Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America; - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America;

    Share

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18

    Re: Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America;

    Post  RockOnlyRare on Tue Mar 18, 2014 11:26 am

    [OverDrive] wrote:

    Che il CD ormai è vecchio questo è certo.
    Ma il futuro non sarà di certo il Vinile per quanto oggi nel WEB se ne parli tanto, ma che nei fatti invece la % è misera confronto agli altri supporti.

    Il futuro sarà la liquida. MP3 per l'ascolto da strada con portatili o in streaming dai vari servizi ad abbonamento (vedi spotify)
    Gli appassionati invece staranno attenti alla qualità e quindi i file avranno risoluzione minima del CD sino all'HiRes.
    Penso anche che,il mercato PRO per l'ascolto, riferendomi agli Studio Monitor crescerà in modo esponenziale, considerando che con un PC e sorgenti adeguate ottieni tutto, dallo stereo al surround, con prezzi veramente bassi e prestazioni eccezionali e non stò considerando il mercato cuffie.
    IHMO

    Concordo sul fatto che il futuro (anzi per me il presente) è nella musica liquida, ma sono anche convinto che mentre i supporti fisici come cd, sacd, dvda bda etc etc tenderanno appunto a sparire sostituiti dalla musica liquida questo non accadrà al vinile almeno finchè non riusciranno a produrre un formato di musica liquida in grado di euguagliare se non superare la qualità del vinile.
    Cosa per me al momento non possibile (almento in tempi brevi) specialmente per tutto quanto è stato inciso con master analogici.

    Per cui il collezionista appassionato che avrà la sua bella scaffalatura con centinaia di vinili ci sarà per ancora molti anni.
    Casomai la cosa che mi fa piangere il cuore e vedere nei mercatini centinaia di vinili usati, spesso in condizioni perfette e con tanto di buste profettive, provenire con quasi ASSOLUTA CERTEZZA dalla discoteca di un appassionato come uno di noi che ci ha lasciato per sempre ed i cui eredi non hanno trovato di meglio che di disfarsi per pochi euro della tanto amata collezione di anni ed anni di passione.

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America;

    Post  RockOnlyRare on Tue Mar 18, 2014 11:31 am

    Sentenza62 wrote:Dimenticavo le copertine. Ci sono delle copertine così ricche di dettagli che sono delle vere opere d'arte ed è un piacere scoprirne tutti i dettagli cosa impossibile col CD e tanto meno con la liquida.

    Questo è l'aspetto che già dall'arrivo del CD mi è sempre dispiaciuto, passare dal LP con la cover che si apriva a quel minuscolo libriccino era un delitto.
    E poi non dimentichiamo il caratteristico odore del vinile appena "sfornato" (nel senso appena tolta la plastica protettiva).... vuoi mettere l'emozione che con un file musicale.

    Anche se sarebbe da stupidi non sottolineare la noia dei tipichi scricciolii del vinile, ancor peggio se molto usato, e della noia di doversi alsare di continuo per cambiare facciata. Però va detto che oggi è rarissimo che uno ascolti un vinile in sottofondo, per cui se mette su un vinile, lo fa per un ascolto attento, usando la liquida o i cd per il sottofondo.


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America;

    Post  RockOnlyRare on Tue Mar 18, 2014 11:32 am

    Bufa wrote:Se posso dire la mia, ritengo che per quanto misera e insignificante, la fetta di utenti che compreranno e ascolteranno i vinili, che siano neofiti o veterani, difficilmente sparirà. Non ci sarà liquida o altri futuri formati che potranno sostituire il buon e bel disco nero.
    Detto questo, non si deve per forza pensare che tutti lo debbano amare e comprare ma non credo nell'apocalisse della liquida che farà scomparire tutti gli altri supporti. Certo, sarà la più rappresentativa, o meglio, la più popolare e con questo termine ne dò una connotazione assolutamente positiva perché penso che la musica debba essere in prima battuta fruibile per tutti, dopodiché ci sono le sfumature di intensità di ascolto, ma questo è un altro discorso.
    Se nuove generazioni si avvicinano al vinile per moda o per altra spinta, ben vengano! Si deve conoscere e appassionarsi a quello che ha rappresentato per generazioni il supporto più utilizzato ma anche il più durevole. Non se ne deve fare, secondo me, sempre e comunque una questione di riproduzione della musica, talvolta nell'imperfezione si trova più piacere che nel resto. Se anche una minima parte dei neofiti poi accresce la passione dell'audiofilia cercando il miglior set up del proprio giradischi, nasceranno nuovi smanettoni ed appassionati e questo lo dovremo al buon amato o odiato disco nero e a nessun altro. cheers cheers 

    Mentre scrivo ascolto un vecchio RCA di Rossini, certo qualche tic quà e là c'è ma che meraviglia vederlo girare 

     cheers applausi applausi applausi 

    non saprei cosa aggiugere di più se non dirti BRAVO !!


