Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
SF Venere 3.0 e AUdiovector Si 3
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    SF Venere 3.0 e AUdiovector Si 3

    Share

    rphal
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 660
    Data d'iscrizione : 2011-11-24

    SF Venere 3.0 e AUdiovector Si 3

    Post  rphal on Sun Mar 30, 2014 5:32 pm

    Ieri ho ascoltato le SF Venere 3.0.

    Venere 3.0 non sono facili da trovare, tutti i negozianti che ho chiamato hanno le 2.5 ma nessuno aveva le 3.0.
    Così ho chiamato MPI, che si è dimostrato molto disponibile, ed ha ne fatto arrivare una coppia in un negozio;
    le Venere che ho ascoltato erano nuove appena disimballate, non rodate.  
    Quando sono arrivato in negozio, erano collegate a Mac MA5200 al che io ho storto un po’ il naso,
    ma mi sono detto: “ok, vediamo che cosa esce fuori”.
    Inizialmente ho cominciato ad ascoltare la liquida da un pc collegato direttamente al dac del mac,
    però, dato che non mi trovavo senza il mio ordine dei brani, ho chiesto di attaccare un CD.
    Il negoziante ha attaccato il primo cd che aveva sotto mano, un economico Advance Acoustic;
    mi metto all’ascolto del mio cd e dopo qualche brano smetto di ascoltare la musica e
    comincio a pensare a quello che sono solito leggere su i forum a riguardo di SF e Macintosh.  

    Allora: le Venere 3.0 sono completamente SF, suonano come tutte le SF! Voci belle, basso esteso;
    non sono campioni nella risoluzione o trasparenza, ma molto musicali e fluide.
    Certo, rispetto ad Olympica perdono in raffinatezza e il basso è meno controllato, ma dato che costano la metà delle Olympica,
    sono best buy perché con il 50% del prezzo delle Olympica si ha l’80% della qualità del suono delle Olypmica.  oko 
    Ovviamente tutto questo se vi piace il suono SF; se invece si cerca il massimo dettaglio e trasparenza ci si deve rivolgere altrove.

    Chi scriverà che MC sono lenti, goffi, mosci, attufati, che hanno MOSFET, ecc ,bene, prima consiglierei di farsi stappare le orecchie e
    dopo di che li chiuderei per 24 ore in una stanza con MA5200 ad ascoltare il Stockhausen.   

    MA5200 mi è risultato veloce, energico, brillante, forse anche troppo aperto alle alte. Inoltre è molto silenzioso (come una tomba!):
    anche girando la manopola del volume al massimo, dal tweeter non è uscito nessun rumore! Niente .. zero!   

    Lo stesso giorno, avevo ancora tempo e non essendo lontano, mi sono recato da AF a Merate in Calco.
    Volevo nuovamente ascoltare le Audiovector per capire come suonano in ambiente più adatto.
    Le Audiovector, come al solito, erano pilotate da Densen. Però le cose sono andate molto meglio rispetto al Gran Gala.
    Il tweeter del Heil è trasparente, dettagliato, senza stancare (diventare affaticante). I bassi sono diventati più profondi ma non producono un forte impatto.
    Le medie sono corrette, ma le voci non sono così belle e naturali come da SF.   
    Purtroppo Densen è un amplificatore poco dinamico e non molto veloce; smussa i picchi e così il tutto diventa abbastanza blando e monotono, un po’ noioso.  Sleep  Sleep 
    Sono convinto che le Audiovector possano dare molto di più con un amplificatore più vivace.  
    Il massimo sarebbe prendere il tweeter di Heil e montarlo alle Olympica, ma purtroppo non si può fare.   

    Dopo gli ultimi ascolti sono sempre più convinto che il concetto della cassa attiva è superiore rispetto alla cassa passiva.
    A parte i vantaggi tecnici, semplifica molto la vita, quando ascolti una cassa attiva in un negozio sai come suona l’insieme cassa-amplificatore;
    se ti piace lo  paghi e te lo porti a casa, fine della storia.  
    Niente dubbi del tipo: “ma come suona cassa A con amplificatore B?” ,o: “e se metto amplificatore Z che suonava bene con le C andrà bene anche con le Y?”.     
    E se dopo la metà delle discussioni su i forum hifi spariscono, pazienza ci facciamo una ragione.     

