Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
from the lion's mouth
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    from the lion's mouth

    Share

    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 6371
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    from the lion's mouth

    Post  lizard on Mon Feb 10, 2014 3:15 pm

    La notizia non è di quelle che leggi tutti i giorni.
    Dunque,in uno zoo della Danimarca una giraffa di 18 mesi è stata uccisa con una pistola,squartata e gettata in pasto ai leoni,davanti al pubblico.
    Motivazione: impedire al giovane esemplare nato da un incesto,di riprodursi.
    Perché spiega L'Indipendent, lo zoo di Marius partecipa a un programma dell'Associazione Europea di Zoo e Acquari (EAZA) che detta rigide regole sulla consanguineità, vietando la riproduzione tra parenti allo scopo di mantenere sane le specie all'interno della struttura.
    Innumerevoli le proteste,sia prima che dopo il fatto,così sorprendente.
    Ma quello che desta ancora più sorpresa è che ci sia ancora uno stato in cui le regole vengano rispettate.

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: from the lion's mouth

    Post  pluto on Mon Feb 10, 2014 3:23 pm

    lizard wrote:La notizia non è di quelle che leggi tutti i giorni.
    Dunque,in uno zoo della Danimarca una giraffa di 18 mesi è stata uccisa con una pistola,squartata e gettata in pasto ai leoni,davanti al pubblico.
    Motivazione: impedire al giovane esemplare nato da un incesto,di riprodursi.
    Perché spiega L'Indipendent, lo zoo di Marius partecipa a un programma dell'Associazione Europea di Zoo e Acquari (EAZA) che detta rigide regole sulla consanguineità, vietando la riproduzione tra parenti allo scopo di mantenere sane le specie all'interno della struttura.
    Innumerevoli le proteste,sia prima che dopo il fatto,così sorprendente.
    Ma quello che desta ancora più sorpresa è che ci sia ancora uno stato in cui le regole vengano rispettate.

    Già anche quando le regole sono idiote

    Un conto è vietare accoppiamenti consanguinei, cosa logica x migliorare la razza ed evitare indebolimenti e malattie
    Un conto è giustiziare un animale (non colpevole dell'accoppiamento e che poteva essere trasferito in altro zoo o rimesso in libertà piuttosto (visto che le giraffe non hanno neanche il problema di cacciare x procurarsi il cibo). Ma seguire il denaro è sempre una buona idea x capire. Costava troppo, meglio fare a pezzi il giraffino

    Vivere ad un'alta latitudine non è sinonimo di intelligenza a prescindere. Di cazzate se ne fanno tante anche su al Nord da quelle parti

    Che schifo  


    Last edited by pluto on Mon Feb 10, 2014 9:13 pm; edited 1 time in total

    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 6371
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: from the lion's mouth

    Post  lizard on Mon Feb 10, 2014 3:27 pm

    pluto wrote: poteva essere trasferito in altro zoo  

    sicuramente italiano!
      

    gciraso
    Moderatore strizzacervelli

    Numero di messaggi : 3610
    Data d'iscrizione : 2013-06-06
    Età : 61
    Località : Padova

    Re: from the lion's mouth

    Post  gciraso on Mon Feb 10, 2014 4:00 pm

    Zoo? Chiudeteli tutti


    _________________
    Giovanni

    E leggetelo 'sto regolamento!!!

    ze inutile ragionar coi mussi, te perdi tempo e te infastidissi la bestia

    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 6371
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: from the lion's mouth

    Post  lizard on Mon Feb 10, 2014 4:08 pm

    ammetto che è un argomento spinoso,ma interessante.
    gli animali vivono in condizioni 'estreme',ma è l'unico modo per mostrare ad un bambino come sono fatti gli animali,oltre il mondo di walt disney.

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: from the lion's mouth

    Post  pluto on Mon Feb 10, 2014 4:15 pm

    lizard wrote:ammetto che è un argomento spinoso,ma interessante.
    gli animali vivono in condizioni 'estreme',ma è l'unico modo per mostrare ad un bambino come sono fatti gli animali,oltre il mondo di walt disney.

    Sono d'accordo con lo strizza Liz.

    Un conto sono gli zoo. Un conto sono i parchi

    Le condizioni non sono estreme. Sono celle dove non possono correre, pascolare, cacciare etc etc

    Zoo no
    Parchi si e si possono fare vicino alle grandi città, ma vanno fatti con grande intelligenza etc
    Ci vogliono gli sghei. Facile no?

    enzo66
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 980
    Data d'iscrizione : 2013-09-09
    Età : 50
    Località : Savona

    Re: from the lion's mouth

    Post  enzo66 on Mon Feb 10, 2014 8:45 pm

    Secondo me sarebbe bene che ogni animale stesse nelle aree climatiche che a lui sono più consone, altrimenti, sarebbe un po' come per noi stare in mutande a Longyearbayen o con il pile a Papeete.
    Riguardo ciò che è stato fatto alla giraffa, i fatti hanno confermato ancora una volta che la madre degli idioti può restare incinta ad ogni latitudine e longitudine.


