Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page - Page 9
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page

    Share

    pevaril
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1568
    Data d'iscrizione : 2013-03-20

    Re: Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page

    Post  pevaril on Sun Mar 15, 2015 12:29 pm

    lizard wrote:
    hai ragione.
    non ne sono al corrente.
    ma non importa..l'importante è che ti diverti sempre ad ascoltare la tua musica.

    Ripensandoci, anzichè liquidare il discorso con accennati toni di sufficienza ( da parte tua) non credi che sarebbe più utile continuare il confronto in maniera più concreta? Può darsi che abbia riferito alcune inesattezze, ma ovviamente sono pronto a correggere le mie opinioni
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6248
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 63
    Località : Milano

    Re: Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page

    Post  RockOnlyRare on Mon Mar 16, 2015 11:26 am

    Preso anche led zeppelin IV versione singola in vinile a 15 Euro da Amazon, manca solo il vol II che è ancora a 17 Euro.

    Appena arrivato il triplo vinile del primo album, devo dire che anche il concerto live è inciso soprendentemente bene compatibilmente con il fatto che si tratta di una registrazione del 1969, probabilmente registrata con un audience limitata a tutto vantaggio della qualità audio.

    Direi meglio di "The song remains" anche se meno del live del 2007 come evidente dai differenti mezzi a disposizione.

    avatar
    pevaril
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1568
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page

    Post  pevaril on Tue Mar 17, 2015 5:23 pm

    Spinto dalla curiosità suscitata dai commenti entusiastici su questi remaster dei Led Zeppelin, ho acquistato il IV ovviamente in vinile.
    Chiedo aiuto e conforto a chi si senta di esprimere una voce fuori dal coro: amici cari, queste sarebbero le magnifiche rimasterizzazioni di Page ????
    Ovvio che non posso dire nulla dei primi 3 remaster dei L.Z. non avendoli ascoltati , ma il IV è stato per me una delusione cocente

    Spiegatemi e ditemi con lealtà: sono diventato sordo improvvisamente oppure la realtà è proprio quella descritta poc'anzi??


    _________________
    Hey Ho Let's Go
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6248
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 63
    Località : Milano

    Re: Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page

    Post  RockOnlyRare on Tue Mar 17, 2015 5:45 pm

    pevaril wrote:Spinto dalla curiosità suscitata dai commenti entusiastici su questi remaster dei Led Zeppelin, ho acquistato il IV ovviamente in vinile.
    Chiedo aiuto e conforto a chi si senta di esprimere una voce fuori dal coro: amici cari, queste sarebbero le magnifiche rimasterizzazioni di Page ????
    Ovvio che non posso dire nulla dei primi 3 remaster dei L.Z. non avendoli ascoltati , ma il IV è stato per me una delusione cocente

    Spiegatemi e ditemi con lealtà: sono diventato sordo improvvisamente oppure la realtà è proprio quella descritta poc'anzi??

    Quale è stato il tuo termine di paragone per il volume IV ?
    Appena posso lo ascolto per verificare... io ho sentito parlar bene di tutti ad eccezione di Phisical Graffiti che dicono sia un po' una delusione - ma non era eccelsa neppure la registrazione originale perchè ripeto secondo me nel passaggio dalla Atlantic alla Swan la qualità audio è un po' diminuita anche nelle copie originali.

    Vorrei ricordare che i Led Zeppelin non li metterei tra le incisioni migliori di rock in assoluto come riferimento audiofilo, anche se le versioni uscite in cd su "Boxed" e queste recenti rimasterizzazioni suonano secondo me meglio delle copie originali del'epoca.
    E che come già segnalato, la qualità audio dipende anche da brano a brano, si direbbe che nei brani più duri ci sia quasi una volontà del gruppo di restituire un suono più grezzo e "sporco" mentre nei brani più di ampio respiro in cui domina il blues ci sia maggior cura per la qualità audio. Certamente è così per il volume III.

    avatar
    pevaril
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1568
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page

    Post  pevaril on Tue Mar 17, 2015 6:26 pm

    RockOnlyRare wrote:

    Quale è stato il tuo termine di paragone per il volume IV ?
    Appena posso lo ascolto per verificare... io ho sentito parlar bene di tutti ad eccezione di Phisical Graffiti che dicono sia un po' una delusione - ma non era eccelsa neppure la registrazione originale perchè ripeto secondo me nel passaggio dalla Atlantic alla Swan la qualità audio è un po' diminuita anche nelle copie originali.

    Vorrei ricordare che i Led Zeppelin non li metterei tra le incisioni migliori di rock in assoluto come riferimento audiofilo, anche se le versioni uscite in cd su "Boxed" e queste recenti rimasterizzazioni suonano secondo me meglio delle copie originali del'epoca.
    E che come già segnalato, la qualità audio dipende anche da brano a brano, si direbbe che nei brani più duri ci sia quasi una volontà del gruppo di restituire un suono più grezzo e "sporco" mentre nei brani più di ampio respiro in cui domina il blues ci sia maggior cura per la qualità audio. Certamente è così per il volume III.

    No, difatti non ho alcun termine di paragone per il IV, ma resta il fatto che lo trovo molto sgradevole... Se penso ai primi 3 di cui ho diverse stampe, comprese le Classic Records, trovo orribile questa edizione 2014 del IV... Probabile che fosse già così in originale, non mi spiego diversamente. Comunque ritengo molto bassa la qualità audio di questo remaster


    _________________
    Hey Ho Let's Go
    avatar
    pevaril
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1568
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page

    Post  pevaril on Tue Mar 17, 2015 6:31 pm

    RockOnlyRare wrote:



    Vorrei ricordare che i Led Zeppelin non li metterei tra le incisioni migliori di rock in assoluto come riferimento audiofilo

    Lo so benissimo, ma non avanzo pretese in tal senso, tuttavia la resa sonora del IV la giudico scandalosa


    _________________
    Hey Ho Let's Go
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6248
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 63
    Località : Milano

    Re: Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page

    Post  RockOnlyRare on Wed Mar 18, 2015 10:55 am

    pevaril wrote:

    Lo so benissimo, ma non avanzo pretese in tal senso, tuttavia la resa sonora del IV la giudico scandalosa

    Spinto anche dal tuo post mi sono ascoltato per intero ieri sera il vinile arrivato ieri del volume IV.
    Ed ho confrontato buona parte dei brani con la versione pubblicata nel quadruplo CD "boxed" (mi pare 1990 o fine anni 80)

    Un po' come nel caso del volume III, ho riscontrato una certa discontinuità di incisione tra brano e brano.
    Premesso che sono album registrati a volume decisamente più basso della media, quindi per tirare fuori il meglio ci vuole un volume più che generoso, nel mio pre ero quasi a fondo scala (anche perchè il mio pre phono MM ha soli 40 db di guadagno, un po' pochini, l'ideale era 48)

    Comunque il brano meglio inciso è certamente Rock'nRoll, incisione strepitosa che da nettamente la paga anche alla pur ottima incisione di Boxed.