    Ovviamente tutto è IMHO.  

    baru_
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 4055
    Data d'iscrizione : 2009-05-31
    Località : Brescia

    Re: SF Venere 3.0 e AUdiovector Si 3

    Post  baru_ on Sun Mar 30, 2014 11:07 pm

    Ciao rphal, che amplificazione Densen era collegata alle Audiovector ?
    Io ho il finale 320 e non mi sembra sia poco dinamico...


    _________________
    Vpi Prime _ Quintet Bronze _ ASR Mini Basis _ Macmini (Audirvana) _ Rockna Wavedream Platinum Balanced _ Densen B200+_Densen B320+ _ Audiosonica Stonefly _ cavi segnale Acrolink 7n-D5000 _ BCD LGD _ Hidiamond D7  _ cavi alimentazione Shunyata Python Helix VX, Cableless Cruiser, Cableless Synapsi e BCD LGD _ cavi potenza Cableless Synapsi
    Cuffie: AudioGD Master 9 _ Portento Audio XLR _ Audeze LCD-X

    rphal
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 660
    Data d'iscrizione : 2011-11-24

    Re: SF Venere 3.0 e AUdiovector Si 3

    Post  rphal on Sun Mar 30, 2014 11:13 pm

    Non so la sigla, il venditore mi ha detto che non è il top della gamma ma un gradino inferiore.
    Quella che era a Gran Gala è il top della gamma.

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: SF Venere 3.0 e AUdiovector Si 3

    Post  Testini Ugo on Tue Apr 01, 2014 2:24 pm

    rphal wrote:Ieri ho ascoltato le SF Venere 3.0.

    Venere 3.0 non sono facili da trovare, tutti i negozianti che ho chiamato hanno le 2.5 ma nessuno aveva le 3.0.
    Così ho chiamato MPI, che si è dimostrato molto disponibile, ed ha ne fatto arrivare una coppia in un negozio;
    le Venere che ho ascoltato erano nuove appena disimballate, non rodate.  
    Quando sono arrivato in negozio, erano collegate a Mac MA5200 al che io ho storto un po’ il naso,
    ma mi sono detto: “ok, vediamo che cosa esce fuori”.
    Inizialmente ho cominciato ad ascoltare la liquida da un pc collegato direttamente al dac del mac,
    però, dato che non mi trovavo senza il mio ordine dei brani, ho chiesto di attaccare un CD.
    Il negoziante ha attaccato il primo cd che aveva sotto mano, un economico Advance Acoustic;
    mi metto all’ascolto del mio cd e dopo qualche brano smetto di ascoltare la musica e
    comincio a pensare a quello che sono solito leggere su i forum a riguardo di SF e Macintosh.  

    Allora: le Venere 3.0 sono completamente SF, suonano come tutte le SF! Voci belle, basso esteso;
    non sono campioni nella risoluzione o trasparenza, ma molto musicali e fluide.
    Certo, rispetto ad Olympica perdono in raffinatezza e il basso è meno controllato, ma dato che costano la metà delle Olympica,
    sono best buy perché con il 50% del prezzo delle Olympica si ha l’80% della qualità del suono delle Olypmica.  oko 
    Ovviamente tutto questo se vi piace il suono SF; se invece si cerca il massimo dettaglio e trasparenza ci si deve rivolgere altrove.

    Chi scriverà che MC sono lenti, goffi, mosci, attufati, che hanno MOSFET, ecc ,bene, prima consiglierei di farsi stappare le orecchie e
    dopo di che li chiuderei per 24 ore in una stanza con MA5200 ad ascoltare il Stockhausen.   

    MA5200 mi è risultato veloce, energico, brillante, forse anche troppo aperto alle alte. Inoltre è molto silenzioso (come una tomba!):
    anche girando la manopola del volume al massimo, dal tweeter non è uscito nessun rumore! Niente .. zero!   

    Lo stesso giorno, avevo ancora tempo e non essendo lontano, mi sono recato da AF a Merate in Calco.
    Volevo nuovamente ascoltare le Audiovector per capire come suonano in ambiente più adatto.
    Le Audiovector, come al solito, erano pilotate da Densen. Però le cose sono andate molto meglio rispetto al Gran Gala.
    Il tweeter del Heil è trasparente, dettagliato, senza stancare (diventare affaticante). I bassi sono diventati più profondi ma non producono un forte impatto.
    Le medie sono corrette, ma le voci non sono così belle e naturali come da SF.   
    Purtroppo Densen è un amplificatore poco dinamico e non molto veloce; smussa i picchi e così il tutto diventa abbastanza blando e monotono, un po’ noioso.  Sleep  Sleep 
    Sono convinto che le Audiovector possano dare molto di più con un amplificatore più vivace.  
    Il massimo sarebbe prendere il tweeter di Heil e montarlo alle Olympica, ma purtroppo non si può fare.   