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America;

    Post  RockOnlyRare on Tue Mar 18, 2014 11:33 am

    forestitalia wrote:'orco boia...è vero! Mio nipote si compra solo vinili.
    L'unica cosa che mi invidia sono le cuffie col Solo. Ok mi compro un gira x ascoltare Fabri Fibra  

    Ma ci saranno pure i vinili di rap ???


    seajimny
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 270
    Data d'iscrizione : 2012-05-29

    Re: Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America;

    Post  seajimny on Tue Mar 18, 2014 11:45 am

    Manca solo una forte politica di marketing improntata su una maggiore visibilità del prodotto ... altrimenti sai quandi LP verrebero venduti in più.

    se in una parete di MediaWorld (un nome su tutti) attrezzata da migliaia di titoli di CD riponi in un agolo una 20 di LP tra cui Baglioni i Genesis i Queen e i Pink Floyd, mi dici a quale pubblico ti rivolgi? .... e secondo Voi questa è la scelta migliore per attrarre nuove risorse???

    saluti

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America;

    Post  RockOnlyRare on Tue Mar 18, 2014 12:42 pm

    seajimny wrote:Manca solo una forte politica di marketing improntata su una maggiore visibilità del prodotto ... altrimenti sai quandi LP verrebero venduti in più.

    se in una parete di MediaWorld (un nome su tutti) attrezzata da migliaia di titoli di CD riponi in un agolo una 20 di LP tra cui Baglioni i Genesis i Queen e i Pink Floyd, mi dici a quale pubblico ti rivolgi? .... e secondo Voi questa è la scelta migliore per attrarre nuove risorse???

    saluti  

    Mah, secondo te chi compra vinili abitualmente lo fa in negozi come Media World o si rivolge alla ricerca di usato nei mercatini o se vuole il nuovo lo cerca sul web o prsso negozi specializzati ?
    E' normale che un negozio che si rivolge ad un gran numero di utenti tenga prodotti di larga diffusione, questo vale non solo per i vinili ma anche per tutto il resto, dai cd di classica, jazz, importazione ai componenti hi-fi e via dicendo.


    seajimny
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 270
    Data d'iscrizione : 2012-05-29

    Re: Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America;

    Post  seajimny on Tue Mar 18, 2014 12:53 pm

    RockOnlyRare wrote:

    Mah, secondo te chi compra vinili abitualmente lo fa in negozi come Media World o si rivolge alla ricerca di usato nei mercatini o se vuole il nuovo lo cerca sul web o prsso negozi specializzati ?
    E' normale che un negozio che si rivolge ad un gran numero di utenti tenga prodotti di larga diffusione, questo vale non solo per i vinili ma anche per tutto il resto, dai cd di classica, jazz, importazione ai componenti hi-fi e via dicendo.

    Esatto !
    Il punto è proprio questo!
    ....e vuoi vedere che il mercato più florido per LP è prioprio il web!!!

    ...il vinile ha un andamento sul nostro mercato pari ad un encefalogramma piatto ! Nel quale siamo rappresentati noi che riconosciamo ancora questo formato.

    Saluti

    per come la vedo io è una questione di visibilità! oggi!

    Bufa
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 267
    Data d'iscrizione : 2011-02-09
    Età : 39
    Località : Firenze

    Re: Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America;

    Post  Bufa on Tue Mar 18, 2014 1:23 pm

    RockOnlyRare wrote:

     cheers applausi applausi applausi 

    non saprei cosa aggiugere di più se non dirti BRAVO !!

     Embarassed Embarassed Embarassed

    Ci credo a quello che ho scritto anche perché ho dei notevoli dubbi sulla liquida, ma non per la sua diffusione, ma nel pensare che sostituisca......


