli accessori e i cavi resterebbero 620 euro per gira completo e phono !

    Fatti in questo modo i conti , ci si rende conto ,,,,,,,,

    ,,,,,,,,,,,dai consigliamo cose ragionevoli a questi ragazzi con tanto entusiasmo! sunny

    Purtroppo serve almeno un budget doppio per approcciare un setup di qualità, ma come minimo minimo e sapapendp spendere bene e senza fare errori !!

    mc 73
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6670
    Data d'iscrizione : 2012-12-10
    Località : friuli udine e dintorni

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  mc 73 on Sun Feb 09, 2014 10:28 pm

    secondo me se il budget è limitato il lettore digitale ha un rapporto qualità prezzo molto superiore alla catena analogica
    se invece si lascia da parte il rapporto qualità /prezzo ,la catena analogica è in grado di raggiungere prestazioni decisamente più elevate di quella digitale


    _________________
    sorgente:Cyrus CD xt signature+ Primare DAC30(by aurion audio )
    amplificatori: MegaHertz Otl a due valvole finali/Marrano custom
    cuffie: Sennheiser hd 800 AIR/ hd 565 ovation/Fostex th-900mk2 AIR/Hifiman he400i
    saluti sunny Michele

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2003
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Sun Feb 09, 2014 10:33 pm

    mc 73 wrote:secondo me se il budget è limitato il lettore digitale ha un rapporto qualità prezzo molto superiore alla catena analogica
    se invece si lascia da parte il rapporto qualità /prezzo ,la catena analogica è in grado di raggiungere prestazioni decisamente più elevate di quella digitale

       

    Ma se si "gioca" con lettori digitali al top ,servono svariate decine di miglia d'euro da spendere sull'analogico per fare meglio .

    Per me è nell'ambito di un budget tra i 3000 ed i 10000 euro di listino che l'analogico ha un rapporto q/p favorevole rispetto le sorgenti digitali


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    gciraso
    Moderatore strizzacervelli

    Numero di messaggi : 3603
    Data d'iscrizione : 2013-06-06
    Età : 61
    Località : Padova

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  gciraso on Sun Feb 09, 2014 10:49 pm

    Il bello del gioco è che si può cominciare da poco e salire senza limiti  sunny 

    Si possono spendere cifre ragguardevoli praticamente con tutto, dai giradischi, alle testine ai cavi, ai tavolini, ecc.
    Dipende da cosa si cerca e che cosa si vuole. Il che non impedisce di cominciare dal basso, con impianti analogici entry level. Ovviamente se c'è interesse per il tipo di ascolto e per le fisime che l'analogico impone.
    Ciò detto, il mio consiglio del tutto personale è di ascoltare più possibile per percepire le differenze, infatti è inutile iniziare a spendere se poi non si sentono differenze (e credetemi, è meno raro di quello che si pensi).
    1000 euro siamo al minimo sindacale, ma con un po' di accortezza bastano per iniziare, senza mettersi in concorrenza con altri apparecchi. Quello che voglio dire è che la concorrenza non esiste, non esiste il sistema migliore di un altro, meglio il girapadelle o il cd, ecc..
    Con 350€ di listino si ha un Project Debut Carbon con braccio e testina Ortofon 2M red, per cui avanzano 400€ per un prefono ed il rimanente per accessori vari e cavi. Giusto per fare un esempio.


    _________________
    Giovanni

    E leggetelo 'sto regolamento!!!

    ze inutile ragionar coi mussi, te perdi tempo e te infastidissi la bestia

    mc 73
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6670
    Data d'iscrizione : 2012-12-10
    Località : friuli udine e dintorni

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  mc 73 on Sun Feb 09, 2014 10:52 pm

    Nimalone65 wrote:

       

    Ma se si "gioca"  con lettori digitali al top ,servono svariate decine di miglia d'euro da spendere sull'analogico per fare meglio .