    Niente da dire sull'incisione dei seguenti brani: non straordinaria ma comunque più che valida ho trovato, (non li ho confrontati con Boxed)

    The Battle of Evermore
    Misty Mountain Hop
    Four Sticks
    Going to California

    Veniamo ai brani che sono certamente incisi meno bene

    Black Dog : pur non essendo tanto male, serve un volume alto per tirar fuori il meglio, ma se ascolti la versione di Boxed la differenza è evidente.

    Infile le dolenti note:

    Stairway to Heaven (purttoppo proprio quella !!!!) e When the Levee Breaks.
    Almeno con il mio gira, testina MM Ortophon 2M black + project 9.1 Acryl e pre-phono non commerciale, si avvertono nei momenti più critici evidenti segni di distorsione sulle alte, decisamente fastidiosi specie nella parte finale di Stairway.... (sembra che il tweeter sia difettoso....)

    Le corrispondenti versioni di Boxed sono nettamente più pulite e superiori e non si avvertono distorsioni di sorta.

    Concludendo, secondo me l'incisione del volume IV pur non essendo impeccabile è comunque migliore della versione "normale", anche se non la consiglierei a chi possiede già Boxed.
    Ed il discorso vale a maggior ragione anche per gli altri album specialmente quelli di etichetta Swan che in boxed hanno una resa strepitosa, mi sono riascoltato l'intero terzo cd di boxed e sono rimasto ancora una volta estasiato dal risultato che hanno ottenuto ai tempi.

    Peccato che quando hanno pubblicato Boxed hanno optato per una "antologia" invece che per la ripubblicazione della intera discografia in ordine cronologico, per cui i brani originali ci sono tutti (quelli che mancano uscirono poco dopo in un doppio a parte) ma "sparpagliati" su più cd. Insomma bisognerebbe "ripparli" e rimetterli insieme secondo l'ordine cronologico album per album.

    Questo tutto sommato è il motivo per cui mi sono procurato comunque in vinile 3 dei primi 4 album visto che i vinili originali erano troppo consumati (e comunque suonavano decisamente meno bene di questi).

    Poi se si fa un discorso collezionistico, allora consiglio le versioni in vinile de luxe, anche se solo il volume I è davvero succoso con il doppio lp di un concerto inciso molto bene, gli altri sono pieni di versioni alternative spesso strumentali che lasciano un po' il tempo che trovano.

    Ultimissimo appunto: naturamente dando per scontato di parlare comunque di un impianto hi-fi che si rispetti, diciamo da medio-alto in su, assembrato come si deve.
    E' evidente che la resa del vinile sia enormemente dipendente dalla sorgente analogica di cui si dispone (testina + braccio + pre phono), certamente molto più importante che nel caso di ascolto in cd o formato liquido. Nel primo caso si hanno differenze MACROSCOPICHE, negli altri si parla di dettagli.

    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7167
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page

    Post  lizard on Wed Mar 18, 2015 11:09 am

    RockOnlyRare wrote:
    Peccato che quando hanno pubblicato Boxed hanno optato per una "antologia" invece che per la ripubblicazione della intera discografia in ordine cronologico, per cui i brani originali ci sono tutti (quelli che mancano uscirono poco dopo in un doppio a parte) ma "sparpagliati" su più cd.
    guarda che gli stessi titoli (e gli stessi remasters) in ordine cronologico (senza il live) sono stati inclusi nell'altro box coevo:

    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6248
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 63
    Località : Milano

    Re: Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page

    Post  RockOnlyRare on Wed Mar 18, 2015 11:15 am

    lizard wrote:
    guarda che gli stessi titoli (e gli stessi remasters) in ordine cronologico (senza il live) sono stati inclusi nell'altro box coevo:


    Non lo sapevo, ma sei sicuro che siano le stesse rimasterizzazioni di Boxed del 1990 ?
    Per inciso ho visto che almeno su Amazon.com Box Set - BOXED (come il seguito Remasters 2CD) è ancora in vendita a poco più di 60$... pensavo fosse fuori catalogo da tempo.

    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7167
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page

    Post  lizard on Wed Mar 18, 2015 11:29 am

    sono le stesse.
    ho entrambe i box
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6248
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 63
    Località : Milano

    Re: Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page

    Post  RockOnlyRare on Wed Mar 18, 2015 11:31 am

    [quote="RockOnlyRare"]

    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6248
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 63
    Località : Milano

    Re: Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page

    Post  RockOnlyRare on Wed Mar 18, 2015 11:34 am

    lizard wrote:
    guarda che gli stessi titoli (e gli stessi remasters) in ordine cronologico (senza il live) sono stati inclusi nell'altro box coevo:



    D'altra parte nel 1993, avendo già preso il quadruplo Boxed che per i tempi costava uno sproposito (vicino alle 100.000 lire dei tempi), sarebbe stato impensabile acquistare anche un BOX di 10 cd, visto che allora c'era la spiacevole moda di far pagare i box multipli tot volte un cd singolo, per cui presumo che il box in oggetto in Italia (non c'era ancora Internet) abbia superato le 200.000 lire......

    Per curiosità anche questo super BOX si trova in Amazon USA ma a 187$, in pratica quasi tre volte il Boxed (63$) se ci aggiungi il vol 2 che costa poco, è chiaro che sia spaventosamente caro anche se certamente strepitoso.