    _________________
    CDP: Audio Analogue Crescendo AirTech
    Thorens TD 160
    Goldring MM 2500
    Pre Ampl: Marantz SC-22
    Finali: Marantz MA-24
    PrePhono: Audio Analogue Aria
    Tuner Sansui TU-717
    Diffusori: Sonus Faber Concerto
    Cavi di potenza: AirTech Alfa

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America;

    Post  RockOnlyRare on Tue Mar 18, 2014 2:53 pm

    Bufa wrote:

     Embarassed Embarassed Embarassed

    Ci credo a quello che ho scritto anche perché ho dei notevoli dubbi sulla liquida, ma non per la sua diffusione, ma nel pensare che sostituisca......

    Guarda ci sono programmi e codifiche che hanno davvero fatto passi da gigante, tanto che è frequente trovare files in hi-res che suonano come se non meglio non solo dei cd ma anche dei corrispondenti SACD o DVDA o BDA... ed anche i "lettori" di musica liquida, come i DAC, sono in costante evoluzione ed i miglioramenti sensibili da tutti i punti di vista.

    Però IMHO: tutte le prove che ho fatto tra musica liquida e vinile, nei casi in cui avevo entrambi e sapevo essere entrambi di qualità, ho sempre sia pure per piccole sfumature, preferito il vinile, Maggio che era con me e che è un super esperto di liquida può confermare questa impressione.

    Bisogna però considerare che non tutti possono disporre di una discoteca in vinile adeguata, che il vinile si usura, richiede una certa manutenzione, per non parlare di giradischi testina prodotti per la pulizia etc etc, per cui giustifico assolutamente chi preferisca buttarsi sulla liquida piuttosto che iniziare praticamente da zero a costruirsi una discoteca in vinile.


    Bufa
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 267
    Data d'iscrizione : 2011-02-09
    Età : 39
    Località : Firenze

    Re: Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America;

    Post  Bufa on Tue Mar 18, 2014 7:27 pm

    E' proprio per queste peculiarità che il suo mercato sarà sempre limitato, il giradischi e i relativi dischi hanno bisogno di più tempo, pazienza, una certa dose di passione per il collezionismo e in fine anche risorse economiche. La liquida, tranne per gli smanettoni che investono eurini per i vari settaggi, mi pare più accessibile.
    Queste considerazioni sono chiaramente riferite a utenti "medi", concedetemi il termine. Embarassed 

    Proprio sabato scorso, mio suocero, che è un audiofilo da molto tempo e di cui sbavo Rolling Eyes  Rolling Eyes  ogni volta che vedo e ascolto i suoi due impianti, recentemente ha acquistato un Mac e ha convertito tutta la sua collezione operistica in file per ascoltarli sul suo impianto. La voglia gli era venuta per avere un sistema più snello di ascolto ed evitare lunghe preparazioni per riscaldare valvole ecc. ecc.
    Dopo aver valutato le tensioni di uscita dell'output cuffia del Mac, ci ha collegato un pre dell'Audio Reserch, qualcos'altro per filtrare il segnale (non mi ricordo), in fine il suo ampli Elletrocompaniet che pilotava due Gran Piano Sonus Faber (1° serie), risultato, un disastro! Non suonava, tutto era piatto, gli strumenti impastati, un vero disastro.
    Si è girato verso di me e mi ha detto:"E ora cosa faccio?"
    Ora la mia considerazione è stata, si certo non aveva gli oggetti giusti per gestire il segnale, ma mi pareva che ci volesse un miracolo per poterlo fare, oppure entrare nell'esimo turbinio di prove per riuscire ad ottenere il risultato appropriato.
    Uno che però è abituato nel sentire il proprio impianto a certi livelli, secondo me è difficile che si accontenti e non so veramente come ne possa uscire, anche perchè non ne so una merita cippa...... 


    _________________
    CDP: Audio Analogue Crescendo AirTech
    Thorens TD 160
    Goldring MM 2500
    Pre Ampl: Marantz SC-22
    Finali: Marantz MA-24
    PrePhono: Audio Analogue Aria
    Tuner Sansui TU-717
    Diffusori: Sonus Faber Concerto
    Cavi di potenza: AirTech Alfa

    criMan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1198
    Data d'iscrizione : 2011-11-25
    Età : 43
    Località : Velletri (Roma)

    Re: Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America;

    Post  criMan on Tue Mar 18, 2014 7:43 pm

    RockOnlyRare wrote:

    A me fa un piacere da matti, anche perchè nel mio caso il ricorso è doppio, avendo iniziato da ragazzino a comprare vinili ed i cd tutto sommato abbastanza a malincuore, ma senza mai rinunciare al vinile.