    Dopo gli ultimi ascolti sono sempre più convinto che il concetto della cassa attiva è superiore rispetto alla cassa passiva.
    A parte i vantaggi tecnici, semplifica molto la vita, quando ascolti una cassa attiva in un negozio sai come suona l’insieme cassa-amplificatore;
    se ti piace lo  paghi e te lo porti a casa, fine della storia.  
    Niente dubbi del tipo: “ma come suona cassa A con amplificatore B?” ,o: “e se metto amplificatore Z che suonava bene con le C andrà bene anche con le Y?”.     
    E se dopo la metà delle discussioni su i forum hifi spariscono, pazienza ci facciamo una ragione.     

    Ovviamente tutto è IMHO.  

    Viene naturale credere la tua impressione sul McI MA 5200 in quanto facente parte di un pò il nuovo corso sonico di McI, ma soprattutto è l'unico integrato a ss sprovvisto di trasformatori d'uscita, quindi risulta lontano dal classico suono del marchio, se pur ulteriormente diversificato anche tra quelli che i trasformatori li hanno, vedi il confronto tra il più datato 6900 LTD, ed i nuovi top di gamma. Quindi, per i puristi del marchio e del suo suono, è un'eresia che però potrà incontrare i gusti dei detrattori, fino a questo momento, dello stesso soprattutto se amanti di un dettaglio moderato e di buona dinamica. E mi permetto di dire che avresti dovuto quindi sentire quest'integrato proprio con le Audiovector sunny


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    rphal
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 660
    Data d'iscrizione : 2011-11-24

    Re: SF Venere 3.0 e AUdiovector Si 3

    Post  rphal on Tue Apr 01, 2014 3:10 pm

    Vedo su loro sito che hanno un MA6300 ex-demo, dovrebbe essere molto simile a MA5200 che è il suo sostituito.
    Quasi, quasi che faccio un salto il weekend prossimo, giusto per capire meglio i diffusori.

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: SF Venere 3.0 e AUdiovector Si 3

    Post  Testini Ugo on Mon Apr 07, 2014 11:31 pm

    rphal wrote:Vedo su loro sito che hanno un MA6300 ex-demo, dovrebbe essere molto simile a MA5200 che è il suo sostituito.
    Quasi, quasi che faccio un salto il weekend prossimo, giusto per capire meglio i diffusori.

    Il 6300, rispetto al 5200, è ancora un'altra cosa ed un'altro suono. Per me, nello specifico, meglio il nuovo, anche se paga in dimensioni, ma non in prestazioni.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: SF Venere 3.0 e AUdiovector Si 3

    Post  Testini Ugo on Mon Apr 07, 2014 11:46 pm

    rphal wrote:Ieri ho ascoltato le SF Venere 3.0.

    Venere 3.0 non sono facili da trovare, tutti i negozianti che ho chiamato hanno le 2.5 ma nessuno aveva le 3.0.
    Così ho chiamato MPI, che si è dimostrato molto disponibile, ed ha ne fatto arrivare una coppia in un negozio;
    le Venere che ho ascoltato erano nuove appena disimballate, non rodate.  
    Quando sono arrivato in negozio, erano collegate a Mac MA5200 al che io ho storto un po’ il naso,
    ma mi sono detto: “ok, vediamo che cosa esce fuori”.
    Inizialmente ho cominciato ad ascoltare la liquida da un pc collegato direttamente al dac del mac,
    però, dato che non mi trovavo senza il mio ordine dei brani, ho chiesto di attaccare un CD.
    Il negoziante ha attaccato il primo cd che aveva sotto mano, un economico Advance Acoustic;
    mi metto all’ascolto del mio cd e dopo qualche brano smetto di ascoltare la musica e
    comincio a pensare a quello che sono solito leggere su i forum a riguardo di SF e Macintosh.  

    Allora: le Venere 3.0 sono completamente SF, suonano come tutte le SF! Voci belle, basso esteso;
    non sono campioni nella risoluzione o trasparenza, ma molto musicali e fluide.
    Certo, rispetto ad Olympica perdono in raffinatezza e il basso è meno controllato, ma dato che costano la metà delle Olympica,
    sono best buy perché con il 50% del prezzo delle Olympica si ha l’80% della qualità del suono delle Olypmica.  oko 
    Ovviamente tutto questo se vi piace il suono SF; se invece si cerca il massimo dettaglio e trasparenza ci si deve rivolgere altrove.

