Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi. - Page 4
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Share

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2014
    Data d'iscrizione : 2010-12-11

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Sun Feb 16, 2014 2:13 pm

    Massimo wrote:
    Non è vero ed hai ragione, ma non è neanche vero il contrario, chi non ha tanti soldi può lo stesso farsi un impianto analogico che dia soddisfazioni di un buon ascolto.


    Amare il Jazz...........  è l' amore per il prossimo

    OK.

    Ma ipotizzare che sia possibile tutto ed il contrario di tutto , non significa che non ci sia un possibile ed un impossibile , un meglio ed un peggio. sunny 

    Ribadisco vorrei tanto che qualcuno di quelli che annuisce che sia possibile un buon setup analogico con 1000 euro , ne confezioni uno e lo venda per quella cifra all'autore del thread ,dopo averglielo fatto ascoltare , magari a paragone di un sacd Pioneer dal costo del 50% utilizzato con un sacd shm.
    Secondo me scapperebbe con il Pioneer e utilizzerebbe i 500 euro rimanenti per acquistare altri shm !  sunny 

    alanford
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1248
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  alanford on Sun Feb 16, 2014 2:17 pm

    Neutral 


    Last edited by alanford on Sun Feb 16, 2014 2:23 pm; edited 1 time in total

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2014
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Sun Feb 16, 2014 2:22 pm

    [/quote]

    Anch'io ne conosco più d'uno,,,,ma la stragrande maggioranza degli audiofili che ho consciuto ,non ha speso meno del 10% e più del 20% di quelle cifre .


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31502
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Massimo on Sun Feb 16, 2014 2:29 pm

    Questo 3D si sta trasformando in un ring, rientrate altrimenti lo chiudo.


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2014
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Sun Feb 16, 2014 2:31 pm

    oko 


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    pevaril
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1096
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  pevaril on Sun Feb 16, 2014 3:25 pm

    Anch'io ne conosco più d'uno,,,,ma la stragrande maggioranza degli audiofili che ho consciuto ,non ha speso meno del 10% e più del 20% di quelle cifre .[/quote]

    Guarda, io non faccio nessuna statistica... Ho semplicemente detto (tra le righe) che molti audiofili o pseudo tali spendono male i loro soldi. E ti garantisco che di impianti da 100000 e passa euro che suonano da schifo ne esistono molti più di quanti tu creda.


    _________________
    Hey Ho Let's Go

    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 12010
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Scooterista)

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  carloc on Sun Feb 16, 2014 3:28 pm

    pevaril wrote: E ti garantisco che di impianti da 100000 e passa euro che suonano da schifo ne esistono molti più di quanti tu creda.

    Non posso che quotarti.

    Carlo


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    criMan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1198
    Data d'iscrizione : 2011-11-25
    Età : 43
    Località : Velletri (Roma)

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  criMan on Sun Feb 16, 2014 5:53 pm

    Volevo aggiornare ,
    il proprietario del gira lo sta settando in modo che lo porto a casa e mi diverto a provarlo.
    A casa ho 3 vecchi vinili di mio fratello ma sopratutto circa 100 vinili anni 70 e 80 di mio cugino che li ha messi da parte all'epoca
    quando era appassionato di hifi. Non li usa da 20 anni ma e' molto geloso lo stesso. Io ne avro' la massima cura.
    Stadio phono sara' quello dell' HK 990.

    Detto questo ribadisco come in effetti un ascolto che feci un anno e mezzo fa con un set up sopra i 10.000 euro (a spanne) composto
    da un pre ASR mini basis (listino 1500 la sigla non sono sicuro fosse quella..) e gira con doppio braccio e quindi doppia testina rappresenta
    l'unico ascolto serio . Aveva una vasta collezione di vinili e CD ma il CD lo trattava come sorgente di serie B. Usava uno scarsissimo lettore multiformato della cambridge per fare confronti. Certo fu che gli ascolti con il vinile avevano una naturalezza superiore gli alti erano tornati a posto (forse per piallatura del vinile?) rispetto agli ascolti con il CD che mostravano a volte una gamma alta troppo pronunciata. Diffusori erano delle Focal Micro Be e ampli ASR Emitter I.

    L'altro ascolto non mi colpi' molto era una sorgente analogica Project di basso profilo se non ricordo male.

    Vediamo.

    Preannuncio sin da subito che per scelta strettamente personale qual'ora capissi che per arrivare a determinati livelli di buon ascolto servano per me un budget tosto diciamo molto oltre i 2000 euro preferirei a quel punto investire tutto sul digitale . Una sorgente unica facile da usare e di maggiore qualita'.
    Detto da me che comunque faccio fatica in impianti non molto rilevatori a sentire differenze tra sorgenti digitali di prezzo affine.
    In sostanza il mio pensiero aderirebbe a quello del Nimalone qual'ora successivi ascolti non mi permettessero di avere la soddisfazione che ho ascoltando un Sacd con la mia sorgente di riferimento ovvero l'Onix sacd 15A.