    Comunque non sono esageratamente sorpreso, come bellezza del "oggetto" in se tra vinile e cd non c'è paragone, e visto che è quasi universalmente assodato che a livello audiofilo è quasi sempre meglio il vinile del cd ma anche dei file in hi-res, non posso che rallegrarmi.
    Sul discorso del vinile superiore al CD non trova tutti d'accordo assolutamente .
    Io stesso al Gran Gala' a Roma ho ascoltato l'impianto di Cherubini (Riadho D1) lo stesso brano CD Gold e vinile della Fone' sballato davanti a noi.
    Sul set up il signore che collabora con Cherubini e' stato molto tempo a settarlo e mi diceva di quanto tempo ci aveva perso.
    L'ascolto del vinile e' stato assolutamente perfetto e senza nessun fruscio o scrocchietto di sottofondo , assolutamente esemplare.
    Poi a preso il relativo CD Gold sempre della Fone e lo ha messo nel lettore Naim (presumo il modello da circa 5 mila cocozze) e
    bene francamente e' stato un ascolto di livello alto anche con il semplice CD . Uno dei fattori su cui ultimamente mi sto'
    focalizzando molto ovvero la cadenza del tempo durante la riproduzione del CD rispetto al vinile (piu' naturale)
    mi ha colpito perche' nel Naim era come ascoltare il vinile , assolutamente esemplare e coinvolgente.
    Siccome ho poi acquistato anche i relativi SACD fatti con master DSD nativo non oso pensare su una sorgente anche SACD di livello.
    A questo aggiungo nello stesso giorno l'ascolto (per la quarta volta) del DAC MSB importato da Mondo Audio e li' ancora di
    piu' alcuni talloni d'achille del CD scompaiono completamente.
    Insomma c'e' speranza per CD quando il software e' valido e il lettore pure..


    _________________
    Il mio impiantino hifi: ampli Harman/Kardon 990 - diffusori Indiana Line Diva 655 - sorgenti Onix Sacd15 , Pioneer BDP 170 , PS3

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America;

    Post  RockOnlyRare on Wed Mar 19, 2014 10:38 am

    criMan wrote:
    Sul discorso del vinile superiore al CD non trova tutti d'accordo assolutamente .
    Io stesso al Gran Gala' a Roma ho ascoltato l'impianto di Cherubini (Riadho D1) lo stesso brano CD Gold e vinile della Fone' sballato davanti a noi.
    Sul set up il signore che collabora con Cherubini e' stato molto tempo a settarlo e mi diceva di quanto tempo ci aveva perso.
    L'ascolto del vinile e' stato assolutamente perfetto e senza nessun fruscio o scrocchietto di sottofondo , assolutamente esemplare.
    Poi a preso il relativo CD Gold sempre della Fone e lo ha messo nel lettore Naim (presumo il modello da circa 5 mila cocozze) e
    bene francamente e' stato un ascolto di livello alto anche con il semplice CD . Uno dei fattori su cui ultimamente mi sto'
    focalizzando molto ovvero la cadenza del tempo durante la riproduzione del CD rispetto al vinile (piu' naturale)
    mi ha colpito perche' nel Naim era come ascoltare il vinile , assolutamente esemplare e coinvolgente.
    Siccome ho poi acquistato anche i relativi SACD fatti con master DSD nativo non oso pensare su una sorgente anche SACD di livello.
    A questo aggiungo nello stesso giorno l'ascolto (per la quarta volta) del DAC MSB importato da Mondo Audio e li' ancora di
    piu'  alcuni talloni d'achille del CD scompaiono completamente.
    Insomma c'e' speranza per CD quando il software e' valido e il lettore pure..

    Non metto in alcun dubbio quanto scrivi, molto interessante, considera che di recente ho preso la meccanica cd la diva, stupenda, il prezzo è "Impegnativo" per cui se non credessi nel CD non lo avrei fatto (in considerazione di quasi 2000 cd originali).

