Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Lettura random cd masterizzati su lettori con meccanica sony e philips, dove sta l'inghippo?
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Lettura random cd masterizzati su lettori con meccanica sony e philips, dove sta l'inghippo?

    Share

    micheler
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 299
    Data d'iscrizione : 2012-02-21
    Località : Foggia

    Lettura random cd masterizzati su lettori con meccanica sony e philips, dove sta l'inghippo?

    Post  micheler on Thu Mar 20, 2014 10:19 pm

    E' da un po' di tempo oltre che comprare molti cd, cofanetti ed lp ho anche file audio in wav che poi masterizzo con il mio pc per l'ascolto o con il Sony 7ESD o con il Philips Cd880.
    Ho fatto anche dei tentativi con un hard disk multimediale Iomega con uscita coassiale collegato al Dac 5 AN ma il risultato era scadente e in generale il vecchio cd masterizzato andava decisamente meglio!   
    Sono arrivato alla conclusione che è molto importante anche il lettore di musica liquida per ottenere risultati soddisfacenti.
    In attesa di decidere cosa fare mi sto masterizzando un po' di cd.
    Il problema però è trovare cd compatibili contemporaneamente con la meccanica kss190 del sony e con la cdm1-mkII del philips    
    Sto usando cd vergini TDK che la sony legge senza problemi e la philips con difficoltà.
    Ho provato allora dei verbatim crystal azo bene sempre sulla sony male sulla philips.
    Allora mi sono detto prendo quelli considerati i migliori, i Taiyo Yuden! Dopo che mi sono arrivati (Taiyo Yuden CD-R Audio 80 1-32x)  ieri ho fatto delle prove e porcccia miseria il philips li legge benissimo ma la sony no!    
    Ho provato anche con dei Sony cd-r audio 80 min for music use only che vengono letti dalla sony e con molte difficoltà dalla philips, anzi delle volte per niente.

    Uso come programma per masterizzare Nero 9 Burning Rom originale alla velocità minima consentita 8x.
    Ho fatto prove anche con CD BurnerXP che consente una velocità minima di masterizzazione anche di 4x ma niente i Taiyo vengono letti benissimo dalla philips ma la sony o non parte o incomincia a saltellare a metà cd.

    Avete esperienze in merito? Consigli?
    Come mai i CD originali vengono letti senza il minimo problema su entrambi i lettori? Che differenze ci sono?

    Grazie per l'aiuto.


    Last edited by micheler on Sat Mar 22, 2014 2:14 pm; edited 1 time in total


    _________________
    Ciao, Michele
    ________________________________

    Sorgente digitale: Audio Note Dac 5 Special+ Sony X7ESD + meccanica cd Accuphase DP80L;
    Sorgente analogica: Emt 930 con braccio Fr64s+koetsu onyx old type+Supex 900mkiv+Emt tsd15sfl.
    Amplificazione: Kelvin Labs The integrated.
    Diffusori: Avantgarde Duo Mezzo G1
    Cuffie: Sennheiser HD 650+ Beyerdynamic T5P.
    Ampli x cuffia:  Musical Fidelity XCanV3 by full Rock-Grotto.

    Gianfranco
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 212
    Data d'iscrizione : 2010-08-28
    Età : 47
    Località : Brescia

    Re: Lettura random cd masterizzati su lettori con meccanica sony e philips, dove sta l'inghippo?

    Post  Gianfranco on Fri Mar 21, 2014 7:42 am

    Strano che hai problemi con il Philips.... Ho un lettore Revox che monta la CDM1 e posso assicurarti che digerisce davvero tutto, ho masterizzati di ogni marca registrati con Nero, anche su Mac e mai nessun problema o blocco in lettura. Hai provato a pulire con un pennellino l'ottica di lettura? Altrimenti, la cdm di solito è una meccanica robusta, prova a farla controllare ..... potrebbe aver bisogno di una piccola taratura.. I cd originali sono "stampati" quindi "incisi" in modo diverso da quello utilizzato con i nostri masterizzatori......

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Lettura random cd masterizzati su lettori con meccanica sony e philips, dove sta l'inghippo?

    Post  RockOnlyRare on Fri Mar 21, 2014 10:41 am

    Premesso che "non si dovrebbe" scaricare musica di cui non si possiede l'originale   Embarassed  per cui parlo in generale di un file regolare, ad esempio acquistato su un sito che vende musica, che si vuole masterizzare.