    _________________
    Il mio impiantino hifi: ampli Harman/Kardon 990 - diffusori Indiana Line Diva 655 - sorgenti Onix Sacd15 , Pioneer BDP 170 , PS3

    criMan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1198
    Data d'iscrizione : 2011-11-25
    Età : 43
    Località : Velletri (Roma)

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  criMan on Sun Feb 16, 2014 6:27 pm

    Pongo invece un altro quesito:
    rileggendo con calma Nimalone quando dice:
    "Certo poi potremmo ascoltare indistintamente Pupo, Kubelik o i dire Straits, cosa non sempre fattibile con i sacd."

    Mi e' venuta in mente una cosa , reperire sacd oggi che non siano classica o jazz e' difficile se si inizia oggi. Io da 5 anni a questa parte ne ho comprati pochini. I prezzi dei sacd shm sono folli basta vedere Amazon si parla di 80 100 euro piu' o meno.

    Una sorgente analogica sull'usato diciamo con un prezzo di 6000-7000 euro se puo' rendere l'ascolto del vinile di media qualita' (facilmente reperibile anche nei negozi acquistandoli nuovi) puo' portare l'ascolto a un livello di un sacd?

    Insomma arrivando a sorgenti analogiche sull'usato da 6000 euro si puo' arrivare ad avere una qualita' elevata anche con normali vinili
    invece con la sorgente digitale si avrebbe la comodita' dell'oggetto ma la l'indisponibilita' del software nel 2014 in quanto il
    sacd esiste solo per classica e jazz per il resto e' morto come standard.

    Potrei aver detto sciocchezze   pero' la frase di Nimalone mi ha fatto fare questa riflessione.
    Ok la potenzialita' del sacd c'e' ma non c'e' il software invece per un eccellente giradischi il software c'e'.
    Che ne pensate??


    _________________
    Il mio impiantino hifi: ampli Harman/Kardon 990 - diffusori Indiana Line Diva 655 - sorgenti Onix Sacd15 , Pioneer BDP 170 , PS3

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4693
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  pepe57 on Sun Feb 16, 2014 7:25 pm

    Che se frequenti molto spesso i concerti acustici dal vivo, ascoltando le due sorgenti riprodurre un po' di brani uguali, avrai facilmente risposta alle tue domande in base a quello che desideri e conta per te.
    Gli LP ed il costo rispetto ai SACD..... Sabato scorso a Novegro ne ho acquistati circa 55 (alcuni molto rari e quasi tutti davvero mint, specie i 27 contenuti in due cofanetti) principalmente di musica classica (37) e jazz (10) ed ho speso in totale 85 euro.
    Naturalmente per uno come me che ha bisogno di un certo "parco" software (si fa per dire), il fatto di potere arricchire la propria discoteca a dei costi contenuti non è trascurabile. Anche perché mediamente i vinili, mediamente costosi, di stampa più recente, di cose "attuali" e di provenienza digitale, quando proprio sono interessato ad una certa esecuzione, generalmente li evito e compero il relativo CD (che fra l' altro, di solito, si trova in rete a prezzi più bassi) in quanto mi pare più logico.
    Il rock invece è sicuramente venduto a prezzi più elevati. In base alla rarità ed alle "condizioni di salute" di copertina e disco. In ogni caso ho visto che girano dai 10 ai 50 euro (poi ce ne sono anche da 5 e da 1000, ma per me non fanno testo).
     Embarassed Rolling Eyes Embarassed 


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2014
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Sun Feb 16, 2014 8:07 pm

    criMan wrote:Volevo aggiornare ,
    il proprietario del gira lo sta settando in modo che lo porto a casa e mi diverto a provarlo.
    A casa ho 3 vecchi vinili di mio fratello ma sopratutto circa 100 vinili anni 70 e 80 di mio cugino che li ha messi da parte all'epoca
    quando era appassionato di hifi. Non li usa da 20 anni ma e' molto geloso lo stesso. Io ne avro' la massima cura.
    Stadio phono sara' quello dell' HK 990.