    Per me è nell'ambito di un budget tra i 3000 ed i 10000 euro di listino che l'analogico ha un rapporto q/p favorevole rispetto le sorgenti digitali

      ..il plus dell'analogico di alto livello ( a mio parere ) sta nella possibilità di ottenere set-up praticamente infiniti ( intendo combinazioni tra testine stadi phono ,basi, bracci ...) personalizzando così a proprio gusto il tipo di suono che più aggrada


    _________________
    sorgente:Cyrus CD xt signature+ Primare DAC30(by aurion audio )
    amplificatori: MegaHertz Otl a due valvole finali/Marrano custom
    cuffie: Sennheiser hd 800 AIR/ hd 565 ovation/Fostex th-900mk2 AIR/Hifiman he400i
    saluti sunny Michele

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2003
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Sun Feb 09, 2014 11:09 pm

    mc 73 wrote:

      ..il plus dell'analogico di alto livello ( a mio parere ) sta nella possibilità di ottenere set-up praticamente infiniti ( intendo combinazioni tra testine stadi phono ,basi, bracci ...) personalizzando così a proprio gusto il tipo di suono che più aggrada

    Non saprei dirti ,,,,,ma da ex rocchettaro so solo che per far rendere , come piace a me al meglio una Denon 103 mi servirebbe un budget di circa 18-22.000 euro acquistando phono mm step-up gira braccio e cavi usati (M7 + AT 4818 + Platine + Sme m2 12R + LPz ) e se al posto dell'M7 utilizzi M2 , al posto dell'AT un altec e al posto di una platine un micro 1500 e del m-12R e dell'LPz un Ma 505 da 12' e gli AN Vx ,,,,,non ci arrivi neppure vicino !


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    Lupo63
    Advent Doped

    Numero di messaggi : 374
    Data d'iscrizione : 2012-05-05
    Località : Milano

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Lupo63 on Sun Feb 09, 2014 11:24 pm

    Mah....la dima me la sono scaricata, non ho cavi da 150 eur, lo strobo serve e non serve , lavo i dischi (serve raramente)con il detergente per i piatti e li sciacquo con acqua distillata, il disco test non è indispensabile sono sopravvissuto per anni senza, idem la bilancina senz'altro utile ma non ho mai riscontrato differenze significative rispetto ai valori indicati sulle scale graduate dei contrappesi, sull'uso del disco liscio per la taratura dell'antiskating stenderei un velo pietoso.....Comunque tutte cose che, quelle poche davvero utili, si acquistano con calma e con il tempo...
    Non mettiamola giù dura vá....che non si sta facendo una gara si chiede semplicemente un sistema che permetta di godere del piacere dell'ascolto analogico e per farlo non è necessario essere nè nababbi nè stregoni


    _________________
    Double-stacked Advents

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  pepe57 on Mon Feb 10, 2014 1:31 am

    Mah.... secondo me per cominciare bene i 1.000 euro sono sufficienti.
    Più che altro devi tu maturare l' idea di acquistare qualcosa che NON è plus and Play e che risentirà (e lo avvertirai decisamente nel risultato finale del suono di tutto l' impianto) delle regolazioni che imparerai via via a fargli e gli farai.
    Inizialmente non mi sembrerebbe logico esagerare in un senso (quello di dover per forza armarsi di mille cose spendendo l' ira di Dio solo per partire nell' avventura analogica) e neppure nell' altro (quello di non fare neppure il minimo indispensabile per capire cosa succede facendo cosa tanto va tutto bene).
    Poi se ti appassionerai al vinile e ti farai una certa discografia, magari un domani avrai desiderio (magari anche no) di sviluppare la comprensione degli argomenti per sfruttare al massimo questi oggetti che di base sono semplicissimi ma che come ogni cosa richiedono un certo impegno per essere sfruttati al loro meglio (e al loro meglio, rispettando alcune accortezze, anche i gira "economici" possono aprire un mondo).
    Sempre a mio avviso.


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    marinaio53
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 183
    Data d'iscrizione : 2013-10-30
    Età : 63
    Località : Firenze

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  marinaio53 on Mon Feb 10, 2014 2:12 am

    Lupo63 wrote:Mah....la dima me la sono scaricata, non ho cavi da 150 eur, lo strobo serve e non serve , lavo i dischi (serve raramente)con il detergente per i piatti e li sciacquo con acqua distillata, il disco test non è indispensabile sono sopravvissuto per anni senza, idem la bilancina senz'altro utile ma non ho mai riscontrato differenze significative rispetto ai valori indicati sulle scale graduate dei contrappesi, sull'uso del disco liscio per la taratura dell'antiskating stenderei un velo pietoso.....Comunque tutte cose che, quelle poche davvero utili, si acquistano con calma e con il tempo...
    Non mettiamola giù dura vá....che non si sta facendo una gara si chiede semplicemente un sistema che permetta  di godere del piacere dell'ascolto analogico e per farlo non è necessario essere nè nababbi nè stregoni

    Stra.   