    Per anche tu sottolinei " durante la riproduzione del CD rispetto al vinile (piu' naturale)" ...
    Infatti secondo me il vinile si fa preferire a parità di qualità di registrazione per la maggior naturalezza sia sui cd che su file in alta risoluzione, che siano sacd o liquida importa relativamente.
    Si tratta di "dettagli" sfumature, per cui se dovessi OGGI iniziare da zero, 0 vinili, 0 cd -sacd etc etc, 0 files, punterei senza alcun dubbio sulla musica liquida punto e stop. Se diventassi un "purista" e volessi una sorgente "fisica", allora tra tutte punterei al vinile, riservando al limite una sezione ai concerti live in video perchè secondo me la dimensione live si gusta maggiormente se si possono vedere le immagini, in particolare nel rock (ma penso non solo).

    In conclusione se il CD è inciso come si deve, è in grado di riprodurre in modo spettacolare, ancor meglio se a parità di incisione si può disporre di files in alta risoluzione SACD o liquida.
    Il vinile, sempre a parità di incisione da un suono più naturale che io personalmente preferisco.

    Poi attenzione, ci sono INFINITI casi in cui il vinile è stato inciso male e non è neppure paragonabile al cd, a musila liquida o a riedizioni in vinile dello stesso album, naturalmente in quelle fatte come si deve.

    Il problema è che queste regole sono assolutamente "volatili" nel senso che non esiste una regola se non prendere TUTTE le decine se non centinaia di incisioni di uno stesso album, ascoltarle una per una e decidere quale sia la migliore.... (e pure questo è soggettivo e può dipendere da persona a persona o dall'impianto - ambiente di ascolto). Ecco che i consigli del forum possono essere preziosi.


    Avian
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 686
    Data d'iscrizione : 2013-11-03
    Località : Roma

    Re: Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America;

    Post  Avian on Wed Mar 19, 2014 2:09 pm

    RockOnlyRare wrote:

    Il problema è che queste regole sono assolutamente "volatili" nel senso che non esiste una regola se non prendere TUTTE le decine se non centinaia di incisioni di uno stesso album, ascoltarle una per una e decidere quale sia la migliore....

    Esatto, ogni paragone ai giorni nostri (i giorni dei files master quality) va fatto vinile per vinile, cd per cd, file per file. Concordo in pieno con il restante discorso.


    _________________
    E mi ricordo, tra l'altre, che nella Biblioteca Ambrosiana, datomi in mano dal bibliotecario non so più quale manoscritto autografo del Petrarca, da vero barbaro Allobrogo, lo buttai là, dicendo che non me n'importava nulla.

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America;

    Post  RockOnlyRare on Wed Mar 19, 2014 3:09 pm

    Avian wrote:

    Esatto, ogni paragone ai giorni nostri (i giorni dei files master quality) va fatto vinile per vinile, cd per cd, file per file. Concordo in pieno con il restante discorso.

    Esatto e questo è snervante e devastante per le tasche se uno è alla ricerca della migliore incisione per quegli album per cui vale effettivamente la pena e per i quali le differenze sono decisamente evidenti da un'edizione all'altra.

    Chiaro che se si parla di un bootleg, di un incisione amatoriale anni 50 incisa su una pista, o di un disco di punk - o lo-fi, ogni sforzo si può ritenere vano perchè come si dice "non si può tirar fuori sangue da una rapa".

    Poi ci si mettono le case discografiche che oltre alle differenti incisioni con vari master, ci mettono i bonus cd, dvd, libri, magliette gadget vari, live inediti, rarità e quant'altro per prosciugare le casse dei collezionisti (io per fortuna su questi aspetti sono abbastanza immune, salvo rarissimi casi).


    criMan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1198
    Data d'iscrizione : 2011-11-25
    Età : 43
    Località : Velletri (Roma)

    Re: Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America;

    Post  criMan on Wed Mar 19, 2014 6:42 pm

    Assolutamente complimenti per i 2000 CD !

     


    _________________
    Il mio impiantino hifi: ampli Harman/Kardon 990 - diffusori Indiana Line Diva 655 - sorgenti Onix Sacd15 , Pioneer BDP 170 , PS3

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America;

    Post  RockOnlyRare on Thu Mar 20, 2014 11:26 am

    criMan wrote:Assolutamente complimenti per i 2000 CD !