    _________________
    sunny Ciao, Enzo sunny

    "Se le porte della percezione fossero sgombrate, ogni cosa apparirebbe com'è: infinita"   [William Blake]

    .......   "E scusate se è poco"  ............    [Enzo66]

    bonvi61
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 867
    Data d'iscrizione : 2012-11-28
    Età : 55
    Località : Lazise

    Re: from the lion's mouth

    Post  bonvi61 on Tue Feb 11, 2014 1:17 am

    pluto wrote:

    Già anche quando le regole sono idiote

    Un conto è vietare accoppiamenti consanguinei, cosa logica x migliorare la razza ed evitare indebolimenti e malattie
    Un conto è giustiziare un animale (non colpevole dell'accoppiamento e che poteva essere trasferito in altro zoo o rimesso in libertà piuttosto (visto che le giraffe non hanno neanche il problema di cacciare x procurarsi il cibo). Ma seguire il denaro è sempre una buona idea x capire. Costava troppo, meglio fare a pezzi il giraffino

    Vivere ad un'alta latitudine non è sinonimo di intelligenza a prescindere. Di cazzate se ne fanno tante anche su al Nord da quelle parti

    Che schifo  

    Non è nemmeno un problema di denaro, visto la richiesta da altri zoo ce stata. E' un pò più complesso e difficile da capire per noi, se hanno eseguito una legge animale nel vero senso della parola, e fondamentalmente i motivi potrebbero esserci. Ciò che mi ha colpito è, decidere l'esecuzione e squartarne le carni da dare in pasto ai leoni........ come una lezione davanti alla gente e bambini. Mi sgomenta ma lo trovo difficile da giudicare visto la cultura ed educazione diversa.
    Voglio ribadire che io non ucciderei nemmeno una mosca, sono contro la caccia e tutto quello che reca sofferenza ad animali.

    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Re: from the lion's mouth

    Post  nikko on Tue Feb 11, 2014 10:07 am

    Io non sono contro caccia o pesca se uno mangia quello che uccide, ma questa cosa successa in danimarca è davvero insensata, inutile e di una crudeltà gratuita. C'erano mille altri modi per risolvere il problema, e ritengo comunque che zoo, bio parchi ed affini andrebbero tutti chiusi.... a scopo educativo in un'epoca come la nostra abbiamo ben altro per i bambini... non ci sono solo i documentari disney... national geographic fa documentari stupendi che sono diecimila volte meglio di qualunque insulso e derelitto zoo... ed in più non sradicano gli animali dal loro habitat.

    N.


    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: from the lion's mouth

    Post  RockOnlyRare on Tue Feb 11, 2014 11:04 am

    gciraso wrote:Zoo? Chiudeteli tutti
     applausi applausi applausi 


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: from the lion's mouth

    Post  RockOnlyRare on Tue Feb 11, 2014 11:05 am

    pluto wrote:

    Sono d'accordo con lo strizza Liz.

    Un conto sono gli zoo. Un conto sono i parchi

    Le condizioni non sono estreme. Sono celle dove non possono correre, pascolare, cacciare etc etc

    Zoo no
    Parchi si  e si possono fare vicino alle grandi città, ma vanno fatti con grande intelligenza etc
    Ci vogliono gli sghei.  Facile no?

      


    nellosound
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 636
    Data d'iscrizione : 2012-12-24
    Età : 46
    Località : Pisa

    Re: from the lion's mouth

    Post  nellosound on Tue Feb 11, 2014 11:26 am

    Lo zoo è un retaggio di una cultura in cui l'uomo sentiva di potersi arrogare il diritto di utilizzare gli animali, oltreché per il sostentamento e il lavoro, anche per lo svago e il divertimento. Di peggio ci sono solo i circhi. Oggi le cose sono cambiate e, vivaiddio, per i nostri divertimenti e svaghi possiamo avere molto di più e molto di meglio che una povera bestia in cattività.
    Diverso il concetto per caccia e pesca che, sì, sono pur sempre attività di svago, ma si fondano sul principio del sostentamento. Uccidere un animale per cibarsene non è per fortuna qualcosa che va contro natura; tenere chiusi decine in gabbia lontano dal proprio ambiente naturale è di contro una vera barbarie.
    La vicenda della giraffa, poi, mette in mostra il lato buio delle civiltà nordiche in cui la logica supera sempre e comunque ogni possibile sentimentalismo. A rigor di logica, in effetti, quella giraffa andava soppressa. Lo sdegno che la vicenda ha provocato in mezzo mondo, invece, avrebbero dovuto suggerire un senso di "pietas" grazie al quale evitarne il macello. L'averla uccisa, e per di più di fronte al pubblico, è la conferma che anche in questo caso hanno ragionato e basta.