    _________________
    Valerio - Firenze  

    Sono una persona equilibrata, se dico una cosa intelligente rimedio subito facendo una cazzata.

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2003
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Mon Feb 10, 2014 6:26 am

    pepe57 wrote:Mah.... secondo me per cominciare bene i 1.000 euro sono sufficienti.
    Più che altro devi tu maturare l' idea di acquistare qualcosa che NON è plus and Play e che risentirà (e lo avvertirai decisamente nel risultato finale del suono di tutto l' impianto) delle regolazioni che imparerai via via a fargli e gli farai.
    Inizialmente non mi sembrerebbe logico esagerare in un senso (quello di dover per forza armarsi di mille cose spendendo l' ira di Dio solo per partire nell' avventura analogica) e neppure nell' altro (quello di non fare neppure il minimo indispensabile per capire cosa succede facendo cosa tanto va tutto bene).
    Poi se ti appassionerai al vinile e ti farai una certa discografia, magari un domani avrai desiderio (magari anche no) di sviluppare la comprensione degli argomenti per sfruttare al massimo questi oggetti che di base sono semplicissimi ma che  come ogni cosa richiedono un certo impegno per essere sfruttati al loro meglio (e al loro meglio, rispettando alcune accortezze, anche i gira "economici" possono aprire un mondo).
    Sempre a mio avviso.

    Stanziare 30 euro per una bilancina da testine ed altrettanti per dime e tisco test o 90-100 euro per una Knosti con il liquido Art du son non vuol dire spendere l'ira di Dio , non gli ho mica consigliato una Loricraft ,,,, ma armarsi del minimo indispensabile visto e considerato poi che sicuramente non avendo una discografia accumulata negli anni , si ritroverebbe , come fanno tutti ad acquistare qui e la , dischi magari in buono stato ma sicuramente sporchi.

    L'audiofilo neofita va aiutato a comprendere il giusto valore delle cose , non mandato allo sbaraglio .


     sunny 


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2003
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Mon Feb 10, 2014 6:39 am

    Lupo63 wrote:Mah....la dima me la sono scaricata, non ho cavi da 150 eur, lo strobo serve e non serve , lavo i dischi (serve raramente)con il detergente per i piatti e li sciacquo con acqua distillata, il disco test non è indispensabile sono sopravvissuto per anni senza, idem la bilancina senz'altro utile ma non ho mai riscontrato differenze significative rispetto ai valori indicati sulle scale graduate dei contrappesi, sull'uso del disco liscio per la taratura dell'antiskating stenderei un velo pietoso.....Comunque tutte cose che, quelle poche davvero utili, si acquistano con calma e con il tempo...
    Non mettiamola giù dura vá....che non si sta facendo una gara si chiede semplicemente un sistema che permetta  di godere del piacere dell'ascolto analogico e per farlo non è necessario essere nè nababbi nè stregoni

    Ma dove li trovi due cavi phono a meno di 150 euro?


    Mah , se non riuscite a percepire le differenze tra un sistema analogico ben settato e tarato e lo stesso sistema che non lo è , per me ,perdonatemi la franchezza , ma vuol dire che avete sbagliato "sport" !


    Non si tratta di fare gare , ma di essere realisti ,,,,e non si può "godere del piacere dell'analogico" con dischi usati , sporchi e con un sistema che oltre che essere d'approccio è pure starato !!

    Personalmente non sono né un nababbo né uno stregone , ma "ci sento" , io !!!

     sunny


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    montanari
    Moderatore mercatino

    Numero di messaggi : 5856
    Data d'iscrizione : 2011-04-06
    Età : 37
    Località : Morciano di R. - vespista

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  montanari on Mon Feb 10, 2014 7:04 am

    mmmah..
    il cavo tra il braccio e il pre basta tenere conto della capacità resistenza
    non serve il cavo marca audiofigo da 150 e passa
    per il cablaggio del braccio, quando e se, si vuole upgradare, ci sono i cardas su ebay a 30 eur
    se non hai a che fare solo con negozi di hifi lo trovi bene chi ti fa il lavoro per 50 eur max
    bilancina presa anche questa su ebay 10 eur, vero ha un approssimazione di 0.05 gr, ma chisenne.. voglio dire: 0.05 gr...!!!
    dischi ne ho tanti, macchina lavadischi 0, e non sento il bisogno di acquistarla,
    ci sono tanti composti che si possono fare con risorse domestiche