     

     erg  (quasi 2000)  Embarassed  ma anche oltre 1500 vinili, gran parte ante 1987 (ma negli ultimi anni se ne sono aggiunti quasi un centinaio di nuovi...)


    Bufa
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 267
    Data d'iscrizione : 2011-02-09
    Età : 39
    Località : Firenze

    Re: Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America;

    Post  Bufa on Thu Mar 20, 2014 11:39 am

    RockOnlyRare wrote:

     erg  (quasi 2000)   Embarassed  ma anche oltre 1500 vinili, gran parte ante 1987 (ma negli ultimi anni se ne sono aggiunti quasi un centinaio di nuovi...)

    Che invidia....... Rolling Eyes Rolling Eyes


    _________________
    CDP: Audio Analogue Crescendo AirTech
    Thorens TD 160
    Goldring MM 2500
    Pre Ampl: Marantz SC-22
    Finali: Marantz MA-24
    PrePhono: Audio Analogue Aria
    Tuner Sansui TU-717
    Diffusori: Sonus Faber Concerto
    Cavi di potenza: AirTech Alfa

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America;

    Post  RockOnlyRare on Thu Mar 20, 2014 11:49 am

    Bufa wrote:

    Che invidia....... Rolling Eyes Rolling Eyes

    Sai ho iniziato in prima superiore e se pensi che tra qualche mese ne faccio 60..... e non ho mai smesso di comprare un po' di album .... ma orami chiunque può disporre di discoteche sterminare scaricandole, anche se non è la stessa cosa che "vivere" la storia del rock e questa si che è la cosa che mi ha fatto più piacere in questi 40 e passa anni.


    Bufa
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 267
    Data d'iscrizione : 2011-02-09
    Età : 39
    Località : Firenze

    Re: Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America;

    Post  Bufa on Thu Mar 20, 2014 2:31 pm

    RockOnlyRare wrote:

    Sai ho iniziato in prima superiore e se pensi che tra qualche mese ne faccio 60..... e non ho mai smesso di comprare un po' di album .... ma orami chiunque può disporre di discoteche sterminare scaricandole, anche se non è la stessa cosa che "vivere" la storia del rock e questa si che è la cosa che mi ha fatto più piacere in questi 40 e passa anni.

    Sai per quelli della mia generazione che amano la Storia del Rock, è stata molto dura vivere ascoltando il passato con la consapevolezza di averlo mancato per poco. Proprio stamani sentivo in macchina un trittico su radio Capital di musica degli anni 60 e 70 e riflettevo proprio su questo.
    Certo noi abbiamo avuto altri mostri sacri, ma tutti questi hanno inevitabilmente attinto da tutti quei grandi musicisti del passato e questo è un'evidenza! Ci resta solo ascoltarli e provare ad apprezzarne in pieno la loro originalità anche se non la capiremo fino in fondo. 


    _________________
    CDP: Audio Analogue Crescendo AirTech
    Thorens TD 160
    Goldring MM 2500
    Pre Ampl: Marantz SC-22
    Finali: Marantz MA-24
    PrePhono: Audio Analogue Aria
    Tuner Sansui TU-717
    Diffusori: Sonus Faber Concerto
    Cavi di potenza: AirTech Alfa

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America;

    Post  RockOnlyRare on Thu Mar 20, 2014 3:52 pm

    Bufa wrote:

    Sai per quelli della mia generazione che amano la Storia del Rock, è stata molto dura vivere ascoltando il passato con la consapevolezza di averlo mancato per poco. Proprio stamani sentivo in macchina un trittico su radio Capital di musica degli anni 60 e 70 e riflettevo proprio su questo.
    Certo noi abbiamo avuto altri mostri sacri, ma tutti questi hanno inevitabilmente attinto da tutti quei grandi musicisti del passato e questo è un'evidenza! Ci resta solo ascoltarli e provare ad apprezzarne in pieno la loro originalità anche se non la capiremo fino in fondo. 

    Ti capisco, il problema secondo me non è tanto l'apprezzamento dell'originalità quanto lo scoprire "in ritardo" temporale quelle cose che la mia generazione, ancor meglio coloro che avevano 5-6 anni più di me, hanno scoperto man mano che uscivano sul mercato.