    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6248
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 63
    Località : Milano

    Re: Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page

    Post  RockOnlyRare on Wed Mar 18, 2015 11:36 am

    lizard wrote:sono le stesse.
    ho entrambe i box

    Beato te !!!!!!!!! devono esserti costati una fortuna... e ti sei preso anche queste nuove versioni ?

    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7167
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page

    Post  lizard on Wed Mar 18, 2015 1:11 pm

    RockOnlyRare wrote:

    Beato te !!!!!!!!! devono esserti costati una fortuna... e ti sei preso anche queste nuove versioni ?
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 23605
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 59
    Località : Genova

    Re: Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page

    Post  pluto on Wed Mar 18, 2015 1:45 pm

    A leggere questi ultimi commenti mi rendo conto che siamo in una Babele dei tempi moderni. Per carità ognuno ha le sue idee e porta le sue esperienze , ma forse occorrerebbe un minimo comun denominatore x cercare di venirne fuori

    1) in tempi non sospetti avevo provato a suggerire di provare i files in 24/96. Nessuno mi ha considerato.
    Ci riprovo: cercateli in rete. Ognuno può fare un test e decidere da solo (o farseli pure prestare per una prova)

    2) A leggere Pevaril, il suo album è da buttare nel cesso ( e posso pure crederci), però converrai con me che fare un confronto senza un altro riferimento non è proprio attendibile. Dico che ti credo sulla parola perché non ho ascoltato nessuno di questi vinili, avendo i Classic Records e i files 24/96. E se i tuoi riferimenti sono i Classic Records degli altri dischi ma non di questo, ben capisco la tua delusione.  

    Leggendo le Tue parole posso ipotizzare un cattivo trasferimento sul vinile.  Il file suona molto meglio e non è da buttare nel cesso
    Quindi da qualche parte c'è qualcosa che non torna.

    3) ora cercando di dare pure io il mio contributo, il disco Classic Records del IV è tutto tranne che mediocre e i miei giudizi sono esattamente opposti a quelli di Rock
    - Rock n Roll che lui definisce come il migliore, è per me il peggiore e una ragione c'è:  è inciso in puro rock n roll sound (strano  Laughing ). Voce ok ma chitarra (una delle specialità di Page come registrazione) sporca, come si faceva in USA x tanti artisti R&R. Per me è voluto 100% e Enciclopedia Liz potrebbe illuminarci in merito

    - Stairway to heaven: forse il migliore. Voce perfetta, chitarra nel solito Page mood e batteria fantastica. La distorsione che Rock dice di rilevare alla fine, inesistente. Anzi invita ad alzare il volume

    Ps x Rock: ho un presentimento e non prenderla come una critica ma un invito a controllare. Potresti avere 2 problemi
    - se vai a fine corsa con il volume, siamo ai limiti e non è una situazione ideale. Il mio originale ed il CR non sono registrati bassi e la mia manopola si trova vicino al solito livello
    - se senti distorsione su quel brano che guarda caso è proprio alla fine della prima facciata, potresti avere un antiskating non proprio corretto. Specie se la senti alla fine. Prova a correggere l'antiskating e soprattutto aumenta di un 10% il peso. Ci scommetto i miei 5 cents che migliorerà. Costa poco tentare. Facci sapere

    In conclusione e mettendo insieme

    - io credo che i nastri di partenza siano ottimi, non buoni (succedeva lo stesso all Deutsche Grammophon con i dischi di Karajan). Il tutto in relazione all'epoca naturalmente
    - La Classic Records finora è l'unica ristampa (a mio gusto) che valga la pena cercare in vinile, ma ormai le quotazioni sono alle stelle.
    - i files sono un eccellente lavoro di pulizia e daranno buone soddisfazioni. Provarli costa poco.

    Sui vinili di questa rimasterizzazione nulla saccio e lascio a voi i commenti visto che li avete, ma se site così insoddisfatti, a meno di cantonate nei giudizi, allora vuol dire che hanno lavorato male come stampa etc.  Amen

    PPS un rápido confronto tra un vinile d'epoca (stampa Inglese o Olandese, non ricordo bene) e la copia Classic Records rivela un suono un po' più sporco ovunque, molto più chiuso, una voce un po' velata rispetto all'incredibile pulizia del CR. Il Mediobasso x contro è più in evidenza, ma aumenta un po' questa sensazione di mancanza di pulizia che invece è la vera forza del CR
    Non so se questi sono i difetti che Pevaril trova esasperati nel suo disco e si ritrova nei commenti su questi CR in generale

    Ma anche in questo caso non rilevo distorsione nel finale, dove occorre scaricare i cavalli (leggi watts dell'ampli) e ne occorrono parecchi
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6248
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 63
    Località : Milano

    Re: Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page

    Post  RockOnlyRare on Wed Mar 18, 2015 2:14 pm

    pluto wrote:A leggere questi ultimi commenti mi rendo conto che siamo in una Babele dei tempi moderni. Per carità ognuno ha le sue idee e porta le sue esperienze , ma forse occorrerebbe un minimo comun denominatore x cercare di venirne fuori

    1) in tempi non sospetti avevo provato a suggerire di provare i files in 24/96. Nessuno mi ha considerato.
    Ci riprovo: cercateli in rete. Ognuno può fare un test e decidere da solo (o farseli pure prestare per una prova)

    2) A leggere Pevaril, il suo album è da buttare nel cesso ( e posso pure crederci), però converrai con me che fare un confronto senza un altro riferimento non è proprio attendibile. Dico che ti credo sulla parola perché non ho ascoltato nessuno di questi vinili, avendo i Classic Records e i files 24/96. E se i tuoi riferimenti sono i Classic Records degli altri dischi ma non di questo, ben capisco la tua delusione.  

    Leggendo le Tue parole posso ipotizzare un cattivo trasferimento sul vinile.  Il file suona molto meglio e non è da buttare nel cesso
    Quindi da qualche parte c'è qualcosa che non torna.