    tanti gira, o meglio bracci, hanno gia il cablaggio fino al pre (vd rega project etc)

    secondo me quando si prende una buona base, un bruon braccio con cablaggio adeguato, nulla di esoterico, si fa attenzione al connubio testina, braccio, prefono
    1000 eur bastano alla stragrande (es regap3sui 4-500, testina da 250, prephono da 250, quest ultimo andrei su un usato)
    il resto ce lo spenderei in vinili
    in tanti, e ne ho conosciuti, hanno cavi costosi, bilancine antimagnetiche per pesare 0.0001 gr da far invidia a pablo escobar! macchine lavadischi.. per lavare 3 dischi
    eddajee


    _________________
    le spese grosse le facevo per i vinili o se non sono in flac godi solo la metà

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2003
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Mon Feb 10, 2014 7:12 am


    il cavo tra il braccio e il pre basta tenere conto della capacità resistenza
    non serve il cavo marca audiofigo da 150 e passa
    per il cablaggio del braccio, quando e se, si vuole upgradare, ci sono i cardas su ebay a 30 eur
    se non hai a che fare solo con negozi di hifi lo trovi bene chi ti fa il lavoro per 50 eur max
    bilancina presa anche questa su ebay 10 eur, vero ha un approssimazione di 0.05 gr, ma chisenne.. voglio dire: 0.05 gr...!!!
    dischi ne ho tanti, macchina lavadischi 0, e non sento il bisogno di acquistarla,
    ci sono tanti composti che si possono fare con risorse domestiche

    tanti gira, o meglio bracci, hanno gia il cablaggio fino al pre (vd rega project etc)

    secondo me quando si prende una buona base, un bruon braccio con cablaggio adeguato, nulla di esoterico, si fa attenzione al connubio testina, braccio, prefono
    1000 eur bastano alla stragrande (es regap3sui 4-500, testina da 250, prephono da 250, quest ultimo andrei su un usato)
    il resto ce lo spenderei in vinili
    in tanti, e ne ho conosciuti, hanno cavi costosi, bilancine antimagnetiche per pesare 0.0001 gr da far invidia a pablo escobar! macchine lavadischi.. per lavare 3 dischi
    eddajee
    [/quote]

    aririridaje,,,,,,ho parlato di 2 cavi phono per un totale di 150 euro ,,,,,indicate voi dove acquistare 1 cavo phono a meno di 75 euro !

     sunny 


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    montanari
    Moderatore mercatino

    Numero di messaggi : 5856
    Data d'iscrizione : 2011-04-06
    Età : 37
    Località : Morciano di R. - vespista

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  montanari on Mon Feb 10, 2014 7:20 am

    2 cavi phono dove?
    dal gira al pre è un (1) cavo fono
    dal pre all ampli un rca normale..

    un appassionato tecnico mi ha fatto il calcolo della capacità sommata del cavo con la capacità d'ingresso del pre e la capacità ottimale per la testina
    risultato: cavo fono ottimizzato aggratiz

    cmq
    http://www.audioteka.it/cavi-per-giradischi/audioquest-wildcat-da-15m.html

    il primo che ho trovato dopo una ricerca di 30 sec
    son sicuro che posso fare meglio!



    _________________
    le spese grosse le facevo per i vinili o se non sono in flac godi solo la metà

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2003
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Mon Feb 10, 2014 7:25 am

    montanari wrote:2 cavi phono dove?
    dal gira al pre è un (1) cavo fono
    dal pre all ampli un rca normale..

    un appassionato tecnico mi ha fatto il calcolo della capacità sommata del cavo con la capacità d'ingresso del pre e la capacità ottimale per la testina
    risultato: cavo fono ottimizzato aggratiz

    cmq
    http://www.audioteka.it/cavi-per-giradischi/audioquest-wildcat-da-15m.html

    il primo che ho trovato dopo una ricerca di 30 sec
    son sicuro che posso fare meglio!


    Quello che indichi è una porcheria !

    Io quando parlavo di 75 euro pensavo a questo :

    http://www.audioteka.it/custom/van-den-hul-d-502-hybrid-terminato-rca-neutrik.html

    Ovvero il minimo sindale per entrare in possesso di un cavo che si possa definere decente oltre che a specifico utilizzo phono !

     sunny 


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

      Current date/time is Sat Dec 03, 2016 10:34 am