    Chi scriverà che MC sono lenti, goffi, mosci, attufati, che hanno MOSFET, ecc ,bene, prima consiglierei di farsi stappare le orecchie e
    dopo di che li chiuderei per 24 ore in una stanza con MA5200 ad ascoltare il Stockhausen.   

    MA5200 mi è risultato veloce, energico, brillante, forse anche troppo aperto alle alte. Inoltre è molto silenzioso (come una tomba!):
    anche girando la manopola del volume al massimo, dal tweeter non è uscito nessun rumore! Niente .. zero!   

    Lo stesso giorno, avevo ancora tempo e non essendo lontano, mi sono recato da AF a Merate in Calco.
    Volevo nuovamente ascoltare le Audiovector per capire come suonano in ambiente più adatto.
    Le Audiovector, come al solito, erano pilotate da Densen. Però le cose sono andate molto meglio rispetto al Gran Gala.
    Il tweeter del Heil è trasparente, dettagliato, senza stancare (diventare affaticante). I bassi sono diventati più profondi ma non producono un forte impatto.
    Le medie sono corrette, ma le voci non sono così belle e naturali come da SF.   
    Purtroppo Densen è un amplificatore poco dinamico e non molto veloce; smussa i picchi e così il tutto diventa abbastanza blando e monotono, un po’ noioso.  Sleep  Sleep 
    Sono convinto che le Audiovector possano dare molto di più con un amplificatore più vivace.  
    Il massimo sarebbe prendere il tweeter di Heil e montarlo alle Olympica, ma purtroppo non si può fare.   

    Dopo gli ultimi ascolti sono sempre più convinto che il concetto della cassa attiva è superiore rispetto alla cassa passiva.
    A parte i vantaggi tecnici, semplifica molto la vita, quando ascolti una cassa attiva in un negozio sai come suona l’insieme cassa-amplificatore;
    se ti piace lo  paghi e te lo porti a casa, fine della storia.  
    Niente dubbi del tipo: “ma come suona cassa A con amplificatore B?” ,o: “e se metto amplificatore Z che suonava bene con le C andrà bene anche con le Y?”.     
    E se dopo la metà delle discussioni su i forum hifi spariscono, pazienza ci facciamo una ragione.     

    Ovviamente tutto è IMHO.  

    Aggiungo anche che non è necessario mettere il tw di Heil a casse come le Olimpica in quanto esistono già tanti diffusori che incarnano diversamente le sonorità dell'Heil, pur certo non snaturandolo, soprattutto in gamma medio e bassa. Difatti è noto che le SI 3 sono estremamente raffinate e contenute in ambiente per loro destinazioni d'uso, ormai ampiamente dette e sviscerate. Se si prendono in considerazione diffusori come Legacy o Burmester B25, sembrano diametralmente opposte e probabilmente potrebbero fare al caso tuo ed al tuo gusto.
    Voglio anche precisare e lanciarti uno spunto di riflessione, che se definisci più belle e naturale le voci riprodotte dal tw delle Sonus, mi chiedo se non è che sia un tuo forma mentis dovuto da anni di ascolto di diffusori "normali", e di per se oggettivamente e tecnicamente meno votati al realismo assoluto, che solo l'Heil può dare? Sempre mettendoci d'accordo che il termine naturale, equivale a "uguale in natura" ovvero realistico, se invece lo intendi per "fluido e bonario", allora ci troviamo d'accordo. Se ascolti un'assolo di tromba con una cupola e poi con un Heil il tutto sarà, ovviamente, diverso, ma quale la realtà? Il bonario suono, mai penetrante delle cupole, e il pungente AMT? Semplice, bisogna chiedersi a monte come è un a tromba in assolo, ascoltata dal vivo in un club. Poi, credo, propenderai per l'Heil, su cosa è più realistico, se poi il tuo gusto è legato alle cupole, è un'altra storia.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    rphal
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 660
    Data d'iscrizione : 2011-11-24