    3) ora cercando di dare pure io il mio contributo, il disco Classic Records del IV è tutto tranne che mediocre e i miei giudizi sono esattamente opposti a quelli di Rock
    - Rock n Roll che lui definisce come il migliore, è per me il peggiore e una ragione c'è:  è inciso in puro rock n roll sound (strano  Laughing ). Voce ok ma chitarra (una delle specialità di Page come registrazione) sporca, come si faceva in USA x tanti artisti R&R. Per me è voluto 100% e Enciclopedia Liz potrebbe illuminarci in merito

    - Stairway to heaven: forse il migliore. Voce perfetta, chitarra nel solito Page mood e batteria fantastica. La distorsione che Rock dice di rilevare alla fine, inesistente. Anzi invita ad alzare il volume

    Ps x Rock: ho un presentimento e non prenderla come una critica ma un invito a controllare. Potresti avere 2 problemi
    - se vai a fine corsa con il volume, siamo ai limiti e non è una situazione ideale. Il mio originale ed il CR non sono registrati bassi e la mia manopola si trova vicino al solito livello
    - se senti distorsione su quel brano che guarda caso è proprio alla fine della prima facciata, potresti avere un antiskating non proprio corretto. Specie se la senti alla fine. Prova a correggere l'antiskating e soprattutto aumenta di un 10% il peso. Ci scommetto i miei 5 cents che migliorerà. Costa poco tentare. Facci sapere

    In conclusione e mettendo insieme

    - io credo che i nastri di partenza siano ottimi, non buoni (succedeva lo stesso all Deutsche Grammophon con i dischi di Karajan). Il tutto in relazione all'epoca naturalmente
    - La Classic Records finora è l'unica ristampa (a mio gusto) che valga la pena cercare in vinile, ma ormai le quotazioni sono alle stelle.
    - i files sono un eccellente lavoro di pulizia e daranno buone soddisfazioni. Provarli costa poco.

    Sui vinili di questa rimasterizzazione nulla saccio e lascio a voi i commenti visto che li avete, ma se site così insoddisfatti, a meno di cantonate nei giudizi, allora vuol dire che hanno lavorato male come stampa etc.  Amen

    PPS un rápido confronto tra un vinile d'epoca (stampa Inglese o Olandese, non ricordo bene) e la copia Classic Records rivela un suono un po' più sporco ovunque, molto più chiuso, una voce un po' velata rispetto all'incredibile pulizia del CR. Il Mediobasso x contro è più in evidenza, ma aumenta un po' questa sensazione di mancanza di pulizia che invece è la vera forza del CR
    Non so se questi sono i difetti che Pevaril trova esasperati nel suo disco e si ritrova nei commenti su questi CR in generale

    Ma anche in questo caso non rilevo distorsione nel finale, dove occorre scaricare i cavalli (leggi watts dell'ampli) e ne occorrono parecchi

    Grazie Pluto per il tuo contributo molti interessante.
    Ammetto di non aver fatto ancora paragoni tra i files 24-96 ed il vinile, li farò di certo, avevo fatto qualche paragone tra la versione di Boxed del 90 e gli hi-res, ed era una "bella lotta" tra i due (ma ho ascoltato solo 3-4 brani senza approfondire più di tanto, troppo poco per un giudizio).

    In dettaglio il mio giudizio è legato anche al confronto con la versione di Boxed.
    Rock n Roll è decisamente migliore nei bassi rispetto a Boxed, è vero che il suono è un po' "sporco" ma come hai detto è in un certo senso un effetto voluto, cosa che del resto ho fatto notare a mia volta parlando del volume III, in cui i brani più duri sono quelli incisi in modo meno pulito, più "sporco".
    In sostanza non intendevo dire che Rock n Roll sia il brano meglio inciso dell'album, ma che la versione su vinile era quella che traeva più vantaggio rispetto alla pur ottima versione di Boxed, non l'avevo mai sentita così emozionante (poi per carità è una mia impressione oltetutto su un solo ascolto).

    Il dover alzare il volume è come scritto dovuto al fatto che il pre phono che mi hanno prestato ha un guadagno di soli 40 db mentre ci vorrebbe di almeno 48. (gli ingressi phono del mio pre soffrono di un fastidioso falso contatto che anche con ripuliture varie non siamo riusciti ad eliminare ecco la scelta di un pre-phono SOLO MM in attesa di una soluzione definitiva quando prima o poi passerò as una MC e relativo pre-phono).
    In ogni caso anche quando usavo il phono del pre, il volume di uscita era sempre maggiore di quello necessario per ascoltare il cd, che mediamente sono incisi a volume più alto. Capitava anche tra vinili, gli album incisi negli anni 80-90 erano incisi a volume più alto di quelli anni 60 e 70.
    Il pre ha all'occorrenza anche un tasto "alto guadagno" ma preferisco se posso farne a meno. E tutto sommato non serve. Ieri i led di uscita indicavano tranquillamente i 50 w di picco, che è solitamente il limite oltre il quale cerco di non spingermi mai per non "esagerare"....

    Discorso taratura ed antiskating, il suggerimento è interessante, però va detto che l'il mio antiskating è di quello a contrappeso per cui di fatto ha sole tre posizioni, e con quella testina è già nella posizione più esterna (massima). Il gira + testina me lo ha tarato direttamente il venditore tramite il tecnico che lo supporta nell'assistenza, con tanto di "guai a te se cambi qualcosa".... poi magari ha sbagliato tutto !!!!
    La cosa che mi lascia dubbioso è che se ci fosse una taratura errata come ipotizzi, il problema lo avrei su molti vinili (se non tutti), invece l'ho notato ieri sera per la prima volta, oddio magari c'era e non me ne ero accorto, ma sarei più propenso a pensare che la colpa sia di quel vinile (o quella incisione). Dovrò fare altre prove.

    PS. visto che non siamo lontani, se per caso capiti a Milano sai bene che sei più che il benvenuto con tanto di pizza e/o cena e/o ristorante offerto "dalla casa" !!!!!!!




