Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
La scena sonora:il risultato del bilanciamento delle gamme di frequenza
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    La scena sonora:il risultato del bilanciamento delle gamme di frequenza

    Share

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    La scena sonora:il risultato del bilanciamento delle gamme di frequenza

    Post  Cricetone on Sun Feb 21, 2010 4:32 pm

    Chi sa dirmi come si devono bilanciare le varie frequenze per ottenere una scena perfetta?
    Mi spiego meglio:a prescindere dall'ambiente,per poter formare una scena sonora ampia e credibile,vi deve essere un giusto bilanciamento delle varie frequenze.Vorrei sapere:

    1)come dovrebbero essere bilanciate per ricrearla?
    2)Chi è che da piu di tutti il "respiro" alla scena?
    3)Chi la cesella?
    4)è piu importante il decadimento sonoro della gamma media,o degli acuti?
    5)qual'è il fattore che piu di tutti influenza la larghezza e la profondità della scena?
    6)vi sono porzioni di frequenza che se messe in risalto,o ridotte la migliorano?La porzione 2khz-4khz forse?

    ed aggiungo:
    7)come funziona la questione delle fasi?


    Last edited by Salv.Scarfone on Mon Feb 22, 2010 1:42 pm; edited 1 time in total


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    fabiovob
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7461
    Data d'iscrizione : 2009-10-01

    Re: La scena sonora:il risultato del bilanciamento delle gamme di frequenza

    Post  fabiovob on Sun Feb 21, 2010 4:36 pm

    Questo è un lavoro per CALABRESE!!! Rolling Eyes

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: La scena sonora:il risultato del bilanciamento delle gamme di frequenza

    Post  Cricetone on Sun Feb 21, 2010 4:38 pm

    fabiovob wrote:Questo è un lavoro per CALABRESE!!! Rolling Eyes
    io son calabrese ma di fatto non di nome! comuque se vuole rispondere prego!


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    fabiovob
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7461
    Data d'iscrizione : 2009-10-01

    Re: La scena sonora:il risultato del bilanciamento delle gamme di frequenza

    Post  fabiovob on Sun Feb 21, 2010 4:40 pm

    Salv.Scarfone wrote:
    fabiovob wrote:Questo è un lavoro per CALABRESE!!! Rolling Eyes
    io son calabrese ma di fatto non di nome! comuque se vuole rispondere prego!


    .... tu sei Calabrese di fatto....non di nome.... affraid affraid affraid affraid affraid

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: La scena sonora:il risultato del bilanciamento delle gamme di frequenza

    Post  Cricetone on Sun Feb 21, 2010 4:41 pm

    michia che velocità fabrizio?ma ch eci sono le spie!


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    fabiovob
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7461
    Data d'iscrizione : 2009-10-01

    Re: La scena sonora:il risultato del bilanciamento delle gamme di frequenza

    Post  fabiovob on Sun Feb 21, 2010 4:41 pm

    Ma che impiastro che sei Scarfò........ affraid affraid affraid affraid affraid

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6715
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: La scena sonora:il risultato del bilanciamento delle gamme di frequenza

    Post  piroGallo on Sun Feb 21, 2010 10:10 pm

    fabiovob wrote:Questo è un lavoro per CALABRESE!!! Rolling Eyes

    Più che calabrese ci vorrebbe lincetto.


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

    fabiovob
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7461
    Data d'iscrizione : 2009-10-01

    Re: La scena sonora:il risultato del bilanciamento delle gamme di frequenza

    Post  fabiovob on Sun Feb 21, 2010 10:15 pm

    piroGallo wrote:
    fabiovob wrote:Questo è un lavoro per CALABRESE!!! Rolling Eyes

    Più che calabrese ci vorrebbe lincetto.

    §§§§§§

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: La scena sonora:il risultato del bilanciamento delle gamme di frequenza

    Post  Cricetone on Mon Feb 22, 2010 1:42 pm

    io aspetto fiducioso che qualcuno mi risponda.