    Re: SF Venere 3.0 e AUdiovector Si 3

    Post  rphal on Tue Apr 08, 2014 11:37 am

    Mah, penso che parti da presupposti molto azzardati.
    Da nessuna parte è scritto che il Heil è il migliore tweeter al mondo.
    Nelle casse a tre vie la voce maggiormente viene riprodotta dal mid e non da tweeter.
    La naturalezza delle voci per me significa che mi assomigliano alle voce umana che sento ogni giorno,
    perché sapere che voce aveva un cantante è solo una supposizione.
    Per esempio, "Cry Baby" della Janis Joplin è uno dei ultimi suoi brani, registrato un paio di giorni prima della sua morte. L'unica registrazione è quella del suo album postumo "Perl". Ovviamente non avendo lo mai sentito da vivo io presumo che quando canta il refrain Cry baby che è un urlo di persona abbandonata. Con le SF ho la questa sensazione con le altre no.
    Comunque, se si vuole il massimo realismo allora si prendono i monitor da studio.

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: SF Venere 3.0 e AUdiovector Si 3

    Post  Testini Ugo on Tue Apr 08, 2014 9:33 pm

    rphal wrote:Mah, penso che parti da presupposti molto azzardati.
    Da nessuna parte è scritto che il Heil è il migliore tweeter al mondo.
    Nelle casse a tre vie la voce maggiormente viene riprodotta dal mid e non da tweeter.
    La naturalezza delle voci per me significa che mi assomigliano alle voce umana che sento ogni giorno,
    perché sapere che voce aveva un cantante è solo una supposizione.
    Per esempio, "Cry Baby" della Janis Joplin è uno dei ultimi suoi brani, registrato un paio di giorni prima della sua morte. L'unica registrazione è quella del suo album postumo "Perl".  Ovviamente non avendo lo mai sentito da vivo io presumo che quando canta il refrain Cry baby che è un urlo di persona abbandonata. Con le SF ho la questa sensazione con le altre no.
    Comunque, se si vuole il massimo realismo allora si prendono i monitor da studio.

    Difatti...la stra grande maggioranza di monitor studio adottano il tw di Heil, o comunque tw molto differenti da quello delle Sonus, Genelc, ATC ed ecc. Altra ragione per la quale non ho ma capito perchè devo acquistare musica incisa con riferimento un certo suono di diffusori da studio e poi, in ambiente domestico, ne devo avere degli altri, diametralmente opposti. Credo che la cosa migliore sia solo quella di completare la gamma sonica con un diffusore più esteso, meno mirato e fermo su certe frequenze, con una catena attorno più "analogica".

    Del fatto che poi l'Heil sia il miglio tw al mondo, non sono certo il primo ne il più titolato ad averlo sostenuto, però, dato che è tutto relativo, ammetti che, per lo meno, è il più veloce; il che vuol dire già molto ai fini della riproduzione. Analizzato, verificato e misurato in 5 volte più rapido.
    Per quanto riguarda poi i paragoni su tuoi ascolti di riferimento, spero tu non apprezzi solo musica di interpreti defunti, se no sai che mortorio. affraid  A parte gli scherzi, ho posto proprio come termini di paragone un ascolto live, intimo, da club, di una tromba jazz in quanto, indipendentemente dall'interprete più o meno titolato, se si attiene alla data partitura conosciuta e condivisa, potrà essere un bel termini di paragone replicabile. Senza investire sulla resurrezione di Johnny Cash o di De Andrè...anche se....


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: SF Venere 3.0 e AUdiovector Si 3

    Post  Testini Ugo on Wed Apr 09, 2014 9:29 pm

    rphal wrote:Mah, penso che parti da presupposti molto azzardati.
    Da nessuna parte è scritto che il Heil è il migliore tweeter al mondo.
    Nelle casse a tre vie la voce maggiormente viene riprodotta dal mid e non da tweeter.
    La naturalezza delle voci per me significa che mi assomigliano alle voce umana che sento ogni giorno,
    perché sapere che voce aveva un cantante è solo una supposizione.
    Per esempio, "Cry Baby" della Janis Joplin è uno dei ultimi suoi brani, registrato un paio di giorni prima della sua morte. L'unica registrazione è quella del suo album postumo "Perl".  Ovviamente non avendo lo mai sentito da vivo io presumo che quando canta il refrain Cry baby che è un urlo di persona abbandonata. Con le SF ho la questa sensazione con le altre no.
    Comunque, se si vuole il massimo realismo allora si prendono i monitor da studio.