    1) non tutti i lettori leggono correttamente i cd masterizzati, e tra le varie marche dei cd, ce ne sono alcuni che "vanno meglio" di altri su un lettore piuttosto che su un altro, il solo consiglio che potrei darti è provare una decina di tipi diversi di cd e scegliere quello-i che non danno problemi.
    Si arriva all'assurdo che i cd gold o blu, sono i migliori come qualità e "sicurezza del dato", ma almeno per la mia esperienza, spesso anche i più difficili da leggere per i cd audio. Evitare assolutamente i "bulk" economici.

    Poi a me è capitato che un vecchissimo lettore cd marantz (mi pare cd 50) di fine 80 (quando i cd masterizzati neanche esistevano) riusciva a leggere alcuni cd masterizzati che non riusciva a leggere il Maestro, nonostante il confronto di ascolto tra i due lettori fosse impietoso come è ovvio a favore del Maestro che è di tutt'altra categoria qualitativa.

    2) per il miglior risultato di un cd masterizzato, sono moltissimi i fattori da considerare. Cerco di elencarli di seguito, oltre ad il già citato supporto fisico.

    -- banale, il file da cui parti, in ordine di qualità:

    mp3 dipende non solo dal bitrate, diciamo da 128 a vbr o 320, ma anche dall'encoder usato e dal metodo, il migliore è il LAME con estrazione a massima qualità.
    Comunque il formato mp3 perde sempre qualcosa rispetto all'originale perchè comprime il suono togliendo qualche dettaglio, anche se secondo me è sempre meglio ad esempio di quando si registravano i vinili su MC a meno di disporre di meccaniche da milioni.

    formato lossless (flac - ogg etc etc). anche questo è compresso ma senza togliere dettaglio, in pratica è come lo zip che comprime il file ma senza modificarlo. Si può ritenere equivalente al WAV.

    Formato hi-res. In questo caso se masterizzato, il file PERDE informazione perhcè il cd usa il formato 16 bit 44,1 khz che è inferiore ad un file hi-res.

    -- il metodo di estrazione :
    Tra un software di estrazione ed un altro, la differenza può essere ENORME.
    Purtroppo mi è capitato di trovare file originali acquistati ad esempio anche da Amazon (con le nuove opzioni autorip, utile se acquisti il vinile e vuoi anche il file mp3), che sono stati "rippati" con encoder di "dubbia" qualità.

    Anche nel caso di FLAC WAV etc, le differenze possono essere notevolissimi a seconda di come sono stati settati i parametri di estrazioni. Uno dei migliori software è EAC, pure free, ma anche lui va settato al meglio per il massimo risultato. DI solito gli album rippati bene hanno all'interno dei files di "controllo" per verificare la qualità.

    -- il metodo di masterizzazione.
    si arriva all'assurdo che i masterizzatori "di una volta", quelli che andavano a massimo 8-10x erano migliori per masterizzare i cd audio perchè erano abilitati alla scrittura 1X, in pratica masterizzavano alla stessa velocità di riproduzione. Certo, cd audio di 80 minuti = 80 minuti per masterizzare, ma il risultato era migliore sensibilmente che se lo facevi ad esempio a 8X.
    Purtroppo molti masterizzatori "moderni" hanno velocità minime che partono da 8x se non superiori. Esistono alcuni software come clone CD che hanno specifiche funzioni per masterizzare cd audio anche ad 1x ma non è detto che funzionino se la meccanica del cd non le supporta.

    CONCLUSIONE.
    Personalmente non masterizzo più cd da parecchio perchè preferisco la musica liquida, salvo esigenze particolari come fare un cd per un amico, oppure una compilation etc etc. (anche in auto posso usare gli mp3 sia in cd che tramite chiavetta USB e non uso mai cd originali per ovvii motivi).


    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: Lettura random cd masterizzati su lettori con meccanica sony e philips, dove sta l'inghippo?

    Post  Giordy60 on Fri Mar 21, 2014 11:49 am

    RockOnlyRare wrote:Premesso che "non si dovrebbe" scaricare musica di cui non si possiede l'originale   Embarassed  per cui parlo in generale di un file regolare, ad esempio acquistato su un sito che vende musica, che si vuole masterizzare.


    ma ragazzi.......oggi con un piccolo contributo di 5 euro/mese si possono ascoltare una ventina di milioni di brani di ogni genere e quando si vuole, anche in auto, ma che motivo c'è di scaricare illegalmente la musica ?


    ecco alcuni siti a pagamento

    https://www.spotify.com/it/
    https://www.stereomood.com
    http://grooveshark.com
    http://www.deezer.com

    ma ce ne sono tanti altri, senza contare le radio sul web che trasmettono con buona qualità di compressione.

    poi con il pc o mac la inviate al dac, magari sovracampionata, aggiustate con qualche filtro qua e là e godete come un riccio quando è sulla riccia  Laughing 

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: Lettura random cd masterizzati su lettori con meccanica sony e philips, dove sta l'inghippo?