    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6248
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 63
    Località : Milano

    Re: Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page

    Post  RockOnlyRare on Wed Mar 18, 2015 2:18 pm

    lizard wrote:

    MALE, un "collezionista" come te .......... comunque si trovano anche in hi-res, mentre l'edizione de luxe in 2 cd costa circa 13 euro mi pare.
    Scherzi a parte, se non sei interessato ai bonus, non conviene spendere visto che le versioni del 93 sono altrettanto valide se non addirittura meglio.

    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 23605
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 59
    Località : Genova

    Re: Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page

    Post  pluto on Wed Mar 18, 2015 2:55 pm

    RockOnlyRare wrote:

    Discorso taratura ed antiskating, il suggerimento è interessante, però va detto che l'il mio antiskating è di quello a contrappeso per cui di fatto ha sole tre posizioni, e con quella testina è già nella posizione più esterna (massima). Il gira + testina me lo ha tarato direttamente il venditore tramite il tecnico che lo supporta nell'assistenza, con tanto di "guai a te se cambi qualcosa".... poi magari ha sbagliato tutto  !!!!  
    La cosa che mi lascia dubbioso è che se ci fosse una taratura errata come ipotizzi, il problema lo avrei su molti vinili (se non tutti), invece l'ho notato ieri sera per la prima volta, oddio magari c'era e non me ne ero accorto, ma sarei più propenso a pensare che la colpa sia di quel vinile (o quella incisione). Dovrò fare altre prove.

    PS. visto che non siamo lontani, se per caso capiti a Milano sai bene che sei più che il benvenuto con tanto di pizza e/o cena e/o ristorante offerto "dalla casa" !!!!!!!


    Un piccolo OT x spiegarti meglio

    a) su quello che fanno i venditori etc da anni ho qualche dubbio. A volte sono i migliori del mondo, a volte sono frettolosi. Una ricontrollata non fa mai male ed aumenta la ns esperienza

    b) non è assolutamente vero che il problema si dovrebbe manifestare su tutti i dischi

    Ho un disco di Chet Baker che da anni è il mio riferimento x la messa a punto più che tante altre cose. I costruttori di testine indicano sempre un peso di lettura molto basso che normalmente va bene con il 90% dei dischi. Ma non con quelli critici che sono quelli che hanno il crescendo nella parte finale di una facciata e con le note più acute e stridule ( mi vergogno a dire stridule x Chet Baker ma giusto x far capire) o con le cannonate tipo Ouverture 1810 di Tchaikovsky.

    Ebbene questo disco distorceva sempre in un certo punto e dopo molti tentativi ero quasi arrivato a credere che fosse un errore di incisione (antiskating e overhang controllati varie volte.)  Poi ho portato il peso su di uno 0,2 gr e rifatto tutto. Magia
    Ero troppo basso io con il peso x quel disco. Portato a + 0,3 e ricontrollato tutto un'altra volta. Ora fila liscio. A volte l'orecchio è il miglior strumento. Quando quel disco a casa suona bene, allora da me vuol dire che sono a buon punto

    Il fatto che il tuo antiskating sia a 3 posizioni fisse, aumenta i miei sospetti.  Lascia l'antiskating e prova solo con il peso. Ma devi avere una bilancina x verificare il tutto altrimenti non iniziare nemmeno

    Dai che vinco 5 cents Laughing

    Grazie x l'invito che ricambio..  a presto
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6248
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 63
    Località : Milano

    Re: Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page

    Post  RockOnlyRare on Wed Mar 18, 2015 4:22 pm

    pluto wrote:

    Un piccolo OT x spiegarti meglio

    a) su quello che fanno i venditori etc da anni ho qualche dubbio. A volte sono i migliori del mondo, a volte sono frettolosi. Una ricontrollata non fa mai male ed aumenta la ns esperienza

    b) non è assolutamente vero che il problema si dovrebbe manifestare su tutti i dischi

    Ho un disco di Chet Baker che da anni è il mio riferimento x la messa a punto più che tante altre cose. I costruttori di testine indicano sempre un peso di lettura molto basso che normalmente va bene con il 90% dei dischi. Ma non con quelli critici che sono quelli che hanno il crescendo nella parte finale di una facciata e con le note più acute e stridule ( mi vergogno a dire stridule x Chet Baker ma giusto x far capire) o con le cannonate tipo Ouverture 1810 di Tchaikovsky.

    Ebbene questo disco distorceva sempre in un certo punto e dopo molti tentativi ero quasi arrivato a credere che fosse un errore di incisione (antiskating e overhang controllati varie volte.)  Poi ho portato il peso su di uno 0,2 gr e rifatto tutto. Magia
    Ero troppo basso io con il peso x quel disco. Portato a + 0,3 e ricontrollato tutto un'altra volta. Ora fila liscio. A volte l'orecchio è il miglior strumento. Quando quel disco a casa suona bene, allora da me vuol dire che sono a buon punto

    Il fatto che il tuo antiskating sia a 3 posizioni fisse, aumenta i miei sospetti.  Lascia l'antiskating e prova solo con il peso. Ma devi avere una bilancina x verificare il tutto altrimenti non iniziare nemmeno

    Dai che vinco 5 cents Laughing

    Grazie x l'invito che ricambio..  a presto

    Beh grazie di nuovo per le ulteriori spiegazioni. Premetto che negli anni 70-80 andavo a montare impianti, quindi anche giradischi, a domicilio, per cui quello di montare testine e tarare gira era una cosa che facevo normalmente, in questo caso non l'ho fatto perchè il negoziante ha insistito perchè facesse tutto il suo tecnico di fiducia.

    Ma è probabilissimo che tu abbia ragione sul fatto che potrebbe essere necessaria un piccolo aumento della pressione è che il problema potrebbe rientrare.
    Mi sa che la bilancina non ce l'ho più, l'avevo ma 35 anni fa (ed era probabilmente una schifezza), ai tempi si bilanciava il braccio in modo da essere perfettamente in equilibrio e si applicava la pressione indicata dallo strumento che c'era nel braccio. La bilancina era un "in più" per ulteriore verifica.