    E mi sento di aggiungere che proprio perchè, come giustamente tu dici, la voce è riprodotta dai componenti atti alla gamma media il tw di Heil è vincente, in quanto, se utilizzato correttamente, è per sua natura un mid-tw, quindi riproduce lui stesso, a pieno, le voci. Dando un'emissione maggiormente concentrica alla gamma, ricerca tecnica sulla quale marchi hanno puntato molto, ma con vie diverse, Tannoy ed ecc.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    rphal
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 660
    Data d'iscrizione : 2011-11-24

    Re: SF Venere 3.0 e AUdiovector Si 3

    Post  rphal on Wed Apr 09, 2014 9:35 pm

    Testini Ugo wrote:

    E mi sento di aggiungere che proprio perchè, come giustamente tu dici, la voce è riprodotta dai componenti atti alla gamma media il tw di Heil è vincente, in quanto, se utilizzato correttamente, è per sua natura un mid-tw, quindi riproduce lui stesso, a pieno, le voci. Dando un'emissione maggiormente concentrica alla gamma, ricerca tecnica sulla quale marchi hanno puntato molto, ma con vie diverse, Tannoy ed ecc.

    va be, lasciamo perdere


    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: SF Venere 3.0 e AUdiovector Si 3

    Post  Testini Ugo on Thu Apr 10, 2014 12:31 am

    rphal wrote:

    va be, lasciamo perdere


    ?


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    divino_marchese
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 151
    Data d'iscrizione : 2013-05-05
    Età : 45
    Località : Mestre

    Re: SF Venere 3.0 e AUdiovector Si 3

    Post  divino_marchese on Sun Apr 13, 2014 9:09 pm

    rphal wrote:

    va be, lasciamo perdere


    In effetti c'è da principio questa strana idea che vede nell'AMT solo un tweeter ... e basta ... ma così non è e va ben sui medi.
    lascio un neutro link di wikipedia per ricordare, senza pretese, come sia un vero e proprio "strumento" con un colorato range di frequenze ...
    poi tutti possiamo navigare e vedere un po' come funziona tale componente, e non vi lascio altri link ... sui gusti d'ascolto nessuno sta a giudicare, ovviamente!

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: SF Venere 3.0 e AUdiovector Si 3

    Post  Testini Ugo on Sun Apr 13, 2014 11:15 pm

    divino_marchese wrote:

    In effetti c'è da principio questa strana idea che vede nell'AMT solo un tweeter ... e basta ... ma così non è e va ben sui medi.
    lascio un neutro link di wikipedia per ricordare, senza pretese, come sia un vero e proprio "strumento" con un colorato range di frequenze ...
    poi tutti possiamo navigare e vedere un po' come funziona tale componente, e non vi lascio altri link ... sui gusti d'ascolto nessuno sta a giudicare, ovviamente!

    Come non quotarti applausi applausi in oltre, per l'amico rphal, che forse non ha compreso pienamente cosa ho scritto. Mi ripeto, partivo da quanto è stato proprio da lui scritto, che se è vero che sulle casse tre vie la gran parte del range di frequenze della voce è emesso dal trasduttore dedicato alla gamma media, con l'Heil sarà ancora meglio in quanto, essendo un mid-tw, rende più concentrica l'emissione, visto che è un solo componente.


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    rphal
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 660
    Data d'iscrizione : 2011-11-24

    Re: SF Venere 3.0 e AUdiovector Si 3

    Post  rphal on Mon Apr 14, 2014 12:46 am

    ah, adesso neghiamo anche l'evidenza
    ma sapete leggere un semplice grafico? le fondamentali delle voci sono sotto 1kHz e l'incrocio del tweeter nelle Audiovector è a 2.8 kHz
    di che mid state parlando?

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: SF Venere 3.0 e AUdiovector Si 3

    Post  Testini Ugo on Mon Apr 14, 2014 8:28 am

    rphal wrote:ah, adesso neghiamo anche l'evidenza
    ma sapete leggere un semplice grafico? le fondamentali delle voci sono sotto 1kHz e l'incrocio del tweeter nelle Audiovector è a 2.8 kHz
    di che mid state parlando?

    Forse...noi abbiamo letto bene il tuo grafico, ma tu non benissimo i nostri post. Io non ho fatto il suddetto ragionamento strettamente alle Audiovector, bensì ho scritto sul post in cui hai risposto direttamente con schema: "che se utilizzato correttamente", l'Heil non è solamente un tw, bensì in mid-tw. Per tanto era un discorso molto più ampio sul trasduttore. Ed aggiungo, che più che dire utilizzato correttamente è da ritenersi utilizzato nella maniera più "pura", quella in cui il suo inventore, Oskar, l'ha inteso agli albori delle ESS e del Great 1. E con questo, poi, non dico che le Audiovector e le altre non abbiamo sonorità di eccellenza per quanto riguarda le voci che, secondo me, restano superiori, in quanto utilizzano ottimi drivers in in crocio con l'Heil, il quale, comunque, da sonorità superiori alle cupole.