    Detto questo ribadisco come in effetti un ascolto che feci un anno e mezzo fa con un set up sopra i 10.000 euro (a spanne) composto
    da un pre ASR mini basis (listino 1500 la sigla non sono sicuro fosse quella..) e gira con doppio braccio e quindi doppia testina rappresenta
    l'unico ascolto serio . Aveva una vasta collezione di vinili e CD ma il CD lo trattava come sorgente di serie B. Usava uno scarsissimo lettore multiformato della cambridge per fare confronti. Certo fu che gli ascolti con il vinile avevano una naturalezza superiore gli alti erano tornati a posto (forse per piallatura del vinile?) rispetto agli ascolti con il CD che mostravano a volte una gamma alta troppo pronunciata. Diffusori erano delle Focal Micro Be e ampli ASR Emitter I.

    L'altro ascolto non mi colpi' molto era una sorgente analogica Project di basso profilo se non ricordo male.

    Vediamo.

    Preannuncio sin da subito che per scelta strettamente personale qual'ora capissi che per arrivare a determinati livelli di buon ascolto servano per me un budget tosto diciamo molto oltre i 2000 euro preferirei a quel punto investire tutto sul digitale . Una sorgente unica facile da usare e di maggiore qualita'.
    Detto da me che comunque faccio fatica in impianti non molto rilevatori a sentire differenze tra sorgenti digitali di prezzo affine.
    In sostanza il mio pensiero aderirebbe a quello del Nimalone qual'ora successivi ascolti non mi permettessero di avere la soddisfazione che ho ascoltando un Sacd con la mia sorgente di riferimento ovvero l'Onix sacd 15A.


    Anche per me è molto vera la tua affermazione , e la confusione, per me nasce dai listini del nuovo.
    Mi spiego: immagina di acquistare un sacd Mcintosc su cui girando un po' senza troppe conoscenze si può ottenere una scontistica del 35-40%,,,,,immagina poi d'acquistare un sacd  Luxman su cui magari si può ottenere come scontistica solo un piccolo arrotondamento . se trasli il discorso a due anni dopo , entrambi i proprietari delle due diverse macchine venderanno al 50% del listino , i due apparecchi che ipoteticamente appartengono alla stessa fascia di prezzo di fatto , in origine l'acquirente del Mcintosh ha speso 2000 euro in meno su 6000 di listino. Questa cosa ingannerà il neofita che non sapendo delle diverse scontistiche pensa ai due apparecchi come di pari livello. Di fatt non è cosi . Se però sai , ma soprattutto ascolti prima d'acquistare ti rendi conto che il Mac da 6000 usato o nuovo vale sonicamente come un Luxmann da 4000 euro.
    Pero il Mac e' commerciale e tutti lo vogliono  ed il Luxmann  ,pagato di più ,  che magari suona pure meglio , lo acquistano in pochi , e quei pochi  poi per rivenderlo  devono pure rimetterci un sacco di soldi.

    All'utente normale , del'usato spesso non arriva proprio il nome di Lumann come di un ottimo sacd.

    E cosa succede poi se un terzo utente rivendesse un Marantz acquistato a 4000 euro con pochissimo sconto sempre al 50% del listino ? Che suonerebbe come il Mcintosh , ci sarebbero piccole differenze e l'utente medio , penserebbe , in questo caso dove entrambi i marchi sono forti, che non vale la pena spendere di più , apgradare dal Marantz al Mac perché le differenze sono piccole, troppo piccole per una differenza di un migliaio di euro tra i due apparecchi sull'usato.

    Il tutto determina un appiattimento del mercato , tanta confusione e si da un'arma di profitto in più all'operato che può sempre provare a rivendere l'usato oltre i normali valori ottenendo ampi profitti.

    Ma al grosso pubblico arriva il messaggio che il Mcintosh è commerciale e suona bene perché lo comprano in molti , mentre il Luxmann che suona meglio e costa di più non lo vuole nessuno  e che tra cd di listini diversi come Marantz e Mcintosh spesso le differenze sono minime.

    La crisi economica poi , ha fatto il resto,,,,,inducendo spesso privati e negozianti per necessità di monetizzare a svendere ,i propri giocattoli , aggravando ulteriormente il discorso.


    Alla fine della fiera , per me resta vero che , bisogna cambiare pochi apparecchi , e farlo soprattutto quando l'upgrade è grande e palese,,,,e farlo possibilmente con prodotti ex demo -usati


    Last edited by Nimalone65 on Mon Feb 17, 2014 5:50 am; edited 1 time in total


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2014
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Sun Feb 16, 2014 8:11 pm

    Nimalone65 wrote:

    Anche per me è molto vera la tua affermazione , e la confusione, per me nasce dai listini del nuovo.
    Mi spiego: immogina di acquistare un sacd Mcintosc su cui girando un po' senza troppe conoscenze si può ottenere una scontistica del 35-40%,,,,,immagina poi d'acquistare un sacd  Luxman su cui magari si può ottenere come scontistica solo un piccolo arrotondamento . se traslati il discorso a due anni dopo , entrambi i proprietari delle due diverse macchine venderanno al 50% del listino , i due apparecchi che ipoteticamente appartengono alla stessa fascia di prezzo di fatto , in origine l'acquirente del Mcintosh ha speso 2000 euro in meno su 6000 di listino. Questa cosa ingannerà il neofita che non sapendo delle diverse scontistiche pensa ai due apparecchi come di pari livello. Di fatt non è cosi . Se però sai , ma soprattutto ascolti prima d'acquistare ti rendi conto che il Mac da 6000 usato o nuovo vale sonicamente come un Luxmann da 4000 euro.
    Pero il Mac e' commerciale e tutti lo vogliono  ed il Luxmann  ,pagato di più ,  che magari suona pure meglio , lo acquistano in pochi , e quei pochi  poi per rivenderlo  devono pure rimetterci un sacco di soldi.

    All'utente normale , del'usato spesso non arriva proprio il nome di Lumann come di un ottimo sacd.

    E cosa succede poi se un terzo utente rivendesse un Marantz acquistato a 4000 euro con pochissimo sconto sempre al 50% del listino ? Che suonerebbe come il Mcintosh , ci sarebbero piccole differenze e l'utente medio , penserebbe , in questo caso dove entrambi i marchi sono forti, che non vale la pena spendere di più , apgradare dal Marantz al Mac perché le differenze sono piccole, troppo piccole per una differenza di un migliaio di euro tra i due apparecchi sull'usato determinato da listini diversi , maa in pratica da prezzo d'acquisto molto simili.

    Il tutto determina un appiattimento del mercato , tanta confusione e si da un'arma di profitto in più all'operato che può sempre provare a rivendere l'usato oltre i normali valori ottenendo ampi profitti.

    Ma al grosso pubblico arriva il messaggio che il Mcintosh è commerciale e suona bene perché lo comprano in molti , mentre il Luxmann che suona meglio e costa di più non lo vuole nessuno  e che tra cd di listini diversi come Marantz e Mcintosh spesso le differenze sono minime.

    La crisi economica poi , ha fatto il resto,,,,,inducendo spesso privati e negozianti per necessità di monetizzare a svendere ,i propri giocattoli , aggravando ulteriormente il discorso.


    Alla fine della fiera , per me resta vero che , bisogna cambiare pochi apparecchi , e farlo soprattutto quando l'upgrade è grande e palese,,,,e farlo possibilmente con prodotti ex demo -usati



    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2014
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Sun Feb 16, 2014 8:20 pm

    pepe57 wrote:Che se frequenti molto spesso i concerti acustici dal vivo, ascoltando le due sorgenti riprodurre un po' di brani uguali, avrai facilmente risposta alle tue domande in base a quello che desideri e conta per te.
    Gli LP ed il costo rispetto ai SACD..... Sabato scorso a Novegro ne ho acquistati circa 55 (alcuni molto rari e quasi tutti davvero mint, specie i 27 contenuti in due cofanetti) principalmente di musica classica (37) e jazz (10) ed ho speso in totale 85 euro.
    Naturalmente per uno come me che ha bisogno di un certo "parco" software (si fa per dire), il fatto di potere arricchire la propria discoteca a dei costi contenuti non è trascurabile. Anche perché mediamente i vinili, mediamente costosi, di stampa più recente, di cose "attuali" e di provenienza digitale, quando proprio sono interessato ad una certa esecuzione, generalmente li evito e compero il relativo CD (che fra l' altro, di solito, si trova in rete a prezzi più bassi) in quanto mi pare più logico.
    Il rock invece è sicuramente venduto a prezzi più elevati. In base alla rarità ed alle "condizioni di salute" di copertina e disco. In ogni caso ho visto che girano dai 10 ai 50 euro (poi ce ne sono anche da 5 e da 1000, ma per me non fanno testo).
     Embarassed Rolling Eyes Embarassed 

    Si d'accordo , ma quante volte capitano queste occasioni ?Non ti capita più spesso di spendere i 30-40 euro per un vinile Fonè o un 180-200 grammi qualsiasi?
    Quanto costerebbe acquistare oggi Anime Salve di De Andre ? Un patrimonio,,,,lo stesso che serve per acquistare Triller in sacd di M. Jackson.

    Ti potrei rispondere che gli RCA Living li acquisti spendendo in media meno di 10 euro l'uno. Il mercato è fatto soprattutto di richiesta-offerta .

    Ma al di là di ciò , riconducendoci al discorso audio , hai avuto modo d'ascoltare sacd magari shm , in buoni impianti,,,,che suggestioni ne hai tratto?