    Ricolgo l'occasione per una tua visita con annessa (tua) bilancina Embarassed


    avatar
    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 7167
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page

    Post  lizard on Wed Mar 18, 2015 4:34 pm

    Vorrei puntualizzare solo due cose,in questo caravanserraglio di opinioni.
    Non insinuate che i lavori pubblicati su Swan Song siano più scadenti degli altri.
    Vi ricordo che l'etichetta fu fondata da Grant e gli Zeppelin per permettere al gruppo ed a Grant in primis di arricchirsi più di qualsiasi altro gruppo,evitando gli obblighi contrattuali ormai usuali.
    Grant non fece né più né meno di cio’ che avevano fatto i Beatles con la Apple,ma in modo assai più vantaggioso,con una clausola che ne sancì definitivamente l'appartenenza indissolubile al gruppo stesso.
    Grant era il 5° Zeppelin.
    Per contro,il gruppo (ed altri quali ad es. i Bad Company),avevano la possibilità di pubblicare dei lavori più inclini ai propri gusti,senza gli obblighi di scadenze delle Majors o di hit confezionati per le radio,cosa che era già stata disapprovata con Stairway To Heaven,troppo poco commerciale per l’epoca.
    Perché all’epoca andavano per la maggiore i 45 giri da 3 minuti,come andavano per la maggiore gli albums doppi (e tripli)…
    E finalmente lo zeppelin ebbe la possibilità di pubblicarne uno,che sta allo zeppelin come l’Electric Ladyland a Hendrix,come The Lamb ai Genesis,come White album ai Beatles,come Quadrophenia per gli Who..e l’atmosfera di incanto e magìa è profusa in ogni traccia,a partire dall’ipnotico riff Kashmir,vera gemma insuperata del disco,che nasce dai viaggi di Plant & Page in Marocco:
    uno dei primi esempi di world music,contaminazione ed integrazione razziale/musicale,assai in anticipo coi tempi.
    Un album che vale la pena acquistare come ho già detto solo per la copertina fustellata,assai simile a quella meravigliosa (e precedente…),di Academy in Peril del grande John Cale,griffata dal Maestro Warhol.
    E gia’ solo per la copertina,un vero rompicapo per l’epoca,la pubblicazione fu ritardata per parecchi mesi.
    Ma le incisioni..gli studi di registrazione,la qualità del materiale erano assolutamente supervisionate da Page in persona.
    Gli studi in particolare erano quelli dell’ Hampshire (la famosa casa stregata) dell’album IV°,uscito per la Atlantic e altri brani furono confezionati con lo Studio Mobile degli Stones,lo stesso usato ad es. per la realizzazione del live Babylon By Bus di Bob Marley (2° me ineccepibile) e di tantissimi altri,Stones compresi.
    I tecnici,produttori ed ingegneri, erano il meglio sulla piazza: Eddie Kramer, presente già nel secondo album,che aveva già mixato House of the Holy (e altri album degli Stones,Peter Frampton,Hendrix), Ron Nevison (Jefferson Starship,Grand Funk,Kiss)e Ron Lane,che utilizzo’ anche il suo personale studio mobile,un bel sandwich farcito di Studer e Revox,quanto di più analogico ci potesse essere (Dio vi benedica).
    Il mixaggio fu effettuato ai famosissimi Olympic Studios di Londra (vedi Hendrix),che ho già menzionato.
    Questa è la storia.
    Il resto,compreso la necessità di possedere delle tracce già scartate,è come sempre opinabile.
    Vi lascio alle vostre elucubrazioni,ma ricordate sempre quello che dice Page:

    "Qualunque anno fosse e dovunque fossimo,le cose mediocri dei Led Zeppelin erano sempre migliori di quelle migliori di chiunque altro."

    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6248
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 63
    Località : Milano

    Re: Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page

    Post  RockOnlyRare on Wed Mar 18, 2015 4:44 pm

    lizard wrote:Vorrei puntualizzare solo due cose,in questo caravanserraglio di opinioni.
    Non insinuate che i lavori pubblicati su Swan Song siano più scadenti degli altri.
    Vi ricordo che l'etichetta fu fondata da Grant e gli Zeppelin per permettere al gruppo ed a Grant in primis di arricchirsi più di qualsiasi altro gruppo,evitando gli obblighi contrattuali ormai usuali.
    Grant non fece né più né meno di cio’ che avevano fatto i Beatles con la Apple,ma in modo assai più vantaggioso,con una clausola che ne sancì definitivamente l'appartenenza indissolubile al gruppo stesso.
    Grant era il 5° Zeppelin.
    Per contro,il gruppo (ed altri quali ad es. i Bad Company),avevano la possibilità di pubblicare dei lavori più inclini ai propri gusti,senza gli obblighi di scadenze delle Majors o di hit confezionati per le radio,cosa che era già stata disapprovata con Stairway To Heaven,troppo poco commerciale per l’epoca.
    Perché all’epoca andavano per la maggiore i 45 giri da 3 minuti,come andavano per la maggiore gli albums doppi (e tripli)…
    E finalmente lo zeppelin ebbe la possibilità di pubblicarne uno,che sta allo zeppelin come l’Electric Ladyland a Hendrix,come The Lamb ai Genesis,come White album ai Beatles,come Quadrophenia per gli Who..e l’atmosfera di incanto e magìa è profusa in ogni traccia,a partire dall’ipnotico riff Kashmir,vera gemma insuperata del disco,che nasce dai viaggi di Plant & Page in Marocco:
    uno dei primi esempi di world music,contaminazione ed integrazione razziale/musicale,assai in anticipo coi tempi.
    Un album che vale la pena acquistare come ho già detto solo per la copertina fustellata,assai simile a quella meravigliosa (e precedente…),di Academy in Peril del grande John Cale,griffata dal Maestro Warhol.
    E gia’ solo per la copertina,un vero rompicapo per l’epoca,la pubblicazione fu ritardata per parecchi mesi.
    Ma le incisioni..gli studi di registrazione,la qualità del materiale erano assolutamente supervisionate da Page in persona.
    Gli studi in particolare erano quelli dell’ Hampshire (la famosa casa stregata) dell’album IV°,uscito per la Atlantic e altri brani furono confezionati con lo Studio Mobile degli Stones,lo stesso usato ad es. per la realizzazione del live Babylon By Bus di Bob Marley (2° me ineccepibile) e di tantissimi altri,Stones compresi.
    I tecnici,produttori ed ingegneri, erano il meglio sulla piazza: Eddie Kramer, presente già nel secondo album,che aveva già mixato House of the Holy (e altri album degli Stones,Peter Frampton,Hendrix), Ron Nevison (Jefferson Starship,Grand Funk,Kiss)e Ron Lane,che utilizzo’ anche il suo personale studio mobile,un bel sandwich farcito di Studer e Revox,quanto di più analogico ci potesse essere (Dio vi benedica).
    Il mixaggio fu effettuato ai famosissimi Olympic Studios di Londra (vedi Hendrix),che ho già menzionato.
    Questa è la storia.
    Il resto,compreso la necessità di possedere delle tracce già scartate,è come sempre opinabile.
    Vi lascio alle vostre elucubrazioni,ma ricordate sempre quello che dice Page:

    "Qualunque anno fosse e dovunque fossimo,le cose mediocri dei Led Zeppelin erano sempre migliori di quelle migliori di chiunque altro."


    applausi applausi applausi applausi applausi applausi

    Molto molto interessante, però alla resa dei fatti IMHO Phisical Graffiti non ha mai brillato per la qualità dell'incisione, neppure quando presi il vinile originale, rispetto agli album precedenti. In ogni caso i brani tratti ad esempio da BOXED si sentono molto bene, meglio che nel vinile. Invece pare che la recente rimasterizzazione sia quella che ha convinto meno gli acquirenti (pare, io non la possiedo).
    La copertina è FAVOLOSA, su questo non ci sono dubbi, (ma anche molte delle altre degli album precedenti erano bellissime - no commenti per CODA)

    Non mi soffermo tanto sul giudizio personale sui brani, a suo tempo il doppio ricevette recensioni ultra positive, però gli zepp dei primi 4 album a me piacevano di più.

    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 23605
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 59
    Località : Genova

    Re: Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page

    Post  pluto on Wed Mar 18, 2015 5:07 pm

    Spero non ti riferissi a me Mastro Liz.
    Da sempre sono convinto che i loro nastri analogici fossero tra le cose migliori dell'epoca e Page era avanti parecchio rispetto agli altri a partire dall'uso del microfono addizionale x dare maggiore profondità al suono etc

    Io volevo soltanto far presente che queste rimasterizzazioni ultime di Page non sono male (anzi) se ascoltate in Liquida 24/96. Dei vinili non saprei e non intendo comprarli, x cui posso solo starmene del giudizio di chi li ha.

    E si cercava di dare un piccolo consiglio a Rock che mi pare ascoltasse il disco con una macinacaffè piuttosto che con un gira ben settato sunny

    Anzi ora mi vado a risentire pure Graffiti .. Laughing
    avatar
    pevaril
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1568
    Data d'iscrizione : 2013-03-20
    Località : South Italy

    Re: Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page

    Post  pevaril on Wed Mar 18, 2015 5:16 pm

    pluto wrote:A leggere questi ultimi commenti mi rendo conto che siamo in una Babele dei tempi moderni. Per carità ognuno ha le sue idee e porta le sue esperienze , ma forse occorrerebbe un minimo comun denominatore x cercare di venirne fuori

    1) in tempi non sospetti avevo provato a suggerire di provare i files in 24/96. Nessuno mi ha considerato.
    Ci riprovo: cercateli in rete. Ognuno può fare un test e decidere da solo (o farseli pure prestare per una prova)

    2) A leggere Pevaril, il suo album è da buttare nel cesso ( e posso pure crederci), però converrai con me che fare un confronto senza un altro riferimento non è proprio attendibile. Dico che ti credo sulla parola perché non ho ascoltato nessuno di questi vinili, avendo i Classic Records e i files 24/96. E se i tuoi riferimenti sono i Classic Records degli altri dischi ma non di questo, ben capisco la tua delusione.  

    Leggendo le Tue parole posso ipotizzare un cattivo trasferimento sul vinile.  Il file suona molto meglio e non è da buttare nel cesso
    Quindi da qualche parte c'è qualcosa che non torna.

    3) ora cercando di dare pure io il mio contributo, il disco Classic Records del IV è tutto tranne che mediocre e i miei giudizi sono esattamente opposti a quelli di Rock
    - Rock n Roll che lui definisce come il migliore, è per me il peggiore e una ragione c'è:  è inciso in puro rock n roll sound (strano  Laughing ). Voce ok ma chitarra (una delle specialità di Page come registrazione) sporca, come si faceva in USA x tanti artisti R&R. Per me è voluto 100% e Enciclopedia Liz potrebbe illuminarci in merito

    - Stairway to heaven: forse il migliore. Voce perfetta, chitarra nel solito Page mood e batteria fantastica. La distorsione che Rock dice di rilevare alla fine, inesistente. Anzi invita ad alzare il volume

    Ps x Rock: ho un presentimento e non prenderla come una critica ma un invito a controllare. Potresti avere 2 problemi
    - se vai a fine corsa con il volume, siamo ai limiti e non è una situazione ideale. Il mio originale ed il CR non sono registrati bassi e la mia manopola si trova vicino al solito livello
    - se senti distorsione su quel brano che guarda caso è proprio alla fine della prima facciata, potresti avere un antiskating non proprio corretto. Specie se la senti alla fine. Prova a correggere l'antiskating e soprattutto aumenta di un 10% il peso. Ci scommetto i miei 5 cents che migliorerà. Costa poco tentare. Facci sapere

    In conclusione e mettendo insieme

    - io credo che i nastri di partenza siano ottimi, non buoni (succedeva lo stesso all Deutsche Grammophon con i dischi di Karajan). Il tutto in relazione all'epoca naturalmente
    - La Classic Records finora è l'unica ristampa (a mio gusto) che valga la pena cercare in vinile, ma ormai le quotazioni sono alle stelle.
    - i files sono un eccellente lavoro di pulizia e daranno buone soddisfazioni. Provarli costa poco.