    Last edited by Testini Ugo on Mon Apr 14, 2014 8:49 am; edited 1 time in total


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: SF Venere 3.0 e AUdiovector Si 3

    Post  Testini Ugo on Mon Apr 14, 2014 8:37 am

    Ovvio poi che in gamma media non scenderà fino agli inferi, ma per il tuo ragionamento sulle voci, più scende meglio è. Ad esempio, con queste, già stiamo messi bene:


    La base dello sviluppo era, come sempre, la qualità
    sonora basandosi specialmente sulla combinazione “altoparlante e qualità del legno”
    Una unità Heil A.M.T.® copre la frequenza importante di 650-23000 Hz, Inoltre, l’altoparlante dei bassi è dotato di una membrana di carta.
    Il piazzamento particolare dell’ A.M.T. e dei bassi garantisce un comportamento di fase corretto. Si potrebbe anche parlare di un „Point Source”. L’altoparlante basso è inclinato di 90° per garantire una relazione di fase ottimale.
    Il filtro di frequenza è dotato di migliori condensatori . Il Bi-wiring è possibile.
    La Kithara deve essere posta a 20-30 cm dalla parete posteriore e tale distanza è raccomandabile anche ai lati.

    Kithara con "floor plate" Optional

    Altoparlanti: 1 A.M.T. mid/tweeter 700-23000 Hz 1 basso 250 mm 28-700 Hz
    Risposta frequenza: 28-23.000 Hz +/- 5dB
    Sensibilità: 94 dB 1 W 1 m
    Impedenza: 4 ohm minimo
    Finitura mobile: noce oliato/ ciliegio/ Acero o frassino nero
    Dimensioni: 40x40x110 cm incluso l’A.M.T.
    Peso: Kithara

    Floor plate

    ca37 Kg cadauna

    ca7 Kg. cadauna

    " />


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: SF Venere 3.0 e AUdiovector Si 3

    Post  Testini Ugo on Mon Apr 14, 2014 8:48 am

    http://it.wikipedia.org/wiki/Air_Motion_Transformer
    http://en.wikipedia.org/wiki/Air_Motion_Transformer


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    divino_marchese
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 151
    Data d'iscrizione : 2013-05-05
    Età : 45
    Località : Mestre

    Re: SF Venere 3.0 e AUdiovector Si 3

    Post  divino_marchese on Mon Apr 14, 2014 6:53 pm

    rphal wrote:ah, adesso neghiamo anche l'evidenza
    ma sapete leggere un semplice grafico? le fondamentali delle voci sono sotto 1kHz e l'incrocio del tweeter nelle Audiovector è a 2.8 kHz
    di che mid state parlando?

    Ugo mi ha preceduto, ma è giusto che ti risponda anch'io. Chiaramente non avendo ascoltato il diffusore cui ti riferisci non esprimo alcun giudizio, mi era parso che la discussione avesse preso un tono più generale e mi era sembrato di cogliere un "equivoco". Comunque io sono più che interessato alle tue esperienze di ascolto, e sai com'è, specifiche e componenti alla fine approdano ad esperienza. Ciao.

    divino_marchese
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 151
    Data d'iscrizione : 2013-05-05
    Età : 45
    Località : Mestre

    Re: SF Venere 3.0 e AUdiovector Si 3

    Post  divino_marchese on Mon Apr 14, 2014 7:02 pm

    mando questo video



    PS Adam non mi fa nessuno sconto :-D

    rphal
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 660
    Data d'iscrizione : 2011-11-24

    Re: SF Venere 3.0 e AUdiovector Si 3

    Post  rphal on Mon Apr 14, 2014 11:06 pm

    La mia discussione era centrata sulle Audiovector, so benissimo che le Adam Column e le Khitara hanno anche il mid Heil.
    Ma quanto ne so, sono uniche che lo hanno, non so se forse esiste qualche altro poco conosciuto produttore che lo usa, ma la stragrande maggioranza dei produttori che hanno Heil lo usano come il tweeter. Ma è altra cosa che io ho cercato di dire al inizio, il Heil nelle Audiovector è sprecato. Nello stesso negozio il sabato scorso ho ascoltato le Harberth SLH5 è siamo sul altro livello. Pilotate dal Naim avevano la velocità, dettaglio, naturalezza delle voci, piacevolezza del ascolto che le Audiovector se la sognano. Mi sono piacutè molto.