    Faccio un esempio "banale". Un giovane nato nel 2000, appassionato di rock duro, ascolta oggi un nuovo eccellente gruppo metal che incide nel 2014 il primo disco.
    Però i gruppi di questo tipo, derivano in modo più o meno stretto con chi il metal lo faceva 10 se non 20 anni prima, che a loro volta si ispiravano a gruppi degli anni 70 e via dicendo fino ad arrivare agli "inizi" che sia pure radicati circa a metà anni 50, si possono ricondurre ai primissimi anni 60 con l'esplosione a livello mondiale di Beatles Stones e decine di altri strepitosi gruppi che hanno inventato la storia del rock, e che i giovani come me hanno avuto il piacere di scoprire in "tempo reale".

    Oggi è difficile pensare che in questo ambito possano nascere proposte totalmente originali, può certamente capitare che nascano nuove espressioni musicali, una su tutte il rap, che sarebbe stupido pensare che non sia sia a sua volta ispirato al passato, ma che comunque ha rappresentato nel bene e nel male un nuovo modo di esprimersi che a me non piace minimamente, anzi oso dire che mi procura un vero e proprio "fastidio fisico" che mi procura irritabilità e nervosisismo, ma che ovviamente ha milioni di appassionati in tutto il mondo che comunque rispetto anche se non ne condivido i gusti.


    alanford
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1246
    Data d'iscrizione : 2012-06-03
    Località : monza

    Re: Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America;

    Post  alanford on Thu Mar 20, 2014 5:07 pm

    Cricetone wrote:il vinile non è ancora una briciola del mercato,è da anni una briciola del mercato.la linea viola non è oscillante,è una retta,l'interese è stabile ed uguale da 10 anni almeno.


    no, questo non e' vero

    il vinile in questo 10 anni ha aumentato considerevolmente le sue vendite
    quel grafico induce a considerazioni errate se vuol misurare il trend, mentre rende l'idea se si vuol fare i paragoni
    ma c'e' di piu': spesso nel valutare le vendite non si tiene conto di un aspetto importante ossia le vendite dell'usato
    nell'ambito del vinile e' corretto dire che le vendite del nuovo spesso rappresenta la punta dell'iceberg (intendendo con cio' la parte importante rappresentata dalle vendite dell'usato)
    Il vinile interessa molto, da anni, ed ormai anche la GDO se ne e' accorta  sunny 

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America;

    Post  RockOnlyRare on Thu Mar 20, 2014 5:42 pm

    alanford wrote:

    no, questo non e' vero  

    il vinile in questo 10 anni ha aumentato considerevolmente le sue vendite
    quel grafico induce a considerazioni errate se vuol misurare il trend, mentre rende l'idea se si vuol fare i paragoni  
    ma c'e' di piu':  spesso nel valutare le vendite non si tiene conto di un aspetto importante ossia le vendite dell'usato  
    nell'ambito del vinile e' corretto dire che le vendite del nuovo spesso rappresenta la punta dell'iceberg (intendendo con cio' la parte importante rappresentata dalle vendite dell'usato)  
    Il vinile interessa molto,  da anni,  ed ormai anche la GDO se ne e' accorta  sunny 

      

    assolutamente daccordo con te, l'interesse per il vinile è aumentato enormemente, anche se limitato ad una cerchia di appassionati, che comunque si sta pian piano allargando.
    Anche da noi, nelle varie mostre hi-fi con bancarelle di ogni tipo, quelle dei vinili sono le più "gettonate", purtroppo spesso i prezzi dell'usato sono alquanto esosi....


    criMan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1198
    Data d'iscrizione : 2011-11-25
    Età : 43
    Località : Velletri (Roma)

    Re: Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America;

    Post  criMan on Tue Mar 25, 2014 8:54 pm

    Volevo riprendere sul mio ascolto fatto al Gran Gala' a Roma ,
    sono riuscito a sapere che sistema analogico suonava .

    In apparenza il giradischi di aspetto smilzo sembrava uno di quelli economici e invece no:

    Giradischi e relativo braccio della Rega modello RP10 appena uscito listino € 4.300
    Testina top di gamma Rega Apheta listino € 1.400 circa
    Pre Phono Aria € 500 ma erano 2(?)

    Quindi un set up sui 6000 euro di listino con una bella testina.

    Bell'ascolto.