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2014
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Sun Feb 16, 2014 8:30 pm

    Una sorgente analogica sull'usato diciamo con un prezzo di 6000-7000 euro se puo' rendere l'ascolto del vinile di media qualita' (facilmente reperibile anche nei negozi acquistandoli nuovi) puo' portare l'ascolto a un livello di un sacd?

    Insomma arrivando a sorgenti analogiche sull'usato da 6000 euro si puo' arrivare ad avere una qualita' elevata anche con normali vinili
    invece con la sorgente digitale si avrebbe la comodita' dell'oggetto ma la l'indisponibilita' del software nel 2014 in quanto il
    sacd esiste solo per classica e jazz per il resto e' morto come standard.






    Se acquisti un sacd Accuphase DP77 come il mio , a 3800 euro , come tu stesso puoi controllare su http://audio-markt.de/,e intendendo i  7000 il budget a disposizione  partendo dal pre fhono  fino alla testina direi proprio di no. se solo per il giradischi , esludendo tutto il resto (testina , braccio step-up phono e cavi) probabilmene si.
    ,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,e con 3200 euro sai quanti sacd acquisti !!! 

    Per inciso i pochi sacd in circolazione sono circa 9000 titoli ,,,,,,tutti registrati sul sito sa-cd.net,,,,,e sono sempre in aumento , e spesso con nuove ristampe qualitativamente sempre migliori.


    Ma dimmi la verità?,,,,,,confessa,,,,,,hai tutta la serie dei vinili di Pupo ,,,,il tuo artista preferito !!!! sunny Laughing 


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    criMan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1198
    Data d'iscrizione : 2011-11-25
    Età : 43
    Località : Velletri (Roma)

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  criMan on Mon Feb 17, 2014 5:35 pm

    Si   

    Vabbe' il Nimalone mi sta convincendo lo ammetto. Di fondo anche io penso che con quello che risparmio tra mercatini e
    negozi on line mi farei una bella scorpacciata di sacd.

    Il sito in questione per i sacd citato lo conosco ma non l'ho mai visto per bene , sempre rimasto su Amazon italia e francamente
    di pop e rock poca roba. Jazz e classica quanta ne vuoi anche a buoni prezzi..

    Comunque a giorni a casa ho il giradischi settato e pronto all'uso.


    _________________
    Il mio impiantino hifi: ampli Harman/Kardon 990 - diffusori Indiana Line Diva 655 - sorgenti Onix Sacd15 , Pioneer BDP 170 , PS3

    criMan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1198
    Data d'iscrizione : 2011-11-25
    Età : 43
    Località : Velletri (Roma)

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  criMan on Mon Feb 17, 2014 6:15 pm

    Su mia domanda inerente lo stadio phono interno del mio HK990 mi ha scritto un signore anch'esso possessore del HK990 e che lo usa abbinato a una sorgente analogica e mi ha detto che in sostanza e' assimilabile ad un Project Phono Box SE dal costo di 200 euri.





    _________________
    Il mio impiantino hifi: ampli Harman/Kardon 990 - diffusori Indiana Line Diva 655 - sorgenti Onix Sacd15 , Pioneer BDP 170 , PS3

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4693
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  pepe57 on Mon Feb 17, 2014 6:35 pm

    Nimalone65 wrote:

    Si d'accordo , ma quante volte capitano queste occasioni ?Non ti capita più spesso di spendere i 30-40 euro per un vinile Fonè o un 180-200 grammi qualsiasi?
    Quanto costerebbe acquistare oggi Anime Salve di De Andre ? Un patrimonio,,,,lo stesso che serve per acquistare Triller in sacd di M. Jackson.

    Ti potrei rispondere che gli RCA Living li acquisti spendendo in media meno di 10 euro l'uno. Il mercato è fatto soprattutto di richiesta-offerta .

    Ma al di là di ciò , riconducendoci al discorso audio , hai avuto modo d'ascoltare sacd magari shm , in buoni impianti,,,,che suggestioni ne hai tratto?

    Beh, oggi come oggi, se uno volesse seguire questi avveniment/mercatini gli capiterebbero una volta a settimana.
    Di LP 180-200 grammi odierni difficilissimamente ne compero e tanto meno a 40 euro.
    Naturalmente ci sono LP originali, tipo certi italiani, che costano molto, personalmente, se non li possedessi, eviterei di comperarli in quanto non trovo logico farlo a certi prezzi.
    SACD li ho ascoltati nel mio impianto e li ho trovati, a seconda del genere, a volte molto, a volte poco, migliori dei relativi CD.
    Il Dxd mi pare un bel asso avanti, l' SHM, per me è una vera bufala in quanto parte da un falso presupposto.