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: SF Venere 3.0 e AUdiovector Si 3

    Post  Testini Ugo on Mon Apr 14, 2014 11:48 pm

    rphal wrote:La mia discussione era centrata sulle Audiovector, so benissimo che le Adam Column e le Khitara hanno anche il mid Heil.
    Ma quanto ne so, sono uniche che lo hanno, non so se forse esiste qualche altro poco conosciuto produttore che lo usa, ma la stragrande maggioranza dei produttori che hanno Heil lo usano come il tweeter.  Ma è altra cosa che io ho cercato di dire al inizio, il Heil nelle Audiovector è sprecato. Nello stesso negozio il sabato scorso ho ascoltato le Harberth SLH5 è siamo sul altro livello. Pilotate dal Naim avevano la velocità, dettaglio, naturalezza delle voci, piacevolezza del ascolto che le Audiovector se la sognano.  Mi sono piacutè molto.

    Se le Herberth hanno in qualsiasi loro forma una superiorità ad un dato diffusore con il più triste degli Heil, allora siamo proprio fuori strada e mi spiace dirlo. Poi preciso che è vero il discorso per le ADAM, la quali adottano anche un mid di Heil, per tanto il traduttore è diviso in due unità. Ma per quanto riguarda le Kithara è una sola, il Great Heil 2 Precide, omnidirezionale e non simmetrico.


    Last edited by Testini Ugo on Tue Apr 15, 2014 12:25 am; edited 1 time in total


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: SF Venere 3.0 e AUdiovector Si 3

    Post  Testini Ugo on Tue Apr 15, 2014 12:23 am

    Poi, mi ripeto, secondo me è una questione di vocabolario audiofilo condiviso. Se per voci naturali, si intendono voci riprodotte sempre in modo fluido, non affaticante, suadente, a tratti edulcorate, allora questo termine è vincente sia sulle Sonus, come sulle H. Se invece si intende naturale in quanto esattamente riprodotte come in "natura", per tanto quanto più reali e realistiche possibile, credo che la bilancia debba pendere inequivocabilmente per qualsiasi diffusore dotato del tw di Heil, strettamente a quel che riguarda le voci.
    A tal proposito ricordo un episodio d'ascolto proprio delle H. "scatole da scarpe top", con una catena di tutto rispetto, ove il fascino di un ceto suono "vintage" emergeva piacevolmente, ma dove sia io, che Gambadilegno (Heil AMT Kithara) e GregoryMec (Audiovector SI 3 Avangarde), ascoltando un'incisione di J. Baez abbiamo pensato ad una cover...


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    Testini Ugo
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2592
    Data d'iscrizione : 2011-03-17
    Età : 37
    Località : Mestre-Venezia

    Re: SF Venere 3.0 e AUdiovector Si 3

    Post  Testini Ugo on Tue Apr 15, 2014 12:27 am

    divino_marchese wrote:mando questo video



    PS Adam non mi fa nessuno sconto :-D

      applausi cheers 


    _________________
    Per primo credo al mio orecchio sugli accordi iniziali di:"You And Your Friend" da "On Every Street" 1991 Dire Straits e molto dopo ai grafici, alle publicità, ai mostri sacri dell'audio...Tutto Qui. Firmato il Guretto Deragliante. Ogni mio post, pensiero o parola è solo opera mia, in regime di SM (IMHO). Collaboratore Consound http://www.consound.it/

    rphal
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 660
    Data d'iscrizione : 2011-11-24

    Re: SF Venere 3.0 e AUdiovector Si 3

    Post  rphal on Tue Apr 15, 2014 9:24 am

    Testini Ugo wrote:

    Se le Herberth hanno in qualsiasi loro forma una superiorità ad un dato diffusore con il più triste degli Heil, allora siamo proprio fuori strada e mi spiace dirlo.

    No non sono fuori strada, semplicemente per me le Harbeth con Naim suonano meglio delle Audiovector con Densen e non solo con le voci.
    Per quanto riguarda realismo con le Herbeth ho sentito le sfumature delle voci che con Audiovector non ho sentito.

      Current date/time is Fri Dec 09, 2016 4:31 pm