    Post  Cricetone on Fri Mar 21, 2014 11:53 am

    bisogna pure considerare la qualità dle masterizzatore,mica son tutti uguali.una volta consigliavano tutti plextor,ma ora sono dei nec rimarchiati.io ne ho uno Liteon,e quando mi capita di dover masterizzare qualcosa,uso uno dei migliori programmi(se non il migliore)per masterizzare cd audio(solo cd audio ci puoi masterizzare) che si chiama Sony Cd Architect.Nato per masterizzare solo cd audio,quindi creato ed ottimizzato solo per questo,prodotto dall'azienda che insieme a philips ha inventato il cd audio,se non sanno loro come si masterizza alla perfezione un cd non lo sa di certo Nero

    p.s.ma ci avevate mai fatto caso al fatto che "nero burning rom",dato che roma in inglese si scrive Rome ma si legge rom,e che Nero è il nome in inglese di Nerone,e che quindi "nero burning rom" significa "Nerone brucia Roma"?  ci ho fatto caso tempo fa quando ho visot un documentario su nerone. sunny


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Lettura random cd masterizzati su lettori con meccanica sony e philips, dove sta l'inghippo?

    Post  RockOnlyRare on Fri Mar 21, 2014 12:16 pm

    Cricetone wrote:bisogna pure considerare la qualità dle masterizzatore,mica son tutti uguali.una volta consigliavano tutti plextor,ma ora sono dei nec rimarchiati.io ne ho uno Liteon,e quando mi capita di dover masterizzare qualcosa,uso uno dei migliori programmi(se non il migliore)per masterizzare cd audio(solo cd audio ci puoi masterizzare) che si chiama Sony Cd Architect.Nato per masterizzare solo cd audio,quindi creato ed ottimizzato solo per questo,prodotto dall'azienda che insieme a philips ha inventato il cd audio,se non sanno loro come si masterizza alla perfezione un cd non lo sa di certo Nero

    p.s.ma ci avevate mai fatto caso al fatto che "nero burning rom",dato che roma in inglese si scrive Rome ma si legge rom,e che Nero è il nome in inglese di Nerone,e che quindi "nero burning rom" significa "Nerone brucia Roma"?  ci ho fatto caso tempo fa quando ho visot un documentario su nerone. sunny

    In effetti il mio primo masterizzatore era un plextor 12x costo quasi 1 mln vecchie lire, che non aveva ancora il burn proof. Lo tenevo su un vecchissimo pc (fine anni 90) e lo ho usato per anni SOLO per masterizzarci i cd audio.
    Quel pc ce l'ho ancora anche se saranno 10 anni che non lo accendo non so se funge.

    Sul Nero, hai ragione non ci avevo fatto caso, ma tu lo sai che in Nero (versione 4 mi pare) hanno introdotto un check per scegliere se fare uscire o meno il cd una volta masterizzato.
    Come mai questa scelta ?
    Semplice, un utente scrisse loro che tutte le volta che il cd era masterizzato, si apriva il cassetto, il suo gatto ci saltava sopra e gli aveva già rovinato 3 masterizzatori !!!!!!

    Insomma era nata la PROTEZIONE ANTIGATTO !!!!!!!


    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Lettura random cd masterizzati su lettori con meccanica sony e philips, dove sta l'inghippo?

    Post  RockOnlyRare on Fri Mar 21, 2014 12:17 pm

    Giordy60 wrote:

    ma ragazzi.......oggi con un piccolo contributo di 5 euro/mese si possono ascoltare una ventina di milioni di brani di ogni genere e quando si vuole, anche in auto, ma che motivo c'è di scaricare illegalmente la musica ?


    ecco alcuni siti a pagamento

    https://www.spotify.com/it/
    https://www.stereomood.com
    http://grooveshark.com
    http://www.deezer.com

    ma ce ne sono tanti altri, senza contare le radio sul web che trasmettono con buona qualità di compressione.

    poi con il pc o mac la inviate al dac, magari sovracampionata, aggiustate con qualche filtro qua e là e godete come un riccio quando è sulla riccia  Laughing 

    Appunto che io parlavo di files regolari .... comunque c'è una non indifferente fetta di musica che ascolto che dubito fortemente che si trovi anche su spotify o sui siti a pagamento, la devi cercare "originale" per forza.


    micheler
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 299
    Data d'iscrizione : 2012-02-21
    Località : Foggia

    Re: Lettura random cd masterizzati su lettori con meccanica sony e philips, dove sta l'inghippo?