    Sui vinili di questa rimasterizzazione nulla saccio e lascio a voi i commenti visto che li avete, ma se site così insoddisfatti, a meno di cantonate nei giudizi, allora vuol dire che hanno lavorato male come stampa etc.  Amen

    PPS un rápido confronto tra un vinile d'epoca (stampa Inglese o Olandese, non ricordo bene) e la copia Classic Records rivela un suono un po' più sporco ovunque, molto più chiuso, una voce un po' velata rispetto all'incredibile pulizia del CR. Il Mediobasso x contro è più in evidenza, ma aumenta un po' questa sensazione di mancanza di pulizia che invece è la vera forza del CR
    Non so se questi sono i difetti che Pevaril trova esasperati nel suo disco e si ritrova nei commenti su questi CR in generale

    Ma anche in questo caso non rilevo distorsione nel finale, dove occorre scaricare i cavalli (leggi watts dell'ampli) e ne occorrono parecchi


    Salve, cercherò di risponderti in maniera esauriente, sebbene la carne al fuoco sia tantissima

    2) indubbiamente la metodica che ho adottato non è la più idonea, il mio confronto si è basato sulla comparazione tra questa ristampa 2014 di LZ IV ed i precedenti in originale o ristampe varie (comprese le 3 Classic Records) per cui sono giunto alla conclusione forse precipitosa ed azzardata che il IV suona peggio degli altri. Senza giungere ai livelli eccelsi delle C R ho stampe anche italiane dell' I II III che secondo me suonano decentemente, sebbene con quell'effetto loudness che caratterizza il pressaggio nostrano Laughing Laughing

    Sui vinili di questa rimasterizzazione nulla saccio e lascio a voi i commenti visto che li avete, ma se site così insoddisfatti, a meno di cantonate nei giudizi, allora vuol dire che hanno lavorato male come stampa etc. Amen wrote:

    Ma no, probabilmente sono l'unico ad aver riscontrato questo problema


    PPS un rápido confronto tra un vinile d'epoca (stampa Inglese o Olandese, non ricordo bene) e la copia Classic Records rivela un suono un po' più sporco ovunque, molto più chiuso, una voce un po' velata rispetto all'incredibile pulizia del CR. Il Mediobasso x contro è più in evidenza, ma aumenta un po' questa sensazione di mancanza di pulizia che invece è la vera forza del CR Non so se questi sono i difetti che Pevaril trova esasperati nel suo disco e si ritrova nei commenti su questi CR in generale wrote:

    Mi ritrovo perfettamente in questa opinione



    _________________
    Hey Ho Let's Go
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 23605
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 59
    Località : Genova

    Re: Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page

    Post  pluto on Wed Mar 18, 2015 5:52 pm

    Be allora sarei curioso di sentire l'opinione di qualcun altro che ha provato la ristampa in questione in vinile
    Non sono così certo che Pevaril sia l'unico deluso e capisco la sua delusione

    Sulle ristampe a 180/200 etc etc ho un' opinione particolare: o si comprano quelle delle case specializzate (OMR, Pulse, CR, Speaker Corner etc) o in linea di massima meglio lasciar perdere. A parte qualche rara eccezione, queste case danno sempre un prodotto di pregio che raramente delude e normalmente la loro attività principale parte da un'accurata pulizia dei nastri per poi arrivare ad un trasferimento su vinile con ottime macchine

    Le ristampette che vanno tanto di moda oggi, sono mediamente deludenti almeno x chi ha avuto modo o di acquistare originali ben suonanti o ristampe di pregio

    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6248
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 63
    Località : Milano

    Re: Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page

    Post  RockOnlyRare on Wed Mar 18, 2015 6:03 pm

    pluto wrote:Be allora sarei curioso di sentire l'opinione di qualcun altro che ha provato la ristampa in questione in vinile
    Non sono così certo che Pevaril sia l'unico deluso e capisco la sua delusione

    Sulle ristampe a 180/200 etc etc ho un' opinione particolare: o si comprano quelle delle case specializzate (OMR, Pulse, CR, Speaker Corner etc) o in linea di massima meglio lasciar perdere. A parte qualche rara eccezione, queste case danno sempre un prodotto di pregio che raramente delude e normalmente la loro attività principale parte da un'accurata pulizia dei nastri per poi arrivare ad un trasferimento su vinile con ottime macchine

    Le ristampette che vanno tanto di moda oggi, sono mediamente deludenti almeno x chi ha avuto modo o di acquistare originali ben suonanti o ristampe di pregio


    sposo in pieno le tue considerazioni , il guaio è che, specie in ambito rock-leggera, si deve un po' prendere quello che passa il convento, non sempre si trovano gli originali a prezzi abbordabili ed in buone condizioni. Jazz e Classica in questo sono decisamente trattate meglio, anche perchè spesso già l'edizione originale era incisa come Dio comanda... mentre nel rock come si dice non si può tirar fuori sangue dalle rape, se un'incisione era mediocre all'origine, si può far ben poco.

    Va un pò meglio (o meno peggio) con i dischi di nuova incisione, proposti in vari formati ma anche qui occorre far attenzione sia ai prezzi che alle versioni "de luxe", talvolta il vinile ha dei brani in più delle'dizione CD, ma talvolta ne ha in meno (es l'ultimo dei Pink Floyd).

    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 23605
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 59
    Località : Genova

    Re: Led Zeppelin Remastered by Jimmy Page

    Post  pluto on Wed Mar 18, 2015 6:13 pm

    Ecco questa delle edizioni De Luxe è un'altra porcata commerciale

    A me sta benissimo che ci sia un'edizione De Luxe in CD dove ti danno il CD standard + un altro con un DVD delle prove o un Cd con altre "Takes"

    Ma quello di Knopfler x es è una vaccata. IL CD normale ha tot brani, il De Luxe 4/5 in più. Gli artisti si dovrebbero ribellare a queste bassezze commerciali che invogliano solo a piratare. Un CD è un CD, è un'opera compiuta con un nr ben preciso di brani.

    Sarebbe come a dire. Paghi 15 euro e ti do 10 brani. Paghi 15 o 20 e te ne do 15.



    Alla faccia del valore artistico dell'opera

      Current date/time is Sat Nov 18, 2017 12:02 am