Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Siamo tutti fatti.Come?
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Siamo tutti fatti.Come?

    Share

    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 2010-02-13
    Età : 60
    Località : genova

    Siamo tutti fatti.Come?

    Post  iano on Mon Feb 22, 2010 11:11 am

    Io lo sò come sono fatto e col tempo ho imparato ad assecondarmi.
    Assecondarmi è stato per me il mio miglior investimento.
    Così ad esempio da tempo ho smesso di cercare di essere parte di un ideale o di una teoria.
    Poi come tutti voi vivo in un mondo di percezioni commiste di suggestione al punto che io credo questa sia funzionale a quelle.
    Entrambe mi appaiono fatte della stessa materia che poi è la stessa di cui sono fatti i sogni.
    La suggestione stessa ha forme molteplici come quando ci prospetta una possibile realtà degna di essere indagata o come quando ci conduce sui sentieri dell'assoluto e della verità.
    In quest'ultimo caso nulla possono più i nostri sensi che vanno a cozzare contro le pareti di un castello di sabbia che il nostro credo ha reso duro e splendente diamante.
    Nulla può contro questa fede,ma cosa è questa appunto se non il prodotto più alto e raffinato della suggestione.
    E voi sapete bene che senza una fede di qualunque tipo non si và da nessuna parte.
    L'altro tipo di suggestione è invece,quello che presiede alla creazione di modelli della realtà momentanei e modificabili.
    Ma si fà presto a capire come le due cose facilmente si confondono e in fondo ,è inutile che ce lo neghiamo,un tecnico che voglia uscire dalla mediocrità e che voglia veramente eccellere ci riesce solo quando crede in quello che fà.
    Comprensibile quindi la reazione di certi tecnici che si trovano ad interpretare la parte del bue che dice cornuto all'asino,quando il povero malcapitato di turno fà presente che con le orecchie lui ha percepito una possibile realtà alternativa.
    Con questa reazione comprensibile il tecnico preserva il proprio lavoro,la propria sfera emotiva e,nei casi più gravi,anche la propria integrità fisica.
    Egli sà bene infatti che non importa quante siano state le prove a sostegno della sua teoria e che ne basta una contro per far sbricioalre il castello che non è mai di diamante ,ma al massimo di sabbia quarzosa.
    Tutte queste considerazioni che sembrano avere profonde implicazioni filosofiche,e forse anche un filo logico,sono nate nella testa di un semplice audiofilo fortemente suggestionato dal suo hobby dopo aver scoperto che questo,il filo,fà una gran differenza,e traccia anche un confine fra chi ci crede e chi no.
    In entrambe le parti comunque agisce la suggestione facendo sentire agli uni ciò che non c'è e non facendo sentire agli altri ciò che c'è.
    Io faccio parte del primo gruppo,ma solo in via momemtanea,perchè come ho premesso non amo l'appartenenza ad alcun gruppo,anche se devo ammettere che questa parte ormai è da un pò che la recito.Quella del cavologo,voglio dire.
    Ecco come sono fatto.E voi?
    Ciao,Sebastiano.

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6715
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: Siamo tutti fatti.Come?

    Post  piroGallo on Mon Feb 22, 2010 5:59 pm

    iano wrote:Io lo sò come sono fatto e col tempo ho imparato ad assecondarmi.
    Assecondarmi è stato per me il mio miglior investimento.
    Così ad esempio da tempo ho smesso di cercare di essere parte di un ideale o di una teoria.
    Poi come tutti voi vivo in un mondo di percezioni commiste di suggestione al punto che io credo questa sia funzionale a quelle.
    Entrambe mi appaiono fatte della stessa materia che poi è la stessa di cui sono fatti i sogni.
    La suggestione stessa ha forme molteplici come quando ci prospetta una possibile realtà degna di essere indagata o come quando ci conduce sui sentieri dell'assoluto e della verità.
    In quest'ultimo caso nulla possono più i nostri sensi che vanno a cozzare contro le pareti di un castello di sabbia che il nostro credo ha reso duro e splendente diamante.
    Nulla può contro questa fede,ma cosa è questa appunto se non il prodotto più alto e raffinato della suggestione.
    E voi sapete bene che senza una fede di qualunque tipo non si và da nessuna parte.
    L'altro tipo di suggestione è invece,quello che presiede alla creazione di modelli della realtà momentanei e modificabili.
    Ma si fà presto a capire come le due cose facilmente si confondono e in fondo ,è inutile che ce lo neghiamo,un tecnico che voglia uscire dalla mediocrità e che voglia veramente eccellere ci riesce solo quando crede in quello che fà.
    Comprensibile quindi la reazione di certi tecnici che si trovano ad interpretare la parte del bue che dice cornuto all'asino,quando il povero malcapitato di turno fà presente che con le orecchie lui ha percepito una possibile realtà alternativa.
    Con questa reazione comprensibile il tecnico preserva il proprio lavoro,la propria sfera emotiva e,nei casi più gravi,anche la propria integrità fisica.
    Egli sà bene infatti che non importa quante siano state le prove a sostegno della sua teoria e che ne basta una contro per far sbricioalre il castello che non è mai di diamante ,ma al massimo di sabbia quarzosa.
    Tutte queste considerazioni che sembrano avere profonde implicazioni filosofiche,e forse anche un filo logico,sono nate nella testa di un semplice audiofilo fortemente suggestionato dal suo hobby dopo aver scoperto che questo,il filo,fà una gran differenza,e traccia anche un confine fra chi ci crede e chi no.
    In entrambe le parti comunque agisce la suggestione facendo sentire agli uni ciò che non c'è e non facendo sentire agli altri ciò che c'è.
    Io faccio parte del primo gruppo,ma solo in via momemtanea,perchè come ho premesso non amo l'appartenenza ad alcun gruppo,anche se devo ammettere che questa parte ormai è da un pò che la recito.Quella del cavologo,voglio dire.
    Ecco come sono fatto.E voi?
    Ciao,Sebastiano.

    io, momentaneamente, sono ateo.


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

    Banano
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10871
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Età : 41
    Località : ...al mare....ma dall'altra parte!

    Re: Siamo tutti fatti.Come?

    Post  Banano on Mon Feb 22, 2010 10:58 pm

    IO...Sono un sognatore disilluso a tratti... ascolto con emozione ciò che mi dona emozione, perchè una vita di banalità senza alcun senso ritmico, diventa inesorfabilmente un'esistenza piana...e come ben si sa nella mediocrità non esiste felicità, ma solo rassegnazione....
    Stimolare costantemente corpo e mente rende moderatamente attivi ed operativi, in grado di evolvere quel pò la nostra specie...

    Le domande son sempre le stesse...chi siamo, da dove veniamo, dove andiamo.....

    I Belive...


    _________________
    Il mio Impianto
    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t14-l-impianto-di-bananetto?highlight=bananetto

    [i]In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

      Current date/time is Sat Dec 03, 2016 6:39 pm