    Post  micheler on Fri Mar 21, 2014 1:50 pm

    Giordy60 wrote:

    ma ragazzi.......oggi con un piccolo contributo di 5 euro/mese si possono ascoltare una ventina di milioni di brani di ogni genere e quando si vuole, anche in auto, ma che motivo c'è di scaricare illegalmente la musica ?


    ecco alcuni siti a pagamento

    https://www.spotify.com/it/
    https://www.stereomood.com
    http://grooveshark.com
    http://www.deezer.com

    ma ce ne sono tanti altri, senza contare le radio sul web che trasmettono con buona qualità di compressione.

    poi con il pc o mac la inviate al dac, magari sovracampionata, aggiustate con qualche filtro qua e là e godete come un riccio quando è sulla riccia  Laughing 


    Guarda che il tuo "consiglio" è fuori luogo perchè tra CD ed LP tutti rigorosamente originali ne possiedo qualche migliaio se non fosse altro per il fatto che va bene la passione per l'hifi ma prima viene la musica.......
    Comunque ti sarà mai capitato di fare copie di CD per il secondo impianto o per l'auto?
    Allora per chi non vuole avere tutto su hard disk oppure online per svariati motivi è costretto a masterizzare cd......
    Ora siccome sono un tipo precisino diciamo anche rompip.... volevo andare a fondo sulla questione dei cd da usare per masterizzare.
    Visto anche che in rete ci sono poche notizie ed anche contraddittorie in merito.


    _________________
    Ciao, Michele
    ________________________________

    Sorgente digitale: Audio Note Dac 5 Special+ Sony X7ESD + meccanica cd Accuphase DP80L;
    Sorgente analogica: Emt 930 con braccio Fr64s+koetsu onyx old type+Supex 900mkiv+Emt tsd15sfl.
    Amplificazione: Kelvin Labs The integrated.
    Diffusori: Avantgarde Duo Mezzo G1
    Cuffie: Sennheiser HD 650+ Beyerdynamic T5P.
    Ampli x cuffia:  Musical Fidelity XCanV3 by full Rock-Grotto.

    micheler
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 299
    Data d'iscrizione : 2012-02-21
    Località : Foggia

    Re: Lettura random cd masterizzati su lettori con meccanica sony e philips, dove sta l'inghippo?

    Post  micheler on Fri Mar 21, 2014 2:32 pm

    Gianfranco wrote:Strano che hai problemi con il Philips.... Ho un lettore Revox che monta la CDM1 e posso assicurarti che digerisce davvero tutto, ho masterizzati di ogni marca registrati con Nero, anche su Mac e mai nessun problema o blocco in lettura. Hai provato a pulire con un pennellino l'ottica di lettura? Altrimenti, la cdm di solito è una meccanica robusta, prova a farla controllare ..... potrebbe aver bisogno di una piccola taratura.. I cd originali sono "stampati" quindi "incisi" in modo diverso da quello utilizzato con i nostri masterizzatori......

    Grazie per i consigli.
    La cosa che non capisco è perchè i taiyo yuden vanno benissimo sulla cdm1 e molto male sulla sony kss190 mentre i verbatim ok sulla sony e male sulla philips cdm1.
    Se era un problema di sporcizia della lente il lettore cd avrebbe dovuto avere difficoltà con tutti i cd masterizzati e non solo con alcuni.
    Invece sembra che a secondo della meccanica alcuni cd vanno bene altri no a parità ovviamente di file, pc e programma di masterizzazione.   

    Ho provato anche a cambiare nero 9 con cdburnerxp ma niente.........


    _________________
    Ciao, Michele
    ________________________________

    Sorgente digitale: Audio Note Dac 5 Special+ Sony X7ESD + meccanica cd Accuphase DP80L;
    Sorgente analogica: Emt 930 con braccio Fr64s+koetsu onyx old type+Supex 900mkiv+Emt tsd15sfl.
    Amplificazione: Kelvin Labs The integrated.
    Diffusori: Avantgarde Duo Mezzo G1
    Cuffie: Sennheiser HD 650+ Beyerdynamic T5P.
    Ampli x cuffia:  Musical Fidelity XCanV3 by full Rock-Grotto.