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8293
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: La scena sonora:il risultato del bilanciamento delle gamme di frequenza

    Post  Luca58 on Tue Feb 23, 2010 11:58 am

    Accattati le LS3/5a...

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: La scena sonora:il risultato del bilanciamento delle gamme di frequenza

    Post  Cricetone on Tue Feb 23, 2010 12:59 pm

    Luca58 wrote:Accattati le LS3/5a...


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: La scena sonora:il risultato del bilanciamento delle gamme di frequenza

    Post  Cricetone on Tue Feb 23, 2010 12:59 pm

    mi sa che questa mia è una domanda troppo difficile! sunny


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: La scena sonora:il risultato del bilanciamento delle gamme di frequenza

    Post  Pazzoperilpianoforte on Tue Feb 23, 2010 1:00 pm

    Salv.Scarfone wrote:
    1)come dovrebbero essere bilanciate per ricrearla?
    2)Chi è che da piu di tutti il "respiro" alla scena?
    3)Chi la cesella?
    4)è piu importante il decadimento sonoro della gamma media,o degli acuti?
    5)qual'è il fattore che piu di tutti influenza la larghezza e la profondità della scena?
    6)vi sono porzioni di frequenza che se messe in risalto,o ridotte la migliorano?La porzione 2khz-4khz forse?
    ...
    7)come funziona la questione delle fasi?

    Salv. io in questi termini la questione la conosco molto poco.

    Ascoltando musica non amplificata e non creata tramite un banco di regia audio non mi sono mai posto il problema in questi termini.

    Le uniche cose che potrei dire è che da quello che so la fascia 2K-4Khz dovrebbe condizionare l'effetto presenza, cioè la capacità degli strumenti e delle voci di stagliarsi distinte rispetto allo sfondo, e quindi di dare l'impressione di essere "avanti".

    Una gamma bassa fluida ed estesa, nitida anche come tempi di decadimento dovrebbe dare "respiro" alla scena acustica, ma anche il medio, che forse anzi è la gamma il cui tempo di decadimento credo sia molto rilevante per l'effetto finale.

    Gli acuti credo rifiniscano più che altro, o meglio aiutino a localizzare meglio il punto in cui agisce lo strumento all'interno della scena. NOn credo però che in questa gamma il tempo di decadimento sia importante come nel caso di gravi e medi.

    Altro non saprei dire. E forse anche quello che ho detto è inesatto .

    Staremo a vedere. Ma vedo che tutti hanno un pò paura di sbilanciarsi


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: La scena sonora:il risultato del bilanciamento delle gamme di frequenza

    Post  Cricetone on Tue Feb 23, 2010 1:03 pm

    io non la intendevo solo dal punto di vista della registrazione,ma anche della progettazione di elettroniche e diffusori,ma mi sa che nessuno mi spiegherà per bene la questione,perchè ciò vorrebbe dire svelare i propri segreti progettuali...


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: La scena sonora:il risultato del bilanciamento delle gamme di frequenza

    Post  Cricetone on Tue Feb 23, 2010 1:07 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:

    Gli acuti credo rifiniscano più che altro, o meglio aiutino a localizzare meglio il punto in cui agisce lo strumento all'interno della scena. NOn credo però che in questa gamma il tempo di decadimento sia importante come nel caso di gravi e medi.

    Altro non saprei dire. E forse anche quello che ho detto è inesatto .

    Staremo a vedere. Ma vedo che tutti hanno un pò paura di sbilanciarsi
    da quello che finora ho notato,gli acuti servono a dare realismo alla riproduzione,e piu son puliti,estesi,e senza fatica di ascolto,piu la scena si proietta in profondità e viene cesellata specie sulla "parete di fondo".


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: La scena sonora:il risultato del bilanciamento delle gamme di frequenza

    Post  Pazzoperilpianoforte on Tue Feb 23, 2010 1:15 pm

    Questo lo posso capire... gli acuti faticosi danno in genere l'impresione di essere "avanti" nello stage, quindi certo non contribuiscono alla sensazione di profondità .


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

      Current date/time is Wed Dec 07, 2016 9:17 pm