     Embarassed Embarassed 


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4693
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  pepe57 on Mon Feb 17, 2014 6:50 pm

    Nimalone65 wrote:Una sorgente analogica sull'usato diciamo con un prezzo di 6000-7000 euro se puo' rendere l'ascolto del vinile di media qualita' (facilmente reperibile anche nei negozi acquistandoli nuovi) puo' portare l'ascolto a un livello di un sacd?

    Insomma arrivando a sorgenti analogiche sull'usato da 6000 euro si puo' arrivare ad avere una qualita' elevata anche con normali vinili
    invece con la sorgente digitale si avrebbe la comodita' dell'oggetto ma la l'indisponibilita' del software nel 2014 in quanto il
    sacd esiste solo per classica e jazz per il resto e' morto come standard.






    Se acquisti un sacd Accuphase DP77 come il mio , a 3800 euro , come tu stesso puoi controllare su http://audio-markt.de/,e intendendo i  7000 il budget a disposizione  partendo dal pre fhono  fino alla testina direi proprio di no. se solo per il giradischi , esludendo tutto il resto (testina , braccio step-up phono e cavi) probabilmene si.
    ,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,e con 3200 euro sai quanti sacd acquisti !!! 

    Per inciso i pochi sacd in circolazione sono circa 9000 titoli ,,,,,,tutti registrati sul sito sa-cd.net,,,,,e sono sempre in aumento , e spesso con nuove ristampe qualitativamente sempre migliori.


    Ma dimmi la verità?,,,,,,confessa,,,,,,hai tutta la serie dei vinili di Pupo ,,,,il tuo artista preferito !!!! sunny Laughing 

    Chiaramente, per me che sono un analogista convinto il problema proprio non si pone.
    Se dovessi poi ragionare in termini di machina che suona bene, con numero limitato di supporti ma che costa poco, allora andrei su un RTR 4 tracce.
    Si trovano a poco più di 6/700 euro, i nastri variano (originali "veri" con i loro box) dai 5 ai 25 euro ed hanno un catalogo immenso....
    Se invece devo ragionare in termini meramente legati al confronto:
    giradischi da 3/4000 euro (inclusa testina e pre fono) VS SACDP non saprei dire quale suona meglio in quanto, per prima cosa dovrei ben definire che cosa si intende per meglio. Reputo che ognuno abbia il suo legato a precisi elementi essenziali. Difficilmente trovo quelli che cerco io tramite il digitale, ma non solo da 3/4000 euro, per cui non c'è senso a fare confronti. Io non mi sbilancerei mai a sostenere che un viaggio in macchina è meglio di uno in moto, in nave, in treno, in camper, in aereo o a cavallo... Anche se sono tutti mezzi di locomozione, ognuno ti da qualcosa che l' altro non ti da.
    Per cui non mi verrebbe da dire: trovami il viaggio in moto ad Lisbona che costi come quello che ho fatto in aereo con Ryan Air e che mi dia lo stesso risultato. Perché il risultato di base è diverso.

    PS: non solo di Pupo, anche Milly Carlucci e Armando de Raza oltre ovviamente a Nadia Cassini....
     Embarassed Rolling Eyes Embarassed 


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2014
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Mon Feb 17, 2014 9:16 pm

    pepe57 wrote:

    Chiaramente, per me che sono un analogista convinto il problema proprio non si pone.
    Se dovessi poi ragionare in termini di machina che suona bene, con numero limitato di supporti ma che costa poco, allora andrei su un RTR 4 tracce.
    Si trovano a poco più di 6/700 euro, i nastri variano (originali "veri" con i loro box) dai 5 ai 25 euro ed hanno un catalogo immenso....
    Se invece devo ragionare in termini meramente legati al confronto:
    giradischi da 3/4000 euro (inclusa testina e pre fono) VS SACDP non saprei dire quale suona meglio in quanto, per prima cosa dovrei ben definire che cosa si intende per meglio. Reputo che ognuno abbia il suo legato a precisi elementi essenziali. Difficilmente trovo quelli che cerco io tramite il digitale, ma non solo da 3/4000 euro, per cui non c'è senso a fare confronti. Io non mi sbilancerei mai a sostenere che un viaggio in macchina è meglio di uno in moto, in nave, in treno, in camper, in aereo o a cavallo... Anche se sono tutti mezzi di locomozione, ognuno ti da qualcosa che l' altro non ti da.
    Per cui non mi verrebbe da dire: trovami il viaggio in moto ad Lisbona che costi come quello che ho fatto in aereo con Ryan Air e che mi dia lo stesso risultato. Perché il risultato di base è diverso.

    PS: non solo di Pupo, anche Milly Carlucci e Armando de Raza oltre ovviamente a Nadia Cassini....
     Embarassed Rolling Eyes Embarassed 

    Obbietto fortemente !