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Lettura random cd masterizzati su lettori con meccanica sony e philips, dove sta l'inghippo?

    Post  RockOnlyRare on Fri Mar 21, 2014 2:44 pm

    micheler wrote: .... tra CD ed LP tutti rigorosamente originali ne possiedo qualche migliaio se non fosse altro per il fatto che va bene la passione per l'hifi ma prima viene la musica.......
    Comunque ti sarà mai capitato di fare copie di CD per il secondo impianto o per l'auto?
    Allora per chi non vuole avere tutto su hard disk oppure online per svariati motivi è costretto a masterizzare cd......
    Ora siccome sono un tipo precisino diciamo anche rompip.... volevo andare a fondo sulla questione dei cd da usare per masterizzare.
    Visto anche che in rete ci sono poche notizie ed anche contraddittorie in merito.

    Anche io ne possiedo qualche migliaio, amo avere il cd o meglio il vinile "fisico", però visti i prezzi ed i tempi, la sola cosa che cerco di concedermi è un ascolto "preventivo" per evitare bufale o acquisti "a scatola chiusa" che poi deludono fortemente.

    Anche a me, sia pure sempre più di rado, capita di dover masterizzare qualche cd anche se quando lo faccio non è per motivi audiofili Per questo non mi preoccupo più di tanto della qualità del supporto come facevo quanto avevo il primo masterizzatore (ancor prima di Napster & co...) che si usava più che altro per copiare originali o salvare i dati, considerando che allora gli hd erano massimo 1-2 gb per cui bastavano 3 cd per salvare l'intero contenuto di un HD che oltretutto costava un sacco di soldi !!!

    Oggi se un mio amico mi presta un cd non lo masterizzo ma lo rippo in musica liquida con EAC alla massima qualità.

    Comunque riguardo i supporti, in TEORIA i migliori sono i Gold, seguiti da quelli di colore Blu scuro, e via via.
    I CD Audio costano di più non necessariamente per la qualità del supporto ma per il pagamento dei diritti alla SIAE,per quanto riguarda le marche, solitamente compro i Verbatim ma non credo ci siano differenze notevoli di qualità tra una marca ed un altra a parita di materiale. Sicuramente sono da evitare i bulk o quelli troppo economici perchè materiali scadenti significano minor durata del supporto o peggio difficiltà nel leggere il dato.

    Lo saprete certo tutti, ma la differenza in un cd masterizzabile è prima di tutto nello strato riflettente che si trova dietro il disco e non tanto nel materiale trasparente, tanto è vero che se "grattate" un cd masterizzato nella parte in cui si scrive, questo diventa completamente illeggibile, ecco perchè si usano pennarelli indelebili che non graffiano la superficie esterna che tanto più sottile e delicata è, tanto minore è la sua affidabilità.

    Concludo poi con quanto già scritto e che risponde in parte ai tuoi dubbi, ogni modello di lettore cd può comportarsi diversamente con alcuni supporti rispetto ad altri, non necessariamente una meccanica migliore garantisce maggiore compatibilità di una più economica, anzi può accadere il contrario, che un lettore economico (es quelli dei pc) leggano tutto e che una meccanica da 20.000€ sia molto più "schizzinosa". Per cui non esiste una regola "universale" per la scelta del cd da usare.
    Del resto se ricordate, anche ai tempi delle MC c'erano registratori che erano ottimizzati meglio su alcune marche di nastri che su altri, anche a parità di qualità del supporto.


    micheler
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 299
    Data d'iscrizione : 2012-02-21
    Località : Foggia

    Re: Lettura random cd masterizzati su lettori con meccanica sony e philips, dove sta l'inghippo?

    Post  micheler on Sat Mar 22, 2014 2:27 pm

    RockOnlyRare wrote:



    Comunque riguardo i supporti, in TEORIA i migliori sono i Gold, seguiti da quelli di colore Blu scuro, e via via.
    I CD Audio costano di più non necessariamente per la qualità del supporto ma per il pagamento dei diritti alla SIAE,per quanto riguarda le marche, solitamente compro i Verbatim ma non credo ci siano differenze notevoli di qualità tra una marca ed un altra a parita di materiale. Sicuramente sono da evitare i bulk o quelli troppo economici perchè materiali scadenti significano minor durata del supporto o peggio difficiltà nel leggere il dato.