    _________________
    Il mio impiantino hifi: ampli Harman/Kardon 990 - diffusori Indiana Line Diva 655 - sorgenti Onix Sacd15 , Pioneer BDP 170 , PS3

    mc 73
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6688
    Data d'iscrizione : 2012-12-10
    Località : friuli udine e dintorni

    Re: Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America;

    Post  mc 73 on Tue Mar 25, 2014 10:07 pm

    criMan wrote:Volevo riprendere sul mio ascolto fatto al Gran Gala' a Roma ,
    sono riuscito a sapere che sistema analogico suonava .

    In apparenza il giradischi di aspetto smilzo sembrava uno di quelli economici e invece no:

    Giradischi e relativo braccio della Rega modello RP10 appena uscito listino € 4.300
    Testina top di gamma Rega Apheta listino € 1.400 circa
    Pre Phono Aria € 500 ma erano 2(?)

    Quindi un set up sui 6000 euro di listino con una bella testina.

    Bell'ascolto.
    bellissimo gira  Rolling Eyes ..ma ho dei brutti ricordi riguardo alla testina...e non mi riferisco al suono  Neutral

    la mia storia con la testina rega apheta è cominciata male non funzionava un canale Neutral ordinando un secondo ( ed ultimo disponibile in italia)esemplare tutto sembrava risolversi x il meglio... il pacco in cui viaggiava la testina insieme a 2 rega apollo è andato perso santa

    dopo numerose imprecazioni da parte mia,da parte del mio negoziante e di suono e comunicazione ho deciso di prendere la testina klimo klinge sperando che x mercoledì arrivi assieme con gli spessori x il braccio.... ....non a caso uso il condizionale



    _________________
    sorgente:Cyrus CD xt signature+ Primare DAC30(by aurion audio )
    amplificatori: MegaHertz Otl a due valvole finali/Marrano custom
    cuffie: Sennheiser hd 800 AIR/ hd 565 ovation/Fostex th-900mk2 AIR/Hifiman he400i
    saluti sunny Michele

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America;

    Post  pluto on Wed Mar 26, 2014 10:15 am

    Comunque in questo 3D continua a passare il convincimento (molto sbagliato a mio avviso) che x godere delle gioie del vinile occorrano cifre molto importanti.

    Continuo a credere che (specie nell'usato e sapendo scegliere bene) si possano portare a casa prodotti molto ben suonanti. La cosa importante comunque è dare in pasto ai giradischi dei dischi come si deve.

    E va anche sottolineato che a fronte di un set up da 6000 euro, usare un phono da 500 non mi pare una catena troppo equilibrata. Il pre fono è forse l'amplificatore più critico dei 3 pezzi di elettroniche intesi come fono, pre, ampli; visto che deve amplificare e di moltissimo il segnale più delicato e più basso da far arrivare poi alle casse

    Un Denon Dp 80 con braccio si porta a casa x 2000 euro ca
    Un Micro BL 91 (a cinghia) o un Micro DQX 1000 ben sotto i 2000
    Un Technics Sl 1015 a 2000 ca anch'esso

    Ma ce ne sono molti altri che possono essere presi in considerazione.

    X 6000 euro ci si porta a casa uno SMe 20 con braccio SME (usato).

    Io ci penserei un momento

    criMan
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 1198
    Data d'iscrizione : 2011-11-25
    Età : 43
    Località : Velletri (Roma)

    Re: Corsi e ricorsi ... incredibile... la rinascita del vinile in America;

    Post  criMan on Wed Mar 26, 2014 2:51 pm

    Grazie Pluto , questo e' il valore aggiunto che puo' dare il Gazebo Audiofilo.

    Comunque bellissimo ascolto , anche se devo dire la verita' il lettore CD Naim (sigla non la ricordo ma mi sembra il modello a listino sui 3000 euro quello per capirci recensito anni fa da TNT Audio) assolutamente non ha sfigurato. Anzi sono rimasto colpito per la qualita' di riproduzione non intesa nei parametri audophile immediati ma piu' verso quelli della fluidita' e naturalezza di riproposizione.
    Brava Naim e pensare che e' anche un lettore vecchiotto.


    _________________
    Il mio impiantino hifi: ampli Harman/Kardon 990 - diffusori Indiana Line Diva 655 - sorgenti Onix Sacd15 , Pioneer BDP 170 , PS3

      Current date/time is Thu Dec 08, 2016 1:14 am