    Personalmente di Nadia Cassini preferivo i suoi film CUL-turali. !!!!! Laughing 


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    gciraso
    Moderatore strizzacervelli

    Numero di messaggi : 3610
    Data d'iscrizione : 2013-06-06
    Età : 61
    Località : Padova

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  gciraso on Mon Feb 17, 2014 9:30 pm

    Grande CUL-tura  sunny 


    _________________
    Giovanni

    E leggetelo 'sto regolamento!!!

    ze inutile ragionar coi mussi, te perdi tempo e te infastidissi la bestia

    Lupo63
    Advent Doped

    Numero di messaggi : 374
    Data d'iscrizione : 2012-05-05
    Località : Milano

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Lupo63 on Mon Feb 17, 2014 10:11 pm

    criMan wrote:Su mia domanda inerente lo stadio phono interno del mio HK990 mi ha scritto un signore anch'esso possessore del HK990 e che lo usa abbinato a una sorgente analogica e mi ha detto che in sostanza e' assimilabile ad un Project Phono Box SE dal costo di 200 euri.



    mah...non sono del tutto convinto...io a suo tempo con il 990 quando acquistai il phono-box SE II un miglioramento in dinamica e definizione della scena lo notai, poi magari dipende anche dal livello della testina, io a suo tempo avevo la Grado Prestige Gold 1....comunque con questo non voglio dire che non si possa iniziare con il phono del 990


    _________________
    Double-stacked Advents

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4693
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  pepe57 on Tue Feb 18, 2014 3:21 pm

    Il famosissimo brano di Nadia Cassini : "A chi la do stasera" è stato un raro esempio di convergenza di giudizi
    sia dalla critica tradizionale che ne ha apprezzato la cul-tura che dal grande pubblico che l' ha definito "una figata".
     Rolling Eyes  Embarassed  Rolling Eyes 


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2014
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Tue Feb 18, 2014 3:52 pm

    ,,,,,,,,,,,,,l' SHM, per me è una vera bufala in quanto parte da un falso presupposto


    [quote="pepe57"]

    Guarda non so cosa intendi per presupposto, ma francamente la tua affermazione mi lascia interdetto, avendo io pensato fino ad ora che tu potessi avere un approccio alla riproduzione musicale simile , al mio  e dicsordando  dalla tua affermazione.

    Non vorrei poi che avendo parlato di un Accuphase DP 77 usato a 3800 euro ,in relazione ad un sistema analogico da 6-7000 , tu avessi capito che parlavamo del brand di sacd da 4000 euro,,,,,,io mi riferivo a quella specifica macchina che appartiene  ad un brand ben più alto.

    Fossi in te , anch'io che adoro la buona riproduzione vinilica, non mi farei troppi problemi ,visto i setup che possiedi,da ben oltre 6-7000 euro di budget totale, ed ascolterei solo musica,,,,,,Avendo però anch'io avuto dei buoni sistemi analogici , ed ascoltandone di eccellenti frequentemente dai "soliti" amici,,,,penso che un lettore di sacd Cary Audio Luxmann o accuphase , molto meno gli altri,  probabilmente metterebbe in dubbio qualche tua certezza. Almeno questa è la reazione che ho "registrato" con altri audiofili che come te erano abbastanza assolutistici, a priori.

    Insomma io parlo di marchi , modelli, costi , ben precisi , non di vinili usati pagati poco ad un mercatino paragonati all'ultima release di sacd acquistati nuovi in negozi. Mi piacerebbe sapere se quei tuoi dischi , li hai fatti girare con il tuo Grand Prix e la tua Zyx , senza avergli prima dato una lavatina con la Loricraft , che da sola costa come quel Accuphase DP77 in vendita in Germania.

    P.S.
    Volevo sorvolare ,,,,,ma nnu' gliel'ho fatta alla seconda lettura ! Neutral sunny 


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    mc 73
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6701
    Data d'iscrizione : 2012-12-10
    Località : friuli udine e dintorni

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  mc 73 on Tue Feb 18, 2014 3:58 pm

    pepe57 wrote:Il famosissimo brano di Nadia Cassini : "A chi la do stasera"  è stato un raro esempio di convergenza di giudizi
    sia dalla critica tradizionale che ne ha apprezzato la cul-tura che dal grande pubblico che l' ha definito "una figata".
     Rolling Eyes  Embarassed  Rolling Eyes 

    a me piace anche questa rivisitazione del brano della Cassini...   Laughing 


    _________________
    sorgente:Cyrus CD xt signature+ Primare DAC30(by aurion audio )
    amplificatori: MegaHertz Otl a due valvole finali/Marrano custom
    cuffie: Sennheiser hd 800 AIR/ hd 565 ovation/Fostex th-900mk2 AIR/Hifiman he400i
    saluti sunny Michele

    Nimalone65
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2014
    Data d'iscrizione : 2010-12-11
    Località : Roma

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  Nimalone65 on Tue Feb 18, 2014 4:09 pm

    mc 73 wrote:

    a me piace anche questa rivisitazione del brano della Cassini...   Laughing 

    Masochista ???? sunny  


    _________________
    Saluti,Enrico

    Platine Verdier + Ortofon 309D + Denon DL103 + Auditorium23 103 + Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Avantgarde Uno Nano + Cavi e Accessori Harmonix Combak.