    Lo saprete certo tutti, ma la differenza in un cd masterizzabile è prima di tutto nello strato riflettente che si trova dietro il disco e non tanto nel materiale trasparente, tanto è vero che se "grattate" un cd masterizzato nella parte in cui si scrive, questo diventa completamente illeggibile, ecco perchè si usano pennarelli indelebili che non graffiano la superficie esterna che tanto più sottile e delicata è, tanto minore è la sua affidabilità.

    Concludo poi con quanto già scritto e che risponde in parte ai tuoi dubbi, ogni modello di lettore cd può comportarsi diversamente con alcuni supporti rispetto ad altri, non necessariamente una meccanica migliore garantisce maggiore compatibilità di una più economica, anzi può accadere il contrario, che un lettore economico (es quelli dei pc) leggano tutto e che una meccanica da 20.000€ sia molto più "schizzinosa". Per cui non esiste una regola "universale" per la scelta del cd da usare.
    Del resto se ricordate, anche ai tempi delle MC c'erano registratori che erano ottimizzati meglio su alcune marche di nastri che su altri, anche a parità di qualità del supporto.

    Condivido quello che dici in effetti tra varie marche di cd ci pu' essere qualche piccola differenza che fa sì che un tipo vada meglio con una determinata meccanica, ma qui il comportamento era un po' bizzarro.
    Sono comunque venuto a capo della questione (finalmente! devil devil ) perchè facendo delle prove con un lettore simile al sony x7esd (stessa meccanica kss190)  ho scoperto che quest'ultimo  i taiyo li leggeva benissimo.
    Il problema quindi è nel sony x7esd.
    Ho provveduto a pulire la lente ed è tornato tutto a posto legge qualsiasi tipo di masterizzato mentre con gli originali è sempre tutto ok.     
    Piuttosto sto facendo delle prove come consigliato con il programma professionale (trial) sony cdarchitect 5.2 e rispetto a nero 9 e cdburnerxp ho la vaga impressione che lo stesso file audio di partenza vada un po' meglio all'ascolto....... in poche parole il cd ha una qualità leggeremente migliore. sunny  sunny 
    Avete esperienze in merito?


    _________________
    Ciao, Michele
    ________________________________

    Sorgente digitale: Audio Note Dac 5 Special+ Sony X7ESD + meccanica cd Accuphase DP80L;
    Sorgente analogica: Emt 930 con braccio Fr64s+koetsu onyx old type+Supex 900mkiv+Emt tsd15sfl.
    Amplificazione: Kelvin Labs The integrated.
    Diffusori: Avantgarde Duo Mezzo G1
    Cuffie: Sennheiser HD 650+ Beyerdynamic T5P.
    Ampli x cuffia:  Musical Fidelity XCanV3 by full Rock-Grotto.

    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 5707
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 62
    Località : Milano

    Re: Lettura random cd masterizzati su lettori con meccanica sony e philips, dove sta l'inghippo?

    Post  RockOnlyRare on Mon Mar 24, 2014 2:45 pm

    micheler wrote:

    Condivido quello che dici in effetti tra varie marche di cd ci pu' essere qualche piccola differenza che fa sì che un tipo vada meglio con una determinata meccanica, ma qui il comportamento era un po' bizzarro.
    Sono comunque venuto a capo della questione (finalmente! devil devil ) perchè facendo delle prove con un lettore simile al sony x7esd (stessa meccanica kss190)  ho scoperto che quest'ultimo  i taiyo li leggeva benissimo.
    Il problema quindi è nel sony x7esd.
    Ho provveduto a pulire la lente ed è tornato tutto a posto legge qualsiasi tipo di masterizzato mentre con gli originali è sempre tutto ok.     
    Piuttosto sto facendo delle prove come consigliato con il programma professionale (trial) sony cdarchitect 5.2 e rispetto a nero 9 e cdburnerxp ho la vaga impressione che lo stesso file audio di partenza vada un po' meglio all'ascolto....... in poche parole il cd ha una qualità leggeremente migliore. sunny  sunny 
    Avete esperienze in merito?

    Non sono sorpreso dal fatto che un software possa andare meglio di un altro, per una serie di aspetti troppo lunghi da elencare, i più noti la velocità di masterizzazione, parametri vari, ottimizzaaione per l'audio e non ultimo anzi l'ottimizzazione per il tuo hardware (es un programma professionane sony su un masterizzatore Sony è presumibile che vada meglio di altri perchè si spera sia ottimizzato per l'hardware della stessa marca).
    Anche in questo caso solo con vaire prove si può arrivare ad una scelta


      Current date/time is Sat Dec 10, 2016 2:07 am