    _________________
    Diffusori: Audes Blues
    Amplificatore: Audio Analogue Maestro 70 Rev2
    Pre Phono: Audio Analogue Aria Rev. 2
    Piatto: Thorens td160 - Shure M97xe
    Lettore cd: Audio Analogue Fortissimo by Airtech
    Cavi: Air Tech Alfa

    gciraso
    Moderatore strizzacervelli

    Numero di messaggi : 3610
    Data d'iscrizione : 2013-06-06
    Età : 61
    Località : Padova

    Re: from the lion's mouth

    Post  gciraso on Tue Feb 11, 2014 11:36 am

    Io sono naturalista da sempre, tanto che ne ho fatto un hobby, fotografare gli animali in libertà nel loro ambiente. Se voglio vedere gli orsi o i lupi o i leoni vado dove ci sono, diversamente esistono decine e decine di eccellenti documentari fatti da gente che oltre all'amore per la natura sa veramente cosa sta facendo.


    _________________
    Giovanni

    E leggetelo 'sto regolamento!!!

    ze inutile ragionar coi mussi, te perdi tempo e te infastidissi la bestia

    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 6371
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: from the lion's mouth

    Post  lizard on Tue Feb 11, 2014 12:26 pm

    mi permetto di ricordarvi che documentari,films e surrogati virtuali non danno il senso della realtà,che in questo caso soltanto un luogo reale,per quanto ricostruito ad hoc,puo' dare.
    la puzza,ad esempio,l'odore di animale e la scarica di adrenalina che soltanto la vicinanza con gli animali è in grado di fornirci,è puro appannaggio di un evento dal vivo.
    la questione come dicevo è complessa.
    un conto è mettere in discussione la segregazione di un animale in un luogo confinato privandone ovviamente della libertà,un altro è accettare indiscutibilmente le regole del gioco,fino a decidere la soppressione cruenta di un soggetto,anche se a fin di 'bene'.
    vorrei ancora sottolineare,a onor del vero,che il pubblico è stato avvisato in anticipo della procedura,per cui chi ha assistito alla scena lo ha fatto di propria spontanea volonta':
    bisognerebbe forse chiedersi allora da quale parte della recinzione fossero le vere bestie.

    nikko
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 548
    Data d'iscrizione : 2013-01-25
    Età : 44
    Località : Roma

    Re: from the lion's mouth

    Post  nikko on Tue Feb 11, 2014 2:45 pm

    lizard wrote:mi permetto di ricordarvi che documentari,films e surrogati virtuali non danno il senso della realtà,che in questo caso soltanto un luogo reale,per quanto ricostruito ad hoc,puo' dare.
    la puzza,ad esempio,l'odore di animale e la scarica di adrenalina che soltanto la vicinanza con gli animali è in grado di fornirci,è puro appannaggio di un evento dal vivo.
    la questione come dicevo è complessa.
    un conto è mettere in discussione la segregazione di un animale in un luogo confinato privandone ovviamente della libertà,un altro è accettare indiscutibilmente le regole del gioco,fino a decidere la soppressione cruenta di un soggetto,anche se a fin di 'bene'.
    vorrei ancora sottolineare,a onor del vero,che il pubblico è stato avvisato in anticipo della procedura,per cui chi ha assistito alla scena lo ha fatto di propria spontanea volonta':
    bisognerebbe forse chiedersi allora da quale parte della recinzione fossero le vere bestie.

    di senso della realtà in un animale selvaggio in cattività c'è ben poco... non sento scariche di adrenalina per una tigre in gabbia... vedo solo un animale spezzato dentro reso l'ombra di se stesso.... vedere una tigre in gabbia non ci dice nulla sulla tigre e non ci insegna nulla su quello che è probabilmente uno dei predatori più formidabili della terra ferma per potenza velocità elusività... gli stessi documentaristi riescono con molta fatica a riprenderla nel suo habitat dove la tigre è se stessa.... in gabbia zoo o bioparco che sia la tigre è solo un guscio vuoto privato del suo essere come lo saremmo noi al suo posto....

    N.


    _________________
    Impianto con diffusori: sorgente: Apple mac mini; dac: Teac UD 501 B; amplificatore: AA Verdi Cento SE (rivalvolato con 6922 - E88CC Gold Pins Genalex); diffusori: Mission M52; mobile: solidsteel 5.4 silver.

    Impianto cuffie principale:  sorgente: Sony SCD XA 5400 ES; amplificatore: Teac HA 501B; cuffie: Beyerdynamic T1.

    Impianto cuffie portatile: sorgente Ibasso DX 90; cuffie: Sony XBA H3; Philips Fidelio X1.

      Current date/time is Sat Dec 10, 2016 7:57 am