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4693
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Giradischi.... qualche domanda e molti dubbi.

    Post  pepe57 on Tue Feb 18, 2014 4:35 pm

    Nimalone65 wrote:

    Guarda non so cosa intendi per presupposto, ma francamente la tua affermazione mi lascia interdetto, avendo io pensato fino ad ora che tu potessi avere un approccio alla riproduzione musicale simile , al mio  e dicsordando  dalla tua affermazione.

    Non vorrei poi che avendo parlato di un Accuphase DP 77 usato a 3800 euro ,in relazione ad un sistema analogico da 6-7000 , tu avessi capito che parlavamo del brand di sacd da 4000 euro,,,,,,io mi riferivo a quella specifica macchina che appartiene  ad un brand ben più alto.

    Fossi in te , anch'io che adoro la buona riproduzione vinilica, non mi farei troppi problemi ,visto i setup che possiedi,da ben oltre 6-7000 euro di budget totale, ed ascolterei solo musica,,,,,,Avendo però anch'io avuto dei buoni sistemi analogici , ed ascoltandone di eccellenti frequentemente dai "soliti" amici,,,,penso che un lettore di sacd Cary Audio Luxmann o accuphase , molto meno gli altri,  probabilmente metterebbe in dubbio qualche tua certezza. Almeno questa è la reazione che ho "registrato" con altri audiofili che come te erano abbastanza assolutistici, a priori.

    Insomma io parlo di marchi , modelli, costi , ben precisi , non di vinili usati pagati poco ad un mercatino paragonati all'ultima release di sacd acquistati nuovi in negozi. Mi piacerebbe sapere se quei tuoi dischi , li hai fatti girare con il tuo Grand Prix e la tua Zyx , senza avergli prima dato una lavatina con la Loricraft , che da sola costa come quel Accuphase DP77 in vendita in Germania.

    P.S.
    Volevo sorvolare ,,,,,ma nnu' gliel'ho fatta alla seconda lettura ! Neutral sunny 
    [/quote]


    Il "presupposto" che contesto come bufala nell' SHM Platinum è che affermano di prendere il master originale analogico e di registrarlo FLAT quando saranno almeno 20 anni che i master tape  (prima di venire distrutti) sono stati tutti digitalizzati  (almeno inizialmente) in formato superbeta e successivamente sono emigrati su altri supporti sempre digitali più nuovi.
    A conferma di questo, ricordo perfettamente, a tal proposito, un discorso che Giulio cesare Ricci fece durante una presentazione proprio parlando dei sui SACD che avevano come fonte master analogici mentre le major erano in difficoltà avendo ormai tutte travasato i master in digitale e su supporto meno definito del SACD. Per cui non avverrebbe avuto senso usare il SACD usando un master non sufficientemente performante.
    Tutto qui.
    Non c' entra nulla il costo del supporto (oggettivamente comunque è evidente che un SACD costa molto meno di un LP in fase di produzione).
    Come detto, per me è inutile fare confronti, sono due mezzi diversi. Per me, per ascoltare più che decentemente musica attraverso un LP (ripeto musica da un LP non fare confronti fra CD ed LP) 1000 euro possono, se ben gestiti, essere sufficienti.
    Per pulire i dischi uso una lavadischi tedesca, per me molto migliore della Loricraft, ma molto raramente. Per me una passata con un rullo adesivo, tipo Nagaoka ma smarcato, da 15 Euro è il sistema che uso il 90% delle volte se la spazzolina non basta.
    Per i SACD per tutto quello che viene registrato adesso (ed anche eventualmente per gli SHM) nulla da dire, ma per il vecchio rock/jazz/classica a mio parere resta la solita presa in giro... da master analogici? Ma quando mai? Dire la verità... quindi da copie digitali di master analogici sarebbe suonato peggio dal punto di vista commerciale?
     Embarassed Embarassed 

    PS: Accuphase ho avuto per un certo tempo in casa il modello grosso in due telai ed è senza dubbio un digitale valido.


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

      Current date/time is Sat Dec 10, 2016 9:53 am